il trono di spade - stagione 1 regia di Alan Taylor, Alex Graves, Daniel Minahan, Alik Sakharov, Timothy Van Patten, Neil Marshall, David Benioff, altri USA 2011
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Serie TVil trono di spade - stagione 1 (2011)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IL TRONO DI SPADE - STAGIONE 1

Titolo Originale: GAME OF THRONES - SEASON 1

RegiaAlan Taylor, Alex Graves, Daniel Minahan, Alik Sakharov, Timothy Van Patten, Neil Marshall, David Benioff, altri

InterpretiPeter Dinklage, Lena Headey, Maisie Williams, Emilia Clarke, Michelle Fairley, Kit Harington, Sophie Turner, Jack Gleeson, Nikolaj Coster-Waldau, Charles Dance, Isaac Hempstead Wright, Richard Madden, Sean Bean, Jason Momoa

Durata: h 1.00
NazionalitàUSA 2011
Generefantastico
Stagioni: 8
Tratto dal libro "A Game of Thrones" di George R. R. Martin
Prima TV nell'Aprile 2011

•  Altri film di Alan Taylor
•  Altri film di Alex Graves
•  Altri film di Daniel Minahan
•  Altri film di Alik Sakharov
•  Altri film di Timothy Van Patten
•  Altri film di Neil Marshall
•  Altri film di David Benioff

Trama del film Il trono di spade - stagione 1

Eddard Stark, lord di Grande Inverno, viene incaricato dal suo re e amico Robert Baratheon di recarsi ad Approdo del Re per ricoprire la carica di Primo Cavaliere del Re. La guerra fra i Sette Regni Ŕ per˛ alle porte, a causa degli intrighi e delle mire al trono dei membri della nobile Casa Lannister. Jon Snow, figlio illegittimo di Eddard Stark, si arruola invece nei Guardiani della notte e si reca sulla Barriera, enorme muro di ghiaccio che separa il mondo degli uomini dalle ostili terre del Nord, da cui sta arrivando una minaccia terribile. Nel frattempo Daenerys Targaryen e il suo crudele fratello Viserys, ultimi superstiti della nobile Casa Targaryen regnante prima della rivolta dei Baratheon, cercano di ricostruire l'antico potere nelle selvagge terre al di lÓ del mare.

Film collegati a IL TRONO DI SPADE - STAGIONE 1

 •  IL TRONO DI SPADE - STAGIONE 2, 2012
 •  IL TRONO DI SPADE - STAGIONE 3, 2013
 •  IL TRONO DI SPADE - STAGIONE 4, 2014
 •  IL TRONO DI SPADE - STAGIONE 5, 2015
 •  IL TRONO DI SPADE - STAGIONE 6, 2016
 •  IL TRONO DI SPADE - STAGIONE 7, 2017
 •  IL TRONO DI SPADE - STAGIONE 8, 2019

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,36 / 10 (37 voti)8,36Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il trono di spade - stagione 1, 37 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  06/08/2019 18:51:48
   9½ / 10
SPOILER PRESENTI

Per quanto riguarda la risonanza mediatica che ha avuto, "Il Trono di Spade" è stato senza dubbio l'evento televisivo dell'ultimo decennio, il telefilm che più di ogni altro ha macinato ascolti su ascolti diventando un vero e proprio fenomeno di massa. Non che sia veramente il miglior telefilm in circolazione (specialmente se valutato nel complesso e non nelle singole stagioni) ma un tale seguito di fan non si era mai visto, per non parlare dell'infinità di cervellotiche e morbose teorie che gi spettatori montavano ad ogni piccolo particolare che potesse alimentare queste elucubrazioni, fantasie mentali (andate per lo più disattese) simbolo di quanto "Il Trono di Spade", a ragione o a torto, sia stato una vera e propria tempesta nella cultura pop moderna.

Un successo per quanto mi riguarda meritato, perchè nelle prime quattro stagioni (ovvero prima del declino narrativo) credo fossimo davvero di fronte ad uno show che rasentava la perfezione. Una serie famosa ai più per le frequenti scene di violenza/morte e sesso è in realtà una vera e propria rappresentazione dell'essere umano: forse per la prima volta un'opera appartenente al genere fantasy viene mostrata con personaggi in generale positivi o negativi ma senza nessun "buono" o "cattivo", tutti possono diventare buoni o cattivi a seconda dell'occasione, della situazione o della convenienza. Inoltre non importa se sei "buono" o "cattivo", se sbagli paghi (spesso con la morte); non c'è un angelo protettore dei buoni come siamo stati abituati a vedere nella maggior parte dei film/telefilm (specie se fantasy, genere che più di ogni altro divide il mondo in bianco e nero), tutti possono morire quando meno te lo aspetti e lo spettatore (quello che non aveva già letto i libri) se ne rende veramente conto nell'episodio "Baelor", il migliore della stagione, con la morte di Ned Stark, un trapasso che fino all'ultimo sembra non possa avvenire (fino a quel momento il personaggio di Sean Bean era apparso come il protagonista più rilevante, nonchè come l'essere umano più nobile d'animo di tutti) ma che giunge inesorabile. Devo ammettere sia stato un momento sconvolgente per il sottoscritto. Proprio l'imprevedibilità della morte, una costante spada di Damocle su tutti i personaggi, principali o secondari, è stata uno dei punti di forza della serie; la mancanza di remore nel far fuori anche personaggi primari e amati dal pubblico perchè così doveva essere secondo logica, anche a costo di scontentare i fan mainstream poi rabboniti con qualche scena di nudo a volte funzionale alla trama e a volte messa lì solo per motivi di audience.
Da parte mia sono stato felice di poter assistere a questo show perchè il genere è in assoluto tra quelli che preferisco: un fantasy dark dove lo stesso elemento fantasy è dosato con molto cura e non esagerando, senza propinarci una profusione di maghi o folletti, dove i malvagi sono soprattutto gli uomini. In circolazione non ci sono molte opere valide appartenenti a questo sottogenere (mi viene in mente solamente il meraviglioso manga "Berserk").

Questa prima stagione è rappresentativa di tutto ciò che di buono si è visto ne "Il Trono di Spade". A partire dai personaggi: non un solo protagonista ma tante figure primarie, alcune anche veramente odiose (tipo Joeffrey, interpretato da un giovane e bravissimo Jack Gleeson), tutte affascinanti e ben raffigurate nel loro carattere, nei loro pregi e nei loro difetti. Aperta parentesi, il mio personaggio preferito per l'intera serie è stata Daenerys Targaryen. Poi, come detto, tanta violenza e tante morti. Cura dei dettagli sia per quel che riguarda scenografie e costumi ma anche e soprattutto a livello di sceneggiatura, scritta perfettamente e lasciando praticamente tutto lo spazio ai personaggi ed agli intrighi più che all'azione. A questo va aggiunto un po' di fantasy che in questa prima stagione è rappresentato solamente dalla nascita dei draghi, dalle visioni di Bran e dall'incombente minaccia degli Estranei. Ciliegina sulla torta qualche tetta e qualche scena di sesso per accalappiare ancor di più il pubblico, che comunque non stonano in quanto mai troppo invasive.

In questa prima stagione, per quanto mi riguarda, il filone più brillante è quello ambientato a Essos, con Daenerys e i dothraki, mentre per quanto riguarda Westeros i momenti migliori sono quelli a Nido dell'Aquila e gli avvenimenti immediatamente precedenti e quelli successivi alla morte di Re Robert Baratheon, culminanti con il già citato e bellissimo episodio "Baelor".

VincVega  @  22/04/2019 18:05:09
   9 / 10
Prima spettacolare stagione, che nonostante ci sia una certa difficoltà iniziale a collegare nomi, casate e aneddoti associati al mondo di Westeros, piano piano appassiona e coinvolge, anche grazie ad una messa in scena notevole. Personalmente ho iniziato a vedere "Game Of Thrones" nel lontano 2011, quasi solamente perchè il nome HBO è garanzia di qualità ed anche questa volta l'emittente statunitense non si è smentita. Come precedentemente detto la messa in scena è notevole, di grande qualità, nonostante il budget sia buono ma non imponente (60 milioni di dollari, non moltissimi), contando che la battaglia con protagonista Tyrion Lannister non è stata girata (eliminandola con un intelligente stratagemma). Diciamo poi che "Game of Thrones" è un fantasy atipico, decisamente truculento, con intrighi di potere e quasi un mistery nella parte centrale, con Ned Stark protagonista di una ricerca della verità che gli costerà parecchio. Il cast è decisamente vasto ed azzeccato, impossibile nominarli tutti i grandi attori presenti. Giudizio elevato anche perchè mi è venuta voglia di rivedere la stagione e di leggere il libro da cui è tratta la serie.

ragefast  @  06/02/2019 22:47:03
   8½ / 10
Dopo qualche esitazione di troppo dovuta ad una scarsa predilezione verso le serie tv e alla costanza e al tempo necessari per questo tipo di prodotti, ho deciso di intraprendere questo viaggio ne "Il trono di spade" spinto dalle innumerevoli opinioni e passaparola positivi. Sono bastate una manciata di puntate per confermare quanto di buono si sente su GoT e suscitare una grande curiosità sull'evoluzione della storia, fatta da molteplici disavventure e personaggi. La prima serie è ben costruita e progressivamente introduce ad un mondo fatto di tradimenti, giochi di potere, personaggi disposti a tutto pur di raggiungere i loro obiettivi. Pochi momenti morti, tanti eventi importanti, tra cui ovviamente…


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Un ottimo inizio che apre le porte a guerre e ad una convergenza delle varie storyline parallele.

BenRichard  @  07/03/2018 01:01:17
   8 / 10
Non ho mai letto le "Cronache del ghiaccio e del fuoco" di George R. R. Martin, quindi non posso fare nessun tipo di paragone.
Serie tv di altissimi livelli, sembra strano chiamarla semplicemente serie tv, la distanza che divide questa serie dai prodotti cinematografici è veramente minima.
Scenografie mozzafiato, musiche epiche, ottimi costumi, personaggi ben caratterizzati, uno dei maggiori punti di forza sono di sicuro i dialoghi.
A parte alcuni attori che non sono così tanto memorabili (Kit Harington, Emilia Clarke, Isaac Hempstead-Wright), anche il cast è decisamente di un livello molto alto.
La prima stagione de "Il trono di spade" è molto presentativa ma si lascia fin da subito apprezzare e sorprendere per tutte le qualità che ha. Nonostante possa capire quelli che si lamentano della sua eccessiva lentezza, ma è una lentezza ben studiata che però non tutti magari sono in grado di apprezzare, ci può stare..in effetti questa prima stagione procede molto a rilento, credo che sia la stagione più lenta di tutte ma non per questo meno bella (anch'io sono a pari con la settima, ci sto dedicando un bel rewatch che se lo merita). Di certo non aiutano neanche tutti i nomi da dover ricordare e soprattutto per chi lo dovesse guardare per la prima volta senza conoscere nemmeno il libro ci si potrebbe sentire un tantino frustrati ma soprattutto smarriti..ma niente paura, è solo questione di tempo, piano piano ci si prende l'abitudine e non sarà difficile seguire e comprendere tutti i dialoghi, gli intrighi politici e gli avvenimenti che accadono durante il corso della storia...e poi è tutto un crescendo di colpi di scena sbalorditivi che difficilmente ci si dimenticherà.
Impossibile dare di meno perchè è da qui che comincia tutto, non dò di più perchè i voti più alti li riservo per alcune stagioni seguenti a questo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  12/12/2017 22:31:28
   6½ / 10
La penso esattamente come emans, che ha usato le precise parole che volevo dire.
Se ci fosse stata una sceneggiatura più coinvolgente il voto si sarebbe alzato anche fino all'8 o 9, perché le premesse ci sono tutte: ottima recitazione, grandiosa messinscena tra cui gran lavoro sulla scenografia ed effetti speciali... una serie che ha la stessa qualità di un blockbuster.
Quello che rimane a fine stagione non è una gran voglia di continuare, sinceramente. Rimane però senz'altro la stima verso questi produttori, che hanno voluto iniziare un serial con la voglia di osare e uscire dagli schemi il più possibile.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  18/09/2017 11:04:05
   7 / 10
Prima stagione di una serie acclamatissima da pubblico e critica e che presto terminera' con l'ottava stagione. Ho cominciato a recuperare tutti gli episodi proprio con questa promessa...e cioe' che la serie si chiude.
Dal punto di vista tecnico è stato fatto una grandissimo lavoro, dai costumi alla scenografia passando dalla scelta del cast che mi sembra molto azzeccato. A parte la Clarke che come recitazione latita ma lei tanto ha altro da mostrare...

Una prima stagione appassionante che si lascia seguire episodio dopo episodio con trepidazione. Il primo e gli ultimi due episodi in particolare sono strepitosi, intrisi di violenza.
Violenza e sesso sono presenti in quasi tutti gli episodi ma se nel caso della "violenza" questa appare necessaria da mostrare con tanto realismo, nel caso del "sesso" spesso si evade dal contesto e serve solo per accontentare il malizioso spettatore.
Altra lancia a sfavore per quanto mi riguarda sta in alcuni punti della sceneggiatura che con troppi nomi difficili da ricordare mette un po' di confusione. E poi diciamolo, la scintilla che da il via alla guerra è la caduta del figlio del re dalla torre...ma il modo in cui si arriva alla verita' è troppo intuitivo, senza prova alcuna. Sarebbe stato meglio che fosse stato lo stesso ragazzino ad additare i colpevoli.

In ogni caso ci troviamo di fronte ad un'ottima serie realizzata con molta cura e che sono sicuro continuera' a sorprendermi anche con le successive stagioni.

markos  @  27/07/2017 13:36:37
   9 / 10
Ed ecco che incomincia il viaggio con tutti i protagonisti del "Il trono di spade".
Letto il primo libro e vista la 1° stagione della serie tv. Fedelissima al libro. Buona visione a tutti.

Goldust  @  30/06/2017 18:27:52
   8½ / 10
All'inizio ci sono tanti personaggi, nomi e volti da metabolizzare e ricordare, poi la serie prende piede in modo inarrestabile, mescolando azione, congiure, misteri, amori e tradimenti. Da sottolineare la magnifica ricostruzione storica e l'intelligente costruzione di ogni singolo episodio, sempre culminante con un colpo di scena o un'importante rivelazione. Cosa rara, quasi tutti i protagonisti - anche quelli secondari - hanno alle spalle buone caratterizzazioni; lo scaltro mezzo uomo Tyrion Lannister però li batte tutti.

alex94  @  21/06/2017 15:06:14
   8½ / 10
Di solito il fantasy è un genere che non fa per me,esclusi rarissimi casi mi annoia assai,così mi ero avvicinato al Trono di spade con molto scetticismo,e invece mi ha coinvolto in modo veramente inaspettato fin dal primo episodio (l'inizio è una vera e propria bomba).
Allora tanto per cominciare è un fantasy molto atipico,poche battaglie epiche (almeno in questa prima stagione) e tanti,tanti intrighi,enigmi e doppigiochi per raggiungere il potere,per potersi sedere sul trono.
Siamo insomma davanti ad una sorta di medioevo alternativo parecchio realistico nella sua crudeltà e violenza.....
Si spinge insolitamente (per essere una serie tv) anche il pedale dell'erotismo...... cosa che sinceramente male non fa.
Logicamente una certa importanza la rivestono i personaggi tutti piuttosto interessanti e (a parte quello interpretato da Sean Bean,piuttosto classico,ma tanto essendo interpretato da Sean Bean....) particolari,tutti con le loro ombre e con i loro lati oscuri.
Tecnicamente è ben realizzato, scenografie,fotografia ed effetti speciali sono d'altissimo livello, un po meno la recitazione,convincenti alcuni attori meno espressivi altri.
Una grande prima stagione,intrattenimento d'altissima qualità.

2 risposte al commento
Ultima risposta 02/07/2017 18.45.33
Visualizza / Rispondi al commento
CyberDave  @  20/06/2017 11:39:12
   8½ / 10
Deciso ora di avvicinarmi a questa serie cult, facendo accumulare diverse serie per avere un discreto margine, devo dire che è davvero ottima come mi aspettavo. Storia intricata ma non difficile da seguire, tanti tradimenti, segreti, enigmi fanno risultare ogni puntata super interessante e da vedere in modo continuativo. Credo non ci metterò molto a mettermi in pari con le 6 stagioni.
Ottimo anche il contesto ricreato, ambientazione, vestiti, doppiaggio, siamo di fronte ad una serie davvero fantastica, da non perdere.

gherardo81  @  07/06/2016 13:30:32
   10 / 10
Il trono di Spade meriterebbe un 10 e lode. Per gli amanti del genere, è La Mecca.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  14/01/2016 18:30:50
   7½ / 10
Gran bella serie tv fantasy che ti prende puntata dopo puntata. Personaggi azzeccati, attori perfettamente nella parte, ottime sceneggiatura e regia, ricco di colpi di scena, la maggior parte del tutto inattesi e "crudeli", anche la componente femminile ha un suo perché. Metto lo stesso voto per tutte le serie tranne la 5 (nel momento in cui scrivo questo commento siamo arrivati lì).
Il libro l'ho iniziato (le differenze ci sono, mi dicono soprattutto con la seconda serie) anche se la lettura va a rilento...meglio guardarsi la serie tv!

hghgg  @  05/09/2015 13:12:03
   7½ / 10
Avevo provato ad iniziarla tempo fa e mi aveva annoiato moltissimo fin da subito, fortunatamente ho deciso di ritentare ed è andata decisamente meglio; questa volta gli sviluppi narrativi e gli avvenimenti mi hanno coinvolto molto di più e non ci ho messo molto a terminare la visione di questa prima stagione.

Sia chiaro che per me siamo lontani da un prodotto definibile come "Capolavoro" anche soltanto nell'ambito delle serie televisive, non per difetti macroscopici particolari del prodotto ma per meri gusti personali, non è un genere che mi fa girare la testa, poi vabè c'è anche qualche attore cane di troppo.

Bisogna ammettere che chiunque digerisca poco il Fantasy potrebbe tranquillamente apprezzare "Game of Thrones" visto lo sviluppo e l'evoluzione che questa serie ha portato al genere: "Game of Thrones" è il Fantasy che diventa adulto, maturo. E questo è l'aspetto che mi è piaciuto di più della serie.
Non ci sono dubbi sul fatto che si tratti di un Fantasy (Lupi giganti, draghi, streghe, non-morti, strane e antiche creature) ma distrugge molti dei punti fissi del genere.

Viene cancellata la semplice dicotomia bene-male onnipresente nelle più classiche opere fantasy. Qui tutti i personaggi sono ambigui, nessuno è perfettamente pulito, tutti sono caratterizzati in modo da porli all'esatta metà della linea di demarcazione tra bene e male, onestà e malvagità. Be oddio, non proprio tutti, qualche cattivo-ivo c'è anche qui ma va bene così.

Questa evoluzione ottima dei personaggi trova il suo Zenith nel personaggio di Tyrion Lannister, il nano. Ma non un nano-fantasy tipo Gimli no, un nano-Nano. Che è anche il personaggio meglio caratterizzato di tutta la serie, semplicemente perfetto (almeno in questa prima stagione poi boh), vero, vibrante, umano, in tutte le sue sfaccettature. E probabilmente alla fine è anche quello, almeno in alcune occasioni, che rappresenta con più sincerità la parte del Bene (un po'come l'adorabile nipote con la parte del Male) pur nella sua verosimilissima e umanissima sfaccettata ambiguità.

E poi è anche il personaggio meglio interpretato (eccezionale Dinklage),più divertente e carismatico. Numero uno c'è poco da fare.

Eddard Stark, discretamente interpretato da Sean Bean che in certi ruoli è sempre una garanzia, è invece il personaggio più classicamente fantasy della serie e infatti non è tra quelli che ho trovato più interessanti. Ma nessun problema perché



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Bisogna un po' destreggiarsi tra le varie casate, i nomi, gli inciuci, gli incesti, gli intrecci, ho trovato personalmente ottima la caratterizzazione di alcuni personaggi secondari come lo Zio Fester senza palle (non nel senso che è poco coraggioso) o l'ambiguissimo Petyr "Ditocorto" Baelish che rimangono certamente impressi.

Moolto meno interessante la risma di figli di Stark di cui salvo solo Bimba càzzuta e, incredibile a dirsi, il bambino. Che si come attore è un po' il classico bambino cane che va tanto di moda nelle serie tivì odierne però come personaggio fin dalla seconda puntata subisce un'evoluzione coraggiosissima e davvero molto interessante, un'ottima idea per sfruttare un personaggio come questo in modo nuovo e originale, bella mossa

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER, in questo modo il personaggio è stato reso interessante (nelle poche volte in cui c'è alla fine) per il resto delle puntate e, spero, anche nelle successive stagioni.

Mamma Stark mi è piuttosto indifferente anche se certamente è un personaggio ben caratterizzato, anche qui. Inquietantissimi invece sua sorella e soprattutto suo nipote, quelli del Picco dell'Aquila o come si chiama.

Non si possono assolutamente sopportare la figlia grande e il figlio bastardo, tale Giovanni Neve, quello che decide tutto convinto di entrare a far parte dei Guardiani della Notte prendendoci una fregatura allucinante visto che ora non potrà fare più nulla in tutta la sua vita.

La figlia grande di Stark invece si è tirata addosso tutte le sfìghe di questo Universo quando per 6-7 puntate non ha fatto che ripetere "Oh ma quanto è bello o ma quanto è dolce il principe coso". Primo, ma sei sicura di vederci bene ? Secondo, dopo 'sta rottura di maroni sul principe incesto vedi di non càgare il càzzo adesso che lo strònzo (e che fosse strònzo si era capito guardandolo in faccia la prima volta, la versione medioevale più scema di Draco Malfoy) ti

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Personaggi insopportabile. Sopportabile il primogenito.

Poi ci stanno i Lannister, i cattivoni (ma non più di altri)

I fratelli, la bionda di ghiaccio (solo perché l'attrice non riuscirebbe a variare espressione nemmeno sotto tortura) e il fratello che si sente molto fìgo, due personaggi che fanno più danni di un'orda di cavallette eppure non è che mi abbiano particolarmente conquistato. Lei è pure moglie del Re ma appunto Draco Malfoy in realtà vabè lo vedete da soli.

Il padre, ricchissimo. Però si vede una volta sola mentre delira discorsi tirannici e scuoia un cervo vabè.

L'altro Lannister è Tyrion e di lui ho già detto.

E poi appunto c'è Malfoy jr. Un mio appunto, ora che Tyrion è diventato primo cavaliere del re (

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER) mi sa che per l'amabile bimbo saranno calci in cùlo e pedalare, ma di brutto visto il personaggio e il carattere di Tyrion (come detto, decisamente il più umano) e visto che già in questa prima stagione c'è una scena in cui il mitico nano piglia a schiaffi il nipote in modalità "Terence Hill-Trinità".

Un'altra che non si può vedere è Emilia Clark che è cane a recitare e secondo me ha pure uno dei pochi personaggi brutti, almeno al momento. Tutta la sua storyline è noiosissima a mio avviso, tra il fratello che è un indicibile babbeo, il suo matrimonio con Sandokan, e nemmeno la scena della pira con la nascita dei draghi ha sortito su di me un qualche effetto. Grossi sbadigli.

Scena cult: Sandokan che sbrocca e per amore della sua bella decide di andare in guerra e riconquistare per lei il Trono di Spade. Puntata dopo morto per vari motivi che non sto qui a dire. Mazza oh non ci sono più i Sandokan di una volta.

Tra i personaggi di contorno più riusciti, l'amico mercenario di Tyrion e il maestro di spada della bambina càzzuta Stark.

Eccellente cura dei costumi e molto buona la fotografia, certamente un punto a favore.

Altro punto a favore, a proposito di "Fantasy maturo", la quasi totale assenza di epiche e interminabili battaglie. C'è la guerra ma si punta sempre di più su dei discreti dialoghi e l'approfondimento dei personaggi.

Nel complesso una bella prima stagione di quella che promette essere una bella serie, senza gridare eccessivamente al capolavoro, cosa che personalmente visti i miei gusti mi guardo bene dal fare.

Bella, comunque, promette bene.

Ps: ma quanto è stato bello il prologo ? Il bellissimo prologo con i non-morti, quella inquietante ed eccellente sequenza con la bambina non-morta e gli altri, una scena straordinaria. Ecco, ho aspettato tutto il tempo un'altra scena così e tutto quello che ho ricevuto è quella scena del cavolo con uno zombie e Giovanni Neve. Ah, che bello il prologo...

8 risposte al commento
Ultima risposta 07/09/2015 19.16.39
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento DjAlan78  @  31/08/2015 15:39:47
   7½ / 10
Buona, ma non eccelsa.

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  15/06/2015 17:09:02
   9 / 10
Cura del dettaglio, soprattutto scenico.
Ricostruzione di un immaginario finora inconsiderato dalla tv americana (la storia moderna e antica), di solito focalizzata sulla rappresentazione realistica della società contemporanea.
Solidità ed enormità del tema trattato (peraltro con modi e generi del tutto non adusi a tale trattazione).

Il voto negativo è dovuto alla sconcertante ed evidente superiorità della quinta stagione.

marcogiannelli  @  30/05/2015 13:05:46
   8 / 10
prima stagione che è solo introduttiva e presenta bene i personaggi, ma che butta nel calderone tante cose e ne chiarisce poche..ottimo il cast, sceneggiatura, ambientazione, vestiti...vediamo ora che si cadrà nel fantasy

Gruppo COLLABORATORI julian  @  18/01/2015 06:01:42
   8 / 10
La stagione d'apertura di Game of Thrones non è effettivamente esaltante chissà a quali livelli; è stata l'impressione avuta dopo averla vista la prima volta, conscio del rispetto di cui godeva la serie, ed è confermata ad una seconda visione, stavolta consapevole del suo sviluppo.
L'approfondimento dei protagonisti si ferma alla superficie e in questi primi dieci episodi non si intuiscono nemmeno le potenzialità di alcuni di essi.
L'azione, inizialmente concentrata su due fronti (Grande Inverno e l'est), si comincia pian piano a frammentare in cinque tronconi principali (la vita monastica di Jon Snow, le visioni di Bran, la guerra di Rob, le vicende dei Lannister ad Approdo del Re e la Targaryen appresso ai buzzurri dei cavalli), frammentazione che nelle successive stagioni diverrà forse eccessiva anche per una serie corale come questa.
Comunque ho letto di gente che ha abbandonato la visione ai primi episodi, complice la poca chiarezza generata dalla moltitudine di nomi, casate, luoghi e situazioni: vero, ma sta anche allo spettatore fare lo sforzo di comprendere una vicenda che, fortunatamente, un minimo di complessità ce l'ha, sennò staremmo a parlare di una fiaba per bambini. Basti sapere che le successive stagioni, almeno per quelle uscite finora, ripagheranno lo sforzo.
Come definirla ? Una serie fantasy/medioevale più concentrata su vizi e intrighi umani che sulla solennità dell'epica, come invece è LOTR: poche gesta valorose e quasi tutte incarnate da un unico personaggio, Eddard, che

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER Di mezzo qualche elemento fantasy/magico spezza l'impostazione "umana" e offre nuovi spunti allo sviluppo, qualcuno meno credibile di altri.
Per dare un giudizio più sulle storie dico che fin da subito si fanno notare le vicende di Tyrion e le congiure di corte, molto bella l'ambientazione della barriera e un pò sfig.ata l'adunata di guerra di Rob, mentre il viaggio di Daenerys con stallieri al seguito ammoscia letteralmente le palle. Ripeto però, siamo solo all'inizio e tutto è destinato a cambiare.
Voto basso anche perchè sono riusciti a evitare, con ammirevole perizia, qualsiasi scena di guerra. Bel modo per risparmiare !

canepazzotanner  @  13/01/2015 19:53:18
   8 / 10
non sono mai stato un appassionato di serie tv ma dalla seconda puntata in poi ne sono rimasto assuefatto.
Si è vero che ( come ha già detto qualcuno prima di me) a volte c'è un po' di confusione con tutti i nuovi personaggi, che spesso vengono introdotti senza capire bene chi sono e da che casata provengano, ma alla fine con un po' di attenzione ce la si può cavare abbastanza bene.

Niko.g  @  01/07/2014 19:20:31
   6 / 10
Vado per punti, cercando di sintetizzare.

SCENEGGIATURA
Caotica. Senza una voce narrante è difficile orientarsi con tutti quei nomi di casate, lord, fratelli, nuore, nipoti e cugini. Una fiumana colossale di personaggi presentati tutti insieme e poco approfonditi.
Manca la vera protagonista del romanzo: la storia. Al gioco dei troni manca una trama appassionante, dove per "appassionante" non intendo assolutamente "scoprire chi morirà dissanguato nei successivi venti minuti". Il surrogato offertoci è una soap opera con intrighi, pettegolezzi e scapocciamenti improvvisi che non creano una sana tensione, ma una poco sana compulsività.

FILOSOFIA
Di epico c'è ben poco nella violenza di Game of Thrones, spogliata com'è di ogni etica tolkieniana. L'etica eroica lascia il posto all'etica erotica. Del mito solo qualche accenno, dell'avventura pressoché nulla.
In un'ottica prettamente materialista e pessimista, è stato inibito lo spirito fantasy, il dualismo tra bene e male, la lotta tra giustizia e ingiustizia.
Inganno, tradimento, incesto, stupro: sono questi gli eroi di Game of Thrones.
Esibizionismo e porno-soft gratuito sono i maggiori rilevatori del basso livello di questa serie, che gira e rigira su se stessa, mordendo la coda del sensazionalismo senza elevarsi di un centimetro.
Ho letto di dinamiche fra alleanze e natura del potere che hanno suscitato l'interesse di studiosi di politica internazionale e che tempo fa, su "Foreign Affairs", è apparso un articolo che offre un'interpretazione del "Trono di Spade" come una teoria di politica estera. Complimenti a chi partorisce con cura queste idiozie da guinness dei primati.

REGIA, SCENOGRAFIA E COSTUMI
Ottimi. Se non avessero trasferito il set del porno-Beautiful ad Approdo del Re, c'era di che strabiliarsi ulteriormente.

CAST
Una veloce panoramica.

Sean Bean:
di una monotonia incredibile. Inespressivo, apatico, noioso. Voto: 4
(spero sia stata una scelta voluta per mettere nell'ombra quello che è forse l'unico eroe classico)

Nikolaj Coster-Waldau:
dopotutto non così incisivo. Voto: 6

Lena Headey:
Elena Sofia Ricci in versione madama la regina. Stessa espressione per tutti e dieci gli episodi: un record. Voto: 5

Emilia Clarke:
dolcezza materna e spaesata, tanto impegno e un po' di mosceria (brutto il suo doppiaggio). Voto: 6,5

Michelle Fairley:
brava, ma finisce per stancare abusando dei suoi occhioni sgranati. Voto: 6,5 (applausi a Emanuela Rossi)

Jack Gleeson:
fotogenico e nulla più. Si muove male e va spesso fuori tempo. Ridicola la postura con cui recita le battute finali del nono episodio. Voto: 4,5

Maisie Williams:
molto espressiva e dinamica. Gli si prospetta un bel futuro. Voto: 7

Jason Momoa:
un incrocio fra Kabir Bedi e Gabriel Garko, senza il carisma del primo e con un terzo della capacità attoriale del secondo. Voto: 4

Mark Addy:
bravo. Rappresenta bene il ruolo del re spietato e fragile. Un ruolo non facile il suo. Voto: 7,5

Peter Dinklage:
grande. Si capisce subito quando un attore ha studiato seriamente. Voto: 8

MUSICHE
E dire che l'intro musicale mi fa impazzire ogni volta, perché se c'è qualcosa di veramente epico è la musica evocativa di Ramin Djawadi che accompagna i titoli di testa, l'unico capolavoro di questa telenovela medievale inzuppata nel sangue.
Per quanto mi riguarda mi fermo alla prima stagione, senza proseguire. Possono anche farmi vedere i draghi.

4 risposte al commento
Ultima risposta 05/04/2015 19.24.49
Visualizza / Rispondi al commento
bowtie  @  18/06/2014 14:20:35
   1 / 10
Premetto che ho visto solo i primi due episodi e mi son più che bastati.. l unica emozione provata è l odio pure e semplice.. verso i personaggi, gli sceneggiatori.. Devo ancora capacitarmene..non riesco davvero a comprendere cosa può piacere in questa serie tv.. stupri, violenze sugli animali, personaggi senza un minimo di phatos. .. trama irritante.. una serie tv..a mio avviso per appossionare deve coinvolgere, non annoiare, emozionare, ironizzare...

7 risposte al commento
Ultima risposta 24/05/2015 11.40.02
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  11/06/2014 20:42:44
   8 / 10
Qua bisogna scindere due elementi decisivi:
prodotto di un grande significato e prodotto confezionato bene.
"game of thrones" è in fin dei conti un fantasy di puro intrattenimento, siamo lontanissimi dalle allegorie e dalle metafore di cui "il signore degli anelli" è pregno.
Anzi, gli elementi fantasy che vengono introdotti a mio parere stonano sia nel libro come nella serie tv (draghi,estranei,maghi,magie generali).
Ma questo non danneggia l'insieme, dato che tali elementi sono "volontariamente" posti in secondo piano, preferendo invece i personaggi e la loro interazione nei giochi del trono.
Ambientazioni, scenografie, costumi, colonne sonore e cast sono a livelli di film per il grande schermo e non per una semplice serie televisiva.
Un prodotto dal punto di vista tecnico fuori dall'ordinario, forse soltanto qualche effetto speciale non è credibilissimo, ma poco importa.
Mattatori assoluti Dinklage (probabilmente il migliore di tutto il cast), Mark Addy che interpreta uno sguaiato e improbabile RObert Baratheon, mentre una menzione particolare va a Sean Beann che si libera dei panni di un personaggio come Boromir per vestire invece quelli di Eddard Stark, unica luce in un mondo corrotto e viscido come quello de "il trono di spade".
Bravo e parecchio odioso il ragazzino che interpreta Joffrey Baratheon.
Ogni puntata riesce a trascinarti, diventa praticamente una droga (come molti hanno confermato).
Unico difetto è forse la sceneggiatura, che si trova a gestire dei romanzi DIFFICILISSIMI da trasporre su pellicola, ma che in alcuni passaggi poteva essere parecchio più esaustiva.
Avendo letto il romanzo, ogni scena la collocava nel giusto tassello, ma non sempre il tutto è chiarissimo.
CONCLUSIONE: serie validissima, che purtroppo conduce qualunque spettatore a provare un odio fortissimo per l'autore Martin e per gli sceneggiatori che lo hanno sostenuto in questo "massacro".

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

ValeGo  @  10/06/2014 15:36:22
   8½ / 10
Ci ho messo un pò ad apprezzarlo...il decollo è un pò lento a mio parere, probabilmente a causa di tutte le casate, i nomi, i regni..insomma bisogna un pò abituarsi e capire i legami familiari,affettivi e di odio. Ma quando decolla non se ne può più fare a meno..è una droga e appea finisce una puntata non puoi fare a meno di vederne un'altra. E la prima stagione ha un finale assurdo. E' d'obbligo iniziare subito con la seconda.

ely87  @  04/06/2014 17:44:25
   9 / 10
strepitosa prima stagione..per chi ama questo genere è fantastica!!Non delude!!!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Enzo001  @  18/05/2014 21:02:34
   10 / 10
Non credo onestamente che si possa pretendere di più da una serie televisiva di puro intrattenimento, e francamente non capisco chi ne recrimina la mancanza di introspezione/profondità/altro.
Se la si prende per quel che è, non si può non riconoscerne la grandezza: negli effetti speciali, nelle ambientazioni, nella gestione dell'intreccio, nell'alto livello del cast, nella capacità peculiare di tenere viva l'attenzione con ogni mezzo sessuale possibile.
La prima stagione è un capolavoro di non troppe pretese, anche se, a ben vedere, superiore a molta della robaccia che si vede al cinema. Ed è anche una fottuta droga.

david briar  @  22/04/2014 12:53:08
   9 / 10
Giustamente adorata dal pubblico,"Games of Thrones" è una di quelle serie che dimostra che la tv ormai non ha molto da invidiare al cinema,soprattutto dal punto di vista della scrittura.Il merito più grande è quello di riuscire a creare un universo coerente e affascinante da un romanzo veramente lungo e complesso,spesso statico nel descrivere i personaggi.Una serie che deve appassionare il pubblico di puntata in puntata non può permettersi un lusso del genere,e adattare tutto per il piccolo schermo tenendo conto delle tante esigenze che si devono rispettare dev'essere stata un'impresa degna dei migliori sceneggiatori del mondo.

La vicenda è strutturata in modo che si susseguano i colpi di scena,cambiando semplicemente l'ordine di qualche capitolo del romanzo,a cui comunque è molto fedele.L'evoluzione dei personaggi soddisfa ed emoziona,ma soprattutto sorprende per come struttura relazioni forti e interessanti fra di loro,capaci di lasciare con il fiato sospeso solo con l'utilizzo di qualche dialogo.
Ma qui bisogna ringraziare anche l'immenso cast di attori,che caratterizzano i personaggi partendo dall'aspetto e dalle espressioni,anche chi compare poco non risulta una macchietta,come Syrio Forel.Fra i protagonisti,Sean Bean conferma il carisma e la forte presenza scenica che aveva già dimostrato nella compagnia dell'anello,gli tiene testa Mark Addy,con una performance molto fisica.Peter Dinklage ha una grande autoironia e ha i momenti più leggeri e divertenti,con qualche sfumatura drammatica che colpisce,Nicolaj Coster Waldau,Iain Glein e Aidan Gillen formano personaggi completi con meno tempo a disposizione.Va peggio con Bran Stark e Jon Snow,spesso inespressivi,si devono ancora sviluppare al meglio.Jackson Gleeson invece sembra troppo una caricatura di Draco Malfoy.
Anche le donne creano figure forti,sia le piccole Sansa e Arya Stark che Lady Stark e Lannister.Chi rimane impressa e affascina maggiormente è Emilia Clarke nel ruolo di Daenerys Targaryen,forse quella che ha la maggiore trasformazione in questi episodi.
Il finale dedicato a lei è una delle cose migliori viste sullo schermo negli ultimi anni,con una colonna sonora stupenda e una grande attesa per quello che succederà dopo.E a proposito di finali,ogni puntata si conclude con grande tensione,soprattutto la nona è quasi insostenibile,vista una scelta decisamente coraggiosa.

Ma i pregi non sono solo nella scrittura,la serie offre anche altro,sia a livello di colonna sonora che di fotografia e ambientazioni,decisamente superiore alla media televisiva,tranquillamente capace di competere con il cinema.La sigla di apertura,poi,è un piccolo capolavoro,già di culto fra gli appassionati.

In conclusione,"Il trono di spade" non è del tutto perfetto per qualche personaggio che ancora non convince,ma in genere questa prima stagione è 10 ore di altissimo livello che appassionano tanto,sia per il piacere del racconto ma anche per una riflessione sull'ambiguità dei rapporti fra queste casate.Imperdibile se si è appassionati di fantasy,di serie tv, di cinema o di letteratura,ma può piacere a chiunque..

horror83  @  21/04/2014 20:00:17
   6 / 10
Ho visto solo questa prima stagione, perchè essendo che non mi ha entusiasmata, non sono andata avanti a vedermi le altre. Sicuramente tecnicamente è fatta bene, (le ambientazioni, i costumi, ecc.), ma la storia non mi ha entusiasmata. A parte che è molto incasinata, ma poi non mi è piaciuta più di tanto (eppure io non disdegno le storie ambientate nel medioevo, e dove c'è un po' di fantasy), ma questa prima stagione l'ho trovata, a tratti, noiosetta (proprio perché la storia non mi ha coinvolta). Gli do la sufficienza stiracchiata solo per il lato tecnico, se no per me era un cinque!

gemellino86  @  13/04/2014 13:24:56
   10 / 10
La prima stagione è un capolavoro visivo con episodi avvincenti e personaggi fantastici. Non trovo difetti. Davvero da non perdere.

mirkoianni  @  11/04/2014 16:03:47
   10 / 10
Se in neanche 4 anni di vita questa serie è entrata nelle mie top 3 di tutti i tempi, un motivo ci sarà.....
grandissime e sottolineo "grandissime" interpretazioni, colpi di scena e dialoghi mai banali ed interessantissimi
in poche parole....un capolavoro, un Kolossal

gio2189  @  24/03/2014 20:15:17
   10 / 10
Stagione perfetta!!! sceneggiature e regia eccelse e cast di ottimo livello. Una cosa geniale della serie è inoltre il fatto che nessuno e niente è dato per scontato e questo presupposto da vita a molti colpi di scena. Per vedere la serie consiglio il cofanetto in bluray che è un piccolo capolavoro sopratutto per i contenuti speciali che sono molto esplicativi per quanto riguarda tutto il mondo di Westeros comprese spiegazioni della storia di ogni regno e delle relative famiglie sovrane, la storia della ribellione di robert vista dal punto di vista di molti personaggi,religioni,ordini....

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Fortune  @  12/03/2014 17:46:09
   10 / 10
"Game Of Thrones" entra di diritto nell'olimpo delle serie televisive piu' accattivanti di sempre...del genere fantasy e' la numero uno...punto.Costumi, scenografie, trama e interpreti di ottimo livello.La Stagione 1 inizia veramente con il botto...tanti personaggi da ricordare, complotti,battaglie,sangue, mistero e magie che si amalgamano in un romanzone televisivo superlativo.

7219415  @  03/02/2014 11:52:14
   8½ / 10
Non sono un amante del genera fantasy ma devo riconoscere che la serie è valida

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  30/01/2014 10:35:53
   8 / 10
Game of Thrones, romanzo e serie tv, raccontano più per il piacere di raccontare che per altro. Martin riesce a catturare l'attenzione con una saga fantasy immersa nel sangue e nel sesso, con giochi di potere e personaggi lontanissimi dalla concezione pura che ci si immagina pensando al genere. Molto realista.
La serie tv è spettacolare sotto tutti gli aspetti, i soldi spesi benissimo e le ambientazioni degne del miglior cinema. Ma non è un capolavoro, "solo" un prodotto confezionato come crìsto comanda: le sceneggiature non sono pregne di chissà quale significato profondo, alcuni personaggi sin troppo bidimensionali e prevedibili nei loro archi di crescita mentre altri affascinano (Daenerys che poi è sempre mezza nuda). Sean Bean fantastico per due motivi: uno perché è perfetto nella parte.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

E qui sta un altro punto di forza, più sensazionalistico che altro: i personaggi di Martin, mole imponente ma ognuno con caratteristiche tali che è facile affezionarcisi, muoiono spesso, non importa che siano protagonisti o eroi con meno macchie degli altri (perché in Game of Thrones ognuno è sporco).

Altro aspetto fastidioso è la famosa quota tette della HBO: un tot di scene di sesso e nudità gratuite, particolarmente spinte, che non servono a nulla ai fini del racconto ma vengono inserite giusto per. Ne basterebbe una ogni tanto, significativa, ma invece c'è di tutto senza un vero perché.
Alla fine della seconda stagione ho mollato in attesa di leggere prima i romanzi perché la serie non mi stimola abbastanza.

28 risposte al commento
Ultima risposta 10/02/2014 22.53.26
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Gabriela  @  30/01/2014 10:23:47
   10 / 10
Capolavoro.
Trasposizione perfetta del romanzo. Ottima sceneggiatura, interpretazione e scenografie.
Amore per Khal Drogo.

Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  29/01/2014 18:38:19
   10 / 10
Martin non poteva sperare una trasposizione migliore per la sua epica opera. Cast, sceneggiatura, regia e messa in scena in generale sono semplicemente perfette per una stagione che in un pugno di puntate si impone come cult assoluto. Il finale, poi, è di quelli impossibili da dimenticare, carico di una ferocia ed un cinismo che lasciano senza fiato.

9 risposte al commento
Ultima risposta 29/01/2014 22.33.44
Visualizza / Rispondi al commento
anthony  @  29/01/2014 17:44:33
   10 / 10
Una serie-TV capolavoro.
Se la gioca con Breaking Bad...
Sceneggiature di eccelsa qualità, produzione "cinematografica", grandi attori,
Tutto perfetto.

krueger419  @  29/01/2014 15:28:07
   7 / 10
Bella, ma non eccelsa.
Interessante il colpo di scena finale ma per tutti gli episodi la sceneggiatura è abbastanza confusa..
Ai personaggi è dato troppo poco tempo per l'introspezione, non si può parlare di sviluppo psicologico..

Gruppo COLLABORATORI SENIOR HollywoodUndead  @  28/01/2014 18:32:02
   10 / 10
Sicuramente un inizio col botto per una serie che è già quasi leggenda, serie tratta dai romanzi di George R. R. Martin, ci mostra famiglie in lotta, complotti, guerre, alleanze, tradimenti ecc.
La prima magnifica stagione di questa serie grandiosa (ideata da David Benioff e D.B. Weiss) merita sicuramente un punteggio pieno.
Grandiosi gli attori (tra i quali spiccano, in queste prime puntate, i veterani Sean Bean e Mark Addy) che riescono ad amalgamarsi perfettamente con la sceneggiatura di questa grande opera, e consacrano volti come Peter Dinklage, Nikolaj Coster-Waldau e Iain Glen, ed inoltre fanno da trampolino di lancio alle nuove leve come Maisie Williams, Emilia Clarke e Sophie Turner.
Regia e costumi assolutamente perfetti, gli appassionati del fantasy e degli intrecci in costume non rimarranno delusi.
Grandiosa, strepitosa ed eccezionale

6 risposte al commento
Ultima risposta 04/06/2014 14.12.02
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

45 seconds of laughter47 meters down: uncaged5 e' il numero perfettoa herdadea mano disarmataa sonabout endlessnessadults in the roomall this victoryalla corte di ruth - rgbamerican animalsamerican skinandrey tarkovskji. a cinema prayerangry birds 2 - nemici amici per sempreannabelle 3
 NEW
antropocene - l'epoca umanaapollo 11aquaslasharab bluesarrivederci professoreatlantis (2019)attacco al potere 3 - angel has fallenbaby gang (2019)babyteethballoonbarnbeautiful boy (2018)beyond the beach: the hell and the hopebirba - micio combinaguaiblanco en blancoblinded by the light - travolto dalla musicablue my mind - il segreto dei miei anniboia, maschere, segreti: l'horror italiano degli anni sessantabombay rosebring the soul: the movie
 NEW
burning - l'amore bruciaburning canecarmen y lola
 NEW
c'era una volta a... hollywoodcercando valentinacharlie says - charlie dice
 NEW
chiara ferragni - unpostedchristo - walking on watercitizen kcitizen rosicity hunter - private eyesclimax (2018)colectivcorpus christicrawl - intrappolatidaitonadelphinedi tutti i coloridiamantino - il calciatore piu' forte del mondodicktatorship - fallo e basta!dolcissimedomino (2019)due amici (2019)e poi c'e' katherine
 NEW
eat local - a cena con i vampiriedison - l'uomo che illumino' il mondoeffetto dominoel principeelectric swanemaemilio vedova. dalla parte del naufragioescape plan 3 - l'ultima sfidafast & furious - hobbs & shawfellini fine maifiebre australfiore gemellofulci for fakegenitori quasi perfettigiants being lonelygive up the ghostgloria mundigodzilla ii - king of the monstersgoldstonegretaguest of honourhava, maryam, ayeshahotel artemishouse of cardini diari di angela - noi due cineasti. capitolo secondo
 NEW
i migliori anni della nostra vita (2019)i morti non muoiono
 NEW
il colpo del caneil criminaleil flauto magico di piazza vittorioil grande saltoil mostro di st. pauliil pianeta in mareil prigionieroil re leone (2019)il regnoil signor diavoloil sindaco del rione sanitÓil varcoin fabricit: capitolo 2juliet, nakedjust 6.5kinkingdom comela bambola assassina (2019)la fattoria dei nostri sognila legge degli spazi bianchila lloronala mafia non e' piu' quella di una voltala mia vita con john f. donovanla piccola bossla prima vacanza non si scorda maila rivincita delle sfigatela verita' (2019)la vita invisibile di euridice gusmaol'amour flou - come separarsi e restare amicil'angelo del criminele coup des larmesles chevaux voyageurslife as a b-movie: piero vivarellilingua francal'ospite - un viaggio sui divani degli altrilucania - terra sangue e magial'ultima orama (2019)mademoisellemadre (2019)marriage storymartin edenmaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmen in black: internationalmes jours de gloiremidsommar - il villaggio dei dannatimio fratello rincorre i dinosaurimoffiemondo sexymosulnever just a dream: stanley kubrick and eyes wide shutnevermindneviano.7 cherry lanepallottole in liberta'parthenonpasspartu': operazione doppiozeropelican bloodpets 2: vita da animaliphotographpolaroidpop black postapowidoki - il ritratto negatoprimula rossapsychosiaquel giorno d'estateraccolto amarorapina a stoccolmarare beastsrealmsred sea divingrestiamo amicirevenirrialtorocketmanroqaia
 NEW
rosa (2019)sabbiasanctorumsaturday fictionscalesscherza con i fantise c'e' un aldila' sono fottuto: vita e cinema di claudio caligarisebergselfie
 NEW
selfie di famigliaserenity (2019)seules les betessh_t happensshadow of watershelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbaiskate kitchensolesoledadspider-man: far from homestate funeralstrange but truestuber - autista d'assaltosubmergencesupereroi senza superpoteriteen spirit - a un passo dal sognotesnotathe boy 2the burnt orange heresythe deepthe diverthe elevatorthe great green wallthe king (2019)the kingmakerthe laundromatthe lodgethe long walkthe mirror and the rascalthe nest (il nido)the painted birdthe perfect candidatethe quake - il terremoto del secolothe rider - il sogno di un cowboythe scarecrowsthey say nothing stays the sameti presento patricktolkientony driver
 NEW
torino nera (2019)toy story 4tutta un'altra vitaun monde plus granduna famiglia al tappetoverdictvita segreta di maria capassovox luxwaiting for the barbarianswake up - il risvegliowasp networkwelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marewomanx-men: dark phoenixyou will die at 20zerozerozero - stagione 1zumiriki

991924 commenti su 41971 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net