la spiaggia regia di Alberto Lattuada Italia 1954
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

la spiaggia (1954)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film LA SPIAGGIA

Titolo Originale: LA SPIAGGIA

RegiaAlberto Lattuada

InterpretiValeria Moriconi, Mario Carotenuto, Raf Vallone, Martine Carol

Durata: h 1.40
NazionalitàItalia 1954
Generecommedia
Al cinema nel Febbraio 1954

•  Altri film di Alberto Lattuada

Trama del film La spiaggia

Anna Maria è una prostituta che si è recata in vacanza al mare con la figlioletta Caterina. Nell'albergo in cui si trova è benvoluta da tutti, ma naturalmente nessuno sa chi lei sia in realtà. Quando lei respinge le attenzioni di un tale che la conosce, questo fa scoppiare lo scandalo. Anna Maria rischia di essere messa al bando, ma ecco che interviene un miliardario che si è innamorato di lei...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,88 / 10 (4 voti)7,88Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su La spiaggia, 4 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Dick  @  21/09/2016 14:14:00
   8 / 10
Per raccontare la borghesia spiaggistica Lattuada sceglie l' insolita per l' epoca strada della commedia evitando così di scadere troppo nel melodrammatico affiancando alla storia principale vicende ironiche come quella dell' uomo d' affari che spera di fare il colpo grosso, deii due (uno è il regista Marco Ferreri) che sono intenzionati ad vacanza tutta salute e dieta e dello scrittore di una rubrica femminile come madame non ricordo.
Ne esce sia quindi uno scorcio divertente, ma anche amaro tra perbenismo e ipocrisia dove la protagonista si trova tra la figura del giovane e simpatico sindaco pronto a farsi in quattro e quella del cinico e ironico generale, due anime agli antipodi, ma che a loro modo portano avanti la comunità.
Se alcuni tocchi sanno di datato, il registro "leggero" usato permette di mantenere freschezza e ritmo senza scadere nel patetismo.
Bello poi il paragone tra il mondo degli adulti e quello più semplice dei bambini dove non importa chi sei, ma se offendi sono cavoli. A tal proposito divertente e sempre attuale quando

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  24/08/2015 00:24:33
   8 / 10
Splendida commedia sociale di Lattuada che, ancora una volta, ci propone un personaggio femminile denso di significati e sfumature. Nonostante qualche caricatura francamente eccessiva tra i personaggi di contorno, una fauna di maligni vanesi arricchiti di varia schiatta, il film è tuttora modernissimo, forse perché certe cattive abitudini (italiane sicuramente, ma non solo), quelle di giudicare a priori e costruire castelli in aria per semplice voglia di malevolo chiacchiericcio, non muoiono mai. Un vero atto d'accusa al moralismo e al perbenismo, con almeno una sequenza memorabile, quella della bimba prima assalita dagli amichetti per aver vinto un premio in spiaggia e poi lasciata sola a piangere, dopo che si è sparsa la voce dell'attività della madre. Fece scandalo (e aizzò la censura bacchettona) la Moriconi "esistenzialista" che fa la doccia in bikini. Uno dei primi film italiani a colori.

topsecret  @  19/08/2011 11:09:09
   7½ / 10
Un dramma raccontato con garbo e stile da Lattuada che mette in risalto l'ipocrisia, la falsa morale della cosiddetta gente per bene, ricchi di portafoglio ma decisamente poveri e aridi dal punto di vista dei sentimenti.
Un film scandalo all'epoca per i temi trattati, assurdamente investito dalla censura, che riesce ad imbastire una storia veramente appagante.
Un cast ben amalgamato e molto abile, capace di performance davvero convincenti e sentite, riesce a mantenere alto l'interesse nello spettatore che si lascia coinvolgere degnamente in un vortice di emozioni varie e contrastanti.
Una pellicola che certamente merita di essere riscoperta ed apprezzata.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  08/02/2007 14:35:42
   8 / 10
L'aneddoto racconta che Lattuada vide una prostituta piangere per strada e le promise "scrivero' un film per te".
Lo spunto che ha dato vita a questo film è un po' edificante, ma riflette la sensibilità di un'autore come questo, certamente (anche se molti l'hanno ingiustamente dimenticato) uno dei piu' moderni e acuti cineasti italiani di sempre (splendido il suo epilogo cfr. "la cicala").
"La spiaggia", nonostante qualche figura di contorno abilmente congegnata secondo lo stereotipo della commedia all'italiana (i due bagnanti goffi e pallidi come mozzarella!) è un film delicato e commovente, certamente molto sincero nel raccontare i dolori e il dramma di una donna di strada come Anna Maria.
Una donna che è soprattutto MADRE di una splendida bambina.
Reca un pathos travolgente, e la scena in cui la figlioletta viene lasciata sola, abbandonata dai coetanei prelevati con forza dalle mamme moraliste, quando scoprono la vera identità della madre, mette addosso ancora oggi, a distanza di molti anni, un senso d'indignazione, di rabbia, di ingiustizia che non lascia scampo ("cosa vi ha fatto la mia bambina?" cfr. mi vengono i brividi ogni volta che penso al pianto della Carol, a queste drammatiche parole).
La "colpa" di essere madre e prostituta in vacanza, con l'emblematica ultima
scena dove il bisogno impellente di ritrovare dignità accredita la donna come simbolo di connivenza con i suoi "nemici", è tutta nella rappresentazione di un rito benpensante e crudele, persino laido a tratti (cfr. le proposte indecenti che vengono fatte ad Annamaria appena si scopre la sua reale identità) della gente "perbene", quella che punta il dito sulle "sclete" altrui e decide di emarginare l'elemento scomodo.

Guardatelo questo film, se vi capita, registratelo magari: è ancora attualissimo come monito a non giudicare mai gli altri ma se stessi.
E, manco a dirlo, è davvero molto bello

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place: giorno 1abigail (2024)accattaromaacidamen (2024)
 NEW
amici per casoanimale umanoanimali randagianna (2023)arrivederci berlinguer!bad boys: ride or diebanel e adamacuckoocult killer - la vendetta prima di tuttodall'alto di una fredda torre
 NEW
deadpool & wolverineeileenel paraisoera mio figlio (2024)fantastic machinefederer: gli ultimi dodici giornifly me to the moon - le due facce della lunafremontfuga in normandiafuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghost: rite here rite nowgirasoligli immortaligli indesiderabili (2023)glory hole
 NEW
here after - l'aldila'
 R
hit man - killer per casoholy shoeshorizon: an american saga - capitolo 1hotspot - amore senza retei dannatiif - gli amici immaginariil caso goldmanil coraggio di blancheil gusto delle coseil mio posto e' quiil mio regno per una farfallail mistero scorre sul fiumeil regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoin a violent natureindagine su una storia d'amoreinside out 2io & sissiio e il seccoio, il tubo e le pizzejago into the whitekinds of kindnessl’amante dell'astronautala memoria dell’assassinola morte e' un problema dei vivila profezia del malela stanza degli omicidila tartarugala treccial'esorcismo - ultimo attol'imperol'invenzione di noi duelonglegsl'ultima vendettamadame lunamade in dreams - l'italiano che ha costruito l'americamarcello miomatrimonio con sorpresa (2024)
 NEW
mavka e la foresta incantatame contro te: il film - operazione spiemetamorphosis (2024)mothers' instinctnew lifeniente da perdere (2024)noir casablancanon riattaccare
 NEW
persona non grata (2024)prima della fine - gli ultimi giorni di enrico berlinguerquattro figlie (2023)quell'estate con ireneracconto di due stagioniricchi a tutti i costiritratto di un amorerobo puffinroma bluessamadsaro' con tesei fratellishoshanashukransuperlunathe animal kingdomthe bikeridersthe boys - stagione 4the fall guythe penitent - a rational manthe rapture - le ravissementthe strangers: capitolo 1the tunnel to summer, the exit of goodbyesthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretroppo azzurrotwistersun messicano sulla luna
 NEW
un oggi alla voltaun piedipiatti a beverly hills: axel funa spiegazione per tuttouna storia neraunder parisunfrosted: storia di uno snack americanovangelo secondo mariavincent deve morirewindlesswoken - nulla e' come sembra

1052598 commenti su 50961 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

AYKAMA' ROSA

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

in sala


HIT MAN - KILLER PER CASO
Locandina del film HIT MAN - KILLER PER CASO Regia: Richard Linklater
Interpreti: Glen Powell, Adria Arjona, Austin Amelio, Retta, Sanjay Rao, Molly Bernard, Evan Holtzman, Gralen Bryant Banks, Mike Markoff, Bryant Carroll, Enrique Bush, Bri Myles, Kate Adair, Martin Bats Bradford, Morgana Shaw, Ritchie Montgomery, Richard Robichaux, Jo-Ann Robinson, Jonas Lerway, Kim Baptiste, Sara Osi Scott, Anthony Michael Frederick, Duffy Austin, Jordan Joseph, Garrison Allen, Beth Bartley, Jordan Salloum, John Raley, Tre Styles, Donna DuPlantier, Michele Jang, Stephanie Hong
Genere: azione

Recensione a cura di The Gaunt

ON THE JOB: THE MISSING 8
Locandina del film ON THE JOB: THE MISSING 8 Regia: Erik Matti
Interpreti: John Arcilla, Dennis Trillo, Dante Rivero, Joel Torre, Christopher De Leon, William Martinez, Lotlot De Leon, Ina Feleo, Ricky Davao, Vandolph, Isabelle De Leon, Rayver Cruz, Soliman Cruz, Andrea Brillantes
Genere: poliziesco

Recensione a cura di The Gaunt

archivio


LA ZONA D'INTERESSE
Locandina del film LA ZONA D'INTERESSE Regia: Jonathan Glazer
Interpreti: Christian Friedel, Sandra Hüller, Medusa Knopf, Daniel Holzberg, Ralph Herforth, Maximilian Beck, Sascha Maaz, Wolfgang Lampl, Johann Karthaus, Freya Kreutzkam, Lilli Falk, Nele Ahrensmeier, Stephanie Petrowitz, Marie Rosa Tietjen, Ralf Zillmann, Imogen Kogge, Zuzanna Kobiela, Julia Polaczek, Luis Noah Witte, Christopher Manavi, Kalman Wilson, Martyna Poznanski, Anastazja Drobniak, Cecylia Pekala, Andrey Isaev
Genere: drammatico

Recensione a cura di Gabriele Nasisi

MARILYN HA GLI OCCHI NERI
Locandina del film MARILYN HA GLI OCCHI NERI Regia: Simone Godano
Interpreti: Miriam Leone, Stefano Accorsi, Thomas Trabacchi, Mario Pirrello, Orietta Notari, Marco Messeri, Andrea Di Casa, Valentina Oteri, Ariella Reggio, Astrid Meloni, Giulia Patrignani, Vanessa Compagnucci, Lucio Patané, Agnese Brighittini
Genere: commedia

Recensione a cura di Severino Faccin

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net