alien: covenant regia di Ridley Scott Usa, Gran Bretagna 2017
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

alien: covenant (2017)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film ALIEN: COVENANT

Titolo Originale: ALIEN: COVENANT

RegiaRidley Scott

InterpretiMichael Fassbender, Katherine Waterston, Billy Crudup, Danny McBride, Demián Bichir, Carmen Ejogo, Amy Seimetz, Jussie Smollett, Callie Hernandez, Nathaniel Dean, Alexander England, Benjamin Rigby, James Franco, Noomi Rapace, Guy Pearce, Uli Latukefu, Goran D. Kleut, Tess Haubrich, Javier Botet, Matt Scaletti, Andrew Crawford

Durata: h 2.03
NazionalitàUsa, Gran Bretagna 2017
Generefantascienza
Al cinema nel Maggio 2017

•  Altri film di Ridley Scott

Trama del film Alien: covenant

Covenant è il nome dell'astronave e della missione spaziale che scopre un pianeta apparentemente incontaminato e idilliaco. Il solo abitante è il sintetico David, unico superstite della spedizione Prometheus.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,18 / 10 (46 voti)6,18Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Alien: covenant, 46 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

dagon  @  14/07/2017 20:48:57
   5 / 10
Saga ormai spremuta all'inverosimile e che non ha veramente più nulla da dire. Scott pensa che basti pigiare un po' di più il pedale dello splatter, peccato che latitino totalmente la suspense e l'atmosfera, cose che hanno reso, invece, memorabili i primi 2.
Tutto molto piatto (complice la solita estetica verdognolo/grigiastra in voga oggi... riguardarsi i primi, incluso quello di Fincher, per capire la differenza) e sbadigliereccio, con pillole di filosofia da 4 soldi per darsi un po' un tono da fantascienza "seria".

topsecret  @  12/07/2017 14:43:42
   5½ / 10
Di gran lunga il peggiore dell'intera serie.
Una noia pesante caratterizza la prima ora abbondante di questo insipido prodotto commerciale diretto da Ridley Scott, incapace di trasmettere interesse, coinvolgimento e potenza visiva. I momenti più dinamici del film non riescono a essere convincenti fino in fondo e stentano anche ad appagare lo spettatore (il sottoscritto) dal punto di vista dell'originalità e della cura narrativa.
In generale, ALIEN: COVENANT non è riuscito a colpirmi come mi aspettavo, lasciandomi per lunghi tratti appesantito da una visione lenta e poco cazzuta. Perfino i personaggi mancano del giusto carisma, risultando anonimi e svogliati.
Deludente.

piripippi  @  11/07/2017 21:40:03
   7 / 10
un 7 strameritato. ridley scott ci regala un seguito di prometeus ben fatto e con tante spiegazioni in sospeso svelate. il doppio fassbender nella parte del buono e del cattivo rende un po surreale il film ma le capacità delll'attore sono straordinare. bravi anche gli altri attori. trama ben costruita che lascia pensare che possa essere l'ultimo episodio. alien è una delle poche serie dove i cattivi in un modo o in un altro vincono sempre. unica nota stonata il finale che mi è sembrato un po troppo prevedibile. il film comunque è da non perdere

TheGame  @  10/06/2017 15:29:53
   6 / 10
Più semplice seguire i fan che farsi seguire recita il vecchio adagio di abramsiana memoria, comoda scappatoia a cui Scott ormai fa fede e tra filosofia per principianti in mezzo ad un intrattenimento grossolano nella frenesia di far tornare i conti, ciò che ne deriva, più che a Alien, assomiglia a Tremors.

blacklava  @  01/06/2017 10:48:18
   5 / 10
Quest'ultimo lavoro di Ridley riesce a far brillare anche il terzo e quarto capitolo della saga, da sempre considerati i più deboli e ora da riscoprire. Uno dei problemi di Covenant e della maggior parte dei blockbusters moderni è un battage pubblicitario invadente che strilla sempre al capolavoro, per poi tirare fuori prodotti totalmente privi di contenuto. Secondo me la fantascienza deve rinascere dal cinema indipendente e di serie B, e in generale da un approccio più umile.

2 risposte al commento
Ultima risposta 27/06/2017 13.36.14
Visualizza / Rispondi al commento
LucaT  @  01/06/2017 03:01:03
   4½ / 10
Parere mio come fan.
Per chi come me aspettava questo film come la manna
può essere che la delusione sia stata forte come la mia
ambientazione effetti e altro tutto ok
ma che si facciano scappare particolari
e fondamenti della saga a go-go non ci siamo proprio
per non parlare di cose senza un minimo di rigor di logica o senso
che non si riescono a tollerare.
(si sempre meno del mio modo di scrivere)
Colpa mia che ho preferito da sempre Alien 2 perche a mio gusto era migliore.
Poteva Covenant essere migliore? Sicuramente.

Sono pienamente concorde con il giudizio esplicativo di -palla78-
e negativo di altri utenti.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

albert74  @  28/05/2017 23:02:30
   6½ / 10
visivamente il film è riuscito. La prima parte lenta in crescendo anticipa tutta la parte del film in cui gli alieni mostrano la loro ferocia.
purtroppo non riesco ad identificarmi con i vari personaggi (comandanti inclusi) i quali sembrano dilettanti allo sbaraglio affetti da sano masochismo da xenomorfi (neomorfi come li chiamano ora), stringifaccia e tutto il resto, vista la capacità di infilarsi sempre nelle loro grinfie e di operare scelte da dementi, per il resto tanta azione, ottima azione, per carità! ma quando - chi come me - ha visto un milione di alien in tutte le salse tra sequel, prequel e compagnia bella, alla fine il senso della novità va a farsi benedire.
ditemi chi, tra di voi, non è andato al cinema già sapendo di vedere ciò che questo film mostra.
con il primo alien eravamo alla novità qui è tutto previsto e prevedibile, costruito per esigenze di regia per collegare prometheus (che mi è piaciuto di più) ad alien. stop.
alla fine un prodotto commerciale ottimamente presentato, con una confezione eccellente ma impersonale manca spesso il clima di paura di Alien, manca un'attrice come Sigourney Weaver, manca quel senso di claustrofobia che si respirava negli angusti spazi della Nostromo. Qui è tutto più ampio. Gli alieni stessi sono prevedibili, veloci, saettanti, non ci sono scene di tensione dovuti alla possibilità che l'alieno potesse spuntare da dietro un corridoio buio. Qui si corre, si spara. è vero che ci sono meandi rocciosi, angoli scuri, le scene finali nell'astronave. Ma è troppo poco e tutto già visto.
Certo esiste una trama più o meno coerente che si riallaccerà ad alien nel prossimo sequel, ma quello che manca è quello che aveva caratterizzato l'unico e vero alien: il terrore puro e i corridoi oscuri dell'astronave dietro cui poteva nascondersi il mostro e colpire... imprevedibilmente e parlo di quel terrore che si respirava per tutta la durata del film non a tratti in questo.
Per chi non ha mai visto alien un film da vedere ma che lascia poco!
per chi, come me, lo ha visto, un film come tanti altri prima di lui. Tutti inferiori all'unico e inimitabile Alien.

il voto finale riflette soprattutto effetti speciali e intrattenimento, senza i quali siamo intorno a 5, 5 e mezzo al massimo.

Sepuldeath  @  28/05/2017 19:54:12
   8½ / 10
Jumpy  @  27/05/2017 00:46:16
   5½ / 10
Film, probabilmente, progettato a tavolino per acchiappare nuovo pubblico: ossia pubblico che non ha mai visto Alien.
In quanto, uno come me che li ha visti tutti, dal primo Alien, a Prometheus è sembrato una via di mezzo tra i primi 2 Alien con un pizzico di Prometheus.
Si, ok, l'impatto visivo è sempre notevole, la prima parte un po' lenta, aiuta a calarsi nell'atmosfera del film, ma secondo me, per un appassionato di Alien, è troppo poco.
Il primo Alien è del 1979... e dopo quasi 40 anni ritrovarsi le solite idee, riciclate per l'n-esima volta è un po' triste :/

1 risposta al commento
Ultima risposta 27/05/2017 13.49.59
Visualizza / Rispondi al commento
corvo4791  @  26/05/2017 21:35:18
   8½ / 10
Film che solo un imbecille può non apprezzare.

marco63  @  25/05/2017 15:53:22
   3½ / 10
Avete presente il commento di Fantozzi alla corazzata Potëmkin? Ecco...
Ridley, ma cosa hai combinato?

Gruppo COLLABORATORI Harpo  @  25/05/2017 13:51:55
   7 / 10
Sarà che mi manca ancora "Prometheus" ed entravo in sala con aspettative bassissime, ma a me questo "Covenant" non è assolutamente dispiaciuto. Ok, non è e non sarà mai un cult; un paio di scene vanno ben oltre il ridicolo e di personaggi indimenticabili manco l'ombra. Però visivamente funziona perfettamente, intrattiene bene e mette anche un po' di carne sul fuoco.

VincVega  @  24/05/2017 17:43:37
   6½ / 10
Il secondo capitolo dei prequel di "Alien", risulta una pellicola apprezzabile, mai noiosa ma senza grossi picchi ed emozioni. Ridley Scott ripropone la formula vincente dei primi due capitoli, con la maggiore importanza degli androidi (l'androide David il più grosso collegamento col film precedente), prendendo delle distanze da "Prometheus", più ambizioso e filosofico, ma probabilmente con più difetti. "Covenant" ha un bel ritmo, è veloce, è più gore e splatter, dove "Prometheus" invece era abbastanza edulcorato, a parte la famosa scena dell'asportazione del feto.
Ottima la prova attoriale di Fassbender nelle doppie vesti dei due androidi, meno quelle degli altri attori, in primis la Waterston, ma anche di Danny McBride, interprete che solitamente apprezzo, pensavo gli facessero fare la spalla comica (tipo il Bill Paxton di "Aliens"), invece è un personaggio tagliato con l'accetta, penalizzato dalla sceneggiatura, questa risulta talvolta altalenante, così come i dialoghi. Non ho apprezzato particolarmente la computer graphic delle creature, confronto perso con i primi film della saga.

DarkRareMirko  @  24/05/2017 01:26:07
   9 / 10
A me il film è piaciuto molto e lo script mi è parso calibrato al millimetro (tutto, o quasi, alla fine torna); qualche innovazione degna di nota (l'alieno ora si propaga pure con molecole che passan per naso ed orecchie), tante scene sadiche come non mai, finale incluso.

Horror, Sci-fi, action, svariati rimandi mitologici (già dal titolo, ad esempio - ormai la serie ha preso tale via...), in 2 ore che lettaralmente volano.

Il cast più che mediocre mi è sembrato anonimo (però Crudop, mea culpa, non lo conoscevo, ed al suo attivo ha però vari film, pure famosi), e si notano davvero solo Pearce e Fassbender (lui davvero bravo, pure in doppio ruolo, e col cappuccio non si può non pensare ad Assassin's creed!).

Più fracassone, ultragore ed effettistico di Prometheus (sangue a litri, il bell'incontro sull'astronave col cavo, lo scontro finale a metà strada tra Alien 1-2), concettualmente superiore, ma a me è sembrato comunque un ottimo film.

Magari qualche falla di script c'è (il laboratorio ultraparticolareggiato di David, con tanto di uova, e non ci vengon date spiegazioni a riguardo) ma tutto è godibilissimo.

Cameo di Franco inutile.

1 risposta al commento
Ultima risposta 24/05/2017 22.00.08
Visualizza / Rispondi al commento
VoodooSeer  @  24/05/2017 00:44:44
   5 / 10
Rispetto a Prometheus in Alien Covenant c'è la paura di osare.
L'insufficienza che metto sta tutta qui: non tanto nelle prove attoriali, eccezionale Fassbender mattatore della serie, anonimi e già dimenticati tutti gli altri personaggi, non tanto negli effetti speciali o nell'atmosfera di tensione, quanto nella direzione che è stata intrapresa dopo quanto di buono era stato seminato su Prometheus.
Spiego più esplicitamente nello Spoiler.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

halflife  @  23/05/2017 21:05:57
   5½ / 10
METTO QUESTO VOTO CHE secondo me e' un voto brutto piu' brutto di un 4 pieno, unico che ha meritato e retto il film e' il grande fassbender. Il film se fosse stato a se stante mi sarebbe anche piaciuto, ma gli altri attori? chi sono dov 'erano? meglio gli attori del segreto! mi sono molto piaciute le ambientazioni, l alieno, gli alieni, e il montaggio, con la fotografia, ma purtroppo questo non puo' reggere un film, e ridley ci ha abituato troppo bene. Prometheus continuano a riproporlo ma non lo guardo in tv, invece quando rivedo alien o aliens, sbrodolo. che dire, bastavano attori con piu' spessore e un film ancora piu' tosto, perche alcune parti toste ci sono state. peccato comunque occasione persa, dovuta secondo me anche alla fretta di fare uscire il film. ormai li girano in qualche mese, prima ci impiegano piu' tempo e amore, e cura dei particolari.

GTX33guitar  @  23/05/2017 17:57:59
   5½ / 10
Meglio di prometheus..ma comunque non un gran che..il film si guarda ma la prima parte risulta lenta ...quando comincia a carburare la pochezza d 'idee emerge con prepotenza per mostrare banalità tragicomiche e scene che richiamano il passato(ALIEN e ALIENS)nella speranza di ripetere la ricetta con nuovi attori e nuovi effetti speciali...risultato..qualche spunto che può intrattenere ma almeno secondo il mio giudizio un film che fatica in tutto e che sa di poco...se hanno intenzione di rovinare una saga come Alien sono sulla strada giusta...e credo ci stiano riuscendo perfettamente...

Cataclysm84  @  23/05/2017 15:47:13
   6 / 10
Premetto che l'ho trovato più godibile di Prometheus ma in generale non posso dire che mi sia piaciuto così come non posso affermare che fosse completamente da buttare.

La prima parte del film (soprattutto quella introduttiva) l'ho trovata davvero ottima, ben diretta, interessante.

Poi qualcosa si spezza, più o meno quando arrivano i Neomorfi assistiamo ad un tracollo delle idee che lascia spiazzati, i personaggi diventano semplice carne da macello per costruire una storia scialba fatta di fanservice, come se avessero voluto mettere in scena quello che sappiamo sugli Xenomorfi in una successione di sequenze sconnesse e raffazzonate alla bene e meglio.

La parentesi sugli Ingegneri è trattata in modo sbrigativo e insulso, come se Scott avesse voluto eliminare un peso più che dare risposte.

Le sequenze finali sono insipide, tra un mix di già visto ma fatto peggio e idee confuse e sbrigative.

Colpo di scena finale pilotatissimo sin dalle prime inquadrature, atmosfera che non regge il confronto con la prima parte, origini degli Xenomorfi trattate in modo maldestro e sbrigativo, oltre al fatto che trovo poco sensato ricondurre tutto a David, mi aspettavo un campo di profondità maggiore ma a quanto pare Scott ha smarrito un pò la strada, quindi alla fine David è il collante che unisce la fine di una specie e la nascita di un'altra, non è tutto un pò troppo forzato ed esagerato?!

Spendo un paio di righe sulla CG : non so perchè ma io l'ho trovata davvero di basso livello; la nave e alcuni effetti sono anche di impatto ma sia i Neomorfi che gli Xenomorfi visti nel film appaiono posticci, soprattutto nella fase post nascita con CG di basso livello, quasi da telefilm, in netto contrasto con gli sfondi reali.

Per dirne una, anche quando assistiamo alla nascita del primo Xenomorfo sembra tutto molto finto e irreale, così come nell'ultima parte del film, dove però la cosa è maggiormente tollerabile grazie ai movimenti veloci che non permettono di focalizzare lo sguardo su una CG altrimenti impietosa, dove un film come Aliens del 1986 aveva alieni decisamente meno posticci di quelli visti in questo film.

Attori (secondari) nella media, nulla di memorabile ma del resto la capacità attoriale passa in secondo piano quado sei semplice carne da macello per collegare una scena e l'altra, Fassbender ottimo ed unico protagonista del film (volutamente immagino) anche se ormai il tutto è troppo Fassbendercentrico; così centrico da arrivare a metterne due.

Da vedere sicuramente ma non lascia il segno, non offre nulla di memorabile anche se ha il non trascurabile pregio di rispondere finalmente a molte delle domande aperte con Prometheus ben 5 anni fa e sinora lasciate senza una risposta.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Aliena  @  23/05/2017 11:15:29
   6 / 10
COVENANT: RUN 'cause in the theater everybody can hear you scream
A caldo direi che è un film che puoi apprezzare solo se non hai visto il primo Alien.
Perchè Covenant ne è la copia aggiornata e anonima con risposte ad alcune domande che non mi interessava sapere. Super nota di demerito la copia amorfa del terzo colonello del Nostromo -Daniels- che non è degna nemmeno di allacciare le allstar a Ripley. Ma pure gli altri abbastanza dimenticabili... nessun hicks, nessuna vasquez, niente troppo troppo. Fichi gli androidi anche se purtroppo Fassbender a sto giro mostra solo il suo talento attoriale.
Lui invece, l'alieno disegnato da Giger, è sempre bello. E resta il vero motivo per cui si guardano sti film.

alessiogala  @  22/05/2017 11:34:50
   10 / 10
Che dire merita 10 solo per gli effetti speciali. Due ore di film che ti lasciano incollate alla poltrona con quel giusto di pathos e adrenalina che rende il film bellissimo e con quell'aria di mistero che ti accompagna per tutta la programmazione.

4 risposte al commento
Ultima risposta 27/05/2017 12.10.09
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Jason XI  @  22/05/2017 09:01:09
   6½ / 10
Eccolo.. visionato.... Beh... forse perchè non avevo grosse aspettative,... alla fine il film non mi è dispiaciuto. Ho deciso di porre fine all'immancabile paragone con la saga originale e soprattutto col primo Alien, l'unico vero capolavoro, in quanto credo che sia veramente impossibile ripeterne la miriade di emozioni angoscianti e quel senso di paura dell'ignoto che solo quella pellicola sa trasmettere. Dunque, devo ammettere che questo Covenant è decisamente intricante, maestoso nella sua messa in scena e, "accettando", l'idea di Scott sulla presunta origine dell'umanità concepita in Prometheus, lo sviluppo della vicenda inizia ad essere addirittura plausibile... la figura dell'androide si fa più incisiva e determinante con le sue elocubrazioni filosofico-esistenziali (un pò stereotipato a dire il vero), e la paranoia sulla creazione, aspetto che diventa pressochè fulcro della sceneggiatura a scapito del classico scontro uomo-mostro e relativa sopravvivenza. Alcuni dettagli forse potevano essere spiegati meglio ma, concludendo, devo dire che sono uscito dal cinema abbastanza appagato.... vedremo se Scott riuscirà a completare il cerchio in maniera dignitosa.

Wilding  @  21/05/2017 10:59:26
   5 / 10
Nessuna nuova idea, la saga continua a riavvolgersi su se stessa all'infinito azzerando oramai sorprese ed emozioni.

Spera  @  19/05/2017 17:30:51
   5½ / 10
E' vero che ha una marcia in meno rispetto a Prometheus.
Comunque anche questa saga ha dato tutto quello che poteva, direi basta...
E poi mi sono un pò rotto di tutti questi remake, sequel, prequel, saghe infinite.
Capito che le idee scarseggiano ma piuttosto meglio cacca fresca che riscaldata.
La sensazione a fine film è di inutilità e già visto...rimane proprio poco.

E diomio quanto si sente in questo film la mancanza di Sigouney...a livello di recitazione una "mosceria".

2 risposte al commento
Ultima risposta 22/05/2017 09.23.46
Visualizza / Rispondi al commento
Manticora  @  19/05/2017 14:10:41
   7 / 10
Rispetto a Prometheus Alien-Covenant ha una marcia in meno. Il film dal punto di vista visivo è uno spettacolo, su questo Scott ormai ha una padronanza non comune.L'inizio è in linea, certo le similitudini con Alien sono parecchie

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
In questo caso incappare nelle

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Ovviamente la situazione precipita MOOOLTO VELOCEMENTE dato che

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
In quanto a violenza e scene splatter Scott preme sull'acceleratore senza risparmiarsi. Il cast è al servizio della storia, dopo il brevissimo cameo di James Franco

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
si evidenziano Katherine Waterston e Danny McBride, oltre a Billy Crudup. Ma è l'istrionica interpretazione DOPPIA di Fassbender ha coinvolgere di più, per un Walter, novello difensore dell'equipaggio della Covenant c'è un David

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Tra fughe e scontri ovviamente

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Purtroppo la scena con il modulo di esplorazione è gratuitamente irrealistico, con un lieto fine che viene letteralmente tirato sù come la gru che viene usata, troppe forzature, non è l'unica scena, anche quella della doccia, sinceramente, per non parlare del fatto che non si capisce come lo xeno sia scappato dal laboratorio

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Insomma in alcune parti non ci siamo, la sceneggiatura di John Logan e Dante Harper funziona per le parti riconducibili al primo, Harper invece sembra non essere proprio padrone della scrittura. Il finale riscatta la storia, anche se poteva essere prevedibile, Scott gioca sapientemente con l'identità,

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Un finale amaro ma aperto, spero che nel seguito Scott dia una svolta narrativa più ampia possibile, perchè altrimenti si rischia di banalizzare il tutto, detto questo il film è meno peggio di ciò che scrivono i suoi detrattori, ed è ovvio che alcune scelte siano prevedibili.

2 risposte al commento
Ultima risposta 23/05/2017 16.46.21
Visualizza / Rispondi al commento
Alex22g  @  18/05/2017 18:38:02
   9 / 10
Un ottimo Alien nel complesso. Come impostazione si avvicina maggiormente alla serie di 4 film precedenti prometheus . L'alieno è realizzato magnificamente , la storia risulta interessante e le scene action e gore mi hanno impressionato positivamente. Avevo apprezzato prometheus e anche questo lavoro di Scott lo trovo in linea con le mie aspettative. Aspetto il sequel con interessa .

Invia una mail all'autore del commento palla78  @  18/05/2017 12:45:35
   6 / 10
Visto ieri sera in una sala semi deserta, il film ha come meriti, ampiamente commentati qui sotto, una bellissima fotografia e dei buoni effetti speciali. Finito.
Per quanto mi riguarda il resto della storia è un insieme di clichè hollywoodiani e dal suo prequel Prometheus


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Equipaggio, tra parentesi, anche male assortito, con coppie di fatto, mariti, mogli, che sbagliano tutto sin dall'inizio (ok la sceneggiatura), ma


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Inoltre il sintetico David, che

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Per quanto riguarda la città aliena, che non si capisce se fosse un avamposto o meno, che fine hanno fatto

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Troppa filosofia....

Equipaggio addestrato a cosa? Dato che al primo problema


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Al secondo se ne fregano

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Al terzo portano una nave da spazio profondo a

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Nessuno si accorge che i due sintetici

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Come in Alien alla fine c'è


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

6 risposte al commento
Ultima risposta 08/06/2017 04.09.19
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Albertine  @  17/05/2017 13:19:25
   7 / 10
vale la pena vederlo e tassativamente al cinema per le qualità tecniche e visive. Da quel punto di vista nulla da dire quindi dare meno di sette secondo me è ingiusto. Passiamo oltre. Ormai si è capito che i film di fantascienza attuali sono tutti pseudofilosofici, tutti che guardano a kubrik e tarkovskij, tutti ambiziosi tematicamente parlando, tutti che cercano risposte agli eterni interrogativi esistenziali, non mancano mai il pezzo di musica classica, (in questo caso Wagner), riferimenti ad opere d'arte (piero della francesca, michelangelo, byron, shelley) . Non che sia fuori luogo o sgradito in assoluto ma Alien era un bellissimo fanta horror e così tutti i suoi sequel, unasaga prevalentemente d'azione, così diventa tutt'altro. E poi questo spiegare a tutti i costi l'origine del "mostro" in questione, della minaccia, del male, non lo apprezzo molto in generale, non l'ho apprezzato neanche con i prequel di halloween e di texas chainsaw. Il mostro è mostro deve restare ignota la sua origine e la sua fine, deve restare sempre in agguato e deve conservare delle ombre. Nel momento in cui lo spieghi perde ogni fascino e suggestione, almeno per me. Altra cosa che non mi è piaciuta: gli attori (a parte Fassbender) scialbi ed insignificanti con i quali non si è creata nessuna empatia (non chiedevo una nuova Sigourney Weaver ma almeno un'attrice di maggiore impatto fisico ed espressivo) e la caratterizzazione dei personaggi. Quelli erano astronauti? Dilettanti allo sbaraglio sembravano! Al primo pianeta cambiano progetto (pianificato da chissà quanti anni) decidendo anche per i coloni e decidono di atterrare su un pianeta uscito dal nulla. Poi non ho mai visto in un film di fantascienza una squadra scendere su un pianeta sconosciuto senza caschi di protezione, aria respirabile a parte, esistono virus, batteri, funghi, spore. Per me questa è stata una ******* immane. E poi la tipa che si fa prendere dal panico sparando ovunque e facendo saltare la navetta. L'altro che per salvare la moglie mette a rischio la nave e tutti i coloni. La sceneggiatura è abbastanza sciatta e ridicola in alcuni punti. L'idea che gli esseri umani vadano a colonizzare (leggi distruggere) anche altri pianeti fa paura, infatti una cosa giusta David la dice: "non meritano di ricominciare". Su questo sono completamente d'accordo.

Polymar75  @  15/05/2017 18:31:29
   7 / 10
I voti sono troppo bassi..per me rimane un buon film..che deve essere visto!!Rimangono grossi punti interrogativi e buchi nella trama che speriamo vengano svelati nei prossimi 2 film

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

FABRIT  @  15/05/2017 18:27:11
   7 / 10
Tecnicamente una gioia per gli occhi, il film è un ottimo prodotto di intrattenimento.

Elmatty  @  15/05/2017 16:33:15
   7½ / 10
Una media ingiustamente bassa per il mio punto di vista, come del resto fece Prometheus ai tempi.
Che dire di questo nuovo capitolo di Alien?
Si assiste ad un cambio di rotta rispetto alla filosofia di Prometheus, qui c'è più azione, non ci sono chissà quali discorsi dietro. Ma allo stesso tempo ne ripercorre un po' le sue tracce o almeno ci prova.
Secondo me Scott è stato un po' diretto dalla produzione: il precedente film non aveva avuto dei consensi così entusiasti di pubblico e di critica, così secondo me gli avranno detto che il seguito doveva essere con più azione e più simile ai suoi predecessori, così come la scelta di essere così esplicito mettendo nel titolo Alien.
Da fan della saga sul più famoso alieno del cinema ho apprezzato questo nuovo capitolo per svariati motivi.
In primis credo che l'atmosfera dei primi Alien sia in parte rispettata: ci sono molte scene in cui si avverte una certa tensione anche se a livello più basso rispetto al primo film del 1979, il fatto poi che questi xenomorfi si vedano poco rispetto alla lunghezza della pellicola aiuta a rimanere incollati alla poltrona.
Si rispetta però anche l'atmosfera di Prometheus: si cerca di dare un senso alla storia raccontata, si svolgono passaggi essenziali per capire il tutto ed i collegamenti con la precedente pellicola non sono messi a caso ed hanno una spiegazione logica coerente con la storia di questo Alien.
Peccato che gli Ingegneri, tanto protagonisti in Prometheus, abbiano uno spazio così ristretto, avrei approfondito di più questo aspetto.
Tecnicamente parlando questo film è un'autentica gioia per gli occhi: atmosfera cupa, ambientazioni davvero bellissime, fotografia oserei dire quasi perfetta, la regia di Scotto è quasi arte nel saper scegliere i tempi giusti al momento giusto. Pecca un po' negli effetti speciali fin troppo finti in certi frangenti e di una colonna sonora non così prominente come nei precedenti film (anche se mi ha fatto molto piacere risentire il tema musicale di Alien e di Prometheus insieme).
Un enorme plauso inoltre a Michael Fassbender che ci ha offerto una performance a dir poco eccezionale, inquietante da come riesce ad avere una presenza scenica così forte, i suoi personaggi poi sono davvero sviluppati molto bene, specialmente l'androide David che risulta molto ambiguo e quasi imprevedibile.
Ora parlando dei difetti della pellicola...
La sceneggiatura di per se coinvolge e non annoia affatto (ed è un gran merito essendo un blockbuster fatto per vendere ad un pubblico molto vasto) però i dialoghi dei vari protagonisti a volte risultano un po' stupidi, così come certi comportamenti dei membri dell'equipaggio della Covenant; molti passaggi invece non vengono approfonditi al meglio.
Il finale poi è abbastanza prevedibile almeno 20 minuti prima che finisca il film...
Sembra che ormai nessuno riesca più a scrivere una sceneggiatura decente per un blockbuster in questi ultimi anni, troppe volte si assiste a personaggi stupidi o mal sviluppati ad eccezione del protagonista.
A meno che non ti chiami James Cameron...
L'effetto film Marvel secondo me ormai ha contagiato tutti i film di successo.
Gli attori qui non se la cavano male ma i loro personaggi non sono sviluppati al meglio (ad eccezione di Fassbender) sembrano un po' buttati li a caso.
Insomma, Ridley Scott prosegue nella sua rivisitazione di Alien, ha provato a fare un qualcosa di diverso con Prometheus sapendo che se avrebbe riproposto la solita storia alla Alien anni 80 non avrebbe più funzionato, ha continuato su questa linea ed ha inserito in Covenant anche un sapore retrò dei primi Alien.
La tensione c'è ma non è così potente come nel primo film, la pellicola non annoia.
Poteva essere fatto meglio di così? Si, se fossero state approfondite certe tematiche e se si fosse sviluppata meglio la vicenda degli Ingegneri.
Ci saranno altri 4 film prima del collegamento definitivo con Alien del 1979. staremo a vedere che cosa ne uscirà fuori.
Per me comunque sia Prometheus che Alien: Covenant mi sono piaciuti.
Un 7 e mezzo ci sta (a Phometheus gli avevo dato forse 8) perché comunque Scott ci ha messo molto del suo in questo film migliorando molto il tutto, nonostante la sceneggiatura abbia alcuni passaggi poco chiari ed altri che avrebbero meritato qualche minuto in più.

mame32  @  15/05/2017 16:25:45
   7½ / 10
Partiamo dalle basi. Si può capire visionando prequel e film del filone principale come RS abbia voluto differenziare i due tipi di materiale (il che è perfettamente giustificato a mio parere), confinando il primo nel genere sci-fi, dovendo essere un incipit che abbia la funzione di introdurre lo spettatore allo xenomorfo (il vero soggetto di ALien)..a quello che sarà il cult (un vero e proprio HORROR con ambientazioni sci-fi).
Da questo ne deriva che in Alien-covenant:
a- si ha un appiattimento nell'importanza scenica dei personaggi, nella quale non può spiccare la figura di un "eroe/eroina" (come poi sarà la Sigourney, sarebbe un elemento che andrebbe a creare ridondanza nelle due tipologie di film) ;


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

b-vi sono due piani paralleli. Quello descrittivo, che ha la funzione di spiegarne gli aspetti mancanti e quello horror, che non la fa da padrone, ma fa da tramite con la storia che verrà (vedi a livello di immagine gli omaggi a scene cult come quella del laboratorio e dell'eliminazione dell'ultimo xenomorfo). Il senso di claustrofobia e prigionia non possono chiaramente predominare, ma sono circoscritte a singoli episodi. E' un procedimento che rispetta l'idea artistica del regista;

Gli ingegneri si sono rivelati meri esseri extraterrestri uguali a noi. Hanno creato questa sostanza capace di modificare la struttura genetica di ogni essere animale dando vita ad un'arma di distruzione di massa perfetta.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

In sintesi, non è certo un film innovativo, ma sicuramente una pellicola ben accolta, necessaria in questa storia e ben girata con attori credibili e una bella fotografia. Penso che la scelta di RS sia stata corretta (la saga alien c'è già e non avrebbe senso screditarla con un prequel). Questo non è ancora ALien, ci sta accompagnando passo passo nei più oscuri ed infernali corridoi della Covenant, in attesa del V capitolo della saga che sembra voglia mantenere a marchio Scott..?



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 15/05/2017 18.23.22
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI peter-ray  @  15/05/2017 10:37:29
   3 / 10
Sceneggiatura al limite del ridicolo, nel cercare di coprire i buchi del primo Prometheus ne lascia altri grossi come voragini. Lo schema narrativo è sempre lo stesso, pessima caratterizzazione dei personaggi e l'unico che spicca è Michael Fassbender nel suo doppio ruolo ambiguo e pretestuoso. Metto un voto in più rispetto a Prometheus solo per la fotografia che era davvero suggestiva, ma per il resto film dimenticabile.

1 risposta al commento
Ultima risposta 25/05/2017 16.02.36
Visualizza / Rispondi al commento
KINGLIZARD  @  15/05/2017 07:28:37
   7 / 10
Buongiorno a tutti, visto venerdì al cinema, finalmente trovo il tempo di andarci...
Che dire..siamo sulla linea di Prometheus, però complessivamente quest'ultimo mi era piaciuto di più..per cui gli dò un voto in meno rispetto al precedente....
Per il resto, comparto puramente tecnico buono (ma questo ormai per uno come Scott, è da ritenersi di normale amministrazione). Dal punto di visto della sceneggiattura, una volta visto Prometheus, non è che si potevano pensare grossi sconvolgimenti vista la strada intrapresa, da amante della saga originale (per me saga originale intendo solo i primi 2, 3 e clonazione per me non esistono!!!) devo dire che avrei preso una direzione diversa per quanto riguarda l'origine dell'alieno, tipo una evoluzione più naturale e Darwiniana rispetto alla creazione in laboratorio..comunque rimane una mia opinione...
Complessivamente lo ritengo un buon prodotto, credo che Scott, comunque, nel complesso, sia riuscito a ridare dignità, ad una saga ,che con le scelte di ALIEN 3 e CLONAZIONE poi era stata letteramente buttata nel cesso!!

Big-ilariona198  @  14/05/2017 22:37:17
   9½ / 10
Premetto che l' unica pecca nel film ALIEN COVENANT ( per me ) è il come io ho recepito le scene e la storia nel suo complesso.
Questo perchè ( mannaggia a me ) sapevo praticamente già tutto.
In questi mesi ho letto tutto e di tutto, ho visto foto, video clip e quant' altro..
Le uniche vere novità per me sono state: l' incindente con le neve della nave e il finale .
Per il resto sapevo già praticamente tutto: si, persino la fine che faceva la dottoressa Shaw, conciata quasi come un dipinto di Giger . . .
----------
Tornando al film, posso dire che mi è davvero piaciuto.
E' vero che la storia, in questo caso, tralascia molto gli ingegneri.
Ma, come dico sempre: in questo tipo di film I MISTERI sono sempre positivi e lasciano la mente libera di poter fantasticare.
Le vicende seguono una linea narrativa che io, bene o male, avevo sognato anni fa dopo la visione di Prometheus.
E se David, l' androide ( un nostro prodotto artificiale ) diventasse improvvisamente un DIO.. ? O qualcosa di simile...
La sua sete di andare oltre, di creare, di voler essere migliore di noi.
Dopotutto lui è immortale e lo sono anche gli ingegneri ( David lo aveva capito subito già a metà del film precedente ).
Quindi ho apprezzato la storia incentrata su di lui e su cosa combina.
Ho apprezzato anche il ritmo e lo stile del film perchè fonde bene le atmosfere di Prometheus e quelle della serie ALIEN più classica.
-------------------------------
Non ho nemmeno trovato contrasti con ciò che è già stato detto nel film precedente o che verrà detto in futuro nella serie classica ( io non tengo conto degli AVP ).
Alla fine, secondo me, tutto torna ( ed è ovvio che su certi misteri si deve lavorare con un pò di SANA fantasia ).
Alla fine non è detto che David sia il primo ad essere arrivato a queste forme xenomorfe.
Ricordiamo il murale nel tempio di Prometheus.
Gli ingegneri erano già a conoscenza di creature simili a face hugger, o di creature xenomorfe ( quello nel murale potrebbe essere benissimo un Deacon, creature che in modo primitivo nascondo dai corpi di ingegneri ).
Quindi non ci vedo nulla di strano. Ora i punti sono due ( e questa cosa influenzerà sicuramente il sequel ALIEN AWAKENING ) : O gli ingegneri avevano già delle navi con il carico di uova, oppure sarà davvero David il primo a crearne tante ......
A volte in certi film non tutto deve necessariamente essere detto in modo esplicito, è vero che nel termine fantascienza c è la parola SCIENZA, ma una sana dose di fantasia è più che giusta ( sopratutto se si tratta di esperimenti con antichi liquidi alieni dalle capacità assurde ).
Quindi David potrebbe benissimo aver usato molti studi , e progetti, trovati nella grande città che ha avuto tutta per lui per 10 anni !!
No ? :)
E quindi, tutto solo, provando e sperimentando, è arrivato a delle forme finali che vediamo sullo schermo.
Tutto secondo me può tornare.
E, in questo contesto, ora come ora, non vedo per forza necessari approfondimenti particolari sugli ingegneri o questa civiltà simile a loro.
Sappiamo che sono antichissimi, che hanno città con templi ( sulle mura di questa città si vedono gli stessi simboli che si trovano nel tempio del film Prometheus ), che colonizzano sicuramente altri mondi ... e che ( lontano dalle loro città, su altri planetoidi ) studiavano e custodivano quelle urne piene di quel liquido nero che muta la carne, la trasforma, la distrugge anche e la ricrea . . . .
Sappiamo che gli ingegneri volevano usare quest' arma contro la terra....
I Perchè possono essere molti, ma sono così necessari per scoprire la nascita dello xenomorfo ?
Non credo, ora come ora . . . . .
E adesso sappiamo che David è riuscito a creare questo tipo di forme di vita e si sente Dio adesso, un creatore.
E questo concetto mi affascina: Noi umani siamo stati creati da una razza superiore e , a nostra volta, abbiamo creato degli esseri artificiali ( gli androidi ) .. E uno di loro, David, si sente superiore perchè è immortale ed è consapevole di poter creare....
Queste idee, filosifiche, mi affascinano e rendono il film più interessante.
---------------
C'è chi è rimasto deluso per la fine che fa la dottoressa Shaw.
Io sinceramente non ci sono rimasto male.
Prima di tutto perchè ho più che apprezzato le citazioni ai dipinti di Giger ( la faccia della donna con protuberanze ai lati, proprio come un dipinto biomeccanico ), e anche perchè alla fine sono contento che questi prequel abbiano anche protagonisti diversi che si susseguono .... A differenza di Ripley della serie originale.
Così lei rimarrà sempre la vera e unica eroina di questo universo narrativo.
In più, in questo modo, le storie possono essere libere di andare dove vogliono, senza rimanere forzatamente legati ad un personaggio preciso.
-----------------
C' è chi si chiede: E il Deacon alla fine del primo film ? E come nasce la regina ?
Ma sono davvero domande necessarie ?
Il Deacon , come già detto, è una creatura che sicuramente gli ingegneri già conoscevano ( vedi murale ) e comunque, questa creatura nata a fine di Prometheus, può benissimo crepare su quel pianeta. Fine :) non è così necessario farla sopravvivere....
E la regina ?
Ma è così difficile immaginare che, questa specie di xenomorfi ( creata da David, oppure già creata da qualche altra parte dagli ingegneri ) inizia ad evolversi da sola ?
E' stata creata in "laboratorio", certo , ma poi come sempre la natura trova la sua VIA...
E , questa specie così perfetta, trova il suo modo di proseguire da sola.... creando una regina che possa dare uova in quantità industriale :)
Una sorta di evoluzione . . . .
---------------------
E ora, le strade sono due:
Se David è davvero il primo a creare degli xenomorfi perfetti ( ormai ci è arrivato vicinissimo .... ) , nel prossimo film potrebbe accadere questo ( e ovviamente qui lavorerò di pora fantasia ) :
David tenterà sicuramente di infettare qualcuno della COVENANT ( i due sopravvissuti dell' equipaggio ) oppure due persone dei tanti coloni addormentati : E qui ci starebbe proprio bene il titolo AWAKENING.
Lo farà appena i due face hugger saranno maturi.
Magari la nave avrà qualche problema e si schianterà su qualche pianetà ...
Sta di fatto che, in questo modo avremo altri personaggi protagonisti, perchè magari alcuni di questi coloni si risveglieranno e faranno squadra ( magari assieme alla protagonista di Covenant, che riesce a sopravvivere )...
E in questa storia avremo il primo alveare, perchè sicuramente gli xenomorfi trovandosi, in due ( poi in tre ) , tutti assieme , inizieranno ad interagire e la natura farà il suo corso . . . .
E chissà, proprio alla fine ritornano gli ingegneri ( perchè non è detto che non ce ne siano altri ben organizzati nello spazio , su altri mondi ).
Arrivano con un loro vascello e sistemano tutto e si portano via tutte le uova che trovano.
Ormai le uova saranno di un livello superiore, perfette come quelle della serie classica..
Gli ingegneri se le portano via, nella stiva e faranno ritorno al campo base dei loro esperimenti: cioè il pianeta LV223, quello vicino al famoso LV426 . . .
Ovviamente verranno infettati durante il tragitto e la nave si schianta sul pianeta LV426 !!....
Non credo sia una trama così difficile da immaginare...
Ma questa mia idea è attuabile solo se , davvero, è David il primo ad essere realmente arrivato ad una forma xenomorfa così perfetta.
E spero sia così, perchè in questo modo proseguirebbe l' idea filosofica di queste prime due pellicole : David che si crede Dio , immortale ( non di carne ), e capace di arrivare oltre l' uomo e oltre gli ingegneri.. Creando L' ESSERE PERFETTO !!!
-----------------
Tornando al film , e parlando in generale, trovo sia un film davvero fatto bene e con un buon ritmo.
Le spiegazioni non le ho trovate pesanti...
E mi sembra strano che molti si siano lamentati.
E sono gli stessi che , con Prometheus, si lamentavano del fatto che non c' era nessuno che spiegazze per filo e per segno tutto quello che accadeva....

Ho apprezzato le citazioni artistiche.
Prima fra tutte lo scenario che sembra uscito dal dipinto L' ISOLA DEI MORTI ( del 1883 ). Dipinto adorato da Giger che ne fece una sua personalissima versione biomeccanica.

Unici nei per me sono il fatto che, per promuovere il film, hanno puntato solo sulla figura dello xenomorfo classico.
Quando in realtà il film racconta molto altro.
Lo xenomorfo è parte di una creazione vasta.
E' un risultato di un qualcosa di complesso.
Non è semplicemente il mostro messo li e che deve uccidere tutti.
E' la fase finale di un' incubo che prende sempre più forma.
Purtroppo, molta gente, si aspettava un film TUTTO solo su quel tipo di ALIEN e quindi sono rimasti delusi, storditi anche da tutto quello che viene messo in scena.
Per il resto, be.... è normale che ogni spettatore ha la sua sensibilità e si aspetta sempre qualcosa di diverso.
C 'è chi è rimasto deluso dalla fine che fanno fare alla dottoressa Shaw, chi voleva vedere più cose sugli ingegneri . . .
Sta di fatto che, personalmente, ho apprezzato la linea del film .
E poi..... basta aspettare il prossimo

11 risposte al commento
Ultima risposta 31/05/2017 15.12.14
Visualizza / Rispondi al commento
Mildhouse  @  14/05/2017 10:46:29
   7 / 10
7-

Tra I pregi di Alien : Covenant c'é sicuramente un ritmo ben strutturato che, seppur copiaincollato da altri film ( molto vicino a Prometheus per dire) evita allo spettatore ( almeno a me li ha evitati) cali di attenzione o quant'altro. Altro punto a favore , senza scomodare l'aspetto estetico che é quasi interamente intoccabile, riguarda il personaggio di David, che riserva sempre un certo fascino


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Tra I difetti é innegabile la scarsa profonditá e caratterizzazione dei personaggi, I quali sono letteralmente trascinati dagli eventi e dall'androide nello scorrere della storia , come anche il finale telefonato che poteva essere gestito meglio soprattutto dal punto di vista del montaggio, per evitare conclusioni precoci

mikeP92  @  14/05/2017 01:38:44
   7 / 10
Non capisco una media così bassa; certo, non si raggiungono gli standard dei primi film ma addirittura meno di quella schifezza di Kong: Skull Island non me l'aspettavo.
Il film mi ha piacevolmente sorpreso; non avrei mai creduto che sarebbero riusciti a realizzare un buon prodotto di intrattenimento usando una trama così trita e abusata eppure ce l'hanno fatta! Ottimi effetti speciali, sceneggiatura non priva di buchi logici ma accettabile, ritmo narrativo ben sostenuto senza momenti di noia, buona la prova del cast ed è pure abbastanza truculento e spaventoso. Le uniche cose che non ho apprezzato sono il colpo di scena finale (anche se funzionale al prossimo capitolo) e


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Di sicuro superiore a Prometheus.

5 risposte al commento
Ultima risposta 15/05/2017 12.42.55
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Tempesta  @  14/05/2017 01:00:25
   3 / 10
E con questo siamo arrivati al ridicolo .
Sceneggiatura davvero inutile e patetica.
Lei dove L hanno presa una brutta copia di Demy More.
Dimenticatoio .

2 risposte al commento
Ultima risposta 25/05/2017 16.03.33
Visualizza / Rispondi al commento
gemellino86  @  13/05/2017 20:07:41
   5½ / 10
Dopo il buon Prometheus Scott fa cilecca con questo Covenant. Manca quasi totalmente di pathos e di tensione. Bravo Fassbender ma non basta. Il risultato è un film da vedere una volta sola.

minoidepsp  @  13/05/2017 14:32:15
   6 / 10
Un film su Alien che tutto sommato intrattiene per un paio di ore ma lontano dall'atmosfera e dalla qualità dei primi due della saga.

john doe83  @  13/05/2017 01:36:54
   3½ / 10
Un insulto alla saga di Alien!
Film con una trama vergognosa, personaggi piatti che si comportano come ragazzini in un film slasher. Dopo Prometheus un altra schifezza, errare è umano, perseverare è diabolico.

1 risposta al commento
Ultima risposta 25/05/2017 16.04.13
Visualizza / Rispondi al commento
suboost  @  13/05/2017 01:25:55
   5 / 10
Noooooooooooooooooooooo
maledetto ridley, sei riuscito a rendere prometheus un capolavoro in confronto a questa cag**a di film
colpa dell'hype certo ma possibile che oltre ai soliti dialoghi di m++++a senza senso, sceneggiature con buchi e motivazioni improbabili, adesso canna pure la regia . ed è pure fotograficamente inferiore
visto su uno schermo normale senza isense etc, quindi sicuramente perdeva un pò ma non ho ritrovato ne claustrofobia del primo ne i paesaggi maestosi e l'eleganza visiva di prometheus
mi sà che l'unica cosa decente è la creatura resa benissimo
lo spiegono che tt aspettavano è talmente banale e scontato da essere quasi scocciante.
avessero seguito le trame dei comic books (che già erano poverelle) ci usciva la divina commedia...

Uranux  @  12/05/2017 22:38:29
   6 / 10
Parto subito con il rendere noto che il voto potrebbe essere più basso di quanto il film in se meriti per tutto ciò che lo compone: Effetti speciali, musiche, trama ....
Probabilmente la causa di questo lieve abbassamento è dovuto alle mie troppo alte aspettative e all'illusione che in esso avrei rivissuto le stesse atmosfere e la stessa intensità d'azione.

Purtroppo a mio modesto parere non vi è ne l'una ne l'altra condizione.
Il film parte lentamente, e prima di entrare nel vivo dell'azione, pur dopo le sue 2 ore, impiega quasi un tempo per far raggiungere all'equipaggio l'ostile pianeta.
Da quel momento in poi si entra in modalità "ostile", ma vengono forniti poche immagini (sempre a mio modo di vedere) piuttosto "soffici" per spiegare ciò che è successo dal momento in cui la povera SHEW e quell'androide idrofobo di David hanno lasciato il pianeta in cui hanno incontrato per la prima volta gli architetti ... e i loro esperimenti.

Bene ... in realtà l'azione non lascia scampo, ben poche possibilità di sfuggire ad un virus che in pochi minuti crea dentro di te addirittura un essere dotato di braccia e gambe e che in pochi secondi riesce a compiere piroette, però .. passi pure quello.

Per non parlare della Shew .... miseriaccia che autogol. Ero tornato al cinema anche per vederla recitare. Mi era piaciuta tantissimo.

Concludendo. Un film sicuramente sufficiente, ma che non si avvicina a Prometheus e alle sue premesse, o peggio, che poco ha a che fare con l'atmosfera imponente e truce dei primi Alien.

Boh, forse con gli anni sono cresciuto e ho smesso di emozionarmi .... oppure ...

boodi  @  12/05/2017 13:47:08
   8 / 10
un ottimo e sottolineo ottimo sci-fi horror , girato e costruito come pochi altri film ( sia per scenografie che per qualità della regia in altre scene piu' movimentate e gore ) , gradevole passaggio da un Prometheus di atmosfere misteriose , che personalmente mi era piaciuto moltissimo nonostante qualche piccola defaiance , un III capitolo che a questo punto dovro' attendere abbastanza comodo ; un passaggio piu' horror di quello che pensavo , i richiami ad Alien sono molto piu' presenti ora come concept , diciamo che come gore o monster movie nel panorama sci fi non c'è di molto meglio per cui gli metto un bell'8..nella sua categoria.. anche qualcosa in piu' .. Ridley Scott ha ancora cose da dire , essendo uno dei miei 2 registi preferiti di sempre sono solo felice.
consigliatissimo agli amanti del genere un po' meno a tutti gli altri

7 risposte al commento
Ultima risposta 19/05/2017 13.08.37
Visualizza / Rispondi al commento
SteveMaister  @  12/05/2017 13:11:44
   5 / 10
Aspettavo da mesi l'uscita di questo Alien ma sono rimasto abbastanza deluso...

Ambientazioni e fotografia davvero degne di nota, assieme alla prova superba di Fassbender.

Ma per il resto non mi ha lasciato niente, a tratti pedante e noioso...si perde in spiegazioni filosofiche..

Pensavo fosse realmente una vera e propria caccia all'uomo ma passa tutto in secondi piano.

Finale che percepisci già a mezz ora dalla fine.

enrico_ghezzi  @  12/05/2017 11:21:08
   7 / 10
l'ho visto ieri sera con i ragazzi della redazione di blob rai 3.

l alieno in questa crittica di particolare , si aggancia ad una osmosi di dilemma quasi kafkiano.equipaggio e alieno in una dicotomia avulsa da una assertazione di condotta tra il vuoto metafisico e l incline all ironia. la pellicola di scott erge al livello semantico dell irascibile e del ponibile, in una sorta di arancia meccanica di livello alchemico.
la quadrangolarità del bisogno di massima, si accorda nell equipaggio che detiene il controllo non perfetto ,di una ricevuta assenza e di essenza, quasi fosse lo spazio kubrichiano del mito che rielegge la sua specie attraverso l alieno di mec anold.
non stupitevi allora se l'eccesso qui nel film diviene quasi consenso di quell ultima mitopoiesi classica del pannelo oscuro.

11 risposte al commento
Ultima risposta 11/06/2017 08.28.36
Visualizza / Rispondi al commento
secondanatura  @  12/05/2017 09:14:12
   1 / 10
Basta una parola per descriverlo. Una *****.

13 risposte al commento
Ultima risposta 15/05/2017 12.48.46
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


958503 commenti su 37525 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net