50 e 50 regia di Jonathan Levine USA 2011
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

50 e 50 (2011)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film 50 E 50

Titolo Originale: 50/50

RegiaJonathan Levine

InterpretiJoseph Gordon-Levitt, Bryce Dallas Howard, Seth Rogen, Anna Kendrick, Anjelica Huston, Philip Baker Hall, Marie Avgeropoulos, Andrew Airlie, Sarah Smyth, Veena Sood, Julia Benson, Jessica Parker Kennedy, Luisa D'Oliveira, Sugar Lyn Beard, Stephanie Beldin

Durata: h 1.55
NazionalitàUSA 2011
Generecommedia
Al cinema nel Marzo 2012

•  Altri film di Jonathan Levine

Trama del film 50 e 50

Adam Schwartz è un 25enne che conduce una vita tranquilla e felice; ha una bella fidanzata, Rachel, e lavora in un museo con il suoi migliore amico Kyle. Come un fulmine a ciel sereno, ad Adam viene diagnosticato un raro tipo di tumore: considerata la sua età e il suo stile di vita, il ragazzo fatica ad accettare la verità ma alla fine cede ai fatti e si rassegna a sottoporsi a chemioterapia. Pur supportato dalla famiglia e dagli amici, Adam trova compagnia in Katie, una giovane studentessa che lo aiuta a superare il trauma psicologico. Lentamente, Adam inizia a fare i conti con la realtà, a ripensare la sua vita in modo completamente nuovo, ad apprezzare le cose che dava per scontate.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,13 / 10 (62 voti)7,13Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su 50 e 50, 62 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

James_Ford89  @  13/11/2016 04:20:06
   7 / 10
Film che scorre via senza problemi. Affrontare una delle peggiori malattie esistenti con tanta forza, ironia e voglia di vincere. Consigliato.

topsecret  @  08/06/2016 00:07:21
   7 / 10
Commedia drammatica discreta che tratta con ironia e intelligenza le dinamiche legate alla malattia, senza calcare la mano e senza eccedere nella retorica, con leggerezza ma anche con decisione.
Bene la prova del cast, buona la regia e fluido il ritmo, per una storia che offre una visione valida e senza affanni.

sweetyy  @  21/10/2015 23:38:39
   7½ / 10
Buon film che nonostante il tema trattato non cade nella lacrima facile. Riflessivo e ironico al punto giusto.

maxi82  @  17/08/2015 20:35:32
   6½ / 10
Come prendere la peggior malattia in modo ironico e serio...tutti i protagonisti bravi nella parte..il film si segue attentamente senza stancare mai coinvolgendoti nel protagonista..tutto sommato un buon film

wicker  @  22/01/2015 19:44:35
   7½ / 10
Bello mi è piaciuto perchè non si prende troppo sul serio ...
Voglio dire affronta il tema della malattia in maniera diversa da altri drammoni già visti sul generis.
Ottima prova di Gordon-Levitt,buoni Rogen e la Howard .. un pò troppo impacciata la Kendrick ma forse lo richiedeva il ruolo..dimenticavo,ottima anche la Houston nei panni della mamma.
Tempi di regia buoni ..il film non annoia,non scende nel banale e a tartti è anche un pò politicamente scorretto.. che ci stà.

GianniArshavin  @  09/10/2014 17:01:06
   7 / 10
Fra dramma e qualche sprazzo di commedia "50 e 50" riesce a raccontare una storia emozionante e toccante senza voler essere a tutti i costi strappalacrime.
Il film funziona molto bene e malgrado i cliché e una certa prevedibilità della trama il tutto collima ottimamente grazie anche a degli attori in parte e ad un tema trattato con equilibrio e intelligenza.

Invia una mail all'autore del commento albatros70  @  08/10/2014 20:46:13
   6½ / 10
Direi più che una commedia che tratta con leggerezza argomenti molto seri e drammatici quali il cancro, personalemente la definirei una commedia sul tema dell'amicizia che si rafforza, solo se vera e ben radicata, anche in situazioni difficili come quella del tema del film. Bellissima la sfuriata dell'amico alla ex di Adam.
Da vedere ma si dimentica presto...

Matteoxr6  @  03/10/2014 19:19:41
   4 / 10
Crusca del cinema americano. Una sceneggiatura così l'avrebbe potuta scrivere, seriamente, anche un ragazzino delle medie. Film sul cancro e su ciò che potrebbe comportare in chi ce l'ha? Ma dove? Quando?

david briar  @  22/01/2014 11:07:47
   5½ / 10
"50 e 50" è un film passabile con un cast ottimo che riesce a salvarlo dal disastro totale.

Levitt è bravino e efficace nell'interpretare una persona comune,Seth Rogen li ruba la scena diverse volte e ha i momenti migliori,la Juston è molto credibile in un ruolo perfetto per lei,mentre Anna Kendrick si conferma una buona attrice,senza gridare al miracolo. Bryce Dallas Howard è bravissima nel suo minutaggio ridotto,e nel personaggio meno banale,più contraddittorio e quello che poteva essere interessante per la situazione difficile in cui si viene a trovare.

Il fatto che un personaggio simile troppo complesso se approfondito sia lasciato da parte la dice lunga su quanto il film abbia paura di rischiare.E' tutto scontato,tutto ovvio,nessun guizzo,l'empatia verso il protagonista è forzata dalla sua malattia,è quasi matematica,e per questo poco sincera.Non è un personaggio che si ricorda.Il finale poi è quanto di più banale si potesse immaginare e non lascia niente,si capisce che non è stato raccontato niente di che.

Certo,non va tutto così male.Il film scorre straordinariamente veloce e non annoia mai,sembra durare la metà di quanto duri,alcuni momenti sono riusciti,soprattutto l'ultima seduta dalla psicanalista che crea una delle poche riflessioni importanti di questa storia.

A parte questo,è un film comune per una serata tranquilla.Il solito film indipendente americano,che vuole trattare temi importanti senza rischiare nulla.Deludente,ma piacevole..

farfy  @  22/01/2014 00:46:27
   7 / 10
filmetto carino che affronta una tematica forte, la malattia, con sorriso, malinconia e attimi di comicità.
Il merito della riuscita, sta sicuramente nella bravura degli attori, su tutti, il protagonista Joseph Gordon-Levitt, che regala al suo personaggio sobrietà e coraggio. Finale un po' scontato, ma va bene :)

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  14/01/2014 20:28:52
   6 / 10
Patetico tentativo di tradurre in commedia intelligente una tragedia umana.
Il film scorre leggero ma il protagonista è abbastanza aulico e senza particolare carisma, il film si sofferma molto su chi ti sta intorno e il panorama umano che ne esce per quanto non lontano dalla realtà è difficilmente identificabile e troppo schematico.
Joseph Gordon-Levitt non riesce ad esprimere in pieno il disagio del protagonista e il tentativo di sdrammatizzare è implausibile. Elemento dolente risiede anche nel rapporto con la psicanalista, a dir poco ridicolo e di conseguenza anche l'approfondimento psicologico.
Nonostante l'impegno è una commedia comunque senza troppe pretese ma nonostante tutto godibile

Marco19  @  10/01/2014 22:41:02
   7½ / 10
Commedia di ottima fattura che riesce a affrontare un tema complicato, come quello del cancro, senza cadere in banalità drammatiche atte a commuovere lo spettatore e in diverse situazioni riesce persino a strappare qualche sorriso.

Jim17  @  09/01/2014 12:09:26
   8 / 10
Ho visto per caso questo film ieri sera e ne sono stato subito ammagliato, come sempre la commedia americana non si smentisce mai , riesce con facilità a far digerire e guardare, con autoironia, un tema così delicato e tragico come il cancro. La prova degli attori è a dir poco fenomenale , trasmettendo allo stesso tempo emozioni contrastanti quali tristezza e compassione che si imbattono ossimoricamente con ironia e leggerezza .

BrundleFly  @  24/11/2013 12:06:45
   8 / 10
Ho visto questo film andando del tutto alla cieca, senza sapere di cosa parlasse.
All'inizio pensavo di trovarmi davanti alla solita commediola romantica e invece già dopo i primi 10 minuti il film prende una piega del tutto diversa.
Ben girato e con un ottimo cast, da Gordon-Levitt a Rogen (anche produttore del film), il cui personaggio sembrava messo lì solo per dare una vena comica, ma che invece si rivelerà fondamentale.

maitton  @  17/09/2013 00:31:24
   7 / 10
Film decisamente riuscito, e non e'mai facile quando si trattano certe tematiche. Il personaggio adam e'davvero uno di queli che resta.
Mi e'sembrato un film sincero, bello.

Ironkarlo  @  12/09/2013 11:20:16
   7 / 10
bel film. visto per caso.
consiglio a tutti di vederlo.

AMERICANFREE  @  12/09/2013 10:23:51
   7 / 10
bel film, raccontato in maniera semplice e non retorico, nostante il tema trattato. Bravo il protagonista

Lory_noir  @  12/08/2013 16:42:20
   7 / 10
Molto carino, con trovate originali e fresco, malgrado il tema trattato, soprattutto grazie agli attori.

Invia una mail all'autore del commento nightmare95  @  23/07/2013 16:24:04
   8 / 10
Film semplicemente stupendo, che tratta del tema del cancro in modo seppur leggero molto efficace, con alcuni momenti davvero memorabili!
Soprattutto la scena del dialogo tra madre e figlio dove Adam si scusa per il suo comportamento schivo...bellissima e ironica anche la scena dove la fidanzata di Adam vuole rimettersi con lui.... ma lui non si lascerà abbagliare dalle suo parole, perché chi ti vuole veramente bene ti sta accanto sia nel bene che nel male, senza cedere a tentazioni.
Sicuramente il tema trattato è delicatissimo e non è una vera e propria commedia da prendere alla leggera, però va detto che è davvero un gran bel film. Merita davvero di essere visto e rivisto, per apprezzarlo al meglio!!!

Febrisio  @  10/02/2013 18:17:06
   6 / 10
Regista che continua su una scia riflessiva, sicuramente da premiare, risparmiandoci i soliti titoli inutili. Dopo "Fai la cosa sbagliata" (un vago, moolto vago, ricordo.... ok ok non lo ricordo più), 50 e 50 affronta un tema più complicato e lodevole. A questo punto curioso di vedere Warm bodies.

Commedia drammatica che convince in parte nell'abbinamento tra leggerezza, amicizia e malattia. Concede l'altro lato della medaglia, l'abuso del tema passando da situazioni molto delicate, ad altre più false da commedia anche romantica da 4 soldi. Il mio dubbio nasce dal fatto che mi sia rimasto poco nulla di "50 e 50", e che di conseguenza mi chiedo quanto giovi a sensibilizzare per chi non abbia vissuto simili situazioni, o sia più un divertimento?
Prendendo ad esempio "Pirati in reparto", utilizzando lo stesso linguaggio "buonista" tralascia certe situazioni poco inerenti al tema, e che servirebbero solo ad addolcire, ciò che in fondo si può addolcire in altri modi più intimi, magari anche più semplici. Utilizzando un altro esempio quello del recente "il rosse e il blu", la parte di Margherita.

In conclusione si fa un po di "surf" sul dramma, in fondo basta che le onde non siano troppo alte ed esagerate, e qui non lo sono.

unpoeta67  @  10/02/2013 11:21:02
   8 / 10
la delicatezza dietro la macchian da presa, l'uso della fotografia e della modalità di ripresa impeccabile. Gli attori giusti, bravissimo Gordon-Lewitt perchè credibile. Grande ( e assolutamente odiosa) Dallas Howard. Da innamoramento la deliziosa Anna Kendrick . Houston sopra le righe.. tutto fila , anche lo scemo del villaggio che ci sta, di findo ha il cuore tenero.
Il tema: il cancro. , già, mi ha fatto tornare con la memoria ad alcune scene vissute con mio padre ( sfortunatamente perso per un cancro) , dunque direi che l'ho vissuto in profondità . Vero, forse meno crudo della realtà ma assolutamente apprezzabile per questo. Mi aspettavo anche io , come ho letto in precedenza, una commedia classica visto che l'avevo " buttato su" senza leggere alcuna recenzione all'una di notte... invece si ride amaro, si pensa tanto e non si dimentica facilmente ( come se già fosse facile farlo...) Ottimo film in definitiva, consiglio la visione con il cuore spalancato... già.. da qualche parte in ogni momento il dolore è in agguato, dietro l'angolo come un brigante da strada ...

Cardablasco  @  02/02/2013 18:46:23
   7 / 10
Gran bel film,tema cupo e triste ma trattato con una leggerezza giusta,ottimi i protagonisti

BlueBlaster  @  21/01/2013 02:50:18
   7 / 10
Bel film che mescola la commedia ad un tema davvero triste e purtroppo concreto...i due versanti sono miscelati benissimo e ne esce una pellicola che fa riflettere senza lesinare sulla rista!
Interlligente e con ottimi interpreti: Joseph Gordon-Levitt perfetto, Bryce Dallas Howard odiosa per l'ennesima volta ma parecchio carina rispetto a suo padre e poi tralasciando gli altri c'è Seth Rogen che ha una carica comica che anche se non parla fa ridere...
niente di eclatante ma da non perdere, sicuramente merita più delle tante boiate che girano...

kako  @  19/01/2013 12:14:19
   7½ / 10
commedia dai tratti drammatici molto riuscita, scorre in maniera molto piacevole, mai banale, affronta un argomento serio e difficile in maniera non pesante e intelligente, divertendo e commovendo. La commistione di generi è ben riuscita e i protagonisti ispirati, per un film azzeccato e originale.

davmus  @  24/12/2012 13:51:02
   8½ / 10
Mi è piaciuto molto, forse perchè meno di un mese fa qualcosa di simile ha "investito" la mia vita familiare.......

stallo  @  29/11/2012 01:47:25
   7½ / 10
molto bello il rapporo con l amico e con la madre... non cade nel banale

il ciakkatore  @  24/11/2012 17:15:09
   8 / 10
Tra commedia e dramma,bello veramente,affronta un tema in cui facilmente si cade nel banale,inceve quì viene affrontato in maniera diversa e più intelligente .Bravissimi gli attori(tutti)

werther  @  13/09/2012 09:56:30
   7½ / 10
La peculiarità di questo film, a mio avviso, è che si tratta di una storia si delicata e un tema sicuramente non facile, ma che viene raccontato in modo molto vero e non risulta eccessivamente struggente ne scade nei soliti luoghi comuni, come spesso succede in questi casi infatti, vieni pugnalato proprio nel momento di maggior fragilità da chi vorresti che ti fosse più vicino in quel momento.Un film ben fatto e ben recitato con un finale semplice e non cosi scontato.

ste 10  @  09/09/2012 19:29:30
   8 / 10
Gran bella commedia, piacevole e scorrevole con un pizzico di riflessione sui valori nella vita

Gruppo COLLABORATORI SENIOR dubitas  @  07/09/2012 23:15:33
   7½ / 10
a metà fra la commedia e il drammatico, è uno di quei film che difficilmente riesci a dimenticare.Ha una buonissima fotografia e attori molto bravi,oltre a concentrarsi molto sulla psicologia dei personaggi e sul rapporto del medico paziente o del malato e la famiglia.
50 e 50 è un film crudo in tal senso, a volte crudele, ma molto coerente nel suo stile.
Ci sono delle scene molto EFFICACI

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
e un messaggio a mio avviso maestoso

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Un film consigliato a tutti, che ovviamente non è esente da difetti come dei dialoghi che a volte suscitano un po' di perplessità e degli espedienti un po' ripetitivi che rendono la storia un po' meno pizzicante e coinvolgente di quello che potrebbe essere.

ma comunque confermo la media e la alzo anche

Clint Eastwood  @  05/09/2012 21:32:18
   6½ / 10
Nulla di eclatante ma divertente in tal senso. Sguardo sereno sull'evoluzione della malattia un cancro che colpisce il giovane ventisettenne protagonista; uno come tanti la cui vita rimane scossa da questa terribile notizia. Film di buona fattura e ritmo sostenibile accompagnato da un soundtrack spesso ridondante nel tentativo di consolare troppo se stesso o la vicenda. Visione piacevole.

blabla_89  @  27/08/2012 16:31:21
   7 / 10
film ben riuscito... si riconferma in bravura il protagonista che ho potuto già apprezzare in 500 giorni insieme!!!

dave90  @  22/08/2012 22:33:10
   6½ / 10
Per me riuscito a metà. Film che vuole in fondo essere serio, ma alcuni passaggi sono trattati con troppa leggerezza. L'argomento, per come vuole essere raccontato, meritava più attenzione.
Comunque un buon film.

albyhfintegrale  @  05/08/2012 23:32:01
   6½ / 10
Commedia? :-/

Direi film drammatico o per lo meno commedia drammatica...se proprio-proprio vogliamo....perchè uno legge "commedia" e si aspetta qualcosa da ridere, invece qui ti viene da piangere.

Ma commedia drammatica pesante....molto pesante...

Non è perchè ci sia Seth Rogen (che comunque fa la solita parte da "squinternato") allora il film è automaticamente una commedia.


Film molto triste che tratta purtroppo argomenti molto seri che chi ha la salute ignora. Se ci si ferma a pensare un momento...il film si presta a molte riflessioni, su molti aspetti della vita. Dal rapporto medico/paziente, a quello con amici e familiari, alla correttezza tra uomo e donna facenti parte una coppia quando uno dei due si ritrova in difficoltà.

Il voto non è per il film in sè, che forse meritava di più di un 6 e mezzo, quanto perchè a me questi film non piacciono.
Già uno ha abbastanza problemi e tristezze nella vita di ogni giorno, senza dover anche ritrovarseli in un film e farsi intristire ancora di più.

Potevo non guardarlo?

C'era scritto "commedia" ....

1 risposta al commento
Ultima risposta 06/08/2012 00.13.20
Visualizza / Rispondi al commento
-Uskebasi-  @  01/08/2012 22:45:32
   8 / 10
Joseph Gordon-Levitt si divide per 10, da 500 passa a 50 per un altra riuscita commedia, diretto questa volta da Jonathan Levine, regista che aveva già dimostrato di saperci fare nel discreto horror "All the boys love Mandy Lane".
Stavolta non affrontera i postumi di una relazione finita male, ma un problema ben più grave.
Un cancro? A Me!? Non sono un vecchio levriero in pensione, ho 27 anni, non bevo, non fumo, non prendo la patente per paura degli incidenti e nemmeno passo a piedi con il rosso in una strada deserta. Un cancro a me!?... Eh si, un cancro a te. Il tumore non colpisce l'ultimo in classifica di una scala comportamentale, infatti è Maligno - battuta di pessimo gusto - e quindi il giovane Adam dovrà combattere questo nemico, indesiderato ed ingiustificato, aiutato fino alla fine da chi veramente gli vuole bene.
Non è la prima, ma è una commedia che tratta un tema delicato con ironia, che non sembra voler a tutti i costi far scendere la lacrima o sventolare messaggi retorici sulla malattia; piuttosto è un inno alla forza e all'importanza dei legami personali, come può essere quello con un amico, con una madre non capita, con un padre che non capisce, o un legame che sta per nascere con una sconosciuta. Finché ce ne sono magari è più probabile essere nel 50% giusto.
Cast di alto livello, in particolare la Kendrick che dopo "Tra le nuvole" sembra di nuovo calzare a pennello in un altro ruolo, seppur simile. Sono sicuro che diventerà una grande attrice. Da segnalare anche la buona colonna sonora.

calso  @  06/07/2012 11:14:03
   8 / 10
Ottimo film...qui la storia della malattia è veramente riuscitissima, e soprattutto la storia di amicizia tra i due personaggi è bellissima...resa alla grande...coinvolge fino alla fine e ci sono alcune gag a dir poco esilaranti....da vedere

vale1984  @  02/07/2012 11:05:58
   6½ / 10
Film interessante, drammatico ma con una chiave di lettura particolare. Giovane ragazzo che scopre di avere in cacro, si libera di chi non gli vuole davvero bene e trova nuove persone che lo apprezzano e gli stanno vicino. Scoprirà punti di vista che non aveva valutato...triste ma ben fatto anche se manca un pò di corposità.

Crazymo  @  29/06/2012 19:36:50
   8 / 10
Il cancro affrontato con un approccio differente dal solito; parte in seconda ma acquista ritmo col passare del tempo, una piacevolissima sorpresa! Grandissimo Gordon Levitt...

C.Spaulding  @  20/06/2012 00:26:50
   7 / 10
La storia di un ragazzo normale che scopre di avere una rara forma di cancro.Nonostante il trema trattato il film non risulta per niente pesante anzi in alcuni punti è abbastanza simpatico. Straordinario Joseph Gordon Lewis. Da vedere.

pierp  @  18/05/2012 23:44:46
   8 / 10
film che tratta un argomento delicato senza appesantirlo troppo.. leggero da vedere

step850  @  17/05/2012 04:25:06
   8 / 10
Un film dalla grande scrittura, efficacissimo nel riuscire ad affrontare un tema che facilmente sfocia nel lacrimevole e che invece qui è trattato persino con ironia, senza farsi mancare ovviamente il lato più doloroso. Semplice, intelligente, bello.

genki91  @  22/04/2012 17:00:33
   7½ / 10
Joseph Gordon-Levitt è l'incarnazione della new comedy, a mio parere. Ottimo attore, interpreta i suoi ruoli con grande maestria. Detto questo, questa commedia che parla senz'altro di un argomento delicatissimo con una sensibilità e un'ironia degna delle migliori commedie, è stata una bella rivelazione. Arricchita da scene ironiche e da un humour sempre incalzante, ma senza perdere la serietà che appartiene all'argomento, 50 e 50 è senz'altro una commedia da vedere.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Blutarski  @  21/04/2012 19:04:25
   7 / 10
Il film è passabile e sulla sufficienza in generale, ok buona l'idea di fare dell'ironia su argomenti seri ma non si può dire che sia orginale se pensate a Juno o anche solo al precendente Amore e altri rimedi film che non ho molto apprezzato del 2010. Ad ogni modo il 7 lo do per la scena della sfuriata di Seth Rogen alla ex del protagonista, darei anche 10 e lode perchè penso che quella scena sia l'esatta definizione di "amico".

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR pier91  @  18/04/2012 21:55:21
   6 / 10
Forse sono troppo severa con un film in fin dei conti integro, attento se non altro ad evitare cadute patetiche. Soltanto che la malattia fa schifo, non c'è banalità più vera. E allora o si mette il dito nella piaga, imponendo una visione cruda del dolore, o si sceglie uno sguardo puramente ironico, reclamando il sorriso proprio quando la disillusione rischia di atrofizzare le emozioni. Il connubio delle due sensibilità è difficile, pretenzioso, raramente efficace. "50 e 50" ha dei momenti sicuramente riusciti. La fragilità di un personaggio come Adam, interpretato da un attore che adoro, non mi ha lasciata indifferente. Ciò nonostante su di me vince l'idea, magari rigida lo ammetto, ma consolidata da esperienza indiretta, che l'impatto di una malattia grave sulla persona colpita e su chi le sta accanto necessiti un raccontare risoluto, senza sfumature. Approvo senza riserve (spoiler) la scelta di un finale lieto. La guarigione è una chiusa tutt'altro che scontata, mi spiace però che Levine non ne abbia intuito, e quindi restituito, i risvolti più sottili. E' una delle ragioni per cui il film, pur gradevole, non riesce ad essere minimamente liberatorio.

lorenyo  @  18/04/2012 14:52:49
   7½ / 10
barone_rosso  @  17/04/2012 23:30:54
   6½ / 10
Non riesco a dare un voto alto, ma neanche basso. Il film ha momenti sicuramente commoventi e altri momenti molto azzeccati in cui il tema viene sdrammatizzato, ciononostante, sembra tutto un po' fine a se stesso... Non è un brutto film, ma gli manca quel qualcosa che te lo fa rimanere in mente.

Gruppo COLLABORATORI martina74  @  16/04/2012 11:48:10
   7 / 10
Un film delicato sulla malattia, in cui vengono affrontati senza troppo drammatizzare o porgere il fianco al pietismo temi come la reazione di un paziente a una patologia grave, la selezione naturale che avviene tra amori e amici, il confronto con l'idea della morte e della sofferenza, la solidarietà tra malati.
Non memorabile, ma molto ben fatto e supportato da belle prove degli attori (Joseph Gordon-Levitt è bravissimo e lo dimostra in ogni sua prova, Anjelica Huston sempre meravigliosa, Bryce Dallas Howard perfetta nel ruolo della stron.za un po' cretina).

4 risposte al commento
Ultima risposta 16/04/2012 12.06.26
Visualizza / Rispondi al commento
baskettaro00  @  07/04/2012 21:48:12
   7 / 10
film dalla trama comune ma trattata in maniera diversa,le scene tristi comunque rimangono,seppur ridotte rispetto ad altre produzioni.
finale abbastanza lontano dagli stereotipi hollywoodiani

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Egobrain  @  04/04/2012 01:42:12
   7 / 10
Una buonissima commedia che affronta il tema del cancro con ironia senza scadere in dilettantismi superficiali.

Ottima la prova del giovane attore Gordon-Levitt gia protagonista dell'altro gradevolissimo 500 Giorni Insieme.

Burdie  @  01/04/2012 23:49:46
   6½ / 10
...alla faccia della commedia con un tema così... film cmq sobrio

dima  @  01/04/2012 11:36:58
   4½ / 10
non buono. mi a annoiato parecchio. Affronta il tema più drammatico che si possa immaginare (la morte) ma non vuole assumere i toni e i contenuti che sarebbero naturalmente adeguati né però riesce a mantenere la leggerezza necessaria per rimanere nella commedia. Il risultato è che da una parte non dice nulla di convincente e dall'altra non diverte per niente così che entrambi i generi mancano il bersaglio.

Sardello  @  28/03/2012 11:40:48
   7½ / 10
Si ride in un clima non certo gioioso. Molto carino e coinvolgente

dagon  @  26/03/2012 20:07:12
   6½ / 10
Tema "pesante", affrontato con classe.... ammetto che però ho faticato ad arrivare alla fine, non per colpa del film in sé ma dell'argomento. Problema mio, senz'altro.

gandyovo  @  21/03/2012 23:34:55
   8 / 10
davvero un bel film: oltre all'evidente dosaggio di dramma e commedia così ben riuscito, i personaggi sono davvero ben caratterizzati, i dialoghi quantomeno non banali e le prove degli attori ottime, su tutti gordon levitt per me sorprendente se sommato a quello di hesher. Fotografia da ricordare in alcune scene e colonna sonora azzeccata. Evidentemente il finale può non piacere ma rende il film piu accettabile per un pubblico piu ampio. Da vedere.

Sbabam!  @  17/03/2012 17:59:14
   7½ / 10
Buon film, tendente anche ad un voto superiore. La lettura del film credo sia nel titolo che alla fine torna non tanto nei dialoghi quanto nello stile che il regista mantiene dall'inizio alla fine. Non scade nel comico o banale e neppure nel serioso e cupo. Gli manca un po di respiro, la decisione stilistica per essere un gran film ma anche così è molto buono. In fondo è 50 e 50.
Piacevole, coinvolgente e umano.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR kubrickforever  @  15/03/2012 13:30:16
   7½ / 10
Quando un film riesce a trattare con leggerezza e senza banalità un tema così delicato come quello della malattia, allora è da promuovere senza mezzi termini. Ottime le prove dei protagonisti.

Alex2782  @  14/03/2012 00:08:41
   6½ / 10
commedia su un tema crudo come il tumore , ben interpretato da gordon-levine e rogen oramai non più sorprese.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  13/03/2012 22:51:09
   7 / 10
Film dal tema delicato affrontato con una nota di leggerezza davvero riuscita.
Ottima prova del protagonista Joseph Gordon-Levitt e anche di Seth Rogen.
Battute azzeccate e mai pesanti.
Visione consigliata.

TheLegend  @  11/03/2012 22:49:54
   8 / 10
Tema difficile affrontato nella maniera giusta.
Divertente e profondo allo stesso tempo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  17/02/2012 15:25:02
   7½ / 10
Jonathan Levine è uno che ci sa fare. Paradio*, questo si, ma le sue pellicole continuano a piacermi nonostante le cadute di tono. 50/50 è sicuramente l'episodio migliore della sua giovane filmografia, il film che potrebbe garantirgli finalmente la giusta visibilità - non da noi, sia chiaro -
La tragicità della storia è mascherata da un'ironia delicata e mai fuori luogo, dimostrando che si può parlare di cancro senza pietismi gratuiti e lacrime ricattatorie. Ovviamente tutto quello che accade è scontatissimo, le coordinate sono sempre le stesse - amore, amicizia e famiglia - ma il modo in cui lo script alterna momenti comici a sequenze dolorose è semplicemente perfetto.
Ottima la coppia Joseph Gordon-Levitt - Seth Rogen superati solo dal carisma di un Anjelica Huston al solito meravigliosa anche con pochissime sequenze a disposizione.

2 risposte al commento
Ultima risposta 15/03/2012 20.04.48
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  15/02/2012 20:28:06
   8 / 10
Un giovane dalla vita molto equilibrata a cui viene servita la batosta di avere un cancro, perdipiù raro. Il tema della malattia non è nuovo in campo cinamtografico, ma il film di Levine lo affronta con sorprendente dimistichezza e in un qualche modo originale. Senza dubbio il tema è serio, perchè affrontare la malattia è una questione seria, ma grazie ad una sceneggiatura molto bella ed equilibrata riesce nel difficile compito di rendere il tema più leggero, almeno a sdrammatizzarlo per quanto possibile, evitando ogni stucchevolezza. In questo la presenza di Seth Rogen, lo sboccatissimo amico del protagonista Adam, è fondamentale in molte sequenze (la rasatura dei capelli prima della seduta di chemio, rimorchiare ragazze con l'esca dell'amico moribondo). Adam stesso si trova di fronte a riformulare la sua stessa esistenza con le persone che lo circondano, attuare quel 50/50 per tagliare i rami secchi della sua vita personale o impiantare nuovi rapporti. Una pellicola che vale la pena vedere per l'ottica inusuale in cui affronta questo argomento.

Mik_94  @  09/02/2012 20:02:40
   8 / 10
Adam ,ventisette anni, si è rifugiato in un'esistenza monotona e ordinaria . Collaboratore in un programma radiofonico e fidanzato insoddisfatto dell'algida Rachael , conduce una vita scandita da ritmi inesorabilmente lenti. Corsetta mattutina, doccia , una fugace colazione , lavoro.Non fuma, non beve , non passa col semaforo rosso e non ha mai avuto il coraggio di prendere la licenza di guida. Il rischio di essere coinvolto in un incidente d'auto lo terrorizza.
Un giorno, però, una tragica scoperta fa crollare il castello di carte che ha eretto attorno al suo vivere. Scopre di essere affetto da una rara patologia : un male aggressivo e famelico gli sta rodendo la spina dorsale. Le sue probabilità di guarigione sono poche e incerte.
In quel momento tutto inizia ad andare male. La fidanzata lo molla, il rapporto con la sua premurosa mamma si complica, il lavoro diviene un peso insostenibile. E' certo di avere ancora poco tempo da vivere : non ha particolari ambizioni , né i soldi necessari a realizzarle.
Può fare affidamento soltanto sul suo inseparabile amico Kyle e su Katherine, una dolce psicologa che cerca di aiutarlo a combattere lo sconforto e l'amarezza della sua condizione.
" 50/50" è un film che stupisce nella sua semplicità. Impreziosito dalla splendida prova di Joseph Gordon- Levitt ( 500 Giorni insieme ), il film è caratterizzato da un ritmo vivace e sostenuto. Pur affrontando un tema sofferto e delicato, riesce ad "alleggerire" la tristezza , legata alla gravità della malattia, grazie a una sceneggiatura intelligente e alla comicità travolgente del buon Seth Roger ( Molto incinta). Accompagnati da una colonna sonora tipicamente indie rock , si ride e si ci emoziona . Il tono che pervade il film mi ha fatto pensare un po' al sottile umorismo di "Juno" e, proprio come nel film di Reitman, anche qui, senza stucchevoli momenti costruiti per far piangere, si giunge inaspettatamente commossi al finale. Preziosa la prova di Anjelica Huston : pur apparendo in poche scene, riesce a dare profondità e calore al complesso rapporto con Levitt, che interpreta suo figlio.
Sperando che in Italia abbia una degna distribuzione, credo che il film avrebbe tutte le probabilità per diventare un piccolo cult. Memorabile il "ribaltamento" della drammatica scena in cui il protagonista, in vista della chemioterapia , chiede all'impertinente amico la macchinetta per capelli xD

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#ops - l'evento1938 diversi7 sconosciuti a el royalea private wara voce alta - la forza della parolaachille taralloalmost nothing - cern: la scoperta del futuro
 NEW
alpha - un'amicizia forte come la vitaanatomia del miracoloangel faceanimali fantastici: i crimini di grindelwaldarrivederci saigona-x-l: un'amicizia extraordinariabaffo & biscotto - missione spazialeberniniblack tideblackkklansmanbogside storybohemian rhapsodyboxe capitalechesil beach - il segreto di una nottecoldplay: a head full of dreams
 NEW
colette (2018)conta su di me (2018)conversazione su tiresia. di e con andrea camillericosa fai a capodanno?country for old mendisobediencedog dayse' nata una stella (2018)euforiafriedkin uncut - un diavolo di registafuoricampo
 NEW
ghostland - la casa delle bambolegirlgotti - un vero padrino americanoguarda in alto
 HOT
halloweenhell festhunter killer - caccia negli abissii spit on your grave: deja vui villaniil banchiere anarchicoil bene mio
 NEW
il castello di vetroil complicato mondo di nathalieil destino degli uominiil grinch (2018)il mistero della casa del tempoil presidente (2018)il primo uomo (2018)il ragazzo piu' felice del mondoil salutoil sindaco - italian politics 4 dummiesil verdetto - the children actil vizio della speranzaimagine (2018)in guerrain viaggio con adeleisabellejohnny english colpisce ancorajust charlie - diventa chi seiklimt & schiele - eros e psichela banda grossila casa dei librila diseducazione di cameron postla donna dello scrittorela fuitina sbagliatala morte legale
 NEW
la prima pietrala profezia dell’armadillola scuola seralela strada dei samounil'albero dei frutti selvaticil'ape maia - le olimpiadi di mielel'apparizionele ereditierele ninfee di monet: un incantesimo di acqua e lucelo schiaccianoci e i quattro regnilola + jeremylook awayl'uomo che uccise don chisciottemalerbamandymenocchiomichelangelo - infinitomillennium - quello che non uccideminicuccioli - le quattro stagionimio figliomiraimorto tra una settimana... o ti ridiamo i soldimuseo - folle rapina a città del messiconessuno come noi
 T
new york academy - freedance
 NEW
non ci resta che vincerenon dimenticarmi - don't forget menon e' vero ma ci credonotti magicheoltre la nebbia - il mistero di rainer merzopera senza autoreotzi e il mistero del tempoovunque proteggimipapa francesco - un uomo di parolapiazza vittoriopiccoli brividi 2 - i fantasmi di halloweenpupazzi senza gloriaquasi nemici - l'importante e' avere ragionered land (rosso istria)red zone - 22 miglia di fuocorenzo piano: l'architetto della lucericchi di fantasiaride (2018)robin hood - l'origine della leggendaroma (2018)
 NEW
santiago, italiasaremo giovani e bellissimise son rosesearchingseguimisei ancora qui - i still see yousembra mio figliosenza lasciare traccia (2018)separati ma non tropposick for toysslaughterhouse rulezsmallfoot - il mio amico delle nevisogno di una notte di mezza eta'soldadostyxsulla mia pelle (2018)
 NEW
sulle sue spallesummer (leto)suspiria (2018)terror take away
 NEW
the barge peoplethe domesticsthe equalizer 2 - senza perdonothe islethe little strangerthe milk system - la verita' sull'industria del lattethe nun - la vocazione del malethe other side of the windthe predatorthe reunionthe wife - vivere nell'ombrathis is maneskinti presento sofiatouch me nottre voltitroppa graziatutti in pieditutti lo sannoun affare di famiglia (2018)un amore così grandeun figlio all'improvvisoun giorno all'improvvisoun nemico che ti vuole beneun peuple et son roiuna storia senza nomeuno di famigliaup&down - un film normaleupgradevenom (2018)widows: eredita' criminalezanna bianca (2018)zen sul ghiaccio sottilezombie contro zombie - one cut of the dead

981765 commenti su 40505 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net