la polizia chiede aiuto regia di Massimo Dallamano Italia 1974
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

la polizia chiede aiuto (1974)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film LA POLIZIA CHIEDE AIUTO

Titolo Originale: LA POLIZIA CHIEDE AIUTO

RegiaMassimo Dallamano

InterpretiGiovanna Ralli, Claudio Cassinelli, Mario Adorf, Franco Fabrizi

Durata: h 1.30
NazionalitàItalia 1974
Generepoliziesco
Al cinema nel Marzo 1974

•  Altri film di Massimo Dallamano

Trama del film La polizia chiede aiuto

Patrizia, una ragazza in preda alla disperazione, viene trovata impiccata in soffita dietro una segnalazione anonima. Sulle prime sembra che la ragazza si sia suicidata, ma alcuni elementi in mano al commissario Valentini e dal collega Silvestri fanno prendere un'altra piega alle indagini. Patrizia è stata indotta a farlo dai suoi sfruttatori che gestivano un giro di squillo nel quale sembra essere coinvolta anche la figlia del commissario Valentini. A capo dell'organizzazione sembra esserci il professor Beltrame...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,88 / 10 (13 voti)6,88Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su La polizia chiede aiuto, 13 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

CyberDave  @  11/11/2022 08:43:27
   6½ / 10
Altro buon film di Dallamano, rispetto a "Cosa avete fatto a Solange?" qui c'è più un miscuglio tra il genere poliziesco e il classico giallo all'italiana, il risultato funziona, anche se meno bello rispetto al film di due anni prima.
Subito interessante fin da subito, la polizia cerca di scoprire cosa stia accadendo e nel mentre non si fermano gli omicidi.
Il regista è molto bravo nel creare la giusta tensione, sia nella scena in clinica che nell'inseguimento e poi nel garage, tutto procede bene fino alla parte finale, dove si comincia a capire come finirà la vicenda.
Proprio li c'è la parte meno riuscita a mio parere, un pochino debole per come si era sviluppato il film, non riesce ad essere davvero pungente da riuscire a farsi ricordare.
Nel complesso però un buon esponente del genere che tanto ha regalato al nostro cinema ormai 50 anni fà.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  02/11/2019 14:38:06
   6 / 10
Poliziesco anni '70 che non entusiasma però.

daniele64  @  16/04/2019 12:47:17
   7 / 10
Bella ibridazione tra il thriller ed il poliziottesco all' italiana , girata nella provincia bresciana , che se la vorrebbe tirare da film di denuncia sociale sul fenomeno della prostituzione minorile ma punta un po' troppo sui particolari morbosi e sugli effettacci splatter . Non mancano quindi scene di nudo e dettagli verbali parecchio coloriti , oltre ad abbondanti schizzi di sangue . L' assassino poi è decisamente esagerato e si aggira su di un' imprendibile motocicletta , con casco e giubbotto nero , nonchè con un' inquietante quanto improbabile mannaja come arma ! Il regista Massimo Dallamano però è bravo a tenere alti il ritmo e la suspense ( come si capisce dalle scene topiche della clinica , dell' inseguimento in moto e del garage ) ed a fare interagire bene un cast di buon pregio . L' elegante Giovanna Ralli è un insolito magistrato inquirente donna e lo sfortunato Claudio Cassinelli un grintosissimo commissario di Polizia . Ottimo anche il contorno , con un poco sfruttato Mario Adorf , un viscido Franco Fabrizi ed un cameo dell' ex divo holywoodiano Farley Granger . Discreta la colonna sonora di Stelvio Cipriani , con il leit motiv che mi ha ricordato parecchio " Il mondo " di Jimmy Fontana . E' una pellicola che , nonostante certi manichini inguardabili , merita un' ampia sufficienza , anzi va vicino al 7 .

7219415  @  15/01/2014 22:54:09
   6 / 10
Non entusiasma

Oskarsson88  @  14/01/2014 17:30:05
   5½ / 10
Sono rimasto deluso da questo film, che riprende in parte i temi di Solange, con anche la stessa colonna sonora a tratti, ma che manca molto più di mordente. Infatti lo svolgimento qua è abbastanza poco coinvolgente e le recitazioni approssimative.

peppe87  @  08/03/2013 19:28:27
   7 / 10
giallo intricato ma bello, ai tempi era molto piu all'ordine del giorno che oggi, merita

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  25/02/2013 12:53:34
   7 / 10
La polizia chiede aiuto si inserisce nel solco già tracciato dal precedente Solange dello stesso Dallamano, in cui le vittime sono studentesse minorenni preda di orchi insospettabili e con parecchi santi in paradiso. La trama è estremamente fluida e lineare, privilegia più l'aspetto prettamente poliziesco ma non mancano elementi tipici del giallo/thriller all'italiana. Niente male il cast con personaggi curati a preescindere dal loro utilizzo più o meno limitato. Bella la colonna sonora di Cipriani, una delle sue migliori.

Leonardo76  @  09/07/2011 12:20:13
   6½ / 10
discreto giallo con alcune scene splatter forse un po' gratuite

baskettaro00  @  14/01/2011 20:42:09
   7½ / 10
Giallo con alcune sequenze da poliziesco, ma molto più riuscito nel primo campo.
Trama valida e recitazioni molto convincenti di Cassinelli e la Ralli.
Il film trattiene con il fiato sospeso, ma trattandosi d'un poliziesco non ci sono indizi per scoprire il colpevole...
Gli amanti dello splatter non possono lamentarsi, tra mani mozzate e cadaveri fatti a pezzi.

KOMMANDOARDITI  @  09/08/2010 21:09:48
   7 / 10
Incipit. I titoli di testa scorrono sulle immagini dell'uscita da un istituto magistrale romano di tutte le studentesse : l'aria è allegra e spensierata, la gioventù è quella idealista e libertaria degli anni '70. Il tono di ciò che segue però precipita ogni entusiasmo iniziale : un gruppo di agenti fa irruzione in una polverosa soffitta di un palazzo cittadino, ritrovandosi davanti, con orrore, il corpo nudo e penzolante di una quindicenne impiccata ad una trave. Delle indagini si occcuperanno il tenace commissario Silvestri (Claudio Cassinelli) e la giovane sostituto procuratore Vittoria Stori (Giovanna Ralli). Dietro un fatto così tragico ed inspiegabile si cela in realtà un inquietante giro di sfruttamento sessuale ai danni di ragazze minorenni.
Tesissimo, ricattatorio, senza un attimo di tregua, LA POLIZIA CHIEDE AIUTO può considerarsi una fusione più che riuscita di thrilling sanguinario agli sgoccioli (vedasi l'oscura identità dell'assassino e la causa ignota dei suoi moventi) e poliziesco violento alla Lenzi/Massi , allora in fase ascendente.
Dopo le atmosfere raffinate, morbose, avvolgenti ed il ritmo lento del precedente giallo-krimi COSA AVETE FATTO A SOLANGE? (titolo che riecheggia l'inglese WHAT HAVE THEY DONE TO OUR DAUGHTERS? di questa sorta di sequel), Dallamano cambia decisamente marcia. Niente più introspezione psicologica, niente descrizione minuziosa degli ambienti, niente caratterizzazione sopraffina dei personaggi ; qui l'autore milanese concede solo figure stilizzate, appena abbozzate, alle prese con un susseguirsi spasmodico ed incalzante di situazioni crude e colpi di scena secchi e taglienti come rasoi.
Conservando l'eleganza e la precisione chirurgica della propria regia (anche per merito della fotografia funzionale di Franco Delli Colli), Dallamano, quasi spavaldamente, si prende il lusso di sguinzagliare ogni espediente a sua disposizione, anche il più scabroso e sgradevole, pur di mantenere il film sempre in bilico sul baratro dello shock. In questo senso le sequenze mozzafiato e al limite sono tante : il vertiginoso inseguimento tra scale e corridoi ospedalieri ripreso col grandangolo ; la breve ma nauseante ricomposizione autoptica dei tronconi di un corpo ridotto in pezzi ; l'ascolto delle stomachevoli registrazioni audio degli incontri mercenari tra anziani clienti e ragazzine ; lo strabiliante effetto della mannaiata "mozza-mano" (a mio parere, la scena splatter più bruscamente realistica di sempre !)
Pilastro fondamentale dell'intera pellicola è lo score implacabile del grande maestro Stelvio Cipriani (oramai sempre più vicino all'Olimpo dei vari Morricone, Rota e Goblin), che questa volta supera se stesso e si adopera in un lavoro impressionante, riprendendo anche parte delle composizioni realizzate per il precedente LA POLIZIA STA A GUARDARE (tra le quali l'opening theme, peraltro omaggiata da Tarantino nel suo DEATH PROOF) ed accompagnando passo passo l'ansimante climax delle vicende sino alla conclusione.
I personaggi principali non sono approfonditi, come già accennato, ma sono unicamente stereotipi asserviti alla primarietà della rappresentazione. Claudio Cassinelli (la cui triste sorte lo accomunò a quella del regista, dal momento che entrambi perirono in un incidente legato alle riprese di un film) si ritrova nel suo primo ruolo da commissario, un personaggio poco tratteggiato, severo, impulsivo, dai metodi spicci, in una certa maniera precursore del Maurizio Merli di ROMA VIOLENTA. Tra i comprimari di maggior rilievo ci sono naturalmente : Giovanna Ralli (nello stesso anno della sua partecipazione al ritratto storico-generazionale di C'ERAVAMO TANTO AMATI), nella parte insolita di un giudice donna al contempo maternamente indignata e battagliera ; Mario Adorf, lontano dai rocciosi e memorabili ruoli nelle opere di Di Leo, in una parte marginalmente delineata eppure convincentemente paterna e disincantata ; infine Franco Fabrizi, spregevole guardone del ceto benestante, che tornerà nei medesimi sudici panni con il successivo ed ancor più traumatizzante L'ULTIMO TRENO DELLA NOTTE.
Pur se anch'essi piegati all'impatto visivo/emozionale della pellicola, i temi trattati ed i messaggi di fondo sono tra i più scottanti ed urgenti del periodo : la contestazione studentesca armata ed il montante cannibalismo scandalistico delle testate giornalistiche ("Perchè pubblicare in prima pagina, sui quotidiani, l'ingrandimento della foto del cadavere di una adolescente nuda?" si interroga con rassegnazione la Sindoni) rimangono però sullo sfondo. Emergono meglio, invece, problematiche ben più serie come il preoccupante fenomeno in ascesa della prostituzione minorile, in parte snaturata escrescenza dell'emancipazione post-'68 (sesso in cambio di facile denaro con cui acquisire status-symbol modaioli ed una parvenza di raggiunta libertà dalle mancanze di un ambito famigliare inadeguato a tener testa ai mutati costumi dell'epoca) o quello delle ingerenze delle alte sfere politiche sull'operato delle Forze dell'Ordine, convogliate nel personaggio di Corrado Gaipa, nelle vesti, sempre più cinematograficamente consolidate, di "muro di gomma umano" tra potere (statale e criminale) e desiderio di giustizia/verità.
L'unico rammarico personale resta per un finale scarso ed assurdamente banale, che intacca l'impeccabilità e la coerenza stlistica preservata per tutta l'opera.
Giudicato malamente ad una prima ed inesperta visione, devo confessare di aver in seguito giustamente rivalutato LA POLIZIA CHIEDE AIUTO, riconoscendogli quella spettacolarità e quella sua presa angosciante innegabile.
Consigliatissimo !

P.S. : Palesi le attinenze contenutistiche del successivo ...A TUTTE LE AUTO DELLA POLIZIA di Mario Caiano, il cui soggetto fu tratto dal romanzo di Felisatti VIOLENZA A ROMA.

4 risposte al commento
Ultima risposta 09/08/2010 23.46.13
Visualizza / Rispondi al commento
pinhead88  @  02/07/2010 12:41:03
   7½ / 10
Un po' poliziesco un po' giallo.molto belle alcune sequenze che rimandano propriamente al thriller nostrano del periodo che fu.un gioiellino da recuperare,per appassionati e non.

phemt  @  04/10/2008 10:42:49
   7½ / 10
Dal titolo può effettivamente sembrare un poliziesco invece La Polizia Chiede Aiuto è una sorta di crossover, un po’ poliziesco (con l’immancabile scena di inseguimento e una riflessione sulla corruzione ) un po’ giallo, ideale seguito di Cosa Avete Fatto a Solange… Qui il tema spinoso che viene trattato è la pedofilia e non mancano frecciate contro il potere (il coinvolgimento del ministro nel finale)…
Dallamano conferma le sue doti registiche e dirige bene, ottima la colonna sonora a firma di Cipriani per quanto poi il tema musicale sia più o meno sempre lo stesso… Cast non sempre convincente, a volte la vis recitativa è fin troppo eccessiva mentre altre volte un po’ blanda… Brillano comunque Adorf e il solito spregevole Franco Fabrizi…

Come già detto nel commento del soldato Joker l’identità dell’assassino non sorprende, non esalta e no convince affondo ma il killer vestito di nero con tanto di casco fa sempre e comunque la sua bella figura…

Leggermente inferiore al più bilanciato e più ragionato Cosa Avate Fatto a Solange, La Polizia Chiede Aiuto è un altro film da recuperare… Se non fosse scomparso tragicamente così presto Dallamano probabilmente oggi sarebbe ricordato come merita!

private_joker  @  26/03/2008 12:33:31
   8½ / 10
Nonostante il titolo faccia pensare a uno dei tanti "poliziotteschi" dell'epoca, qui abbiamo a che fare con un vero e proprio giallo a tinte forti che tratta un tema parecchio scomodo: quello della prostituzione minorile. Dopo il ritrovamento di una ragazza impiccata in una soffitta, il commissario Silvestri deve scontrarsi non solo con la reticenza delle amiche della vittima, ma anche con uno spietato killer in tuta e casco da motociclista, che uccide con una mannaia da macellaio chiunque sappia qualcosa dell'intera faccenda. Non mancano i dettagli macabri: dita mozzate, crani spaccati in due, persone fatte letteralmente a pezzi. E' presente anche una buona dose di suspence, come nel lunghissimo e notevole inseguimento auto - moto e nelle scene dell'ospedale e del garage. Se proprio si deve trovare qualcosa che non vada bene eccola qua:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Insomma, un prodotto più che valido (anche se sconsigliato ai deboli di stomaco) e, a mio parere, ingiustamente poco conosciuto.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place: giorno 1abigail (2024)accattaromaacidamen (2024)animale umanoanimali randagianna (2023)arrivederci berlinguer!bad boys: ride or die
 NEW
banel e adama
 NEW
cuckoocult killer - la vendetta prima di tuttodall'alto di una fredda torreeileenel paraiso
 NEW
era mio figlio (2024)fantastic machinefederer: gli ultimi dodici giornifly me to the moon - le due facce della lunafremontfuga in normandiafuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghost: rite here rite nowgirasoligli immortaligli indesiderabili (2023)
 NEW
glory hole
 R
hit man - killer per casoholy shoeshorizon: an american saga - capitolo 1hotspot - amore senza retei dannatiif - gli amici immaginariil caso goldmanil coraggio di blancheil gusto delle coseil mio posto e' quiil mio regno per una farfallail mistero scorre sul fiumeil regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoin a violent nature
 NEW
indagine su una storia d'amoreinside out 2io & sissiio e il seccoio, il tubo e le pizzejago into the whitekinds of kindnessl’amante dell'astronautala memoria dell’assassinola morte e' un problema dei vivila profezia del malela stanza degli omicidila tartarugala treccial'esorcismo - ultimo attol'impero
 NEW
l'invenzione di noi duelonglegs
 NEW
l'ultima vendetta
 NEW
madame lunamade in dreams - l'italiano che ha costruito l'americamarcello miomatrimonio con sorpresa (2024)me contro te: il film - operazione spiemetamorphosis (2024)mothers' instinctnew lifeniente da perdere (2024)noir casablancanon riattaccareprima della fine - gli ultimi giorni di enrico berlinguerquattro figlie (2023)quell'estate con ireneracconto di due stagioniricchi a tutti i costiritratto di un amorerobo puffinroma bluessamadsaro' con tesei fratellishoshanashukransuperlunathe animal kingdomthe bikeridersthe boys - stagione 4the fall guythe penitent - a rational manthe rapture - le ravissementthe strangers: capitolo 1the tunnel to summer, the exit of goodbyesthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretroppo azzurro
 NEW
twisters
 NEW
un messicano sulla lunaun piedipiatti a beverly hills: axel funa spiegazione per tuttouna storia neraunder parisunfrosted: storia di uno snack americanovangelo secondo mariavincent deve morirewindlesswoken - nulla e' come sembra

1052524 commenti su 50959 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

CALEU SEI QUE VOU TE AMAR

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net