inferno regia di Dario Argento Italia 1980
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

inferno (1980)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film INFERNO

Titolo Originale: INFERNO

RegiaDario Argento

InterpretiLeigh McCloskey, Irene Miracle, Eleonora Giorgi, Daria Nicolodi, Sacha Pitoëff, Alida Valli, Veronica Lazar, Gabriele Lavia, Feodor Chaliapin Jr., Leopoldo Mastelloni, Ania Pieroni

Durata: h 1,47
NazionalitàItalia 1980
Generehorror
Al cinema nel Marzo 1980

•  Altri film di Dario Argento

Trama del film Inferno

La giovane poetessa Rose Elliot acquista un libro da un antiquario: è il diario scritto in latino di un architetto, Varelli. Nel libro si parla delle Tre Madri, e Rose intuisce che l'appartamento in cui vive è in una delle tre case che Varelli ha fatto costruire per loro. Rose scrive una lettera a suo fratello Mark, pregandolo di raggiungerla, perchè ha paura...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,65 / 10 (195 voti)6,65Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Inferno, 195 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
««Commenti Precedenti   Pagina di 3   Commenti Successivi »»

LEMING  @  24/07/2009 13:17:45
   6½ / 10
Di molto inferiore a Suspiria, di cui perde le atmosfere malate ed ossessive, comunque dignitoso, un po farraginoso e caotico verso la fine.

baskettaro00  @  23/07/2009 17:26:27
   6½ / 10
horror molto banale del regista argento....da vedere se proprio nn cè nnt in tv o se volete gustravi qualke attimo gore.....

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  24/06/2009 00:32:40
   6 / 10
Che delusione profonda! :-( non ci posso credere che questo sia Inferno di Dario Argento, mi aspettavo molto ma molto di più.
Il film arriva al sei solo per miracolo, perchè ci saranno si o no 4 o 5 scene che si possono definire buone, ma il resto e tutta noia, soprattutto i primi 45 minuti, se fossero continuati cosi il voto più giusto sarebbe 4! La tensione è inesistente secondo me, si cerca di spaventare con quella atmosfera cupa stile dark, ma il risultato rimarra solo impresso nella parola noia, di positivo come ripeto qualche scena che tutto sommato riesce ad impressionare abbastanza, con il sangue che viene fatto scorrere in maniera soddidfacente, buone anche le musiche. Insomma, la trilogia delle tre madri secondo me di speciale a ben poco: se contiamo i terribili sbalzi dei tre film (Suspiria capolavoro, Inferno salvabile e la Terza madre uno skifo, maledetta quella volta che gli ho dato 6!) si può capire come questa trilogia per me valga qualcosa solo per il primo film, ma il resto di buono a ben poco.

Drugo.91  @  17/05/2009 11:35:26
   4½ / 10
continuo giro di ammazzamenti da tutte le parti che toglie la suspence al film e si riduce a un rozzo horror che vanta però una buona dose di umorismo nero..siamo lontani anni luce però dal thriller che ha reso Argento grande e questo è un vero peccato

memo  @  06/05/2009 19:34:47
   10 / 10
forse il voto è un po troppo personale, ma è stato uno dei film che mi ha segnato di più..

Ciaby  @  01/04/2009 17:49:45
   6½ / 10
Non è il capolavoro horror di Argento (quello è Phenomena), ma, seppur avendo una sceneggiatura confusa dove la logica latita, conserva diversi punti di forza: mantiene un'angoscia che si propaga per tutto il film e le inquadrature sono studiatissime e geniali, che a volte (azzardo) ricordano l'ultimo Lynch. Delude un pochino il finale, ma l'estro visivo delirante di Dario Argento è tangibile.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR kubrickforever  @  29/03/2009 20:29:17
   7 / 10
Inferno non ha sicuramente il fascino del suo predecessore(Suspiria), ma si mantiene su discreti livelli. Irrazionale, violento, ma anche mal recitato, privo di mordente in alcune scene. C'è solo un piccolissimo problema, ora la tentazione di vedere la Terza Madre si fa sempre più forte...

GodzillaZ  @  18/03/2009 00:42:41
   7 / 10
I punti di forza di questo film sono, a mio parere, la fotografia, colori intensi, come un esasperazione di M.Bava, locations oscure e tenebrose, personaggi molto sinistri (kazanian e il vecchio), atmosfere lugubri, alcune scene a sorpresa.
Però attori sottotono (con qualche eccezione), situazioni assurde (ma da incubo), e trama così così...
Comunque nel complesso penso sia un buon film.

VikCrow  @  06/03/2009 00:00:05
   7 / 10
Buon film che pur sfoggiando un nero corvino di base, non sfiora le atmosfere surreali e favolistiche del precedente "Suspiria". Un vero peccato...

satko  @  01/03/2009 11:39:22
   9 / 10
Buon film del miglior Argento di sempre ,non condivido i voti bassi.

1 risposta al commento
Ultima risposta 01/03/2009 12.11.51
Visualizza / Rispondi al commento
Exodus  @  15/02/2009 16:43:47
   3½ / 10
Qui scivoliamo nell'abisso... una valanga, una slavina di idiozie messe in fila che non lascia scampo. Non si vede neppure il tentativo di costruire un minimo di tensione: personaggi a caso si trovano per caso in luoghi casuali e vengono ammazzati a caso, il libro e le streghe sono messi là tanto per creare un collegamento con Suspiria e per tenersi la porta aperta per un eventuale terzo spreco di pellicola (puntualmente avvenuto), ma la ca**ata più grossa aspetta l'ignaro spettatore proprio alla fine, quando finalmente la vecchiaccia si fa vedere e rivela la sua vera identità: e non aggiungo altro per non rovinare la sorpresa. Va da sè che i pompieri sono lì per gli spettatori ancora vivi.
Penoso.

fede77  @  07/02/2009 19:42:23
   6 / 10
A mio avviso Argento parte bene e finisce male: l'ultima parte fa meno paura di quanto si prevederebbe da una trama simile. Horror meno "efficace" del capolavoro "Suspiria" a cui si ricollega per argomento. Musiche perfette
per tenere alta la suspance. Da vedere giusto per fedeltà al regista e per ricollegarsi poi al seguito "la terza madre - 2007".

ROBZOMBIE81  @  03/02/2009 22:49:32
   5 / 10
premetto che a me argento non fa impazzire questo film mi scuseranno i fan mi è sembrata una noia totale...lento e confuso in tutto...e poi tratta temi che mi annoiano...tutto qui...

8 risposte al commento
Ultima risposta 06/06/2009 02.53.26
Visualizza / Rispondi al commento
kalin_dran  @  28/01/2009 10:09:48
   9 / 10
Rimango perplesso dalla valutazione così bassa assegnata a questo film.
Inferno è il degno seguito di Suspiria nella saga delle Tre Madri e questa pellicola ha tutte le caratteristiche che hanno portato al successo Dario Argento.
L'atmosfera ricreata è molto bella e tenebrosa. Argento alla regia è in grado di caricare di tensione quasi ogni singola scena del film.
Confrontato con i film dell'horror circolati negli ultimi anni, Inferno si dimostra un'eccellente pellicola. Intramontabile!

gasy  @  21/12/2008 19:17:00
   9 / 10
Correva l' anno 1980 e il maestro non era ancora stato contagiato da quella malattia gravissima che si chiama delirio creativo con mia figlia come attrice. Inferno è un incubo per cui non ha senso cercarne una logica. I personaggi si comportano come si fa nei sogni ovvero in maniera irrazionale, con salti spazio temporali. Nell' elogiare i meriti di questa pellicola bisogna subito lodare la magnifica fotografia in rosso e blu e la stupenda scenografia. Detto questo si possono apprezzare alcuni omicidi che come sempre il nostro Dario sa creare con una maestria inimitabile. L' unico difetto del film è l' attore protagonista che sembra il sosia s****to di Robert Redford.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

manera4  @  11/11/2008 21:06:55
   5 / 10
L'Argento esoterico non mi piace per niente: il pathos che si respira negli altri film è quasi annullato. Non lo considero tra i top del regista anche se gli attori sono di buon livello.

topsecret  @  17/10/2008 19:30:39
   4½ / 10
Un film distante anni luce dalle più celebrate pellicole di Dario Argento. Una storia deludente ed un ritmo lento della narrazione, finiscono con l'annoiare presto. Le musiche le ho trovate molto fastidiose e ben lontane dall'essere inquietanti. Nel complesso, è un film che non desterà interesse nemmeno agli appassionati del genere.

DarkRareMirko  @  14/10/2008 00:09:11
   6½ / 10
Altro esercizio di stile soprattuto visivo, ma un pò meno riuscito rispetto a Suspiria.
Almeno la Giorgi dà comunque una mano tra gli attori.
E c'è anche il sempreverde Paolo Paoloni, che qui interpreta un insegnate di musica.

La sceneggiatura però latita, visto la incoerenze e i buchi che ha, ed è questo il più grande difetto del lungometraggio.
Vedetelo almeno per continuare la saga delle 3 madri.

paride_86  @  25/09/2008 22:30:40
   7 / 10
Inferno possiede delle ambientazioni bellissime, scene cult (una per tutte quella sott'acqua) e atmosfere inquietanti...ma risente della mancanza di una trama vera e propria. Buono, ma niente di più.

brunonight79  @  15/09/2008 03:02:58
   6 / 10
Molte incoerenze e dubbi nella sceneggiatura. Perchè tanti omicidi inutili? Chi era la ragazza bionda che aveva il gatto? Perchè il venditore di hot dog uccide all'uomo invece di aiutarlo? La recitazioni sono penose sopratutto quella del protagonista. Metto 1 di più solo per la stupenda scena dei topi che mangiano il povero uomo ma il film non meriterebbe più di 5.

1 risposta al commento
Ultima risposta 31/12/2008 17.31.50
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Aliena  @  14/09/2008 14:22:21
   7 / 10
Argento mio,
con profondorosso e suspiria ti credevo un dio
poi ho visto questo film porcozio

sicchè 3anni dopo suspiria ho visto Inferno
(toh lo stesso tempo impiegato da dario)
e purtroppo non mi è gran piaciuto
cioè, il film in sè neppure sarebbe malaccio
ma l'ho trovato decisamente inferiore a suspuria

la storia, notevole ed astuta,
è sfortunatamente lasciata galleggiare come un sacco ripieno di gatti in mezzo ad uno rigagnolo
che -con mio profondo dispiacere- inevitabilmente poi affonda
daccordo è l'inferno che regna, quindi illogicità e violenza
ma non in maniera così approssimativa

gli attori.. boh nei film di dario non ho mai visto interpretazini da brivido,
è sempre stato il contesto a renderle tali
quindi direi che pure la recitazione va a fondo coi felini
apparte l'omino degli hot-dog

la musica...ehh suspiria aveva un suono che bastava da solo a ispirare suspirosa paura
mentre qui la musica è decisamente meno inquietante,
indubbiamente gran bello il motivo trainante di keith emerson
mateeeerrr suspirioruuuummmm lacrimoruuuummm tenebrorummmm
però boh spalmata sulle scene le rendeva troppo vive, uhm no, non è il termine appropriato
le rendeva poco tenebrorum (forse si scrive tenebrarum)
si insomma anni luce lontano dalla musichetta pauroserrima dei goblin

eccomunque da vedere ed avere
almeno una volta
io l'ho trovato in offerta nei cassettoni del supermercato a 5euro



lo rivendo per 3euri e 75cents!

3 risposte al commento
Ultima risposta 22/03/2009 18.36.48
Visualizza / Rispondi al commento
Marv91  @  02/08/2008 11:29:27
   6½ / 10
Secondo film della trilogia delle 3 madri, film carino anche se molto sottotono rispetto a Suspiria , film che si lascia vedere ma che viene rovinato dal finale. Ottime le musiche.

spockino  @  24/07/2008 22:20:39
   6 / 10
totalmente rovinato dal finale, ma le musiche di Emerson sono stupende....

Invia una mail all'autore del commento angel__  @  08/07/2008 00:29:29
   6 / 10
non regge il confronto co nuspiria,la trama latita come la sceneggiatura. imperiale la colonna sonora di emerson però. voto 6,pellicola sopravvalutata a volte

JOKER1926  @  26/06/2008 20:13:23
   4 / 10
In una lista virtuale dei film meno entusiasmanti di Argento "iscriverei" immediatamente "Inferno" del 1980...
Film che compone con "Suspiria" e "La Terza Madre" il "mosaico" delle streghe, delle Tre Madri...
Questo "mosaico" horror è (salvo la pellicola della Madre Suspiriorum) un flop, una delusione...
Argento dopo il grande capolavoro cerca di proseguire la sua "trilogia" con "Inferno", i risultati saranno in linea di massima mediocri, scadenti...
Il maestro ripropone la solita icona femminile, una ragazza inerme cercherà di sopravvivere al potere deviato della Madre...
La trama del film è semplicemente impeccabile, una ragazza rinchiusa in una delle case demoniache invita il fratello sul posto...
Poi il titolo, "Inferno" lasciava presagire ad un vero è proprio Inferno...
Film che parte malissimo, pochissimi dialoghi e troppa confusione.
La tensione è inesistente, gli attori recitano in modo ridicolo e la dinamica del film è scadente, la pellicola non segue una logica, Argento crea un "blocco" di sangue e di omicidi...
Anche gli omicidi sono mediocri, siamo lontani anni luce da quelli di "Suspiria" e "Profondo Rosso"...
In linea di massima noto molti difetti nel film, il protagonista del film chi e?!?
Clamorosamente Argento (per l'unica volta nella sua carriera) non darà alla pellicola un personaggio "fisso" è cio' è un suicidio tecnico, cinematografico...
In un film trhiller/horror è essenziale la presenza costante di un personaggio, lo spettatore deve tenere un "punto" di "riferimento"...
Nella pellicola in considerazione c'è un passaggio, una "sopraffazione" di personaggi... incredibile Dario..!
La fotografia è molto scadente, gli effetti speciali sono da totale censura...
è un'impresa individuare scene positive, degne di nota nella pellicola...
I pregi sono pochi, Argento riesce a riproporre le mitiche ambientazioni di "Suspiria" e "dona" al film una colonna sonora discreta, inedita con un mostruoso coro che loda le tre Madri...
Film poco entusiasmante, l'assenza di dialoghi pesa moltissimo sulla chiarezza, sullo svolgimento del film...
Non mancano scene trash... esempi..?
Una delle scene più banali è l'uccisione dell'uomo ricoperto dai topi, come potete vedere c'è un tizio (un macellaio) che corre in "soccorso" della futura vittima e incredibilmente la uccide!
Argento potrebbe spiegare questa "follia" con concezioni extravisionarie...
Infatti potrebbe parlare di "degrato totale", ovvero il potere delle Madri è dannoso per l'uomo tanto da "condizionarlo", da "Indirizzarlo" a compiere atti di follia, atti anomali, "antiumani"...
Ma allo spettatore queste concezioni non interessano, in un film horror la cosa fondamentale è il ritmo, la tensione, la storia, gli intrecci...
Tutti questi nobili (e fondamentali) ingredienti in "Inferno" mancano clamorosamente...
Pessima l'icona dell'architetto Varelli, il film in questa parte assume prepotentemente i caratteri del trash totale...
Metaforicamente parlando questo film è un pezzo di cemento non "lavorato", che non puo' essere "apprezzato", invece "Suspiria" è una "statua" ovvero è stata "scolpita", "lavorata", "definita"...
In pratica "Inferno" è un film noioso, dispersivo, confuso...
Film interminabile, senza capo nè coda...
La parte finale della pellicola è ridicola, la scena della Madre che si autodefinisce la morte e si presenta a Mark è pietosa sul piano cinematografico...
L'incendio finale (classico dei film di Dario Argento) è banale, ancora una volta sarà protagonista la Madre (ovvero la morte), essa "gioisce" si "esalta", il tutto potrebbe essere letto in chiave metaforica: La morte non muore mai, la morte è eterna.. .(!?!)
Il film delude profondamente, ma Argento si rialzerà con pellicole discrete come "Opera" confezionata circa cinque anni dopo...

10 risposte al commento
Ultima risposta 04/11/2009 20.15.55
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Enzo001  @  13/05/2008 16:51:52
   7 / 10
Argento ripercorre le vie di "Suspiria" in un horror dalla grande carica onirica e visionaria.
"Inferno" si differenzia per una maggiore attenzione ai particolari scenografici, che sostituiscono con successo le "tinte forti" caratterizzanti il primo capitolo della trilogia. Il regista abbandona le disturbanti musiche dei Goblin, adattando il tutto ai nuovi accorgimenti stilistici. Le tecniche di ripresa sono ancora appropriate ed efficaci, alcuni piani sequenza riescono ad infondere una reale angoscia nello spettatore.
Gli unici difetti (escudendo le disastrose prove di tutto il cast e la pessima sceneggiatura...glieli perdoniamo come sempre) risiedono in un eccessiva "pienezza" dell'insieme, che a tratti sembra scadere nel manierismo o nel ridicolo.

7 risposte al commento
Ultima risposta 04/09/2008 11.32.02
Visualizza / Rispondi al commento
Bacao  @  12/04/2008 21:00:15
   3 / 10
Anch'io non mi spiego questi 7 o 8 da parte di molti. Un pessimo film. Recitazione da teatro parrocchiale, sceneggiatura insipida, scenografia che di visionario non ha nulla, finale inconcludente, effetti pure.
Capiamoci. Pur non esistendo una distinzione netta, un horror può trasmettere tensione (Rosemary's Baby di Polanski per dirne uno tra centinaia), o può tuttalpiù farci fare qualche risata (per esempio L'Aldilà di Fulci, con la storica scena di Mirabella pappato dalle tarantole). Pertanto, anche effetti speciali discutibili possono tornare a favore della scena se è il secondo tipo di effetto quello che si vuole ottenere. Tuttavia, Inferno non possiede nessuna delle 2 possibili qualità che in linea di massima rendono pregiata la pellicola horror.

Topoli  @  13/03/2008 19:35:51
   7 / 10
2???? 3??????? Ma ci siamo impazziti???
Sicuramente non siamo al massimo tono Argenitano, ma la mano di Dario si sente, si VEDE!!! La storia è veramente originale, il tema dell'esoterismo è trattato, ancora una volta, in modo personalissimo dal maestro! Le luci e le atmosfere sono le stesse inconfondibili di Suspiria, l'irrazionalità fanno da padrone a questo gran bel film! Io promuovo Dario ancora una volta,sia perchè il film mi è piaciuto, sia alla faccia di chi ha dato 3! Bah, che amarezza...

Flea85  @  29/02/2008 16:36:28
   2 / 10
mi domando se questa media del 7 sia una presa in giro!!! questo non è un film horror è un film comico non voluto...l'attore è scandaloso...come il resto del cast...sono stato più tempo a ridere che a essere col fiato sospeso...a dir la verità con il fiato sospeso non ci sono mai stato...anzi si...per quanto ho riso!!! ma per favore...che cacata di film!!!

2 risposte al commento
Ultima risposta 29/02/2008 17.29.39
Visualizza / Rispondi al commento
alex75  @  12/02/2008 14:39:56
   3 / 10
Catastrofe assoluta come purtroppo molti (troppi) film del nostrano "maestro" dell'horror. Il problema a mio parere comune a tutti i film di Argento (compreso il pur bellissimo Profondo Rosso) sono le pessime sceneggiature, i dialoghi agghiaccianti e la inesistente direzione degli attori (fatta eccezione per le magistrali interpretazioni delle veterane Alida Valli e Joan Bennett in Suspiria). In questo caso orrore assoluto: trama folle, incoerenze a gogo, effettacci che fanno rimpiangere quelli ultracaserecci di Blood Feast, recitazione orrenda (soprattutto le sempre cagne Eleonora Giorgi e Daria Nicolodi). Ma dove sono finiti quei magistrali horror come "Operazione paura" di Bava o "Lo spettro" di Freda (per altro mestri di Dario)?
Se volete un film sulle case inquietanti davvero capolavoro assoluto riguardatevi "Rosemary's baby" di Polanski!

1 risposta al commento
Ultima risposta 12/04/2008 20.44.42
Visualizza / Rispondi al commento
HGWells  @  21/01/2008 21:27:47
   8 / 10
Bello, non c'è che dire. Quanto ho goduto nel vedere quello stron.zo che affoga i gatti con un coltello nel collo (anke se avrei preferito che i topi lo mangiassero vivo)! Le scene di paura non mancano, la musica è molto bella, la fotografia inusuale ma affascinante. Alcuni dicono che è il capolavoro di Argento. In questo caso penso che sia sopravvalutato. Certamente è un ottimo horror, ma a mio parere è più in basso di Profondo Rosso o di Suspiria. Pareri personali, ovviamente. Comunque vivamente consigliato.

ErAgOn  @  16/01/2008 22:23:14
   1½ / 10
Ragazzi che film pessimo...A parte il fatto che se fossi nei personaggi mi toccherei visto che chiunque stia intorno a Mark...Beh..dal punto di vista della storia mi è sembrata un po insipida(anzi non c'era proprio) e il film sembra non portare da nessuna parte..Già suspiria non era un capolavoro, ma era comunque un film ben più che accettabile. Questo penso che si possa proprio evitare(sarà perchè non sono un intenditore ;))

smellow  @  14/01/2008 14:53:22
   6 / 10
Non è male, ogni tanto mi chiedevo: Ma chi è il protagonista?

Invia una mail all'autore del commento aeroboy85  @  13/01/2008 12:43:21
   2 / 10
Ma scusate ragazzi, ma dite sul serio? Tutti questi votoni, 8, 8 mezzo, 9.. Ma parliamo dello stesso film che ho visto ieri sera?

Un film ridicolo, girato malissimo, musiche assurde, attori imbalsamati, trama senza un filo logico, scene che non hanno niente a che vedere con la presunta storia.

"Capolavoro Horror di Argento"?? L'ho visto ieri sera con dei miei amici, vi giuro che siamo stati tutto il tempo piegati in due dalle risate!! Ogni dialogo, ogni scena era una risata..
Ma poi cos'è horror questo? A me è sembrato un circo di fenomeni da baraccone!! mah...

3 risposte al commento
Ultima risposta 15/03/2008 12.15.57
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo STAFF, Moderatore priss  @  12/12/2007 09:12:47
   5½ / 10
avevo apprezzato l'elemento onirico in suspiria, qui cercando di cavalcarne l'onda del successo Argento ci riprova portandolo all'estremo, fino a un film barocco, ma non dei più riusciti. Esasperato in tutto a voler sconvolgere con ogni mezzo, ma riuscendo solo a scadere nel grottescamente ridicolo.

6 risposte al commento
Ultima risposta 13/05/2008 17.10.13
Visualizza / Rispondi al commento
DarioArgento  @  08/12/2007 19:44:32
   6 / 10
lento...ottima colonna sonora ...secondo me un gran finale

vitocortesi  @  01/12/2007 14:23:01
   7½ / 10
Un horror ben fatto ma inferiore a Suspiria.

sweetyy  @  30/11/2007 20:58:16
   6 / 10
Dopo Suspiria ( che non ho apprezzato ) provo con Inferno.
Devo dire che siamo sempre lì... forse questo è leggermente superiore, ma di poco. Sinceramente D.A. ai tempi s'era un pò fissato con sti colori sul blu/ rosso, giochi di luc..... ok saranno importanti e affascinanti, ma perchè non curare pure la sceneggiatura??? Secondo me è inesistente...
Comunque a questo punto penso sia inutile provare a guardare La Terza Madre....

3 risposte al commento
Ultima risposta 29/12/2007 05.51.09
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  19/11/2007 17:58:47
   6½ / 10
certo che dopo aver visto il suo ultimo lavoro (la terza madre) non posso che apprezzare il lavoro fatto da Dario per rendere questo film il piu pauroso possibile...non mancano le scene di tensione e le inquadrature particolari da piccoli punti di vista tipo oggetti o alle spalle di una vetrata...
insomma a parte la lentezza dell'ultima mezz'ora questo è un film assolutamente guardabile!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  19/11/2007 15:03:03
   5½ / 10
Le reminiscenze adolescenziali riguardanti “Inferno” non mi traevano in inganno,lo ricordo come un film abbastanza piatto e lento e rivederlo dopo parecchi anni mi ha trasmesso le stesse sensazioni di allora.
Realizzato soprattutto per sfruttare il grande successo ottenuto con “Suspiria”, il secondo capitolo della trilogia delle tre madri risulta ben fatto sotto alcuni punti di vista,innanzi tutto per le notevoli soluzioni in sede di regia, poi per l’utilizzo delle luci che danno vita a dei cromatismi innaturali ma sicuramente d’effetto e per la sadica fantasia del regista che partorisce efficacemente delle scene sanguinarie memorabili.
Purtroppo pero’ i pregi della pellicola si riducono a questi spunti, sminuiti da una sceneggiatura a dir poco improbabile che tende a miscelare atmosfere tipicamente horror con altre piu’ consone al “giallo”,il risultato è pero’ privo di mordente,soprattutto la prima mezz’ora è a dir poco soporifera e se “Inferno” in seguito piu’ o meno coinvolge questo è soprattutto merito dei punti cui accennavo in precedenza.
Argento pero’ non riesce ad angosciare e coinvolgere come dovrebbe,la storia è davvero improponibile e raggiunge il suo apice negativo nelle sequenze finali eccessivamente confuse,quasi raffazzonate, come a testimoniare una sorta di assenza d’ispirazione da parte del regista,poco convincente anche nella scelta della colonna sonora solitamente uno dei suoi punti di forza.
Tutto sommato il film non è inguardabile ,ma a mio avviso è eccessivamente sopravvalutato da quella folta schiera di fans (tra cui chi scrive) che tende ad esaltare produzioni mediocri come questa, spacciandole per gran lavori quando si tratta piu’ semplicemente di pellicole medie,senza infamia né lode,che risplendono solo se rapportate alle ultime abominevoli produzioni argentiane.

Invia una mail all'autore del commento Andrea Lade  @  12/11/2007 17:42:22
   6½ / 10
Film ingiustamente sopravvalutato dalla critica attuale. Inferno viene associato superficialmente a Suspiria e gode di un giudizio storico favorevole, soprattutto quando lo si paragona ai recenti lavori di Dario Argento che ancor più superficialmente vengono archiviati come inferiori e sorpassati.
Inferno è il film pretesto della fantomatica ed inesistente trilogia delle tre madri che a partire proprio dalla realizzazione di questo film incuriosì il pubblico e il botteghino circa un'ipotetico terzo film che ahimè oggi è presente nelle sale. Quando Dario Argento realizzò Suspiria , non pensava ad una trilogia ed Elena Markos era una strega,una terribile strega ,ma non certo "la madre dei sospiri". Con Inferno invece viene ideata e sviluppata l'intenzione un po' banale e didascalica di raffigurare la morte con tre entità negative ,ognuna con un compito preciso.

Inferno nasce sull'onda del successo internazionale di Suspiria e ne riprende scenografie,trama ,svolte narrative e anche l'attrice Alida Valli. Archiviare il film come una copia,come un secondo atto del precendente è un po' forzato, ma gli elementi già visti sono eccessivi.
La trama prende spunto dall'evocazione di alcune proprietà magiche di case costruite negli Stati Uniti e in Europa da un ambiguo e perverso architetto,tale Varelli.
Una di queste case, sarà teatro di morti efferate e omicidi al limite della depravazione.
Ma attenzione, perchè non si può parlare di racconto: la sceneggiatura è volutamente assente e come in altri film di Dario Argento l'ambizione registica supera l'obiettivo di raccontare un fatto o una vicenda. Una fantasmagoria di suoni e colori, ancora più aggressiva che in Suspiria,forse la più accattivante nella sua carriera, sostituisce in modo prepotente ogni tentativo di dare un seguito alle azioni del film.
Alcune scene sono obiettivamente belle ma rimangono scollate tra di loro; la scena madre vede un vecchio con la fobia dei gatti nel funesto tentativo di uccidere una colonia felina ed è forse una delle più orripilanti e orrorifiche della storia del cinema, ma a fatica si inserisce nella debole architettura filmica di un lavoro visionario e fortemente caratterizzato da autocitazioni.
Inferno è un collage di cortometraggi, un esperimento stilistico di un Argento che persegue tenacemente lo scopo senza preoccuparsi di nessun tipo di logica, di credibilità o di verosimiglianza.

Il finale inoltre piega in ribasso e anche il tentativo di trovare una spiegazione alla facile distruzione della più terribile delle madri, lascia il posto ad una bellissima colonna sonora e ad una letterale invasione di immagini e colori.

lupin 3  @  09/11/2007 04:24:25
   8½ / 10
Finalmente sono riuscito a vederlo e devo dire che ne sono rimasto pienamente soddisfatto da questa orgia di colori.
Molto bello tanto quanto Suspiria.

Invia una mail all'autore del commento piernelweb  @  08/11/2007 23:51:36
   6½ / 10
Il secondo film della "trilogia sulle tre madri" (conclusasi soltanto 27 anni dopo questa pellicola da un Argento in profonda crisi tecnica e creativa) attinge a piene mani da "Suspiria" rievocandone la dirompenza visiva e l'incedere sanguinario ma vacilla vistosamente sul piano narrativo. L' iniziale sequenza subacquea, il duplice omicidio sulle note del "Nabucco", la soluzione della chiave che nasconde il passaggio segreto "sotto la suola delle tue scarpe" sono sequenze di qualità ma scollate tra loro. Il film è altalenante e segnato negativamente da una sceneggiatura esigua, da una pessima recitazione e da un finale debole, ma si lascia comunque vedere per i numerosi virtuosismi registici sui quali il regista romano sembra concentrare ogni sforzo. I fan del re dell'horror nostrano si mostrarono ancora una volta soddisfatti; tutti gli altri un pò meno. Incompiuto.

hartigan85  @  07/11/2007 00:51:36
   6 / 10
le prime avvisaglie di un Argento che fatica a mettere assieme le idee...
si vedono accenni di genialità morti sul nascere o poco dopo.Nel complesso la storia riesce comunque a intrigare e incuriosire soprattutto oggi che la trilogia è stata conclusa(aimè non troppo bene, anzi...).
Le musiche sono ancora in grado di dare un carattere al film...anche se ricordano molto quelle in stile Romero's moovie.
Molto belli i colori scelti per la caratterizzazione delle aree in cui evolve la storia.Ia scelta dei colori appunto, ha distinto sin dal princio il marchio Argento.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  06/11/2007 01:22:15
   8 / 10
Diversamente da Suspiria, molto più aggressivo nella fotografia e nella musica, Inferno tende più a creare atmosfere più rarefatte ma mantenendo intatto il grado di coinvolgimento. Le tonalità dei colori sono più sbiadite e la musica più attenuata rispetto al suo horror precedente. Argento riesce comunque a creare una certa inquietudine anche grazie ad un'attenta ricostruzione scenografica che rende gli edifici simili a castelli moderni con i loro passaggi segreti, oscuri e minacciosi. Tecnicamente ineccepibile a livello registico, meno sulla scelta dei protagonisti principali un po' sotto la media.

Mauri206  @  05/11/2007 02:51:30
   7½ / 10
Ma ! Di solito non commento film cosi' vecchi ma stavolta lo faccio.
Inferiore a Suspiria............ ma ci fa lo stesso la sua buona figura.
Elemento essenziale del film e' lindagine del protagonista all'interno della superbamente allestita dimora della 1° madre (tenebrarum), un enorme palazzo abitato anche da qualche inquetante inquilino.
Tale indagine per forza di cose comportera' un esplorazione che di per se e' lenta, ma siccome c'e molta tensione, colpi di scena e segreti svelati, risulta godibilissima.
Gli attori in questo caso perfetti caratteristi, basti pensare a la Nicolodi e Valli, fanno il loro dovere senza slanci che pero' in un film come questo non servono.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  05/11/2007 00:12:48
   3½ / 10
Questo film è orribile.
Ok sicuramente c'è una maestria notevole nella rappresentazione estetica, ottime scenografie, ottime luci, ottimo movimento della macchina da presa.

Peccato che tutto finisce qui, perchè il film è lento, noioso con una sceneggiatura totalmente inesistente, interpretazioni oscene, doppiaggio dilettantesco, forse contestualizzato alla sua epoca in cui è uscito questo film poteva essere decente, oggi però è inguardabile

3 risposte al commento
Ultima risposta 17/01/2008 00.35.30
Visualizza / Rispondi al commento
addicted  @  24/10/2007 17:51:54
   8 / 10
Secondo me il capolavoro di Dario Argento è "Suspiria", che raggiunge vette assolute del cinema horror. Tuttavia non si deve sottovalutare questo "Inferno", che, basato su una trama quasi inesistente, si esalta nella pura ricerca della suspence e del terrore. Praticamente non è nient'altro che una sequenza ininterrotta di delitti terrificanti. Il male è ovunque e si manifesta in modi infiniti.
E' un film radicale ed esagerato. Mi piace proprio per questo.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo STAFF, Moderatore Invia una mail all'autore del commento Jellybelly  @  22/10/2007 15:49:31
   7½ / 10
Secondo capitolo della trilogia delle tre madri, "Inferno" conferma l'ottima vena di Argento, pur in calo rispetto alla potenza evocativa di "Suspiria".
"Inferno" rimane comunque un profondo ed inquietante horror dalla carica oscura ed ignota, che gioca con i sottintesi e si avvale di una certa maestria tecnica nel rappresentare i delitti.
Solite interpretazioni diletantesche da parte del cast.

Living Dead  @  19/10/2007 19:33:07
   7 / 10
Secondo film della trilogia delle 3 madri. L'atmosfera che caratterizzò Suspiria rimane invariata e la struttura narrativa, spero, volutamente sconnessa contribuisce positivamente nel creare una certa angoscia. Si mantiene su alti livelli per poi precipitare nel grottesco sul finale veramente disarmante. Per questo abbasso il voto di un punto.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento Gondrano  @  16/10/2007 16:51:43
   8 / 10
E' uno dei film che più mi hanno inquietato in assoluto, la storia delle tre Madri, i colori cupi, i suoni sibilanti e le frasi terribili sussurrate nelle intercapedini dell'edificio, tutto è costruito in maniera perfetta per far correre i brividi lungo la schiena... Tutto tranne il finale, che riporta in media quello che altrimenti sarebbe un voto con lode. Peccato, ma resta un D. Argento creativo e visionario come magari sempre fosse stato.

HATEBREEDER  @  16/10/2007 09:46:26
   8 / 10
il film visivamente più affascinante di argento, a totale discapito della sceneggiatura. Non sarà un capolavoro, ma a me fa impazzire.

Invia una mail all'autore del commento click  @  12/10/2007 18:30:26
   8 / 10
La trama del film è un delirio di sequenze senza senso, tuttavia inferno ha momenti magnifici ( la lezione in aula con va pensiero è gelida, bellissima), sequenze terrificanti ( La Giorgi che si perde in biblioteca e finisce dall'orco, e successivamente la sequenza in casa sua, la parte sott'acqua, le voci misteriose fuori campo che sussurrano "dobbiamo nascondere tutto", l'omicidio coi gatti). Va bè, il finale è brutto, ma stica.zzi.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Caio  @  10/10/2007 00:40:32
   7 / 10
Esteticamente è forse più meraviglioso di Suspiria: ogni fotogramma sembra un dipinto surrealista. La fotografia, le scenografie, le luci e i colori fanno sgranare gli occhi, come se si venisse immersi in una fiaba dei fratelli grimm sotto l'effetto di un allucinogeno. Purtroppo però siamo una spanna sotto al suo predecessore suspiria, perchè l'eccesso di barocchismi rischia di esaurirsi in puro esercizio stilistico. La storia è pressoche inesistente, e le atmosfere goticheggianti vengono portate talmente all'eccesso dalle musiche e dalle inquadrature vertiginose che si perde quell'atmosfera di terrore che dominava nel primo capitolo della trilogia. Eccessivo, indubbiamente eccessivo. Quasi retorico.

1 risposta al commento
Ultima risposta 10/10/2007 08.04.31
Visualizza / Rispondi al commento
Vegetable man  @  27/09/2007 11:11:31
   5 / 10
Mah?!
Siamo alle solite, anzi, questo è forse l'inzio della "fine" di Argento: atmosfere macabre e caricate sino all'eccesso, una sceneggiatura fiacca e priva di mordente, infine attori mediocri e mal gestiti a fare da contrappunto.
Molto distante dai livelli di Suspiria, si salva giusto qualche scena di gusto gotico e le musiche, ma sono pochi attimi di interesse nella noia generale.

rapture  @  11/09/2007 16:31:22
   7 / 10
Mi ha intrigato fino agli ultimi minuti, ma il finale è davvero insulso, "tu sei polvere rispetto a lei" ma poi... boh?????
Ancora una volta Argento fa una rassegna di morti violente, alcune prive di nesso, per il puro gusto del macabro.
La Miracle e la Giorgi sono state favolose.

pitone14  @  11/09/2007 13:27:49
   5 / 10
Secondo film della saga delle tre madri...un film a mio parere piuttosto mediocre,noioso e non molto scorrevole...attori pessimi.Gli omicidi in questo film avvengono senza un motivo particolare...alcuni proprio senza senso,inoltre la sceneggiatura rispetto a suspiria è debole.Il film si salva solo per la musica......e forse in qualche scena del film qualche brivido riesce a fartelo venire.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

3 risposte al commento
Ultima risposta 08/07/2008 13.49.30
Visualizza / Rispondi al commento
Signor Wolf  @  09/09/2007 14:33:30
   7½ / 10
si sa che i sequel sono sempre più brutti dei precedenti..
i dialoghi inesistenti sono molto pesanti e Argento perde un altra occasione per spiegarci qualcosa, non so tipo sotto forma di lettera, le musiche sono nettamente inferiori.
i lati positivi sono la casa stessa, stupenda, e alcune scene eccezionali

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

3 risposte al commento
Ultima risposta 14/09/2007 18.04.41
Visualizza / Rispondi al commento
Lory_noir  @  03/09/2007 03:34:03
   6 / 10
Dallo spontaneo confronto con suspieria questo film ne esce batutto! Le musiche suono buone, mettono ansia ed esaltano quando le circostanza richiedono, ma le musiche di suspiria sn altro! Anche l'ambientazione, buona che sia, contro quella di suspiria perde alla grandissima. Gli attori mi sn piaciuti di meno, il ritmo frenetico del film nn è male ma Argento secondo me ci ha dimostrato di poter fare molto di più! Fine secondo me deludente come quelle di Suspieria, trp sbrigativa anche questa, anche se la figura della madre è molto meglio in Inferno, unica cosa che batte Suspiria. Aspettando con ansia La terza madre metto la sufficienza a questo film. La scena migliore è quella in cui

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

jess  @  27/08/2007 16:15:42
   1 / 10
Il terzo capolavoro prima di "Suspiria",Propio.
Suspiria è mooooooooolto più pauroso che ti lascia di sasso!

9 risposte al commento
Ultima risposta 30/09/2009 22.45.23
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento franx  @  24/08/2007 19:04:37
   8 / 10
Secondo me questo è il più bello di Dario Argento.
Alcune scene sono imperdibili e trasudano tensione e paura da tutti i fotogrammi.
Niente a che vedere con parecchi dei film che lo hanno seguito, dello stesso regista.

cinemamania  @  13/08/2007 10:51:09
   9 / 10
Un horror fantastico, bellissime le inquadrature e la scenografia.
Bellissima la regia di Argento.

statididiso  @  18/07/2007 12:24:39
   9 / 10
2nd cap. sulle tre Madri, collocate da Satana ai vertici di un triangolo, dai quali governano il mondo: Mater Suspiriorum domina Friburgo, Mater Lacrimarum Roma e Mater Tenebrarum New York (non a caso, la più crudele delle tre - è il cap. di cui siamo in attesa). il film è tratto da una frase del libro "Suspiria de profundis" di Thomas De Quincey. è un Argento che prende la via del soprannaturale. le analogie con "Suspiria" sono evidenti: l'ottima fotografia e il magistrale uso dei colori, la sceneggiatura, a metà tra l'assurdo e l'onirico, richiama atmosfere lovecraftiane (anche se il finale risulta un pò scontato), le musiche (composte da Keith Emerson, già autore di quelle de "L’Esorcista" di Friedkin) etc. (probabilmente, rispetto al capostipite, in cui ci si concentrava più sull'estetica, il film ha un ritmo maggiore ed è un pò più difficile da "digerire"). gli effetti speciali sono curati dal grande Mario Bava. L

voto: 9

10 risposte al commento
Ultima risposta 15/10/2007 01.20.44
Visualizza / Rispondi al commento
eloise85  @  17/07/2007 23:17:03
   9 / 10
S T U P E N D O
sì..sarà anche lento.. ma è veramente un capolavoro dell'"horror" italiano..
non riesco ancora a capire come si possa generare un film del genere.. e poi
.. e poi .. "Ti piace Hitchcock?".. io non riesco proprio a spiegarmelo..

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  25/05/2007 13:51:15
   7 / 10
I punti in comune con Suspiria sono molteplici ed evidenti,con un senso di deja-vu non indifferente...sembra di assistere ad un remake con un protagonista maschile,ma i risultati sono dannatamente inferiori:dove in Suspiria Argento curava attentamente scenografie e fotografia,in Inferno l'unico fattore importante e'l'orrore,rappresentato da sequenze sempre tecnicamente impeccabili e cariche di tensione,ma spesso sorrette da una trama poco funzionale e malamente sviluppata.Ottime le musiche affidate per l'occasione a Keith Emerson,buono il cast di attori,ma il film non mi ha mai convinto fino in fondo.

AKIRA KUROSAWA  @  22/05/2007 00:45:56
   9 / 10
ecco uno dei capolavori di argento, il secondo capitolo della trilogia delle madri ( che terminera spero con la terza madre). pochi dialoghi, basato sopratutto sulla forza delle immagini. tante le scene da brivido che rimarranno sempre nella memoria, questo è il vero dario argento

Gruppo COLLABORATORI fidelio.78  @  18/04/2007 11:29:49
   5 / 10
Poche parole per questo film: brutto e fatto male.
D. Argento ha fatto ben altre meraviglie, ma questo ha una sceneggiatura ridicola e una scenografia falsissima in diverse scene. La noia è continuamente in agguato, per non parlare degli attori e del finale....
Interessante l'uso della colorimetria, ma è l'unica cosa che si salva.

DeepRed81  @  21/03/2007 17:12:37
   6½ / 10
Ho visto oggi per la prima volta questo film di Argento,e ad essere sincero non so bene come definirlo; non è brutto,ma paragonato a Suspiria l'ho trovato decisamente inferiore,seppur l'atmosfera sia piu o meno la stessa,il film scorre via abbastanza tranquillamente tra un omicidio e un altro,a volte creando un po di confusione! Non rientra tra i miei film di Argento preferiti,ma una visione la merita sicuramente.Una.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento goat  @  25/01/2007 21:09:51
   7 / 10
visivamente ineccepibile, inferno è un'orgia di deliri cromatici, appoggiati ad una maniacale cura scenografica e supportati da una colonna sonora capace di valorizzare ogni scena 'de paura' e non.
però, a essere sincero, la visione è pure maledettamente pesante.
la storia è solo un pretesto per dar corpo alle infernali fantesie argentiane... suggestive, certo, ma per arrivare alla fine in una tirata unica lo sforzo non è stato indifferente. concludendo una visione la merita, ma secondo me è un po' debole nel complesso.

FORZA NAPOLI  @  18/01/2007 17:07:55
   2 / 10
LA TRAMA BELLISSIMA...
UNA RAGAZZA CHE SI TROVA IN UNA DELLE 3 CASI STREGATE DELLE TRE MADRI.
MA IL FILM E' CONFUSISSIMO, I TRUCCHI CINEMATOGRAFICI SONO PESSIMI, IL PEGGIORE DI TUTTI I SUOI FILM.
QUESTO FILM PRECIPITA NEL BUIO ASSOLUTO.
POCHISSIME LE SCENE BELLE, INVECE NON MANCANO SCENE BANALI COME L'OMICIDIO DI QUEL TIZIO MANGIATO DAI TOPI.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 09/09/2007 14.26.42
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  21/11/2006 15:01:40
   8 / 10
film molto complesso come trama, ma comunque bello

Norman Bates  @  20/11/2006 20:53:15
   8 / 10
magnifico film, non si può definire noioso, e ha una storia che a me ha colpito moltissimo, forse solo la fine poteva essere migliore, ma chi sono io per criticare il mitico Dario Argento?

Sig. Chisciano  @  03/11/2006 16:46:11
   8 / 10
Devo dire che mi è piaciuto molto Inferno perchè esce un po dai soliti lavori di Dario Argento, la fotografia e la messa in scena di Suspiria sono sicuramente migliori però ho trovato Inferno superiore nella sceneggiatura..
La scena dell' hot-doggaro è sorprendente, e rappresenta bene l'illogicità che esiste nel Male e nella Morte, se l'Inferno esistesse come lo si potrebbe raffigurare? penso che il raptus di uccidere uno sconosciuto senza motivo nel momento in cui ha bisogno d'aiuto sia concettualmente vicino all'idea di delle streghe che devono seminare il male e la morte. Un Inferno con un rapporto causa/effetto logico non me lo immagino..
Sono un ex (adesso semplicemente lettore) accanito lettore di DYD, e vedere da dove sono state presi alcuni elementi come Cagliostro mi ha fatto piacere, inoltre per stessa ammissione di Dylan (non ricordo l'albo) Inferno è uno dei suoi film preferiti..
Comunque il film ha qualche difetto, a volte è un po lento, inoltre anche se qui il cast non'è dei peggiori è sempre un po sf.igato, ma perchè cavolo nei film di Argento non c'è mai un cast all'altezza dei suoi film? Peccato..

Invia una mail all'autore del commento testadilatta  @  03/11/2006 10:53:01
   10 / 10
Capolavoro di Argento.
Lo considero leggermente inferiore a Suspira, ma proprio leggermente.
Qua tutta la pellicola aleggia sul mondo onirico e sulla fantasia delle visioni.

Caro Dario, invece di dirigere ormai delle porcate, perchè non ti metti a rifare il finale di questo stupendo film?

3 risposte al commento
Ultima risposta 13/12/2006 15.49.37
Visualizza / Rispondi al commento
John Carpenter  @  13/09/2006 14:04:25
   9½ / 10
Il quarto film di Argento che preferisco.
Ascoltate (anzi leggete!) questo è un film bellissimo, magnifico, inimitabile (chissà se fanno un remake). Un film visionario al 100%, stupendo!
Le musiche e gli effetti visivi e sonori sono magistrali, la regia è praticamente perfetta! Gli attori più che buoni, gli omicidi, le vicende che si svolgono sono impressionanti! Da vedere per gli amanti, non solo dell'horror, ma del cinema in generale!
Quasi 10! Altro Capolavoro di Argento!
Ci sono pochissimi difetti: uno è come al solito il finale, che come quello di Suspiria non colpisce in pieno, e per questo ho messo 9 e mezzo!

5 risposte al commento
Ultima risposta 20/06/2007 16.25.40
Visualizza / Rispondi al commento
larcio  @  03/09/2006 09:57:17
   8 / 10
è di sicuro l' opera più visionaria e (insieme a suspiria) terrificante che il regista romano ha diretto resa ancora più paurosa dalle magistrali musiche di emerson...ancora un' altro capolavoro per il nostro dario.

BobRobertson  @  16/08/2006 13:21:57
   9½ / 10
beh, è uno dei migliori film del grande e visionario argento...
grande storia, grande scenografia, grande regia.
un film memorabile ke, stranamente, non ankora vede la luce in formato dvd.
se qualkuno avesse qualke informazione ci facesse sapere!!!!!!!!!!

Invia una mail all'autore del commento NNIICCKK  @  30/06/2006 11:47:31
   3½ / 10
Ennesimo film di Argento che rivedo ,e per l'ennesima volta non vedevo l'ora che finisse .
Dario Argento proprio non mi piace ,trovo che sia un regista troppo sopravvalutato.
Il film in questione è solo una fredda sequenza di omicidi con un contorno musicale assolutamente insipido ,ZERO SUSPANCE e perdipiù pieno zeppo di errori.
Troppo fastidioso l'uso che fa il regista di tutte 'ste luci rosse e blu ,rendendo il film ancora più finto.
Note positive ........qualche buona sequenza e qualche buona interpretazione.

1 risposta al commento
Ultima risposta 09/07/2006 03.25.05
Visualizza / Rispondi al commento
phemt  @  29/06/2006 17:07:11
   7 / 10
Il secondo capitolo della trilogia delle Tre Madri (e sembra che finalmente Argento stia lavorando alla chiusura della saga) non vanta la scenografia e la superba fotografia di Suspiria ma è caratterizzato da una sceneggiatura più riuscita e un approccio diverso, più violento e più horror (anche se ho sempre preferito l’Argento thriller a quello più horror che non è mai riuscito ad esaltarmi)… Alcuni omicidi sono eccellenti (superlativo quello di Rose), la regia di Argento è come sempre ad altissimi livelli, a tratti però il film è un pelo troppo lento, tanto da far affiorare un po’ di noia, anche se non mancano diversi momenti di forte tensione… Buona la colonna sonora di Emerson (stupenda la traccia finale)… Inferno va anche ricordato perché rappresenta l’ultimo lavoro in campo cinematografico di Mario Bava (agli effetti speciali, con il figlio Lamberto aiuto regista di Argento)…

2 risposte al commento
Ultima risposta 30/06/2006 12.30.47
Visualizza / Rispondi al commento
risikoo  @  13/06/2006 13:56:45
   8 / 10
Inferiore a mio avviso al capolavoro "Profondo Rosso" e al quasi capolavoro "Suspiria", rimane il terzo film in ordine di importanza di Dario Argento, che prosegue il lavoro iniziato con Suspiria sulle tre madri. Visionario, raccapricciante, angosciante...insomma un film da vedere!

«« Commenti Precedenti   Pagina di 3   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

20.000 specie di api50 km all'oraa dire il veroadagioall soulsamerican fictionappuntamento a land’s endaquaman e il regno perdutoarfargylle - la super spiabang bank
 NEW
bob marley: one lovebuon natale da candy cane lanechi ha rapito jerry cala’?chi segna vincecity hunter: the movie - angel dustcolpo di fortunacome puo' uno scogliocover story - vent'anni di vanity fairdeserto particulardieci minutidivinitydobbiamo stare vicini
 NEW
dune - parte dueelf me
 NEW
emma e il giaguaro neroeneaferrarifinalmente l'albafinestkindfoglie al ventogenoa. comunque e ovunquegiorni felicigodzilla minus onehazbin hotel - stagione 1how to have sexi soliti idioti 3 - il ritornoi tre moschettieri - miladyil colore viola (2023)il confine verdeil fantasma di canterville (2024)il faraone, il selvaggio e la principessail maestro giardiniereil male non esiste (2023)il migliore dei mondiil mondo dietro di teil punto di rugiadail ragazzo e l’aironeimprovvisamente a natale mi sposo
 NEW
in the land of saints and sinnerskriptonla chiocciolala natura dell'amorela petitela quercia e i suoi abitanti
 NEW
la zona d'interessel'anima in pacele avventure del piccolo nicolas
 NEW
le seduzionimadame web
 NEW
martedi' e venerdi'maschile pluralemay decembermean girls (2024)mr. & mrs. smith - stagione 1napoleon (2023)
 NEW
night swimno activity - niente da segnalareno way up (2024)one lifepare parecchio parigipast livesperfect daysperipheric lovepigiama party! carolina e nunù alla grande festa dello zecchino d'oro
 R
povere creature!prendi il voloprima danza, poi pensa - alla ricerca di beckettpuffin rock - il filmrebel moon - parte 1: figlia del fuocored roomsrenaissance: a film by beyoncericomincio da me (2023)robot dreamsromeo e' giulietta (2024)runnersansone e margot - due cuccioli all'operasantocielosilver e il libro dei sognisound of freedom - il canto della liberta'succede anche nelle migliori famigliesuncoastte l'avevo dettothe beekeeper
 NEW
the cage - nella gabbiathe family planthe holdovers - lezioni di vitathe miracle clubthe piper (2023)the warrior - the iron clawtrue detective - stagione 4tutti a parte mio marito - it's raining mentutti tranne teuna bugia per dueupon entry - l'arrivoviaggio in giappone
 NEW
volarewishwonder: white birdwonkayannick - la rivincita dello spettatore

1047993 commenti su 50425 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ALIENATEAMERICAN NIGHTMARE - MINISERIE TVAPOCALISSE DI GHIACCIOBADLAND HUNTERSCALIFANOCAUSA DI DIVORZIOERADICATIONFREE FALL - CADUTA LIBERAGLI AMICI DELLE VACANZEGLI AMICI DELLE VACANZE 2IL DEMONE NEROIL SENTIERO DELLA VENDETTAIL TESORO DELLE 4 CORONEJUJUTSU KAISEN 0 - IL FILMLA BATTAGLIA DI HANSANLA FESSURALA LEGGENDA DI LONE RANGERLA ROSA DELL'ISTRIAL'AMORE ARRIVA DOLCEMENTEMALIZIOSAMENTENAGAOCCHIO NERO OCCHIO BIONDO OCCHIO FELINO…ONCE UPON A CRIMEPOUPELLE DELLA CITTA' DEI CAMINISEGUI IL TUO CUORESHERLOCK HOLMES - SCANDALO IN BOEMIASHUT IN (2022)SUFFERING BIBLETAURUSTERRA BRUCIATA (1953)UNA RETE DI BUGIE (2023)ZOMBIE 100 - CENTO COSE DA FARE PRIMA DI NON-MORIRE

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net