i senza nome regia di Jean-Pierre Melville Francia 1970
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

i senza nome (1970)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film I SENZA NOME

Titolo Originale: LE CERCLE ROUGE

RegiaJean-Pierre Melville

InterpretiAlain Delon, Bourvil, Yves Montand, Franšois PÚrier, Gian Maria VolontŔ

Durata: h 2.30
NazionalitàFrancia 1970
Generepoliziesco
Al cinema nel Gennaio 1970

•  Altri film di Jean-Pierre Melville

Trama del film I senza nome

Un giovane pregiudicato, Corey, appena uscito dal carcere si vendica di un torto subito rapinando un ex complice e uccidendo i sicari che questi gli ha messo alle calcagna. Lo stesso giorno, un criminale italiano, Genco, si sottrae alla sorveglianza del poliziotto di scorta, durante il trasferimento da Marsiglia a Parigi. I due malviventi finiscono casualmente per incontrarsi e decidono di unirsi per svaligiare una gioielleria di Place Vend˘me, a Parigi. I due si rivolgono ad uno specialista.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,75 / 10 (20 voti)7,75Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su I senza nome, 20 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

VincVega  @  19/09/2023 18:14:53
   7½ / 10
Un bel polar di Mellville, che gioca sui suoi tratti distintivi come il minimalismo, i pochi dialoghi ed una freddezza generale. Ecco, posso dire di non aver visto ancora molto della sua filmografia, ma non ne vado matto. Riconosco la sua importanza nel cinema, ma a livello personale preferisco altro, perchè per esempio oltre alle cose già menzionate, questo poco approfondimento dei caratteri mi lascia un po' perplesso, oltre a qualche forzatura generale. Certo che la pellicola offre molte cose, tra cui il coinvolgimento (più di curiosità per la vicenda che emotivo), grandi attori, una rapina nella parte centrale di sicuro impatto e un'atmosfera notturna da incorniciare.

Thorondir  @  12/02/2022 00:09:33
   9 / 10
Semplicemente uno dei più grandi noir della storia del cinema. Una gestione del suono, dei tempi e degli spazi magistrale. Tutta la mezz'ora della rapina è di una forza cinematografica sconvolgente. Oggi nessuno potrebbe girare qualcosa del genere senza far esplodere tutto dopo 3 minuti. Grazie Melville.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  04/02/2022 19:00:24
   7 / 10
I capolavori di Melville sono probabilmente altri ma questo "I senza nome" non è un film certo da buttare.
Basta citare la famosa lunga sequenza della rapina o gli incubi notturni dello specialista per avere alcune immagini che rimarranno nella memoria.

I protagonisti fanno il compitino, ci mettono solo la faccia con un'unica espressione per tutto il film, credo volutamente visto il grigio pessimismo in cui è girata tutta la pellicola.

Alla fine un film forse troppo lungo che regala comunque ottimi momenti di cinema.

76mm  @  11/07/2019 16:54:07
   6½ / 10
Non è tra i miei preferiti di Melville.
Lo stesso regista dichiarò che esistono 19 situazioni archetipiche nel polar e che in questo film le avrebbe messe dentro tutte…credo che questo abbondare non abbia giovato troppo al risultato finale, forse ne sarebbero bastate meno per raggiungere risultati eccellenti come in Le Samourai o Le deuxieme Souffle.
La tanto decantata scena della rapina muta è sì un grande saggio di abilità registica ma se vogliamo parlare di emozioni siamo a livelli di una pubblicità di cibo per gatti per chi di gatti non ne ha.
Un gigante come Volontè andava valorizzato meglio.
Detto questo, i brutti film sono altri…

DogDayAfternoon  @  18/01/2015 13:44:33
   5 / 10
Non sono assolutamente d'accordo con i commenti precedenti, l'ho trovato un film molto mediocre, infinitamente lungo e pesante, non vedevo l'ora che finisse. Non ho nemmeno notato tutta questa bellezza nella regia, anzi al contrario mi ha lasciato abbastanza di stucco per alcune grossolanità (la pioggia finta, le scene all'interno dell'auto, la fuga del treno mi sono sembrate davvero fatte malissimo).

La rapina, seppur di un livello più alto rispetto al resto del film, mi ha deluso anch'essa: da quel che avevo letto sembrava dovesse essere una delle migliori rapine del cinema, ma credo sia invece una delle rapine che più mi hanno annoiato oltre a non avermi fatto provare nessuna emozione.

Infine cast abbastanza sprecato, in primis Volonté, anche se comunque la buona prova degli attori è l'unica cosa apprezzabile del film.

Di certo non sono stato aiutato da una qualità audio pessima, ma non credo abbia influito più di tanto sul mio giudizio.

1 risposta al commento
Ultima risposta 12/02/2022 00.06.54
Visualizza / Rispondi al commento
vieste84  @  20/10/2013 19:46:17
   9½ / 10
La perfezione del noir Mellviniano e del cinema francese, anzi ma che dico, questo è il miglior noir o gangster movie che esista.
Sembra di stare a fare la rapina in prima persona, perfetti gli interpreti compreso la storia snodata di Ives Montand. I colori sono perfetti i dialoghi efficaci quanto basta, la scena della rapina forse è pure migliore di quella di Rififi, finale che questa volta m'aspettavo ma che è sempre bello, gli incubi di Montand spettacolari....potrei continuare per ore ed ore ad elencare tutti i pregi ma la smetto e vi consiglio di vederlo se siete amanti del genere. Volontè un po sprecato per le sue doti ma poco importa, questo film è un capolavoro e Melville qui supera i suoi maestri americani. Peccato ci abbia lasciato cosi presto, amo film come "lo spione" o "le samourai", Chapeau.
P.S: lo trovo un po sottovalutato e poco visto, guardatelo non ve ne pentirete

Invia una mail all'autore del commento anthonyf  @  12/09/2011 16:57:27
   9 / 10
Un noir francese semplicemente splendido, diretto in modo intenso ed enigmatico, con grande precisione ed accuratezza, dal maestro del genere Jean-Pierre Melville, interpretato brillantemente da un impeccabile Alain Delon e da un magistrale Gian Maria Volontè, affiancati da un elegante e sagace Yves Montand, e da un magnifico Bourvil.
La fotografia del film è qualcosa di, a dir poco, straordinario: il direttore Decaë è riuscito a ricreare un perfetto contrasto di tonalità blu e grigie, rendendo le ambientazioni del film, così come le atmosfere, fredde e suggestive, di notevole espressività visiva; la scelta dei luoghi, inoltre, e l'inconfondibile regia di Melville, precisa e lineare in ogni movimento di cinepresa e in ogni cambio di inquadratura, non hanno potuto far altro che classificare il film in uno dei migliori del suo genere, a mio parere.
Una nota per la sceneggiatura, davvero intensa e carica di tensione, ricca di brillanti colpi di scena e di autentiche scene d'antologia, come l'alternarsi di sottili inquadrature, tra le vicende di Vogel (Volontè) e quelle di Corey (Delon), per giungere al loro incontro in campagna (così come diceva l'incipit), per arrivare, infine, alla meravigliosa sequenza della rapina alla gioielleria, in cui, per venti minuti, senza il minimo calo di tensione, i protagonisti si muovono perfettamente nella scena, senza l'ausilio del minimo dialogo o della la minima nota musicale a smorzare il tutto.
Molto ben composta, concludendo, la colonna sonora, intrigante e malinconica, in stile jazz.
Un film davvero geniale, seppur con un finale molto amaro che, tuttavia, non sfuma, rendendo la pellicola molto significativa, con simbolismi tipicamente 'melvilliani', come la solitudine, la colpa, l'amicizia virile e "il debito che ogni uomo paga".
Capolavoro.

Goldust  @  16/03/2011 09:54:46
   6 / 10
I senza nome mi ha lasciato un pò perplesso: dopo una prima parte lenta e noiosa il film si riscatta nella seconda, grazie all'ottima scena della rapina ed alla magnifica interpretazione di Bourvil, capace di tratteggiare con maestria un commissario maledettamente freddo e risoluto. Così così il resto del cast..

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  25/02/2011 14:44:12
   7 / 10
Noir dalle tonalità fredde, tutto sembra grigio e blu.
Il cast è davvero eccezionale per un film molto curato nei dettagli.
Trama bella ma non incredibilmente coinvolgente.
Splendida la scena della rapina alla gioielleria.

JOKER1926  @  16/02/2011 17:11:58
   7 / 10
"I senza nome" Ŕ una di quelle pellicole che rimangono dentro, non passeranno forse alla storia come incontrastati ed incontrastabili capolavori ma interiormente nascondono una desolazione e un'area di imponente cupidigia indimenticabile.
La storia architettata dalla regia di Melville Ŕ in effetti ben congeniata, a render il tutto grandioso attori come Alain Delon e VolontŔ.
Il film nella sua durata leggermente prolissa, presenta una storia tetra di sopravvivenza e di fuga.
Gli attori si impegnano al massimo, la loro trasposizione nei panni dei personaggi Ŕ funzionale e compatta, lo spettatore Ŕ catapultato letteralmente nelle "pezze", nelle gesta dei protagonisti captandone gli umori e le paure.

"I senza nome" effettivamente ha questo determinato compito, ovvero deve creare un alone di prodigiosa amarezza intrecciando in esso concetti filosofici del determinismo; a questo punto Ŕ palese e doveroso il richiamo al titolo originale del film ("Le cercle rouge") che evoca proprio la congiunzione di due individui con gli stessi obiettivi e con la stessa sfortunata sorte.
Nella pellicola restano impresse diverse scene, quella della rapina, quella del sogno macabro e oppressivo, tali sequenze sono piccoli tasselli della totale realizzazione di un prodotto cinematografico di varia portata che accomuna in se i caratteri del noir, del genere drammatico e del poliziesco. Pochi veramente i difetti, tutti gravanti intorno al ritmo, ma i punti positivi sono molti, si va dal cast alle ambientazioni agghiacciate alla storia ghiacciata e umoralmente drastica e secca...

dagon  @  13/02/2011 19:41:43
   8 / 10
Grande Noir di Melville. Già solo la scena della rapina, 20 minuti senza una parola e senza una nota musicale di sottofondo, scanditi per lo più dal ticchettio di una sveglia, merita applausi a scena aperta per la magistrale costruzione della suspense. Film permeato di nichilismo, con un Volontè che si sarebbe potuto sfruttare un po' di più.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  04/10/2010 17:31:03
   8 / 10
Un poliziesco grandioso e coinvolgente, fantastico soprattutto per il mastodontico trio di attori Delon/Volontè/Montand, e per l'approfondimento a tutto tondo che il regista effettua nella psicologia dei loro personaggi. Sceneggiatura avvincente e sequenze da antologia, di cui non posso fare a meno di citare la famosa rapina nella gioielleria (di un'accuratezza e tensione indescrivibili) e le allucinazioni da brivido dell'alcolizzato Montand. Peccato solo per il finale negativo e crudele, che in questo caso, lascia l'amaro in bocca alla spettatore.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

In ogni caso, da vedere assolutamente.

edmond90  @  07/07/2010 23:36:51
   9½ / 10
Altro capolavoro di Melville.I senza nome è un film costruito alla perfezione nella regia e nella sceneggiatura,intriso in un pessimismo romantico e senza scampo al tempo stesso.Straordinaria,come sempre nei film di Melville,la caratterizzazione dei personaggi,anche quelli apparentemente secondari.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo REDAZIONE maremare  @  07/12/2009 13:53:06
   8 / 10
Un film bello e nichilista come solo può esserlo un Melville doc

Guy Picciotto  @  07/12/2009 12:31:09
   10 / 10
Ancora saggi di nichilismo autolesivo in quella che secondo me è l'opera definitiva del maestro. Talmente definitiva da sfiorare la perfezione formale. Melville con i suoi personaggi ci scaraventa subito in un'atmosfera di fatalista ineluttabile latitanza nei confronti della società e dalle sue istituzioni .
Delon, Volontè, questi butteri maledetti si buttano consapevoli a rotta di collo verso le pallottole che segneranno la fine della loro vita (degna di esser stata vissuta solo così) , questi uomini sono così perfetti nel loro ruolo a tal punto da scrivere la propria epigrafe col sangue, questo d'altro canto è stato Melville, era proprio destino che il fato dovesse reclamare troppo presto anche la sua anima.

benzo24  @  30/11/2009 13:10:13
   8 / 10
bel noir di melville, con un cast straodinario. bellissima la scena in cui appare montand ossesionato e posseduto dai demoni dell'alcool, che prendono forma in ragni, serpenti, scorpioni, iguane e lo assaltono a letto mentre lui è pietrificato dalla paura.

"gli uomini sono tutti malvagi....tutti gli uomini"

paride_86  @  31/12/2008 02:50:07
   8½ / 10
Un noir francese in piena regola. Questo film conquista per la scelta degli attori, per la caratterizzazione dei personaggi, per le ambientazioni e per la regia suggestiva. Forse alcune parti potevano essere più approfondite (come la storia di Corey con la ragazza della fotografia), ma va bene anche così. La sequenza della rapina è davvero bella e costruita con molta suspense, come anche la sequenza del viaggio verso Parigi.

Mister  @  05/02/2008 09:32:06
   8 / 10
Un poliziesco dall'ingranaggio perfetto: i personaggi sono credibili, c'è atmosfera, azione, indagine poliziesca, senso della morte e filosofia di vita.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  29/01/2008 22:49:54
   7 / 10
Melville dichiarò che nel noir vi erano 19 regole, tutte usate nei suoi precedenti film, ma mai utilizzate contemporaneamente come in questo. Aldilà di tale dichiarazione, nel film, più delle regole vere o presunte, domina una "voluta" casualità che influenza tutti i personaggi del film e la storia. Un film dalle tonalità molto fredde, dallo sviluppo meticoloso e controllato, forse fin troppo, eccedendo leggermente nell'accademismo. Bisogna dare atto però, che la sequenza del colpo in gioelleria è bellissima.

Crimson  @  17/09/2007 01:40:42
   6½ / 10
Insomma, Melville ha fatto di meglio. Il film vanta un cast ottimo ma non sfruttato al meglio (specie Gian Maria Volontè), la sceneggiatura latita e il finale non è certo tra i più memorabili del regista. Il problema fondamentale è che mancano i colpi di scena o anche solo quel minimo di imprevedibilità che animano film molto più riusciti di Melville.
I personaggi non sono molto convincenti, fatta eccezione per lo specialista dall'oscuro passato.
Non male invece la sequenza del colpo in gioielleria.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

abigail (2024)accattaromaancora un'estateanna (2023)another endanselmarcadianarrivederci berlinguer!augure - ritorno alle originiautobiography - il ragazzo e il generaleback to blackbad boys: ride or diebrigitte bardot forevercattiverie a domicilioc'era una volta in bhutanchallengerscivil warcoincidenze d'amorecome fratelli - abang e adikconfidenzadall'alto di una fredda torredamseldicono di tedrive-away dollsdune - parte duee la festa continua!eileenel paraisoennio doris - c'e' anche domanieravamo bambinifantastic machinefino alla fine della musicaflaminiaforce of nature - oltre l'inganno
 NEW
fuga in normandiafuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosa
 NEW
ghost: rite here rite nowghostbusters - minaccia glacialegirasoligli agnelli possono pascolare in pace
 NEW
gli immortaligodzilla e kong - il nuovo imperohotspot - amore senza retei dannatii delinquentii misteri del bar etoileif - gli amici immaginariil caso goldmanil caso josetteil cassetto segretoil coraggio di blancheil diavolo e' dragan cyganil gusto delle coseil mio amico robotil mio posto e' quiil mio regno per una farfallail posto (2024)il regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoil teorema di margheritaimaginaryinshallah a boy
 NEW
inside out 2io e il secco
 NEW
io, il tubo e le pizze
 NEW
jago into the whitekina e yuk alla scoperta del mondokinds of kindnesskung fu panda 4
 NEW
lĺamante dell'astronautala moglie del presidentela profezia del malela seconda vitala stanza degli omicidila tartarugala terra promessa
 NEW
la trecciala zona d'interessel'esorcismo - ultimo attol'estate di cleol'imperolos colonosmade in dreams - l'italiano che ha costruito l'americamarcello miomay decemberme contro te: il film - operazione spiememory (2023)metamorphosis (2024)monkey manmothers' instinctneve (2024)niente da perdere (2024)noir casablancanon volere volareomen - l'origine del presagio
 HOT R
povere creature!prima della fine - gli ultimi giorni di enrico berlinguerpriscillaquell'estate con irene
 NEW
racconto di due stagionirace for glory - audi vs lanciarebel moon - parte 2: la sfregiatricered (2022)ricchi a tutti i costiricky stanicky - l'amico immaginarioritratto di un amoreroad house (2024)robo puffinroma bluessamadsaro' con tese solo fossi un orsosei fratellishirley: in corsa per la casa biancasolo per mesopravvissuti (2022)spy x family code: whitesull'adamant - dove l'impossibile diventa possibilesuperlunatatami - una donna in lotta per la liberta'the animal kingdom
 NEW
the bikeridersthe fall guythe ministry of ungentlemanly warfarethe penitent - a rational manthe rapture - le ravissementthe tunnel to summer, the exit of goodbyesthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretito e vinni - a tutto ritmototem - il mio soletroppo azzurroun mondo a parte (2024)una spiegazione per tuttouna storia neraunder parisunfrosted: storia di uno snack americanovangelo secondo mariavincent deve morirevita da gattovite vendute (2024)zafira, l'ultima reginazamora

1051524 commenti su 50864 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ANTHRACITE - STAGIONE 1CANI RANDAGICICLOCIRCONDATODALLA MIA FINESTRADALLA MIA FINESTRA - GUARDANDO TEEL CORREOFLASHFORWARD - STAGIONE 1IL BODYGUARD E LA PRINCIPESSAIL GUSTO DELL'ESTATEIL PROBLEMA DEI 3 CORPI - STAGIONE 1LA RAGAZZA D'ACCIAIOL'AMORE DIMENTICATOLASSIE - UNA NUOVA AVVENTURAL'UOMO INVISIBILE ATTRAVERSO LA CITTA'MARE FUORI - STAGIONE 1MARE FUORI - STAGIONE 2MARE FUORI - STAGIONE 3MARE FUORI - STAGIONE 4NOTTE DI MEZZA ESTATE - STAGIONE 1POIROT - TESTIMONE SILENZIOSORECENSIONE D'AMORERESIDENT ALIEN - STAGIONE 1RESIDENT ALIEN - STAGIONE 2RESIDENT ALIEN - STAGIONE 3SIMONE E MATTEO UN GIOCO DA RAGAZZITENERE CUGINETHE COLLECTIVETHE IDEA OF YOUUN SOLO ERRORE. BOLOGNA 2 AGOSTO 1980VACANZE SULLA NEVEVIOLA COME IL MARE - STAGIONE 1VIOLA COME IL MARE - STAGIONE 2ZERO IN CONDOTTA (1983)

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

in sala


HIT MAN - KILLER PER CASO
Locandina del film HIT MAN - KILLER PER CASO Regia: Richard Linklater
Interpreti: Glen Powell, Adria Arjona, Austin Amelio, Retta, Sanjay Rao, Molly Bernard, Evan Holtzman, Gralen Bryant Banks, Mike Markoff, Bryant Carroll, Enrique Bush, Bri Myles, Kate Adair, Martin Bats Bradford, Morgana Shaw, Ritchie Montgomery, Richard Robichaux, Jo-Ann Robinson, Jonas Lerway, Kim Baptiste, Sara Osi Scott, Anthony Michael Frederick, Duffy Austin, Jordan Joseph, Garrison Allen, Beth Bartley, Jordan Salloum, John Raley, Tre Styles, Donna DuPlantier, Michele Jang, Stephanie Hong
Genere: azione

Recensione a cura di The Gaunt

POVERE CREATURE!
Locandina del film POVERE CREATURE! Regia: Yorgos Lanthimos
Interpreti: Emma Stone, Mark Ruffalo, Willem Dafoe, Ramy Youssef, Jerrod Carmichael, Christopher Abbott, Margaret Qualley, Suzy Bemba, Kathryn Hunter, Hanna Schygulla, Vicki Pepperdine, Jack Barton, Charlie Hiscock, Attila Dobai, Emma Hindle, Anders Grundberg, Attila KecskemÚthy, Jucimar Barbosa, Carminho, Angela Paula Stander, Gustavo Gomes, Kate Handford, Owen Good, Zen Joshua Poisson, Vivienne Soan, Jerskin Fendrix, Istvßn G÷z, Bruna Asdorian, Tamßs Szabˇ Sipos, Tom Stourton, Mascuud Dahir, Miles Jovian
Genere: fantascienza

Recensione a cura di The Gaunt

archivio


THE DEVIL IN MISS JONES
Locandina del film THE DEVIL IN MISS JONES Regia: Gerard Damiano
Interpreti: Georgina Spelvin, John Clemens, Harry Reems
Genere: erotico

Recensione a cura di The Gaunt

MERCOLEDI' - STAGIONE 1
Locandina del film MERCOLEDI' - STAGIONE 1 Regia: Tim Burton, Gandja Monteiro, James Marshall
Interpreti: Jenna Ortega, Gwendoline Christie, Riki Lindhome, Jamie McShane, Hunter Doohan, Percy Hynes White, Emma Myers, Joy Sunday, Georgie Farmer
Genere: fantasy

Recensione a cura di Gabriele Nasisi

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net