it (2017) regia di Andrés Muschietti Usa 2017
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

it (2017)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IT (2017)

Titolo Originale: IT

RegiaAndrés Muschietti

InterpretiFinn Wolfhard, Bill Skarsgård, Javier Botet, Jaeden Lieberher, Nicholas Hamilton

Durata: h 2.15
NazionalitàUsa 2017
Generehorror
Al cinema nell'Ottobre 2017

•  Altri film di Andrés Muschietti

Trama del film It (2017)

Adattamento dell'omonimo romanzo di Stephen King, IT si incentra sulla prima parte del racconto, ambientata negli anni 80. Il palloncino rosso che galleggia a mezz'aria è il biglietto da visita di una misteriosa entità demoniaca che tormenta i ragazzini di Derry, attirandoli in una trappola mortale senza vie di scampo. Nell'immaginaria cittadina del Maine dove la gente scompare senza motivo, l'ennesima vittima è un bambino di sette anni di nome George, risucchiato in un tombino durante un temporale. Un gruppo di ragazzini perseguitati dai bulli per diverse ragioni, si riunisce sotto la denominazione di Club dei Perdenti per indagare sul mistero della morte di George e degli altri ragazzi scomparsi. Leader dei Perdenti è il giovane Bill Denbrough (Jaeden Lieberher), fratello maggiore dell'ultima vittima, attanagliato dai sensi di colpa per non aver impedito il brutale assassinio. Al suo fianco, bersagli naturali dei prepotenti per indole, aspetto o condizioni economiche, ci sono il grassoccio Ben (Jeremy Ray Taylor), l'impulsivo Richie (Finn Wolfhard), il pragamatico Stan (Wyatt Oleff), l'appassionato di storia Mike (Chosen Jacobs), l'ipocondriaco Eddie (Jack Dylan Grazer) e l'unica ragazza della banda Beverly (Sophia Lillis). Quando la ricerca li conduce a un clown sadico e maligno chiamato Pennywise (Bill Skarsgård), ciascuno dei coraggiosi componenti del neonato Club si rende conto di averlo già incontrato prima.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,87 / 10 (109 voti)6,87Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su It (2017), 109 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

Invia una mail all'autore del commento LorixTV™  @  21/08/2018 20:28:13
   8 / 10
Finalmente abbiamo una degna trasposizione del romanzo di Stephen King, IT!
Andrés Muschietti aveva già fatto un buon lavoro con "La Madre" e qui ha fatto anche di più. Questo film lo ritengo superiore al film o anche chiamata mini-serie del 1990.
Diciamoci la verità...IT del 1990 è invecchiato male, non solo per il basso budget legato al fatto che fosse destinato alla tv, ma anche per il fatto che mancavano le cose più importanti presenti nel libro. Io il libro non l'avevo letto, ho recuperato la prima parte dopo la visione del film e posso confermare che è molto fedele.
Il gruppo dei "Perdenti" è fantastico, ognuno dei bambini è perfetto così com'è perché descrive perfettamente come si comporta un gruppo come quello nella realtà. E come nella realtà ci sono parolacce, riferimenti a sfondo sessuale e momenti di maturazione. Il pennywise di questo film è perfetto ed è giusto che sia diverso da quello di Tim Curry, perché...in molti dicono: "ma pennywise dovrebbe attirare i bambini non spaventarli subito", Non è vero. Pennywise cerca sempre di terrorizzarli subito, soltanto con George si dimostra socievole. Tutti continuano a ripetere questa cosa perché sono stati abituati male con la mini-serie del 1990, devono capire che quello non è il "vero" IT...per quanto gli sia piaciuto il film. Tornando a pennywise anche il design è notevole, del tutto diverso da quello del 1990. Hanno cercato di renderlo più giocoso mettendo i dentoni ma... il trucco, gli occhi storti che ogni tanto cambiano colore e lo sguardo ti fanno capire che da questo clown è meglio starci alla larga (ed è un bene che sia così).
C'è molta violenza in questo film, soprattutto nei primi 10 minuti che fa venire la pelle d'oca...e si c'è un po di computer grafica che però è stata usata bene risultando credibile. Anche in questo film (come ormai in qualsiasi horror negli ultimi anni) ci sono dei Jumpscare, che però vengono usati bene e non risultano ingombranti. Le scene in cui appare Pennywise sono sempre avvincenti a parte in una scena in cui viene usata una tecnica che ha un po rotto il c***o.
La regia è veramente eccellente, soprattutto nella parte della casa e nella scena con George, con delle sequenze che non ti danno un attimo di tregua.
Il pennywise di Tim Curry ormai è diventato iconico e non verrà dimenticato, ma anche quello di Bill Skarsgård rimarrà nella storia,

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Macs  @  14/08/2018 15:04:16
   7 / 10
Carino come adattamento cinematografico-prima parte del monumentale lavoro di King. Bravi i ragazzini attori e ottime le musiche, che da sole raccontano almeno metà della storia. Mi sono piaciuti tutti i Perdenti, nota di merito speciale per Richie, Eddie e Bev, un po' più anonimi Mike e Stan. Un paio di difettucci seri il film ce li ha: King ambienta la storia dei ragazzini nel 1957, nel film è spostata al 1988… avrei preferito più fedeltà all'originale in questo. Il secondo difetto consiste nel non aver approfondito almeno un po' il rapporto coi genitori; l'unica minimamente presente è la mamma di Eddie. Anche il rapporto tra Henry Bowers e il babbo poteva essere raccontato meglio (o anche solo raccontato un po'). Invece non mi ha dato fastidio l'aver diviso il racconto nettamente in due parti ed epoche distinte, senza contaminazioni tra le due come accade invece nel libro. Peccato niente tarta ne' ragno, vedremo se ci saranno nella seconda parte. Bill S. fa un lavorone per il buon Penny, davvero reso alla grandissima. Certe scene tolgono il fiato e mi hanno indotto durante la visione a controllarmi le spalle per rassicurarmi. Bella la fotografia pulita e le riprese di Derry dall'alto, discreta la tensione generale e buoni gli easter eggs - bravo nel complesso Muschietti che invece ne "La Madre" mi aveva abbastanza deluso. Vediamo cosa combineranno nella seconda parte, nella speranza che esca davvero nel 2019 e non dovremo aspettare 27 anni.

alex94  @  04/07/2018 00:15:56
   6½ / 10
"It" è a mio avviso il miglior romanzo di Stephen King e stranamente ha avuto solo due trasposizioni cinematografiche,la prima è stata una miniserie tutto sommato discreta uscita nel 1990 e 27 anni dopo ecco arrivare questo lavoro di Andrés Muschietti che nonostante non si riveli completamente convincente è sicuramente migliore di ciò che mi aspettavo.
Questo in parte proprio grazie alla regia di Muschietti che nonostante sia tutt'altro che un genio è piuttosto dotato dal punto di vista visivo, ed è sopratutto in grado di creare una buona atmosfera.
Da citare anche la buona interpretazione del cast,memorabile Bill Skarsgard nei panni del clown Pennywise che riesce a non far rimpiangere quello interpretato da Tim Curry.
Quello che mi ha convinto poco è la scelta di semplificare molto il romanzo di King,capisco l'aver voluto rendere la pellicola più accessibile per coloro che non hanno letto lo scritto di King,ma secondo me si sono andate a perdere così quelli che erano gli aspetti più caratteristici ed i punti di forza dell'opera letteraria,aspetti che avrebbero potuto elevare di valore quella che così si rivela solamente una pellicola poco più che decente.
Si nota anche una certa indecisione del regista riguardo lo stile della pellicola,che ondeggia tra il citazionismo all'immaginario tipico degli anni 80 e il rispetto dei clichè dell'horror degli ultimi anni ....
Un film che alla fine non si rivela malvagio,anche se continuo a pensare che un romanzo come "It" potrebbe essere sfruttato in tutte le sue potenzialità unicamente nel formato di serie tv... vedremo comunque quello che avrà da offrire il secondo capitolo...

tarr97  @  22/06/2018 22:49:30
   8 / 10
odio i remake li detesto con tutto me stesso. per quale motivo devo vedere una fotocopia moderna di qualcosa di vecchio e orginale che ha raggiunto lo status di leggendario,nostalgico,cult ecc. ecc. molte volte il remake è solo un copia incolla uguale all originale.ad esempio
il film di psycho di Gus van Sant del 1998. o i vari remake live action dei classici disney. C'è qualche piccola eccezione. "la mosca "(1986) di Cronenberg riusci' a essere un opera molto personale e allo stesso tempo rispettosa nel confronto del film "l' esperimento del dottor k" (1958) aveva significati e stile piu' moderni e personali. a volte pero' un remake puo' essere fatto per un motivo ben preciso. la datazione e l'invecchiamento dell' originale. come in questo caso, la tanto amata miniserie tv "it" del 1990 è invecchiata terribilmente male, vista adesso in alcuni punti ti fa strappare qualche piccola risata. per gli effetti visivi (il ragno fatto in stop motion, it che sparisce dentro il condotto fognario è palesemente un manichino di plastica in miniatura, la musica a volte troppo allegra) oltre ad essere troppo poco fedele al romanzo prolungava scene eccesivamente inutili. questo è effetivamente un remake ma è anche la versione cinematografica, perchè molti si sono dimenticati che il film originale non era un film per il cinema ma una miniserie per la tv. it è un film palesemente commerciale una operazione nostalgica che strizza l' occhio a "stranger things" (nel film compare Finn Wolfhard nei panni di Richie che aveva interpretato Mike Wheeler di Stranger Things) e altri film per i nostalgici degli anni 80 come "i goonies" (la scena del pozzo è molto simile, Richie è molto simile ha Chunk dei goonies) e ha molte altre piccole chicce nascoste come i cartelloni sul cinema di derry del film di batman del 1989 o nightmare 5 .it è a tutti gli effetti un film di formazione dedicato sopratutto ai ragazzi di 14/15 sull' affrontare la paura. il coraggio di questo it sta in una sola cosa. l' aver sorpreso il pubblico che si aspettava un horror cupo e terrificante, realizzando in realtà un film sulla crescita e sul potere dell amicizia dove il jumpscare per una volta viene utilizzato bene sia all' interno della narrazione che nella simbolgia del film. it sarà come gia detto un film ultra commerciale ma qui il jumpscare è puramente formativo . ad ogni spavento i ragazzini crescono ed imparano ad affrontare le difficoltà, non come tutti gli altri filmetti horror dove i protagonisti continuano ad agire come dei decelebrati. it è un una commercialata, ma che commercialata un film fantastico. come gia detto l' horror qui è solo un pretesto come tutti i film/romanzi di King per raccontarci una storia di ragazzi con vari problemi familiari, sociali, che si rifà molto all' infanzia di King. anche egli come Bill o Bev ebbe un rapporto molto conflittuale con il padre che scappo' di casa quando King era ancora adolescente. l' atmosfera è perfettamente "Kinghiana" le musiche sono molto belle. gli effetti visivi pur essendo molti non sono usati in maniera eccesivamente gratutita come molte volte succede. la recitazione dei ragazzi è molto buona. attendo la seconda parte che arriverà nel 2019

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Snake Plissken  @  18/06/2018 12:56:40
   9 / 10
Il team della New Line ha superato la prova. Ha adattato con successo il romanzo più complesso di Stephen King. Sono state mantenute intatte le tematiche principali del romanzo (con qualche omissione qua e là). Il cast è perfettamente in parte (i ragazzi sono un po' più grandi delle controparti cartacee, ma non fa niente. Superbo Bill Skarsgard, un Pennywise perverso e folle, diverso da quello di Tim Curry ma altrettanto efficace. Aspettando la seconda parte...

horror83  @  25/05/2018 17:27:48
   7½ / 10
Lo aspettavo da tanto questo film, avevo l'entusiasmo alle stelle, e alte aspettative, ma non sono del tutto soddisfatta dal film. Allora, come film tecnicamente è fatto molto bene, i bambini sono stati bravi e questo Pennywise è più horror di quello della serie tv degli anni '90, però il film non fa né paura né inquieta. cioè io per tutto il film non mi sono inquietata più di tanto, le uniche scene che mi hanno un po' esaltato sono:
la prima scena con George
quando i bambini sono nella casa disabitata
e

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

il pezzo del film che mi è piaciuto di più è quando i bambini sono nella casa disabitata

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Certo poi ci sono tante altre scene molto belle, es.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  01/04/2018 05:06:33
   7 / 10
Elegiaco o spaventoso? A volte sembra correre negli stessi parametri e per questo puo' ricordare Stand by me altro noto romanzo di King (e il celebre film che ne e' stato tratto). Ero diffidente e sono stato trascinato al cinema dalla mia fidanzata ma devo dire che mi ha piacevolmente sorpreso

Colibry88  @  31/03/2018 00:21:33
   6½ / 10
Dunque, da dove partire? Bisogna subito ammettere che il nuovo "IT", o meglio il nuovo Pennywise, fa sicuramente un pochino più paura rispetto a quello interpretato dal comunque bravissimo e indimenticabile Tim Curry. Certo, "paura" ovviamente è una parola grossa, me ne rendo conto; tuttavia l'atmosfera di questo remake è innegabilmente più cupa e sofisticata. Il film, per essere appunto una rivisitazione, non è male, anzi, tiene alta l'attenzione quasi per tutta la durata. Skarsgard se la cava molto bene. Il perfido clown qui è davvero perfido (scusate il giro di parole). E lo si capisce bene fin dalla prima terrificante sequenza (forse fin troppo esagerata imho). Tuttavia lo spettatore comprende immediatamente che bisogna dimenticarsi della pungente ironia nera del capitolo originale e addentrarsi in qualcosa di più profondo e inquietante.
La fotografia è buona. Gli effetti tutto sommato sono tollerabili e ben collocati lungo la vicenda. Anche il cast dei ragazzi fa la sua figura e, salvo alcune imprecisioni, porta a casa il risultato.
Orbene, vengo alle dolenti note. Come ho accennato, la storia è resa molto appetibile e ben confezionata, tuttavia manca nei piccoli protagonisti quella "purezza" che invece sembrava contraddistinguerli nel film del '90 e in gran parte del romanzo. I "sette fortunati" del 2017 sono volgari, grezzi e superficiali, in realtà non così diversi dai bulli da cui fuggono. Si somigliano un pò tutti. Si fa fatica ad "affezionarcisi" e, in qualche passaggio, si è colti dalla tentazione di tifare per il cattivo della storia. Ho leggermente apprezzato di più il personaggio di Beverly. Quella meglio caratterizzata. Nel complesso è godibile.

Invia una mail all'autore del commento kampai  @  19/02/2018 19:47:15
   6 / 10
Non ho visto la serie vecchia e non ho letto il libro sebbene l'ho comprato ( la grossezza mi spaventa) quindi ho visto questo film solo sapendo il minimo e senza aspettarmi granché. Un film piacevole,girato bene, ottime le ambientazioni ( siamo dalle parti di stand by me) e molto buono il cast di piccoli attori. I personaggi non sono molto sviluppati e abbastanza schematici nel loro essere "perdenti". Bella la scena iniziale, pennywise è inquietante, conoscendo King però nel libro penso che lo sia notevolmente di più. Un film horror? No,non fa paura.

matt_995  @  12/02/2018 11:53:55
   6½ / 10
Sono una persona nel mezzo, io.
Sono uno dei pochissimi al mondo che non ha urlato al capolavoro davanti a quel mattincino di libro firmato King (autore che non mi fa impazzire).
Sono uno dei pochissimi che non si è mai impressionato davanti al pennywise di Curry (spaventoso solo quando mangia il povero Georgie).
Sono uno dei pochissimi che non ha visto ancora Stranger Things.
Sono uno sei pochissimi che non è corso a cinema a vedere questo film e soprattutto non mi sono scannato con altri utenti per il mio voto.

Per me questo film può essere commentato in due modi: se lo si guarda come un horror o se lo si guarda come un racconto di formazione. Se lo si considera come in quest'ultimo caso, il film non può che essere considerato un ottimo film. La grande alchimia tra i giovani protagonisti, la loro simpatia e spontaneità, una sceneggiatura attenta e dettagliata, fanno in modo che il film sia una ottima brutta copia di Stand by me. L'aspetto del libro che ho preferito è stato daltronde questo: nel film e nel romanzo si respira l'aria sudata delle estati della nostra infanzia, tra pomeriggi monotoni e noiosi e scorribande avventurose con gli amici e sembra si ritorni bambini. I ragazzini protagonisti inoltre sono capaci di grande empatia (non tutti ben caratterizzati per sforturtuna: Ben, Mike e Stan quasi non sembra siano presenti nel film. Tuttavia Bill Tartaglia, boss carismatico come nel libro, Bev, Eddie e soprattutto l'ottimo e sboccatissimo Ritchie di Finn Wolfhard sono personaggi piacevolissimi).
Tuttavia se si considera il film per il suo aspetto Horror non può che risultare scadente e scontato (come tutte le produzioni horror recenti) con un Pennywise, qui più bulletto di scuola che maniaco pedofilo come quello (decisamente meglio riuscito) di Curry. Skasgaard è decisamente anonimo e quasi non ha il tempo di recitare. Presta soltanto il suo volto (truccatissimo) e il resto lo fa la computer grafica. Come già detto, infatti, la vera star del film non è It ma quel piccolo st*onzo di Ritchie Tozier (ok lo ammetto ho un debole per il personaggio, perché probabilmente nella mia comitiva di amici sono io Ritchie).
Concludendo: un ottimi racconto di formazione, un horror modestissimo e dimenticabile. Tutto nello stesso film. Il voto è nel mezzo.

lexxino  @  28/01/2018 17:37:09
   2 / 10
per me è una pagliacciata questo film, in tutti i sensi.

LucaT  @  21/01/2018 06:49:59
   2½ / 10
se non ci fosse il film antecedente
per me non ci sarebbe un confronto obbligato
e il film in questione avrebbe un voto mio personale sicuramente + alto
il film parte bene e anche meglio del predecessore
la scena del bimbo con la barchetta è indubbiamente migliore e gore al punto giusto
e da li il film si preannunciava migliore sotto ogni punto di vista
ma al contrario cosi non è stato
a nulla e servito ricercare in ogni scena la stessa miglioria della scena iniziale
il nuovo it fa la sua figura solamente se spalanca la bocca e mostra i denti aguzzi
mentre nella versione antecedente era comunque sempre inquietante di suo
in + la scena del -combattimento a giro- una mezza vacc*ta
sono consapevole che qualche -evoluzione buona c'e-
ma preso per intero il film non è migliore del predecessore
e qui il mio rammarico e la delusione
non potevano farne una storia nuova -
un continuo - uno spinoff - invece che un remake?
comunque avrebbe avuto in ogni caso il -supporto- del nome IT

2 risposte al commento
Ultima risposta 16/02/2018 22.32.19
Visualizza / Rispondi al commento
jek93  @  21/01/2018 00:13:23
   7 / 10
Buon film, nel complesso: buona fotografia, buona regia, ottime recitazioni. Niente di speciale o particolarmente spaventoso, comunque.

albert74  @  17/01/2018 02:39:03
   3½ / 10
Esempio evidente di come non deve essere girato un film horror.
Già il romanzo non è il massimo ed è ampiamente sopravvalutato. Le cause vanno ricercate nell'estrema prolissità di molti capitoli, nell'inconcludenza di altri e nella ridicolagine di combattere un mostro mutante e - apparentemente invincibile - tirandogli sassi con una fionda in una fogna buia senza neanche una torcia per illuminare il cammino!! ridicolissima e inutilmente pornofila la parte in cui i ragazzini devono fare sesso a turno con beverly.
Fortunatamente il film elimina i tratti prolissi del libro e la ridicolagine di fondo per sostituirli con altre ridicolagini e con errori registici che in un horror ne pregiudicano il livello.

L'introsprezione e la caratterizzazione dei personaggi è nulla. Il legame di amicizia, la forza e il coraggio del gruppo lascia il posto a scene improvvisate in cui i nostri eroi si confrontano con scene prevedibili in cui l'apparizione del cattivo pagliaccio è anticipata da suoni, rumori e altre amenità degne del peggior cinema horror degli anni '50, stile Scooby doo.
Laddove il terrore e la paura devono essere accuratamente preparati qui il regista fa anticipare il terrore da puerili trucchetti sonori degni del peggior cinema anni '80.
Se non bastasse ad ammazzare la pur scarsa tensione vi è la totale mancanza di angoscia, di mistero. Tutto piatto, tutto sciapito.
Spostare lo svolgimento della storia negli anni '80 è un altro controsenso e una forzatura di cui non comprendo il senso.
Si poteva ricreare l'atmosfera degli anni '50 e invece si crea un'atmosfera ridicola degli anni '80. Con attori indegni.
Si salvano solo gli effetti speciali ma non basta di sicuro.

Impossibile non fare un paragone con IT del 1990, più attinenente al mastodontico romanzo, modesto da un punto di vista registico e recitativo ma più genuino.

concludendo: non è un romanzo di formazione, non è un horror, ma solo un pedissequo remake di un film di 28 anni fa uscito per la home-tv.
Si sperava in meglio e abbiamo ottenuto il peggio.

la seconda parte - che uscirà inevitabilmente - non credo la guarderò.
MI è bastata questa roba.

ad essere larghi di voti siamo sul molto molto mediocre.

1 risposta al commento
Ultima risposta 25/01/2018 22.47.10
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  15/01/2018 18:53:47
   6½ / 10
L'idea di spezzare in due l'opera dà alla prima parte un sapore alla "Stranger Things", non tanto per la presenza di Finn Wolfhard, quando piuttosto per l'ambientazione e i protagonisti. Protagonisti che, purtroppo, nonostante più di due ore, non sono molto ben caratterizzati, a esclusione di Beverly e Ben. Graficamente ben fatto Pennywise.
In sé è un film ben fatto, ma con una migliore caratterizzazione dei personaggi avrebbe potuto essere un gran film. Godibile.

blaze  @  15/01/2018 18:20:32
   6½ / 10
Faccio fatica a commentare questo primo capitolo , nel senso che mi viene naturale farlo confrontando il romanzo epico del geniale King ma forse sarebbe meglio dimenticare il libro e non fare paragoni anche perchè trasporre e condensare su pellicola le oltre mille e più pagine dello splendido It cartaceo è impresa ardua e si rischia di cadere nel banale. Questo è un discreto film horror o presunto tale di medio livello che per far paura o per provare a farla preme il piede sull'acceleratore dei trucchi ed effetti speciali e parecchio "jumpscares" , la pecca è stravolgere un pò troppo la trama dell'It originale cambiandone i connotati in peggio , alcuni parlano di aggiornamento al 2017 io invece ci vedo dell'approssimazione più che altro. In questo film ci vedo più un richiamo a Stand by me con l'introduzione del pagliaccio cattivo che un remake di It , ci vedo una storia raffazzonata e non lineare come doveva essere. E' quindi sicuramente una ricerca al divertissement leggero e con trucchi ed effetti che una vera analisi della storia da riportare , avendo incassato così tanto come ho visto ha sicuramente pagato quindi il fine dei produttori è stato raggiunto.
Il cast non è male , menzione speciale per Sophia Lillis che interpreta Beverly molto bene ed è notevole nella sua bravura , vera stella del gruppo che spicca e alza il voto totale

barone_rosso  @  09/01/2018 09:40:46
   3 / 10
Non ho visto il film originale né letto il libro, ma proporre una cosa del genere nel 2017 non ha senso. Le scene che fanno paura sono quanto di più banale possa esistere (non basta più mettere gente senza testa e scatti improvvisi con qualche effetto speciale...Quelli erano gli anni 80). Ma il vero problema del film è la trama: praticamente non esiste, questi bambini fanno sempre quanto di più stupido si possa fare nelle situazioni di pericolo.

TheGame  @  06/01/2018 15:10:37
   5 / 10
Con l'evitare le stucchevoli esagerazioni muscolari come unico pregio, scolasticamente e senza tanti patemi ci si dirige al binario ben prestabilito e al preconfezionato per quello che, in definitiva, è un mero prodotto alimentare modaiolo.

andre-o  @  02/01/2018 10:27:39
   8½ / 10
Premesso che l'unica soluzione per rendere giustizia al libro sarebbe farne una serie tv come Dio comanda, il film di Muschietti é comunque apprezzabile sotto molti punti di vista. Tanto per cominciare, Pennywise é cattivo e fa paura, cosa che nell' orribile film TV non succedeva (tutte le volte che ripenso a quella schifezza, non so perché, ma mi viene in mente il Sergente Hartman che commenta la faccia da guerra di Joker: "manco per i c***o, non fai paura a nessuno). Gli attori sono bravi e credibili (soprattutto Bev), Derry sembra uscita direttamente dalla penna di King e la scena della morte di Georgie é sensazionale per crudezza e coraggio del regista. Insomma, non è perfetto, ma di certo è molto più di quanto è stato tirato fuori da tanti romanzi di King in passato, per me va promosso alla grande.

BlueBlaster  @  28/12/2017 13:18:45
   7 / 10
Sono una di quelle persone rimaste traumatizzate per anni solo per aver visto alcuni pezzi del film TV del 90 per poi scoprire, rivedendolo, che era davvero poca cosa dal punto di vista della paura.
Da questo remake mi aspettavo un film terrorizzante ed invece segue totalmente lo stile horror tipico di questi anni e lo reputo adatto ad un pubblico di adolescenti.
E' certamente realizzato bene, con atmosfere cupe ed una valida regia ma rimane un film che non lascia il segno.
Innanzitutto a me la scelta di Bill Skarsgård nei panni di IT non è parsa azzeccata (troppo giovane e poco espressivo rispetto a Tim Curry), nel complesso poi l'intero cast non mi è piaciuto e da questo punto di vista ho preferito il film del 90.
Poi ci sono troppi effetti speciali in CGI con dei "mostri" che a me son parsi al limite del ridicolo, sequenze "di paura" prevedibili e caciarone ed una sceneggiatura di certo non irresistibile.
Questo film e quello del 90 son due cose molto lontane tra loro pur mantenendo gli ovvi punti in comune.
E' stata comunque una buona riproposta ben calcolata...i 27 anni passati dal primo film con l'intenzione di portare ai giorni nostri la seconda parte è cosa buona e giusta, la pubblicità dietro alla produzione non a caso ha dato i suoi frutti.
Non sono entusiasta ma avendo dato 7 all'altro film non posso dar meno a questo onesto, anche se non bellissimo, remake.

topsecret  @  17/12/2017 22:47:30
   6½ / 10
Discreto primo capitolo che offre una visione abbastanza fluida, anche se in alcune circostanze soffre di rallentamenti palesi, regalando momenti di tensione pura, conditi con effetti grafici piuttosto efficaci.
La regia di Muschietti mi è sembrata attenta, il cast di giovanissimi abbastanza in palla e l'atmosfera tensiva ricreata in bella mostra con un Pennywise forse meno inquietante rispetto a quello offerto da Curry ma altrettanto malvagio e opprimente.
Spero in un secondo capitolo se non migliore almeno all'altezza di questo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  15/12/2017 23:25:32
   6½ / 10
Parlare di It non si può fare a meno di rapportarsi alla sua fonte letteraria. Un romanzo monumentale ed immenso in cui c'è di tutto e di più. Ovvio che la prima preoccupazione è quella di fare un lavoro di sintesi che si traduce in poche parole nel fare delle scelte, anche dolorose. Muschietti opta per la centralità di Penniwise. E' un confronto continuo tra il club dei perdenti ed il clown. Altrettanto ovvio che il resto, come i personaggi secondari, ad eccezione di Henry Bowers, hanno delle caratterizzazioni basiche oppure della mera tappezzeria. Condensare la monumentalità letteraria comporta questo. Prendere o lasciare. Non è la classica ciambella con il buco, ma nemmeno indigesta.
Certamente la narrazione è molto lineare e per nulla complessa. E' diversa ma altrettanto efficace la caratterizzazione di Skaargard del clown, diversa da quella offerta a suo tempo da Curry. Il clown di Skaarsgard un bastardo di prima scelta, quello di Curry più infido e sottile. Skaargard opta per la sciabola dove Curry usava il fioretto. E' un film che ha delle buone trovate visive, specialmente quando la storia si muove negli antri oscuri di case diroccate o delle fogne di Derry. Allo stesso tempo questo racconto di formazione possiede più di un collegamento diretto con Stand by me di Reiner. Naturalmente mi è piaciuto più questo adattamente che l'incolore serie televisiva degli anni novanta. A tal proposito, proprio per l'elevato standard delle serie televisive attuali, non sarebbe stato male andare in quella direzione, in considerazione della portata quantitativa della fonte letteraria.

Invia una mail all'autore del commento andry90  @  12/12/2017 13:53:22
   5 / 10
Sono rimasto completamente deluso da questo nuovo It.. Veramente orribile e lontano anni luce dall'originale.. Non fa per niente paura.. Da evitare

Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  21/11/2017 15:30:14
   6½ / 10
Sinceramente mi aspettavo di più. Il film decolla subito per poi, durante tutta la seconda parte, proporre lo stesso identico schema narrativo sino al finale.

Non pensavo riuscisse a farmi galleggiare i ********. Ma tant'è.

fragolo1980  @  21/11/2017 11:41:11
   8 / 10
Il film parte subito in quarta con la prima apparizione di It con George veramente molto forte,poi ci vengono raccontate le storie dei ragazzini e di come si formerà la banda dei perdenti insieme al loro incontro col mostro.
Mi è piaciuta molto la ragazzina che interpreta Bev molto brava,al contrario il ragazzino che interpreta Ben non mi ha fatto per niente impazzire(cosa che invece avevo apprezzato nel film per la tv) peccato anche per la poca visibilità al personaggio di mike.Anche It l'ho trovato ben fatto e buone le scene dove lo vediamo terrorizzare i ragazzini.
Effetti sonori forse fin troppo rimbombanti e un po troppe scene tipo "bhooo ti spavento"però nel complesso mi è piaciuto molto.
Da vedere.

7219415  @  18/11/2017 16:43:13
   4 / 10
L'unica parola che mi viene in mente è IMBARAZZANTE

Tivusindrome  @  15/11/2017 20:52:20
   5½ / 10
Voti da 9 e 10 in questo Film?Mio dio,se questo e' un Horror...allora devo essere coraggiosissimo.O insensibile alla paura.A parte il fatto che un remake risolta sempre inferiore all'originale,ma dopo anni,un po' di sceneggiatura migliore o qualche novita' grazie alla tecnologia poteva essere fatto.

rain89ct  @  15/11/2017 15:37:18
   4½ / 10
Ma come si può definire horror questo film?!Si salva solo la scena iniziale(ovvero la prima apparizione di It ) per tutto il film scappa solo da ridere.Da salvare solo l'interpretazione dei bambini...peccato

TheLegend  @  15/11/2017 14:26:58
   6 / 10
Horror ben realizzato tecnicamente che non spaventa mai ma che sarà apprezzato dai più giovani e dai nostalgici.

elnino  @  13/11/2017 19:19:09
   8 / 10
Ottima la versione modernizzata della pellicola tratta dall'omonimo libro del maestro della suspance King, ritmo mai calante nonostante le due ore di durata, recitato bene da tutti gli attori. Da vedere ed inserire tra le pellicole migliori degli ultimi tempi

pak7  @  13/11/2017 19:16:11
   9 / 10
Il film merita eccome. Due spanne sopra alla serie tv, ottimamente adattato alle esigenze del pubblico del nostro tempo. Numerosi sono gli jump scares per un ritmo che non cala praticamente mai. E' andato ben oltre le mie personali aspettative.
In attesa di un palese seguito.

markos  @  13/11/2017 14:36:57
   7 / 10
Non ho letto questo libro di king, ho solo visto il precedente, che mi è piaciuto di più (forse perchè ero più piccolo).
Fà il suo dovere di horror, bravi i ragazzi e il pagliaccio.
Aspettando il seguito.

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  11/11/2017 18:31:18
   8½ / 10
Del tutto a sorpresa, il miglior film che ho visto di questa stagione. Sono andato al cinema scettico e ne sono uscito spaventato ed entusiasta. Lessi da piccolo il romanzo, ma questo film mi ha risvegliato tutto. Effetti speciali superiori e così anche la recitazione (in America hanno capito che potenziale enorme hanno i bambini in campo artistico). Ho amato in particolare le scene in cui Pennywise compare nella tv e ovviamente il finale. Non vedo l'ora esca il sequel.

4 risposte al commento
Ultima risposta 17/11/2017 14.45.15
Visualizza / Rispondi al commento
Jumpy  @  09/11/2017 13:24:24
   7 / 10
Per i pareri contrastanti che avevo raccolto, mi aspettavo di peggio.
Anche, col senno di poi, non era tutto 'sto granché, apprezzati la miniserie tv anni '80 quindi ho visto il film con molta curiosità.
Complessivamente l'ho trovato più fedele al libro, sopratutto per le scene più forti

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Gli effetti speciali, ovviamente, dopo quasi 30 anni, sono di tutt'altro livello.
Per gli appassionati dell'horror e di IT... be' è imperdibile.

felice caprara  @  07/11/2017 13:48:55
   10 / 10
un capolavoro di film. chi ha detto che è un horror non ha capito nulla. è un orrore psicoanalitico questo che ti prende dentro e non ti molla piu'.

3 risposte al commento
Ultima risposta 09/11/2017 13.37.21
Visualizza / Rispondi al commento
Alex22g  @  07/11/2017 10:56:49
   9½ / 10
Difficilmente si sarebbe potuto realizzare un film su IT migliore di questo. Ho amato il romanzo e la serie televisiva , e nono stante conoscessi tutto a memoria il film mi ha preso dall'inizio alla fine. Funzionano tutti i reparti, dal cast, alle musiche alla regia . Adesso aspettative ancora più alte per la seconda parte. Ad avercene horror cosi' ben fatti, che non si limitano solo a spaventi gratuiti, ma che racchiudono anche una storia ben strutturata ed interessante .

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  06/11/2017 22:29:53
   7½ / 10
Fare meglio di quella porcata della fiction televisiva non era difficile ma riuscire a portare in scena lo spirito del capolavoro di King quello si mi ha sorpreso.
Se ci fosse stato Tim Curry al posto di questo It allora avremmo un film definitivo.

CyberDave  @  06/11/2017 19:55:41
   6½ / 10
Inevitabili i paragoni con l'originale del 1990. Quando è arrivata la notizia di un remake di IT tutti ci siamo chiesti se fosse stato all'altezza del capolavoro da cui è tratto (televisivamente).
Credo si possa definire positivo come risultato finale, anche se mi sarei aspettato qualcosa in più. Molto densa e concentrata la parte horror, il film è un continuo di spaventi e scene da balzo sulla poltrona, la parte relativa alla storia è gestita bene, ho trovato un pò poco coinvolgenti i ragazzini.
La prima parte è sicuramente la più bella delle due e non si poteva sbagliare, la visione è stata piacevole anche se non da ricordare a mio parere.
Vedremo come sarà la parte in cui loro saranno adulti.

Trixter  @  06/11/2017 15:34:32
   6½ / 10
Film altalenante, condensa un pò di balzi sulla poltrona e una storia un pò sterile sull'amicizia. IT è fatto tecnicamente bene, ma mi è sembrato senz'anima. Molte scene sono ben riuscite ed il clown Pennywise è decisamente efficace ma la pellicola, a tratti, pare trascinarsi senza un filo emozionale. Ad ogni modo visione consigliabile.

Vlad Utosh  @  06/11/2017 14:37:18
   6 / 10
Successo clamoroso ai botteghini per questo IT di Muaschietti; non era facile condensare in due ore e un quarto tutta la parte ove i giovani " perdenti" hanno a che fare per la prima volta con la terrificante creatura,vicenda che si snoda fra i misteri dell'infanzia e l'inquietudine radicata che pervade la cittadina di Derry; e infatti il film zoppica e soffre molto di un montaggio spezzatino davvero fastidioso. Questa sequenza di scene mal amalgamate non permette di creare la benché minima atmosfera, il che è gravissimo per un film che dovrebbe avere nell'aura di mistero uno dei punti di forza. Inoltre non ho provato nessuna empatia verso la banda dei perdenti(si avvertiva maggiormente nella miniserie tv del novanta, pur con tutti i suoi difetti), solo Bev è ben caratterizzata.
In conclusione, il film non fa paura, non inquieta e non trasmette emozioni, si salvano solo alcune buone sequenze- ad esempio quella iniziale- qua e la, un po' poco per spiegare tale successo.
Resta una pellicola vedibile ma nulla più.
Da ricordare: la scena nella casa, la buffa danza di Pennywise, la donna del quadro Modigliani e

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

jonquerido  @  06/11/2017 13:53:09
   7½ / 10
A me è piaciuto: senza voler far paragoni né con il libro né con la versione televisiva anni 80, il film funziona.
Non ci sono pause, gli effetti sono ben fatti, gli attori credibili.
Qualche buona trovata (la scena delle diapositive), un po' di cliché qua e là.

A me il pagliaccio ha inquietato abbastanza.

Attendo il secondo capitolo

Gruppo COLLABORATORI Harpo  @  06/11/2017 13:34:53
   8 / 10
Non sarà "Shining", ma questa prima parte di It funziona alla grande. Lo spirito del romanzo di King c'è tutto, i ragazzini sono bravi, Bev è incredibile.

djciko  @  06/11/2017 00:56:15
   5 / 10
Senza paragonarlo al film precedente o al libro, in questo film c'è qualcosa che non funziona.
Sembra una serie di scene attaccate l'una all'altra e che si ripetono con lo stesso ritmo, tentando di spaventare senza neanche riuscirci.
Pennywise soffre di un trucco troppo visibile ed in generale non convince per niente, ed il film a tratti è addirittura noioso. Credo che questi lavori non facciano più presa, hanno qualche chance solo con una fascia di età piuttosto bassa.
Sconsigliato al cinema, (visto che tra l'altro ha un prezzo maggiorato). Aspettate che lo passino in tv.

Invia una mail all'autore del commento bart1982  @  05/11/2017 16:37:24
   4½ / 10
Semplicemente un brutto film che non può nemmeno essere classificato come horror visto che non fa mai paura.
Le scene con pennywise che continua a muoversi in maniera convulsa sono irritanti...

luis 98  @  04/11/2017 15:46:14
   7½ / 10
Partiamo subito col dire che mi sono stufato di sentir dire:"meglio l'originale","nulla a che vedere col libro" e mille altri commenti cosi..
Avete rotto! Valutate il film e non fate stupidi paragoni con un film di 27 anni fa ne tantomeno con un libro grosso come la bibbia..neanche con una serie tv riesci a portare tutti i contenuti del libro .

Ora parliamo del film.
Il film ha un'ottimo cast anche se alcuni bambini sono stati troppo poco caratterizzati secondo me.
Il makeup del clown non mi ha fatto letteralmente impazzire sopratutto fisicamente sembra un bambolotto..
Comunque sia lattore recita veramente bene e riesce a coprire secondo me queste cose..
La storia la conoscete tutti non ha senso parlarne.
Le musiche che accompagnano il film sono veramente belle il comparto sonoro è veramente fatto bene,cosi come la regia.
Alla fine di tutto è un buon film horror ma resta un film per ragazzini come quello vecchio un 7.5 è sicuramente il voto secondo me piu giusto per un film come it

AMERICANFREE  @  04/11/2017 10:46:31
   8 / 10
Ottimo horror, nonostante sia inferiore al primo e' un film di pregevole fattura. Bravi tutti i ragazzi e il regista. Lo consiglio

bowtie  @  04/11/2017 10:28:06
   4 / 10
Non è in grado di ricreare l'atmosfera, quell'impalpabile sensazione di ansia e inquietudine che permeava nelle pagine del romanzo, e, di conseguenza, ripara sua una serie di facili e banali spaventi meccanici che spesso non sortiscono neppure l'effetto sperato, ovvero si fanno via via sempre più involontariamente ridicoli e insopportabili.

Il film si configura così come un'estenuante maratona di oltre due ore in cui praticamente ogni scena si apre e si chiude alla stessa maniera, con un rumore, un suono, un movimento che attira l'attenzione di questo o quel personaggio e poi con una fugace apparizione di It che, si suppone, dovrebbe suscitare inquietudine mentre invece molto spesso finisce solo per sortire l'effetto opposto (e poi, al di là della generale bassa qualità dell'adattamento televisivo del 1990, quell'ormai iconico Pennywise il Clown di Tim Curry risultava, sinceramente, molto più inquietante e disturbante di questa nuova incarnazione, col volto di Bill Skarsgård).

Così facendo, comunque, si riduce la complessità del romanzo e le conseguenti potenzialità del film ad una successione di scenette che invece che far paura finiscono per farsi, via via, sempre più involontariamente esilaranti (vedi il clamoroso caso dell'uscita dallo schermo che manco in The Ring).

Un mosaico di scenette che non fanno paura, ovvero l'incapacità di fare l'horror
Ma quel che è ancor più grave è che queste numerose scene finiscono per annoiare perché portano lo spettatore a chiedersi quale sia il senso di assistere per oltre due ore alla continua e stanca riproposizione dei più disparati e scalcinati cliché dell'horror (clown malefici, mummie, mostri della laguna nera, cose inanimate che prendono vita, c'è veramente di tutto), oltreché, nel caso il qual spettatore abbia anche letto il romanzo d'origine, a chiedersi per quale oscuro motivo gli sceneggiatori non abbiano seguito lo stesso meccanismo dell'opera scritta, ovvero di fare in modo di riunire prima i protagonisti per poi, gradualmente rivelare degli incontri che ognuno di loro ha avuto con la propria più recondita paura, incarnata da It, e, di conseguenza, rendere il tutto molto più sensato.
Nel modo in cui si è scelto di realizzare il film, invece, tutto accade troppo in fretta, si pone lo spettatore di fronte ad un mosaico raffazzonato di scene spesso senza alcun collegamento tra loro, i sette diventano poi amici nello spazio di un secondo e non c'è alcun approfondimento di nessuno di loro
Incapacità anche di raccontare l'infanzia
e della profonda amicizia che lega il gruppo dei "Perdenti"

La sceneggiatura e la regia, insomma, semplificano eccessivamente la storia, dando vita ad un adattamento che più convenzionale non si può. La fotografia è buona e anche gli effetti speciali lo sono, ma in questo It c'è veramente poco altro degno di nota e il finale si configura probabilmente come uno dei più sfrontatamente ridicoli degli ultimi anni. (allerta spolier) con una montagna di cianfrusaglie attorno alla quale ruotano una miriade di corpi fluttuanti (visione che non si capisce da dove derivi) e la disfatta in quattro e quattr'otto del clown a colpi di bastonate e sprangate (fine spoiler).

Meglio andare a recuperarsi il romanzo ed immaginarsi come il film sarebbe dovuto essere stato realizzato ma non sarà mai realizzato in una Hollywood che più che alla qualità guarda a fare quadrare i bilanci.

Norgoth  @  02/11/2017 23:16:19
   7 / 10
It ha una buona atmosfera, personaggi ben definiti anche grazie degli attori molto bravi, oltre alle ambientazioni ben fatte. Ha anche dei momenti non proprio di paura ma sicuramente inquietanti.
I fan degli anni Ottanta apprezzeranno molto l'adattamento, molto rétro e curato, che ricorda Goonies, Stand by Me e, più recentemente, la serie Stranger Things.
Per contro, però, ha una storia spiegata in maniera raffazzonata. Per chi non ha letto il libro né ha visto il precedente film (o non se lo ricorda, come è successo a me, in questo caso), sarà un po' difficile capire come mai succedono certe cose, come ci si arriva, eccetera. Nemmeno l'origine di Pennywise è stata ben spiegata, ma presumo che la matassa verrà districata nel -ahimè- secondo film della serie (sì, ne ho piene le bobine delle storie allungate in due film per fare più denari).
Il ritmo è discreto ma non eccezionale. Quando sta per calare la palpebra, ecco il colpetto che riporta alta l'attenzione. Non è noioso, intendiamoci, ma alle volte divaga un po' troppo.
Tuttavia merita la visione, soprattutto per la seconda metà che è davvero godibile.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  02/11/2017 11:16:30
   8 / 10
"It" fa paura, ma non come ci si potrebbe aspettare da un film dell'orrore: è infatti un concentrato di inquietudine pre-adolescenziale che utilizza il mezzo soprannaturale per parlare di famiglie disagiate e di adulti assenti o mostruosi, di razzismo e bullismo, andando a scoperchiare il cuore ipocrita e bigotto di una provincia in cui dietro ogni leziosa facciata si nascondono dolore, insicurezze e prevaricazioni.
Lo sguardo impietoso e sofferto si posa su sette amici cui la vita non ha sorriso particolarmente, questi saranno costretti a cercare il proprio riscatto ergendosi a piccoli eroi sfoderando non armi fantascientifiche o magie strabilianti, bensì nobiltà d'animo, amicizia e amore, sentimenti puri (e carissimi allo zio King) in quanto non ancora inquinati da un malessere alleato col passare degli anni.
Muschietti coglie benissimo lo spirito del romanzo, e pur non potendo, per ovvie ragioni di durata, aderire alla totale fedeltà cartacea, se la cava benissimo centrando le sequenze più importanti e riuscendo a fondere la matrice sinistra con quello che è di fatto un percorso di crescita non certo privo di massicce dose d'ironia.
L'affiatamento del cast, le perfette scelte riguardo i giovani attori -in particolar modo Bev (Sophia Lillis), Ben (Jeremy Ray Taylor) e Richie (Finn Wolfhard)- e la bravura di Bill Skarsgaard nel dare personalità al pagliaccio assassino sono un'altra nota di merito da ascrivere al regista argentino, il quale gestisce jump scares e momenti riflessivi con grande acume narrativo, senza mai perdere equilibrio e soprattutto utilizzando una cifra stilistica, apparentemente legata a un certo cinema vetusto, in realtà rivisitata splendidamente e perfetta nel cogliere un atmosfera basilare, in cui la spensieratezza delle giornate estive viene rovinata da qualcosa di oscuro e per nulla solare, metafora vivente (e zannuta) dei soprusi e più in generale tutte le paure più recondite.
A mio modesto parere uno tra i film più riusciti ricavati da libri di King, magari per certi versi (e credo soprattutto per i puristi) imperfetto e incompleto, ma ottimo nell'arrivare al cuore oscuro del romanzo restituendolo egregiamente alla luce.

Sepuldeath  @  02/11/2017 10:52:37
   4 / 10
Non molto convincente

EddieVedder70  @  01/11/2017 23:56:36
   7 / 10
IT (letto da ragazzo 30anni fa) è ancora il mio libro dell'adolescenza preferito. Il film per la Tv anni '90 lo ritengo una banalità mal realizzata.
PRO: ben realizzato, scene di effetto che possono impressionare, personaggi ben scritti (ma si sapeva) e ben interpretati, una fedele riproduzione (per quanto ricordo) dei fatti narrati nel romanzo, la giusta dose tra tensione e leggerezza, la capacità di dare un degno finale al film rendendolo un capitolo autoconclusivo, il tutto sull'onda dell'attualissimo revival anni '80 (e infatti rispetto al libro tutto slitta di 30anni).
CONTRO: Per necessità di produzione (comprensibili e condivisibili) si è optato per raccontare SOLO il capitolo dedicato all'adolescenza, ma tutti sanno che IT è concepito su 2 fili temporali non autonomi tra loro. La paura e tensione degli adulti è figlia dell'esperienza avuta 27 anni prima. La narrazione frammentata del libro permette di occupare gli spazi vuoti tra una sequenza e l'altra, permette di mantenere la tensione, crea ansia. Qui nonostante le buone intenzioni di Muschietti (ma chi è? cosa ha mai fatto?) sembra di vedere una versione horror dei Goonies, dove dei superbambini coraggiosissimi, affrontano con inusuale "aplomb" le più terrificanti prove, sia di vita reale che artefatte da IT. Le scene prese singolarmente funzionano anche, ma tra l'una e l'altra sembra mancare sempre qualcosa (e infatti nel romanzo in quello "spazio/pagine" c'è la storia degli adulti), sono scollegate e tutto sembra avvenire troppo velocemente. Nell'originale le 2 trame si rilanciano l'un l'altra, ognuna "tira" la scena all'altra, qui ... no e tutto appare più piatto, meno "pauroso".
In conclusione è comunque un buon film che andrebbe giudicato solo dopo la visione del capitolo 2.

the saint  @  01/11/2017 17:21:53
   8 / 10
sarà che l'atmosfera anni 80 me l' ha fatto diventare ancora più bello!

quando ero piccolo (avevo 10 anni) vidi quello degli anni 90 e mi ricordo che mi ancora che mi venne la febbre dalla paura!!

a me è piaciuto moltissimo anche questo, certo la paura ha lasciato spazio alla nostalgia, però come film non si può dire curato in ogni minimo dettaglio.

l'unic pecca e che pfosse un Bum Bum, ovvero chapter 1 e chapter 2 (magari tra qualche mese) invece bisogna aspettare 2 anni per il sequel!!! confido nella bravura del regista di farci apprezzare anche il capitolo con lo stesso pathos del primo!

Estonia  @  01/11/2017 12:07:12
   5 / 10
Buono l'incipit. Ma poi il racconto si fa ripetitivo, convenzionale, senza particolari colpi d'ala, sul filo di schemi narrativi semplificati. Non proprio felice la trasposizione dagli anni '50 del romanzo di King agli anni '80. Manca un elemento fondamentale, quel senso oppressivo di angoscia che avrebbe potuto farne un'opera di diverso spessore.

lucasssss  @  01/11/2017 08:44:34
   6½ / 10
Coraggioso lasciare il 98% del film alla recitazione di mezza dozzina di ragazzini in età puberale, tutto sommato riescono a reggere il film, bravi
Mette angoscia ed ansia il clown Pennywise specialmente in alcune scene, quella del tombino è al top
Detto questo il film non mi ha entusiasmato, riesce quasi ad annoiare, forse troppo lungo, finale prevedibile e scontato, il Muschietti poteva osare di più, peccato!!!

la piena sufficienza la raggiunge cmq




Lucasssss

floyd80  @  31/10/2017 11:53:59
   7 / 10
Devo rimproverarvi a tutti o quasi.
Capita a volte che una pellicola possa risultare carina, ben fatta ma non priva di difetti.
Spesso si passa, soprattutto in questi anni di social, dal capolavoro assoluto alla ciofeca più denigrante che ci sia.
It sta nel mezzo, è un bel prodotto. Più simile al libro rispetto all'It degli anni 90, ma comunque con qualche ovvia licenza vista anche la mole del capolavoro (si quello si) di King.
L'ambientazione è funzionale (meglio in Stranger Things) e gli attori sono davvero bravi. Belle le musiche e ottima la regia.
Non vi farà avere gli incubi perché indubbiamente il suo più grande difetto è quello che non spaventa.
Ma comunque sento di consigliarlo perché inevitabilmente aspetteremo tutti con ansia il secondo capitolo.
Qui in fondo tutti galleggiano.

werther  @  31/10/2017 10:06:04
   6½ / 10
Premessa doverosa, non ho visto il predecessore e non ho letto il libro. Detto questo il film è guardabile nell'insieme, ci sono momenti di suspance e un po' lo stomaco te lo stringe, il clown è fatto benissimo sia nei costumi che nel trucco, ma la cosa che pecca è lo scarso approfondimento dei personaggi, soprattutto del clown che appare di tanto in tanto intramezzato da scene buttate li un po' a casaccio che non hanno nulla a che fare con il personaggio principale. Oltre a questo alcune cose non vengono spiegate, forse perché le scopriremo nel secondo capitolo? La trama è completamente attinente al libro o vengono trascurate delle cose invece importanti? Non posso saperlo per cui giudico quello che vedo e cioè un horror che fa saltare dalla sedia spesso e volentieri ma con una trama un po' inconsistente. Comunque lo consiglio.

Max_74  @  30/10/2017 19:28:35
   5½ / 10
Primo IT dopo la miniserie degli anni 90. Un inizio folgorante ma subito dopo il film si perde nei soliti clichè di genere uniti agli stereotipi da teenager (parolacce, bullismo, cialtronaggine) con poca inventiva. Ripetitivo, molto rumore e buoni effetti speciali per un prodotto ben confezionato ma che, cosa peggiore per un film horror, oltre a rovinare i timpani per i suoni ad effetto (e che su piccolo schermo perderanno sicuramente di molto) non fa assolutamente paura (SPOILER).
Visto in anteprima subito dopo il buon vecchio 'Carrie Lo sguardo di Satana' di De Palma, gran parte della sala sicuramente ricorderà più gli ultimi secondi di un film di 40 anni fa che tutto questo nuovo IT, peraltro anche inutilmente lungo.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

enigmista  @  30/10/2017 18:41:05
   8½ / 10
Ottimo film che scorre benissimo nonostante la durata. Non annoia mai e presenta alcune novità inaspettate rispetto al primo (come la scelta di scene maggiormente improntate allo splatter). Mi è piaciuto molto. Bella anche la scelta delle musiche (dai Cure agli Anthrax!).

gemellino86  @  30/10/2017 16:36:07
   8½ / 10
Degno remake dell'originale anni 90. Un horror che non spaventa molto ma tiene con il fiato sospeso fino al finale. Buono anche lo splatter seppur moderato. Da vedere.

obelix123  @  29/10/2017 21:03:08
   5½ / 10
Una mezza delusione per me che ho letto il libro (il finale manca della parte principale) .

Strix  @  28/10/2017 15:28:48
   6½ / 10
La messa in scena è valida, alcuni momenti sono davvero ma davvero di alto livello, soprattutto quando si manifesta il clown.

Tuttavia non riesco a dare più di 6, per il semplice motivo che non trovo sensata la scelta di It di


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

e anche il fatto che il film mostri troppo ma davvero troppo spaccato di vita dei ragazzi, e per scene prolungate.
Nella parte centrale a un certo punto non vediamo It per qualcosa come 20 minuti, senza esagerare. A un certo punto mi sembrava di guardare una commedia adolescenziale.

Capisco che serviva per caratterizzare i personaggi, ma a questo punto avrei preferito 1 o 2 tra i bambini di contorno, concentrandomi solo sui 3-4 che spiccano. Tanto di libertà il film se n'è prese tantissime, di certo una in più non avrebbe minato la fedeltà.

Occasione mancata dunque, e come al solito tanto ma tanto baccano per un mediocre horror moderno, perchè alla fine questo si rivela essere, nonostante il bellissimo finale che però non risolleva le sorti di un prodotto compromesso sin dai primi minuti (esclusa la primissima scena).

anthony  @  27/10/2017 21:56:59
   6 / 10
La votazione numerica bassa (sarebbe un 6,5/7) è un messaggio diretto alla 'macchina infernale' (comprendente pubblicità al film, al marketing visivo e soprattutto alle recensioni sperticanti) che ha anticipato l'uscita di questa pellicola nelle sale cinematografiche.
Allora, 'IT (2017)' è stato venduto come un adattamento '100% fedele' all'anima e allo spirito del capolavoro letterario di Stephen King, un vero e proprio mondo cosmologico.. con trame, sottotrame, metafore profondissime, allegorie straordinarie e con personaggi talmente ben caratterizzati da renderli quasi vivi, esistenti..tangibili. Ecco, penso sia questo il problema di fondo: se tu mi vendi questo prodotto filmico come una riproposizione fedele ''all'anima e allo spirito' del libro...beh, ecco.. io mi incàzzo come una bestia.
La pellicola taglia quasi completamente il senso del 'percorso' che porta questi sette bambini a essere un gruppo di amici, che porta questo sentimento che li unisce a una forma altissima e indecifrabile, inviolabile. Certo, i bambini sono molto bravi a interpretare i sette protagonisti ma....non sono quasi per nulla caratterizzati (li caratterizza qualche dialogo brillante e simpatico e, come scritto in precedenza, la bravura dei piccoli attori) e la magia, quel senso permeante che grondava da ogni singola pagina del libro... neanche l'ombra.
E' un film troppo carico, composto da un orrore puerile e mostrato allo sfinimento...non esiste alcun senso e dimensione di tensione che non si discosti dal visivo, dallo jumpscare.
IT è un mostro cosmico, totale.. che si nutre della paura stessa per avere motivo d'essere, di questo non c'è nulla nel film di Muschietti.

Bene diretto, fotografato e interpretato.
Stop.

13 risposte al commento
Ultima risposta 28/10/2017 19.01.54
Visualizza / Rispondi al commento
dagon  @  27/10/2017 20:26:31
   6 / 10
E' chiaro che It, con la sua mole, è un libro forse infilmabile o, forse, oggi sarebbe più adatto ad una serie tv di una decina di puntate, di alta qualità. Nel momento in cui, come nel precedente adattamento, si sceglie l'approccio cronologico, si perde il grosso del fascino del romanzo.
Il film di Muschietti non mi ha convinto per nulla: la parte dei perdenti è approcciata come una moscia fotocopia di "Stand by me", ma è soprattutto la parte "horror" a deludere, sciorinando tutti i trucchetti visti e rivisti nel cinema di genere degli ultimi anni, in particolar modo di quelli James Wan style.... quante volte si è vista la creatura demoniaca di turno avanzare, accelerando e tremolando, magari a mani protese, mentre il sonoro strepita? Una miliardata, almeno.

halflife  @  27/10/2017 12:44:07
   4½ / 10
Una ca....ta pazzesca..é cominciato bene ma poi...si é perso alla grande.. un accozzaglia di ti inseguo ti spavento e ci picchiamo. Ridicolo film...hanno fatto il paragone con badadook ahahahahah ma nemmeno lontanamente si avvicina. Il primo it é una altra cosa meno splatter piu psico

wicker  @  26/10/2017 19:04:13
   8½ / 10
tanta attesa ,ben ripagata ..
Storia molto lineare seguendo alla lettera quanto scritto nel libro . Nessuna mancanza e molta attenzione ai dettagli . Due ore che passano veloci ..
è chiaro che il libro è un'altra cosa , così come nel suo piccolo lo è la serie del 1990.
It ,se proprio voglio trovare un difetto l'avrei coinvolto in più scene e forse alla fine l'avrei voluto più cattivo . Bene Skarsgard più pazzo e psicotico rispetto all'ironia macabra del Pennywise di Curry che comunque resta un idolo ..

Yawgmoth  @  26/10/2017 18:52:56
   7½ / 10
Di meglio penso non si potesse fare rimanendo fedeli alla trama del film originale. Di certo non spaventa ma é ben fatto sotto tutti i punti di vista e merita dunque la visione.

JOKER1926  @  26/10/2017 17:51:17
   7 / 10
Il primo genere del Cinema, l'Horror, è stato sempre un epicentro di interesse da parte del pubblico. Quante produzioni si sono registrate nel corso di un secolo? Tantissime.

Ma a conti fatti, realmente, sono poche le produzioni che restano dentro; alcuni film hanno impressionato per le storie (l' "Esorcista" ) altri per i personaggi ("Nightmare"). "It" , ispirato al romando di Stephen King, negli anni novanta riscosse un successo tremendo diventando un cult. Il film impressionò sia per il famigerato personaggio del pagliaccio, sia per una compatta storia , fra ambientazioni e dinamiche suggestive.

Ecco, "It", ha le carte giuste per restare, assieme ad un ridotto numero di film, nell'olimpo del genere Horror. Tale grandezza si riconferma, effettivamente, con un nuovo film su "It". Andrés Muschietti presenta, a distanza quasi di tre decenni, il suo Pennywise.
Il pubblico corre in massa al botteghino; da una parte i nostalgici del pagliaccio; dall'altra un nuovo pubblico , frenetico e superficiale, paga il biglietto per lo spavento della sequenza più che per la stessa suggestione.

"It" del 1990 è un horror romantico e suggestivo; il concetto di romantico non prendetelo alla lettera, si tratta di un'emozione personale.

La fatica di Muschietti nel remake è quella di convincere e di riproporre quanto più possibile l'alone del vecchio film. L'impresa titanica ovviamente non potrà esser mai rispettata fino in fondo, in nessun modo, ma i risultati con la nuova produzioni di Muschietti, in linea di massima, possono essere definiti perlomeno apprezzabili.
Il film riesce a mantenere un atmosfera anni 80, questo è tutto dire; funziona un po' tutto e in circa due ore la regia ha il compito di illustrare la cosa, non è facile. "It" oltre qualsiasi strategia scenica di suggestione e paura, ha nel suo impianto dei chiari messaggi metaforici. Ecco la durata del primo film riuscì a far trasparire il concetto; con la nuova produzione si fa un po' di fatica a far veicolare il messaggio. (It non è altro che l'insieme delle paure primordiali/infantili, oltre ad essere una protesi del marciume della società).

Le situazioni si schiacciano ed emerge un dignitosissimo aspetto esteriore. L'icona di It, diventata un logico brand, convince e quasi da sola mantiene in alto il progetto. Qui le sequenze di alto livello non mancano, noi segnaliamo quella finale ad esempio.

La visione noi la consigliamo, ovviamente dopo aver visto il vero "It", a distanza di svariati anni , sarà difficile restare stupiti da questo nuovo film. La volontà c'è. Ma i tempi scappano via.

Veppe96  @  26/10/2017 12:21:26
   8½ / 10
Ottimo remake dell'ormai celebre IT (1990).

Pennywise lo trovo estremamente più inquietante e violento del predecessore e questo è sicuramente un punto a favore.
D'altra parte si perde però proprio il fattore "pagliaccio", ossia il fatto di associare ad una figura così bambinesca e divertente, un mostro affamato e spietato. In questo senso IT, a parte nella iconica scena iniziale della barchetta, non sembra dialogare con i ragazzini al fine di conquistarsi la loro fiducia e poi colpirli con l'inganno.
Si rivela da subito aggressivo ed ostile, quasi fosse un animale in preda alla sete di sangue. D'altronde ormai nella scena pop comune, "pagliaccio" può benissimo essere sinonimo di "minaccia" o "paura" e nel film si ripropone esattamente questo scenario fin da subito, segnando una netta rottura con il passato.

Tecnicamente realizzato magistralmente. Le scene horror sono ben curate, azzeccate, intense e non scontate. Personalmente non ho gradito alcune palesi "americanate" (come le continue battutine idiote dei ragazzi, okay che sono caratteristiche di quella fascia d'età, ma mi è sembrato un po' troppo) e cali di tensione, non credo ce ne sia bisogno in un film horror. Forse i ragazzi sono un po' troppo spavaldi, d'altra parte sono tutti ben caratterizzati e ci si affeziona facilmente. Nel complesso quindi un ottimo film che riporta alla luce la figura del pagliaccio maligno, rendendo ufficialmente eterna quest'opera d'arte contemporanea. Promosso e consigliato.

Lucone  @  26/10/2017 00:13:35
   9 / 10
Nettamente superiore alla versione originale !! Clown molto più aggressivo e visivamente agghiacciante .. Attori tutti di livello , " Beverly " e " Ben " migliori in assoluto !! Da vedere assolutamente..

David94  @  24/10/2017 23:09:56
   7½ / 10
It, lungi da essere un capolavoro, rimane un horror molto ben fatto e ultimamente questo é oro colato. Punta molto sull' impatto visivo ( forse me lo aspettavo un po' meno "splatter" e più concentrato sulla psicologia dei protagonisti che comunque viene ben approfondita). Per quanto riguarda la storia, é piuttosto fedele al libro. Lo coniglio,in attesa del secondo capitolo.

Manticora  @  24/10/2017 19:33:45
   8½ / 10
Dopo molto tempo una trasposizione di un opera di King riesce a dare l'atmosfera e il senso di ciò che lo scrittore del Maine ha sempre palesato nelle sue opere. IT è un caposaldo delle opere del King, come l'ombra dello scorpione, una storia di paure adolescenziali, un male antico e una città maledetta, dove gli adulti sono ipocriti e falsi, ma soprattutto non capiscono i bambini. Andres Muschietti non era la prima scelta, ma ora come ora il regista argentino ha dimostrato di saper padroneggiare PERFETTAMENTE le regole dell'horror post-anni 80. La divisone LINEARE delle vicende dei perdenti, con la prima parte che si concentra sulla vicenda quando erano bambini leva molta carne al fuoco, alcuni storceranno il naso, ma è un fatto che la narrazione non lineare del King metterebbe a dura prova qualsiasi regista. Muschietti adotta uno stile sobrio, la vicenda è spostata negli anni 80, c'è qualche sparuto riferimento a Stranger Things, ma in generale la vicenda viene narrata in maniera efficace, con cambi di narrazione che danno forza alla versione filmica e relega nel dimenticatoio la terribile versione per la TV del 1990. Intanto il casting azzeccatissimo, i ragazzini Bill,Richie(il mio preferito assieme a Ben)Stan, Ben Eddie,Mike e soprattutto Beverly sono PERFETTI. Mi soffermo su Bev, Sophia Lillis è SPLENDIDA, non ho parole per la bellezza, il magnetismo e il carisma. Idem per gli altri, anche se lei buca letteralmente lo schermo. Idem per LUI, IT un Bill Skarsgard, inquietante, conigliesco, sogghignante e temibile. A mio fratello a fatto paura, e parlo di una persona che ha 39 anni, quindi penso che sia anche lui azzeccatissimo. Il film scorre via che è una bellezza, con un finale diverso ma coinvolgente, e non a caso è diventato l'horror di maggior successo della storia del cinema.
"prendilo!"

mmagliahia1954  @  24/10/2017 19:11:15
   7 / 10
Mah, io non sono riuscita ad apprezzare a dovere questo bel film per adolescenti.
Quello vecchio mi è piaciuto molto di più.
È lento, girato bene e recitato bene, ma troppo soft forse perle aspettative.
Non so, mi aspettavo molto di più. Un film di 2 ore e mezzo circa di cuia prima ora e venti passa veramente piano.

corey  @  24/10/2017 18:19:20
   8 / 10
A parte Pennywise con i denti da roditore e lo strabismo con occhi gialli devo dire che il film mi è piaciuto in tutto, nonostante l'uso massiccio di computer grafica, nonostante qualche scena evitabile e nonostante sia ambientato 30 anni dopo rispetto al libro. Il pagliaccio è inquietante, mette paura, ho letto di persone che l'hanno trovato addirittura divertente e non ne comprendo il motivo. Il club dei perdenti è esattamente come me lo immaginavo leggendo il libro, un misto tra Goonies e Stand By Me, l'ambientazione di Derry ci sta tutta, ancora di più ci sta la ghost house. Insomma, una trasposizione del libro moderna e dettagliata, in attesa del secondo capitolo io torno a leggermi il libro ancora una volta

3 risposte al commento
Ultima risposta 26/10/2017 12.07.56
Visualizza / Rispondi al commento
ratedrko  @  24/10/2017 16:16:37
   6 / 10
Film onesto. Film è lontano dalle atmosfere della miniserie degli anni 90.
I due media sono imparagonabili se non altro perchè chi da bambino ha apprezzato e si è terrorizzato con Pennywise adesso da adulto con una sensibilità del tutto diversa è andato a vedere questo film.
Horror di puro intrattenimento, alcune scene grottesche strappano una risata, è sicuramente un horror figlio degli anni duemila , e quindi con un utilizzo diffuso di "jumpscare" , che grazie a Dio non è eccessivo come altri film del genere.

Vax87  @  24/10/2017 13:59:27
   6½ / 10
Sarà che son troppo legata alla mini serie degli anni andati, sarà la nostalgia di quei tempi, sarà che il nuovo "clown" l'ho trovato ridicolo, ma preferisco il vecchio lavoro.
A tratti mi son sentita un adolescente in sala, e ho trovato patetica una scena in particolare verso il finale. Buoni colori e ambientazione.

VincVega  @  24/10/2017 13:36:32
   6 / 10
E' un "It" per le nuove generazioni. Per chi come me ha vissuto gli anni '90 da bambino/adolescente, non può rimanere legato al film con Tim Curry che interpretava il pagliaccio Pennywise.

Questo remake di Muschietti è veramente confezionato bene. Ottimo ritmo e belle interpretazioni dei giovani attori, ma personalmente non mi ha detto molto. L'ho trovato tecnicamente ben fatto (anche grazie al budget e agli effetti speciali), ma con molto meno cuore rispetto a quello del 1990, che aveva parecchi difetti, ma ha saputo spaventare ed emozionare diverse generazioni a suo tempo. Non parliamo poi di Pennywise, Bill Skarsgård è bravino ma non siamo ai livelli di Tim Curry, veramente spettacolare e imbattibile.

Ammetto però, che ho curiosità di vedere il sequel con i personaggi che diventano adulti, inlcuso di vedere che attori sceglieranno. In definitiva un 6 politico, influenzato dall'uscita della pellicola omonima del 1990 e dal fatto che questo "It" è stato prodotto per i teenager di questa generazione.

1 risposta al commento
Ultima risposta 24/10/2017 16.41.43
Visualizza / Rispondi al commento
Biasx  @  24/10/2017 11:32:33
   6½ / 10
È inutile fare il paragone con il film anni '90. Quando lo vidi avevo 9 o 10 anni e non dormii per giorni e giorni. Se un bambino di 9 anni vedesse questo It non dormirebbe per una settimana. Mi è piaciuto molto perché c'è un buonissimo ritmo, due ore di intrattenimento puro. Anche se in alcune scene, mi è capitato quasi di ridere. La speranza, comunque, è che il secondo capitolo si mantenga sui livelli di questo primo.

Big-ilariona198  @  23/10/2017 23:05:42
   10 / 10
BELLISSIMO..
Un film il puro stile anni 80.
Adatto a tutti , perchè proprio come molti horror anni 80 ( tipo NON APRITE QUEL CANCELLO ecc.. ) sa spaventare, con scene anche crude, ma sa anche divertire con quella spensieratezza ( forse anche un pò ingenua ) tipica di quegli anni.
Quando lo spettatore sapeva rilassarsi e non si credeva un esperto di cinema da TASTIERA !!!! . . .
Ora son tutti inaciditi davvero e a 30 anni non sanno può godersi un film che sappia essere, SI, anche infantile nei momenti giusti.

IT terrorizza , con scene anche crude, atmosfere cupe, ma diverte molto come un film de I GOONIES. .

E poi il film è una buona trasposizione del romanzo.
Il romanzo è immenso, difficile da riproporre.
E' normale che , in un film con le sue regole e ritmi, abbiano cambiato alcuni dettagli.
Ma il risultato è stupendo.
I punti saglienti della storia originale ci sono tutti !

La trama dovrebbe risvegliare in tutti gli ACIDI adulti, quella spensieratezza e VOGLIA DI AVVENTURA giovanile che si aveva da ragazzini.
Quando si avevano taante paure ( dei cattivi, dei bulli, degli adulti ) e IT incarna tutti questi timori sociali.
----

In più IT, PENNYWISE, è proprio come è nel romanzo.
Il vestito è davvero simile a come è descritto.
E non solo.
Anche come si comporta è uguale.
Nel libro parla sempre poco, appare poco, e quando appare è quasi sempre trasformato.
E , a parte con Georgie, nel romanzo IT è sempre ostile.
Ha sempre fattezze mostruose, i palloncini volano crontro vento, non proietta ombra e viene descritto che , ogni volta che appare, trasmette sempre un senso di disagio che tende a far fuggire i bambini..

Fu nel filmetto anni 90 che IL CLOWN prese troppo il sopravvento e divenne un icona grazie a TIM..

Ma IT, è quello di questo nuovo film, che vi piaccia o no !!!!

Un mostro camaleontico , che usa a volte le sembianze da clown, ma che gli vanno strette e si comporta in modo quasi alieno....

CAPOLAVORO, bravissimi attori, belle atmosfere, un ritmo stupendo e una bella colonna sonora..
Un mix di film tra nuovo, moderno e il vintage anni 80.

PaulMorphy  @  23/10/2017 20:40:02
   6 / 10
Sarà anche una questione di valore affettivo, sarà che sono diventato un trentenne inacidito, ma preferisco il caro vecchio IT con il suo taglio b-movie, i colori saturi da fiaba e Tim Curry truccatissimo senza l'utilizzo di troppa computer grafica.
Sia chiaro, il film in questione non è male, anzi, è volato via piacevolmente e cerca anche di essere più fedele al libro (de gustibus), però non è riuscito a tirarmi fuori la giusta empatia che un film del genere dovrebbe sviluppare tra lo spettatore e i personaggi, anche perché i "perdenti" non sono poi così sfigati e risultano noiosi/antipatici: il vecchio Bill sembrava uscire da Hansel e Gretel, questo è un damerino anonimo; la vecchia Beverly era bruttina ma simpatica, si sbaciucchiava con tutti ed era un po' la ragazza di tutti, questa è bella e frigida e verrebbe da chiedersi che c'azzecchi con un gruppo di "sfigati" (da grande chi la interpreta? Milla Jovovich?); Richie era silenzioso e aveva un che di cinico/sarcastico, questo è insopportabilmente volgare, logorroico e fastidioso, tanto che ho sperato morisse da un momento all'altro (sapendo che purtroppo non sarebbe mai successo); gli unici veri sfigati sembrano essere proprio i bulletti, nel vecchio IT erano 3 "galli" rockers, qui sono 3 disadattati stile metal/grunge con fisici da tossicodipendenti.
Direi che in ogni caso merita la visione, sia per chi è stato traumatizzato nell'infanzia da Pennywise che per chi è cresciuto soltanto con la paccottiglia horror degli ultimi anni.
Mezzo voto in meno per avermi fatto desiderare la morte di uno dei bambini protagonisti.

Sestri Potente  @  23/10/2017 13:26:21
   8½ / 10
Non ho mai visto il vecchio film, ma questo è spettacolare.
Come horror, oltre al fatto di rappresentare una grande opera di Stephen King, penso sia un prodotto eccezionale: bella l'ambientazione, ottimo il cast, salti sulla sedia assicurati e una storia che è solo all'inizio.
Col tempo che ci hanno messo per realizzarlo, sarebbe stato bello vedere il seguito tra 4-6 mesi massimo, ma mi sa che bisognerà aspettare parecchio.

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

12 soldiers14 cameras1938 diversi211 - rapina in corso22 julya kashaa modern familya quiet passiona tramway in jerusalema voce alta - la forza della parolaacusadaadam und evelynamanda (2018)american dharmaamiche di sangueant-man and the waspaquarelaarrivederci saigonat eternity's gatea-x-l: un'amicizia extraordinariabent - polizia criminalebetes blondesbig fish & begoniablackkklansmanblu profondo 2blue kidsboarding schoolbogside storyboxe capitalebreaking incadaver (2018)camorra (2018)carmine street guitarsc'est ca l'amourcharlie sayschiudi gli occhicome ti divento bella!continuercountry for old mencrazy & richdachradark crimesdark halldead triggerdead women walkingdeideslembrodie in one daydie in one day - improvvisa o muoridiva! (2017)dog daysdomingodon't worrydoraemon il film - nobita e la grande avventura in antartidedoubles viesdragged across concretedriven (2018)due piccoli italianie' nata una stella (2018)el pepe, una vida supremaemma peetersequilibrium - the film concertescape plan 2 - ritorno all'infernoestate 1993favola (2018)fino all'inferno (2018)fire squad - incubo di fuocofotograffreres ennemis
 NEW
fuoricampogirlgli incredibili 2gli ultimi butterigotti - un vero padrino americano
 NEW
guarda in alto
 NEW
halloweenhappy lamentohereditary - le radici del malehostilehotel transylvania 3 - una vacanza mostruosahurricane - allerta uraganoi villeggiantiil banchiere anarchicoil bene mioil complicato mondo di nathalieil fiume (2018)il giorno che ho perso la mia ombrail maestro di violinoil mistero della casa del tempoil ragazzo piu' felice del mondoil sacrificio del cervo sacro
 NEW
il salutoil tuo ex non muore mai
 NEW
il verdetto - the children actimagine (2018)
 NEW
in viaggio con adeleio, dio e bin ladenippocrateisis, tomorrow. the lost souls of mosuljinpajohnny english colpisce ancorajose'joy (2018)
 HOT
jurassic world - il regno distruttojust charlie - diventa chi seila ballata di buster scruggsla banda grossila bella e le bestiela casa dei librila fuitina sbagliatala guerra del maialela morte legalela noche de 12 anosla prima notte del giudiziola profezia dell’armadillola quietudla ragazza dei tulipanila settima musala stanza delle meravigliela strada dei samounila terra dell'abbastanzala truffa del secolol'affido - una storia di violenzal'albero dei frutti selvaticil'albero del vicinol'annuncio
 NEW
l'ape maia - le olimpiadi di mielel'apparizionel'atelier
 NEW
le ereditierele fidelele ultime 24 orel'enkasles tombeaux sans nomsl'heure de la sortiel'incredibile viaggio del fachirolissa ammetsajjellola + jeremylords of chaosluckyluis e gli alienil'uomo che sorprese tuttil'uomo che uccise don chisciottem (2018)macbeth neo film operamafakmagic lanternmalati di sessomamma mia! ci risiamomandymanta raymary e il fiore della stregamary shelley - un amore immortalementre morivometti una nottemi obra maestramichelangelo - infinitomio figlio
 NEW
miraimission: impossible - falloutmonkey king - the hero is backmonrovia, indianamost beautiful islandmr. longmuse: drones world tournel nome di antea
 NEW
nessuno come noi
 T
new york academy - freedancenoi siamo la mareanon e' vero ma ci credonuestro tiempoobbligo o verita'ocean's 8office uprisingogni giornooltre la nebbia - il mistero di rainer merzombraopera senza autoreour houseoverboardpapa francesco - un uomo di parolapapillon (2018)pearl (2018)peggio per mepeterloopiazza vittorio
 NEW
piccoli brividi 2 - i fantasmi di halloweenpitch perfect 3prendimi! - la storia vera più assurda di sempre
 NEW
pupazzi senza gloriapuppet master: the littlest reichquasi nemici - l'importante e' avere ragionerabbia furiosa - er canaro
 NEW
renzo piano: l'architetto della lucerespiriresta con merevengericchi di fantasiaricordi del mio corporicordi?rideritorno al bosco dei 100 acriroma (2018)saremo giovani e bellissimisea sorrow - il dolore del mare
 NEW
searchingsei ancora qui - i still see yousembra mio figlioseparati ma non tropposhark - il primo squaloskyscraperslender mansmallfoot - il mio amico delle nevi
 NEW
sogno di una notte di mezza eta'
 NEW
soldadosonispogliatosposami, stupido!stronger - io sono piu' fortesulla mia pelle (2018)super troopers 2teen titans go! il filmtel aviv on firethe darkest mindsthe domesticsthe end? l'inferno fuorithe equalizer 2 - senza perdonothe escapethe ghost of peter sellersthe islethe little strangerthe mermaid: lake of the deadthe milk system - la verita' sull'industria del lattethe mountain (2018)the nightingalethe nightmare gallerythe nun - la vocazione del malethe sisters brothersthe toyboxthe wife - vivere nell'ombrathelmathey'll love me when i'm deadthree adventures of brooketi imas noctito e gli alienitoglimi un dubbiotouch me nottramonto (2018)tullytumbbadtutti in piediulysses: a dark odysseyun affare di famiglia (2018)un amore così grandeun figlio all'improvvisoun giorno all'improvvisoun marito a meta'un nemico che ti vuole beneuna luna chiamata europauna storia senza nomeuna vita spericolataunsanevenom (2018)ville neuvevox luxwhat you gonna do when the world's on fire?why are we creative?zanzanna bianca (2018)

979824 commenti su 40338 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net