l'uomo di neve regia di Tomas Alfredson Gran Bretagna, Svezia, Usa 2017
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

l'uomo di neve (2017)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film L'UOMO DI NEVE

Titolo Originale: THE SNOWMAN

RegiaTomas Alfredson

InterpretiMichael Fassbender, Rebecca Ferguson, Charlotte Gainsbourg, J.K. Simmons, ChloŰ Sevigny

Durata: h 2.05
NazionalitàGran Bretagna, Svezia, Usa 2017
Generegiallo
Al cinema nell'Ottobre 2017

•  Altri film di Tomas Alfredson

Trama del film L'uomo di neve

Quarta indagine del detective Harry Hole, L'uomo di neve, nato dalla penna di Jo Nesb° nel 2007, segna la prima apparizione cinematografica del poliziotto di Oslo e gli attribuisce le fattezze di Michael Fassbender, irlandese di origine tedesca. Hole dovrÓ andare a caccia di un assassino seriale, che colpisce le donne sposate con un figlio, e lascia la sua firma sotto forma di un inquietante pupazzo di neve.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,21 / 10 (26 voti)5,21Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su L'uomo di neve, 26 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  20/05/2018 23:56:14
   4 / 10
Film noioso dove l'unica ragione di per non addormentarsi sono i bei panorami norvegesi. In realtà l'inizio non è male, ma poi tutto si diluisce e disperde senza mai provocare interesse. La trama (quella che si riesce a seguire) è quanto di più americano e banale che si possa vedere. Poi ci sono tantissimi elementi che aggiungono solo chaos noioso e che alla fine non servono a niente. L'unico che mi è piaciuto è Val Kilmer, in una parte minimale. Evitabilissimo (anche considerato che è tratto dal settimo libro di una lunga serie!)

markos  @  21/04/2018 21:23:14
   6½ / 10
Forse a tratti un po' lento ma nel complesso non mi è dispiaciuto. Non ho letto il libri di Nesbo.

Invia una mail all'autore del commento kampai  @  20/03/2018 08:54:08
   5 / 10
Ma che razza di film giallo è? ?? La buona regola per un film giallo è che non si deve capire chi è l'assassino. Qui la persona che stona e che non c'entra niente con la storia ti fa intuire subito che è lui. Cast sprecato,ottimi attori qui come mere comparse, diretti malissimo. La trama confusionaria e messa giù banalmente, veramente brutta. Lento, inutilmente lento, con paesaggi che dovrebbero essere incantevoli invece ti fanno pensare "chi diavolo viene in mente di seppellirsi nel ghiaccio".bah film inutile

Sbrillo  @  13/03/2018 00:52:37
   5 / 10
"un film qualunque tratto da un romanzo sopravvalutato" credo che non ci sia definizione migliore per questo film...lentezza e colpo di sonno seguente, sono le uniche cose che ricordo! ah...belli i paesaggi nevosi, ma davvero troppo lento e lungo!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  28/02/2018 09:52:12
   4½ / 10
Tratto dall'omonimo romanzo di Jo Nesbo, "L' uomo di neve" soffre parecchia confusione narrativa oltre una fastidiosa lentezza di fondo, questa, grande alleata di Tomas Alfredson nei suoi precedenti lavori ("Lasciami entrare" e "La talpa"), indispensabile per approfondire al meglio personaggi e contesto sociale, qui si erge a nemico mortale dell'intrattenimento.
Le figure in gioco restano praticamente prive di spessore e gli avvenimenti, dopo un incipit accattivante, si susseguono accumulando sottotrame incastrate tra loro in modo dilettantistico, Il montaggio è poi improponibile, probabile conseguenza di una scrittura mai lucida.
Non aiuta il cast, Fassbender ingabbiato nell' avvilente trama non riesce a dare spessore ai tormenti di un investigatore troppo "ripulito" e quindi reso convenzionale in maniera fastidiosa, i personaggi di contorno sono invece ingranaggi senza anima di un disegno sfocato che nemmeno nei momenti topici riesce a regalare qualche sussulto. Addirittura i suggestivi paesaggi scandinavi, malgrado la notevole fotografia, alla lunga lasciano indifferenti.
Del resto molto in questo film appare superfluo e posticcio, aggiunto giusto per dare volume o più verosimilmente figlio di una semplificazione eccessiva della versione cartacea che ignoro non avendo mai letto nulla di Nesbo. Evito quindi paragoni, presumendo tuttavia un parallelo a dir poco spiacevole per Alfredson.

Alex22g  @  23/02/2018 10:28:00
   7½ / 10
Buon thriller dalle splendide location e con uno svolgimento abbastanza classico ma interessante. Fassbender e la Ferguson mi sono piaciuti molto ma avrei gradito qualche approfondimento maggiore sul resto dei personaggi e forse su alcune dinamiche dell'investigazione che ,per quanto chiare, delle volte risultano messe in scena in modo un po sbrigativo. A questo punto credo che avrebbe giovato qualche minuto in più al film per essere ritenuto completo ed appagante al 100% , ma capisco che poi in molti avrebbero storto il naso per la longevità ( come per esempio fecero all'epoca per lo splendido Zodiac di Fincher) . La regia è buona ma il montaggio in alcuni momenti non aiuta la narrazione , o comunque non sempre la supporta a dovere.
Da amante del genere posso dire che nel complesso ho comunque apprezzato il film e non lo etichetto come "deludente" come hanno fatto in molti , in quanto per i miei gusti i pregi superano decisamente i difetti. Sicuramente un'eventuale sequel lo andrei a vedere con interesse.

Scanlon  @  21/02/2018 10:06:10
   5 / 10
Thriller convenzionale, dallo svolgimento convenzionale e con personaggi convenzionali. A tratti sembra uno spottone dei paesaggi norvegesi, per il resto, abbiamo in campo i soliti elementi: detective imbronciato e alcolizzato, aiuto-detective dal passato tormentato e per finire... un serial killer che, come gli verrà suggerito nel finale, ha sbagliato il movente ! (ridicolo involontario).
Alfredson, che prende in mano il progetto strada facendo, regala poderosi colpi di sonno al pubblico (come già fatto ne La talpa) e in generale, la durata del film sembra dunque eccessiva, dal momento che molti passaggi hanno solo la funzione di riempire una storia piena di clichet e con un canovaccio ormai risaputo per gli amanti del giallo/thriller.
Insomma, un film qualunque tratto da un romanzo in verità sopravvalutato.

Ps: in tema di ambientazione nei gelidi paesaggi montani, il nostro Donato Carrisi ha saputo fare decisamente meglio col suo la Ragazza nella nebbia, soprattutto a livello di snodi narrativi e colpi di scena.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  06/02/2018 23:48:07
   5 / 10
The Snowman ha un bellissimo antefatto, un ghiotto antipasto capace di trasportati attraversi i freddi e sconfinati paesaggi nordici in una storia che intriga ed affascina, poi incredibilmente si blocca. Se Alfredsson prediligi i ritmi lenti e cadenzati per studiare a fondo i suoi personaggi come ne La talpa, in questo caso rimangono poco più che bidimensionali. Si cerca di rovare un arpiglio sul tema della paternità, ma anche in questo caso rimane appena abbozzato. In più la narrazione parte per la tangente confondendo la storia e caratterizzata dalla presenza di personaggi e sottotrame completamente inutili. Se dal punto di vista formale è un film che ha delle carte valide, per il resto c'è veramente poco da salvare. Peccato perchè dopo un bell'inizio speravo in meglio.

jason13  @  06/02/2018 21:58:01
   7 / 10
Ottimo thriller non ho letto il libro ma il film si segue volentieri con un atmosfera gelida (in tutti i sensi) e cupa...peccato per il finale un po' frettoloso. Consigliato.

Mattealus  @  31/01/2018 18:09:54
   2 / 10
Probabilmente il film dell'anno scorso che aspettavo con più asma che poi si è rivelato il più brutto.
Ho dormito per tutta la durata, non ho provato nessuna emozione se non noia maledetta noia nient'altro che noia, no non ho detto Ingroia.
Al solo rimandare la mente a quei momenti mi viene una gran voglia di urlare, piangere e tirare sassi ai lampioni.

VincVega  @  19/12/2017 17:27:06
   6 / 10
Molto bella l'ambientazione norvegese di questo thriller tratto da un best seller di successo. Gli ingredienti c'erano tutti per farne un'ottimo prodotto, il soggetto appunto, un buon regista, gli attori, Martin Scorsese in produzione. Forse è venuto fuori un film un po' confusionario e intricato, con alcuni passaggi poco chiari, ma a mio avviso, "The Snowman" è stato bistrattato non poco al momento della sua uscita nei cinema. Nonostante i non pochi difetti, mi ha intrattenuto e mai annoiato. Fassbender fornisce una buona prova. Finale prevedibile.

lester66  @  25/11/2017 12:06:30
   6 / 10
Deludente thriller che strappa, a mio parere, la sufficienza solo per la splendida fotografia di paesaggi davvero mozzafiato. Per il resto sceneggiatura abbastanza scontata e attori davvero svogliati e poco incisivi soprattutto Fassbender del quale ho sempre apprezzato la recitazione tranne in questa occasione. Lo consiglio solo agli appassionati del genere.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Elfo Scuro  @  18/11/2017 19:08:24
   4½ / 10
Non vi è nulla da dire sul regista svedese, Alfredson è stato artefice di due bellissime pellicole come Låt den rätte komma in e Tinker, Tailor, Soldier, Spy. A distanza di 6 anni dall'ultima pellicola diretta si trova alle redini di un progetto inizialmente proposto a Martin Scorsese (che ne rimane produttore esecutivo) dove sono presenti tutte le carte in regola per sfornare un altro ottimo adattamento: il supporto di due grandi produttori cinematografici quali Tim Bevan e Eric Fellner, due signore incontrastate del montaggio ovvero Claire Simpson e Thelma Schoonmaker, un cast di caratteristi niente male iniziando da Fassbender e finendo con la Sevigny ed una bellisima fotografia ad opera di Dion Beebe. La pellicola però non sfrutta nessuno dei pregi citati prina ed affonda ad un tratto dentro un lago ghiacciato che sembrava sicuro disperdendosi all'interno di acque oscure dove non vi è neanche un barlume di evoluzione narrativa (nonostante un paio di colpi di scena).

Nonostante non conosca il libro di Jo Nesbø posso dire che la sceneggiatura a 6 mani (ad opera di Hossein Amini, Peter Straughan e Søren Sveistrup) non è all'altezza della trama o forse al fatto, come affermato dal regista stesso, che ad inizio riprese (di quelle svolte in Norvegia) la sceneggiatura era solo al 10-15% dal completamento e quindi Alfredson dovette perdersi i virtuosismi visivi (ben riusciti) con il paesaggio di Oslo per tappare la carenza narrativa.


A conti fatti sembra che in fretta e furia il film sia stato realizzato per ricalcare/emulare il successo di pellicole inerenti come ambientazione e trama (vedasi Uomini che odiano le donne o anche I Fiumi di porpora) senza però porre delle solide basi su questa corsa su un lago ghiacciato. La regia di Alfredson è ben dettagliata e ineccepibile, bellisime certe scene che vengono avvolte dalla suggestiva ed inquietante ambientazione norvegese, dove la telecamera si muove bene concedendosi anche dei bellissimi dettagli durante lo svilupparsi dei crimini (che nelle modalità ricordano quasi Trauma di Dario Argento anche per l'arma utilizzata) unita poi alla fotografia del già citato Beebe è una gran accoppiata ma inutile visto lo scarso supporto della sceneggiatura e del montaggio.

Tristemente in due ore il gran bel vario cast formato da: Fassbender, Ferguson, Simmons, Toby Jones, Val Kilmer, Charlotte Gainsbourg ed infine Chloë Sevigny (addirittura in due ruoli) non riesce ad imporsi (vuoi per colpa della trama o per la poca alchimia in fase di sviluppo recitativo) non introduce ne una caratterizzazione tridimensionale ne uno straccio d'empatia con lo spettatore. Questo film è l'anti-Fincher dei Thriller moderni dove le caratteristiche del genere vengono messe in ombra da una sceneggiatura dispersiva. Citazione per Malco Beltrami che oltre qualche composizione interessante regala una scelta stranissima delle suonerie dei cellulari.

zaq2001  @  25/10/2017 17:06:35
   4½ / 10
Sarà forse perchè non ho letto il libro, ma ho faticato davvero molto a seguire la trama, raccontata in modo eccessivamente ed inutilmente intricato. Mi ha dato l'impressione di una storia dal buon potenziale, ma sviluppata in questo film davvero male

Veppe96  @  25/10/2017 02:29:47
   4 / 10
Ammetto di non aver letto il romanzo (di successo, da quel che dicono), quindi valuterò la trasposizione cinematografica solo in quanto tale. Thriller/Giallo norvegese caratterizzato da un intreccio difficile, confusionario e mal gestito fin dai primi minuti. Più storie si accavallano e si intersecano secondo un filo comune: madri con figli (di cui non si sa di chi sia il padre) che vengono uccise da un killer. Ogni morte viene firmata con un pupazzo di neve e chicchi di caffè. Ambientazioni notevoli e a volte suggestive portano la valutazione ad un 4 pieno (una tragedia di film insomma).

Il problema più grande è che non esiste un minimo di tensione, paura, angoscia o anche solo voglia di capire cosa succederà. Non ci si affeziona a nessun personaggio. È tutto clamorosamente glaciale come il paesaggio che fa da sfondo alle vicende. Difficile da seguire, poco interessante, colpi di scena praticamente assenti: il film ti porta esattamente dove pensavi saresti arrivato prima di iniziare a vederlo.

Finale imbarazzante (come anche alcune musiche utilizzate).

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Assolutamente bocciato. Pesante, noioso, scontato, lungo.
Ma poi tutti i padri norvegesi sono alcolizzati e pu**anieri? A tratti imbarazzante oserei dire. Next.

farfy  @  23/10/2017 02:15:14
   7 / 10
Atmosfera gelidissima per questo thriller nordico, dall'odore già familiare, ma comunque meritevole per la descrizione visiva di paesaggi innevati, così bianchi così oscuri. A tratti soporifero, ma con alcuni momenti di tensione e colpi di scena.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

dagon  @  16/10/2017 22:19:55
   4½ / 10
Brutto adattamento, confuso (2 montatrici -e che montatrici-... hmmmm), attraversato da un assonnato e monoespressivo Fassbender. Si salva l'ambientazione. Un po' pochino.

Wilding  @  16/10/2017 22:19:42
   6 / 10
Bravi interpreti, splendidi paesaggi, ma un giallo appena soddisfacente.

FABRIT  @  16/10/2017 20:25:27
   5½ / 10
Il film parte bene ma poi diventa troppo ingarbugliato. Inverosimile il finale.

andreapau  @  16/10/2017 16:36:51
   5½ / 10
Atmosfera nordica ricreata con grande maestria, ma il miracolo di "uomini che odiano le donne" non si ripete, perchè la sceneggiatura non è solida e le motivazioni del serial killer sono ridicole.
Manca la tensione e soprattutto un filo conduttore che possa guidare una moltitudine di scene e indizi disseminati senza capo e coda
Finale insensato

Invia una mail all'autore del commento stefano  @  16/10/2017 15:32:05
   3 / 10
Lo ammetto, ancora non sono arrivato a leggere L'UOMO DI NEVE. Dopo averli comprati tutti, sto leggendo i gialli di Nesbo in ordine cronologico di scrittura, e sono arrivato al quarto (NEMESI, mentre L'UOMO DI NEVE è il settimo). Ma conoscendo ormai lo stile e gli intrecci ricchi e serrati di Nesbo, L'UOMO DI NEVE mi è sembrato un pessimo adattamento, da sconsigliare anche come thriller in sé. Raccontato in modo confuso e poco coinvolgente, con momenti di stasi ed altri in cui si sono concentrati elementi evidentemente importanti nella vicenda, Harry Hole ridotto ad un ubriacone che attraversa il film in stato catatonico subendo gli eventi e senza un briciolo di profilo psicologico, suspence latitante, buchi di sceneggiatura. Si salva solo l'ambientazione (sempre suggestive le location innevate). Una grossa delusione. Spero in meglio per il prossimo LA RAGAZZA NELLA NEBBIA di Carrisi.

wuwazz  @  16/10/2017 08:19:28
   4 / 10
In questo film Fassbender è un detective annoiato ubriacone preso nella morsa mortale di due figh3 clamorose. Ma lui niente: è troppo occupato a concentrarsi su un caso semplicissimo che manca poco non riesce a risolvere neanche quando l'assassino gli si presenta davanti vestito da uomo di neve.
In due ore di film in cui succede veramente poco, nonostante sia un figo della ******* e nonostante la sua palese incapacità di detective, riuscirà nell'ardua impresa di non riuscire a chiavarsi nessuna delle 2 figh3 e risolvere il caso dell'uomo di neve. E questi gli unici colpi di scena a cui assisterete

2 risposte al commento
Ultima risposta 16/10/2017 23.05.15
Visualizza / Rispondi al commento
EddieVedder70  @  15/10/2017 13:18:20
   4½ / 10
E' difficile costruire un Thriller al cinema, anche se si ha in mano un soggetto ben sviluppato in un romanzo di successo (?!! non saprei non l'ho letto!), o forse proprio è difficile ridurre un romanzo in un film. Non bastano anche fior di attori e suggestive ambientazioni. Questo Thriller con sfumature horror (beh in realtà solo per qualche abuso di immagini splatter, .. il sangue sulla neve ha sempre il suo perchè) non è da meno. La costruzione è articolata e promette bene, poi sbrodola, si disperde in sottotrame che che si incastrano a forza e male. Lo sviluppo poi è pessimo, fino ad un finale banale e prevedibile. Film deludente, ideale per una sera in tv comodo a casa sul divano.

1 risposta al commento
Ultima risposta 16/10/2017 00.07.43
Visualizza / Rispondi al commento
Sabatoun  @  15/10/2017 10:51:44
   4½ / 10
Sarà che ero andato a funghi la mattina, ma io non ce l'ho fatta a rimanere sveglio tutto il film: storia sgangherata, piena di piccole forzature, il modo in cui è montata ti fa intuire subito dove si va a parare... e questo in un giallo è imperdonabile. Investigatore più di ghiaccio del ghiaccio stesso ma vabbè, ci siamo abituati, la vera colpa è che non comunica mistero questo film non c'è voglia di arrivare alla fine. 4 e mezzo e t'agg Trattat.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

3 risposte al commento
Ultima risposta 16/10/2017 23.07.18
Visualizza / Rispondi al commento
john doe83  @  14/10/2017 23:56:59
   6½ / 10
Il ritmo del film è abbastanza lento ma non annoia mai, la storia coinvolge, anche grazie le bellissime ambientazioni innevate. Purtroppo però a mio parere il finale non convince appieno. Non ho letto il libro ma trovo un po' forzata la scelta degli eventi troppo personali tra il serial killer e il protagonista.

Clint Eastwood  @  13/10/2017 09:34:05
   8 / 10
Per certi versi mi ha ricordato l'altro film scandinavo Il Senso di Smilla per la Neve, due film dai contorni e paesaggi simili che iniziano alla grande ma calano verso il finale.

The Snowman però è girato da diò. Di Alfredson, già al suo terzo film, si può dire che è un regista di punta in questo periodo, e per questo genere; dopo Let Me In e TTSP mostra un grande possedimento di mezzi.

Finalmente un valido Fassbender, un preoccupante Kilmer ma funzionale al ruolo e un bel giallo/detective che non vedevo credo dallo Zodiac di Fincher.

2 risposte al commento
Ultima risposta 13/10/2017 12.45.59
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

10x102030 - fuga per il futuro
 NEW
77 giorni8 minutia beautiful daya quiet place - un posto tranquillo
 NEW
abracadabraarrivano i prof
 HOT
avengers: infinity warbad samaritanbenvenuto in germania!bob & marys - criminali a domiciliocharley thompsonci vuole un fisicocontromanocosa dira' la gente
 NEW
deadpool 2
 NEW
dogmandopo la guerradoppio amoreearth - un giorno straordinarioera giovane e aveva gli occhi chiariescobar - il fascino del maleeva (2018)ex libris: new york public library
 NEW
famiglia allargatafixeurfoxtrot - la danza del destinogame night - indovina chi muore stasera?garden partyghost stories
 NEW
giu' le mani dalle nostre figliegualtiero marchesi - the great italianhappy winterhostiles - ostilii segreti di wind riveri, tonyaicaros: a vision
 NEW
il codice del babbuinoil cratereil dubbio - un caso di coscienzail giovane karl marxil mio nome e' thomasil mio uomo perfettoil mistero di donald c.il prigioniero coreanoil sole a mezzanotte (2018)il tuttofareil viaggio delle ragazzeillegittimoinsyriatedio c'e'io sono tempestala banalitÓ del criminela casa sul marela melodiela stanza delle meravigliel'amore secondo isabellele grida del silenzio
 NEW
le meraviglie del marel'isola dei caniloro 1loro 2lovers (2018)l'ultimo viaggio (2018)manuelmaria by callasmaria maddalenametti la nonna in freezermolly monstermolly's gamenato a casal di principenella tana dei lupinelle pieghe del temponick cave - distant sky - live in copenhagenoh mio dio!oltre la nottepacific rim 2 - la rivolta
 NEW
parigi a piedi nudiparlami di lucypertini il combattentepeter rabbitpetit paysan - un eroe singolarequando arriva l'amorequanto bastarabbit school - i guardiani dell'uovo d'ororachelrampage - furia animaleready player onerimetti a noi i nostri debitirudolf alla ricerca della felicita'rumble: il grande spirito del rocksea sorrow - il dolore del malesherlock gnomesshow dogs - entriamo in scenasi muore tutti democristiani
 NEW
slender mansotto il segno della vittoriasuccedesurbilesterra bruciata! il laboratorio italiano della ferocia nazistathe constitution - due insolite storie d'amorethe happy prince - l'ultimo ritratto di oscar wildethe silent manthe titanthe wicked gift
 NEW
theytomb raider (2018)tonno spiaggiatotremors 6: a cold day in helltu mi nascondi qualcosaun amore sopra le righeun sogno chiamato floridauna festa esageratauntitledvan gogh - tra il grano e il cielovisages, villageswajib - invito al matrimonioyoutopiazerovskij - solo per amore

973730 commenti su 39399 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net