amnesia regia di Gabriele Salvatores Spagna 2002
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

amnesia (2002)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film AMNESIA

Titolo Originale: AMNESIA

RegiaGabriele Salvatores

InterpretiDiego Abatantuono, Sergio Rubini, Martina Stella, Bebo Storti, Alessandra Martines

Durata: h 1.54
NazionalitàSpagna 2002
Generedrammatico
Al cinema nel Marzo 2002

•  Altri film di Gabriele Salvatores

Trama del film Amnesia

Ad Ibiza, nella discoteca 'Amnesia', si incontrano i destini di quattro personaggi. Cinquantenne produttore e regista di film pornografici, Sandro ha una figlia, Luce, cui per pudore non ha mai rivelato la sua vera professione. Nata da un amore finito in fretta, infatti, la ragazza Ŕ cresciuta in collegio ed ha visto il padre solo in occasione di feste comandate. Luce, si presenta a sorpresa in casa del padre proprio mentre stanno per iniziare le riprese di un nuovo film...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,23 / 10 (75 voti)6,23Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Amnesia, 75 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  08/12/2013 11:31:31
   5½ / 10
Una valigetta con quattro chili di coca è al centro di questo film "minore" di Salvatores. A circa meta' film la sorpresa, la storia si ferma e torna alle origini per raccontare gli stessi avvenimenti da un altro punto di vista.
Malgrado questo simpatico espediente ci troviamo di fronte ad una pellicola che si dimentica in fretta.
Il problema è che le varie storie che si mescolano tra di loro sono piu' o meno tutte le stesse... migliorare i rapporti tra Padre e figlia o tra Padre e figlio.
Cosi cosi...

Matteoxr6  @  25/11/2013 01:48:41
   4½ / 10
Sarebbe potuto essere un film discreto e di tutto rispetto.
A mio parere Salvatores ha messo troppa carne al fuoco gestendola male, ha alternato male i momenti più umoristici con quelli più drammatici e per ultima cosa ha inserito quell'insulsa raccomandata di Martina Stella tra i personaggi principali (gli altri attori invece hanno svolto bene il loro lavoro).

Insomma, le potenzialità c'erano tutte, ma ne esce un lavoro un po' tirato via e con un finale piuttosto ridicolo.

romrom  @  22/12/2011 08:54:48
   6½ / 10
Buona la prima parte, un poi noiosa la seconda anche per la riproposizione di tante scene da un altro punto di vista, un po' in stile pup fiction.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  12/07/2011 18:09:11
   5½ / 10
Niente di particolare, abbastanza banale.
Montaggio discutibile. Abbastanza bene il cast ma è un lavoro trascurabile, Salvatores ha fatto di meglio.

Wally  @  02/12/2010 00:27:34
   6 / 10
Innanzitutto mi faccio una bella risata guardando Rubini con il basilico in mano, annusandolo e dicendo che la Spagna è una terra benedetta!!! OHHHHH Mi ghe sun de zena e il Baxeicò all è de zena cumme mi!!! Sicuramente non ho scritto bene ma da leggere credo si capisca...

Il film in se non è niente di che.. Una storiella poco credibile e poco divertente e anche poco drammatica! Buoni come sempre Rubini e Abatantuono ma gli altri...... La Stella è stupenda! Io l ho conosciuta a Mykonos... Era la mia vicina di appartamento! Dal vivo è proprio tanta roba!!!!!!

Ma nel 2002 Ibiza era così vuota??? O l hanno svuotata per fare il film??

Evitabile! Di Salvatores c'è di meglio

2 risposte al commento
Ultima risposta 02/12/2010 15.01.58
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Zazzauser  @  27/11/2010 13:55:53
   6 / 10
All'interno della filmografia di Salvatores è di sicuro uno dei più deboli. Siamo lontani anni luce dalle sue opere maestre degli anni '90 (Marrakech Express, Mediterraneo, Turné). La scelta di dividere in due tronconi la storia sortisce l'effetto di creare, nel complesso, una forte sensazione di disomogeneità: l'intenzione è quella di di proporre un'emulazione dello stile dei drammi "corali" di Inarritu (storie intrecciate ed in qualche maniera collegate, montaggio funzionale alla narrazione, fotografia spesso cromaticamente virata - giallo, rosso, blu ecc.), ma tutto va a farsi benedire: non si riesce ad invididuare un anello di congiunzione, un fil rouge fra le vicende ed i personaggi, che oltretutto vengono appena abbozzati in rapporto allo scavo psicologico che si poteva operare. La forma quindi è già di per sé debole, ed i contenuti non riescono a compensarne le lacune: la sceneggiatura è confusa e non sa che direzione prendere, la prima parte sembra una delle classiche commedie drammatiche mediterranee di Salvatores, dove il dramma dell'incomunicabilità fra padre e figlia si intreccia ad Angelino ed alla sua voglia di scappare dai problemi e costruirsi una vita migliore. La seconda diventa dannatamente più seria fino a sconfinare nel dramma psicologico: alla devastante e gratuita crudeltà del rapporto padre poliziotto e figlio tossico (che è in assoluto lo spezzone trattato con più pochezza) si interseca un'epilogo che sembra uscito da un film pulp di Tarantino misto ad un drug movie alla DePalma.
Eppure a ben guardare non è un film povero. Il nome della discoteca, Amnèsia, il luogo dove in un certo qual modo si intersecano i destini dei personaggi, esemplifica la voglia di oblio, il desiderio di dimenticare il dolore della vita: stordendosi con qualche droga, magari. "Let me take you down 'cause i'm going to Strawberry Fields, nothing is real...", dice il personaggio di Ian McNeice nel momento della sua morte. Curioso che la stessa canzone reciti poi, in maniera molto più esplicativa, così: "living is easy with eyes closed, misunderstanding all you see".
Ma è tutto materiale sprecato in un linguaggio narrativo cinematografico farraginoso e nebuloso che si risolve in un finale buonista e moralista assolutamente ridicolo. Appena sufficiente.

TheLegend  @  22/01/2010 20:00:29
   3 / 10
Prodotto scadente sotto tuti i punti di vista.
Sceneggiatura ridicola e attori di serie B.
Inoltre la regia di Salvatores non la sopporto proprio con tutti quei primi piani veramente orribili.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  07/01/2010 14:52:10
   4 / 10
Questo lavoro di Salvatores è del tutto sciapo, probabilmente per la presenza di Martina stella che è un completo disastro. L'andamento prolisso e la trama arrivista riescono a distruggere quel poco di buono che c'è, anche se in fin dei conti non l'ho ancora trovata quella parte non marcia...

FurFante9  @  03/12/2009 09:18:54
   7 / 10
Bel montaggio e buona regia. Dice tutto e niente, ti lascia ragionare e trarre da solo le conclusioni. Bravi gli attori, tranne una e sappiamo già chi è!

goodwolf  @  23/06/2009 16:07:18
   7 / 10
Originale, ambizioso e ricco di situazioni divertenti.
Prima parte con Rubini e Abatantuono devastanti, seconda parte un pò giù di tono con la storia incentrata sul ragazzo e sul padre.
Da vedere

Tuonato  @  25/12/2008 23:54:58
   6½ / 10
Tutto sommato Salvatores non sbaglia nemmeno stavolta.

Bella fotografia, bel montaggio. E bravissimo, come sempre, Rubini.

cheguevara  @  23/12/2008 12:52:54
   7 / 10
Per nulla noioso...divertente con ottimi attori...vale la pena vederlo anche se non è tra i migliori della coppia Salvatores/Abatantuono...

Bob Marley  @  26/10/2008 12:54:25
   8 / 10
gran bel film! divertente, scorrevole, con una bellissima ambientazione. sottovalutato.

paride_86  @  06/09/2008 19:08:21
   7 / 10
Mi è piaciuto questo film di Salvatores: c'è un ottimo cast (a parte la Stella) alle prese con un intreccio di storie semiassurde; il regista, poi, cede con piacere alla sperimentazione, sia nei temi che con la macchina da presa.
L'unica pecca è che forse in certe parti perde di ritmo.

recoba  @  12/08/2008 16:34:21
   7 / 10
bel montaggio, bella narrazione, merita senz'altro!

tarax  @  23/07/2008 03:39:25
   7 / 10
io non capisco tutti questi voti negativi, a me è piaciuto parecchi. Il modo originale di svelare l'intreccio.... rubini e tutti gli altri sono bravi, solo martina stelal cosi cosi ma si sa. Per il resto una storia coinvolgente e non credo sia per niente un pass ofalso d salvatores.. solo un altro passo invece;)

Invia una mail all'autore del commento domeXna79  @  29/10/2007 09:32:55
   5 / 10
Un indubbio passo falso nella filmografia di Salvatores.
Trama debole ed inconcludente, che vorrebbe tinteggiare una generazione e uno stile di vita “estremo” (la trasgressiva realtà di Ibiza, delle discoteche, della droga) che finisce per diventare prevedibile e falsamente moralistico ..tecnica di ripresa alla lunga stancante e che rileva un elemento di pregio solo nell’intreccio delle storie con prospettive diverse a cui si assiste nella prima e seconda parte (bella la sequenza dell’eclisse) ..in alcuni punti della narrazione ho visto qualcosa di “tarantiniano” (ma forse è solo una mia impressione), purtroppo i dialoghi, spesso volgari, sono malcurati e in fin dei conti banali.
Il risvolto che prende la storia e a dir poco forzato (il padre gay, il proprietario della discoteca malavitoso) che si conclude con un finale in cui per magia tutto sembra ricomporsi nella giusta maniera ..personaggi poco caratterizzati e quasi stereotipati fanno il resto, determinando il logico insuccesso di questa deludente pellicola.
Attori poco esaltati da una sceneggiatura troppo banale, forse l’unico a salvarsi è il bravo Rubini e “con riserva” l’ironico Abbatantuono, mentre completamente da bocciare l’interpretazioni della inespressiva Martina Stella ..direzione con qualche spunto interessante ma molto, molto al di sotto dei standard a cui Salvatores ci ha abituato.
Un gran brutto passo falso per il regista nostrano vincitore del prestigioso premio Oscar..

pinnazza  @  28/10/2007 12:27:13
   6½ / 10
carino. Il montaggio dopo un po' stanca ma comunque dà un tocco di originalità.

Bravissimo come al solito Abatantuono mentre Martina Stella recita da far schifo

risikoo  @  21/08/2007 10:52:57
   5 / 10
Non ho proprio capito questo film. Denuncia? Intrattenimento? Altro? Molto particolare, per carità, ma cosa ci avrà voluto comunicare Salvatores??

cinemamania  @  21/08/2007 10:37:12
   7 / 10
Confusionato, la parte che và a ritroso mi sono detto bravissimo Salvatores.

Gruppo REDAZIONE Invia una mail all'autore del commento cash  @  01/08/2007 13:49:55
   7 / 10
E vabbè, ve le tirate dietro. A me questo film è piaciuto e ha fatto divertire; nulla a che vedere con il gabrieles in forma, ma è sempre meglio di qualsiasi commediuola italiana premiata a pieni voti.

12 risposte al commento
Ultima risposta 02/08/2007 18.09.12
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo STAFF, Moderatore priss  @  01/08/2007 13:06:40
   5 / 10
dò 5 solo per riscattare il film dalla tirchieria di questi due qua sotto.
Comunque malgrado questo mio VOTONE il film ve lo sconsiglio... un videoclippone a tratti, un poo' di paternalismo e polizia corrotta, condita flash sulla vita dei ggiovani impasticcati... un minestrone davvero mal riuscito

4 risposte al commento
Ultima risposta 01/08/2007 16.23.40
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo STAFF, Moderatore Invia una mail all'autore del commento Jellybelly  @  01/08/2007 11:41:19
   4½ / 10
Uh, questo sì che è brutto, sicuramente il peggior film di Salvatores. Fastidiosamente anonimo e moralista, un filmetto che cerca visibilità grazie al richiamo che allora esercitava Martina Stella ed a 4-5 temi banali ed ipocriti che si vorrebbero di portata esistenziale; che poi pure 'sta benedetta incomunicabilità padre-figlia ha francamente rotto le palle...Soprattutto per la scarsa credibilità: se Abatantuono avesse rivelato da subito alla pargoletta la verità sulla propria professione, magari quella gli avrebbe pure insegnato qualche trucchetto del mestiere.

4 risposte al commento
Ultima risposta 01/08/2007 16.21.09
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI martina74  @  26/07/2007 19:03:01
   4 / 10
Qualche tempo fa, a Milano, ho incrociato Salvatores e ho avuto la fortissima tentazione di dirgli "ma come hai fatto.... ma come hai fatto.... ma come hai fatto a pensà sta stron.zata??".
Peccato che io Salvatores non lo conosca e un'esclamazione del genere avrebbe potuto essere un po' forte per il poveretto.
Resta il fatto che questo film è pessimo e, involontariamente, ha un titolo che racchiude il suo destino: quello di essere rimosso in fretta e senza rimpianti (tranne quello di aver pagato per vederlo al cinema).

19 risposte al commento
Ultima risposta 14/11/2007 17.34.25
Visualizza / Rispondi al commento
InSaNITy  @  26/07/2007 18:51:43
   5 / 10
Film insulso, ed il fatto che sia di Salvatores mi tenterebbe ad appioppargli un voto ancora più basso...ma mi sforzo di essere onesta.
...E poi, dopo la bellissima prova di "Denti", come si fa a girare un polpettone pseudo-allucinogeno del genere.. MAH.
L'unica cosa che lo salvano sono Abatantuono e Rubini.
La Stella invece me fa venì il nervoso solo a sentirla parlare -.-'

Pink Floyd  @  05/07/2007 17:55:29
   5 / 10
Confusionario e irreale, non per l'universo notturno ibiziano disegnato, ma per gli intrecci che non convincono affatto.
Il difetto principale di "Amnesia" è che non si ritrova una cura particolare dei personaggi: poco delineati, a tratti addirittura imbarazzanti -in primis il compagno del commissario di polizia- .
Godibili alcune scene, che vale la pena vedere - originale la resa dei conti nella salina- .
Si salva il montaggio e la tecnica di frammentazione della storia in differenti punti di vista.

Macs  @  25/06/2007 22:16:58
   3½ / 10
Film di rara bruttezza in cui non c'è nulla di credibile... Meno male che Diego e il Conte Uguccione ci salvano dalla depressione più assoluta. Non si vede l'ora che finisca, anzi, sinceramente non so come ho fatto a arrivare alla fine.
Il mezzo voto in più è esplicitamente, volutamente, meritatamente a SPREGIO.

hartigan85  @  02/04/2007 19:01:07
   7 / 10
Mah... io non condivido proprio quello che dice vlad...
Comunque a me non piace di certo il mondo raccontato in amnesia, ma è assurdo dire che oggi non esiste un mondo del genere...
Classiche vite da Ibiza (vi assicuro che la vivono personaggi simili).
Salvatores certamante era più interessante con un Nirvana, ma Abatantuono è uno degli attori italiani che meglio ne difende il genere (Preferite Luca Argentero, Flavio Montrucchio, Accorsi, Gabriel Garko, Scamarcio, ecc...?).
Anche Sergio rubini è un grande per me...
Nel complesso mi è piaciuto.

Invia una mail all'autore del commento vlad  @  19/03/2007 13:51:03
   2 / 10
Salvadores andrebbe preso a ripetuti calcioni nel plesso solare, così come lui prende a calci la sensibilità artistica e l'intelligenza del pubblico. Oddio, a giudicare dai voti che leggo qui sotto, non proprio di intelligenza critica si può parlare, ma fa niente. Ormai vi conosco e vi tollero.
Comunque, dicevo, Salvadores: lui e le sue frustrazioni da adulto fallito, quel povero, disperato, moccioloso, piagnucolante, innocente, fragile, esposto bambino frocio che non riesce proprio a pulirsi il **** da solo; lui e le sue tematiche da pensatore della domenica, dopo il sabato passato sotto anfetamine al Cocoricò - ammesso che esista ancora.
Intelligente come le partenze dei viaggiatori italiani il 14 agosto alle 8 di sera.
Spielberg dei poveracci. Banale come le polemiche SanRemesi. Falso sentimentale. Sensibile come uno pneumatico ricoperto. Brillante come una sassaiola fuori lo stadio di Napoli. Inutile. Realistico che Smallville è tratto dalla vera storia di Superman. Chiassoso. Arido che a leccare un posacenere pieno di mozziconi ci si sente dissetati. Dozzinale che al confronto Onyx vende opere d'arte. Attuale che se vado a rovistare negli scarti di fine giornata fuori al triscount sotto casa mia trovo prodotti più freschi.
Sergio Rubini che recita è piacevole come dormire su un letto di pangrattato dopo aver preso il primosole di luglio, per 8 ore, cosparsi di nivea.
Abatantuono a guardare bene sul collo c'ha una scritta che riporta: "Da consumarsi preferibilmente entro 06/1988. Conservarsi in luoghi asciutti a temperatura costante non superiore ai 4°C", ma nessuno se n'è accorto e quello che ne rimaneva, gli avanzi, li hanno saltati in padella e serviti tiepidi per anni.
Martina Stella esiste veramente; cioè, non è grafica 3d: è una persona fisica, un'elettrice; e ciò lascia molte poche speranze per il futuro dell'umanità.
Il miglior attore è indubbiamente il cane. Che io i Rottweiler li detesto inquanto cani evidentemente limitati nell'intelletto.

Anche il titolo è parzialmente attendibile: io me l'ero scordato, ma non del tutto, porca*****! insomma, purtroppo, in barba ad ogni più vano e disperato tentativo, lascia prepotentemente traccia di sé.

4 risposte al commento
Ultima risposta 20/03/2007 18.25.16
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  18/09/2006 14:12:21
   6 / 10
Film da una parte mirato a oggetto di consumo e di successo generazionale, dall'altra troppo ambizioso e velleitario dal punto di vista tecnico: distante per un po' dai rave-parties dell'Amnesia (per inciso non un grande disco-club, ravvivato pero' da diverse serate esplosive a cui anche il sottoscritto ha volentieri partecipato) Salvatores cita Magritte e la corrente surrealista senza curarsi di non essere quasi mai all'altezza delle sue pretese formali.
La colpa è anche dello script, troppi preamboli e troppe potenzialità mal sfruttate. Peccato, perche' dopotutto è un film divertente

sweetyy  @  04/04/2006 15:10:19
   6 / 10
Me lo aspettavo decisamente superiore,intanto M.Stella è meglio che non faccia più l'attrice perchè recitare non è cosa sua,invece Abatantuono che di solito mi sta sulle balle qua mi è garbato abbastanza!

Ch.Chaplin  @  30/01/2006 19:42:22
   7 / 10
ma sn solo io ke apprezzo martina stella? sarà ke è talmente bella ke nn vedo se nn sa recitare?? ok, nn è kissà ke ks, ma ho visto d molto peggio..avete mai visto elisabetta canalis in love bugs 2?ecco..qll fa skifo!
venendo ad Amnèsia..all'inizio nn m piaceva molto, poi ha iniziato a prendermi un po' d +..alla fine discuterei tra un 6,5 e un 7..il mondo dei giovani è così del resto, xkè negare l'evidenza ke sta sotto ai nostri okki?anke se effettivamente sto film è un po' trpp romanzato..
ottima la scelta della canzone The Answer dei Bad Religion, x un messaggio sensato, nn x identificare il pasticcomane!
abatantuono grande km al solito!

3 risposte al commento
Ultima risposta 19/03/2007 13.54.06
Visualizza / Rispondi al commento
Betelgeuse  @  30/01/2006 14:10:35
   6 / 10
No...
Non mi ha proprio convinto.

A me Salvatores piace molto - ogni due settimane mi rivedo Marrakech Express, perchè mi piace davvero assai!!

Ma questo Amnesia...
Gli attori sono ormai quelli ai quali siamo abituati, però i dialoghi sembrano veramente forzati.
La storia: hmm, vabbè...

Last but not at least, Martina Stella.
E' davvero inguardabile.
Sembra che Abatantuono reciti al fianco di uno di quei software di sintetizzazione vocale: inespressiva, piatta, si limita a leggere ciò che c'ha scritto nel copione...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Philanselmo  @  30/01/2006 11:17:28
   7 / 10
Buon film che secondo me strizza l'occhio a Pulp Fiction...
Peccato un pò per l'eccessiva confusione del finale e l'incapacità recitativa di Martina Stella(che però apprezziamo in tutta la sua gnoccaggine...:) ).
Tra gli episodi il migliore è sicuramente quello tra il padre poliziotto e il figlio sballato e ribelle...è il + intenso, secondo me!

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  23/12/2005 23:20:25
   6½ / 10
Ben fatta la prima parte, la seconda è a tratti un pò confusa così come il finale. Emerge un pò troppa superficialità in alcuni temi trattati, soprattutto il rapporto padre-figlia/o. Peccato perchè le potenzialità per un voto superiore le aveva.

la mia opinione  @  16/08/2005 23:57:00
   2 / 10
Squallido. Sono belle solo alcune ambientazioni per il resto è proprio bruttino.

Invia una mail all'autore del commento bobo94  @  09/07/2005 19:28:05
   8 / 10
Film vagamente PulpFictioniano....quasi a episodi.
Cio' nonostante il risultato è molto carino nel complesso...
Storia piacevole ed insolita....Protagonisti azzeccati e molto bravi....(una sergnalazione per Castellitto e il figlio del commissario...
Una chicca quella del Ricercato internazionale che manifesta i propri problemi familiari nel bel mezzo di una caccia ad una valigetta di coca.
Insomma un buon prodotto Salvatoresiano....anche se non ai livelli di Mediterraneo.


Moderator  @  04/06/2005 17:11:10
   3 / 10
barto  @  12/02/2005 22:37:35
   9 / 10
Sono sicuro che se il regista si fosse chiamato Tarantino saremmo tutti qui a gridare al capolavoro.Trovo il film benfatto e registicamente preciso.Per quanto riguarda il cast,come al solito ci troviamo di fronte all'ennesima prova eccellente di Sergio Rubini e addirittura arrivo a dire che ho trovato Abbatantuono meno irritante del normale.L'unica nota stonata è Martina Stella e il suo sgraziato accento toscano.

Krypto_06  @  25/01/2005 01:31:04
   6 / 10
bello e piacevole da guardare credo che salvatores sia l'unico regista italiano a non stare nella fase down kmq i suoi migliori film per me sono denti, nirvana(spettacolare) e puerto escondido.....ola a tutti alla prox

andy82bof  @  19/01/2005 19:01:35
   7 / 10
Il film è secondo me un po' particolare...bella la regia (come sempre, salvatores non delude)... Sergio Rubini è sempre un grande, Abatantuono è bravino nei ruoli seri, ma non raggiungerà mai i livelli di "Per amore, solo per amore"

desi  @  18/01/2005 16:09:59
   6 / 10
Basta la regia a rendere il film sufficiente.
In realtà anche il tema affrontato non è male: violenza, ecstasy, rapporto padre-figlio. Il tutto nella celebre e trasgressiva isola di Ibiza.
Salvatores dipinge anche se in modo superficiale, la realtà che nessuno vuole raccontare.
Piacevole

Gruppo REDAZIONE maremare  @  30/11/2004 01:10:54
   6 / 10
Un Salvatores minore

Gruppo COLLABORATORI gerardo  @  27/08/2004 13:43:03
   3 / 10
Davvero un pessimo film, il peggiore realizzato da Salvatores. Assolutamente vacuo, con una regia da spot pubblicitario e di ammiccamenti a cinematografie che bisogna saper maneggiare adeguatamente. Si vorrebbe strizzare l'occhio a Tarantino, forse, mischiandolo con una certa commedia italiota, e il risultato è sconcertante. Davvero privo di idee.

xenium  @  14/05/2004 15:00:50
   8 / 10
Dove devo firmare per avere una vita così?
Ibiza, *****, soldi e roba cosa volere di +++++++++

Invia una mail all'autore del commento ninetto82  @  17/03/2004 12:29:14
   7 / 10
Certo sono passati i tempi di "Tournè" di "Marrakech Express" o di "Mediterraneo", ma anche in questo film Salvatores dimostra di non perdere colpi, anche quando si diletta in sperimentazioni (l'unico flop forse fu "Nirvana", unica grande sperimentazione del regista milanese): tra il pulp Tarantiniano e la commedia all'italiana, con molti spunti di cinema moderno (Split screen e flashback); due storie in una: quella vista all'inizio avendo il personaggio di Sandro (Abatantuono) come protagonista, e la seconda che come punto di riferimento ha il "buono" Commissario Ibanez, alle prese con un figlio malvagio (molto ben interpretato) che poi si rimetterà in carreggiata in un quasi previsto-NON previsto epilogo.
Benissimo gli altri interpreti: il mio preferito, Sergio Rubini, offre la sua solita ottima prova; sorprendente Bebo Storti nei panni del boss perfido e cattivo; insopportabile, ancora una volta, Martina Stella, la quale però si salva avendo accanto molto di più di quello che si merita. Nel complesso il film appare molto più che gradevole: dalla trama non ci si aspetta molta imprevedibilità (chiunque intuisce la fine di quei 4 kg di cocaina nella valigetta quando salgono sulla cima della bianchissima montagna di sale...) però è una pellicola ben fatta; Salvatores ha sempre un sacco di idee, e dimostra di saperle gestire con calma e ponderazione, mettendole al posto giusto e al momento giusto, senza strafare. Molto più che carino; da vedere.

michycat  @  22/01/2004 18:33:15
   1 / 10
un film deludente. flahback senza senso, trama ridicola. l''''idea di partenza non sarebbe neanche male, tanto da riuscire a farti stringere i denti per sapere come finisce...

siralexdelarge  @  22/11/2003 13:10:59
   8 / 10
una ventata d'aria fresca nel piattume del cinema italiano

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR MiaWallace  @  27/10/2003 19:42:16
   7 / 10
Divertente e scorrevole. Ottimi Abatantuono(come al solito) e Sergio Rubini. Il personaggio senz'altro più particolare è però il figlio fattone del poliziotto gay. Eccezionale la sua recitazione: schizzato, parlata veloce, ironico e cinico al massimo. Sembrava che le paste le acesse mangiate davvero!! Piacevole come film, da vedere in videocassetta.

1 risposta al commento
Ultima risposta 30/10/2003 23.49.36
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Trollocop  @  09/10/2003 18:53:35
   2 / 10
No. E' un film senza ne capo ne coda. Lasciate perdere e fate una passeggiata. Scene di trasgressione senza senso.



Invia una mail all'autore del commento Barda  @  09/10/2003 01:17:16
   8 / 10
C'E' CHI LO PARAGONA A TARANTINO... colonna sonora caliente, storia intrigata e divertente, Sergio Rubini troppo sano... fate voi !? PS.:Martina Stella non si capisce bene quando parla...poco male. (sono toscano anch'io).

rodrigo pepas  @  17/09/2003 21:03:23
   10 / 10
gran bel film, non c'è che dire. mi ricorda le vacanze, le spiagge, le ****, le *****,...


Invia una mail all'autore del commento roberto bonuglia  @  27/08/2003 17:21:49
   9 / 10
dopo l'orribile prova fornita con "Denti" questo salvatores sembra ancora più bello, più in forma, più carico. Amnesia è un film davvero ben fatto, ottima la scelta e l'uso degli attori, anche dello stesso rubini, di solito difficilmente all'altezza dei ruoli che fin qui ha ricoperto, non solo alla corte del regista di questo film. Ottimo abatantuono, ma questo ormai finisce per essere scontato. Originale e coraggiosa la scelta di alcune sequenze, l'uso dei dialoghi speculari e simmetrici sulla tipologia lanciata dal programma televiso "Le iene". Un ottimo film che nonstante la sua durata non trascurabile, si lascia vedere con attenzione e gradevolezza.

Emanuele  @  24/07/2003 00:44:13
   8 / 10
Sicuramente molto piu bello dei tanti film solo azione che attirano le persone (me compreso), Veramente molto bello e poi Abatantuono Ŕ bravissimo!

Invia una mail all'autore del commento Eros Del Fabbro  @  27/06/2003 12:44:29
   8 / 10
bello, classico, allegro, leggero.

bymbi  @  20/06/2003 03:08:58
   6 / 10
il film di salvatores e senza dubbio di ottima qualità se valutato rispetto ai film di bassa qualità prodotti nel nostro paese,per quato riguarda la narrazione e attori do un 7.ma a causa delle inquadrature accostate e percepibili dallo spettatore in modo confusionario do un6 e mezzo!

andreadf  @  12/06/2003 17:33:39
   7 / 10
simpatico, si fa seguire.
diego poi, è il solito grande.

Invia una mail all'autore del commento alessandra  @  27/05/2003 15:39:35
   10 / 10
E STATO IL FILM PIU BELLO CHE HO VISTO!DA OSCAR....GRANDE DIEGO.....SEI UNICO....

2 risposte al commento
Ultima risposta 30/10/2003 23.51.51
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento GIAGGIA  @  18/05/2003 21:39:54
   7 / 10
FORSE IL FILM ERA DA 6 SOLAMENTE CHE POTEVA SEMBRARE UN BRUTTO VOTO

patty  @  07/05/2003 22:16:30
   7 / 10
Mi é piaciuto un casino! Martina Stella é veramente una brava attrice, la storia nn é fantastica ma ci sn altre "deviazioni" della storia molto interessanti (il rapporto tra genitori e figli, per esempio).
L'ambiente é bello, ed é girato molto bene...ve lo consiglio!

Invia una mail all'autore del commento Dalis  @  05/03/2003 08:26:26
   10 / 10
Un film bellissimo, giocato su piani diversi. La storia risulta essere interessante e dipanata in modo originale, fuori dagli schemi.

Invia una mail all'autore del commento petrocla  @  26/01/2003 10:27:13
   8 / 10
Salvatores, semplicemente l'unica testa d'ariete con cui il cinema italiano puo' assaltare l'eldorado. In amnesia e' tutto modernissimo e cosi' poco tricolore, a partire dai ritmi, gli attori , la storia. Gia' con nirvana duettando alla pari con il quinto elemento di besson salvatores ci aveva dato l'impressione di essere fuori dai nostri soliti schemi. Una storia tarantiniana emozionante

stalker  @  07/01/2003 18:42:38
   5 / 10
Salvatores funzionava con le sceneggiature tratte dagli scritti di Caccucci, dispiace dirlo ma Gabriele non solo non si è evoluto, ma si avvita sempre di piu'...

Alba  @  07/01/2003 14:20:49
   7 / 10
Il film inizia alla grande, ed ancor di più si innalza con l'ingresso dei flashback alla Tarantino. Purtroppo però da lì in poi un po' il film si perde, si concentra troppo sui singoli filoni invece di far incalzare continuamente le diverse storie convergenti... Va apprezzato il lavoro di Salvatores, che un po' esce dalla fossa in cui si stava cacciando... peccato solo che sperimentando (o mutuando) nuove tecniche di ripresa, abbia un po' dimenticato quella gran fotografia che ci aveva mostrato nelle sue opere migliori... Comunque è in ripresa, e questo è un bene per tutto il cinema italiano!!!

Invia una mail all'autore del commento Michele  @  27/11/2002 15:14:30
   9 / 10
Gran bel film, da vedere. In piu' c'e' Martina Stella che e' una gran gnocca-

2 risposte al commento
Ultima risposta 29/06/2003 12.16.09
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Gabriel  @  19/11/2002 23:01:26
   7 / 10
Bello, tecnicamente perfetto. E' Salvatores e la sua voglia ed il suo coraggio di fare film nuovi per lui e per noi. Forse stavolta pecca di contenuti concentrandosi più sulla tecnica.

Federico.  @  28/10/2002 21:23:28
   10 / 10
Bellissimo...come del resto Nirvana!!!

Invia una mail all'autore del commento mario Rossi  @  27/10/2002 19:30:52
   6 / 10
Il disordine sessuale di Almodovar il ritmo di Tarantino i finali consolatori di Pieraccioni = Amnesia

Commissario Bassettoni  @  25/08/2002 14:53:24
   2 / 10
Puah. Robbacccia!

faber  @  21/08/2002 17:23:16
   7 / 10
Salvatores copia Tarantino ed il tempo che si spacca,torna indietro, si accartoccia.Così rivediamo la stessa scena due volte (la seconda parte non è confusa come ho letto ma invece è la prima rivisitata e corretta) mentre i personaggi si alternano nel darci il loro punto di vista. Potrebbe essere più bello e più originale,ma per essere in fondo un film sul mondo di Ibiza va benissimo e non si limita alla pasticchetta.

myzyri  @  16/04/2002 11:32:10
   6 / 10
non male ma salvatores ha fatto di meglio

Invia una mail all'autore del commento fede  @  15/04/2002 17:27:36
   5 / 10
l'impianto visivo ha il suo fascino, peccato che sembri un film di almodovar andato a male.

mastrolindo  @  05/04/2002 14:49:53
   8 / 10
un voto a parte merita la colonna sonora........ veramente ben scelta

Invia una mail all'autore del commento mastrolindo  @  05/04/2002 14:48:25
   5 / 10
si salva solo il soito Abatantuono.... sono rimasto veramente deluso. Dopo DENTI, credo sia il peggior film di Salvadores, più o meno al livello di Nirvana. Anni luce dagli intrecci di Turnè e da filmoni come Mediterraneo o Puerto Escondido. Ma il ragazzo ha stile e può rifarsi.. ;o))

archie  @  25/03/2002 09:20:19
   7 / 10
prima parte: divertente, anticonformista, ben scritta, eccellenti gli attori. Insomma, il miglior salvatores (quello di mediterraneo e marrakech express). Seconda parte: confusa, senza capo ne'' coda. il peggior salvatores (quello di nirvana e denti). per fortuna il finale si risolleva e alla fine il risultato e'' discreto

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1968 gli uccelli45 seconds of laughter5 e' il numero perfettoa herdadea son
 NEW
a spasso col pandaabout endlessnessad astraadults in the roomall this victoryamerican skinandrey tarkovskji. a cinema prayerangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagiearab bluesatlantis (2019)attacco al potere 3 - angel has fallenbabyteethballoonbarnbeyond the beach: the hell and the hopeblanco en blancoblinded by the light - travolto dalla musicaboia, maschere, segreti: l'horror italiano degli anni sessantabombay rose
 NEW
brave ragazzeburning - l'amore bruciaburning cane
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcercando valentinacharlie says - charlie dicechiara ferragni - unpostedcitizen kcitizen rosicity hunter - private eyescolectivcorpus christicrawl - intrappolatidelphinediego maradonadora e la citta' perdutadrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampirieffetto dominoel principeelectric swanemaemilio vedova. dalla parte del naufragiofellini fine maifiebre australfulci for fake
 NEW
gemini mangenitori quasi perfettigiants being lonelygive up the ghost
 NEW
gli angeli nascosti di luchino viscontigloria mundigretaguest of honourhava, maryam, ayesha
 NEW
hole - l'abissohouse of cardini diari di angela - noi due cineasti. capitolo secondoi migliori anni della nostra vita (2019)il colpo del caneil criminaleil mostro di st. pauliil pianeta in mareil piccolo yetiil prigionieroil re leone (2019)il regnoil signor diavoloil sindaco del rione sanita' (2019)
 NEW
il varcoio, leonardoit: capitolo 2
 R
jokerjust 6.5kingdom comela fattoria dei nostri sognila legge degli spazi bianchila lloronala mafia non e' piu' quella di una voltala rivincita delle sfigate
 NEW
la scomparsa di mia madre
 NEW
la verita' (2019)la vita invisibile di euridice gusmao
 NEW
la voce del marel'amour flou - come separarsi e restare amicile coup des larmesles chevaux voyageurslife as a b-movie: piero vivarellilingua francal'ospite - un viaggio sui divani degli altrilou von salome'l'uomo che volle vivere 120 annimademoisellemadre (2019)
 NEW
manta raymarriage storymartin edenmes jours de gloiremio fratello rincorre i dinosaurimoffiemondo sexymosulnato a xibetnever just a dream: stanley kubrick and eyes wide shutneviano.7 cherry lanenon si puo' morire ballando
 NEW
non succede, ma se succede...of fathers and sons
 NEW
oltre la buferaparthenonpelican bloodphotographpop black postapsychosiarambo: last bloodrare beastsrevenirrialtoroger waters us + themroqaiarosa (2019)sabbiasanctorumsaturday fictionscalesscherza con i fantise c'e' un aldila' sono fottuto: vita e cinema di claudio caligari
 NEW
searching evasebergselfie di famigliaseules les betessh_t happensshadow of watershaun, vita da pecora - farmageddonsolestate funeralstrange but truestuber - autista d'assaltosubmergencesupereroi senza superpoteriteen spirit - a un passo dal sognothanks!the burnt orange heresythe diverthe great green wallthe king (2019)the kingmakerthe laundromatthe lodgethe long walkthe nest (il nido)the painted birdthe perfect candidatethe rider - il sogno di un cowboythe scarecrowsthey say nothing stays the sametolkientony drivertorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostoun monde plus grandverdictvivere (2019)vox luxwaiting for the barbarianswake up - il risvegliowasp networkwomanyesterday (2019)you will die at 20zerozerozero - stagione 1zumiriki

992917 commenti su 42181 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net