lo spione regia di Jean-Pierre Melville Francia 1962
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

lo spione (1962)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film LO SPIONE

Titolo Originale: LE DOULOS

RegiaJean-Pierre Melville

InterpretiJean-Paul Belmondo, Serge Reggiani, Jean Desailly, Fabienne Dali

Durata: h 1.56
NazionalitàFrancia 1962
Generenoir
Al cinema nel Maggio 1962

•  Altri film di Jean-Pierre Melville

Trama del film Lo spione

Maur, appena uscito di prigione, ammazza Gilbert che gli ha ucciso l'amica. Poi, a casa della sua amante Thérèse, progetta, con l'amico Silien, una rapina che però fallisce. Maur ora sospetta di Silien, soprattutto dopo che Thérèse è stata uccisa. Arrestato, Maur scoprirà la verità solo all'uscita dal carcere: troppo tardi perché è ormai innescato un inarrestabile meccanismo di morte.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,93 / 10 (15 voti)8,93Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Lo spione, 15 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Goldust  @  09/05/2017 15:14:14
   7½ / 10
Personaggi ambigui e situazioni contorte per un noir che celebra l'amicizia come valore massimo e dove l'ineluttabilità del destino aspetterà al varco i vari protagonisti. Che sono, per quasi tutto il film, privi di particolari qualità o simpatia ma non di uno strano fascino ambiguo. Certo che senza la spiegazione di Silien - un recap da seguire con attenzione che arriva a visione quasi ultimata - sarebbe stato impossibile capire qualcosa nel groviglio della trama. Comunque sia, un ottimo film di genere dal finale beffardo, con un Belmondo gigantesco che non molla mai il suo impermeabile.

Oskarsson88  @  16/11/2014 12:25:49
   8 / 10
Intricato noir di alta qualità!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  25/10/2013 19:32:15
   8½ / 10
Noir perfetto, non aggiungerei altro.
Già la trama è stuzzicante di per sé ma Melville poi ribalta la situazione nel finale, e lo fa in modo cosi naturale e coerente da stupire lo spettatore anche odierno.
Fatalista, virile, fetente, mai un attimo di pausa, interpretazioni gigantesche, regia di altissimo livello. Non c'è niente che non vada.
Di gran lunga migliore dei pure grandiosi noir americani.

vieste84  @  06/05/2013 18:55:03
   9 / 10
Per me è nettamente migliore de "le samourai". E' fatto in un bianco e nero perfetto, colonna sonora e tempi rarefatti e di conseguenza molto molto reali ci accompagnano in questo che è uno dei migliori noir mai fatti, molto meglio persino di quelli americani, ora devo vedere se Mellville è riuscito a battere se stesso con "tutte e ore feriscono, l'ultima uccide"
. Perfetto il ruolo di Silien è per come è interpretato, è proprio cupo e cinico come il resto del film, capolavoro inaspettato, per la prima volta sono rimasto male ai titoli di coda nonostante ero abituato agli altri finali di Mellville.....pellicola che rimane dentro e fa riflettere, 9 meritatissimo.

Lucignolo90  @  08/11/2012 18:32:00
   9 / 10
Ah, che film, uno dei migliori esempi di noir europeo che abbia mai visto (europeo solo per nazionalità visto che Melville era da sempre cultore del cinema noir americano e non ha mai nascosto ciò nei suoi film, chiaramente influenzati dai vecchi classici d'oltreoceano).
Melville è un regista che adoro, ma qui si è superato davvero...forse questo film lo metto davanti anche a Frank Costello faccia d'angelo, che è il suo film più noto al pubblico, e poco dopo Tutte le ore feriscono...l'ultima uccide (che io considero il suo miglior film, ma parliamo solo di opinioni visto che sono tutti gran bei film se non capolavori). Mi manca solo Bob il giocatore e avrò visti tutti i suoi film più importanti.
Qua c'è tutto il noir della vecchia scuola: virile, spietato, scolpito nei lineamenti di un grande Jean-Paul Belmondo, una storia serrata sin dallo splendido incipit, un piano che sfortunatamente và male e causa un effetto domino di raggiri, depistaggi e morti incontrollate. Per veri uomini.

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/02/2013 21.49.19
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  02/10/2012 21:09:37
   9 / 10
Un'atmosfera cupa costella questa pellicola di Melville, giocata sull'ambiguità dei personaggi, su una fiducia vacillante, sulla mancanza di certezze.
Sono dei personaggi profondamente soli i protagonisti di Le Doulus, abituati a fidarsi di loro stessi, diffidenti nei confronti degli altri.
Melville giostra perfettamente tali apparenze per ingannare lo spettatore stesso fino a condurlo all'inaspettato finale in maniera lineare e spietata. Una sceneggiatura impeccabile, bravissimi gli attori per uno dei migliori noir europei.

Invia una mail all'autore del commento anthonyf  @  21/12/2011 13:21:22
   9 / 10
Gran bel film, elegante, lento ed affascinante, diretto ancora una volta dal maestro del genere, Jean-Pierre Melville.
In ambito recitativo spiccano per espressività visiva e per disinvoltura un fenomenale Serge Reggiani ed un magistrale Jean-Paul Belmondo, quest'ultimo, per la prima volta, in un ruolo ambiguo (in effetti, è stato ottimo anche il suo doppiatore: Pino Locchi in questo caso, dato il ruolo, avrebbe stonato un poco; più appropriato, infatti, è stato Cesare Barbetti).
Splendida come sempre la fotografia (ottima la scelta di usare il b/n); intrigante e malinconica la colonna sonora; agili ed asciutti i dialoghi, che si susseguono in modo accurato e lineare; e precisa e leggera la regia di Melville, come sempre, attento al minimo dettaglio.
Buona la suspence che si accumula nello svolgimento della storia; superlativa la scena iniziale; e altrettanto valido, sebbene piuttosto complesso, l'epilogo finale.
Da rivedere.

1 risposta al commento
Ultima risposta 14/06/2012 12.20.19
Visualizza / Rispondi al commento
dagon  @  16/04/2011 12:56:30
   8½ / 10
Bellissimo spietato noir francese, che conquista già dalla sequenza d'apertura. Un intrico di sospetti, tradimenti, regolamenti di conti, immerso in una clamorosa fotografia in bianco e nero. Trench e cappelli imperano, come vuole, appunto, il noir più classico.

Guy Picciotto  @  18/03/2010 00:56:47
   9½ / 10
Il noir americano si ibrida con quello francese ed in qualche modo Melville supera i suoi maestri yankee grazie forse ad una sensibilità velatamente europea, l'effetto è un sovraccarico di simulacri che miracolosamente si bilanciano.
Cupo ed opprimente , lo spione è l'estrema essiccazione del genere melvilliano, intrighi, vendette, grisbi, informatori di flic, regolamenti di conti, ascetiche raffiche di piombo, stacchi serrati con campi-controcampi e giri di cinepresa a 360 gradi, e sopratutto la cosa che fa la differenza: uno stile superbo.
Per veri uomini duri.

paolino77  @  07/02/2009 13:42:17
   9 / 10
Mi ero quasi dimenticato di questo grande noir alla francese. Che grande grande film

xxxgabryxxx0840  @  16/11/2008 12:41:30
   9 / 10
Capolavoro di Melville con un grande Jean-Paul Belmondo. Di gran lunga superiore a Frank Costello, in questa pellicola si tocca l'apice del noir alla francese. Imperdibile

Gruppo COLLABORATORI ULTRAVIOLENCE78  @  11/11/2007 17:02:38
   9 / 10
Capolavoro del noir.

Melville riesce a rendere in maniera formidabile il clima di sospetto che ammanta le vite dei gangster, in cui la fiducia nel prossimo è labile come il vapore acqueo. Ne viene fuori una umanità infida e malfidente, in cui la figura femminile spicca come elemento negativo di rottura.
A dir poco spettacolare la spirale di omicidi che, a guisa di domino, viene innescata allorquando si "inceppa" il meccanismo del colpo.

Film imprescindibile, cui si sono ispirati numerosi registi, tra i quali sicuramente Quentin Tarantino.

Crimson  @  17/08/2007 16:11:57
   9 / 10
Questo il noir che porterò sempre nel cassetto dei ricordi. Sceneggiato benissimo, interpretato impeccabilmente, pieno di pathos da tragedia greca e intuizioni geniali.
Cupo, diabolico, spietato, da vedere assolutamente.

G.D.S.  @  03/03/2007 12:45:28
   10 / 10
Il capolavoro assoluto di uno dei più grandi ricostruttori di generi...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Requiem  @  11/07/2005 11:02:12
   10 / 10
Assoluto capolavoro del noir alla francese.
Un poliziesco essenziale, ma anche affascinante e spietato.
Attori superbi, diretti con maestria da un maestro del genere.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 HOT
1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghieraantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noida 5 bloods - come fratellidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estateoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)promarequa la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrichard jewellrun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1006072 commenti su 43641 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net