oggi sposi (1966) regia di Brian De Palma, Cynthia Munroe, Wilford Leach USA 1966
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

oggi sposi (1966)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film OGGI SPOSI (1966)

Titolo Originale: THE WEDDING PARTY

RegiaBrian De Palma, Cynthia Munroe, Wilford Leach

InterpretiRobert De Niro, Charles Pfluger, Jennifer Salt, Valda Satterfield, Jill Clayburgh, Raymond McNally

Durata: h 1,32
NazionalitàUSA 1966
Generecommedia
Al cinema nell'Agosto 1966

•  Altri film di Brian De Palma
•  Altri film di Cynthia Munroe
•  Altri film di Wilford Leach

Trama del film Oggi sposi (1966)

Si avvicina per un giovanotto americano il giorno delle nozze, ma la promessa sposa e la sua famiglia sono terribili rompiscatole. Lo sposo diventa sempre pi¨ riluttante...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,00 / 10 (5 voti)6,00Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Oggi sposi (1966), 5 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Filman  @  26/10/2016 14:12:14
   5 / 10
Da un progetto senza ambizioni la cui sceneggiatura è ispirata ad un fatto vero, personale ed oggettivamente poco esaltante, e che, tra l'altro, vede la luce in modo singolare e travagliato, nasce THE WEDDING PARTY, ovvero il traballante, primo lungometraggio di Brian De Palma, commedia vestita con uno stile da slapstick calata nel cinema sonoro che mantiene la promessa conformativa fino alla fine, in modo irrequieto ma in grado di raccontare linearmente la propria frivola storia, come il prevedibile lavoro di un cineasta esordiente e pieno di foga, in questo caso, un lavoro di serie B destinato ad essere dimenticato.

hghgg  @  22/12/2013 17:54:43
   6 / 10
Un appunto per prima cosa: la data riporta "al cinema nell'agosto del 1966" ma io sapevo fosse stato girato addirittura nel 1963 e poi distribuito 6 anni dopo, nel 1969, a seguito delle buone critiche per l'interpretazione di Robert De Niro nel secondo film di De Palma "Greetings". Detto questo è un film che poco ha di memorabile dal punto di vista artistico, decisamente però ha qualcosa in più sul piano "storico". Si tratta di un piccolo e immaturo seme che all'epoca cominciò a gettare le basi, lentamente, di ciò che sarà il cinema americano indipendente e libero, sperimentale e coraggioso, nato alla fine degli anni '60 e in qualche modo defunto agli albori degli anni '80, quello ricordato oggi come "New Hollywood". Insieme e anzi ancor prima dei timidi esordi di Scorsese e di Coppola, prima dei capolavori di Schlesinger e Schatzberg, molto prima della "conversione" di Lumet e così via, De Palma aveva già provato in maniera confusionaria, fin troppo grezza e in maniera probabilmente involontaria a tracciare un piccolo sentiero. Il tutto sarà molto più chiaro, e di maggiore importanza per la N.H., con i due successivi lungometraggi "sperimentali" del futuro regista di "Carlito's Way".
Questo "aborto coraggioso" è poi storicamente importante per un altro motivo, forse anche quello che salta più all'occhio: è un film con triplice esordio. Tre debutti di gente che decisamente lascerà il segno.

Ovviamente quello di De Palma, regista che non amo particolarmente, molto incostante e spesso perso nella sua grande abilità tecnica con la macchina da presa al netto di film che sono poca roba per sceneggiatura, soggetto e consistenza (e di interpretazioni, a volte). Innegabile che abbia però prodotto film di livello, tra uno scivolone e l'altro. Su tutti il già citato "Carlito's Way" poi altri film più o meno buoni e persi tra pregi e difetti. De Palma è inoltre stato uno dei registi più importanti per lo sviluppo del linguaggio cinematografico americano degli anni '70 e i suoi "Greetings" e "Hi Mom!" sono a mio parere due gioielli di New Hollywood purissima.

Secondo debutto, quello che viene sempre considerato di meno, quello di Jill Clayburgh, che interpreta qui la giovane sposa. Attrice di grande talento e dotata di notevole versatilità, abile a destreggiarsi tra commedia e drammatico come tra cinema, teatro (soprattutto) e televisione perfino. Ha pagato, al cinema, il fatto di non essersi mai impegnata in film davvero di grande, grandissima qualità, oltre ad una "concorrenza" davvero più consistente rispetto ad anni più recenti. Gli anni '60 e '70 erano anni in cui anche un'attrice ottima come la Clayburgh rischiava di essere "una delle tante". Per dirne una, la ricordo con piacere in una simpatica commedia/thriller al fianco di Gene Wilder e Richard Pryor "Wagons Lits con omicidi".

Infine l'esordio più importante e pesante. Prima apparizione cinematografica per quello che forse è IL VOLTO per eccellenza della New Hollywood, di tutto il cinema americano degli anni '70 (e '80, e '90...) se non addirittura del cinema mondiale di tutti i tempi, allargandosi un (bel) po'. Personalmente è anche l'attore che preferisco in assoluto. L'esordio di Robert De Niro come uno degli amici dello sposo non riesce proprio a passare del tutto inosservato. Espressività totale e impagabile, parlantina sciolta, di strada, tono di voce inconfondibile, carisma e presenza scenica varie spanne sopra gli altri protagonisti maschili. Un destino segnato per un attore che, ovviamente, aveva ancora tanto da maturare e migliorare, lo farà proprio con De Palma, poi questi gli farà incontrare Scorsese e De Niro esploderà in tutto il suo immenso talento con "Mean Streets" (come lo stesso Scorsese d'altronde).
Estremamente versatile, abile nella scelta dei ruoli, dotato di mimica straordinaria, presenza scenica inimitabile, voce e dialetto inconfondibile, e riconosciuto come straordinario interprete del Metodo Stanislavskij. Maestro assoluto dell'immedesimazione totale e completa nel proprio personaggio fino all'annullamento totale della propria persona e del suo stesso "io" (l'apice in "Toro Scatenato") ha dato così vita nel corso degli anni a miriadi di grandissimi personaggi, i più grandi emarginati, sociopatici, psicotici, criminali, uomini persi nella loro solitudine che il cinema tutto possa ricordare con decine di interpretazioni sublimi,destreggiandosi bene anche nella commedia anche se più raramente.

Ed è in questi tre importantissimi debutti che risiede tutto l'interesse che questo film può suscitare.
Il film in se è poca roba, la sua ingenuità fa sorridere, il suo montaggio e le sue riprese frenetiche all'inizio del film creano un effetto comico teso tra il voluto e l'involontario, la storia è poca roba, a tratti è anche divertente, nemmeno annoia così come neanche coinvolge. Un ibrido che non va da nessuna parte ma porterà molto lontano. Per i motivi sopra espressi una sufficienza penso la meriti. In fondo è stato l'inizio di molte cose e molto grandi,

2 risposte al commento
Ultima risposta 22/12/2013 21.24.50
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  29/09/2012 02:05:28
   6 / 10
Divertente, girato con uno stile molto da indie-maker, e invecchiato malissimo

bulldog  @  25/01/2010 22:27:08
   6½ / 10
Esordio buffo per B.De Palma.
Una simpatica e leggera commediuola satirica sul matrimonio.
Un miscuglio tra la borghesia di Bunuel e il cinema di C.Chaplin :-)
Regia sperimentale ma modesta.

De Niro all'esordio in un ruolo secondario.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  02/01/2008 22:57:57
   6½ / 10
Un film di esordi: di Brian De Palma, di un quasi irriconoscibile Robert De Niro. Una deliziosa commedia su una coppia alle vigilia del matrimonio: lei desiderosa di una vita traquilla di famiglia, lui poco attratto dalla quotidianetà della vita coniugale, vista come una rinuncia alle spensieratezze giovanili. Girato con una certa originalità, alternando scene slapstick a slow motion.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

10 giorni senza mamma7 uomini a molloa private war
 NEW
alita - angelo della battagliaalmost nothing - cern: la scoperta del futuroalpha - un'amicizia forte come la vitaamici come prima (2018)anatomia del miracoloanimali fantastici: i crimini di grindelwaldanimasaquamanattenti al gorilla
 NEW
beautiful boy (2018)ben is backbenvenuti a marwenberninibird boxblack tide
 HOT
bohemian rhapsodybts world tour: love yourself in seoulbumblebeecalcutta - tutti in piedicapri-revolution
 NEW
cartachesil beach - il segreto di una nottechi scriverÓ la nostra storia?city of liescold war (2018)coldplay: a head full of dreamscolette (2018)compromessi sposiconta su di me (2018)conversazione su tiresia. di e con andrea camillericonversazioni atomichecoppermancosa fai a capodanno?creed ii
 NEW
crucifixion - il male e' stato invocatodinosaurs (2018)don't fuck in the woods 2dove bisogna staredragon trainer: il mondo nascostoescape room (2019)friedkin uncut - un diavolo di registaghostland - la casa delle bamboleglassgreen bookhepta. sette stadi d'amoreholmes and watsonhunter killer - caccia negli abissii bambini di rue saint-maur 209i nomi del signor sulcici spit on your grave: deja vui villaniil castello di vetroil corriere - the muleil destino degli uominiil gioco delle coppieil grinch (2018)il mio capolavoroil primo reil professore cambia scuolail ragazzo piu' felice del mondoil ritorno di mary poppinsil sindaco - italian politics 4 dummiesil testimone invisibileil vizio della speranzain guerraisabellela befana vien di nottela donna elettricala douleurla favorita
 R
la notte dei 12 anni
 NEW
la paranza dei bambinila prima pietrala scuola serale
 NEW
la vita in un attimol'agenzia dei bugiardilake placid: legacyle ninfee di monet: un incantesimo di acqua e lucel'esorcismo di hannah graceliberolo sguardo di orson welleslontano da quilook awayl'uomo che rubo' banksyl'uomo dal cuore di ferrom.i.a. - la cattiva ragazza della musicamacchine mortalimalerbamaria regina di scoziamathera - l'ascolto dei sassimenocchiomia e il leone biancomorto tra una settimana... o ti ridiamo i soldimoschettieri del re: la penultima missionenelle tue mani (2018)
 NEW
nightmare cinemanon ci resta che il criminenon ci resta che vincerenon dimenticarmi - don't forget menotti magiche
 NEW
ognuno ha diritto ad amare - touch me nototzi e il mistero del tempoovunque proteggimipeppermintpiercingralph spacca internetred zone - 22 miglia di fuocoremi
 NEW
rex - un cucciolo a palazzoricomincio da me (2019)ride (2018)robin hood - l'origine della leggendaroma (2018)santiago, italiase la strada potesse parlarese son roseseguimisenza lasciare traccia (2018)spider-man: un nuovo universostyxsulle sue spallesummer (leto)
 HOT
suspiria (2018)the barge peoplethe final wishthe old man & the gunthe other side of the windthe young cannibalstramonto (2018)tre voltitroppa graziatutti lo sannoun giorno all'improvvisoun piccolo favore
 NEW
un valzer fra gli scaffali
 NEW
un'avventuraupgradevan gogh - sulla soglia dell'eternita'velvet buzzsawvice - l'uomo nell'ombravoglio mangiare il tuo pancreaswidows: eredita' criminalezen sul ghiaccio sottilezombie contro zombie - one cut of the dead

984629 commenti su 40856 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net