el mariachi regia di Robert Rodriguez USA 1992
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

el mariachi (1992)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film EL MARIACHI

Titolo Originale: EL MARIACHI

RegiaRobert Rodriguez

InterpretiPeter Marquardt, Reinol Martinez, Consuelo Gomez, Carlos Gallardo

Durata: h 1.21
NazionalitàUSA 1992
Genereazione
Al cinema nel Febbraio 1992

•  Altri film di Robert Rodriguez

Trama del film El mariachi

Arrivato in cittÓ con la sua chitarra, il mariachi (cantastorie ambulante di origine messicana) si trova nel bel mezzo della guerra fra le bande di Moco, padrone di tutti i bar e di tutti i clienti, e di Azul (che tiene le armi in una custodia per chitarra). Per ulteriore complicazione, il giovane si innamora di Domino, la donna di Moco....

Film collegati a EL MARIACHI

 •  DESPERADO, 1995
 •  C'ERA UNA VOLTA IN MESSICO, 2003

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,22 / 10 (68 voti)7,22Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su El mariachi, 68 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

antoeboli  @  14/07/2020 17:29:40
   8 / 10
Film di esordio di R.Rodriguez da cui Tarantino si innamorò alla follia diventando un suo sponsor in quel di hollywood.Credo uno dei migliori film a bassissimo costo che ho avuto modo di guardare,anche se tecnicamente quel che è ,lascia incollato allo spettatore grazie ad un ritmo serrato e un susseguirsi di scene e sparatorie anche al limite dell esagerazione.
Gli attori principali,scelti in un cast di persone sconosciute,sono tutti realistici e recitano ottimamente,specialmente il cattivo è una faccia da prendere a schiaffoni.
Se proprio bisogna trovare dei difetto,El Mariachi è con qualche buco di trama e di forzature dove altrimenti la pellicola non andrebbe avanti.

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  02/11/2015 08:45:44
   7 / 10
Sicuramente merita un plauso per gli scarsissimi mezzi a disposizione (pare girato con una webcam) e l'entusiasmo con cui Rodriguez è riuscito a realizzarlo. Come storia non c'è davvero molto di nuovo, ma è comunque godibile nel suo trash in parte inevitabile ma comunque compiaciuto.

kingofdarkness  @  20/03/2015 17:22:46
   7 / 10
Grezzissimo esordio cinematografico per lo specialista Rodriguez.
I mezzi sono quelli che sono, il budget è ultralimitato e gli attori sono tutto fuorché veri attori, ma nonostante questo l'impronta del regista texano si nota immediatamente e l'originalità della sceneggiatura è indubbia.
Ovviamente non mancano le classiche 4-5 scene d'azione ben sopra le righe, che diventeranno ben presto il marchio di fabbrica di Rodriguez già dal successivo Desperado, ma complessivamente il film è più che godibile, e grazie anche all'esigua durata (appena 75 minuti), scorre via in men che non si dica
(altro che i film di oggi, che durano tutti due ore e mezza….)

Non dico che lo preferisco a Desperado, ma siamo lì….

Beefheart  @  23/04/2014 19:14:33
   8 / 10
In assoluto il mio film preferito di Rodriguez. Grezzo, girato con quattro soldi, è pieno di virtuosismi e giochi di camera. Delirante, irriverente, eccessivo, ironico, divertente e con un buon ritmo. Gli attori sono sconosciuti e, sino ad allora, anche il regista, ma il risultato è un piccolo gioiellino del cinema ludico. Se non vi piace prendervi troppo sul serio è il film che fa per voi. Consigliato.

GianniArshavin  @  15/04/2014 13:01:32
   7 / 10
Primo film per un giovane Rodríguez , realizzato pochissimi spiccioli che al periodo apri le porte di Hollywood al regista e che negli anni è diventato un cult assoluto.
Trama semplice ma accattivante , ritmo e montaggio frenetici , personaggi macchietta e riconoscibili sono la ricetta che rendono El mariachi un film di divertente e genuino , fatto con tanta passione nonostante qualche pecca e la natura quasi amatoriale.
La vicenda scorre via che è un piacere ed il personaggio del mariachi è di una tenerezza che non può non attirare le simpatie del pubblico. Degno di nota anche il ruolo dato alla donna , qui non ridotta a semplice figura erotica.
Le scene d'azione abbondano, cosi come abbonda il talento registico di Rodríguez in alcune sequenze davvero ben fatte.
Da vedere ed apprezzare assolutamente , senza pretese di capolavoro d'autore ma con la sicurezza di vedere un film divertente e nostalgico, fulgido esempio di "impossible is nothing".

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  05/04/2014 17:10:21
   7 / 10
Ad un passo dall'amatorialità vera e propria, ma la colpa è solo del budget misero in quanto Rodriguez dimostra già di sapere il fatto suo soprattutto per quanto riguarda il ritmo (difatti il montaggio, nel caso specifico, è una delle carte vincenti).
Un action frenetico e violento, impregnato di equivoci e sangue, in cui si può percepire tutto l'amore del regista per le formule della serie B più pura, dalla recitazione degli attori fino alla storia ed ai dialoghi; la confezione rozza quindi, innegabilmente molto marcata, non impedirà comunque allo spettatore di divertirsi ed esaltarsi abbondantemente per quell'ora e venti di durata.

Semplice, energico e fatto con tanta passione; pensare che con un filmetto così piccolo ma riuscito Rodriguez riuscì a comprarsi un passaporto per Hollywood.
"El Mariachi" rimane tutt'oggi uno degli esempi più esplicativi della regola "volendo, si può".

Da vedere come un buon passatempo.

Spotify  @  06/03/2014 21:55:47
   5 / 10
A differenza di Tarantino, Rodriguez, al suo esordio alla regia, non mi ha convinto per niente. Perchè mentre Quentin Tarantino, all'esordio ha fatto un gran film come le iene, che mi è piaciuto molto, invece questo el mariachi, non mi è piaciuto proprio. La storia, in generale, era anche carina ed originale, con una trama che c'era ed era valida, ma è la storia in se che è sviluppata davvero male per via soprattutto di una pessima sceneggiatura. Le scene diventano ripetitive e il film, soprattutto nella prima parte annoia moltissimo. Nella seconda si vede qualcosa di meglio, e la pellicola guadagna mezzo punto. Poi non viene spiegato un fatto che durante il film si vede spesso (vedi spoiler). Poi, sempre parlando della sceneggiatura, essa è prevedibilissima, con scene veramente banali. Inoltre certe scene sono anche ridicole e assurde (vedi spoiler). Anche la scenografia è davvero scadente come la fotografia. La regia invece è una delle poche cose che si salvano come ad esempio anche certi dialoghi che sono abbastanza azzecati. Attori invece scadenti, primo su tutti quello che interpreta Moco. Parecchio sangue nelle scene delle sparatorie. Le musiche sembrano quelle di un film horror e non c'entrano nulla nonostante creino una buona tensione. Un film davvero superficiale e scontato. Finale prevedibilissimo e ridicolo.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

7219415  @  17/10/2013 14:26:30
   7½ / 10
Voglio premiare questa incredibile commedia...perchè spero che l'intento di Rodriguez sia quello...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Oskarsson88  @  17/10/2013 10:55:07
   6½ / 10
B-movie d'intrattenimento girato con una manciata di spiccioli (grosso rispetto per questo) che mixa vari generi, sfociando talvolta nel comico, grottesco e paradossale, per tornare poi a un po' di sangue schizzato e azione. Un miscuglio bizzarro che può piacere o non piacere, non si capisce quanto il film si prenda sul serio o meno. Un prodotto particolare e leggero che nonostante recitazioni mediocri e dialoghi un po' a casaccio riesce a difendersi bene..

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  13/10/2013 18:11:42
   7 / 10
Bel film di Rodriguez, soprattutto nella prima parte, molto originale e particolare. Bocciatissimo invece il seguito "Desperado".

bucho  @  24/09/2013 04:57:08
   4 / 10
troppo acerbo per i miei gusti, preferisco desperado.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  10/06/2013 01:33:39
   7½ / 10
Grande film, strepitoso Rodriguez!
Esordio in grande stile, una pellicola low cost ma fatta dignitosamente!
La visione di un Messico violento e cattivo, con un tocco di pulp, ricco di proiettili, sangue e azione, con dei toni a volte grotteschi.
La storia è descritta e girate bene, non cade nel banale, nello scontanto e di certo non annoia, è molto veloce come film, passa che è una meraviglia, il finale forse passa fin troppo velocemente! se si approffondiva un po' di più sarebbe stato un capolavoro sul serio!
Gli attori sono stati un po' sotto tono, nella parte del Mariachi ci avrei visto meglio qualcun'altro!
Il primo grande episodio sulla trilogia del Mariachi, un Rodriguez a tutta birra!

clint 85  @  19/03/2013 18:15:24
   7 / 10
Piccolo cult low cost. Inizia alla grandissima con una prima parte a dir poco spettacolare, perde qualcosina nella seconda. Un buon prodotto senza ombra di dubbio.

manuakacoach  @  04/03/2013 18:51:27
   8 / 10
Eccezionale esordio per Rodriguez...il texano sforna un film d'azione che, nonostante i difetti per la maggior parte dovuti al budget ridicolo, si rivela un ottimo prodotto di intrattenimento. Sicuramente è di gran lunga superiore ai due seguiti!

Sir_Montero  @  21/01/2013 15:33:00
   8½ / 10
Spettacolare e suggestivo affresco di un Messico polveroso e violento, annegato nel Pulp puro e febbricitante.
E' doveroso a mio avviso, quando si parla di questo film, sottolineare abbondantemente il fatto che sia stato girato con un budget veramente basso (all'incirca sui 7000 dollari) e senza l'ausilio di attori famosi, o quantomeno preparati alla recitazione. Questa curiosità, ormai divenuta "leggendaria", ci fa capire chiaramente quanto sia alto il livello qualitativo della pellicola considerata l'emblema di un genere cinematografico spurio e particolarissimo: il burrito-western.
Ricco di sparatorie e inseguimenti, velato di una romantica malinconia, è un'opera unica che, nonostante sia il primo episodio di una trilogia (chiamata appunto del Mariachi) completata da Desperado e C'era una volta il west, rimane un unicuum di spettacolare e poetica bellezza.
Assolutamente consigliato.

2 risposte al commento
Ultima risposta 25/01/2013 19.54.01
Visualizza / Rispondi al commento
prof.donhoffman  @  29/11/2012 11:13:52
   6½ / 10
Il livello è quello di un qualsiasi episodio di Walker texas ranger ... ma è costato 7000 dollari o.O

kako  @  25/10/2012 13:32:39
   6½ / 10
decisamente un buon film d'esordio per Rodriguez, sopratutto considerando il low budget. Godibile, d'intrattenimento, scorrevole e divertente, una buona premessa per i seguenti Desperado e C'era una volta in messico.

topsecret  @  13/09/2012 11:09:55
   6½ / 10
L'opera prima di Robert Rodriguez è un film frizzante, a tratti grottesco, prodigo di azione, sangue e proiettili. Una storia forse non del tutto originale per i temi affrontati ma capace di intrattenere senza sforzi chi guarda, lasciando un senso di amarezza nel finale che non pare guastare tutto quello che si è succeduto prima.
Vivace, ben girato, intrattiene bene e si lascia guardare.
Rodriguez sembra gettare le basi per C'ERA UNA VOLTA IN MESSICO, film che verrà in seguito e che ha molte affinità con questo.

123roy  @  09/08/2012 13:10:10
   8 / 10
Uno stracult, al pari di altri titoli più famosi e blasonati.

Chi è il ******** che ha scritto il finale nella trama?

Lory_noir  @  21/04/2012 19:28:18
   5½ / 10
Penso che questo film per il suo genere e per il mondo in cui è stato girato possa piacere alla follia o meno. Per mio gusto io non l'ho apprezzato tanto.

deadkennedys  @  12/04/2012 10:02:42
   9½ / 10
Un vero capolavoro. Girato in maniera magistrale con sequenze ed inquadrature tipicamente western. La tensione resta altissima dall'inizio alla fine.
-
Mi domando per quale motivo idiota nella trama sopra riportata c'è un orrendo spoiler sul finale.

Una volta tanto sono contento di non aver consultato questo sito prima di vedere un film sennò me lo sarei rovinato.
Anzi, è un film da vedere senza avere la minima idea di come si snoderà la trama perchè il bello è proprio lì.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  01/10/2011 21:13:28
   8 / 10
Un magnifico film artigianale, praticamente ormai un classico, che rappresenta l'anello di congiunzione tra il primo R. e quello recente di "Machete". Appassionante, violento, romantico e trasognato, con i suoi riferimenti a Peckinpah e Wim Wenders, Leone e John Ford è il miglior Rodriguez di sempre, secondo forse solo a "Sin city" che era formidabile ma non completamente suo

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Ciumi  @  02/08/2011 19:23:09
   7 / 10
Riesce nella piccola impresa, rara, e probabilmente unica nel caso di Rodriguez, della leggerezza, della semplicità, nonostante il gioco delle citazioni richiami, per forza di cose, un certo manierismo, non lo si avverte, se non in qualche trovata un po' così, fine a se stessa; riesce nel gioco, perché diverte, e nella genuinità, di una trama tanto scarna, di una storia d’amore quasi infantile, di dialoghi tanto elementari, che sono poi in linea con il suo protagonista, così tradizionale e, assieme, giovanile: nei modelli, che restano il cinema degli anni '70, Leone, e Peckinpah su tutti, omaggiato in particolare nel finale, e nella freschezza nel riproporli.
Merito anche del basso budget che, non è la prima volta, aiuta la creatività e proibisce certi eccessi o alcune forzature, tentazioni che spesso rovinano i giochi, trasformando il semplice in banale, il divertimento in noia.

PulpGuy88  @  26/07/2011 17:55:23
   6½ / 10
Ancora oggi questo film viene considerato l'opera più riuscita di Rodriguez, insieme a Dal tramonto all'alba.
Francamente non riesco a capire come mai questa pellicola sia diventata un presunto cult.
Certo il fatto che sia stata realizzata con appena 7.000 dollari ha contribuito ha far emergere un certo "alone di leggenda".

In effetti questo film è interessante. I personaggi sono essenzialmente piatti, quel che risalta sono le atipiche situazioni in cui si trova un giovane Mariachi e il fatto che diventi, per caso e per errore, una leggenda.
La regia di Rodriguez usa degli espedienti simpatici ma è tutto troppo "amatoriale", grezzo. La fotografia è di quelle che ottieni quando hai un budget di qualche migliaio di dollari.

Buone le scene d'azione e soprattutto il finale, che arriva con giusto tempismo e con l'adeguato pathos.

Purtroppo il film si dimentica presto, non ci sono veri e propri momenti indimenticabili. I dialoghi sono simpatici ma niente di trascendentale o che possa lontanamente rimandare alla genialità del compare Quentin.

Un buon prodotto, magari un pò sopravvalutato.

Gruppo REDAZIONE amterme63  @  03/07/2011 15:09:38
   8 / 10
C'Ŕ chi si ispira per i propri film al cosiddetto cinema di Serie B (al cinema dell'effetto) e chi invece cerca ispirazione da chi ha infuso vita ed emozione in ci˛ che ha creato (il cinema dell'arte). Rodriguez con "El Mariachi" ripropone al pubblico degli anni Ĺ90 lo spirito che ha animato la grande opera di Peckinpah, inserendoci varianti personali e mescolandolo con una stilizzazione visiva che richiama da lontano quella simile di Sergio Leone.
Grandi modelli per un risultato decisamente all'altezza. Il film emoziona, diverte, commuove, rimane nel cuore, entra nel mito.
Il mondo ritratto Ŕ molto simile a quello dei film di Peckinpah. C'Ŕ prima di tutto una societÓ bacata fino al midollo, senza un briciolo di giustizia o ordine pubblico (emblematica la scena iniziale della polizia corrotta). In questo tipo di societÓ non ha senso parlare di onestÓ o buoni sentimenti; occorre per forza venire a compromessi, sporcarsi con il malaffare (non c'Ŕ alternativa), usare la violenza e la giustizia privata, centillinare i buoni sentimenti. Rimangono comunque validi certi codici di comportamento umano. In pratica tutti sono cattivi ma ci sono diversi gradi di cattiveria: quella cinica, inumana, prevaricatrice e che cerca il potere assoluto; quella che invece vuole semplicemente la propria parte senza opprimere nessuno; infine i buoni e i miti costretti a essere violenti per istinto di conservazione o per sete di giustizia.
I tre gradi sono rappresentati dai tre protagonisti maschili del film: Moco Ŕ la persona apparentemente "rispettabile", quella pi¨ onorata e potente, lui rappresenta la cattiveria cinica e distruttiva, la pi¨ disprezzata, l'equivalente dei miliardari e dei potentati politici nei film di Peckinpah; Azul invece rappresenta il criminale dei bassi strati, quello popolano e folkloristico, comunque molto temibile e risoluto, lui Ŕ il crimine giusticabile e giustificato, l'equivalente del Mucchio Selvaggio e dei piccoli malviventi che cercano una vita dignitosa nei film di Peckinpah; El Mariachi infine impersona le persone buone, oneste, apparentemente miti e rinunciatarie, ma che si scatenano se devono difendere se stessi e la propria proprietÓ (la chitarra), un po' come il protagonista di "Cane di paglia".
Rodriguez ci mette poi del suo. Prima di tutto utilizza una chiave comica sconosciuta a Peckinpah. Per˛ pi¨ che il comico estraniante e destrutturante di Tarantino, il comico Ŕ usato in chiave ironica e va a rappresentare il destino, gli strani disegni imprevisti e imprevedibili della vita, alla quale tutti devono in qualche maniera sottostare. E' un elemento che non disturba l'emotivitÓ e il pathos della storia, anzi in qualche maniera l'arricchisce e la nobilitÓ, dandogli un chÚ di fatale e ineluttabile. Le uniche scene in cui si usa una comicitÓ pi¨ diretta e grottesca (quando gli scagnozzi si sparano a vicenda) sono guarda caso le pi¨ deboli, le meno riuscite e quasi stonano nel contesto generale.
Altro elemento caratterizzante Ŕ la stilizzazione visiva. Fin dalle prime inquadrature si nota un modo di inquadrare insolito e particolare (di traverso, obliquo, deformante, con alternanza di piani lunghi e improvvisi primi piani). In pratica Rodriguez prende in prestito da Sergio Leone l'ottica enfatica e drammatizzante della visione focalizzata e concentrata. Il ritmo tra l'altro non Ŕ quello spezzato e convulso dei film di Peckinpah, ma quello lento e carico di tensione emotiva dei primi western di Leone.
Altro elemento nuovo e personale di Rodriguez Ŕ la presenza di un personaggio veramente femminile, attivo e determinante. Il cinema di Peckinpah, Leone e Tarantino Ŕ un cinema prevalentemente maschile: le donne fanno la parte di prostitute o di semplice appoggio al protagonista, altrimenti vengono mascolinizzate ("Kill Bill"). Il personaggio di Domino Ŕ uno dei pi¨ bei e completi personaggi femminili apparsi in questo tipo di film (insieme a Jackie Brown).
In fondo Ŕ l'amore fra Domino e El Mariachi che nobilita e rende il film bello e affascinante, al di lÓ dell'azione e della violenza. Ed Ŕ anche quell'in pi¨ che rende il personaggio del Mariachi qualcosa di complesso e completo, che lo fa entrare nel cuore dello spettatore.
La conclusione riecheggia i film di Leone, in quanto il "premio" che viene dato al protagonista Ŕ quello di consegnarlo allo splendido e luminoso mondo del MITO.

2 risposte al commento
Ultima risposta 03/08/2011 08.35.51
Visualizza / Rispondi al commento
elmoro87  @  13/06/2011 11:58:22
   6½ / 10
Un cantante nomade che viene scambiato per un feroce killer e inseguito dagli scagnozzi del rivale che lo vogliono fare fuori. Questo in sostanza l'input dell'opera prima di Rodriguez che senza un soldo confeziona un film egregio, pieno di pregi e con difetti che passano inosservati...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  23/05/2011 23:31:13
   6½ / 10
Questo film non è certo un capolavoro, però considerato il budget che Rodriguez aveva a disposizione è stato davvero bravissimo a realizzare un film tutto sommato interessante. Sicuramente un esordio più che positivo.

ste 10  @  23/05/2011 21:17:19
   7½ / 10
Film low cost che ha lanciato un ottimo regista come Rodriguez; il film è, tutto sommato molto buono, l'ambientazione messicana è riprodotta molto bene e la storia di equivoci è piacevole da seguire

guidox  @  17/05/2011 20:08:16
   6 / 10
questo film è fatto con pochi soldi...e si vede.
l'atmosfera che si respira è comunque intrigante e lo stile del regista emerge nonostante le ristrettezze economiche, il che rivaluta questa prima apparizione del personaggio del mariachi, anche se personalmente non vedo questo esordio fulminante.

Manu90  @  15/05/2011 20:25:24
   5 / 10
Oddio, dopo tutti questi commenti positivo mi sarei aspettato tutt'altro. Lo so, è un film realizzato con pochissimi soldi ecc. ecc., però ne ho visti tantio altri decisamente migliori e con più idee. Assolutamente non il miglio Rodriguez.

Leonhearth87  @  03/05/2011 03:36:37
   8 / 10
Questo non è solo un bel film, con azione, comicità e qualche piccolo tocco in salsa "western messicana". E' la volontà di un grande regista che con un budget di soli 7.000 dollari ottenuti dal lavoro come cavia che lo stesso svolgeva in Texas, si possa realizzare una pellicola buonissima e consacrarsi a livello internazionale nel mondo del cinema. Sicuramente non è un capolavoro, ma un è film con una buona trama, che tiene incollato lo spettatore anche grazie ad una ottima regia (alcune inquadrature sono fantastiche) ed una bella scenografia, con la colonna sonora azzeccatissima per l'ambientazione messicana. Ovviamente non è esente da errori, ma con budget così basso (ricordo che ogni scena è stata girata solo una volta per risparmiare) era impossibile fare meglio.
In conclusione, la prima piccola grande opera di Rodriguez che lo ha lanciato a livello internazionale, e che consiglio di vedere a tutti.

Alien.  @  27/04/2011 14:21:09
   4½ / 10
Noiosissimooooo

paride_86  @  09/12/2010 00:50:37
   7 / 10
Incredibile quello che si può fare con un budget praticamente inesistente!
Robert Rodriguez dimostra il suo talento in un film denso di atmosfera, ironia e violenza che, nonostante l'azione continua e sopra le righe, non perde mai di credibilità.
Divertente, anche nei momenti più trash.

giraldiro  @  11/10/2010 01:03:19
   6½ / 10
Si pu˛ vedere.

Leonard Shelby  @  28/08/2010 14:50:46
   6 / 10
Complimenti a Rodriguez per aver reso decente un film realizzato con un budget che dire limitato è un eufemismo.
Però il fatto che sia stato girato con 2 euro non può farlo diventare un capolavoro, come molti dicono.

E' qui che inizia la saga de El Mariachi, innocuo suonatore di chitarra che si ritrova senza volerlo in qualcosa che è più grande di lui.
Il film si regge solo su i continui equivoci che rendono il povero Mariachi vittima dei sicari di Moco, per poi arrivare alla resa dei conti.
Impossibile non spendere una parola sugli attori, uno più inguardabile dell'altro...
L'oscar va allo scagnozzo di Moco, quello con la camicia a quadri! :-)
Mamma mia...

Comunque il film tutto sommato si lascia guardare.
Era impossibile fare meglio con questi mezzi...
Io però preferisco Desperado, in cui la povertà della trama viene colmata con un buon cast, scene d'azione e una buona dose di risate.

Clint Eastwood  @  15/05/2010 01:35:40
   5½ / 10
"Il film che Quentin Tarantino forse ha visto", ma non so cosa ne pensa a proposito ...

Ormai è diventata una leggenda la realizzazione di questo film (donatore di sagnue, basso buget, 10'000$ ... ), in poche parole l'esordio di Rodriguez. Non essendo un fan del suo cinema ho apprezzato qualcosa come Dal Tramonto all'Alba e Grindhouse Planet Terror, invece questo lavoro lascia desiderare parecchio. Sono cinque punti e mezza guadagnati bene.

Xavier666  @  04/05/2010 12:00:56
   8 / 10
Favoloso. Insuperabile film di Rodriguez, quando era ancora un enfant prodige e si inventava grotteschi film di azione con cifre irrisorie. Moco, Azul, le donne di Azul, el Mariachi, che spasso questo film!

Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  20/03/2010 12:41:35
   8 / 10
Il più bel film di Rodriguez sta all'azione come "Bad taste" sta all'horror. Cinema artigianale e sincero, incalzante e tremendamente divertente.

Nessuno fa più film di questo tipo, peccato.

Cardablasco  @  13/01/2010 17:56:09
   7½ / 10
Gran bel film, alla Rodriguez, storia ben fatta.Bella l'ambientazione e grandi gli attori

El Piccio  @  05/01/2010 13:15:20
   7 / 10
inferiore  @  22/07/2009 17:09:34
   7½ / 10
Sparatorie a ritmo di chitarra in questa opera prima partorita dalla mente di Rodriguez.
Un film grottesco e avventuroso, forse con qualche pausa di troppo ma lo svolgimento rimane sempre godibile grazie anche alla breve durata della pellicola.
Personalmente preferisco il Rodriguez maggiormente pompato e dal budget più cospicuo de ''C'era una volta in Messico'' ma anche questo risultato è più che buono. Già in questo ''El Mariachi'' il grande Robert mostra il suo considerevole talento composto da idee geniali, ottime capacità tecniche e una buona abilità nella messa in scena della sceneggiatura. Gli attori non sono il massimo, i dialoghi non sono brillantissimi ma in compenso la fotografia è più che discreta.
In fin dei conti mi trovo a concordare con la media voto del sito. Da vedere.

lampard8  @  01/07/2009 13:43:56
   8 / 10
Grande Rodriguez che tira fuori con due pesos un film a tratti davvero geniale,sporco e tamarro quanto basta. La regia non proprio impeccabile in casi come questi passa davvero in secondo piano. Il ragazzo dimostra di aver visto molti film di genere e di aver appreso in pieno la lezione. Promosso

al_pacino  @  28/06/2009 19:03:36
   8 / 10
E' la dimostrazione che per realizzare un buon film non è obbligatorio spendere milioni di dollari. Originale e interessante.

Pierre Bezuchov  @  19/05/2009 21:16:37
   8 / 10
Cast sconosciuto, budget ridicolo, una sola videocamera a mano, prima esperienza da regista per Rodriguez, che prima aveva fatto solo qualche spot.
Risultato? Un gran bel film, evocativo e coinvolgente. Bello l'uso dello slow-motion (non fraintendetemi, matrix è un'altra cosa) e delle inquadrature angolate, molto efficaci per descrivere il percorso di corruzione che il nostro sfortunato chitarrista è costretto a seguire e che cambierà per sempre la sua vita. Dopo averlo visto non ci sorprende più il grande successo ottenuto, seguito da remake e sequel con i vari Antonio Banderas, Salma Hayek e Johnny Depp. (aggiungo anche Tarantino, va, anche se in 'desperado' fa un'apparizione davvero fugace, poverino)

gasy  @  02/01/2009 20:17:02
   8½ / 10
Il capolavoro di Rodriguez perchè un film girato col cuore. é poetico cosa che il regista non sarà mai più. L' immagine di Gallardo che cammina vicino ad una tartaruga chitarra al collo su strada infinita è ciò che meglio sintetizza questo film.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  30/12/2008 03:47:00
   7 / 10
Quando l'ho visto, il giorno dopo sono partito con la mia chitarra per un lungo viaggio alla ricerca di non so che cosa...non andai lontano, arrivai al bar di fronte a 50 metri da casa mia ordinai un paio di birre e tornai a casa per rivedermi di nuovo il film!

xxxgabryxxx0840  @  13/03/2008 10:48:38
   7½ / 10
Il commento di Requiem sposa il mio stesso pensiero al 100%. Un ottimo esordio, poi dei pessimi seguiti che potevano essere evitati. Assieme a "Planet Terror" e "Dal tramonto all'alba" è la migliore pellicola diretta da Rodriguez

7HateHeaven  @  30/12/2007 17:23:37
   8 / 10
Una specie di gangster-commedia degli equivoci, realizzata con quattro soldi e attori da quattro soldi(anche se non recitano male chi li ha mai sentiti?). Ma da poco Rodriguez tira fuori un ottimo film, divertente veloce , piacevole... Qualche bella trovata e qualche buona ******* che caratterizzerà qualche suo film futuro.
Anche se è il film d'esordio del regista secondo me è anche quello meglio riuscito...

Torghinarbet  @  20/12/2007 04:23:17
   1½ / 10
Brutto, forse il più bello dei tre!!!
Che dire... è brutto forte... ma forte forte!!!

5 risposte al commento
Ultima risposta 09/02/2009 23.08.57
Visualizza / Rispondi al commento
larcio  @  11/12/2007 19:32:13
   8 / 10
premio cn l' 8 il primo film di rodriguez...si vede ke è il suo primo lavoro..deve ancora migliorare molto alla regia, ma cmq per essere la sua prima opera e per giunta con un budget di soli 7.000 dollari, bè, il risultato è più ke soddisfacente...molto bravi anke gli attori, benchè sconosciuti, anzi forse è meglio così...carina la colonna sonora e molto divertenti alcune trovate...insomma il primo film di rodriguez nn delude....

Invia una mail all'autore del commento stuntman bob  @  04/11/2007 19:50:07
   7 / 10
Il primo capitolo della trilogia,ero molto ansioso di vederlo,inizialmente non mi aveva impressionato più di tanto ma dopo averlo rivisto e dopo aver saputo qualcosa di più il mio parere è migliorato,impressionante quanto limitato era il materiale di scena, non parliamo poi dei costi,praticamente mettendo da parte i soldi della paghetta settimanale ci si produce questo film,molto più povero di azione dei film seguenti, ma come film di esordio rodriguez può dirsi soddisfatto

Zanibo  @  01/11/2007 21:03:20
   8½ / 10
Un film action leggermente ironico dato che fa un po` la caricatura ai cattivi tipici del genere ma allo stesso tempo leggermente "profondo" dato che i due personaggi buoni sono realistici anche se inseriti in una situazione un po` assurda. Il risultato e` un film a suo modo originale e unico che tieni incollati.

Constantine  @  29/10/2007 11:28:28
   9 / 10
Esordio di Rodriguez alla regia, rivisto ieri notte in tarda serata, mi continua a stupire. Ci vuole talento per girare una pellicola del genere a quell'età e con quei fondi, ci vuole coraggio, ci vuole fortuna. Rodriguez ha avuto tutte e tre queste caratteristiche e ora è tra i più famosi cineasti d'oltreoceano. Permeato dal suo stile inconfondibile l'inizio della trilogia del Burrito-Western.

Se tutti i giovanotti assunti come cavie nel Texas facessero lo stesso percorso chissà quante nuove invenzioni avremo nei prossimi anni...

3 risposte al commento
Ultima risposta 20/12/2007 16.58.40
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Aliena  @  06/10/2007 16:05:57
   8½ / 10
La scena d’inizio in carcere è cielito lindo,
ma pure quando entra nel locale per chiedere lavoro
"sono un mariachi"
"non ci serve abbiamo già l'orchestra"
(questa la capisce solo chi ha visto il film)

inaggettivabile film d'esordio di un giovanissimo Rodriguez
il fu burrito-western che diede origine alla trilogia,
che purtroppo andò riducendosi in un burrito senza ripieno in carne..

Ay, Ay, Ay, Ay,
canta y no llores,
porque cantando se alegran,
cielito lindo,
los corazones

benzo24  @  26/09/2007 19:21:48
   7 / 10
concordo, l'esordio è stato veramnte bello e promettente.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Requiem  @  26/09/2007 19:19:21
   8 / 10
L'ottimo esordio di Rodriguez, è tutt'oggi, insieme a "Dal tramonto all'aba" il suo film migliore.
E' sfrontato, veloce, girato con 2 lire, ricchissimo di belle trovate e sequenze inconsuete.

Rodriguez avrebbe potuto fare di molto meglio in seguito, questo esordio ha un budget irrisorio e moltissime idee. Invece il regista ha avuto subito successo ed è rientrato nei ranghi immediatamente girandone un seguito all stars con i soldi (Desperado) , che in realtà ne è un remake bello e buono, seppur divertente.

3 risposte al commento
Ultima risposta 06/10/2007 16.06.52
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Gondrano  @  15/09/2007 14:48:49
   6 / 10
Media voto tra l'effettivo valore del film e ciò che rappresenta, ovvero una pellicola realizzata veramente con quattro spicci. Idea non granché, equivoci basati sullo scambio di persona e qualche scena con l'impronta divertente del regista (scena della pianola, il tizio dell'albergo che telefona, ecc...). B-movie che del cult ha veramente poco.

1 risposta al commento
Ultima risposta 03/07/2011 15.30.06
Visualizza / Rispondi al commento
palli  @  09/08/2007 12:08:21
   8 / 10
divertente e senza i mega vip, fa un pò respirare l'aria del messico

Signor Wolf  @  24/06/2007 20:23:20
   7 / 10
un film treshissimo, un vero B-movie, però un B-movie fatto molto bene, l' idea del chitarrista che si sposta per i bar strapieno di armi in custodia è bellissima

Bolz  @  23/06/2007 12:12:53
   9 / 10
Il film è molto bello e non bisogna trascurare che è stato girato con un budget di 7000 dollari, nessuno tra gli attori era un attore professionista, le scene per la scarsità dei mezzi sono state girate una sola volta.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  20/01/2007 12:18:54
   6½ / 10
è sicuramente un buon debutto,un film vivace e molto piacevole ma non si puo certo far finta di niente e non ammettere che ci sono delle cose un po troppo ridicole...a cominciare dalla recitazione di alcuni personaggi di contorno(killer che ridono mentre inseguono la preda)e anche alcune scene grottesche a mio avviso sono fuori luogo...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Andre85  @  05/12/2006 23:47:45
   7½ / 10
buon esordio molto pulp per rodriguez che con due soldi sforna uno dei suoi più bei film

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR quadruplo  @  13/11/2006 00:53:10
   7½ / 10
Bello,bello bello!!breve ma..intenso!!La storia, l'ambientazione, le musiche...La scena del Mariachi che entra nel primo bar per chiedere di suonare merita da sola la visione del film:geniale!!!

3 risposte al commento
Ultima risposta 27/09/2007 12.17.39
Visualizza / Rispondi al commento
Drugo McQueen  @  16/09/2006 07:55:17
   8 / 10
Grandissimo debutto alla regia per Robert Rodriguez, un film breve ma che unisce moltissimi spunti interessanti tipici del cinema pulp e dei b-movie anni 70 e 80. Un film a tratti molto trash ma per i cultori del genere è un vero must

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR matteo200486  @  14/09/2006 22:14:10
   9 / 10
...un vero cult, breve ma intenso, incalzante... Grande esordio per Rodriguez... Bel film, avvincente e teso fino alla fine veramente bello... ottime musiche, regia molto buona... Mitico!

Sig. Chisciano  @  08/08/2006 16:28:02
   7½ / 10
La scena della pianola elletronica è fighissima!
Film spassoso, molto divertente e con qualche scena decisamente bella!!
Qualcuno dice che Tarantino abbia copiato qualcosa per le Iene, forse l'irruzzione nella prigione di un commando in giacca e cravatta?

Criminale  @  07/07/2006 03:50:09
   9½ / 10
Gran film, grande musica (six blade knife dire Straits) grande Tarantino gran bel film

2 risposte al commento
Ultima risposta 20/05/2007 22.51.09
Visualizza / Rispondi al commento
min¨  @  28/02/2006 12:56:17
   9 / 10
grandiosa opera prima di rodriguez , che a soli 23 anni ,con uno stile registico innovativo, ironico e originale, e con pochissimi spiccioli crea un film che col passare del tempo diventera' " leggendario"
un cult.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place iia riveder le stelleafter midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandalobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecercando valentina - il mondo di guido crepaxcharlie's angels (2019)criminali come noida 5 bloods - come fratellidoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofamosafantasy islandgamberetti per tuttighostbusters: legacygli anni piu' belligretel e hanselgreyhound: il nemico invisibileil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil principe dimenticatoil re di staten islandil richiamo della foresta (2020)impressionisti segretiin the trap - nella trappolala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la sfida delle moglila vita nascosta - hidden lifel'agnellol'anno che verrÓl'apprendistatol'hotel degli amori smarritilontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marianne e leonard. parole d'amoremarie curie
 HOT R
memorie di un assassinomorbiusnel nome della terranon si scherza col fuocoonward - oltre la magiaoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiaqua la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrun sweetheart runsaint maudshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspiral - l'eredita' di sawstar lightstay stillthe boy - la maledizione di brahmsthe gentlementhe grudge (2020)the new mutantsthe old guardthe other lambthey shall not grow oldun figlio di nome erasmusun lungo viaggio nella notteuna intima convinzionevivariumvolevo nascondermivulnerabiliwaves

1007305 commenti su 43880 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net