delirium (2018) regia di Dennis Iliadis Usa 2018
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

delirium (2018)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film DELIRIUM (2018)

Titolo Originale: DELIRIUM

RegiaDennis Iliadis

InterpretiTopher Grace, Genesis Rodriguez, Patricia Clarkson, Callan Mulvey, Robin Thomas, Daisy McCrackin

Durata: h 1.36
NazionalitàUsa 2018
Generehorror
Al cinema nel Maggio 2018

•  Altri film di Dennis Iliadis

Trama del film Delirium (2018)

Un uomo recentemente rilasciato da un istituto mentale eredita una villa dopo la morte dei suoi genitori. Dopo una serie di eventi inquietanti, arriva a credere che sia posseduto.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,60 / 10 (5 voti)5,60Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Delirium (2018), 5 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

alex94  @  01/07/2019 13:58:43
   5½ / 10
Un film abbastanza curato esteticamente e negli effetti speciali che per una buona parte della sua durata riesce anche a trasmettere una certa tensione.
Ciò che non mi ha convinto particolarmente è la sceneggiatura,la storia infatti si sviluppa restando praticamente sempre in bilico tra realtà e onirismo,l'ho trovata un pò confusa ed anche piuttosto ripetitiva,fino ad un finale mediocre.
Bene invece l'interpretazione di Topher Grace,in un ruolo atipico considerate le sue passate esperienze.
Una pellicola che non si lascia ricordare,per quanto non sia completamente da buttare.

albert74  @  11/10/2018 23:08:56
   5 / 10
Tom, uscito dal manicomio in cui era recluso da 20 anni, fa ritorno alla casa di famiglia (pacchiana imitazione di villa toscana del '500). Una burbera e rude poliziotta gli piazza un bracciale elettronico poiché non potrà uscire dai confine della villa per 30 giorni.
Questo è l'incipit del film. Da qui in poi il nostro protagonista rimarrà da solo preda di ricordi adolescenziali e delle sue ossessioni per un crimine a cui aveva preso parte da ragazzo.
Tra una nuotata nella grande piscina interna e qualche trottata per la casa, il nostro diverrà preda di visioni, riuscendo, malgrado ciò, a fare amicizia con una ragazza che gli porta la spesa.
Il film fonde maldestramente sogno e realtà tanto da creare confusione. Impossibile, infatti, distinguere tra deliri - per altro neanche troppo drammatici - e realtà.
L'idea alla base sarebbe anche buona se fosse stata sviuppata decentemente. Purtroppo non è così, e quel poco di attesa e di tensione che si respira (molto poca) all'inizio del film finisce con lo scemare di minuto in minuto.
Tom, interpretato da Topher Grace non al suo meglio e decisamente spaesato, non è credibile neanche un minuto nel ruolo dell'ex malato di mente.
Le visioni finiscono per stancare e il film si fa ripetitivo.
Verso la fine il film cambia totalmente registro e si trasforma in un film drammatico a tutti gli effetti ma di livello poco più che televisivo con colpi di scena telefonatissimi e una profusione di luoghi comuni e tante domande rimaste irrisolte.
Un finale che lascia attoniti, inconcludente e stupido come non ci si aspetterebbe neanche da un filmetto di serie B.

Troppo confuso per meritare la sufficienza

topsecret  @  10/10/2018 21:57:18
   6 / 10
Si respira una certa aria malata in questo thriller sovrannaturale, costruito però con un po' troppa enfasi, nel voler rendersi imprevedibile a tutti i costi. E la parte finale ne è la prova...purtroppo però alcune scelte non sembrano avere una grande valenza.
DELIRIUM, sostanzialmente, non propone nulla di nuovo ma ha la capacità di intrattenere in maniera sufficientemente valida, grazie a una storia abbastanza lineare e al cast che sembra fare il suo senza grosse incertezze.
Non ci si annoia e, tutto sommato, mi sembra meritevole della sufficienza.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  22/08/2018 22:32:16
   6 / 10
Per usare una terminologia giuridichese questo film è fatto con la diligenza del buon padre di famiglia. Non ha particolari pregi ma nemmeno difetti enormi da far gridare lo scandalo. Grace in un ruolo inusuale, decisamente più drammatico, però non sfigura affatto in una veste più inedita. Discreta la confezione ed interpretazioni che fanno il loro dovere, sostenendo una storia semplice con qualche colpo di scena. Per passare la serata.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  13/07/2018 09:23:39
   5½ / 10
Un passato oscuro per Tom, il quale torna a casa dopo anni passati in ospedale psichiatrico. Per il suo reinserimento è concesso un mese di prova da passarsi in totale isolamento nella vecchia e spettacolare villa di famiglia.
Chi conosce a menadito i trucchetti del thriller psicologico potrà tranquillamente evitare di perdere tempo. Non perché "Delirium" sia un film orrendo, piuttosto per via di una costruzione abbastanza accurata ma anche priva di intensità e per un finale dove il cambio di prospettiva, offerto generosamente dai ripetuti colpi di scena, non eleva il film di Iliadis oltre la media del genere.
Dispiace perché la sceneggiatura tutto sommato non inciampa in boiate invereconde e il modo con cui si dissipa la nebbia creata intorno al vissuto del protagonista merita sicuramente attenzione. A mancare è il cambio di marcia, tutto scorre senza accelerazioni sconvolgenti lasciando un senso di distacco ingigantito dalla prova poco convincente di Topher Grace. Per un progetto tutto giocato su rivelazioni inattese, il freddo accoglimento delle stesse è l' inattaccabile prova di qualcosa di troppo andato storto.
Per Dennis Iliadis un altro mezzo flop dopo l'inguardabile "Plus 1"; sono lontani i fasti de " L' ultima casa a sinistra", tra i pochi remake cult degni di nota, in cui il regista mostrava doti dilapidate nell'anonimato nel giro di un paio di film.
Il taglio televisivo non permette un idoneo sfruttamento dell'ambientazione in interni, mentre il cast, Patricia Clarkson a parte, non lascia il segno.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1013414 commenti su 44801 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net