wolf creek 2 regia di Greg Mclean Australia 2014
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

wolf creek 2 (2014)

 Trailer Trailer WOLF CREEK 2

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli! Condividi su Facebook

Seleziona un'opzione

locandina del film WOLF CREEK 2

Titolo Originale: WOLF CREEK 2

RegiaGreg Mclean

InterpretiJohn Jarratt, Ryan Corr, Shannon Ashlyn, Philippe Klaus, Shane Connor, Ben Gerrard, Gerard Kennedy, Annie Byron

Durata: h 1.36
NazionalitàAustralia 2014
Generehorror
Al cinema nel Giugno 2015

•  Altri film di Greg Mclean

Trama del film Wolf creek 2

L'outback australiano è un luogo solitario e isolato, il terreno di caccia ideale per un serial killer sadico con una passione per gli sport più sanguinari. In questa selvaggia terra di nessuno, la calura soffocante e opprimente non è l'unico pericolo dal quale guardarsi. Annoiati dalle rotte turistiche più frequentate, i giovani viaggiatori Rutger (Philippe Klaus) e Katarina (Shannon Ashlyn) desiderosi di conoscere la "vera" Australia si dirigono verso il bellissimo ma isolato Wolf Creek National Park. Lontano dalla civiltà, il maestoso e affascinante paesaggio caratterizzato da enormi spazi aperti nasconde terribili insidie e pericoli. Lo psicopatico cacciatore Mick Taylor (John Jarratt) è l'ultimo uomo al mondo che un viaggiatore dell’outback vorrebbe incontrare, il cui disprezzo per la vita umana ha raggiunto nuovi e ancor più terrificanti livelli. Intanto, coinvolto suo malgrado in una situazione da "horror", il viaggiatore Paul Hammersmith (Ryan Corr) sta per imbucarsi ad una festa alla quale nessuno vorrebbe essere stato invitato.

Film collegati a WOLF CREEK 2

 •  WOLF CREEK, 2005

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,88 / 10 (32 voti)6,88Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Wolf creek 2, 32 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

sweetyy  @  24/07/2015 03:59:46
   6½ / 10
Buon sequel... Spassoso e coinvolgente quanto il precedente.

Darksyders77  @  11/07/2015 20:41:27
   8½ / 10
Forse superiore al primo,la cosa certa è che Mick Taylor è davvero agghiacciante ed inquietante nella sua lucida follia.Splatter al punto giusto,con un'interessante anche se improbabile antagonista,mitica la "chiacchierata con tanto di bevuta"in tavernetta.....con il nostro Mick..Davvero consigliata la visione per gli amanti del genere-

WinchesterA  @  07/07/2015 17:58:00
   8½ / 10
io sono rimasto scioccato,abbastanza disturbante a mio parere...come con il primo d'altronde...da vedere!

TheLory  @  05/07/2015 09:51:28
   5½ / 10
Capisco che dal genere non ci si possa aspettare una trama alla Polanski, però siamo nel 2015, non più nel 1980, e di questi film ne abbiamo visto fotocopie a carrettate. Ben realizzato, belle le scene dei vari inseguimenti e squartamenti, ma mettiamoci uno straccio di storia la prossima volta. Grazie.

markos  @  04/07/2015 19:12:49
   7½ / 10
Buon film horror/splatter. Il killer mi piace.

TheLegend  @  20/06/2015 06:30:27
   4 / 10
Una cavolata come il primo.

marlin  @  18/06/2015 23:50:15
   8½ / 10
film riuscitissimo...veramente bello...consigliato

Filmaster95  @  18/06/2015 08:54:19
   7 / 10
Il primo film non mi aveva convinto, noioso e senz'anima con la sola nota positiva del personaggio di mick taylor, qui devo dire che si cambia pagina, ovviamente la storia è la stessa ma viene realizzata con alcune perizie, alcune innovative come

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
che innalzano il livello della pellicola.

Lo stesso mick risulta più sadico e malato del film precedente come si scoprirà nel finale, per me rimane una pellicola da vedere, consigliata da una persona che aveva trovato il primo film non il capolavoro descritto da alcuni utenti.

luis 98  @  17/06/2015 02:38:58
   8 / 10
Il primo è sicuramente il migliore slasher degli ultimi tempi...e wolf creek 2 è il secondo.....
Diciamo che l'inizio mi aveva un attimo lasciato perplesso...NON SEMBRAVA WOLF CREEK! Ma passati i primi venti minuti il film è qualcosa di meraviglioso..per carità non è privo di difetti ma i pregi sovrastano qualunque difetto in questa pellicola.

PS il personaggio di Mick Taylor non ha eguali

venetoplus  @  16/06/2015 13:04:18
   7 / 10
Buon film.. vale la pena vederlo! Incipit accattivante, finale leggermente al di sotto del resto ma nel complesso ottima pellicola per gli amanti del genere, J.Jarrat semplicemente perfetto!

-Uskebasi-  @  16/06/2015 06:02:55
   7 / 10
COMMENTO LEGGERMENTE SPOILEROSO

Nel primo film casualmente hanno dato vita a un personaggio indimenticabile, un nuovo cattivone dell'horror, uno che ha conquistato l'icona cult con una semplice linguaccia in auto, un bifolco aborigeno razzista. Mick Taylor meritava un seguito (come una mediocre produzione americana), con lui al centro di tutto. La cosa è venuta molto naturale visto che "Wolf Creek" era stato un film da un certo punto di vista rivoluzionario, in quanto aveva annientato il concetto di "protagonista", nessuno lo era, né lui né i ragazzi. Qua ce n'è solo uno, indiscusso, nonostante la prima parte potesse far pensare al contrario attraverso l'amore di una coppia tedesca.
Il film funziona, c'è poco da dire. L'incremento di splatter e azione calzano a pennello con l'aumento di volume di questa sporca vicenda australiana, ma anche quando il film frena niente ne risente, anzi, dal quiz in poi per me sale a un livello superiore. Sono perplesso invece sul finale; se Paul Hammersmith veramente è stato indagato per il caso Ivan Milat benissimo, in caso contrario è una chiusura che non ha senso.
Comunque, c'è sostanzialmente un solo motivo per il successo di Mick Taylor e di conseguenza dell'operazione Wolf Creek.
E il motivo ha un nome: John Jarrat.
Impressionante. Perfetto. Ammaliante in ogni gesto, in ogni smorfia, in ogni nanosecondo.
Impossibile odiarlo, anche se non ha morale; anche se smembra e smembrerebbe tutti, compreso me, perché non sono un koala e non so un càzzo dell'Australia.

Macs  @  12/06/2015 23:14:50
   5½ / 10
Vado controcorrente ma il film mi ha annoiato. Buona la fotografia ma le scene di inseguimento (in fuoristrada, in tir, perfino a cavallo) si ripetono a non finire, e alla fine stufano. Troppe cose non quadrano nella sceneggiatura. Si risolleva un pochino col finale a quizzone e quello che ne segue. Comunque bravo Jarratt anche se si può osare di più, cambiare un po' la storia, inserire nuove ambientazioni magari anche cittadine, e qualche personaggio in più che non sia il solito idiota o coppia di idioti.

Giovans91  @  12/06/2015 18:09:40
   8 / 10
Dopo il successo del 2005, il regista Greg McLean rispolvera il suo assassino e ritorna letteralmente sul luogo del delitto.
Wolf Creek 2 prende tutti gli elementi che avevano caratterizzato il primo film, li amalgama in maniera più ragionata e misurata e li porta ad un livello superiore. E' migliore la caratterizzazione del killer e la recitazione di John Jarratt. Più bilanciato il ritmo ed è più misurata la quantità degli elementi: tenendosi sempre in bilico tra torture porn e ironia. Si passa dallo slasher al film d'inseguimento. L'effetto finale è quello di un'opera con un ritmo a tratti furioso, anche se volutamente discontinuo.
Un film godibile, divertente, in grado di intrattenere con un buon mix di elementi. A differenza del primo film, stavolta vi è una sensibile progressione della componente di torture e sadismo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  12/06/2015 01:58:56
   8 / 10
Un vero e proprio Capolavoro nel suo genere, e raro esempio di sequel superiore al primo episodio. MickTaylor qui supera se stesso, ora efferato killer ora bambinone deviato, un raro concentrato di mostruosita' e timida follia. Peccato che uccida la bellezza (v. La fine miseranda che fa il biondino). Epilogo travolgente per un film che e' gia' un classico dell' horror contemporaneo

1 risposta al commento
Ultima risposta 13/06/2015 22.01.48
Visualizza / Rispondi al commento
sossio92  @  29/04/2015 17:26:24
   7½ / 10
Continua la caccia all'uomo per Mick Taylor , in questo sequel che ho trovato poco migliore del primo , con alcune scene originali , a tratti spassose , buoni sfx , finale non prevedibile anche se semplice .. beh , consigliato .

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  20/03/2015 11:36:22
   7 / 10
L'attuale scena horror fatica a trovare personaggi da far assurgere ad icone del filone; ben venga quindi il ritorno di Mick Taylor, il bifolco sempre a caccia di maiali -e soprattutto turisti- nell'assolato outback australiano.
Anche quello di Greg McLean in cabina di regia è un gradito ritorno, dopo il primo capitolo e il sottovalutato (a torto) crocodile-movie "Rogue", si erano perse le tracce di questo promettente filmaker, che a distanza di anni troviamo in ottima forma, pronto a rispolverare il suo personaggio più celebre cucendogli addosso l'inedito ruolo di protagonista assoluto.
E John Jarratt risponde alla grande, gigioneggia che è un piacere, crea un mostro capace un attimo di tranquillizzare e quello dopo di inquietare profondamente con le sue incontrollate esplosioni di violenza; un tipaccio le cui mire vengono messe in chiaro fin dall'incipit, quando l'atteggiamento infame di due poliziotti ne fa scattare la furia.
Con questa esplicita apertura McLean scopre subito le carte: meno introspezione, più violenza e di conseguenza maggiore visibilità a Mick e al suo coltellaccio.
La definizione sopra le righe si incastona bene in un plot in cui si occhieggia molto al cinema americano e al tempo stesso si sfoggia una precisa originalità attraverso finestre surreali.
Il massacro dei canguri o il momento torture-porn con canzoncine intonate da beoni e un quiz stile "Chi vuol essere milionario?" -dove il presentatore in caso di errore non manda a casa ma mozza dita- rendono quasi fumettistica la visione d'insieme.
Ancor più esasperato è l'odio di Mick nei confronti di turisti e dei " colonizzatori" britannici, tanto che l'aggressione a due fidanzatini tedeschi fa precipitare gli eventi coinvolgendo più persone e non il solito gruppo di teenager in cerca di forti emozioni.
Più sanguinoso e meno oscuro, più grottesco e meno inquietante: si cambia registro ma il risultato resta buono.

Jolly Roger  @  09/12/2014 23:35:22
   7 / 10
Ben otto anni ci hanno messo per giare il seguito di quel capolavoro che era il primo film! In effetti non era facile trovare un seguito ad una storia che ha già dato tutto nel suo primo capitolo.
WOLF CREEK 2 è assolutamente diverso dal primo. Molto meno thriller, molto meno al cardiopalma, molto meno crudele. Molto meno bello, anche, questo di sicuro, bisogna esser sinceri.
Però, è denso di ironia e di humor nerissimo.
Gli autori hanno fatto l'unica cosa che potevano fare: non potendo più contare sul fattore sorpresa, hanno incentrato per intero il film sul carisma nero di Mick Taylor, la cui personalità, in questo secondo capitolo, è strabordante. Ne combina di tutti i colori, si diverte e, per certi versi, diverte.
L'attore protagonista è formidabile. John Jarratt (dove l'han trovato questo?) interpreta Mick Taylor con la stessa passione con la quale Tobin Bell ha interpretato 7 capitoli di SAW. La sua faccia, le sue espressioni, le sue risate, i suoi versi, il suo accento strampalato da uomo selvaggio dell'entroterra australiano. L'attore ha detto testualmente che recitare nel secondo capitolo è stato molto più facile…perché sapeva esattamente quello che il pubblico voleva dal suo personaggio. Infatti, in WC2 hanno dato al pubblico proprio ciò che esso voleva, la folle pazzia di questo personaggio stralunato e caricaturale

Ah, attenzione…Wolf Creek 3 è in canna, devono iniziare le riprese…Non vedo l'ora :-)

1 risposta al commento
Ultima risposta 13/06/2015 22.03.46
Visualizza / Rispondi al commento
Xavier666  @  29/09/2014 22:47:58
   7½ / 10
Se mi è piaciuto il personaggio Mick Taylor?

Bet your life!

Da vedere assolutamente!

john doe83  @  16/09/2014 12:23:58
   6½ / 10
Parte fortissimo questo sequel di wolf creek, per poi rallentare vistosamente dopo la metà, fino al finale. Comunque un discreto horror, a mio parere superiore al primo, che comunque non era affatto male. Ottimo splatter e ironia azzeccata nei punti giusti.

antoeboli  @  10/09/2014 20:11:30
   3½ / 10
Se il primo Wolf creek non mi è piaciuto cosa pensate possa essere il secondo ? Semplicemente una pellicola scritta e girata così durante una pausa estiva , tra un cocktail e un altro , a qualche sceneggiatore sarà venuta la pazza idea di continuare una storia ancora aperta ma senza un senso logico , con attori da comportamenti ignobili e stupidi (marchio di fabbrica di questo genere ),una regia così così, e scene stupide inserite per far divertire lo spettatore , quando io sono in cerca di splatter e gore continuo .
Il livello recitativo è ridotto all'osso , attori buttati in mezzo senza un valido motivo , dove tu pensi : ah allora eccoli i protagonisti ! ma ti accorgi che non è così.tra l altro sono scene che sembrano riempitive per allungare un brodo che fa acqua da tutte le parti .
Dura un ora e mezza ma ci sono momenti che durano un eternità .

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Neurotico  @  08/09/2014 17:44:51
   6½ / 10
Divertente, splatteroso, ironico. Questi i primi aggettivi che mi vengono in mente per descrivere il sequel di Wolf Creek, che può vedersi anche indipendentemente dal primo. Il protagonista è sempre Mick Taylor, un cacciatore con cappello da cowboy alla ricerca, ufficiosa, di maiali da sgozzare, quando in realtà è un cacciatore di turisti da seviziare e uccidere. Ottimo il prologo dove da preda di due poliziotti, il nostro psicopatico australiano, diventa il loro assassino. Wolf Creek 2 ha un gran ritmo, e dalla sua (ed era prevedibile) ha pure dei paesaggi mozzafiato che incantano. Di culto la scena dove un gruppo di canguri vengono investiti dal camion guidato dal protagonista. Finale non scontato.



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo STAFF, Moderatore Invia una mail all'autore del commento stefano76  @  27/08/2014 23:08:00
   5 / 10
Per me questo seguito è di gran lunga inferiore al primo: pur essendo parzialmente diverso dal predecessore, alcune parti lo ricalcano fin troppo, compresa la risoluzione finale che è fuori da ogni logica così come tutte le azioni del pazzo protagonista e delle sue vittime. Lui sembra onniscente e riesce a individuare tutti in uno spazio sterminato ovunque si trovino, gli altri non approfittano mai dei momenti a loro favorevoli ma anzi fanno di tutto per andare in bocca al mostro. Giochetto spesso presente in queste pellicole, ma qui si va davvero oltre, la verosimiglianza non esiste e questo fatto non è minimamente giustificato dal genere di film (l'assassino ha una sua ironia, ma il film non lo è assolutamente). L'unico che si salva è Mick Tyler, villain di spessore che avrebbe meritato di meglio.

PS: la scena della decapitazione in stile Jihad se la potevano davvero risparmiare.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  22/08/2014 09:42:33
   8 / 10
Ad essere sincero il primo Wolf Creek non mi era piaciuto, ma il grande lasso di tempo fra il primo e questo secondo capitolo mi aveva incuriosito non poco. Curiosità ben soddisfatta perchè la capacità di Wolf Creek 2 è di distaccarsi in maniera consistente dalla pellicola del 2005. Mick Taylor irrompe fin dall'inizio e diventa a dir poco strabordante. E' un lungo ed avvincente inseguimento al gatto con il topo: il gatto è sempre lo stesso, ma cambiano i topi. Inoltre cosa da non sottovature, tutta la pellicola è pervasa da un'ironia nerissima che deflagrerà nel delirante e grottesco finale a colpi di di domande e dita mozzate. Non mancano citazioni come tutta la lunga sequenza dell'inseguimento auto e camion che richiama alla memoria Duel, con annesso sterminio di canguri (per coloro che hanno visto Wake in Fright, capirà la palese assonanza, considerando che Wolf Creek 2 richiama in una certa misura la vecchia pellicola del 1971 ambientata nell'outback australiano). Penso che McLean abbia operato con Wolf Creek 2 lo stesso tipo di rivisitazione fatto da Raimi per Evil Dead 2. Rielaborare completamente la loro stessa creatura originale per giungere a qualcosa di diverso.
Ovviamente bravi sia Jarret che Corr nel loro duello a corta e lunga distanza che domina la seconda parte del film.

deliver  @  08/08/2014 14:33:15
   6½ / 10
Sequel del primo fortunato episodio, più volte rinviato e uscito solo alle soglie del 2014, quand'ormai il filone slasher/torture porn e' decisamente sfumato.
Che dire, dovessi fare un paragone col primo film direi questo: il primo Wolf Creek era già di per se' una rivelazione ma soffriva soprattutto nella parte iniziale di condizionamento verso quei prologhi introduttivi tipicamente americani (alla Turistas per intenderci) con feste, party sulla spiaggia, bevute e goliardate. Poi si entrava nel vivo dei giochi e lo spettacolo non tardava ad arrivare. Questo secondo episodio invece, propone una trama più asciutta, con due o tre personaggi e nulla di più impegnati in un inseguimento che ci mostra come il killer Mick caccia le sue prede. Le scene forti non mancano, non manca l'humor nero, non manca la tensione, ma a deludermi e' stato il finale, ancora una volta aperto - si spera a questo punto che l'epopea si concluda con un Wolf Creek 3 affinché il cerchio si chiuda. In termini di storia poi, sia chiaro, questo seguito non aggiunge niente ne' sottrae a quanto detto nel primo capitolo. E ripeto, secondo me il punto debole sta qui: McLean vuole bissare il fenomeno che aveva fatto entusiasmare tantissimi adepti del genere; quindi ci riprova, dimostra di saperci fare, di conoscere assai bene la teoria della suspance, di essere in grado di pescare citazionismi in modo appropriato, ma la storia in se' non ha elementi di innovazione: sarebbe stato secondo me giusto aggiungere più carne al fuoco, farci sapere qualcosa in più su Mick, sulle sue origini, inserire qualche twist, darci informazioni aggiuntive, insomma, arricchire i particolari del plot. Ma forse, temendo di farla fuori dal vaso, il regista australiano ha preferito concentrarsi più sulla dinamicità delle scene che non su altro.
In definitiva: un sequel che non sfigura e che dimostra una dose di maturità in più, ma un sequel in fondo anche poco coraggioso in termini di idee e sviluppo delle stesse. Alla fine dei conti Mick e' l'ennesima propaggine dell'assassino ignorante, nazionalista, xenofobo e rozzo già vista mille volte nel cinema horror.
Ci si augura che per Wolf Creek 3 non ci sia da attendere un altro lustro.

Mik_94  @  07/07/2014 01:22:57
   7½ / 10
Gli horror belli - ben scritti, ben recitati – esistono. Sono pochi, ma esistono. Eccone un esempio, dalla lontana Australia. Indubbiamente, nel suo genere, è il film più degno di nota in questo fiacco 2014. Il primo non lo ricordavo affatto. Voi l'avete visto? In caso, non fa nulla. Partite da questo. Una trama semplicissima, on the road, su turisti stranieri che incontrano un... cattivo Cicerone. Il cappello da cowboy, il look alla Crocodile Dundee. Mick Taylor è un cattivo come pochi. Iconico, simpaticissimo, spietato, con i giochi e gli indovinelli di Saw e i sorrisi maligni di Krueger. E' sfida senza limiti quella tra il volpone John Jaratt e il giovane Ryan Corr: bravissimi, veramente. Gli scenari mozzano il fiato, le uccisioni sono barbare e originali, il finale ti fa desiderare che horror così siano prodotti più spesso. Consigliatissimo. E non metterò mai piede in Australia. 

alex94  @  26/06/2014 17:26:46
   7 / 10
A 8 anni di distanza dal primo capitolo esce questo Wolf Creek 2 che si rivela decisamente superiore.
La trama non è nulla di speciale ed è abbastanza simile a quella del primo ma si sviluppa molto meglio e grazie ad un buon ritmo tiene incollati allo schermo fino alla fine,buona la regia,assolutamente perfetto John Jarratt nei panni del perverso assassino qui ancora più sadico e depravato.
Buona la dose di splatter presente e stupendo il paesaggio paesaggio dove il film si svolge.
Insomma un bel seguito da vedere assolutamente.

pinhead88  @  26/06/2014 15:03:08
   9 / 10
Sicuramente un secondo capitolo assai più significativo.
John Jarratt aka Mick Taylor, è lui il perno di tutta la vicenda, la sua cattiveria e la sua follia non hanno limiti. La sua risatina da pazzo raggela le vene, probabilmente se me lo trovassi davanti morirei d'infarto. E probabilmente anche Freddy Krueger morirebbe di paura nel trovarselo di fronte.
Mick Taylor è, secondo me, il villain più malato di tutti i tempi.

Aztek  @  16/06/2014 10:28:12
   7 / 10
Personalmente l'ho trovato migliore del primo episodio. Qui il psicopatico Mick Taylor sembra molto più spietato e cattivo.
Più crudo rispetto al primo film, questo Wolf Creek 2 sembra essere solo la seconda parte di una serie che prevede altri capitoli.
Sensazione di inquietudine che si percepisce sin dai primi stupendi 10 minuti.
Molto ben fatte le scene di sangue.
Mick taylor è ritornato ancora più incazzato.

chem84  @  27/05/2014 21:35:35
   7½ / 10
Gran secondo episodio (e probabilmente non ultimo) della serie Wolf Creek.
Inizio spettacolare…"Posso far sparire la multa" – "Io posso far sparire voi"…Applausi.
Gran personaggio Mick Taylor, la sua risata mi fa stendere, anche se però in alcuni casi comincia a mostrare segni di una preoccupante coglionaggine che in futuro potrebbe tradirlo (e che all'inizio con la ragazza tra un po' gli costa cara).
Non ho particolarmente apprezzato la parte del quizzone finale, troppo statica, ma in ogni caso trattasi di gran film.

topsecret  @  21/05/2014 15:09:09
   6½ / 10
Wolf Creek sembra destinato a diventare una saga e Mick Taylor seguirà le orme degli altri illustri serial killer del cinema di genere. Aspettando quindi un terzo capitolo, questo sequel sembra più propenso a mostrare oltre a una discreta dose di sangue anche la psicologia malata del protagonista che lo spinge a compiere i suoi misfatti.
Rispetto al precedente mi è sembrato più denso di pathos ed adrenalina, mostrando alcune scene interessanti come quelle degli inseguimenti, condite anche con dello humor sottile, scandito da una colonna sonora improponibile per l'atmosfera di quei momenti ma proprio per questo grottesca e quasi divertente, e quelle in cui si articolano i momenti più intensi tra il prigioniero e il suo carnefice. A questo proposito, i dialoghi mi sono sembrati funzionanti e la recitazione più che positiva.
Insomma: ritmo fluido, sangue, mutilazioni, inseguimenti, humor nero e un bel po' di tensione rendono WOLF CREEK 2 un discreto prodotto ludico, migliore rispetto al primo.

Invia una mail all'autore del commento ziokartella  @  29/04/2014 09:19:47
   6½ / 10
Più convenzionale e meno affascinante del primo, resta però uno slasher (nella 1ma parte) ed un torture (nella 2nda) di tutto rispetto, con il malvagio puzzone Mick Taylor che si conferma uno dei migliori/peggiori "villains" mai apparsi sullo schermo!

Carina la citazione di "Duel", invece abbastanza idiota...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento kampai  @  17/09/2013 22:17:53
   4½ / 10
mai annoiata tanto con un horror.bei momenti splatter ma tutto già visto, rivisto, stravisto

3 risposte al commento
Ultima risposta 16/06/2015 09.11.50
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


909080 commenti su 33356 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net