mistress america regia di Noah Baumbach USA 2015
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

mistress america (2015)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film MISTRESS AMERICA

Titolo Originale: MISTRESS AMERICA

RegiaNoah Baumbach

InterpretiGreta Gerwig, Lola Kirke, Heather Lind, Michael Chernus, Cindy Cheung

Durata: h 1.24
NazionalitàUSA 2015
Generecommedia
Al cinema nell'Aprile 2016

•  Altri film di Noah Baumbach

Trama del film Mistress america

Tracy, solitaria matricola di un college di New York, viene salvata dalla solitudine dalla sorellastra Brooke, una ragazza avventurosa che la porterà a vivere folli situazioni.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,07 / 10 (7 voti)6,07Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Mistress america, 7 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

topsecret  @  04/12/2016 00:36:10
   7 / 10
Bella commedia, dinamica, fresca e ben strutturata sia nei dialoghi che nelle interpretazioni.
Discreta la regia, ritmo senza cali e storia interessante e spiritosa quanto basta per garantire una visione simpatica, in alcuni momenti bizzarra e in altri invece più inquadrati, meritevole di un buon voto.

wicker  @  09/10/2016 16:51:42
   6 / 10
Storia di due potenziali sorellastre in una New York veloce, moderna e quanto mai cinica . Diverse che più non si potrebbe , una cerca di insegnare all'altra le situazioni di una città moderna.
Prodotto che fa il verso a il precedente Frances Ha sempre con la Gerwig we del quale potrebbe essere un'ipotetico seguito , si perde tra un citazionismo Alleniano pessimo e una sceneggiatura pasticciata soprattutto nellea seconda parte ..
rimane una buona prova ma poteva essere gestita meglio.

eruyomè  @  09/09/2016 02:54:00
   1 / 10
BLABLABLA, e ancora BLA.

Cose a caso sparate completamente a vanvera e a macchinetta per un'ora e mezza, difficile captare più di una parola ogni trenta. E comunque evaporeranno presto anche quelle poche, insieme al resto. Ché discorsi di aria fritta imbastiti in modo così artificioso e presuntuoso raramente nella vita proprio...Una patina di costante falsità e vacuità e conformismo..messa su tra l'altro per impartirci ogni secondo una insopportabile e fastidiosissima e fasulla lezioncina di vita. Ma anche no, grazie.

Sui personaggi poco da dire. Raramente ho odiato tutti, sempre, in ogni momento e così tanto come qui.

Io questa baggianata pseudo-intellettuale moralistica e fintamente anti-conformista non me la bevo. Anzi, la disprezzo profondamente, per la pochezza ma soprattutto per la falsità della rappresentazione, piena di malafede e boria da quattro soldi.
Mi sento derubata di minuti preziosi di vita. E di sinapsi cerebrali che si sono suicidate per l'affronto e l'impoverimento subìto.

P.S. Woody Allen non è mai stato citato così tanto a sproposito come per questa robaccia. Perdonali Woody, non sanno quello che fanno. Vien voglia di ributtarsi a pesce in tutta la tua meravigliosa filmografia solo per cancellare l'onta. A partire da Manhattan, ovviamente, non a caso.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento williamdollace  @  12/07/2016 23:52:35
   9½ / 10
Siamo dalle parti del capolavoro.
Tutto romanticismo e fallimento.

TheLegend  @  29/05/2016 18:34:50
   5½ / 10
Il film non è malaccio,semplicemente la storia non mi ha coinvolto per niente.

matt_995  @  21/04/2016 19:14:36
   7 / 10
Un buon piccolo film indipendente visto alla festa del cinema di Roma. Il problema è che a distanza di diversi mesi del film mi rimane in mente soltanto qualche passaggio di una struttura narrativa non particolarmente originale ma che desta interesse. Del resto ne rimangono piccolissime tracce nella mia memoria. E questo non è un buon segno. Ricordo di una conclusione chiarificatrice, di battute finali che mi permisero di cogliere il senso globale del film e del personaggio della Gerwin. Come per Frances Ha, la nota di merito del film anche qui è appunto l'interpretazione dell'attrice, qui anche co-sceneggiatrice. Spigliata, dalla comicità innata ma anche capace di momenti drammatici e particolarmente amari. Anche qui si riflette sul difficile passaggio all'età adulta di una ragazza non più tanto giovane, ma i personaggi dei due film sono radicalmente opposti. Non c'è più la Frances dolce, spensierata e troppo leale ma c'è una Brooke intraprendente, aggressiva, mondana, figlia degli ambienti ruggenti newyorkesi in cui vive: ad accumunarle però c'è il crollo improvviso del solido mondo che si erano costruite attorno crescendo. Non c'è più il pessimismo cosmico del primo film ma una spensieratezza di fondo propria del genere: ad accomunarli però c'è la forte amarezza che traspare dai protagonisti. Insomma è film che consiglierei pur essendo di parte vista la mia predilezione per film che raccontano la crisi dei trent'anni (vedi il, a parer mio, sottovalutatissimo Young Adult con la Theron) ma che ha diverse pecche (tra cui una seconda parte monocorde vista l'unità spazio-temporale improvvisamente adottata, dopo un primo tempo più dinamico e in continuo movimento) e soprattutto l'incapacità di rimanere impresso nella memoria di chi lo guarda.
Da apprezzare però quanto il film sia molto meno Hipster rispetto agli altri del regista.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  26/12/2015 12:05:25
   6½ / 10
Mistress America ripropone la Gerwig di Frances Ha e da questa pellicola i caratteri del personaggio non possono certo passare inosservati alcune caratteristiche comuni. Brooke esprime una vitalità ed un dinamismo indomabili, uno spirito d'iniziativa incredibile, ma come tanti della generazione dei trentenni ci sono tante idee ma con risultati scarsi. Per ogni sforzo profuso nel volere tanto si rimane con un pugno di mosche in mano. Il suo contraltare è la tipica ventenne, provinciale dentro la grande mela newyorchese, abbagliata dalle sue luci ma che non le offrono la minima visibiltà. Baumbach pone sempre come riferimenti personali sia Allen che Cassavetes, i registi newyorchesi per eccellenza, ma Mistess America pur rimanendo nel solco di Frances Ha possiede un tono drammatico più accentuato. Il pessimismo e il senso di disillusione è più marcato e sebbene, a tratti, riesce a graffiare, non ha la stessa forza del precedente film, malgrado sia di discreto livello.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place iia riveder le stelleafter midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandalobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecercando valentina - il mondo di guido crepaxcharlie's angels (2019)criminali come noida 5 bloods - come fratellidoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofamosafantasy islandgamberetti per tuttighostbusters: legacygli anni piu' belligretel e hanselgreyhound: il nemico invisibileil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil principe dimenticatoil re di staten islandil richiamo della foresta (2020)impressionisti segretiin the trap - nella trappolala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la sfida delle moglila vita nascosta - hidden lifel'agnellol'anno che verràl'apprendistatol'hotel degli amori smarritilontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marianne e leonard. parole d'amoremarie curie
 HOT R
memorie di un assassinomorbiusnel nome della terranon si scherza col fuocoonward - oltre la magiaoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiaqua la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrun sweetheart runsaint maudshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspiral - l'eredita' di sawstar lightstay stillthe boy - la maledizione di brahmsthe gentlementhe grudge (2020)the new mutantsthe old guardthe other lambthey shall not grow oldun figlio di nome erasmusun lungo viaggio nella notteuna intima convinzionevivariumvolevo nascondermivulnerabiliwaves

1007270 commenti su 43880 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net