nude per l'assassino regia di Andrea Bianchi Italia 1975
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

nude per l'assassino (1975)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film NUDE PER L'ASSASSINO

Titolo Originale: NUDE PER L'ASSASSINO

RegiaAndrea Bianchi

InterpretiEdwige Fenech, Nino Castelnuovo, Femi Benussi, Solvi Stubing, Erna Schurer

Durata: h 1.33
NazionalitàItalia 1975
Generehorror
Al cinema nel Febbraio 1975

•  Altri film di Andrea Bianchi

Trama del film Nude per l'assassino

Molti frequentatori di uno studio fotografico muoiono in modo violento e misterioso; uno dei lavoranti, a rischio della vita, scioglie l'enigma.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,00 / 10 (11 voti)5,00Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Nude per l'assassino, 11 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

biagio82  @  18/08/2023 11:47:30
   5 / 10
avevo blandi ricordi di questo film, e me lo ricordavo solo per le attrici costantemente nude, ecco la nudità delle attrici è l'unico motivo per vedere questo film...
la trama è risicata e mal narrata, non c'è tensione, gli omicidi sono girati malissimo e lo sviluppo finale è tirato via.

Goldust  @  24/05/2014 11:28:40
   4 / 10
Se l'intento del regista era quello di sfoggiare una collezione di bellezze in déshabillé e quindi rinfrescare il filone erotico all'italiana si potrebbe considerare questo film come riuscito; credo però che l'obiettivo fosse quello di sfornare un film giallo dalle venature horror ( alla Argento o alla Bava per intenderci ), e allora il voto non può essere che scarso. Comunque più che la mancanza di tensione infastidisce la disonestà della trama


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Leonardo76  @  04/01/2014 12:19:06
   5 / 10
L'unica cosa che salva il film è la Fenech in versione short hair e la parte in cui Franco Diogene si porta a casa una modella di cui è infatuato che dovrebbe entrare di diritto nella classifica delle migliori scene di seduzioni mai girate. Per il resto è solo il solito filmetto con omicidi fatti male, polizia inetta e cornificazioni (etero e lesbo) a destra e a manca. Finale cult con una parte del corpo della povera Fenech messo a rischio come non mai.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR bellin1  @  05/01/2013 12:20:36
   5 / 10
una mediocrità sterile in questo giallo erotico raggiunta solo grazie alle varie tope tra cui fenech e benussi, il film lasciamo perdere..poco incisivo in una milano da bere e con delitti a volte ripetivi e molto lunghi nello svolgimento

Appena mediocre .
5=

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  22/07/2010 01:06:48
   3½ / 10
Come giallo fa ridere, e chissà che questo non sia un bene. Sceneggiatura ai limiti dell'incompetenza e una disarmante atmosfera camp, con tante tette, tante chiappe, qualche morto e tantissima comicità involontaria. A suo modo simpatico, ma lungi da me rivalutare un film simile. Degna di entrare negli annali la disinvolta prova di un Castelnuovo più mandrillo che mai: chissà se le signore che lo ammiravano zompettare in un noto spot pubblicitario potevano immaginarie le peccaminose doti amatorie del buon Nino, generoso almeno quanto la Fenech (sempre molto bella) nel concedersi 'nature' alla cinepresa.

KOMMANDOARDITI  @  04/07/2010 17:37:49
   4½ / 10
Sala ginecologica. Primo piano della nuca di un medico, al di sopra della quale spunta, foltissima, la peluria corvina di una giovane donna a gambe divaricate. Un avvio trashissimo ma assolutamente sbrigativo : è in atto un rudimentale tentativo di aborto tramite lungo ed appuntito spillone metallico. Qualcosa va storto e la paziente ci rimane secca, per collasso cardiaco. Il "macellaio", con l'aiuto di un complice, riporta il corpo della ragazza nella sua abitazione, abbandonandolo in una vasca piena d'acqua, così da simulare una morte naturale. Dopo questo terribile evento, una lunga catena di omicidi (ben 6, accompagnati da mutilazioni di vario tipo!) funesterà l'entourage del noto studio fotografico milanese per cui la vittima lavorava.
Da un instancabile sforna-cult quale Andrea Bianchi (autore di perle indimenticabili come ZOMBI HORROR e MALABIMBA) non ci si poteva che attendere una "interpretazione" del giallo argentiano del tutto particolare : e cioè col piede pigiato sul pedale dell'erotismo più gratuito e sfacciato.Tra gli italo-thriller settantiani, questo è sicuramente uno dei più eccessivi e vouyeristici in ambito porno-soft ; un'opera dalle dinamiche molto vicine a quelle delle commediacce sexy di Marino Girolami e Michele Massimo Tarantini.
Ben poche le novità presenti e molti i rimandi "leggermente" azzardati a pellicole precedenti di diverso contegno e spessore :
- non è il primo giallo ambientato nel mondo della moda (vedasi SEI DONNE PER L'ASSASSINO, IL ROSSO SEGNO DELLA FOLLIA, 7 SCIALLI DI SETA GIALLA)
- l'assassino in tenuta da motociclista era già apparso nel police/thriller di Dallamano LA POLIZIA CHIEDE AIUTO
- l'entrata in scena del killer è preannunciata dal rumore dello scroscio d'acqua di un rubinetto lasciato aperto (grossolano plagio dall'episodio LA GOCCIA D'ACQUA del baviano I TRE VOLTI DELLA PAURA)
Il film non è girato malaccio : la fotografia è discretamente curata, le musiche e la voce femminile che le accompagna "morriconianamente" sono molto interessanti, la suspense si fa più volte sentire. Ciò che però salta più all'occhio con prepotenza è il coacervato spazzaturale di così tanti personaggi riprovevoli, legati tra loro da squallidi intrallazzi e perverse relazioni intime. La proprietaria dell'atelier fotografico, ad esempio, è una lesbica (ed anche esigente dominatrice) che frega le amanti al marito bamboccione, un obeso ed impotente Franco Diogene, che a sua volta riesce a godere solo con la sua carissima bambola gonfiabile (!). Per non dire del rapporto incestuoso che lega tra loro le due figure femminili chiave....(SPOILER)
Gli interpreti recitano ignudi per gran parte dei 90 minuti del film : si parte dalla sexy-reginetta Femi Benussi (sempre col cespuglio in vista) per giungere a Nino Castelnuovo che, senza alcuna remora o titubanza, dimostra di trovarsi incredibilmente a suo agio in panni adamitici. Più contenute invece le apparizioni di Edwige Fenech (qui con un insolito ma accattivante taglio di capelli alla mascolina) che regalerà l'unico nudo frontale della sua carriera soltanto l'anno successivo, nel fulciano LA PRETORA.
La rappresentazione, anche aderente alla realtà, delle magagne di un certo sottobosco modaiolo viene inevitabilmente affossata dagli onnipresenti siparietti osè, oltre che da passaggi involontariamente esilaranti. E' il caso della fotomodella che, urlando, mostra alla camera delle vistosissime ed antiestetiche piombature dentali ; è anche il caso dell'interrogatorio in questura, nel quale i gay vengono malamente definiti "invertiti", quasi si stesse parlando di poli magnetici (!!)
Degno suggello allo "stracultismo" di NUDE PER L'ASSASSINO è la scena finale : ad una Edwige Fenech, restia all'accoppiamento per timore di una gravidanza indesiderata, l'astuto Nino Castelnuovo propone un metodo sicuro al 100% e la costringe senza mezzi termini...a voltarsi di schiena !
Soluzione perfetta ma non indolore...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

11 risposte al commento
Ultima risposta 06/07/2010 22.11.49
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  06/06/2010 15:49:34
   5 / 10
Giallo a sfondo erotico non pienamente riuscito.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  09/10/2009 15:23:25
   5 / 10
L’eloquente titolo lascia ben poco spazio all’immaginazione,sono infatti evidenti le intenzioni del regista deciso a proporre un giallo a forte connotazione erotica.
In effetti la parata di bellezze scelte da Andrea Bianchi è di quelle che lasciano il segno,capeggiata da una bellissima Edvige Fenech (in versione capello corto) la squadra femminile annovera altri pezzi da novanta come Femi Benussi,Erna Schurer e altre attrici più o meno celebri negli anni 70.
Tutte si mostrano con generosità dinnanzi l’obiettivo,lasciandosi andare in pruriginosi atteggiamenti soft-core.Niente di tremendamente trasgressivo,soprattutto se rapportato a ciò che passa abitualmente in tv al giorno d’oggi,anche se i parecchi nudi integrali non lasciano nulla all’immaginazione. Tra un amplesso e uno strip si dipana la trama gialla,complessivamente debole e priva di spunti trascinanti.Un killer travestito da motociclista si aggira in una Milano anonima facendo strage dei componenti di uno studio fotografico.L’indentità dell’assassino è ben celata e solo intuibile nel finale,però il movente è piuttosto forzato,mentre gli omicidi sono male congegnati,spesso ripetitivi anche a livello di inquadrature e persino di locations.
Non mancano battute o situazione al limite del trash e Nino Castelnuovo si distingue soprattutto in questo senso.Fondamentalmente l’operazione è poco riuscita perché appare come un mero pretesto per mettere in scena un nutrito parterre di belle ragazze,ignorando così i meccanismi logici di una sceneggiatura che appare un po’ troppo fantasiosa.

baskettaro00  @  01/07/2009 21:44:38
   7 / 10
bel thriller con una quantità industriale di tette e *****...bellissima la fenech e tutte le altre....vedetelo...

DarkRareMirko  @  05/11/2008 19:13:54
   6½ / 10
Checchè altri dicano, ho trovato questo film abbastanza soddisfacente; Bianchi poi ci ha abituato a molto peggio (vedi Malabimba) ma, anche nei casi peggiori, il lato tecnico e registico dei suoi prodotti è sempre buono.

Non fà eccezione questo Nude per l'assassino, la cui fotografia è davvero stupenda; Bianchi poi ci offre una regia abbastanza buona e molto controllata, per un film lento, ben coreografato, sceneggiato non malissimo.

Uniche pecche sono i personaggi, quasi tutte macchiette, e i dialoghi, nonchè certe situazioni, proprio da trash puro (vedi l'ultimissima scena sul palese ma soltanto suggerito rapporto anale, o certi discorsi che si possono ascoltare durante il corso del film); ad ogni modo, per alzare un pò la qualità e l'interesse del film, ci sono tante bellissime donne che si mostrano generosamente alla mdp (vedi la Benussi, davvero da infarto, o la sempre splendida Fenech), omicidi ben realizzati e una certa originalità di fondo.

Se si fosse tolta la componente trash, nonchè se si fossero curati maggiormente i dialoghi e i personaggi, saremmo di fronte ad un vero e proprio capolavoro del thriller all'italiana.

Invece ci si trova di fronte "solo" ad un decorosissimo film, sicuramente il migliore di Bianchi, fortunatamente molto lineare nello svolgimento (scordatevi le elucubrazioni e le macchinosità di un Delirio caldo, per esempio), ma davvero davvero coinvolgentissimo.

Io lo consiglio di cuore.

phemt  @  24/02/2008 14:26:49
   4½ / 10
Trashata firmata Bianchi che al tempo ancora cercava di prendersi un po’ sul serio e che quindi finisce per valere meno anche del ben più terribile (ma anche più divertente) Zombi Horror… Bianchi ci prova e tenta la strada del giallo in pieno anni 70 style (con vistosi riferimenti a Bava ed Argento) mischiato ad un pizzico di erotismo e il tutto girato con ritmo (fin troppo) lento…
Già la primissima scena fa capire con che razza di pellicola abbiamo a che fare, la trama ha davvero poco senso e il film finisce per essere giusto una rassegna di omicidi (comunque coreografati non male) che si susseguono senza molto senso logico… E la soluzione finale non riesce né a stupire né ad esaltare!
L’idea dell’assassino vestito con tuta da motociclista completamente nera e casco integrale ora può sembrare poco originale ma al tempo era sicuramente innovativa, Bianchi ci infila dentro anche qualche effetto splatter (dozzinali ma visto il budget difficilmente si poteva chiedere di più), peccato che il cast e i dialoghi facciano abbastanza schifo… Tra una scena di sesso, un omicidio e un nudo il film scivola con estrema facilità nel trash più becero con un picco al limite del ridicolo/patetico nella scena del povero Franco Diogene imponente (ma impotente) alle prese con una bambola gonfiabile, unica sua amica…
Tutto sommato (malgrado un pelo di noia) il film si fa guardare più che altro per la gran quantità di nudi frontali e di gnocca esposta (la Benussi è praticamente sempre nuda, poi c’è pure la Fenech), ma finisce per non riuscire né ad appassionare né a divertire più di tanto… Malgrado la confezione sia molto più decente di Zombi Horror se proprio dovete vedervi un Bianchi vedetevi quest’ultimo che, non avendo nessuna velleità “seriosa”, è un vero e proprio trashone duro e puro…
Ah, il discorso finale è talmente trash che con il passare degli anni è stato così tanto rivalutato che c’è qualcuno in giro che lo considera addirittura geniale…

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

abigail (2024)accattaromaancora un'estateanother endanselmarcadianaugure - ritorno alle originiautobiography - il ragazzo e il generaleback to blackbrigitte bardot forevercattiverie a domicilioc'era una volta in bhutanchallengerscivil warcoincidenze d'amorecome fratelli - abang e adikconfidenzadamseldicono di tedrive-away dollsdune - parte duee la festa continua!eileenennio doris - c'e' anche domanieravamo bambinifantastic machinefino alla fine della musicaflaminiaforce of nature - oltre l'ingannofuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghostbusters - minaccia glacialegirasoligli agnelli possono pascolare in pacegodzilla e kong - il nuovo imperoi dannatii delinquentii misteri del bar etoileif - gli amici immaginariil caso goldmanil caso josetteil cassetto segretoil coraggio di blancheil diavolo e' dragan cyganil gusto delle coseil mio amico robotil mio posto e' quiil posto (2024)il regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoil teorema di margheritaimaginaryinshallah a boyio e il seccokina e yuk alla scoperta del mondokung fu panda 4la moglie del presidentela profezia del malela seconda vitala terra promessala zona d'interessel'esorcismo - ultimo attol'estate di cleolos colonosmarcello miomay decemberme contro te: il film - operazione spiememory (2023)metamorphosis (2024)monkey manmothers' instinctneve (2024)niente da perdere (2024)non volere volareomen - l'origine del presagio
 HOT R
povere creature!priscillaquell'estate con irenerace for glory - audi vs lanciarebel moon - parte 2: la sfregiatricered (2022)ricky stanicky - l'amico immaginarioritratto di un amoreroad house (2024)samadsaro' con tese solo fossi un orsosei fratellishirley: in corsa per la casa biancasolo per mesopravvissuti (2022)spy x family code: whitesull'adamant - dove l'impossibile diventa possibilesuperlunatatami - una donna in lotta per la liberta'the animal kingdomthe fall guythe penitent - a rational manthe rapture - le ravissementthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretito e vinni - a tutto ritmototem - il mio soletroppo azzurroun altro ferragostoun mondo a parte (2024)una spiegazione per tuttouna storia neraunder parisvangelo secondo mariavincent deve morirevita da gattovite vendute (2024)zafira, l'ultima reginazamora

1051400 commenti su 50768 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BLACKOUT (2023)BURNING DAYSCABRINICURSE OF HUMPTY DUMPTY 3GORATHHUMANEIL CLAN DEL QUARTIERE LATINOIL MOSTRUOSO DOTTOR CRIMENIL PRINCIPE DEL MIO CUOREIL SENSO DELLA VERTIGINELA NOTTE DEGLI AMANTILEDALISA FRANKENSTEINMAGGIE MOORE(S) - UN OMICIDIO DI TROPPOMORBOSITA'ONCE WITHIN A TIMEPENSIVEQUESTA VOLTA PARLIAMO DI UOMINISONG OF THE FLYTERRORE SULL'ISOLA DELL'AMORETHE AFTERTHE CURSE OF THE CLOWN MOTELTHE DEEP DARKTHE JACK IN THE BOX RISESTHE PHANTOM FROM 10.000 LEAGUES

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net