perche' quelle strane gocce di sangue sul corpo di jennifer? regia di Giuliano Carnimeo Italia 1973
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

perche' quelle strane gocce di sangue sul corpo di jennifer? (1973)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film PERCHE' QUELLE STRANE GOCCE DI SANGUE SUL CORPO DI JENNIFER?

Titolo Originale: PERCHE' QUELLE STRANE GOCCE DI SANGUE SUL CORPO DI JENNIFER?

RegiaGiuliano Carnimeo

InterpretiEdwige Fenech, George Hilton, Paola Quattrini, Giampiero Albertini

Durata: h 1.37
NazionalitàItalia 1973
Generethriller
Al cinema nel Dicembre 1973

•  Altri film di Giuliano Carnimeo

Trama del film Perche' quelle strane gocce di sangue sul corpo di jennifer?

Marilyn e la sua amica Jennifer, entrambe fotomodelle, vanno a vivere in un palazzo nel quale, recentemente, sono state uccise due ragazze. La polizia segue un filone d'indagine che porta a sospettare dell'architetto Andrea Antinori, amico di Jennifer, ma lui non si fa trovare. Intanto, sempre nello stesso palazzo, Jennifer viene assalita dal vero assassino mentre si trova in compagnia di Sheena.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,26 / 10 (17 voti)6,26Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Perche' quelle strane gocce di sangue sul corpo di jennifer?, 17 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

topsecret  @  07/02/2024 13:53:45
   5½ / 10
La visione è minata, purtroppo, dalle indicibili cacchiate presenti nei dialoghi e nella caratterizzazione dei personaggi, soprattutto quello della Quattrini. Conseguentemente, l'irritazione e il fastidio sono difficili da ignorare, per quanto mi riguarda, e il finale ad minch1am certamente non aiuta.
Il film di Carnimeo non è però da buttare in toto, qualche momento interessante lo offre, soprattutto quando c'è da evidenziare la fisicità delle attrici, purtroppo però quel poco che ha da dire lo dice male e senza grande convinzione.

Alpagueur  @  06/01/2021 16:12:20
   6½ / 10
Sette persone morte in sette giorni (compreso l'assassino). Un kill-count da brividi per "Il caso dell'iris insanguinato" ("The case of the bloody iris"), come è conosciuta oltreoceano questa pelllicola, interpretata dalla 'coppia d'oro' del genere giallo dell'epoca, Edwige Fenech e George Hilton, che erano apparsi di recente insieme nel capolavoro di Sergio Martino "Lo strano vizio della signora Wardh" (1970) e che presto sarebbero diventati coprotagonisti nell'ibrido giallo/esoterico "Tutti i colori del buio" (1972), dello stesso Martino. I due formano una bella coppia, per usare un eufemismo; anzi, fanno quasi sembrare sciatta Grace Kelly e Cary Grant in "Caccia al ladro" del 1955! Scherzi a parte, la storia qui riguarda un pazzoide che sta uccidendo le donne residenti in un lussuoso grattacielo genovese, dove si sono appena trasferite le modelle Jennifer (Edwige) e la sua coinquilina Marylin (Paola Quattrini). Questo killer mostra un po' di immaginazione, tuttavia, e non si affida solamente ad una bisturi per fare il suo 'lavoro': annega anche le sue vittime in una vasca da bagno e le scotta con vapore bollente! Molti sospetti vengono offerti allo spettatore: una vecchia signora che ama le storie dell'orrore, il figlio dalla faccia bruciata, la lesbica della porta accanto, il suo papà che suona il violino, lo stesso Hilton (l'architetto del grattacielo), l'ex maritino stalker di Edwige (Ben Carrà). Questa volta mi sono stupito di aver inchiodato il colpevole a metà strada, e di solito casco male a questi giochi di indovinelli. In ogni caso, il regista Giuliano Carnimeo ha girato il suo film in modo abbastanza diretto, con un po 'della 'stilistica' appariscente di Martino, e il tema musicale del compositore Bruno Nicolai è il più orecchiabile possibile. Tutto sommato, un giallo divertente, se non eccezionale, che nelle versioni d'oltralpe è ostacolato da un doppiaggio piuttosto scadente (i sottotitoli sarebbero stati molto più preferibili!). Edwige sempre straordinariamente bella. Nicolai sempre straordinariamente bravo (amo questo compositore, qui con lo score introduttivo fa un po' le prove generali per il suo capolavoro assoluto che arriverà appena 3 anni più tardi, i 'Red Cats' del film di Lenzi). C'è anche una scena souvenir che mi ha ricordato l'omicidio in pieno giorno in un luogo pubblico di "Tenebre" di Dario Argento, in cui la vittima di turno (Marylin) sorride all'assassino e lo saluta incontrandolo per strada (perchè lo conosceva) prima di venire da questo pugnalata in pancia, tra l'indifferenza dei passanti, così come John Saxon nel film di Argento. Certo il movente è un po' scadente e anche l'elemento di depistaggio (il registratore) non è molto originale, però mi è piaciuta l'interpretazione del killer da parte dell'attore (che anche in "Gatti rossi..." era stato fra i principali sospettati). Il titolo rimanda a un verso di un poema ossianico, tanto caro al commissario che indaga sui delitti (Giampiero Albertini). L'iris è un fiore simbolico che accomuna Jennifer e Adam nel loro passato misterioso e morboso (un po' come Julie Wardh e Jean/Ivan Rassimov ne "Lo strano vizio..."). Ah dimenticavo, il trauma infantile c'è (ed è molto toccante devo dire), ma non è quello dell'assassino! E come in ogni giallo che si rispetti, verrà rivelato solo nei minuti finali. Il soggetto e la sceneggiatura di questo film sono stati scritti dal vero prodigio dell'horror italiano Ernesto Gastaldi (basta fare clic sul suo nome e sfogliare la lunga lista di buoni horror che quest uomo ci ha consegnato) e, anche se a volte prende in prestito idee dal suo lavoro precedente, la sua sceneggiatura è molto originale e veramente scioccante. Il complesso edilizio è un ottimo scenario con le sue prospettive ideali per le riprese e gli omicidi sono intrigantemente sadici. Alcuni dei migliori registi horror italiani hanno realizzato film gialli indimenticabili, come Mario Bava, Lucio Fulci e Dario Argento, ma ci sono innumerevoli altre luci salienti là fuori che sono meno conosciute ma ugualmente imperdibili. E questa piccola gemma è sicuramente una di queste.

alex94  @  26/08/2020 12:49:28
   6 / 10
Incursione di Carnimeo nel giallo-thriller,ben realizzato dal punto di vista estetico,bella la fotografia e alcune inquadrature non convenzionali che riescono a rendere interessante una pellicola dove la sceneggiatura risulta tutt'altro che perfetta tra situazioni inverosimili ed una risoluzione dell'inghippo telefonata,infatti, non si fa certo ricordare.
Tensione poca,interpretazione del cast passabile,colonna sonora non esaltante.
Passabile,se vi piace il genere merita una visione.

DitaAppiccicose  @  07/07/2017 23:13:06
   6½ / 10
E' il secondo film giallo con Edwige Fenech più o meno protagonista che vedo in pochi giorni e mi trovo nuovamente a sottolineare quanto anche in questo caso ( l'altro è "ll tuo vizio è una stanza chiusa e solo io ne ho la chiave" ) la futura icona di tante commedie sexy fosse anche brava, oltre che bellissima. Ovviamente le sue grazie ( e non solo le sue ) innalzano il tasso di erotismo della pellicola ( come era usanza ai tempi ) che però si fa apprezzare anche come thriller, salvo in alcune scene troppo orientate verso il cinema erotico. Non è troppo difficile individuare l'assassino ma nonostante questo il film non annoia, anzi. E a proposito dell'assassino: la calzamaglia con cui si copre il volto mi ha ricordato l'omicida di "Sei donne per l'assassino" di Mario Bava … Un film godibile, insomma: niente di più ma pure niente di meno...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  22/03/2016 17:11:35
   5½ / 10
Dopo un primo omicidio ben realizzato si capisce subito, dai discorsi fuori dall'ascensore, che quello che abbiamo di fronte e' un giallo di poco conto.
Ed ecco infatti che si trasforma in film erotico, tra fotografie di nudo, orgie e lotte con tanto di striptease. Poi il regista si ricorda che sta' girando un thriller e cerca di tornare sui giusti binari.
Malgrado si veda come questo non sia il genere di Carmineo, il regista ci regala alcuni momenti di tensione aiutati da una buona colonna sonora.

Charlie Firpo  @  19/10/2014 18:26:19
   6 / 10
Thrillerino anni 70 con la arrapante bonazza Fenech, un film abbastanza scorrevole pur non essendo niente di eccezionale, di negativo ha la reazione surreale di alcuni personaggi/comparese davanti ai corpi delle vittime, non sono minimamente scioccati per capirci se ne escono con commenti fra loro del tipo: (Oh! gurda c'è un cadavere all' interno dell' ascensore davanti al mio appartamento, ma chi sarà mai?.... Vabbè ora devo andare a preparare la cena.)

Vedibile.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  04/09/2012 11:23:09
   6½ / 10
Con pseudonimo anglofono Giuliano Carmineo realizza un discreto giallo urbano che può suscitare interesse in particolar modo tra i patiti del filone.
Diretto con buona mano nonostante la maggiore dimestichezza da parte del regista con altri generi,si presenta come pellicola dotata di tutti i tipici crismi che il thriller anni '70 tricolore imponeva.
Quindi bella donne,omicidi a raffica,un tocco di erotismo,un assassino mascherato e il bellone di turno in questo caso interpretato da Gorge Hilton.Non poco fortunato a trovarsi di fianco ancora una volta l'incantevole Edwige Fenech,pur messa un po' in disparte dall'esuberanza recitativa di Paola Quattrini,senza dubbio meno avvenente rispetto la collega francese ma capace di riempire la scena alla grande.
Si nota evidente riprovazione verso il moralismo che in quegli anni si accaniva spesso verso questo tipo di produzioni,mentre le autorità non ne escono benissimo,con commissario e aiutante descritti più come cabarettisti che come efficienti e preparati professionisti.
I personaggi sono ambigui e Carmineo sottolinea la doppiezza di questi in modo un po' banalotto, proponendo di continuo inquadrature di volti incorniciati da specchi o restituiti da superfici riflettenti.
La storia gira in modo accettabile,si incaglia raramente in passaggi poco credibili e tutto sommato si delinea non troppo campata per aria.Di sicuro si potevano evitare alcuni momenti superflui,su tutti l'appendice finale altamente inutile,e altri decisamente trash ,come il combattimento tra la modella nera e l'arrapatissimo cliente del night.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR HollywoodUndead  @  01/07/2012 22:35:34
   6 / 10
Me lo ricordavo molto più bello, invece rivedendolo oggi a distanza di anni, devo dire che è il solito thrillerino anni '70 senza grandi pretese e copiato e ricopiato da svariati registi. Edwige Fenech più bella che brava e un Oreste Lionello poco sfruttato.
Vabbè, non bellissimo

Leonardo76  @  05/04/2012 20:19:15
   6 / 10
Senza infamia e senza lode: bravi gli attori, scene di nudo non invadenti come in certi film di genere, divertenti alcune parentesi comiche, ben fatta la scena del sotterraneo (ricorda un po' "nightmare dal profondo della notte" girato 11 anni dopo!!!), banale e quasi senza senso il finale, omicidi poco fantasiosi, qualche scopiazzatura (un personaggio assale la Fenech vestito come protagonista di "sei donne per l'assassino" del 1964).

baskettaro00  @  22/08/2011 19:11:39
   7½ / 10
thriller diretto da uno che non ha fatto molto nel genere,un po' come pasquale festa campanile alla regia di"autostop rosso sangue",ma che riesce comunque a dirigere un valido giallo che pecca solo nel frettoloso finale,troppo superficiale e direi quasi cretino per quanto è assurdo..per il resto come detto non è male,buoni gli attori e abbastanza godibile.
azzeccati inoltre i siparietti comici dell'ispettore!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  22/05/2011 11:33:40
   5 / 10
Thriller abbastanza mediocre, perdipiù piuttosto prevedibile nella sua risoluzione finale, complice una sceneggiatura non proprio all'altezza in taluni frangenti, personaggi poco accattivanti e sottotrame che nulla aggiungono al contesto della vicenda. Ha qualche buona scena, all'inizio con il primo omicidio nell'ascensore e la sequenza dei sotterranei, ma è troppo poco per la sufficienza.

phemt  @  09/11/2010 12:36:04
   6½ / 10
Unico giallo firmato Carnimeo che precedentemente aveva diretto perlopiù spaghetti western e che successivamente si darà alla commedia erotica con qualche sortita nel trash Perché quelle strane gocce di sangue sul corpo di Jennifer rappresenta un onesto e dignitoso thriller all'italiana in perfetto stile seventies…

Con una coppia già collaudata con successo da un paio di gialli di Martino Carnimeo non innova nulla ma si adatta alle regole del genere, magari qualche volta calca la mano con trashate e momenti pseudo-comici eccessivi ma nel complesso fa il suo dovere…
L'incastro funziona per buon parte della narrazione, magari il movente è quello che è e non ha tutto sto senso logico ma ci si può passare sopra…

Alcuni personaggi sono ben caratterizzati e non si può non adorare Lionello fotografo gay, Carnimeo però non mostra sempre di essere padrone della situazione e qualche dialogo soprattutto tra i poliziotti non è proprio il massimo e anche la scena della ragazza di colore che malmena il tizio la si poteva evitare… Così come personalmente avrei evitato il finale ciclico che c'entra poco con l'impostazione del film!

Ma il film non è assolutamente da buttare perché non mancano buone trovate (il personaggio della vecchia e il figlio funzionano) e momenti riusciti…
Per appassionati del giallo all'italiana!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  12/03/2010 01:00:25
   7 / 10
Buonissimo thriller all'italiana, certamente non è nulla di eccezionale, però e ben orchestrato e ben girato, si insomma si lascia guardare e non annoia di sicuro.
Certamente c'è qualche scena abbastanza stupida, soprattutto quella nella vasca da bagno, però certe scene con l'utilizzo del buio danno una buona tensione.
Niente di impredibile, però se si riesce a guardare è meglio, infine le due attrici protagoniste sono bellissime. Carino.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  27/02/2010 19:04:47
   6 / 10
Giallo all'italiana che si lascia vedere senza essere nulla di eccezionale.

vodici  @  13/09/2009 12:26:04
   7 / 10
Un buon giallo con l'attrice più sexy degli anni 70. E, di tanto in tanto, ci scappa anche qualche buon brivido!

DarkRareMirko  @  06/12/2008 15:00:37
   6½ / 10
D'accordissimo con HGWells, mi sembra però opportuno anche ricordare e far notare tutti i vari e stranissimi personaggi, quasi macchiette, che il film propone: si va dalla solita coppia di poliziotti stupidotti (alla Last house on the left per intenderci), alla cinica e cattiva ragazza capace di scherzare su tutto, anche sulla morte quindi (alla Amici Miei atto II), alla vecchiaccia moralista con relativo figlio bruciato (!) che nasconde alla polizia, all'Oreste Lionello (sempre grandissimo) che qui interpreta, smepre bene, un omosessuale, al finalino inaspettato che nulla aggiunge ad un discreto film.

Quindi in assoluto un decorosissimo thriller (neanche poi macchinosissimo, anzi, se paragonato a molti altri film appartenenti a questo filone, quelli di Martino in primis), realizzato da quel Carmineo (qui sotto pseudonimo) che tanto ha dato allo spaghetti western.

Fenech sempre bellissima e brava, come tutto il resto del cast.

Da vedere.

HGWells  @  07/09/2008 21:51:23
   6½ / 10
Un gialletto all'italiana che merita una visione, ma nulla di imperdibile. Non mancano buone musiche e alcune battute (incredibilmente) non cretine. Il movente del killer è un po' forzato, e il finale "che lascia sulle spine" non si addice molto a uno spaghetti thriller; comunque si può dare un'occhiata, e per gli appassionati anche l'acquisto non è sconsigliato.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

abigail (2024)accattaromaancora un'estateanother endanselmarcadianaugure - ritorno alle originiautobiography - il ragazzo e il generaleback to blackbrigitte bardot forevercattiverie a domicilioc'era una volta in bhutanchallengerscivil warcoincidenze d'amorecome fratelli - abang e adikconfidenzadamseldicono di tedrive-away dollsdune - parte duee la festa continua!eileenennio doris - c'e' anche domanieravamo bambinifantastic machinefino alla fine della musicaflaminiaforce of nature - oltre l'ingannofuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghostbusters - minaccia glacialegirasoligli agnelli possono pascolare in pacegodzilla e kong - il nuovo imperoi dannatii delinquentii misteri del bar etoileif - gli amici immaginariil caso goldmanil caso josetteil cassetto segretoil coraggio di blancheil diavolo e' dragan cyganil gusto delle coseil mio amico robotil mio posto e' quiil posto (2024)il regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoil teorema di margheritaimaginaryinshallah a boyio e il seccokina e yuk alla scoperta del mondokung fu panda 4la moglie del presidentela profezia del malela seconda vitala terra promessala zona d'interessel'esorcismo - ultimo attol'estate di cleolos colonosmarcello miomay decemberme contro te: il film - operazione spiememory (2023)metamorphosis (2024)monkey manmothers' instinctneve (2024)niente da perdere (2024)non volere volareomen - l'origine del presagio
 HOT R
povere creature!priscillaquell'estate con irenerace for glory - audi vs lanciarebel moon - parte 2: la sfregiatricered (2022)ricky stanicky - l'amico immaginarioritratto di un amoreroad house (2024)samadsaro' con tese solo fossi un orsosei fratellishirley: in corsa per la casa biancasolo per mesopravvissuti (2022)spy x family code: whitesull'adamant - dove l'impossibile diventa possibilesuperlunatatami - una donna in lotta per la liberta'the animal kingdomthe fall guythe penitent - a rational manthe rapture - le ravissementthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretito e vinni - a tutto ritmototem - il mio soletroppo azzurroun altro ferragostoun mondo a parte (2024)una spiegazione per tuttouna storia neraunder parisvangelo secondo mariavincent deve morirevita da gattovite vendute (2024)zafira, l'ultima reginazamora

1051397 commenti su 50769 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BLACKOUT (2023)BURNING DAYSCABRINICURSE OF HUMPTY DUMPTY 3GORATHHUMANEIL CLAN DEL QUARTIERE LATINOIL MOSTRUOSO DOTTOR CRIMENIL PRINCIPE DEL MIO CUOREIL SENSO DELLA VERTIGINELA NOTTE DEGLI AMANTILEDALISA FRANKENSTEINMAGGIE MOORE(S) - UN OMICIDIO DI TROPPOMORBOSITA'ONCE WITHIN A TIMEPENSIVEQUESTA VOLTA PARLIAMO DI UOMINISONG OF THE FLYTERRORE SULL'ISOLA DELL'AMORETHE AFTERTHE CURSE OF THE CLOWN MOTELTHE DEEP DARKTHE JACK IN THE BOX RISESTHE PHANTOM FROM 10.000 LEAGUES

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net