cenerentola (2015) regia di Kenneth Branagh USA 2015
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

cenerentola (2015)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli! Condividi su Facebook

Seleziona un'opzione

locandina del film CENERENTOLA (2015)

Titolo Originale: CINDERELLA

RegiaKenneth Branagh

InterpretiLily James, Cate Blanchett, Helena Bonham Carter, Richard Madden, Holliday Grainger, Sophie McShera, Hayley Atwell, Stellan Skarsgård, Nonso Anozie, Derek Jacobi, Ben Chaplin, Eloise Webb, Laurie Calvert, Leila Wong, Joe Kennard, Joshua McGuire, Edward Lewis French, João Costa Menezes, Zizi Strallen, Sayed Kassem, Tom Swacha, Michael Jenn, Phoenix James, Gretalia Kensova, Matthew Steer, John W.G. Harley, Scherrikar Bell, Janet Dawe, Georgie-May Tearle, Andrew Fitch, Gino Picciano, Bhanu Alley

Durata: -
NazionalitàUSA 2015
Generedrammatico
Al cinema nel Marzo 2015

•  Altri film di Kenneth Branagh

Trama del film Cenerentola (2015)

Il nuovo film Disney Cenerentola racconta le vicende di una giovane ragazza (Lily James) figlia di un mercante. Dopo la morte di sua madre, suo padre si risposa e lei, per dimostrargli il suo affetto, accoglie in casa la matrigna (Cate Blanchett) e le sue figlie, Anastasia (Holliday Grainger) e Genoveffa (Sophie McShera). Ma quando improvvisamente suo padre muore, Cenerentola si ritrova alla mercé di tre donne gelose e malvage. Relegata alla stregua di una serva coperta di cenere e stracci, Cenerentola potrebbe facilmente perdere ogni speranza. Invece, nonostante le crudeltà di cui è vittima, desidera solo onorare le parole pronunciate da sua madre sul letto di morte, che le raccomandava di “avere coraggio ed essere gentile”. La giovane fanciulla non intende disperarsi né disprezzare chi la maltratta. E poi c’è l’affascinante straniero che incontra nel bosco. Senza sapere che si tratta di un principe, e non di un semplice apprendista del Palazzo Reale, Cenerentola sente di aver incontrato la sua anima gemella. E quando i reali invitano tutte le fanciulle del regno a partecipare a un ballo, spera che il suo destino stia finalmente per cambiare e di poter nuovamente incontrare l’affascinante principe (Richard Madden). Purtroppo la sua matrigna le proibisce di andare al ballo, strappandole l’abito che avrebbe dovuto indossare. Ma come in tutte le favole che si rispettino, qualcuno accorre in aiuto: una gentile mendicante (Helena Bonham-Carter) si fa avanti e, con una zucca e qualche topolino, cambierà per sempre la vita di Cenerentola.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,94 / 10 (54 voti)6,94Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Cenerentola (2015), 54 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Giovans91  @  28/09/2016 12:46:25
   7½ / 10
La Cenerentola di Kenneth Branagh farà sognare non solo i nostalgici ma anche le nuove generazioni. Una trasposizione nuova, a suo modo originale ma mai infedele, che si fregia di un cast d'eccezione e di un reparto tecnico pluripremiato il cui tocco rimane visibile in tutto il film.
Un film senza tempo, che con la sua combinazione di umorismo, romanticismo e avventura intratterrà e catturerà bambini e bambine, uomini e donne in tutto il mondo. È una storia che non invecchia mai, perché in fondo al cuore tutti vogliamo che la bontà e la gentilezza trionfino.

ferzbox  @  30/07/2016 14:37:14
   7 / 10
La pellicola ha se non altro il pregio di presentare la favola di Cenerentola rispettando in linea di massima lo spirito del famosissimo cartone Disney, modificandolo quel poco che necessitava per renderlo un film con gli attori che potesse funzionare.
A mio parere non si sente affatto il bisogno di questi rifacimenti "In live", anche perchè i rifacimenti veri e propri non si sono mai visti se non in questo unico caso(gli altri lavori sono spin off o storie inventate); avrei preferito che la Disney non si trasformasse in una casa di produzione macina soldi, ma avesse continuato a mantenere il suo spirito genuino con i rifacimenti delle storie famose o delle fiabe a cartoni animati.
Sfortunatamente questo non è stato possibile per il cambio di rotta che si è verificato con il passaggio del testimone, sostituendo le menti geniali e artistiche di un tempo con personaggi dediti solo al Dio denaro e al merchandising....non per niente la Disney si sta comprando una miriade di cose(Vedi Marvel e Lucasfilm).....rovinando tra l'altro anche i brand delle società che acquisiscono, edulcorandoli e ammorbidendoli in modo infantile e fastidiosamente commerciale.
La Disney vera, quella di una volta, è ormai UFFICIALMENTE morta; non segue più un percorso personale con tanto di marchio di fabbrica, si occupa semplicemente di creare grandi spettacoli pirotecnici per il grande pubblico a scopo di intrattenimento e sbanco ai botteghini.
Tuttavia devo dire che il lavoro di Kenneth Branagh non è affatto male; dal punto di vista tecnico è ineccepibile, le atmosfere della favola sono riportate piuttosto bene, però si tratta di un film talmente scontato e mirato che non è riuscito comunque a convicermi più di tanto; lo sentivo superfluo.....un pò come la sensazione che negli ultimi giorni mi sta trasmettendo il film di "Tarzan", presentato in decine di salse diverse è assai fastidioso nel vederne un ennesimo blockbuster attira pubblico......
Almeno il film di Cenerentola non era mai stato fatto, non così, ma per quanto ben realizzati, penso che sia stato stupido abbandonare le vecchie ideologie Disney per produrre cose che, in un certo qual modo, la gente ha già visto o può rivrdre nella versione originale a cartoni animati.
Ovviamente la sconvenienza non è certo per i portafogli dei produttori, ma per il buon nome Disney, trasformato da marchio di qualità e originalità stilistica nei suoi cartoni, in un puro simbolo di una delle tante case di produzione esistenti al mondo.....con la differenza che chi sta dietro a tutto questo è perfettamente consapevole di cosa, tale nome, avrebbe creato: un grande meccanismo sempre in sviluppo di monopolio cinematografico; almeno per quanto concerne il mercato americano dei blockbuster.
Ricordo che ai bei tempi la Disney produceva comunque film con attori, ma a quei tempi c'era voglia di presentare prodotti più genuini e sinceri(qualcuno ha forse nominato "Mary Poppins"?).
Non voglio distruggere questo "Cenerentola" perchè non se lo merita in verità, ma dal mio punto di vista c'era o non c'era non mi cambiava nulla....
Comunque il film scorre bene e rimane un prodotto discreto, per quanto inutile....

N.B. Sono arrivato a sette per l'aspetto tecnico e le scenografie.....

Vlad Utosh  @  30/05/2016 17:48:58
   7½ / 10
Non mi aspettavo molto da questa versione live action di Cenerentola e ne sono rimasto piacevolmente soddisfatto; il film intrattiene e scorre via bene -bravo Branagh- e gli effetti visivi sono una gioia per gli occhi, specialmente i paesaggi fiabeschi trasmettono serenità.
Ahimè la computer grafica a volte risulta un poco invasiva e corpo estraneo – in particolare i topolini e la trasformazione(e successiva esplosione) della zucca in carrozza – ma ormai è un compromesso a cui ho fatto l'abitudine; comunque c'è ben di peggio, in fin dei conti non è così fastidiosa da gridare allo scandalo.
Di ottimo livello il cast, fra cui spicca la Blanchett nel ruolo dell'odiosa matrigna. Molto sognante Lily James nel ruolo di Cenerentola; si è enfatizzato molto il lato gentile del personaggio, gentilezza che mantiene anche nei momenti più difficili. Nonostante ciò l'immagine che ne esce non è quella di una mozzarella, lei porta avanti i suoi ideali nel bene e nel male dimostrando in tal modo coraggio.
Finalmente un matrimonio come si deve per Richard Madden!
Non è certo un capolavoro e non mi lancio in paragoni con il cartone-ormai è passato così tanto tempo dalla mia ultima visione della versione animata che stento a ricordarmela- ma ho trovato godibile questa trasposizione dell'intramontabile favola.

krystian  @  16/04/2016 10:22:28
   6 / 10
Mamma mia, ma dove l'hanno pescata questa Cenerentola? Alle risorse umane?
Moscia, fiacca, lagnona, perennemente assopita, smorta, al limite della pateticità, senza carisma, né grinta, né carattere, né volontà… una specie di ameba che trascorre le giornate a rammentare il passato come una vecchia ottuagenaria nel viale dei ricordi!
Che tristezza! I topolini in confronto sono Uma Thurman in Kill Bill.
Tra l'altro non è nemmeno tanto bella, quasi quasi preferivo le sorellastre. E non parliamo della recitazione, assente.

Che dire, questo è, essenzialmente, il problema principale (che rovina una discreta pellicola), una protagonista incapace e imbarazzante.

Per il resto non è malaccio, le scenografie sono incantevoli (eccetto le vedute computerizzate). Presumo abbiamo speso tutto il budget per pagare Cate Blanchett (immensa attrice, sprecatissima), la brevissima apparizione di Helena Bonham Carter, ma soprattutto per gli incredibilmente straordinari costumi confezionati da Sandy Powell (assieme a Colleen Atwood, le due miglior costumiste in circolazione… le loro creazioni sono dei veri capolavori).

Do la sufficienza perché, dopotutto, fuorché Cenerentola, il resto non è da buttare. Peccato che l'unico errore commesso sia anche il peggiore che potessero fare.

Liz_801  @  10/03/2016 01:39:25
   5½ / 10
Un film ben fatto a livello tecnico e a tratti piacevole da seguire ma con un solo immenso problema: Cenerentola.
Io consiglierei a regista e sceneggiatore di riprendere in mano il vecchio film Disney perché non sembrano ricordarlo.
La Cenerentola Disneyana era una donna forte, determinata e matura, nulla a che vedere con la principessina piagnona e senza personalità tutta cuore e amore di questa rivisitazione cinematografica.. e la superficialità stucchevole con cui viene descritta impedisce allo spettatore di tifare per lei affossando un film che altrimenti non sarebbe malvagio.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  02/01/2016 18:39:50
   7½ / 10
Gran bel film della Disney che ripropone in stile fantasy la classica "Cenerentola". Molto piacevole da guardare!

Mr.Zanon  @  01/01/2016 19:47:23
   4 / 10
Anche qui si parla di una rivisitazione di un classico Disney. "Cenerentola" di Kenneth Branagh è un film che non ho apprezzato, nonostante sia meglio di altre rivisitazioni come "Biancaneve e il cacciatore" o "Maleficent". I lati positivi sono le splendide scenografie, i bellissimi costumi e la buona fotografia che riescono a creare una bella atmosfera tipicamente disneyiana. Altra nota positiva è la recitazione della dea Cate Blanchett e la discreta regia di Kenneth Branagh che, nonostante non abbia dei guizzi particolari come ci si poteva aspettare da lui, fa bene il suo dovere.
La recitazione del resto del cast lascia però a desiderare, a partire dalla protagonista Lily James (incantevole ma inespressiva) fino ad arrivare agli altri. La struttura del film è un'altra grande pecca: il film sembra diviso in degli sketch montati successivamente, e quindi consiste in una serie di situazioni nessuna approfondita come avrebbe dovuto. Questo comporta il fatto che lo spettatore non riesce a coinvolgersi nella vicenda, nè tantomeno ad emozionarsi. Anche certi dialoghi sono fuori luogo: le due sorellastre sono davvero irritanti. La colonna sonora è buona, ma dimenticabile.

In sostanza, il film è consigliato ad un pubblico di bambini, ma chi cerca quel qualcosa in più rimarrà deluso.

keLe8  @  29/12/2015 23:22:50
   8 / 10
Davvero bello! La visione di questo adattamento cinematografico della celebre fiaba di Cenerentola, mi ha sorpreso. Gli attori (tra l'altro un ottimo cast) sono molto bravi, il principe, le sorellastre, la matrigna, Cenerentola, insomma nulla da dire, i luoghi davvero stupendi, fanno sognare ed è questa la magia tipica dei film Disney. Mi è piaciuto che ci sono state davvero poche differenze della celebre e classica versione animata del '50, persino i topolini non sono mancati ed ottima la scelta di renderli i più realistici possibili senza cadere mai troppo nel banale. La scelta di non aver dato ai protagonisti lo spazio di cantare in stile musical (classico della Disney), è stata perfetta se non alcuni balli e motivetti che comunque ci stanno e non annoiano lo spettatore, quindi la visione è consigliata sia ad un pubblico adulto che infantile e non deluderà le loro aspettative. Mi è piaciuto, un adattamento cinematografico di questi livelli ce ne sono ben pochi, quindi merita assolutamente un ottimo voto e consiglio ancora la visione a chi ancora ha voglia di sognare e risognare ecc...

Norgoth  @  29/11/2015 13:21:10
   7½ / 10
Film decisamente piacevole, penso non si potesse fare di meglio.
Molto scorrevole, belle ambientazioni, effetti speciali nella media. Il cast è perfetto, con una menzione speciale alle antagoniste che dimostrano ancora una volta che Disney, se vuole, sa fare degli antagonisti davvero odiosi senza alcuno sforzo.
Promosso!

Nota a margine: nel DVD è incluso anche un corto di Frozen che è veramente divertente.

Kyo_Kusanagi  @  28/08/2015 16:13:04
   6½ / 10
Una trasposizione live di un grande classico Disney : semplice ingenuo e magico come si addice a una fiaba. Realizzato senza stravolgere o combiando poco o nulla al capolavoro animato, mescolando vecchio stile a magia moderna in CG.Quasi un omaggio alle virtù delle storie di una volta semplici ma ben raccontate. Forse non se ne sentiva il bisogno di un'altra Cenerella al cinema, ma casomai se ne debba scegliere una questa di sicuro è quella azzeccata.

floyd80  @  24/08/2015 18:18:26
   7 / 10
Questo film non mi ha coinvolto e non mi ha entusiasmato, ma mentre lo guardavo osservavo l'espressione di mia moglie estasiata e incantata dai costumi, dai colori, dalla storia trita e ritrita.
Se avete delle figlie piccole o delle mogli che amano le favole questo è il film che fa per loro, non le deluderete.

topsecret  @  15/08/2015 19:00:32
   6 / 10
Le favole di solito oltre ad intrattenere e coinvolgere hanno anche una funzione didattica visto il target di spettatori a cui si rivolgono. E sono appunto questi i soli motivi per giustificare l'esistenza dell'ennesima versione cinematografica della famosa favola internazionale.
Tolti i costumi, i pochi ma buoni effetti speciali, i colori e lo sfarzo di questa pellicola di Branagh non rimane altro che la solita storia densa di sentimento e magia, per la felicità delle bambine di tutto il mondo.

il ciakkatore  @  13/08/2015 22:33:37
   4½ / 10
Va bè ho visto Cenerentola e mi dovevo aspettare Cenerentola e così è stato purtroppo. Ci si aspetta che in un film tratto da una favola così tanto già vista in più occasioni sul grande e piccolo schermo ci sia quel pizzico di originalità o almeno di mano del regista per giustificarne un suo rifacimento e invece tutto scontato,ne più ne meno che la classica e tradizionale storia. Chiunque poteva fare il regista,in questo modo

BlueBlaster  @  11/08/2015 15:00:44
   5 / 10
Ho guardato questo film solo perchè incuriosito dalla positività di commenti e recensioni credendo di vedere un qualcosa di "rivisitato" ed invece è semplicemente la storia classica con uno sfarzo di costumi ed una massiccia dose di effetti speciali.
Fattura ottima non c'è che dire ma per il resto è tutto melenso, con dialoghi patetici, recitato in modo appena sufficiente, poco simpatico...
Bene per i piccini che non hanno mai visto il classico Disney per gli altri piuttosto inutile.

4 risposte al commento
Ultima risposta 12/08/2015 10.05.51
Visualizza / Rispondi al commento
ferrogeo  @  16/06/2015 12:56:54
   7 / 10
Ho visto questo film con mia figlia di quattro anni; lei è rimasta estasiata io, a dire il vero, un po' meno.
Lodevoli i costumi, i colori, le scenografie molto curate e gli effetti speciali di ottimo livello.
Mediando le qualità predette con il poco coinvolgimento emotivo che mi ha trasmesso, il voto comunque supera abbondantemente la sufficienza.
Consigliato sinceramente alle bambine

maxi82  @  13/06/2015 17:06:38
   7 / 10
Il cartone tramutato in film,tutto perfettamente identico..piacevole e gradevole film da vedere x gli appassionati del genere Disney

2 risposte al commento
Ultima risposta 13/06/2015 18.07.35
Visualizza / Rispondi al commento
ultraspezia  @  31/05/2015 23:06:38
   6 / 10
Un bel film che si guarda bene ma niente di più. Forse perchè questi film tratti da classici disney hanno un pò stancato

kadhia  @  20/05/2015 12:39:28
   7½ / 10
Carino, carino. Una fiaba da vedere anche se gli originali sono insuperabili.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

TheLegend  @  19/05/2015 01:15:49
   5 / 10
Bello solo visivamente,per il resto operazione inutile.
Sicuramente non il mio genere.

Niko.g  @  07/05/2015 16:18:28
   5½ / 10
Dicono che sia un live action fedele all'originale. Insomma... ma non è questo il punto. Va anche bene introdurre elementi nuovi se si rispetta la giusta tensione e non si stravolgono significati e sottotesti.
Nell'originale disneyano Cenerentola era continuamente vessata e maltrattata (ricordate quando veniva chiamata per eseguire gli ordini? Cenerentola! Cenerentola!)... e nonostante ciò era serena, forte della convinzione che un giorno le cose per lei sarebbero cambiate. Arrivata al culmine della sopportazione, l'abbiamo vista in procinto di crollare ed è proprio in quel momento che è intervenuto l'elemento esterno per sostenerla e ricompensarla.
Ecco, questo pathos con annesso messaggio, sembra svanire nel film di Branagh. Gli avvenimenti si susseguono con velocità e freddezza e la crudeltà delle sorellastre è insussistente. Basti citare, su tutti, lo strappo del vestito da parte della matrigna, banalizzato e ridimensionato ad un atto di violenza gratuita.
Anche gli intervalli comici sono maldestri (la scena del canto al pianoforte, invece di suscitare ilarità mette piuttosto tristezza).
In pratica la versione di Branagh non ha né la comunicatività, né l'estro figurativo dell'originale disneyano, che era molto più ricco di pensiero e di prospettive socio-psicologiche di quanto non sia questo live action.
Detto questo, almeno un paio di apprezzamenti è giusto farli.
Il primo, allo scenografo Dante Ferretti per il lavoro svolto e per aver preteso, insieme al regista, che il palazzo reale e in particolare il salone del ballo, fossero un luogo reale e non realizzato in computer grafica (evviva).
Il secondo, allo stesso Branagh e agli sceneggiatori, per aver inserito quel "ti perdono" nel finale. Uno schiaffo morale che mette al tappeto la matrigna (splendida scena).
Nel complesso però, il film restituisce ben poco dell'incanto e della tensione narrativa dell'opera originale.
Lily James è graziosa, ma nel ruolo di Cenerentola ci saremmo francamente aspettati qualcosa di meglio di una ragazza un po' mascelluta e con le sopracciglia che hanno il profilo genetico di Beppe Bergomi.
Il dramma vero è che non si tratta dell'incompetenza del direttore del casting, ma di scelte volute. Cenerentola è volutamente "normale" e le sorellastre volutamente "carine". E' il revisionismo cialtrone di cui vi ho spesso parlato, che mira a sovvertire ruoli e significati della fiaba tradizionale. Guai a riproporre i modelli originali: non sia mai, non sia mai. Meglio spendere soldi ed energie per realizzare la gonna di Cenerentola, con i suoi 240 metri di tessuto, 10.000 cristalli Swarovski e quattro chilometri di cuciture. Se poi la protagonista non è sufficientemente carismatica, se le sorellastre sono delle mezze gnocche messe ai margini, se la matrigna è la versione borgatara della signora in giallo dello spot Ferrero (qui in verde), se la fata è uno sgorbio che chiede a Cenerentola un sorso di latte (eh sì, doveva verificare che fosse buona per davvero), se la colonna sonora è l'anonimato messo sul pentagramma… che vuoi che sia, l'importante è l'abito… hai visto come si muove la gonna?

6 risposte al commento
Ultima risposta 07/05/2015 23.01.03
Visualizza / Rispondi al commento
Misialory  @  29/04/2015 20:24:47
   7 / 10
In questa versione di Branagh, i personaggi assumono una connotazione piu' verosimile e umana. Il comportamento della matrigna (meravigliosa Cate Blanchett) ha una sua seppur debole ragion d'essere quando si rende conto che nel cuore del marito non vi sara' mai il posto che ricopriva l'amatissima prima moglie, madre di Cenerentola che ignara, subira' l'odiosa vendetta. Scenografie e costumi da vera favola. Per me l'operazione remake del bellissimo cartone del 1950 e' ben riuscita. Anche allora si trattava di un'operazione commerciale, non avevano fatto certo beneficenza.

1 risposta al commento
Ultima risposta 29/04/2015 22.15.45
Visualizza / Rispondi al commento
Rollo Tommasi  @  27/04/2015 21:32:13
   7½ / 10
Riabilitata l'immagine di Kenneth Branagh come regista dopo i flop autorali dei pomposi Il Flauto Magico e As You Like It, entrambi ricercate trasposizioni di drammi teatrali senza però il graffio del cinema ma capaci solo di irritanti arguzie e scambi di battute in metro poetico....
Finalmente qualcosa che abbia il sapore del cinema.
Senza gridare al capolavoro, ma con una discreta originalità, aiutato dai potenti mezzi della Disney, Cenerentola incanta ed emoziona.
Cate Blanchett è il ricamo finale che con la sua spaentosa ravura irradia la scena. Ma la giovane Cinderella (Lily James) riesce a reggere il titanico confronto. La Disney si è assicurata una seconda giovinezza con gli spin off e i reboot di vecchi successi (dopo Maleficent e Alice in Wonderland che hanno incassato milioni di dollari ai botteghini americani, è in preparazione La Bella e la Bestia, con Emma Watson nei panni della protagonista Belle...).
Un encomio estetico va alla scelta del cast: oltre alle già menzionate Lily James e Cate Blanchett, bisogna dire che il Principe Richard Madden è stupendo e ci folgora ad ogni inquadratura con il suo irresistibile sorriso.

Darksyders77  @  27/04/2015 20:31:48
   7½ / 10
Bella trasposizione fiabesca,con qualche modifica dall'originale,che comunque non guasta.Inferiore a mio giudizio a Maleficent,ma pur sempre godibile-

arkantos87  @  27/04/2015 18:45:36
   10 / 10
un film disney è un film disney :D bellissimo

looking-glass  @  27/04/2015 17:54:05
   4 / 10
Basta questi remake ultralaccati!
Il classico cartoon Disney è inarrivabile ma se proprio volete vedervi una trasposizione in carne ed ossa allora straconsiglio il delizioso "La leggenda di un amore - Cinderella" del 1998 con Drew Barrymore nei panni della protagonista e un'ottima Anjelica Huston nel ruolo della matrigna. Quella era una gran bella versione senza questi effetti speciali stucchevoli.

1 risposta al commento
Ultima risposta 30/04/2015 18.14.54
Visualizza / Rispondi al commento
ely87  @  27/04/2015 17:35:24
   7 / 10
Ero molto titubante verso questo film..e mi sono ricreduta..mi ha sorpreso,
almeno la trama non è stata intaccata non c'è nulla di nuovo a parte maggiore introspezione dei personaggi..per una volta la disney non ha fatto casino con la trasposizione a film restando fedele e aggiungendo qualcosa in più...Unico neo la battuta finale un pò trash...era meglio e vissero felici e contenti...

eruyomè  @  22/04/2015 15:32:50
   2 / 10
Odio questo genere di operazioni. Per tutto l'amore e l'ammirazione che ho per i grandi Classici della Disney.
Non posso onestamente dire che sia un film orrendo, ma ho provato un fastidio, un'irritazione, uno scoramento tali, ad ogni battuta, ad ogni situazione, ad ogni banalità e pacchianata, che a fine visione ero esausta.
Sono corsa a rivedermi Cenerentola. Quello vero. Quello del 1950.
Walt Disney sapeva cosa faceva. Sapeva dannatamente bene costruire qualcosa fatto per rimanere nel tempo. La classe, la bellezza, l'eleganza, le scelte narrative azzeccate, mai banali, le battute brillanti, i tempi perfetti, comici e non. E i personaggi. La maturità dei personaggi. La crudele ma sobria crudeltà manipolatoria della matrigna. La dignità composta di Cenerentola, pur nella sua bontà obbligata, ma mai zuccherosa, mai fastidiosa o al limite dell'idiota. Riusciva a mantenere identità e carattere.

Non si può qui non detestare la protagonista invece, purtroppo. E la matrigna, per quanto la Blanchett sia sempre bravissima, perde troppo al confronto con l'originale. E' svuotata di carattere, di potenza, di significato. Agisce e pontifica gratuitamente, esplicitamente, volgarmente. Ma la classe, la freddezza, il pathos originale, dove stanno?

E a proposito di pathos, rimando solo alla scena dello strappo del vestito rosa. Non c'è bisogno nemmeno di dire altro. Senza parole. Una bambinata. Una bambinata al posto di un momento di angoscia e violenza vera, efficacissima e perfetta.

Sorvoliamo sul finale che è un disastro. A quel punto, che senso aveva la ricerca con la scarpetta, tra parentesi? Nessuno, direi.
Una fiaba totalmente svuotata della sua parte migliore e più simbolica. (Per tacere della scarpetta. Con quella sberla di piedone si ridefinisce qui il significato di "piedino da Cenerentola")

Che un prodotto di 60 anni fa sia tanto più maturo e serio di ora, e con un live action per giunta, è sconcertante.
Il vuoto elevato a pacchianata barocca. Roba fatta per piacere al pubblico, per fare soldi. Che funziona eh. Ma che non rimarrà. Prima o poi la Disney pagherà queste scelte, che magari ripagano al momento, ma in termini di immagine e prestigio, a lungo andare saranno una macchia pesante e un ostacolo non da poco per la loro credibilità.

7 risposte al commento
Ultima risposta 24/04/2015 16.25.17
Visualizza / Rispondi al commento
hghgg  @  22/04/2015 14:56:11
   6 / 10
Proprio come me lo aspettavo, prodotto curato, ben messo in scena, diretto da un regista molto bravo e specialista nella fedeltà alle opere trasposte e infiocchettato con lustrini, colori, baci e abbracci; ah e tanto taanto amore.

Il fatto è che sarò cinico io ma non ho trovato in questo film molto più che una stucchevole distesa di melassa e personaggi irritanti dall'inizio alla fine. Il problema è che a me "Cenerentola" non è mai piaciuta però almeno il film del 1950 da un punto di vista tecnico era un gioiello del cinema d'animazione americano, questo invece non ha, ovviamente, questo vantaggio e ciò che resta è solo una sdolcinata confezione di miele messa in scena con professionalità. Solo per la regia di Branagh e per la stima che ho per questo regista-attore una forzata sufficienza la voglio dare ma non di più.

Lily James è tremendamente irritante (ma chi ha visto "Downton Abbey" se lo aspettava già questo), la sua Cenerentola è tremendamente idìota, i dialoghi sono irritanti, la sceneggiatura è irritante, Helena Bonham Carter è irritante, il fatto che Cate Blanchett abbia sprecato tempo qui è irritante, tutto è irritante in questo film.

Ma poi... Dico, è normale che tutti, ma dico proprio tutti, i personaggi si comportino da totali imbecìlli ? Sarebbe questo lo scopo della fiaba ? Presentare personaggi cerebrolesi ? No perché i più furbi qui mi sono sembrati i topi-cavalli.

Poi tutti a dire "brava la Blanchett". Si, grazie al ciccio che è brava ma è la Blanchett, e questa è una delle interpretazioni più inutili e dimenticabili della sua carriera. Quando Ros ehm... Cenerentola alla fine le dice "Ti perdono" (e un "Ma te l'ho chiesto" ci stava da dio qui) speravo che desse di matto in stile Signore degli Anelli (l'altro ruolo più inutile della sua carriera).

Poi sono contento che Branagh e una delle sue ex-fedelissime come la Carter siano tornati a lavorare assieme ma potevano scegliere un'occasione migliore.

Vabè la sua brava favoletta con il suo bravo stipendio milionario della Disney Branagh se l'è portata a casa ora per riprendersi come minimo mi dovrà trasporre e dirigere "A Midsummer Night's Dream".

A fine film stavo per diventare cieco con tutto questo zucchero; ripeto, sarò cinico io, ma che cavolo...

6 risposte al commento
Ultima risposta 23/04/2015 09.42.00
Visualizza / Rispondi al commento
Crystal_89  @  19/04/2015 19:13:14
   8 / 10
L'ennesima prova che la riproposizione relativamente fedele di un classico sia una scelta umile e coraggiosa al tempo stesso. Umile perché il regista non pretende di stravolgere una storia ben collaudata, coraggiosa perché la rivisitazione porta quasi sempre consensi pseudo-artistici.
Un film tecnicamente perfetto: attori bravi, musiche dolci (ma non stucchevoli), scenografia e costumi grandiosi. Alcune scene erano così spettacolari da sembrare in 3D! La storia è quella, può piacere come no ma è innegabile il suo valore didattico.
Nota di merito per il ciccione nero, poco più leggero del suo cavallo ed elegantissimo con i fuseaux bianchi.

Burdie  @  18/04/2015 21:14:56
   6½ / 10
...poco coinvolgente

debaser  @  17/04/2015 20:31:59
   8 / 10
A mia figlia di nove anni e'piaciuto molto, il voto e' il suo. Ma a quale ragazzina non piacerebbe una fiaba cosi' ben fatta.

werther  @  15/04/2015 18:47:30
   6½ / 10
Una trasposizione cinematografica da cartone a film ben realizzata, non conosco nei particolari la favola ma credo che la ricalca abbastanza fedelmente, non c'è molto da dire sul film se non che è ben fatto e supportato anche da effetti speciali che in questi casi non guastano mai. Buon cast, brava la Blanchett nel ruolo della cattiva.

Edredone  @  11/04/2015 22:26:57
   7½ / 10
Molto ben fatto X chi ancora ama le fiabe

FABRIT  @  06/04/2015 14:47:04
   8 / 10
film perfetto,cast in stato di grazia e scenografia da "favola".

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  05/04/2015 13:15:16
   5 / 10
Superflua e inutile trasposizione di Cenerentola, un film che ricalca il classico Disney con poche aggiunte e una protagonista insipida come poche.

Si salva solo la Blanchett in ambiti favolosi

Paolo70  @  03/04/2015 10:44:50
   8 / 10
Il cartone animato di Cenerentola realizzato nel mondo reale. L'ho trovato ben fatto. Bella la scenografia, l'ambientazione, la grafica. Discrete interpretazioni, piace ai piccoli e anche ai grandi.

horror83  @  01/04/2015 16:36:53
   7½ / 10
Mi è piaciuto molto questo film sulla favola di Cenerentola. Della favola non vado matta però ho preferito questo film al cartone. cmq se devo fare un paragone tra Maleficent e questo, io ho preferito Maleficent. Però anche questo Cenerentola mi è piaciuto. Brava la Disney che non delude mai!!!

ValeGo  @  01/04/2015 12:58:58
   7 / 10
Finalmente!Vado a vedere Cenerentola e vedo Cenerentola, non una rivisitazione di qualche filone meno conosciuto e secondario ecc ecc e nemmeno una reinterpretazione in chiave moderna, filosofica ecc ecc. Viva le favole, classiche, eterne, sono belle perchè sono intramontabili e capaci di farci tornare un pò bambini. Molto brava Cate Blanchett, adorabile nel suo ruolo di malvagia, come anche la fata madrina Smemorina. Deliziosa la scena della trasformazione e della ri-trasformazione allo scoccar della mezzanotte. Da red carpet la scarpetta di cristallo o.o

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  01/04/2015 12:36:23
   6½ / 10
Rispetto alle ultime versioni dark delle favole Disney, Branagh decide di proporre la storia cosi come viene ricordata dal capolavoro del 1950.
Mancano animali parlanti (ma non del tutto) e le adorabili canzoncine.
Il cast fa bene il suo dovere, anche se le sorellastre non sono poi cosi bruttine come nel cartone.
Un classico che si rivede con piacere... anche in carne ed ossa.

CavaliereOscuro  @  30/03/2015 12:11:11
   7 / 10
Classico ben riproposto. Mi hanno colpito soprattutto le ambientazioni ed i colori che lo ravvivano. Scelta intelligente da parte dei produttori puntare sull'aspetto visivo visto che nella storia c'è poco da raccontare. Fedele all'originale.

Trixter  @  30/03/2015 09:50:28
   8 / 10
Davvero una bella sorpresa! eh si, con Cenerentola si torna bambini grazie alle magiche atmosfere del film di Branagh, fedele alla favola originale che, nonostante gli anni, fa sempre emozionare. Buono il cast (con una perfida e fantastica Blanchett), splendidi e curatissimi i costumi e bellissime atmosfere, dense di magia e buoni sentimenti. Decisamente un ottimo lavoro!

ilgiusto  @  29/03/2015 12:02:16
   8½ / 10
Ennesima riprova che 'Non avrò altro Dio all'Infuori della Disney' (Includendo Pixar/Marvel/Lucas).
Mi sento di dire che, nel 2015, l'universo cinematografico è così suddiviso: Da una parte c'è la Disney, con i film davvero 'belli', quello realizzati meglio sotto ogni punto di vista, quelli adatti a tutti, quelli emozionanti, positivi, che valgono il prezzo del biglietto e, come spettatore, ti lasciano assolutamente soddisfatto e fiero di aver pagato per assistervi. La Disney è la codificazione perfetta della bellezza.
Dall'altra parte... c'è tutto il resto! Ossia il gusto per la negatività, la mancanza di fantasia, la noia, sciocche o meno sciocche commedie italiote, film sperimentali o d'essai, ricercati capolavori di critica, ecc. ecc. Dall'altro parte, quindi, c'è tutto quello che per scelta non ha voluto essere davvero bello, perchè se così avesse voluto si sarebbe meramente rifatto al canone Disney e che, dal punto di vista dello spettatore, va guardato solamente quando si ha voglia (tanto per cambiare) di rischiare di guardare qualcosa di non bello.
Mi avete capito? No. Non importa.
Cenerentola è bellissimo.
E dopo aver visto nella mia vita decine di migliaia di film di ogni genere nazionalità ho oramai preso la decisione di non guardare mai più nulla (per lo meno pagando) che non mi venga proposto dalla Disney. Perchè? Perchè la secca verità è che fuori dalla Disney tutto in realtà è solamente pensiero/spazzatura.
W Cenerentola. W la Disney.

6 risposte al commento
Ultima risposta 05/04/2015 02.15.37
Visualizza / Rispondi al commento
.Kia90.  @  27/03/2015 22:59:09
   8 / 10
Un film "da favola", in tutti i sensi. Perfetta trasposizione "reale" del classico Disney che fa sognare e lascia incantati quasi allo stesso modo. Sebbene qualcuno si aspettasse di più, qui trovo che la fedeltà all'originale sia invece la chiave di tutto; di rivisitazioni ne abbiamo viste abbastanza e anche di pessima fattura, quindi stavolta è stato giusto lasciare tutto com'era, almeno secondo il mio modesto parere.
Pochissime sbavature e attori tutti decisamente in parte, dal primo all'ultimo (Cate Blanchett sempre fantastica, anche come matrigna), assolutamente degni di noti i meravigliosi costumi (la nomination ai prossimi Oscar credo sia scontata), la fotografia e la parte che tutti aspettano, quella della trasformazione della carrozza e del vestito con scena del ballo seguente, davvero "magiche". Che altro dire, bravo Branagh, ottimo lavoro, mi hai fatto tornare bambina :)

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  24/03/2015 22:43:15
   6½ / 10
Tutto il mondo esalta l'operazione Disneyana di Bragath...? Beh io non me la sento di condividere tanto entusiasmo...questione di aspettative, perche' da Bragath mi aspettavo un remake piu' dissacrante e spiazzante, mentre tutto sommato non esula troppo dal mondo edulcorato della produzione Disney recente e passata. Cenerentola secondo Bragath cambia molti schemi, sembra un incrocio latente tra Emily Bronte e lo Shakespeare piu' classico, i costumi sono fantastici, la fotografia incantevole, la recitazione - soprattutto una carismatica e perfida Cate Blanchett - di tutto rispetto. Ma allora cos'e' che non mi ha convinto? Avrei voluto che Bragath mi spiazzasse, invece tutto sommato sembra intimidito influenzato dal potere della Disney. Eppure funziona per altri versi. Se cercassi un film che catturasse la mia emotivita' direi che la carrozza che torna una zucca dopo la mezzanotte mi ha fatto sbellicare, ma il resto mi e' parso un piatto surgelato. Funziona come eco indistinta di divergenze sociali, ad esempio (spoiler) la protagonista presenta e anima la sua identita' di Serva , senza combattere, cosi forzatamente fatalista nel credere a un Sogno e fino alla fine cedere all'idea che non possa diventare una Realta' durevole nel tempo. Troppo specifico, appunto, e troppo chiuso nel suo Corpo di suggestioni Disneyane. Tuttavia il finale e' entusiasmante e io non so piu' a cosa credere. Forse i Sogni possono essere l'unica realta' che non tradisce le aspettative

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 25/03/2015 09.39.27
Visualizza / Rispondi al commento
BrundleFly  @  23/03/2015 20:25:51
   7 / 10
Ben lontani dal capolavoro.
Sono uno che solitamente apprezza le rivisitazioni delle fiabe classiche, a patto che siano ben realizzate. In questo caso il remake live action riporta tali e quali le vicende del classico del 1950, approfondendo alcuni aspetti lasciati più in ombra nel cartone, il che l'ho apprezzato.
Nessun guizzo di regia da parte di Branagh, tranne la sequenza del ballo che ho trovato davvero ben fatta.
Bravissima e perfidissima Cate Blanchet.

Wilding  @  17/03/2015 23:50:12
   8 / 10
La storia è quella, ma il film appassiona sempre tutta la famiglia.

adrmb  @  17/03/2015 21:22:44
   6 / 10
Per quanto abbia apprezzato il fatto che sia fedele allo spirito del Classico del 1950 (che io ritengo rasenti la perfezione, non solo in quanto a disegni, ma soprattutto nello story-telling), a differenza di aborti come l'Alice di Burton e Maleficent che davvero non c'entrano nulla con le rispettivi fonti, non posso certo di dire di essere stato coinvolto da questa Cenerentola: decisamente troppo dilatato (e questo allungamento a mio avviso fa perdere di efficacia ad alcune scene), stucchevole, e con aggiunte che m'hanno poco convinto nella logica della storia.
Ottimo invece il lato estetico.

Nel complesso un film ben impacchettato, ma decisamente inutile; consiglio al contrario di riscoprire il film d'animazione, invecchiato benissimo e pregno di atmosfera.

gemellino86  @  17/03/2015 19:50:46
   8 / 10
Davvero una bella sorpresa questo rifacimento Disney della celebre favola di Perrault. Dopo il mediocre "Maleficent" ci voleva questa soddisfazione. Belli gli effetti speciali e brave Lily James e Cate Blanchett nella parte della matrigna. Secondo me Helena Bonham Carter è poco adatta nella parte della fata. Un film da non perdere.

marlin  @  17/03/2015 00:53:59
   10 / 10
film stupendo....finalmenteeee...
grazie disney

dagon  @  15/03/2015 19:56:32
   7½ / 10
Dopo che in questi anni si e' assistito quasi ad una gara per chi stravolgeva di piu' le favole (o i loro adattamenti piu' famosi) la Disney, a differenza di quanto fatto con Maleficent, rimane fedele a se' stessa e all'immortale classico di animazione (che a suo tempo modifico' la favola originaria edulcorandone la cattiveria) sedimentato nell'immaginario collettivo. Branagh ci ragala un film veramente per tutti, come si facevano una volta, aggraziato e pulito, opulento nelle scenografie e nei costumi ma, al tempo stesso, anche sobrio (sembra una contraddizione in termini, ma mi ha fatto proprio questa impressione di ossimorica opulenza sobria). Molte cose si sarebbero potute sfruttare o calcare in modo piu' ammiccante e paracùlo (tipo i topini), ma il regista ha scelto (bene) di non farlo. Detto di costumi e scenografie, gli attori sono tutti in parte senza essere stucchevoli e la Blanchett ci regala una perfida matrigna con qualche tratto psicologico piu' approfondito. Insomma, non dice niente di nuovo o sorpendente, ma questo adattamento di Cenerentola riesce nel creare la giusta congiunzione tra il cinema di una volta e quello piu' moderno, facendo uscire dalla sala con il cuore leggero e con un messaggio, inneggiante alla gentilezza, che oggi, in un mondo ove trionfano arroganti e cafoni, suona come un sogno.

1 risposta al commento
Ultima risposta 19/04/2015 19.05.15
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Caio  @  15/03/2015 03:03:49
   8 / 10
Dopo Maleficent sono partito con delle aspettative molto basse, e invece mi sono ricreduto. A differenza delle decine di adattamenti moderni del capolavoro Disney, ho ritrovato nel film la poesia del lungometraggio originale. Nessun goffo tentativo di rilettura dells storia o di attualizzazione forzata dei personaggi, ma in questa Cenerentola ritroviamo quell'ingenuità e purezza del cartone. Finalmente Disney é riuscita a trovare la via giusta, dopo i pessimi esperimenti con Alice e Maleficent, riesce a trattare Cenerentola con garbo e rispetto

Invia una mail all'autore del commento Tempesta  @  15/03/2015 01:25:32
   8½ / 10
La favola perfetta.
Dopo anni e anni Cenerentola riesce ancora a farti emozionare.
La Disney riesce a far vivere questa favola incantando ancora una volta.
Finalmente un principe caratterizzato , quelle piccole modifiche alla storia non la rendono banali ma danno quel tocco in più.
Un film per tutti da vedere assolutamente .
Cate Blanchette straordinaria.

giannip62  @  14/03/2015 22:03:17
   8 / 10
Che dire,una magia,un piacere vederlo.

Invia una mail all'autore del commento tnx_hitman  @  13/03/2015 01:48:16
   8½ / 10
I sogni son desideri e possono diventare realtà.
Cenerentola,da cartone diventa live action,ma la sostanza non cambia.Non che sia un male,anzi.
Direzione artistica eccellente,con una regia che mette in risalto ogni minimo particolare scenografico e ogni fibra di una linea di costumi ammalianti.
Storia inalterata,senza stravolgimenti di alcuna sorta,ma con assi nella manica non di poco conto:attori in grado di donare freschezza a scene già consumate e imparate a memoria col cartone del 1950.
Il dramma umano,il dolore della perdita,e la sfortunata condizione di Cenerentola prevalgono sulla conduzione di trama fiabesca,a volte sembra di assistere ad un film a se stante piuttosto che ad una trasposizione.
Ti senti ancora più vicino ai personaggi,perché le emozioni che lasciano trasparire ti arrivano al cuore violentemente.

I comprimari Richard Madden(Il Principe),Cate Blanchett(La Matrigna) e Helena Boham Carter(La Fata Madrina) intervengono con una classe e una presenza scenica ragguardevole.Lily James infine,brilla tanto quanto la scarpetta che ha indosso e che conserva segretamente ad un certo punto del film.

Il sogno si avvera,il set è pronto,e noi siamo invitati al ballo nella dimora del re.
La Disney ha fatto il suo sporco dovere una volta tanto.È dai tempi di Ralph Spaccatutto che attendevo una sorpresa cinematografica di questo tipo.
Non tentennate,e accorrete in sala a godervi questo splendido lavoro di Kenneth Branagh.

Tnx non ne è rimasto affatto deluso.

Saluti a tutti.

5 risposte al commento
Ultima risposta 13/03/2015 14.49.54
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

17 anni (e come uscirne vivi)
 NEW
a casa nostra (2017)a good americanacqua di marzoaeffetto dominoaldabra: c'era una volta un'isola
 NEW
altin in citta'assalto al cielobaby bossbleed - piu' forte del destinoboston - caccia all'uomochi salvera' le rose?ciao amore, vado a combattereclasse zdall'altra parteellefalchifamiglia all'improvviso - istruzioni non inclusefast and furious 8ghost in the shell (2017)god's not dead 2 - dio non e' morto 2gomorroide
 NEW
guardiani della galassia vol. 2i am not your negroi called him morgani puffi: viaggio nella foresta segretail diritto di contareil padre d'italiail permesso - 48 ore fuoriil pugile del duceil segreto (2016)il viaggio (2017)in viaggio con jacquelinejohn wick capitolo 2
 HOT
kong: skull islandla bella e la bestia (2017)la cura dal benessere
 NEW
la guerra dei cafonila legge della nottela luce sugli oceanila meccanica delle ombrela mia famiglia a soqquadrola parrucchiera
 NEW
la ragazza dei miei sognila tartaruga rossa
 NEW
la tenerezzala vendetta di un uomo tranquillola verita', vi spiego, sull'amorel'accabadoral'altro volto della speranza
 NEW
l'amore criminalelasciami per semprelasciati andarele cose che verranno
 NEW
le donne e il desiderio
 NEW
le verita'
 NEW
l'eccezione alla regolaliberelibere, disobbedienti, innamoratelife - non oltrepassare il limitelogan - the wolverineloving - l'amore deve nascere liberomal di pietremister universomma love never diesmoda miamoglie e maritomothers (2017)
 NEW
mystic gamenon e' un paese per giovaniomicidio all'italianaovunque tu saraiozzy - cucciolo coraggiosopasseriper un figliopersonal shopperphantom boypiani parallelipiccoli crimini coniugalipiena di graziapino daniele - il tempo restera'planetariumpower rangersquestione di karmarosso istanbulsfashionslam - tutto per una ragazzastrane straniere
 NEW
tannathe belko experiment
 NEW
the circlethe most beautiful day - il giorno piu' bellothe ring 3the rolling stones ole', ole', ole'! - viaggio in america latinathe startup
 NEW
tutti a casa - inside movimento 5 stelleun altro meun tirchio quasi perfettounderworld - blood warsvedete, sono uno di voivi presento toni erdmannvictoriavieni a vivere a napoli!virgin mountain
 NEW
whitney (2017)wilson (2017)

954370 commenti su 37081 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net