unbroken regia di Angelina Jolie USA 2014
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

unbroken (2014)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli! Condividi su Facebook

Seleziona un'opzione

locandina del film UNBROKEN

Titolo Originale: UNBROKEN

RegiaAngelina Jolie

InterpretiJack O'Connell, Takamasa Ishihara, Garrett Hedlund, Jai Courtney, Domhnall Gleeson, Finn Wittrock, John Magaro, Alex Russell, Spencer Lofranco, Luke Treadaway, Sophie Dalah, John D'Leo, Morgan Griffin, Sean O'Donnell, Maddalena Ischiale, John Magaro, C.J. Valleroy, Ross Anderson, Vincenzo Amato, Ken Watanabe, Savannah Lamble, Travis Jeffery, James McEnery, Jordan Patrick Smith, Stephen Stanton, Talia Mano, Yutaka Izumihara, Dylan James Watson, Hisa Goto, Hiroshi Kasuga, Akira Fujii

Durata: h 2.17
NazionalitàUSA 2014
Generedrammatico
Al cinema nel Gennaio 2015

•  Altri film di Angelina Jolie

Trama del film Unbroken

Un dramma epico che racconta l'incredibile storia dell'atleta olimpionico ed eroe di guerra, Louis "Louie" Zamperini, che insieme ad altri due membri dell'equipaggio, Ŕ riuscito a sopravvivere su una zattera per 47 giorni, in seguito ad un disastroso incidente aereo durante la Seconda Guerra Mondiale, per poi essere catturato dalla Marina giapponese e spedito in un campo di prigionia.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,81 / 10 (21 voti)6,81Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Unbroken, 21 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Invia una mail all'autore del commento bart1982  @  26/02/2015 21:01:25
   7 / 10
Bello l'esordio di Angelina, con l'ausilio di Clint in regia.
Film un po' lento nella seconda parte, ma nel complesso interessante.
Meglio l'inizio.

Crystal_89  @  13/02/2015 19:09:37
   6 / 10
Il voto non va alla storia del povero Luigi Zamperini, che avrebbe meritato un film di ben altro livello. La Jolie, già attrice sopravvalutata, continua sulla falsariga anche come regista.
Il film si divide in 3 parti dalla durata simile: la 1° racconta in modo molto sommario l'infanzia e l'adolescenza del protagonista, la 2° il naufragio e la 3° la detenzione. La 2° e la 3° risultano molto noiose non tanto per la situazione tragica, quanto per il vuoto pauroso della sceneggiatura. Non ci sono dialoghi, non c'è caratterizzazione di nessun personaggio e l'azione è ripetitiva fino alla nausea. La Jolie, "paladina" dei diritti umani, ha capito che basta mostrare la sofferenza per vincere premi su premi.
CONCLUSIONE: Il film è tecnicamente fatto benissimo: fotografia da sogno, musiche coinvolgenti, effetti speciali credibili, costumi fedeli, cast tanto sconosciuto quanto capace. Purtroppo la vita interessantissima di Luigi viene sintetizzata troppo: l'infanzia e l'adolescenza sono riassunte in qualche flashback, mentre il post-guerra nelle didascalie finali. Gran parte del film è piatta e ripetitiva, oltre che pesante.

Wen0m  @  11/02/2015 00:15:46
   5½ / 10
'somma.
La storia è senza dubbio leggendaria, la sorte avversa si è accanita contro il povero Zamperini come non succede spesso. Tuttavia il film, nonostante copra un arco temporale notevole, risulta lentissimo e a tratti banalotto. La scelta di incentrare la trama principalmente in due momenti temporali (naufragio e detenzione nel campo di lavoro) rende la vicenda un mix di scene già viste qua e la in film precedenti, cosa per altro molto facile quando si tratta di film sulla Seconda Guerra Mondiale.
Sarebbe stato forse più interessante allungare la parte dell'adolescenza e gioventù e accorciare quella relativa all'esperienza al fronte e poi come prigioniero di guerra.

tania  @  10/02/2015 07:14:01
   9½ / 10
Un film che tiene incollato dall'inizio alla fine. Stupendo. Da vedere!!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  09/02/2015 22:48:08
   5 / 10
Unbroken non mi ha colpito per nulla. Il film della Jolie, a cui va dato atto di una bella confezione, è un percorso verso modelli passati fin troppo riconoscibili. In poche parole la rappresentazione della storia di Zamperini, pur vera, passa attraverso una rappresentazione fin troppo scontata. Dopo l'ammaraggio del bombardiere si assiste al peregrinare nell'immensità dell'oceano stile Vita di Pi senza tigre poi successivamente la prigionia che non ha nulla di diverso dalle decine di altri film sull'argomento. Un duello ripetuto tra il sadico comandante che vuole spezzare lo spirito indomito del soldato americano che a sua volta trova sempre la forza di resistere oltre i limiti dell'umano. Dopo un po' diventa stucchevole. La cosa strana è che la sceneggiatura porta la firma anche dei fratelli Coen e ci si aspetta un qualcosa di livello migliore, di rendere una storia di questa portata qualcosa di meglio del classico polpettone hollywoodiano.

Schmitt  @  09/02/2015 21:41:39
   7½ / 10
Bel film con un´incredibile storia alle spalle.

Da evitare la scena in cui riescono "solo" con le mani a catturare e a fermare uno squalo della sua specie per poi divorarlo crudo. Per il resto un film che fa pienamente e consapevolmente riflettere.

Macs  @  09/02/2015 19:22:20
   6½ / 10
Certo è un'americanata, la storia del Zampy è romanzata, mentre naufragano la barba incolta cresce ai suoi compagni ma non a lui, e via discorrendo. Però il film tutto sommato è efficace, con la fotografia calda e pastello, la colonna sonora avvolgente, e l'interpretazione di O'Connell di tutto rispetto. E' vero la seconda parte è un po' troppo lenta, e alcuni passaggi della scrittura sono affrontati un po' superficialmente. Però rimane un film da guardare, con una storia che a tratti appassiona e coinvolge - purtroppo solo a tratti. Certo non è un film di guerra, quindi inutile cercare le scene crude o qualsiasi forma di denuncia. La violenza c'è, ma non sfora mai nel crudo, quasi si volesse renderla comunque digeribile a qualunque tipo di pubblico. Candidato a qualche Oscar tecnico, direi che per la fotografia un riconoscimento lo merita.

barone_rosso  @  09/02/2015 19:12:33
   5 / 10
Quest'uomo ha sicuramente avuto una vita degna di interesse, ma forse la sua storia è piu' adatta ad un libro che a un film. Per riuscire a fare un film incentrato su 45 giorni in mezzo al mare e sulle incessanti violenze in un campo di lavoro devi essere un regista con le palle, altrimenti rischi solo di fare un mattonazzo che annoia lo spettatore. La Jolie non è una regista con le palle, anzi, non è praticamente nemmeno una regista, ed infatti non c'è riuscita. Grande storia quella di Zamperini, ma due ore e passa di scene molto simili causano solo sonnolenza...

Bebo89  @  08/02/2015 01:13:55
   7½ / 10
Angelina Jolie ci sa fare anche come regista! Gran bel film!
La seconda parte del film purtoppo scorre in maniera molto lenta e ripetitiva. Molto bello a mio parere il finale.

stallo  @  05/02/2015 14:42:53
   8 / 10
beh.. che dire.. bellissimo...
io ancora non riesco a spiegarmi come ha fatto a resistere....

pak7  @  05/02/2015 13:44:18
   6½ / 10
Angelina Jolie in veste di regista é andata oltre le aspettative. Nulla di particolare si intende eh, però comunque un film ben fatto, che si avvale della sceneggiatura dei Coen, una pellicola che ne sembra racchiuderne tre Insieme allo stesso tempo: il protagonista giovane in caccia di gloria alle olimpiadi, poi disperso in mezzo al mare a causa di un incidente aereo, e successivamente in guerra. É una pellicola che si lascia seguire fino alla fine, ma che crea poche emozioni nello spettatore, lasciando, a menta fredda, nulla di particolarmente diverso da un qualsiasi altro film di guerra. Effetti speciali buoni, ma regia quasi scolastica della Jolie.

luis 98  @  04/02/2015 15:10:53
   7 / 10
7+ un film sicuramente emozionante,ben recitato e con una regia molto buona però non riesce a coinvolgere lo spettatore quel tanto che basta da renderlo un piccolo capolavoro... gli attori sono semi-sconosciuti ma se la cavano alla grande ...peccato si poteva far di piu ma comunque è un bellissimo film.CONSIGLIATO

Bono Vox  @  03/02/2015 23:04:39
   6½ / 10
È una storia vera, forse in alcuni frangenti poco credibile o distaccata da come siano veramente accaduti i fatti, ma la resistenza e la tenacia di un uomo rimangono nella mente dopo la visione di questo film. Per il resto è un pò fiacco e scontato.
Da segnalare un difetto non da poco la noncuranza dell'aspetto fisico dei soldati, in particolare di Louis che dopo parecchi giorni in mare ha una barba stranamente curata e che dopo le violenze subite nel campo di prigionia presenta un viso con ferite limitate.

JOKER1926  @  03/02/2015 16:17:55
   6½ / 10
I fili del gioco di "Unbroken", seconda produzione di Angelina Jolie, sono legati alla personalitÓ di un uomo che durante la seconda guerra mondiale fu imprigionato in un incubo, prima la sopravvivenza assurda in mare aperto e poi la cattura da parte dei nipponici.
Le dinamiche dell'apparato narrativo sono, in pratica quelle della guerra, delle trasversalitÓ della stessa, ma l'icona di Zamperini (atleta di grande talento, una vera e propria promessa "stoppata") fa logicamente pi¨ rumore e una camera da presa, legittimamente, pu˛ completare la cosa.

"Unbroken" per chi vede film con frequenza non rappresenta nulla di nuovo e di terminale; Ŕ un lavoro che poggia su una onesta fotografia e su una buona ma plastica confezione tecnica; emblema sono gli attori, tutti volenterosi ma veramente agghiacciati e poco empatici e carismatici. Insomma questo film di Angelina Jolie sembra esser fin troppo posato e l'emozione e il totale trasporto restano, in modo integrale, solo dei miraggi.
La sceneggiatura non ha tanto da offrire, si cerca di andare avanti attraverso una storia (vera) quanto mai dura e tormentata; la proiezione filmica quindi ne risente a livello di monotonia e gli accanimenti del comandate giapponese ai danni del personaggio principale del film (Zamperini) sanno di retorica.

Questi sono i classici esempi cinematografici che non hanno nulla fuori posto ma puntano su una formalitÓ tecnica che messa in pratica si arresta quasi subito, poca profonditÓ, poca introspezione e tanto americanismo, un altro "American Sniper", fra eroi e dramma.

dagon  @  03/02/2015 14:19:23
   6 / 10
Mah… un po' di "Momenti di Gloria", un po' di Memphis belle", un po' di "Vita di Pi" ed un po' di uno qualsiasi dei film ambientati in un campo di prigionia giapponese (e non) come il recente "le due vie del destino". Non c'è veramente nulla di nuovo in questo esordio alla regia della Jolie. Niente da dire sulla confezione, ma quando hai Roger Deakins come direttore della fotografia già stai un passo avanti, sotto questo profilo. Peraltro le soluzioni visive sono abbastanza riconducibili a film precedenti, e ben più ispirati, del grande Deakins. Magari vincerà un oscar (giustamente) compensativo ( anche se penso che quest'anno Lubezki non abbia obiettivamente rivali), però non è certo suo film più memorabile. Quindi pellicola tutto sommato stereotipata anche se si può vedere.

InvictuSteele  @  03/02/2015 01:18:30
   6 / 10
Unbroken è il classico film dalle altissime pretese, impacchettato benissimo, dalla facile propaganda, ma che alla fine risulta privo di epicità, di trasporto emotivo e di sentimenti. Dal ritmo lento e, a tratti, noioso, la sceneggiatura si snoda in maniera semplicissima e scarna coinvolgendo poco lo spettatore. Succede poco e quel poco che succede sembra troppo forzato, dove i personaggi sono privi di emozioni, approfonditi in maniera superficiale e dai comportamenti anonimi. Sembra difficile credere che una simile storia sia tratta da fatti reali, e scommetto anche che si avvicina poco alla realtà, alimentata più che altro dalle fantasie delle persone coinvolte. Conosciamo tutti gli orrori della guerra, eppure nel film la guerra è appena accennata, visto che la pellicola focalizza l'intera attenzione sulla monoespressività del protagonista e sul contrasto (apparentemente privo di senso e di logica) con l'ufficiale giapponese che lo ha preso di mira. Mi è sembrato di vedere "Sorvegliato Speciale" con Stallone, l'innocente che viene maltrattato senza motivo alcuno. La fotografia è buona, discrete le musiche e le ambientazioni, la regia della Jolie invece è appena sufficiente e la recitazione mediocre. Inoltre ho trovato di una banalità assoluta i flashback iniziali e i salti temporali, davvero dilettantistici. Dove è l'empatia col pubblico? Dove sono le emozioni? Dove è l'atrocità della guerra? Possibile che si risolva tutto in una sfida personale (e brutta) tra i due attori principali? Mah. Non ci siamo proprio, non c'è morale né una riflessione, è solo la semplice trasposizione di un dramma capitato a un ragazzo durante la seconda guerra mondiale. Ma non basta per appassionarmi, perciò il classico filmetto che arriva sicuramente alla sufficienza (si vedono i soldi spesi e il lavoro di produzione) e che si dimentica il giorno dopo. Candidato a tre Oscar? Dal consenso facile facile...

Invia una mail all'autore del commento Tempesta  @  03/02/2015 00:46:52
   8 / 10
Angelina jolie ci racconta una storia semplicemente toccante e lo fa alla grande .
La regia e ottima e gli attori sono nei personaggi.
Il film cambia strada per ben 3 volte e lo fa con classe e intensità .
Sono uscito dal cinema un po turbato ma contento di aver visto una pellicola da Oscar.

.Kia90.  @  02/02/2015 01:04:23
   5½ / 10
Questo film firmato Jolie ha una base solida (l'incredibile storia di Zamperini) ma non convince del tutto. Manca di epicità e coinvolgimento, complice anche un protagonista non proprio azzeccato, poco empatico e trascinatore. La storia si lascia guardare con distacco, non riesce a farti vivere pienamente quelle giornate di prigionia, che immagini soltanto siano state tremende. Non incalza, se non appena nella prima parte, per sprofondare poi nella lentezza nella seconda. Poco emozionante, finisce per aggiungersi alla lunga serie di film storici sulla guerra senza nè arte nè parte e che non raccontano nulla di nuovo. Sicuramente ottime ambientazioni, ma solo quelle. Un'occasione mancata.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

The Cellular  @  01/02/2015 19:21:35
   7 / 10
Bello, ma noioso nella seconda parte..per il resto ottima sceneggiatura e cast, voto7

Febrisio  @  31/01/2015 14:57:35
   7½ / 10
Angelina Jolie torna regista con un prodotto decisamente più consistente. La qualità tecnica acquisita sugli altri set, qui viene fuori. Malgrado la lunghezza riesce ad intrattenere, con un calo di ritmo nella cruda seconda parte. Storia assolutamente da conoscere e vedere. A fine visione al cinema, è partito un mini applauso.

phabiob  @  31/01/2015 00:15:24
   9 / 10
Una storia vera che a raccontarla non ci si crederebbe. A me è piaciuto molto.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


893799 commenti su 32208 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net
Division: Workless