il trono di spade - stagione 4 regia di Alan Taylor, Alex Graves, Daniel Minahan, Alik Sakharov, Timothy Van Patten, Neil Marshall, David Benioff, altri USA 2014
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Serie TVil trono di spade - stagione 4 (2014)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IL TRONO DI SPADE - STAGIONE 4

Titolo Originale: GAME OF THRONES - SEASON 4

RegiaAlan Taylor, Alex Graves, Daniel Minahan, Alik Sakharov, Timothy Van Patten, Neil Marshall, David Benioff, altri

InterpretiPeter Dinklage, Lena Headey, Maisie Williams, Emilia Clarke, Michelle Fairley, Kit Harington, Sophie Turner, Jack Gleeson, Nikolaj Coster-Waldau, Charles Dance, Isaac Hempstead Wright, Richard Madden, Sibel Kekilli, Rose Leslie

Durata: h 1.00
NazionalitàUSA 2014
Generefantastico
Stagioni: 8
Prima TV nell'Aprile 2014

•  Altri film di Alan Taylor
•  Altri film di Alex Graves
•  Altri film di Daniel Minahan
•  Altri film di Alik Sakharov
•  Altri film di Timothy Van Patten
•  Altri film di Neil Marshall
•  Altri film di David Benioff

Trama del film Il trono di spade - stagione 4

Il gioco del trono si infiamma nel continente occidentale, mentre i draghi di Daenerys continuano a crescere, diventando sempre più pericolosi…

Film collegati a IL TRONO DI SPADE - STAGIONE 4

 •  IL TRONO DI SPADE - STAGIONE 1, 2011
 •  IL TRONO DI SPADE - STAGIONE 2, 2012
 •  IL TRONO DI SPADE - STAGIONE 3, 2013
 •  IL TRONO DI SPADE - STAGIONE 5, 2015
 •  IL TRONO DI SPADE - STAGIONE 6, 2016
 •  IL TRONO DI SPADE - STAGIONE 7, 2017
 •  IL TRONO DI SPADE - STAGIONE 8, 2019

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,32 / 10 (17 voti)8,32Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il trono di spade - stagione 4, 17 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  19/08/2019 18:49:58
   9 / 10
SPOILER PRESENTI

Altra stagione bellissima: articolata, magnetica e ricca di colpi di scena. Ancora tante morti eccellenti, da segnalare a mio parere quella di Tywin, figura non primaria ma carica di carisma, oltre ovviamente a quella di Joffrey uno dei personaggi più odiati dell'intera serie ma anche uno dei più riusciti.

Mattatore assoluto è Peter Dinklage che porta il suo Tyrion al punto più alto della serie, in una stagione sofferta per il "folletto" costretto a difendersi con le unghie e con i denti da tradimenti e tentativi di "farlo fuori". Il climax del personaggio è la sua straordinaria arringa difensiva nell'episodio "The Laws of Gods and Men". Altra parte molto bella è la resa dei conti tra i Guardiani della Notte ed i ribelli dello stesso ordine.
Una stagione veramente notevole nella sua totalità, eppure le ultime tre puntate riescono ad essere anche superiori alle precedenti. "The Mountain and the Viper" ci mostra la sequenza più cruenta, cattiva e crudele dell'intera serie. Ne "The Watchers on the Wall" assistiamo ad una delle battaglie più belle de "Il Trono di Spade, quasi sembra di vedere "Il Signore degli Anelli". In "The Children" succede di tutto, morti e colpi di scena (come la scoperta di Tyrion del tradimento della sua amata) e Bran che arriva finalmente al cospetto del Corvo con tre occhi.

Purtroppo questa stagione pur risultando quasi perfetta come le precedenti segna anche l'inizio del calo della serie, che avverrà nella stagione successiva.

ragefast  @  06/02/2019 23:21:26
   8½ / 10
Quando sembra che buona parte degli eventi siano stati raccontati, arriva un momento tanto atteso, ma non proprio scontato...


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Memorabile il duello tra Oberyn e la Montagna, più che altro perché ci offre una delle morti più sconvolgenti viste finora in GoT.

Nel complesso la quarta serie risulta ben costruita e costante, fino all'ultima puntata...


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

BenRichard  @  06/04/2018 00:33:50
   9 / 10
Altra stagione a dir poco impeccabile, forse l'ultima che si lascia apprezzare quasi in toto, quindi con meno difetti da segnalare.
La quarta stagione di Game of Thrones è una delle più emblematiche. Accadono tantissimi stravolgimenti di trama e colpi di scena quasi uno dietro l'altro.
Ci sarebbero troppe cose da menzionare, ma una su tutti la voglio fare perchè è stata una delle storyline che più ha contribuito a farmi appassionare a questa serie e ad apprezzare un personaggio in particolare, sto parlando della coppia Arya e il Mastino. Ho adorato ogni singola scena con loro due e Sandor Clegane è sempre stato un personaggio che mi piaceva, ma in special modo a partire dalla seconda stagione e poi sempre di più ho fatto il tifo per lui diventando così il mio personaggio preferito su tutti. I suoi vari "Fanc.ulo il Re" rimarranno nella storia!!!
Per il resto il voto parla già da sè, tecnicamente come sempre ottimo, dialoghi ottimi, il cast in linea generale si comporta bene, a parte due o tre attori, i soliti che non convincono più di tanto...
Bellissima stagione, forse anche qualcosina in più rispetto alla terza.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  08/10/2017 20:32:18
   8 / 10
In questa quarta stagione non bisogna aspettare il nono episodio che nei precedenti casi ha catalizzato l'attenzione di tutti per essere il migliore della stagione. Stavolta la suspence e i colpi di scena sono distribuiti per tutta la serie, cosa che la rende la migliore fino a questo punto a mio avviso.
Ovviamente impossibile non citare il secondo episodio dove avviene un momento trucido molto atteso dai fan.
Da vedere il processo al folletto con conseguente duello. Per non parlare della lotta alla barriera con conseguente momento strappalacrime.
Davvero una splendida stagione...che si conclude ancora piu' splendidamente con la storia tra Aria e Mastino.

david briar  @  02/10/2017 22:58:49
   9 / 10
Forse con la prima e la terza la mia stagione preferita. Fantastica l'evoluzione di Arya e il rapporto con Clegane, bella l'evoluzione di Jaime Lannister.
Il finale è uno dei finali di stagione più belli mai visti in una serie tv. Peccato che creerà anche diversi problemi narrativi nelle stagioni successive, visto che quello che succede cambia sostanzialmente le alleanze e per formarne di nuove ci saranno una serie di forzature. In questa stagione abbiamo gli ultimi grandi momenti di Tyrion Lannister e di Varys: dopo finiranno per diventare le macchiette di se stessi.
Solo la sesta stagione regge in qualche puntata il confronto con le prime 4, la quinta e la settima scenderanno notevolmente, purtroppo.
Questa quarta è molto bella, una delle più equilibrate ed emozionanti

2 risposte al commento
Ultima risposta 03/10/2017 08.42.57
Visualizza / Rispondi al commento
Goldust  @  25/07/2017 17:04:01
   8½ / 10
Una serie che non perde colpi. Le puntati migliori sono la 2x4 con lo sposalizio di Re Joffrey, la 8x4 con lo scontro tra la Montagna ed il Principe Oberyn e la 9x4 con l'emozionante attacco dei Bruti al Castello Nero.

alex94  @  23/06/2017 13:28:21
   8 / 10
Bella anche la quarta stagione, un gradino sotto la terza ma ugualmente eccellente per quanto riguarda l'intrattenimento.....
Beh mi è piuttosto piaciuta,nonostante qualche episodio inferiore alle aspettative, non è per niente male.

3 risposte al commento
Ultima risposta 30/06/2017 20.38.15
Visualizza / Rispondi al commento
Manticora  @  29/01/2016 10:44:52
   6 / 10
Iniziamo con una considerazione personale,era necessario nel 2010 iniziare una serie tratta dall'omonima serie di libri di George Martin?Secondo me no,nel senso che invece di farne dei telefilm,dal budget enorme,circa 50 milioni di dollari a stagione sarebbe stato meglio farne dei FILM CINEMATOGRAFICI.Tolto questo la quarta stagione mostra i limiti della serializzazione che ha snaturato,ma a questo punto credo fosse inevitabile,la storia stessa,dove è più importante l'omosessualità di un personaggio,o la sua bisessualità,piuttosto che il suo peso nella storia stessa.
Breve accenno alla narrazione,con la bellezza di NOVE-DIECI linee narrative che interessano altrettanti personaggi sarebbe stato d'obbligo:1 sintetizzare quelle meno importanti.2:renderle attinenti alla storia rispettando la narrazione letteraria. Due cose semplici,che invece vengono ignorate,la base della sceneggiatura,si punta solo su un pò violenza spiccia,e qualche passerina non rasata in evidenza,ma la narrazione latita.Emilia Clarke è sempre più una bella statuina,ma poco attinente con la Danerys letteraria,non basta fissare la telecamera,declamando battute con la parrucca bionda,anche Lena Adley ormai è una macchietta,si salvano Joffrey,con la giusta dose di ferocia e spietatezza.Jonny Neve continua ad essere monoespressivo e a non sapere una mazza.Stannis digrigna i denti,il mastino almeno manda affan**** il re, i bruti sono un misto di cannibali e psicopatci,ma in tutto questo guazzabuglio,soltanto una manciata di attori-personaggi riescono ad imprimere una costanza espressiva nella proprio personaggio:Masie Williams alias Arya Stark,ingenua ma spietata,eppure fragile,Peter Dinklige alias Tyron Lannister,un nano inerme ma acuto e che mantiene intatta la sua performance,il personaggio migliore della serie,Nikolai Koster Waldau alias Jamie,tormentato al punto giusto,Twin Lannister,astuto,calcolatore e inteligente.Infine Ditocorto e il buon Ragno Tessitore.Comunque la serie non appassiona, qualche guizzo qua è là,ma tra stravolgimenti che lasciano il segno in negativo,personaggi secondari comunque importanti ma tagliati con l'accetta i due showrunner Weiss e i Hikman mostrano tutti i limiti che hanno accompagnato la serie dall'inizio.Speriamo che finisca presto,perchè difficilmente lascerà traccia.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  14/01/2016 18:31:52
   7½ / 10
Gran bella serie tv fantasy che ti prende puntata dopo puntata. Personaggi azzeccati, attori perfettamente nella parte, ottime sceneggiatura e regia, ricco di colpi di scena, la maggior parte del tutto inattesi e "crudeli", anche la componente femminile ha un suo perché. Metto lo stesso voto per tutte le serie tranne la 5 (nel momento in cui scrivo questo commento siamo arrivati lì).
Il libro l'ho iniziato (le differenze ci sono, mi dicono soprattutto con la seconda serie) anche se la lettura va a rilento...meglio guardarsi la serie tv!

gemellino86  @  15/12/2015 22:59:40
   7 / 10
Devo andare controcorrente stavolta perché questa stagione l'ho trovata meno brillante. Mi sono piaciute però le prime puntate con l'omicidio del re. Buono anche lo splatter.

hghgg  @  30/09/2015 19:27:49
   8 / 10
Oh ragà se avessi saputo prima della 4x02 l'avrei messa qui la citazione dal film di Altman, mica in quello della terza.

Vabè rimettiamocela va: "Non riesco a pensare a un avvenimento più felice del matrimonio. Eppure, chissà perché, quando finisce, diventa così triste..." (Parte 2: la vendetta).

Leggermente inferiore alla terza stagione (perché una roba come "Le nozze rosse" è difficile poi da superare) ma sono contento che si sia mantenuta su ottimi livelli nonostante qualche passaggio a vuoto, nonostante qualche càzzatona che ha scatenato tutta la mia ironia (e quella di mezzo web) e nonostante Giovanni Neve.

Alla fine il fulcro di questa stagione si riduce a tre ottime puntate. La seconda, decisamente la migliore, piccolo capolavoro di televisone; la sesta, grazie al miglior Peter Dinklage dai tempi delle Acque Nere a questa parte e grazie a Peter Baelish; infine l'ultima, che fa evolvere bene alcune storyline e ci regala il finale terremotante tra Tyrion e Tywin, un finale che è una càzzo di freccia nel cuore...

Ci sono anche le parti che trovo decisamente meno riuscite: Stannis e Melisandre io non li ho mai retti, lui è un personaggio che per quanto mi riguarda è interessante quanto Frittella, l'amico paffutone di Arya, lei meglio (e l'occhio vuole la sua parte) però è proprio il contesto che non mi coinvolge; poi si, 'sta cosa di bruciare viva la gente in nome di un fantomatico dio li mette in cima alla lista dei "devono morire male".

L'ottava puntata, col duello-processo per Tyrion tra Oberyn e il Montarozzo paciarotto, mi ha deluso molto, è tutta una trashata enorme e francamente girata anche male a livello di inquadrature in certi punti (Cersei che parla con Clegane che intanto ammazza gente così per hobby, non si può vedere quella scena).

La parte alla barriera e con i bruti è ottima peccato che ci sia sempre in mezzo 'sto dannato GiòSnò e l'inno di Ygritte che sempre accompagnerà tutti noi "You Know Nothing GiònSnou".

Comunque prima puntata succedono cose varie, Joffrey è il solito amabile càzzone, tutto è pronto per il matrimonio, Sansa ce l'ha a morte con tutti i Lannister meno che col marito però ovviamente sfoga tutto l'odio su di lui che tanto Tyrion ha il bersaglio sulla fronte si sa.

Varys si svela definitivamente come uno dei personaggi più positivi e intelligenti della cricca con la frase "Tyrion Lannister è una delle poche persone in vita a poter davvero migliorare questo paese" una frase che in pratica anticipa già il finale della stagione; Olenna Tyrell diventa sempre di più simpatica e càzzuta: nemmeno la metà di quanto lo diventerà dalle puntate 2 e 3, nemmeno la metà...

Poi un giullare alcolizzato utile e interessante quanto il batterista dei Culture Club (riferimento non casuale) da a Sansa (appunto...) una bella collana e via.

E poi c'è la seconda puntata. Straordinaria. Per come è costruita, per come è sceneggiata e recitata, per come è diretta, per come mette in piedi una ragnatela di tensione, attesa, crudeltà e infine catartica esplosione di giustizia (mica tanto mi dice Tyrion dalla regia) nel finale.

Una delle 3 migliori puntate della serie per me, fino ad ora. Perfetta in tutto e per tutto e, ovviamente, con il finale più godurioso possibile




Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Ma sono altre cose che mi hanno fatto adorare questa puntata: gli sguardi d'odio che Joffrey si attira da parte di tutti. I Sigur Ros guest-star d'eccezione trattati uno schifo dall'amabile psicopatico (ma gli è andata bene, lo sappiamo che nelle precedenti tre stagioni al cantante dei Culture Club, cosa lì, Sansa, è andata molto molto peggio), lo spettacolo con i nani, gli sguardi straordinari di Olenna Tyrell che dicono TUTTO, i piccoli gesti di solidarietà reciproca tra Tyrion e Sansa, tipo lui che le tiene la mano mentre viene replicata la morte di Robb, lei che raccoglie gentilmente la coppa per aiutare il marito, che poi a dire il vero anche nelle puntate successive fino a che ha potuto lei ha sempre difeso "l'onore" del marito, si veda dialogo con Baelish sulla nave o dopo con la zia insomma me la aspettavo più ingrata e meno onesta invece dai, c'era anche una sorta di affetto, mi è piaciuta qui come tutti quelli che riconoscono meriti a Tyrion, immagino che il "regalo" della prima notte di nozze comunque l'abbia colpita, anche quello di Ramsey la colpirà, dove non lo dico che sono un signore...

Poi è stato devastante lo scambio di battute tra Joffrey e Tyrion, le umiliazioni che il nipote ha inflitto allo zio, la bellissima interpretazione di Jack Gleeson e Peter Dinklage, ragazzi tensione palpabilissima, pochissime volte questa serie è arrivata a fare le cose così per bene ("Nozze di sangue" docet). E quindi il finalone.

Il che mi porta a dire che:

La devono finire di suonare "Rain of Castamare" ai matrimoni, porta una scalogna immonda.

Grande anche la Headey che urla di prendere anche Sansa. Seee, quella si è bella che imbarcata con Baelish verso il "Nonmipiglipiùstan".

Notare la COMPOSTISSIMA reazione di Sansa alla morte di Joffrey, ottima interpretazione di Sophie Turner.

https://youtu.be/JmcA9LIIXWw

Ok... Càzzo sembra fatto apposta, sembra fatto apposta, soprattutto il finale. Davvero inquietante. Notare il verso dedicato al fratellastro sulla barriera "I'm a man who doesn't know".

E da qui si arriva all'immensa sesta puntata, il processo farsa, Cersei sempre più mèrda, Tywinn sempre più personaggione, Shae ***** disumana che ha fatto girare i còglioni ad elicottero a me figurarsi a Tyrion, Jaimie che fa di tutto per salvare il fratello e comincia seriamente a pensare di sfancùlare invece di incùlare la sorella. E poi lo sfogo. Monologo di Dinklage strepitoso, una rabbia talmente spontanea, credibile, percepibile da far paura. Stende tutti, libera tutto, uno sfogo tremendo e drammatico. "Vedere quel tuo perfido bàstardo morire mi ha dato più soddisfazione di cento pùttane bugiarde" e parte l'ovazione, c'è pure un Karma Chameleon per te da Nido dell'Aquila Tyrion e ovviamente 92 minuti di applausi.

Di contorno, Sansa che ormai ogni volta che appare io mi vedo davanti Boy George e scoppio a ridere si mette a litigare col cugino più piccolo e ritardato a livello gnegnè perché lui le stava dicendo che preferiva i Duran Duran a lei poi subito dopo arriva Baelish e la bacia. Qui il problema "La guardo e vedo Boy George" comincia a diventare insormontabile. E poi lo sapete come finisce no ?

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER E Sansa rimane l'unica scema a non aver ancora capito quanto quest'uomo sia pericoloso che è ancora tutta contenta che lui le ha detto di aver ucciso

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER per vendicare la di lei madre (oltre che per fare un favore a

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER eh eh, vecchio furbacchione).

Evitiamo la parte del processo a Baelish che prende la piega de "L'evoluzione càzzuta di Sansa Stark" a cui fortunatamente non ho mai creduto e che infatti si limita ad un cambio d'abito che, veramente, mancavano due treccine colorate e un cappello a clindro e olè, aiuto. Che poi adesso che è con Baelish ed è più al sicuro, per ora, vedi come le esce fuori la strònzaggine a questa. La grande evoluzione di 'sto càzzo. E sarebbe per questo che nel prossimo "X-Men" al posto di Jean Grey vi troverete Boy George coi poteri telepatici, sappiatelo.

ARYA E IL MASTINO.

Che coppia meravigliosa. Una situazione di passaggio, infatti terminata brutalmente nell'ultima puntata, ma questi due hanno formato una coppia non solo divertentissima ma anche dannatamente càzzuta. Li hanno caratterizzati talmente complici ed affiatati certe volte che alla fine il loro finale ha pure stonato, alla fine Arya ha pure fatto la figura della strònza e qui c'è comunque un errorino nella gestione della loro storyline ma fa niente, loro due mi hanno fatto morire dal ridere. Arya, dopo Iron-Man, è l'unico Stark veramente càzzuto al mondo, quanti ne ha ammazzati ? Se c'è qualcuno che può vendicarsi allora è lei, manco Assassin Creed cavolo. E poi quando le dicono che la zia è morta (e il Mastino non può essere pagato) e lei si mette a ridere come una matta ? Ma due grandi, Arya e il Mastino, tò io lo dico a me Brienne comincia a starmi sulle palle che mi ha distrutto la coppia comica di GOT, erano meglio di Tyrion e Bronn...

Scambi di battute vivaci e divertenti, sono stati una grande coppia, da incorniciare la scena in cui Arya uccide il tizio che in passato minacciò di scoparla a sangue con un bastone. La complicità divertita di un Mastino sempre meno odioso e sempre più simpatico è imperdibile. I Gianni e Pinotto di Westeros. E alla fine Arya si imbarca verso Braavos per diventare un killer professionista olè.

Un po' troppo in stallo Dana Madre dei Pokemon. Mi piace più che nelle prime due stagioni ma rispetto alla terza è tornata un po' in un limbo di noia contornata da personaggi che, Barristan Selmy il mito a parte, vorrei francamente vedere mangiati per colazione dai draghi, tutti eh, Daario, Missandei, Verme Grigio e soprattutto quella palla al piede di Mai Una Jorah che finalmente ha quello che si merita ma tanto lo so, tornerà... Ha dei momenti buoni, le crocifissioni e qualcos'altro però si poteva fare di meglio.

Splendida la parte della barriera, la situazione di quei poveracci ti fa di nuovo sentire chiaramente la tensione, un peccato che ci sia in mezzo Giovanni Neve che poi il problema non è tanto lui, è l'attore che cavolo...

Splendido l'assalto dei guardiani della notte ai ribelli, col Metalupo di Gion (cacchio quanto è bello quell'animale) che sbrana quel babbeo di stupratore, l'incrocio con la storyline di Bran e compagnia eccetera. Peccato per la nona puntata, a mio avviso è stata un po' diretta di mèrda, ci sono tante cose poco riuscite, la puntata nel complesso funziona ma varie cose non mi hanno convinto, la Battaglia delle Acque Nere era girata e strutturata molto meglio, nella tensione, negli effetti scenici, nella regia. Da notare GionSno che ammazza con una martellata Crapapelata bruta dopo che questi gli aveva sbattuto la faccia contro un'incudine. Ma si sa GionSnò non sa niente quindi non sa nemmeno di essersi fatto male e tuttapposto.

Poi EPIC MOMENT.




Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

TU-NON-SAI-NIENTE-GION-SNO. Giovanni Neve della mia nerchia.

Eppure tutti i guardiani sono ben felici di seguire un tizio che non sa nulla di nulla MAI.

L'arrivo dell'esercito di Stannis mi ha fatto meno effetto di una canzone qualunque di Sansa negli anni '80.

Come detto ho trovato un po' deludente l'ottava puntata, soprattutto il duellone splatter finale tra Oberyn (poro cristo era anche simpatico dai) e quel babbeo della Montagna che adesso tornerà su in versione zombie. Belli i dialoghi tra Tyrion e Jaimie o Tyrion e Bronn o Cersei e Tywinn mentre i Tyrell sono un po' spariti dai radar dopo la grande rivelazione di nonna Olenna Ti Scotenna alla nipote Margherita, altri 92 minuti di applausi.

A me la storia di Bran ha sempre interessato, la parte in cui vengono catturati dai ribelli ex-guardiani è buona e quando lui controlla il mitico Hodor o il suo lupetto ne escono sempre fuori belle scene (Hodor spezza il collo a Locke) però nell'ultima puntata hanno cannato, quando arrivano all'albero dal vecchio infilato nelle radici che cita a Bran canzoni dei Pink Floyd peggiori ("Learning to Fly"). Voglio dire, lì non è più ne Fantasy ne Horror lì è Trash puro, tra gli scheletroni stra-tamarri degnissimi di un Peter Jackson vecchio stampo e la bambina inquietante che lancia palle di fuoco non so cosa mi abbia depresso di più, almeno è morto il ragazzino scassamìnchia.

Straordinaria la parte a Forte Terrore con Theon-Reek ormai totalmente assoggettato a quel gran mattacchione burlone di Ramsey (la faccia che fa quando il padre gli presenta la sua matrigna, la figlia un po' in sovrappeso di Frey, dio stavo morendo dal ridere) e devo dire che i due attori sono molto bravi. Ora, l'attore che interpreta Ramsey dicevo è bravo però càzzo ha questa espressione e questo ghigno meraviglioso, impagabile e questa faccia che mi risulta proprio simpatica, è uno psicosadico credibile ma proprio non riesce ne a risultarmi odioso ne ad inquietarmi, ha la faccia simpatica da burlone càzzone, per dire a me Theon sta molto più sulle palle, mo piglia e porta a casa bello. Comunque belle tutte le loro parti, bravi loro (anche quando Reek si "finge" Theon, ottima scena).

E infine l'ultima puntata, e qui mi devo focalizzare su Jamie



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER l'abbraccio tra lui e Tyrion è una roba bellissima per me che i libri non li ho letti e francamente me ne sbatto anche di leggermeli che l'ultima cosa che mi interessa è leggermi una saga fantasy, no grazzzie.

E LA scena. Tyrion è tipo così

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

La scena con Shae... E poi, con un Tyrion distrutto e al limite, l'ultimo scontro con Tywin, in un cesso. La frase sbagliata, l'ultima, del vecchio leone, e due frecce per porre fine alla vita di un grandissimo personaggio e immenso pezzo di mèrda. Un personaggio di grande caratura che mi mancherà ma finché c'è Tyrion va bene tutto. Bravo Charles Dance ma ancora una volta è Dinklage che risulta una spanna più convincente degli altri, scena fortissima. "Non posso tornare la, c'è lei..." "Hai paura di una pùttana mort..." "Tclac" Lo scatto dell'ultima freccia mi ha persino fatto sussultare. Grandissima scena, straordinario finale. Non c'è altro da dire, per due personaggi così, solo ammirare. Capolavoro di finale. E la fuga spalleggiata da un alleato che si conferma particolarmente fedele a Tyrion come Varys che alla fine intuisce la mala parata che parte insieme a lui.

Che poi il finale vero è con Arya che va a Braavos ciao bimba càzzuta ripassati la lista della spesa però sbrigati che Gioffrì te l'hanno già soffiato. Sbrighete.

Una stagione con qualche cosa poco riuscita ma che vive di momenti e puntate eccezionali, due momenti straordinari di Tyrion, il monologo della sesta puntata e lo straordinario finale in cui

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER e una seconda puntata praticamente perfetta.

Tyrion, Varys, Cersei, Olenna e Baelish i personaggi, per un motivo o per l'altro, migliori.

Momento top: una chicca, Cersei che sfancùla Pycelle nell'ultima puntata, vacca boia che momento meraviglioso. Anche Jaimie che si tromba Cersei quasi sopra a si avete capito niente spoiler non è male come momentino... Sanissimi di mente eh ? O la faccia di Tywin quando Cersei gli dice tutto, intendo "quel tutto lì".

E in conclusione: GIOVANNI NEVE MAST DAI che tanto non sa niente non sa Giovanni Neve, non sa mai niente.

5 risposte al commento
Ultima risposta 09/10/2015 17.51.51
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento DjAlan78  @  31/08/2015 15:46:34
   8 / 10
Si mantiene su standard elevati.

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  15/06/2015 17:09:46
   9 / 10
Cura del dettaglio, soprattutto scenico.
Ricostruzione di un immaginario finora inconsiderato dalla tv americana (la storia moderna e antica), di solito focalizzata sulla rappresentazione realistica della società contemporanea.
Solidità ed enormità del tema trattato (peraltro con modi e generi del tutto non adusi a tale trattazione).

Il voto negativo è dovuto alla sconcertante ed evidente superiorità della quinta stagione.

4 risposte al commento
Ultima risposta 22/06/2015 11.36.54
Visualizza / Rispondi al commento
marcogiannelli  @  11/06/2015 00:00:45
   9 / 10
incredibili almno le ultime 3 puntate con una serie di eventi presi e sviscerati e alcuni giri di boa..peccato per delle parti un pò lente, ma davvero bene!

Rollo Tommasi  @  28/04/2015 17:10:50
   9 / 10
Mantiene intatto il fascino delle precedenti Stagioni

1 risposta al commento
Ultima risposta 28/04/2015 17.52.14
Visualizza / Rispondi al commento
7219415  @  22/03/2015 16:20:42
   9 / 10
Eccezionale come le prime 3 serie!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  21/03/2015 17:24:16
   9 / 10
Premessa: ho sempre considerato le cronache del ghiaccio e del fuoco un finto fantasy.
La componente fantasy è sempre stato un pretesto per raccontare una soap opera medievale condita da intrighi, alleanze, tradimenti, intrecci complessi.
Infatti i romanzi, trasposti come serie televisiva, funzionano alla grandissima, avvalorando ancora di più la mia tesi iniziale.
Seconda premessa: già dalla terza stagione c'erano state parecchie differenze rispetto ai romanzi, e questo lasciava presagire un percorso autonomo con il passare delle puntate.
La quarta stagione differisce abbastanza rispetto al libro, nonostante trasponga le scene "importanti" in maniera sublime, spesso perfino migliorandole rispetto alla controparte letteraria.
Nella mia valutazione non voglio assolutamente comprendere il grado di fedeltà rispetto all'opera, sennò il voto inevitabilmente calerebbe.
Questa stagione riparte dopo un evento catastrofico che i fan della serie sicuramente ricorderanno: la casata di cui sto parlando è stata massacrata, e i pochi superstiti hanno sulle spalle la gravosa responsabilità di sopravvivere, e di restituire con gli interessi il dolore a cui sono stati sottoposti.
Peter Dinklage nei panni di Tyrion Lannister ruba la scena ad ogni altro personaggio, e diventa protagonista attivo dei momenti più alti dell'intera stagione.
L'attore è obbiettivamente in stato di grazia, anche se c'è da dire che la sceneggiatura e i dialoghi lo supportano moltissimo (spesso trascurando altri personaggi).
Impressionante anche Charles Dance nei panni di Twynn Lannister: riesce a fare suo un personaggio che è lontani anni luce dal suo fisico e dal suo volto.
L'esordio sullo schermo televisivo di Pedro Pàscal è folgorante, regalando allo spettatore un lussurioso e carismatico Oberyn Martell, la scheggia impazzita nella quarta stagione (che muoverà moltissime trame, anche nelle stagioni successive).
La performance attoriale ovviamente la si vede con le voci originali, senza dimenticare il lavoro certosino nel cambiare gli accenti ai personaggi a seconda della loro provenienza.
Se non si è amanti della lingua originale, non ci son problemi: il doppiaggio è di altissimo livello, e spesso l'ho perfino preferito alla lingua originale.
L'intreccio narrativo rimane serrato e perfettamente orchestrato, lasciando quasi nulla al caso e riuscendo a a migliorare alcuni problemi di dispersività che l'opera di Martin lasciava trapelare in alcuni tratti.
La coralità della storia impedisce allo spettatore di capire chi realmente possa trionfare alla fine, nonostante le numerose ipotesi e le varie elucubrazioni che circondano la saga.
Da segnalare la conclusione dell'ottava puntata (seppur avessi ampiamente previsto il tutto), e l'intera nona puntata che si incentra sulla battaglia alla barriera, riuscendo a dare un respiro più ampio ed epico ad una saga che tende a preferire il dialogo e i ritmi lenti rispetto alla frenesia delle scene d'azione.
Mezzo punto lo tolgo per una decima puntata assolutamente pessima, che purtroppo contraddice violentemente un paio di trame del libro, omettendo in maniera vergognosa una figura che avrebbe un impatto devastante sull'intera saga.
Avevo detto che non avrei guardato la fedeltà ai libri, ma o quello che avviene nell'ultima puntata è oggettivamente una libertà di sceneggiatura troppo dannosa che, a mio parere, si ripercuoterà anche sulla quinta stagione.
Comunque, tolto questo grosso difetto, la stagione merita assolutamente la visione.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

7 risposte al commento
Ultima risposta 10/06/2015 23.59.21
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghieraantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammerun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1005183 commenti su 43599 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net