la scuola cattolica regia di Stefano Mordini Italia 2021
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

la scuola cattolica (2021)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film LA SCUOLA CATTOLICA

Titolo Originale: LA SCUOLA CATTOLICA

RegiaStefano Mordini

InterpretiBenedetta Porcaroli, Giulio Pranno, Federica Torchetti, Fabrizio Gifuni, Fausto Russo Alesi, Valentina Cervi, Valeria Golino, Riccardo Scamarcio, Jasmine Trinca

Durata: h 1.46
NazionalitàItalia 2021
Generedrammatico
Al cinema nell'Ottobre 2021

•  Altri film di Stefano Mordini

Trama del film La scuola cattolica

In un quartiere residenziale di Roma sorge una nota scuola cattolica maschile dove vengono educati i ragazzi della migliore borghesia. Le famiglie sentono che in quel contesto i loro figli possono crescere protetti dai tumulti che stanno attraversando la societÓ e che quella rigida educazione potrÓ spalancare loro le porte di un futuro luminoso. Nella notte tra il 29 e il 30 settembre del 1975 qualcosa per˛ si rompe e quella fortezza di valori inattaccabili crolla sotto il peso di uno dei pi¨ efferati crimini dell'epoca: il delitto del Circeo. I responsabili sono infatti ex studenti di quella scuola frequentata anche da Edoardo, che prova a raccontare cosa abbia scatenato tanta cieca violenza in quelle menti esaltate da idee politiche distorte e da un'irrefrenabile smania di supremazia.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,06 / 10 (17 voti)6,06Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su La scuola cattolica, 17 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Ch.Chaplin  @  19/10/2023 21:43:34
   7 / 10
L'idea di osservare un fatto criminale attraverso gli occhi del contesto che lo ha influenzato non è certo originale, ma in questo caso direi coraggioso. Per il resto, film che si lascia vedere con alcuni momenti di impatto ed intensità.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  27/03/2023 21:38:50
   6 / 10
Opera con pregi e difetti che cerca di spiegare l'ambiente socioculturale da cui sono germogliati i criminali del Circeo, ovvero la borghesia clerico-fascistoide romana anni '70. Film riuscito a metà che comunque si lascia vedere.

Goldust  @  27/03/2023 14:44:59
   5½ / 10
Il massacro vero e proprio occupa gli ultimi venti minuti, prima di arrivarci c'è una ricognizione un pò pressapochista sulla situazione socio - famigliare ( ma non politica, grave pecca ) dei giovani del tempo, come se tutti i loro mali potessero scaturire dall'apatia di una scuola chiusa in se stessa o dalla violenza domestica di padri maneschi. Non perfettamente riuscito insomma ed anzi, anche abbastanza verboso.

markos  @  05/02/2023 18:58:22
   6½ / 10
Il massacro del Circeo.

lukef  @  01/02/2023 15:52:00
   6½ / 10
Passabile.
Un film che si lascia guardare, anche superiore alle mie aspettative iniziali (molto basse) ma comunque deficitario sotto diversi aspetti.
Scorrendo brevemente i commenti, ci si rende conto che molte critiche si somigliano tra loro, a evidenziare la presenza di difetti tanto evidenti da essere facilmente identificati da sensibilità eterogenee.
Volendo riassumere:
- c'è una mistificazione della realtà storica: i carnefici non sono 3 ragazzi comuni del liceo ma 3 ventenni con precedenti di violenza;
- ci sono troppe appendici a scapito del soggetto principale, i cui protagonisti ed eventi rimangono solo abbozzati;
- la costruzione del teorema generale (che vorrebbe mettere in relazione le degenerazioni della società cattolica con l'epilogo brutale) semplicemente non funziona, in quanto non riesce a stabilire un collegamento consistente tra le vicende dei coetanei e i delitti.
Quanto alla recitazione, luci e ombre: l'interpretazione di Izzo è perfetta mentre il personaggio di Donatella funziona bene solo nella prima parte; la parte dello stupro è forse superiore alle capacità dell'attrice, che pure offre una buona prova nelle scene più leggere.
C'è poi qualche *azzata che era proprio evitabile, come le scene della setta o del masochista.
Ottimo invece il trucco e anche il modo in cui viene riprodotta l'ambientazione di quegli anni.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  29/07/2022 22:10:19
   5 / 10
Il film sicuramente colpisce, però ha davvero molte pecche. Il montaggio poco riuscito, le famiglie borghesi rappresentate in maniera superficiale ed approssimativa. Alcuni attori davvero fuori fuoco. Le parti da rotocalco nero invece sono riuscite.

Scuderia2  @  27/07/2022 09:03:58
   4 / 10
Io voglio solo dire una cosa, anzi due, forse tre.
Fai un film che prevede la descrizione del massacro del Circeo, ok.
Ok, è un evento all'interno di un discorso sociale più ampio, ma è un fatto realmente accaduto che vuoi descrive e non puoi inventarti le cose.
Ci vuole poco a informarsi che i 3 assassini erano studenti universitari ai tempi del fatto.
Qui si parla di una fantomatica scuola superiore cattolica.

Il film descrive una voglia di violenza latente, ma i 3 passano per degli sbarbatelli alla prima *******, grossa comunque.
In realtà 2 degli aguzzini avevano precedenti per rapina e stupro.

Il problema principale nella testa di quei poveri mentecatti era l'ideologia neofascista.
Qui si parla di cattolicesimo.
Boh.

Peccato perché l'attore che impersona Izzo è veramente inquietante e simile alla controparte reale.

Mauro@Lanari  @  04/06/2022 01:43:35
   4½ / 10
Mordini dà l'idea paracula che la sua trasposizione dell'omonimo romanzo scritto d'Albinati, vincitore dello Strega 2016, sia figlia dei femminicidi e del #metoo, attingendo però a un fatto di cronaca nera già eccessivo nell'appellativo "massacro del Circeo" (morì un'unica ragazza) e risalent'al '75. Un film a tesi dove la causa della "mascolinità tossica" consisterebbe nella "mala education" d'origine religiosa da parte dei pariolini figli di papà: generalizzazione che non ha fondamenti sociologici e che viene maltrattata da una sceneggiatura confusa quant'il balordo teorema del regista.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR wicker  @  21/05/2022 17:19:51
   6½ / 10
Il massacro del Circeo visto da un altro punto di vista , meno ambiguo, morboso e solo nella seconda parte descrittivo dei fatti più attento al risvolto sociale nella prima . La metratura della storia è buona e alterna bene le due parti , non ci sono scossoni o "scalini" di sceneggiatura e tutto è ben connesso e fila bene .
Interpretazioni buone dei ragazzi ma anche dei "grandi" ben più navigati e anche se nei nomi di cartello appaiono davanti nel film hanno ruolo di secondo piano .
Buon film non originale e un pò manieristico e scolastico nella seconda parte , meglio nella prima .

AMERICANFREE  @  14/05/2022 18:27:50
   7 / 10
È un film fatto veramente bene, la regia e la recitazione di ottimo livello. Notevole la somiglianza dell'attore con il giovane Angelo Izzo. Consiglio la visione

benzo24  @  21/04/2022 14:44:51
   7½ / 10
Quello che viene fuori da questo film, fortunatamente, non è la questione politica ed ideologica dei fasci contro i rossi, come è sempre stata raccontata questa triste storia, ma piuttosto il divario, l'odio delle classi medio - alte borghesi verso il proletariato, verso la plebe, e non come molti hanno visto una superficiale lettura di maschi vs femmine o peggio di una educazione cattolica vs educazione laica. Poi certo la discriminazione verso il popolo meno fortunato è sempre di matrice nazi-fascista ma oggi vediamo bene che non ha un vero colore politico, ma porta i simboli di tutti i partiti del governo

antoeboli  @  01/04/2022 23:48:42
   6 / 10
Tratto dall'omonimo libro, Mordini tenta la strada della gioventu' bruciata del 1975.
Bruciata da una situazione socio politica difficile e da una scuola che non gli aiuta, ma anzi va a peggiorare le cose.

In mezzo famiglie benestanti sempre lontane da capire e aiutare i loro figli, e quei pochi che tentano di farlo non riescono nel loro intento.

La scuola cattolica cerca di far capire la differenza tra una testa calda, un bullo, e un serial killer.
Lo fa rifacendoci vivere i terribili momenti del massacro del Circeo, anche grazie a una regia riuscita nell aspetto generale.

Gli stessi attori principali sono molto simili alla controparte reale,e un plauso va ai responsabili del casting.

Non mi sono piaciuti alcune performance degli attori poco credibili o il solito Scamarcio poco ispirato.Cosi come le famiglie sono caratterizzate in maniera confusa e poco spiccata, tanto da sembrare tutte avere dei problemi e disagi interiori, tanto da generalizzare troppo la situazione.

Giovans91  @  25/10/2021 12:14:03
   7½ / 10
La scuola cattolica è il film che tutti dovrebbero vedere per aprire gli occhi su queste verità. Una storia crudele che riguarda il passato ma che vive una intollerabile attualità ripetuta. Censurandolo al cinema (con un vietato ai minori di 18 anni) si sceglie di censurare un film che denuncia la violenza sulle donne.

Il film ha una prima parte sulla famiglia e sulla educazione e solo dopo nella parte finale conduce alla cronaca, alla strage del Circeo. Ci domandiamo cosa succede a questi ragazzi, chi sono, perché arrivano a tanta violenza, perché si sentono padroni di tutto e del corpo femminile? In un discorso sociale più ampio, per intervenire contro la violenza sulle donne, è proprio dall'educazione che si deve partire.
Il film mostra come i responsabili portano i colpevoli ad esserlo. Non ci sono fascisti dichiarati o abuso di droga visibile nella Roma del '75. Ci sono però i loro atteggiamenti instabili, pericolosi, estremi. Il lavoro di Mordini, oltre che del tutto il cast per la maggior parte esordiente, è veramente equilibrato, lucido, chiaro, crudo e violento nella sua messa in scena (nella parte finale del film) e riguarda uno schema non dichiarato ma visibilissimo che vede muoversi responsabili e colpevoli.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  15/10/2021 00:48:48
   5 / 10
Si può estrarre comodamente un 2 o un 7, a seconda delle angolazioni. Un film fatto abbastanza male, però sconvolgente al punto (giusto?) per insabbiare tanti difetti di montaggio e il suo bassissimo profilo morale. Senza indugio, sono contento di averlo visto, un paio di sequenze sono degne davvero (nei momenti più tragici v spoiler) però onestamente questa Gioventù borghese annoiata o affascinata dalla seduzione del Male sembra plasmata come un Romanzo Criminale dove gli spettatori possono ritrovarsi in ciascuno dei disgraziati che raccontano la loro sciagurata adolescenza. Degli anni 60" il decennio successivo ha enfatizzato e "salvato" solo una libertà sessuale quasi laica, ma proprio per questo non mi va di rivedere un "Porci con le ali" macchiato di sangue e premonizione sul terrorismo vigente. Le famiglie dei ragazzi sono affossato nei loro stereotipi, piatte, poco incisive, con quella frase alla Luca Carboni tipo "I professori (e i genitori?) non chiedevano mai se eravamo felici". E tra un brano dei Jethro Tull e qualche turbati a sessuale, il film sembra davvero viaggiare in un conformismo "assolutorio" piuttosto discutibile, alla faccia di chi lo vieta ai minori di 18 anni, convinti magari di avere a che fare con un nostrano "Magdalene Sisters". Ripeto non è un brutto film anche se pieno di incongruenze e difetti formali, 15' si salvano alla grande, anche se prevale il compiacimento di dare il pugno nello stomaco allo spettatore che quasi si convince che erano "solo" ragazzi che hanno fatto scelte sbagliate. Avrebbe potuto colpire più duramente, ma con le parole, non solo per immagini da rotocalco "nero"

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Wilding  @  11/10/2021 20:54:31
   6½ / 10
Mi è sembrato tecnicamente un buon prodotto, anche ottimo visti gli interpreti davvero bravi. Mi è rimasta la sensazione, assai amara per la verità, di un racconto che volesse dare una spiegazione e/o addirittura una giustificazione a ciò che di terribile e inenarrabile successe.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  11/10/2021 01:21:03
   5 / 10
Da dove iniziare? Non avendo letto il romanzo è davvero difficile dare un giudizio ad un film che definire discutibile ed imperfetto è dire poco.
Ci sono talmente tanti errori tecnici, di scrittura, di messa in scena e soprattutto di sceneggiatura che inizi anche a dubitare del soggetto da cui è tratto.

Veniamo alle note positive, La scuola cattolica è un film che prende dall'inizio fino alla fine ed a onor del vero questo non è poco.
Gli attori sono davvero molto bravi, a cominciare dai ragazzi fino ai navigati Scamarcio, Golino e Trinca, tutti perfettamente in parte, credibili e coinvolgenti.
La prima cosa che notiamo in questo film è l'impressione che ci sia troppa carne a cuocere, troppi personaggi raccontati senza un fine particolare e poca introspezione nei tre criminali del Circeo.
Se da un lato non ci si vuole concentrare sul delitto ma su quello che c'era attorno per capirne le origini, il film ha preso una grande cantonata.

Il risvolto violento della seconda parte è gratuito, non compreso, non se ne capisce il nesso con le storie raccontate, se non la solita tiritera del "anche negli ambienti borghesi si annida il male", capita una tesi originale forse un secolo fa ma che oggi ci fa dire "si lo sappiamo grazie".

Inoltre se il film voleva mettere in relazione un cattolicesimo malato con le sue derive violente, appoggiando certe elitè ed alimentando mal costumi, la tesi mi sembra alquanto gratuita. Nel caso di specie i tre erano tre criminali professionisti, matti da legare e la loro storia ne è testimonianza.

Alcune scene come quella della fustigazione sono fatte male e gratuite (per non parlare di quella erezione messa li senza un minimo di contestualizzazione psicologica dello stesso che a stento conosciamo) mentre ci vengono risparmiate le scene di violenza delle ragazze in modo insensato, se vuoi farci vedere l'origine del male non puoi censurarci il male, per poi privarci anche della scena purificatrice della liberazione.

Davvero certe scelte di sceneggiatura sono incomprensibili, cosi come davvero discutibile è la tesi, voler dare spiegazioni sociali ai comportamenti morbosi ed aberranti dei singoli è solo un modo per credere controllabile il male che vive in ognuno di noi.
Bisogna accettarne l'esistenza è l'unico modo per combatterlo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  26/09/2021 11:26:23
   7 / 10
Ho apprezzato il film di Mordini, al cntrario di altri. Non si focalizza sul Massacro del Circeo che resta la tragica e naturale conseguenza di un contesto ambientale dove la violenza cova al suo interno. Insegnanti che hanno perso il loro ruolo di guide e famiglie che nascondono sotto il tappeto un disagio che diventa sempre più tangibile. Ciò che cresce gradualmente è un sentimento di amoralità dove bene e male si fanno indistinguibili e che Mordini purga da ogni riflessione politica del tempo, come se fosse un elemento indifferente. Una generazione di lupi che azzanna coloro che sono all'apparenza più deboli (le donne). Deboli che devono essere dominati ed umiliati. Un ritratto glaciale affatto racchiuso nella realtà del suo tempo ma pronto a riemergere quando il tappeto non riuscirà più a nascondere la polvere.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

abigail (2024)accattaromaancora un'estateanother endanselmarcadianaugure - ritorno alle originiautobiography - il ragazzo e il generaleback to blackbrigitte bardot forevercattiverie a domicilioc'era una volta in bhutanchallengerscivil warcoincidenze d'amorecome fratelli - abang e adikconfidenzadamseldicono di tedrive-away dollsdune - parte duee la festa continua!eileenennio doris - c'e' anche domanieravamo bambinifantastic machinefino alla fine della musicaflaminiaforce of nature - oltre l'ingannofuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghostbusters - minaccia glacialegirasoligli agnelli possono pascolare in pacegodzilla e kong - il nuovo imperoi dannatii delinquentii misteri del bar etoileif - gli amici immaginariil caso goldmanil caso josetteil cassetto segretoil coraggio di blancheil diavolo e' dragan cyganil gusto delle coseil mio amico robotil mio posto e' quiil posto (2024)il regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoil teorema di margheritaimaginaryinshallah a boyio e il seccokina e yuk alla scoperta del mondokung fu panda 4la moglie del presidentela profezia del malela seconda vitala terra promessala zona d'interessel'esorcismo - ultimo attol'estate di cleolos colonosmarcello miomay decemberme contro te: il film - operazione spiememory (2023)metamorphosis (2024)monkey manmothers' instinctneve (2024)niente da perdere (2024)non volere volareomen - l'origine del presagio
 HOT R
povere creature!priscillaquell'estate con irenerace for glory - audi vs lanciarebel moon - parte 2: la sfregiatricered (2022)ricky stanicky - l'amico immaginarioritratto di un amoreroad house (2024)samadsaro' con tese solo fossi un orsosei fratellishirley: in corsa per la casa biancasolo per mesopravvissuti (2022)spy x family code: whitesull'adamant - dove l'impossibile diventa possibilesuperlunatatami - una donna in lotta per la liberta'the animal kingdomthe fall guythe penitent - a rational manthe rapture - le ravissementthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretito e vinni - a tutto ritmototem - il mio soletroppo azzurroun altro ferragostoun mondo a parte (2024)una spiegazione per tuttouna storia neraunder parisvangelo secondo mariavincent deve morirevita da gattovite vendute (2024)zafira, l'ultima reginazamora

1051420 commenti su 50768 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BLACKOUT (2023)BURNING DAYSCABRINICURSE OF HUMPTY DUMPTY 3GORATHHUMANEIL CLAN DEL QUARTIERE LATINOIL MOSTRUOSO DOTTOR CRIMENIL PRINCIPE DEL MIO CUOREIL SENSO DELLA VERTIGINELA NOTTE DEGLI AMANTILEDALISA FRANKENSTEINMAGGIE MOORE(S) - UN OMICIDIO DI TROPPOMORBOSITA'ONCE WITHIN A TIMEPENSIVEQUESTA VOLTA PARLIAMO DI UOMINISONG OF THE FLYTERRORE SULL'ISOLA DELL'AMORETHE AFTERTHE CURSE OF THE CLOWN MOTELTHE DEEP DARKTHE JACK IN THE BOX RISESTHE PHANTOM FROM 10.000 LEAGUES

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net