green room regia di Jeremy Saulnier USA 2015
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

green room (2015)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film GREEN ROOM

Titolo Originale: GREEN ROOM

RegiaJeremy Saulnier

InterpretiAnton Yelchin, Imogen Poots, Alia Shawkat, Callum Turner, Joe Cole, Macon Blair, Mark Webber, Patrick Stewart, Kai Lennox, Eric Edelstein, October Moore, David W. Thompson, Taylor Tunes, Joseph Bertot

Durata: h 1.35
NazionalitàUSA 2015
Generethriller
Al cinema nell'Aprile 2016

•  Altri film di Jeremy Saulnier

Trama del film Green room

Gli Ain't Rights, una band punk composta da quattro musicisti, sono impegnati nelle ultime tappe di un tour fallimentare quando trovano più di quanto si aspettassero da un concerto organizzato all'ultimo minuto in un luogo isolato nel selvaggio Oregon. Dopo aver assistito alla scena di un delitto, i quattro sono intrappolati in una stanza del backstage in preda a una gang di spietati suprematisti bianchi, intenzionati a eliminare tutti i testimoni. Aggrappandosi alle loro uniche forze e all'ingegno, si riveleranno essere un gruppo molto eterogeneo in grado di lottare per la propria sopravvivenza.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,93 / 10 (34 voti)5,93Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Green room, 34 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

elnino  @  09/06/2024 22:43:57
   3 / 10
1 punto per il film ignobile, 2 punti per Patrick Stewart e la sua eleganza ad elevarsi anche in mezzo a tutto questo trashume. Sicuramente non ci capisco niente visti tutti i voti alti prima del mio. Mah!

Lucignolo90  @  30/12/2023 19:49:37
   7 / 10
Come fare un horror senza tanto budget: storia semplice e magari già vista ma scritta bene e recitata ancora meglio, pochi effetti speciali ma fatti molto bene e calibrato nei momenti giusti del film, film corto di durata che non permette il verificarsi di tempi morti. Promosso.

DankoCardi  @  01/02/2021 09:59:18
   6½ / 10
L'idea di base e lo sviluppo non sono affatto originali, quello che lo rende diverso è l'ambientazione. Nonostante le ingenuità di rito (a questo punto penso che lo facciano di proposito ad inserirci minkiate...come se senza non potessero realizzare il film) la pellicola ha una buona suspance, discreta azione e più di un momento in cui tiene col fiato sospeso. Anche questo un film non memorabile ma più che vedibile. Mezzo punto in più per la quasi inaspettata presenza di Sir Patrick Stewart.

Kyo_Kusanagi  @  27/09/2020 17:07:17
   3 / 10
Pessimo film sotto tutti i punti di vista e nulla vale che ci sia anche Patrick Stewart tra le fila. Non sono riuscito ad apprezzarlo per nulla ed è stato duro portarlo a termine benchè duri poco...Da evitare

john doe83  @  30/05/2020 18:35:01
   6 / 10
Nulla di nuovo per quanto riguarda la trama, le scene splatter non mancano e sono realizzate bene, nel complesso un horror appena sufficiente.

alex94  @  03/05/2020 22:19:21
   6 / 10
Un film che praticamente non mostra nulla di nuovo ma che riesce ad assicurare almeno un dignitoso intrattenimento grazie alla tensione che non manca e ad un certo livello di violenza che in una pellicola del genere fa sempre bene.
Regia di mestiere e convincente la prova del cast, in particolare bravo Patrick Steward.
Di contro a parte l'elevata prevedibilità degli eventi (tra cui purtroppo anche il finale) devo dire di non aver gradito alcune esagerazioni che vanno ad inficiare sulla credibilita della storia.
Divertente, anche se si guarda e si dimentica velocemente.

AMERICANFREE  @  05/01/2020 18:40:20
   7 / 10
Non male questo thriller, la trama non e' originale, la violenza e lo splatter non mancano di sicuro. Mi sono divertito, promosso

Burdie  @  12/05/2019 22:50:55
   5½ / 10
Invia una mail all'autore del commento Schuldiner  @  01/01/2019 17:18:09
   1½ / 10
Non riesco a capire come un film del genere possa avere una media di voti pari alla sufficienza. Che dire, di una noia mortale con un trama ridicola.

Thorondir  @  23/10/2018 18:57:10
   5½ / 10
Green room ha la stessa buona fotografia di Blue ruin, lavoro precedente di Saulnier e la stessa violenza e atmosfera da film underground di genere americano. Ma se il lavoro precedente aveva ritmo, una storia solida e uno script che filava via liscio, quì Saulnier si limita a giocare e alla fine Green room diventa una sorta di torture porn senza capo nè coda, pieno zeppo di cose improbabili e scene improbabili e dove per di più non esiste nè l'analisi nè la giusta presentazione degli skinhead pazzoidi torturatori, messi lì come potevano esserci messi robot torturatori: non si capisce quali sono queste regole che seguono e perchè. Insomma, film dallo script estremamente debole che Saulnier non riesce a salvare con regia e atmosfera thrilling.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  23/09/2018 00:27:26
   6½ / 10
Buon thriller-horror che ha ritmo narrativo e mantiene sempre un buon livello di tensione, poggiando su una buona sceneggiatura. Pur non inventando nulla di nuovo, Saulnier confeziona un prodotto godibile che si lascia apprezzare.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento goat  @  05/07/2018 11:18:18
   7½ / 10
Serratissimo e molto realistico.
Ho apprezzato parecchio la narrazione suggerita invece che urlata in faccia allo spettatore, tramite dialoghi brevi ed all'apparenza oscuri ma che in realtà imbastiscono una storia molto più ricca di quanto possa sembrare ad una visione superficiale.
La violenza esplosiva e circoscritta colpisce come un inaspettato mignolo nel sedere durante il sesso del sabato sera di una coppia sposata da vent'anni.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  10/06/2018 16:28:04
   3½ / 10
Film senza senso con troppa violenza gratuita.

BlueBlaster  @  30/06/2017 13:52:28
   6 / 10
Un discreto thriller in "stile giovane" con tanto di background nazi-punk...
Il punto di forza sta tutto appunto nelle location e nelle scenografie malsane, per il resto marcia sopra una sceneggiatura riciclata e incasinata.

winning  @  12/05/2017 02:22:15
   4 / 10
Assurdo questo film , è oltretutto ridicolo . Senza il minimo senso logico. Ha deciso di ucciderli e si mettono a perdere tempo in chiacchiere , perdono tempo e perdono tempo senza logica , veramente assurdo. È concepito propri o male. La scena dove escono il ragazzo e le due ragazze dalla casa e i nazisti che iniziano a sparargli per ucciderli perché tanto dovevano ucciderli , dopo qualche sparo , il capo dice non sparate ahahhaah !!!! E li fa scappare dentro di nuovo , per poi andare dentro di nuovo a cercarli per sparargli , veramente da ridere , senza nessun senso, peggio di scary movie. È tutto forzato e senza senso . Film inutile.

popoviasproni  @  22/04/2017 19:28:15
   6½ / 10
Serrato e splatteroso survivor/revenge B-movie Punk Vs Nazi.

Gustoso

ZanoDenis  @  19/04/2017 12:40:35
   6 / 10
Beh non si può dire che sia un film girato male, anzi a livello tecnico l'ho trovato molto soddisfacente, il problema è la narrazione che spesso latita e costringe a forzature evidenti, discreta la tensione, specie nella parte centrale del film, poi però si trasforma in una sorta di rape&revenge non troppo convincente, passabile come intrattenimento, niente di più.

mmagliahia1954  @  10/04/2017 23:14:28
   6 / 10
E anche questo non e' un film per " vecchi"; ahime'. Ripeto noiosa che i noleggi di questo genere li devo a mio nipote e i film li vediamo sempre insieme; solo perche' altrimenti risulterei un'anziana quantomeno eccentrica o da punto interrogativo sulla pace interiore. Devo comunque dire che il film non e' poi cosi' stupido, in quanto affronta la questione dei gruppi riuniti dall'odio razziale e dalla nostalgia di un modo di vedere che difficilmente si mette in comunicazione con paesi come l'usa. Ma esistono davvero queste cose? Per alcuni aspetti il film e' cruento, senza spoiler posso dire che le immagini del lavoro dei cani non sono proprio uno spasso. C'e' di peggio, sicuramente, ma la crudelta', anche se lasciata a intendere, si vede. Interessante l'aspetto psicologico che descrive alcuni giovani quasi inespressivi, come svuotati di tutta l'umanita'. Si poteva certamente fare di piu', ma forse volevano proprio girare il film cosi', un ambiente di degrado inquadrato con le giuste luci ed ombre, senza cedere a sottigliezze estetiche.

TheLory  @  28/03/2017 19:30:14
   5 / 10
La locandina fa sperare... ma purtroppo il film è robetta, sempre la vecchia storia del gatto e del topo... scappa di qua, mena un pugno di là e io sbadiglio sul sofà.

markos  @  24/03/2017 09:51:06
   7 / 10
Potrebbe essere un horror visto le scene che ci sono,
Film godibile fino alla fine.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR wicker  @  08/03/2017 19:18:46
   6 / 10
Thriller claustrofobico con buone dosi di violenza ..
Punk contro Nazi è una piacevole e originale sceneggiatura ,l'idea diverte e affascina ,ma ben presto si finisce in un turbine di luoghi comuni e diventa un gioco al massacro divertente solo nella parte gore e in poco altro ..

VincVega  @  02/03/2017 20:06:39
   7 / 10

Godibilissimo thriller "Punk vs Nazi" di breve durata che intrattiene a dovere con una buona dose di brutale violenza unita a spruzzate di humor nero. Saulnier dirige un film più canonico rispetto al precedente "Blue Ruin", questo non vuole dire che "Green Room" è una pellicola convenzionale, anzi, però sembra voglia puntare più sulla tensione che sulla trama, un'angoscia aumentata anche dalle ambientazioni quasi claustrofobiche. Buonissimo il cast con l'ormai compianto Anton Yelchin, la stupenda Imogen Poots e il carismatico Patrick Stewart.

7219415  @  04/11/2016 19:53:22
   7 / 10
ferzbox  @  16/09/2016 17:50:20
   6½ / 10
Non è che il film di per se sia brutto, diciamo semplicemente che non mostra nulla di diverso da quello che il cinema ci sta facendo vedere negli ultimi anni.
La cosa penso che sia normalissima perchè la settima arte è sempre stata caratterizzata da dei "periodi"; in ogni decade c'era un nuovo tormentone o un nuovo genere gettonato a più non posso, quindi anche per quanto riguarda l'home invasion vale la stessa cosa.
Tuttavia "Green room" è concepito in modo molto paraculò, illudendo lo spettatore con il cambio di location e utilizzando personaggi fuori dai soliti canovacci, ma la sostanza è sempre la stessa....
Al di là di questo il film si fa guardare senza problemi, alcune scene sono anche decisamente riuscite, però alcune situazioni sono del tutto inverosimili; come ad esempio il fatto che gli aggressori non sfondavano la porta dove si nascondevano i poveri e sfigati protagonisti; la porta era un ostacolo insuperabile(una porta?).....
Finale abbastanza prevedibile ma concepito in modo da non farlo sembrare tale, quindi perdonabile....ma se devo pensare al clima di tensione che si manifesta nell'essere braccati ho preferito di gran lunga "London To Brighton" di Paul Andrew Williams.....molto più realistico e plausibile.

P.S. Inaspettata la presenza di Patrick Stewart in un ruolo inusuale per lui.....è stato curioso vederlo nei panni del classico cattivone figlio di puttàna ;-)

BrundleFly  @  24/08/2016 22:48:10
   7½ / 10
Un film tesissimo e cattivissimo.
La trama non è originalissima, ma la regia e le ambientazioni gli conferiscono un'identità tutta sua.
Il regista Jeremy Saulnier, anche dopo l'ottimo "Blue Ruin", fa ben sperare per il futuro.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  09/08/2016 23:59:14
   7 / 10
Saulnier dimostra anche con Green room una certa predilezioni per i generi, a cui riesce a dare delle tonalità particolari tanto da essere persino originale. Lo é stato per Blue ruin, atipico revenge movie, qui invece siamo dalle parte dell'home invasion. Un film che nasce da una classica situazione da "posto sbagliato al momento sbagliato", una scalcinata band punk che ottiene un ingaggio all'ultimo minuto e si ritrova in un locale di nazi, assiste casualmente ad un omicidio e si ritrova assediata dentro una stanza di quel locale. La tensione del film in fondo si gioca su un seplice elemento e cioé come ne verrano fuori da una situazione apparentemente senza via d'uscita. Il regista riesce a dare tonalità eterogenee, dal grottesco allo humor nero ma con quel sottofondo di malinconia che contraddistingueva proprio Blue ruin. Questo suo lavoro mi è sembrarto meno riuscito, ma tutto sommato di buona fattura grazie anche alla buona caratterizzazioni dei personaggi ed in particolare della Potts che trova nel compianto Yelchin una buona alchimia di coppia specie nelle fasi finali.

chem84  @  26/07/2016 19:37:08
   6½ / 10
Quando l'espressione "brutto sporco e cattivo" calza proprio a pennello verrebbe da dire, perché qui ci troviamo proprio davanti ad un film così, anzi direi addirittura molto cattivo se rapportato agli standard cinematografici a cui siamo abituati (e di certo io non guardo film leggerissimi di solito).
Una violenza in alcuni casi anche solo psicologica, forse però troppo facilmente "mascherata" dietro alla banda di nazi che, mossi da una cattiveria che non ha molti motivi di esistere tranne lo spirito di appartenenza alla gang, tentano spesso goffamente, di avere la meglio sui loro avversari, contro i quali la logica prevedrebbe che non ci fosse partita e che invece…vabbè vi rimando alla visione. Quando però poi la suddetta violenza psicologica decide di tramutarsi in violenza fisica a tutti gli effetti, non fa sconti a nessuno, approfittando anche di alcune scene realizzate in maniera più che decente.
Ne avevo in effetti sentito parlare sui social molto bene e mi ero incuriosito, pensando ad un filmone e ritrovandomi invece con un discreto film parzialmente inespresso che, con una maggiore accuratezza, sarebbe potuto essere decisamente migliore.
L'ambiente punk viene ricreato in maniera tutto sommato credibile e anche gli intermezzi musicali fanno il loro sporco lavoro.
La storia si fa subito piuttosto interessante e oggettivamente c'è curiosità per la piega che il film minaccia ben presto di prendere. Peccato però che la parte centrale risulti piuttosto noiosa e infarcita di luoghi comuni, confusione e situazioni forzate che gli fanno senza dubbio perdere punti.
Verso il finale si riprende piuttosto bene con un crescendo di tensione che a mio modo di vedere trova la sua massima esasperazione nella figura dei cani (bella a tal proposito l'ultima inquadratura della "reunion" col padrone).
Bella la citazione di "Nazi Punks fuck off", anche se oggettivamente viene sfoderata non esattamente nel momento migliore.
Apprezzabile poi come nel giro di poco cambiano spesso i ruoli tra preda e cacciatore, situazione che già avevo sottolineato con piacere nel film "La scomparsa di Alice Creed".
Alla luce di quanto detto c'erano quindi i presupposti per poter puntare in alto e anche una buona recitazione complessiva contribuisce alla buona valutazione del prodotto, ma in fin dei conti non lascia molto e alla fine si tende più a pensare agli aspetti negativi, ricorrendo troppe volte al "Ma se qui avessero fatto così…" o al "Ma dai come è possibile?" o al "Ma perché dai…?"
Un film quindi più che sufficiente nel complesso, ma non di più.

Giovans91  @  25/07/2016 17:55:40
   7 / 10
Green Room, violento thriller di Jeremy Saulner, avente tra i protagonisti il recentemente compianto Anthon Yelchin. Ambientato quasi totalmente tra le quattro mura della stanza del titolo, il film vive su alti livelli di tensione emotiva e psicologica, non lesinando in una violenza sana e realistica che inquieta in più occasioni. Buone le performance del cast, ruoli secondari inclusi, con un Patrick Stewart che spicca di trattenuto magnetismo nella parte dello spietato villain.

Invia una mail all'autore del commento ziokartella  @  18/07/2016 09:47:54
   6 / 10
Peccato, perchè questo film potenzialmente avrebbe tanti elementi per diventare un cult, belle e azzeccate ambientazioni e musiche, ottimo cast, su tutti IP, il compianto AY e il grandissimo PS, tensione da tagliare col coltello, quel minimo di splatter necessario, ha delle carenze secondo me nello script e nella sceneggiatura, avrebbero potuto essere molto ma molto meglio, ci sono situazioni abbastanza incomprensibili e fuori luogo.....prima fra tutte questa :


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

in ogni caso merita la visione, con qualche rimpanto.

InvictuSteele  @  15/07/2016 23:17:10
   7½ / 10
Perché i film belli hanno voti così bassi? Finalmente, dopo porcate su porcate, ho trovato un ottimo film. Violento, claustrofobico, teso, bello solido e senza cadute di stile nonostante il budget basso e la semplicità del plot. Ottime musiche (punk/hardcore/brutal/thrash) che fanno da colonna sonora per questo gioiello. Inizio col botto e finale strepitoso, in mezzo violenza a palate e tensione a go go. Straconsigliato.

...io so già quale band portare su un'isola deserta.

Larry Filmaiolo  @  14/07/2016 21:22:53
   6 / 10
sufficienza risicata per un film che ha la sua forza nel gustoso soggetto e in una certa dose di cinismo infusa un po' dappertutto, ma manca una sceneggiatura forte. buone le interpretazioni, quelle nella media dei giovinotti bilanciate da un mitico stewart che sembra persino crederci. ignoranza a palate sul finire

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  14/07/2016 10:18:49
   7 / 10
Una band di punk-hardcore male in arnese accetta di suonare presso un fatiscente locale bazzicato da skinheads. Nonostante il clima da subito un po' teso tutto sembra andare per il meglio, anche quando i nostri si avventurano in una pericolosa cover della celebre "Nazi punks fuck off" dei Dead Kennedys. Purtroppo, al momento di riscuotere il grano, i ragazzi vedono qualcosa di proibito. La punizione è l'immediata prigionia in una stanza senza vie d'uscita (la "green room" del titolo), dove capiranno ben presto di essere passati in un attimo da aspiranti rockstar a semplice carne da macello.
Niente male questo thriller indubbiamente debitore agli home-invasion, con assediati ed assedianti a scambiarsi i ruoli di vittima e carnefice in un turbinio action in cui le posizioni di vantaggio (e viceversa) cambiano repentinamente. Cattiveria e frenesia fanno la differenza, c'è poco tempo per riflettere, agire è l'unico modo per sopravvivere.
Gli schieramenti battagliano in maniera ferina, privi di strategia, messi di fronte a qualcosa di sconosciuto e troppo grande per essere gestito con freddezza. Quella di cui non difetta Patrick Stewart, efficace in un ruolo inedito caratterizzato da un'apatia sanguinaria da brividi.
Anche se poi a piacere è soprattutto l'inglesina Imogen Poots, che da figura marginale si prende di prepotenza il proscenio. Nel cast anche il povero e bravo Anton Yelchin, recentemente scomparso a causa di un incidente assurdo.
Notando il nome del regista, ovvero Jeremy Saulnier, scatta in automatico il paragone con la sua precedente opera intitolata "Blue Ruin": affascinante revenge movie malinconico e dolente in cui Macon Blair (qui presente in un ruolo secondario) si ergeva ad angelo della vendetta con grande originalità. Ecco, in questo caso si sfruttano situazioni più risapute, alcune cose faticano a tornare, altre convincono poco (il look finale dei protagonisti): però il film viaggiando a velocità supersonica si lascia indietro i difetti, brillando invece per intensità e una violenza che, mai ostentata in maniera dozzinale, lascia il segno.

topsecret  @  11/07/2016 20:54:41
   6 / 10
Qualche ingenuità, alcune scene atte solo per il gusto di colpire, poca lucidità in alcuni frangenti, anche per quanto riguarda il livello di tensione, ma nel complesso GREEN ROOM si lascia guardare senza grossi fastidi.
Non male il cast.

TheLegend  @  11/07/2016 15:33:07
   5½ / 10
Inizio interessante ma poi tutto diventa un pretesto per mostrare violenza fine a stessa che alla lunga annoia.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place: giorno 1abigail (2024)accattaromaacidamen (2024)animale umanoanimali randagianna (2023)arrivederci berlinguer!bad boys: ride or die
 NEW
banel e adama
 NEW
cuckoocult killer - la vendetta prima di tuttodall'alto di una fredda torreeileenel paraiso
 NEW
era mio figlio (2024)fantastic machinefederer: gli ultimi dodici giornifly me to the moon - le due facce della lunafremontfuga in normandiafuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghost: rite here rite nowgirasoligli immortaligli indesiderabili (2023)
 NEW
glory hole
 R
hit man - killer per casoholy shoeshorizon: an american saga - capitolo 1hotspot - amore senza retei dannatiif - gli amici immaginariil caso goldmanil coraggio di blancheil gusto delle coseil mio posto e' quiil mio regno per una farfallail mistero scorre sul fiumeil regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoin a violent nature
 NEW
indagine su una storia d'amoreinside out 2io & sissiio e il seccoio, il tubo e le pizzejago into the whitekinds of kindnessl’amante dell'astronautala memoria dell’assassinola morte e' un problema dei vivila profezia del malela stanza degli omicidila tartarugala treccial'esorcismo - ultimo attol'impero
 NEW
l'invenzione di noi duelonglegs
 NEW
l'ultima vendetta
 NEW
madame lunamade in dreams - l'italiano che ha costruito l'americamarcello miomatrimonio con sorpresa (2024)me contro te: il film - operazione spiemetamorphosis (2024)mothers' instinctnew lifeniente da perdere (2024)noir casablancanon riattaccareprima della fine - gli ultimi giorni di enrico berlinguerquattro figlie (2023)quell'estate con ireneracconto di due stagioniricchi a tutti i costiritratto di un amorerobo puffinroma bluessamadsaro' con tesei fratellishoshanashukransuperlunathe animal kingdomthe bikeridersthe boys - stagione 4the fall guythe penitent - a rational manthe rapture - le ravissementthe strangers: capitolo 1the tunnel to summer, the exit of goodbyesthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretroppo azzurro
 NEW
twisters
 NEW
un messicano sulla lunaun piedipiatti a beverly hills: axel funa spiegazione per tuttouna storia neraunder parisunfrosted: storia di uno snack americanovangelo secondo mariavincent deve morirewindlesswoken - nulla e' come sembra

1052540 commenti su 50961 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

AYKAMA' ROSA

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

in sala


HIT MAN - KILLER PER CASO
Locandina del film HIT MAN - KILLER PER CASO Regia: Richard Linklater
Interpreti: Glen Powell, Adria Arjona, Austin Amelio, Retta, Sanjay Rao, Molly Bernard, Evan Holtzman, Gralen Bryant Banks, Mike Markoff, Bryant Carroll, Enrique Bush, Bri Myles, Kate Adair, Martin Bats Bradford, Morgana Shaw, Ritchie Montgomery, Richard Robichaux, Jo-Ann Robinson, Jonas Lerway, Kim Baptiste, Sara Osi Scott, Anthony Michael Frederick, Duffy Austin, Jordan Joseph, Garrison Allen, Beth Bartley, Jordan Salloum, John Raley, Tre Styles, Donna DuPlantier, Michele Jang, Stephanie Hong
Genere: azione

Recensione a cura di The Gaunt

ON THE JOB: THE MISSING 8
Locandina del film ON THE JOB: THE MISSING 8 Regia: Erik Matti
Interpreti: John Arcilla, Dennis Trillo, Dante Rivero, Joel Torre, Christopher De Leon, William Martinez, Lotlot De Leon, Ina Feleo, Ricky Davao, Vandolph, Isabelle De Leon, Rayver Cruz, Soliman Cruz, Andrea Brillantes
Genere: poliziesco

Recensione a cura di The Gaunt

archivio


LA ZONA D'INTERESSE
Locandina del film LA ZONA D'INTERESSE Regia: Jonathan Glazer
Interpreti: Christian Friedel, Sandra Hüller, Medusa Knopf, Daniel Holzberg, Ralph Herforth, Maximilian Beck, Sascha Maaz, Wolfgang Lampl, Johann Karthaus, Freya Kreutzkam, Lilli Falk, Nele Ahrensmeier, Stephanie Petrowitz, Marie Rosa Tietjen, Ralf Zillmann, Imogen Kogge, Zuzanna Kobiela, Julia Polaczek, Luis Noah Witte, Christopher Manavi, Kalman Wilson, Martyna Poznanski, Anastazja Drobniak, Cecylia Pekala, Andrey Isaev
Genere: drammatico

Recensione a cura di Gabriele Nasisi

MARILYN HA GLI OCCHI NERI
Locandina del film MARILYN HA GLI OCCHI NERI Regia: Simone Godano
Interpreti: Miriam Leone, Stefano Accorsi, Thomas Trabacchi, Mario Pirrello, Orietta Notari, Marco Messeri, Andrea Di Casa, Valentina Oteri, Ariella Reggio, Astrid Meloni, Giulia Patrignani, Vanessa Compagnucci, Lucio Patané, Agnese Brighittini
Genere: commedia

Recensione a cura di Severino Faccin

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net