bird box regia di Susanne Bier USA 2018
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

bird box (2018)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film BIRD BOX

Titolo Originale: BIRD BOX

RegiaSusanne Bier

InterpretiSandra Bullock, Trevante Rhodes, Sarah Paulson, John Malkovich, Jacki Weaver

Durata: h 2.04
NazionalitàUSA 2018
Generefantascienza
Al cinema nel Dicembre 2018

•  Altri film di Susanne Bier

Trama del film Bird box

Quando una forza misteriosa inizia a decimare la popolazione mondiale, una cosa sola Ŕ certa: chi la vede, muore. Mentre si trova ad affrontare l'ignoto, Malorie trova amore, speranza e un nuovo inizio, ma poi perde tutto. D'improvviso deve fuggire con i suoi due figli lungo un fiume irto di pericoli per raggiungere l'unico posto che potrebbe essere sicuro. E per sopravvivere dovranno intraprendere il rischioso viaggio di due giorni con gli occhi bendati.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,38 / 10 (33 voti)6,38Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Bird box, 33 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

davmus  @  18/06/2019 10:13:22
   6½ / 10
Non male, talvolta esagerato, ma ok

mauro84  @  17/06/2019 15:43:39
   7 / 10
Oggi proseguo il recupero di film targati Netflix, trama piacevole, una sorpresa per gli occhi, un film tra drammaticità ed fantascienza, un film carico di emozioni visive ed altre cariche a livello psicologiche.
Una grande sorpresa nella sua integralità con una serie di scene finali che non t'aspetti.
Gran drammatico, in parte thriller con un retro- fantascientifico.. un gran film della tv targato netflix !

Sandra Bullock: top attrice, piace, ha il suo fascino ed carisma. Recita !
Trevante Rhodes: Buona interpretazione nel complesso.
John Malkovic: sà il fatto suo, buona prova.

La regista danese, nuovo per il cinema, svolge il film e lo porta sulla piattaforma netflix, ecco ha fatto il suo compitino, molto affascinante la sua "fine del mondo", qualcosa di particolare, notevole impatto visivo ed in parte psicologico.
La carenze di location vanno a pari passo con l'ottima fotografia.
Originale ed meritevole nel suo complesso il suo lavoro. Promosso.

Film consigliato, un film sorpresa assolutamente da vedere.

Tuttounpo85  @  24/04/2019 14:12:05
   8 / 10
Mi è piaciuto moltissimo questo film seppur abbia dei buchi di sceneggiatura e incongruenze nella trama. riesce ad essere avvincente e anche emozionante,la prima parte è una bomba,la seconda si ferma un po' ma è sempre bella,narra di un entità che non può essere vista causa pazzia e suicidio.ho apprezzato molto le attrici Sarah paulson,Sandra Bullock e rosa Salazar con i suoi occhioni da alita sempre affascinanti.se vi piacciono i film di questo genere(la fine del mondo) allora questo film fa per voi,una produzione netflix

TheSorrow  @  23/04/2019 16:28:18
   5½ / 10
Film che vuol essere criptico ma che finisce col girare parecchio intorno a se stesso. Partendo da un soggetto interessante ma difficile da sviluppare, si dipana in maniera piuttosto prolissa e tutto sommato poco significativa.
Per carità, il climax è costruito anche in maniera decente, però diciamocelo pure: stiamo semplicemente parlando di un prodotto di intrattenimento, a tratti banale e con qualche ingenuità nella scrittura, che si spaccia per qualcos'altro che non riesce a essere. Quasi passabile.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  22/03/2019 01:30:09
   7 / 10
Piacevolmente sorpreso, leggevo di qua e di la delle buone recensioni su questo prodotto netflix e diretto dalla Susanne Bier, e posso confermarlo.
Non è nulla di nuovo, nulla d'innovativo, il genere post-apocalittico negli ultimi anni si è visto è rivisto, Bird Box è un mix tra Quiet Place e E venne il giorno, sono i film che più si avvicinano a questo, solo che in Quiet Place si trattava il tema del non parlare.
La prima parte del film mi è piaciuta assai, adrenalinica, ricca di tensione, c'è molta azione e intrattiene moltissimo, non annoia di certo, alcune scene sono dirette molto bene, lasciano con il fiato sospeso.
La seconda parte si allunga un pò e perde lo slancio energetico iniziale, anche se la tensione rimane su buoni livelli, il finale mi ha leggermente spiazzato.
A livello scenografico mi è piaciuto molto, ottima la fotografia, arricchita dai bellissimi paesaggi nella parte finale, buonissimo anche il montaggio, l'unico aspetto negativo invece è il sonoro, gli effetti sonori non mi sono piaciuti.
Gli attori devo ammettere che mi sono piaciuti tutti, il cast non era da scherzo, la Bullock mi è piaciuta molto, peccato per la Sarah Paulson (vista in tutti gli American Horror Story) che se ne esce di scena troppo presto a mio avviso.
Per essere un prodotto Netflix è fatto fin troppo bene, è apprezzabile, ci si può accontentare.

Alex2782  @  11/03/2019 23:13:13
   4 / 10
Un film che sembra un'accozzaglia di altri film messi insieme.
Delusione

Light-Alex  @  11/03/2019 21:39:24
   6½ / 10
Al di fuori del fatto che la trama di "A Quiet Place" pare essere successiva alla trama di questo film, quindi in realtà Bird Box non nè sarebbe la copia piuttosto ne sarebbe un predecessore, resta il fatto che questo lavoro di Susanni Bier ha sicuramente molti cliché che sanno di già visto.
E' però un film in grado di tenere l'attenzione sempre viva, con un buon grado di ansia instillata. Direi che fa molto bene il suo compito. Peccato per il finale, non all'altezza, unica nota stonata.

Spera  @  26/02/2019 14:18:41
   6½ / 10
Apprezzo molto Susanne Bier e questo film mi ha intrattenuto a dovere ma secondo me la regista si esprime al meglio nei contesti drammatici.

Detto questo l'ho apprezzato molto di più di "a Quiet place" che non mi è piaciuto particolarmente.

C'è da dire che ormai di questi film ne abbiamo a palate ma la differenza sta nella direzione: Susanne Bier è di un'altro livello secondo me si vede in questo tipo di esperimenti.

AMERICANFREE  @  08/02/2019 19:05:27
   7 / 10
Non male questo film, non spicca di originalita' ma la regia e la recitazione e' di buon livello. Eccessiva la durata che lo penalizza soprattutto nella parte centrale del film. Per gli amanti del genere lo consiglio

Jolly Roger  @  08/02/2019 00:19:49
   7½ / 10
Noto che in questi recenti anni vanno abbastanza di moda le contaminazioni di generi diversi. Bird Box ne è l'esempio: un film un po' post-apocalittico, un po' fantascientifico, un po' drammatico e con tante venature horror.
I film non-horror, quando si tingono di horror, hanno un grosso pregio: le storie drammatiche con trame interessanti, narrate con il ritmo e la suspense tipica dell'horror, inchiodano allo schermo. Un esempio perfettamente calzante è The Road.
Bird Box rispecchia fedelmente l'approccio di commistione di generi diversi ed è intelligente, perché fonde due idee che, prese singolarmente, non sono originali, ma messe insieme lo diventano: un evento apocalittico, in tutto e per tutto simile a "E Venne il Giorno", trapiantato nel mondo di…LOVECRAFT! Perché è qui secondo me che va cercato il senso del film e mi stupisce di vedere questo nome soltanto in un commento precedente.


Da qui in poi: PARECCHIO SPOILEROSO
______________________________________________________________________
Le creature che spingono le persone al suicidio non appaiono mai, tuttavia le possiamo vedere, o comunque immaginare, attraverso i disegni del "personaggio bugiardo": sono entità mostruose, alcuni sono polipi o comunque hanno forma tentacolare – una forma che ricorda, appunto, Cthulhu e gli altri Antichi.
Chi ha letto Lovecraft ricorderà che, nell'Universo Lovecraftiano, gli Antichi abitavano la Terra molto prima dell'Uomo, o comunque all'inizio dell'era umana. Essi dominavano la Terra, prima che entrassero in una specie di sonno simile alla morte (ma non eterno). Essi dormono, ma sono in grado di esercitare il loro nefasto potere controllando le menti delle persone – non di tutte le persone in realtà, ma solo di quelle che riescono a sentire il loro richiamo. E guarda caso queste persone sono proprio le più "singolari", sotto certi aspetti le più sensibili, o comunque quelle che sono più predisposte ad accettare verità più astruse e più distanti dalla realtà, ovvero i malati di mente, i pazzi.
Sono i visionari a sentire il richiamo degli Antichi.
Il film è assolutamente coerente con ciò: i pazzi e gli psicopatici sono gli unici a poter guardare le creature, senza impazzire.
Anche perché sono già pazzi di loro :-)

Se ben ricordo (ho letto Lovecraft una vita fa e quindi non sono sicuro) secondo le profezie, un giorno gli Antichi si sveglieranno dal loro sonno e riprenderanno ciò che a loro, fin dall'inizio, appartiene: il nostro mondo. Questo è proprio ciò che accade in Bird Box: gli Antichi si risvegliano, provocando pazzia e morte e lasciando vivi soltanto i loro discepoli, i pazzi, che li adorano (nel film i pazzi incitano gli altri a guardare le creature, perchè esse "sono bellissime").
Nel mondo Lovecraftiano la Verità non salva l'uomo, ma lo annichilisce, perchè la fine consiste nel completo assoggettamento della volontà umana ad un'altra volontà, quella degli Antichi – che però è, essa stessa, un'altra volontà, che è sì più forte di quella umana, ma che non è la Divinità.
Può pertanto doversi piegare essa stessa a qualcosa di ancora più grande.
E difatti è quel che succede nel film. L'amore materno, la natura, il canto degli uccellini, la forza di persone speciali – i ciechi dell'istituto – di poter andare oltre le cose che si vedono, per vedere quello che c'è oltre, di ancora più grande, ovvero il loro significato...ed infine i bambini.
Tutte queste forze rappresentano la vita, l'amore e tutte le cose che, nonostante la minaccia che sta là fuori, continueranno a vivere.

Comunque, quella di Lovecraft è un'interpretazione. La scelta del film è stata, sapientemente, quella di alludere, ma senza confermare. Quindi, se da una parte la presenza degli Antichi spiega molte cose ed è coerente con molti aspetti del film, dall'altra parte il film lascia un'interpretazione abbastanza libera sul significato delle creature invisibili. Demoni interiori? Paure inconsce? O alieni? Nella splendida raccolta "Cronache Marziane" di Ray Bradbury c'è un racconto a cui potrebbe essersi ispirato il film, se volessimo sposare la teoria degli Alieni.

Resto convinto, tuttavia, che si tratti degli Antichi. I disegni, in particolare un paio, sono inequivocabili – perciò, letto in questo modo, Bird Box rappresenta molto di più di quel che sembra. Non solo un film distopico e post apocalittico, ma un film che rappresenta, forse nel modo più verosimile, intelligente ed in fondo abbastanza coerente con i Miti di Lovecraft, quello che potrebbe essere il risveglio degli Antichi e la loro presa del mondo.

Invia una mail all'autore del commento marlamarlad  @  06/02/2019 13:20:30
   8½ / 10
Ottimo prodotto di intrattenimento, bravi gli attori sia grandi che piccini. Manca qualcosa nella trama, che rimane inconcludente.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  03/02/2019 17:13:59
   6 / 10
Film targato Netflix che deve la sua fama soprattutto alla challenge messa in atto da qualche scemo, più che a reali meriti. Non che "Bird Box" sia da buttare, anzi per essere uno di quei prodotti creati in serie dalla piattaforma d'intrattenimento presenta una buona qualità generale e i nomi altisonanti nel cast, come Sandra Bullock e John Malkovich, ne aumentano ulteriormente l'appeal nonostante la sensazione di déjà vu sia comunque forte. Per molti versi ricorda il bistrattatissimo (anche ben oltre i suoi reali demeriti) "E Venne il Giorno": è qui che"Bird Box" mostra il suo lato "televisivo", riproducendo senza far troppa fatica qualcosa di già visto, e va detto che la pellicola di Shyamalan nelle scene di morte riusciva ad essere molto più inquietante. Le creature alla cui vista si perde la ragione sono una bella idea e potrebbero ricordare quelle della letteratura di Lovecraft (anch'esse avevano la peculiarità di far impazzire le persone alla sola vista), anche se ovviamente siamo lontani anni luce dalle atmosfere create dal solitario di Providence.
Rimane che questo "Bird Box" è indubbiamente qualcosa di superiore alla media dei film per la tv e di questo gli va dato atto, senza però eleggerlo a cult come qualcuno vorrebbe fare.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  27/01/2019 20:52:48
   6½ / 10
Curioso che Bird box prenda spunto, come il suo quasi omologo A quiet place, dalla forte limitazione sensoriale: il suono per il primo mentre è la privazione della vista nel film della Bier. Non inventa nulla di particolare: l'inizio, il procedere della narrazione e lo svilupparsi delle situazioni non sono certo nuove, ma la loro gestione attraverso due piani temporali differenti ha una buona fluidità e ritmo che non svilisce in maniera eccessiva i personaggi. Nel complesso è un film godibile, non ha particolari difetti, ma nemmeno quei pregi che rimangono impressi nella memoria.

biagio82  @  26/01/2019 11:08:51
   7 / 10
film molto particolare, che ha il suo punto di forza nel non mostrare le creature e nella suspance costante, ma gravi punti deboli nel dover far agire i protagonisti bendati, non solo negli ambienti più o meno conosciuti, ma anche in territori sconosciuti ed addirittura sulle rapide di un fiume, serve davvero molta sospensione dell'incredulità per far passare questa cosa.
tutta via a parte il grosso problema delle bende mi sento di promuovere questo film che intrattiene e non annoia, complice una trama da cui davvero non sai cosa aspettarti, a delle ottime interpretazioni da parte di tutto il cast e una realizzazione tecnica davvero ottima.
non un capolavoro ma apprezzabile da chi cerca qualcosa di nuovo e non scontato

albert74  @  26/01/2019 02:51:14
   4½ / 10
film inflazionato in un futuro post-apocalittico in cui creature eteree inducono chi li guarda alla pazzia o al suicidio. giovane donna si rifugia in una casa e qui - in compagnia di altri sopravvissuti - tira avanti per un lustro. Ogni tanto i nostri escono di casa per poter approvigionarsi ma devono farlo bendati. Il film è piuttosto fedele al romanzo cui si ispira (entrambi di livello molto basso). I dialoghi e la caratterizzazione dei personaggi è da film tv. La sceneggiatura è ricca di incongruenze. Alla fine la donna e due bambini (uno dei due è suo figlio), unici superstiti tra gli abitanti della casa, decidono di lasciare l'abitazione per seguire il corso del fiume e ricongiungersi ad altri sopravvissuti. Nella seconda parte - causa buchi narrativi di una certa gravità - si precipita inesorabilmente nella mediocrità. Appare assurdo che tre persone riescano - bendati - a ridiscendere un fiume, scegliere il giusto affluente e poi attraversare dei boschi per giungere all'epilogo del loro viaggio e del film.
sceneggiatura a parte è il film che è complessivamente fiacco. Senza alcun guizzo di sorta, con dialoghi banalissimi e orribili, ci si trascina verso il finale cercando di capire quale sia il senso dell'ennesimo film apocalittico.
fidatevi, il libro è sulla stessa linea. Entrambi accuratamente da evitare.

Fabbro75  @  21/01/2019 12:25:41
   4 / 10
L'ho trovato abbastanza tremendo. Non conosco il racconto da cui è tratto ma non ho mai visto così tanti buchi di sceneggiatura e forzature in un film.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

La Bullock si impegna porella, ma il materiale è davvero miserello.
Una mezza ciofeca.

1 risposta al commento
Ultima risposta 07/02/2019 13.32.05
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  14/01/2019 19:33:54
   8 / 10
Sembra imparentato con A Quiet Place come giustamente molti pensano, ora manca solo il "non poter ascoltare".
Entrambi questi film li ho trovati molto interessanti e avvincenti, questo film con l'ottima Bullock in particolare per le molte scene ad alto livello di tensione, alternate, purtroppo, ad altre due/tre scene un po' sciocche, ma perdonabili. La tensione viene spesso smorzata da alcuni dialoghi umoristici che a ripensarci mi fanno spanzare.
Questi film dallo scenario apocalittico mi attirano un sacco, c'è poco da fare! Soprattutto se ci sono intrecci con altre vite e ambientazioni desolate dove l'uomo è ormai perduto.
Finale indovinato e anche commovente. Avrei però caratterizzato meglio alcuni personaggi, un po' troppo stereotipati.
Ho appena letto che i fan di questo film postano stupidissime challenge su instagram tra l'altro pericolose bendandosi gli occhi.

Budojo Jocan  @  14/01/2019 16:16:59
   5 / 10
Scarso. Cavalca l'onda del successo di film come "A quiet place" ma è anni luce dall'essergli all'altezza. Non è avvincente come quello, poi essendone una sbiadita copia sa di già visto. Una storia del genere dovrebbe tenerti col fiato sospeso, mentre qua ci si appisola spesso a causa dell'aver puntato più sui rapporti travagliati tra i personaggi che sul mistero di ciò che sta capitando a quegli sfigati ultimi superstiti di un mondo al collasso.

Tuco ElPuerco  @  13/01/2019 21:18:57
   4½ / 10
Sopravvalutatissimo.
Cavalca le mode del momento da una parte, dall'altra un "non finito " poco d'autore, molto commerciale.
E per favore........mai piu' quella doppiatrice alla Bullock.

horror83  @  13/01/2019 14:14:50
   8 / 10
Non gli avrei dato due lire, ed invece mi è piaciuto! Di solito i film di Netflix non mi piacciono, tranne rari casi, e questo è uno di quei rari casi. Assomiglia un po' al film A Quiet place, solo che in questo caso invece di non fare rumore bisogna non guardare!!! E' un film che non spiega bene cosa siano queste ombre ma la teoria che ci va più vicino è che

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Il finale mi ha un po' commosso

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Molto brava Sandra Bullock

1 risposta al commento
Ultima risposta 08/02/2019 00.24.33
Visualizza / Rispondi al commento
Ash Quercia  @  12/01/2019 11:10:53
   5½ / 10
Carino, si lascia guardare, non particolarmente eccitante.

Jumpy  @  06/01/2019 18:09:26
   6½ / 10
Anche secondo me, come han notato anche altri, la strategia di Netflix è attingere dalla filmografia di genere per fare nuovi film.
Nuovi film che sembrano tra il tv-movie ed il blockbuster "de luxe": anche se non originalissimi la produzione mi sembra comunque di alta qualità e son tutto sommato film piacevoli da seguire.
Qui, in particolare, è piuttosto chiaro il riferimento a vari film catastrofici del genere e, personalmente, mi ha colpito il riferimento, ai miei occhi piuttosto palese a "Cecità" di Saramago e all'immenso "Gli Uccelli" di Hitchcock

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

topsecret  @  06/01/2019 14:35:39
   6½ / 10
Come già accennato da altri, BIRD BOX appare come un mix tra E VENNE IL GIORNO e A QUIET PLACE, perciò nulla di veramente innovativo.
Era difficile non cadere in evidenti discrepanze come nei film già accennati, e infatti ce ne sono, ma la Bier tenta di ridurle al minimo mostrando l'essenziale nelle scene di movimento e facendo attenzione ai dettagli che possono inficiarne l'esito. Non sempre ci riesce, ma quanto meno non appaiono troppo banali o irritanti e la visione, dopo un inizio molto promettente e accattivante, procede abbastanza speditamente su binari diritti e ben delineati.
Bene quindi la regia, non male anche la prova del cast, ambientazioni e scene "action" discretamente bilanciate e un ritmo senza distrazioni nonostante le quasi 2 ore di durata.
In conclusione, un prodotto discretamente realizzato che si lascia guardare offrendo una visione valida e coinvolgente quanto basta.

PaulTemplar  @  05/01/2019 18:13:21
   7 / 10
Un thriller apocalittico o post apocalittico,in cui il "nemico" è solo un'ombra,non appare mai.E per fortuna,verrebbe da dire.Spazio alle interpretazioni attoriali fra le quali ovviamente menzione d'onore per la Bullock,tornata ai livelli abituali.Finale forse troppo rassicurante,ma dopo l'angoscia che pervade tutto il film ci può stare.

KINGLIZARD  @  04/01/2019 14:05:59
   7 / 10
Buon thriller fantascientifico, la Bullock è ritornata alla grande negli ultimi tempi, e anche qui, da una grande prova recitativa, degna di lode..mi ero dimenticato che anche questo film è un Netflix, quindi lo metto al primo posto dei film visti di sua produzione, scusate avevo promosso "The Titan" recensito poco fa come miglior film Netflix visto finora, ma questo lo batte..
Tensione alta per tutto il film, con molte domande che rimangono inevase lungo tutto il corso del film, la cui fine rimane comunque in qualche modo sospesa e piena di domande irrisolte...secondo me qua si è lasciata la porta aperta ad un possibile seguito..
Il Film di per sè non ha delle grosse novità, come qualcuno ha ben evidenziato, sembra prendere spunto da quello di Shyamalan.." The Happening" , soltanto che questo e decisamente fatto meglio e soprattutto recitato molto meglio.
Di questi tempi ci si può anche accontentare vista la fantascienza che c'è in giro!!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  03/01/2019 10:36:54
   7 / 10
Nulla di innovativo, tutto già visto e rivisto soprattutto in questo ultimo periodo eppure nonostante tutto il film intrattiene lo spettatore fino ad una prevedibile fine.
Siamo nel genere de "Io sono leggenda", "la 25 esima ora", "A quiet place" ecc. davvero nulla di nuovo ma solo il fatto di non riuscire ad annoiare e coinvolgere la dice lunga.
Penso che allo stato attuale da un film di Netflix non può richiedersi nulla di più, Netflix ha inventato il cinema industriale, non bada tanto a renderlo originale ma solo ad intrattenere facendo pellicole che sono più o meno remake mascherati di altri film precedenti.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Zazzauser  @  03/01/2019 01:49:52
   6 / 10
Un post-apocalittico che strizza l'occhio (no pun intended) a "The Happening" di Shyamalan e a Cecita' di Saramago mancando pero' della necessaria inventiva. D'accordo, Malerman scrisse il soggetto prima dell'uscita del film di Shyamalan ma questo non salva "Bird Box" dal retrogusto citazionistico che si porta appresso; la tensione e' sostanzialmente buona ma l' "inspiegato" (che solitamente in questi film ha ragione di essere in quanto funzionale al significato metaforico della vicenda, o allo sviluppo di altre tematiche) e' fine a sé stesso e non veicola nessun tipo di messaggio (pensiamo a Take Shelter di Nichols, o a The Road..)
La coppia Trevante Rhodes-Sandra Bullock e' mal assortita, con l'ultima a mio parere non adatta alla parte.. insomma classico prodottino di Netflix, pensato esclusivamente per l'intrattenimento home video ma forte della firma rispettabile di Susanne Bier. Abbastanza godibile per una serata di disimpegno ma sparisce agevolmente dalla memoria

wicker  @  02/01/2019 19:42:52
   6½ / 10
scopiazzato qua e la con qualche variazione di sorta .. Film carino e con finale molto buonista e accondiscendente , alcuni buoni momenti di tensione mischiati ad altri di immobilismo e staticità .. Bullock cosi così mentre degli altri non spicca nessuno , forse un pò Malkovich ma comunque troppo poco considerato.

dagon  @  02/01/2019 00:01:12
   6½ / 10
Spunto simile a "e venne il giorno", molte similitudini con "A quiet place". Efficace a momenti, ma poi troppo fine a sé stesso e con alcune incongruenze e assurdità.
Nonostante tutto, il suo dovere di discreto intrattenimento lo fa e, per essere un DTV, è assolutamente più che decoroso.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  31/12/2018 17:09:21
   5 / 10
Che dire, idea assolutamente presa da altri film e non solo in maniera citazionistica.
Il ritmo è sostenuto. Il finale non mi ha esaltata.
Sandra Bullock insufficiente, soprattutto ormai poco credibile nei panni di neo-mamma...

VincVega  @  26/12/2018 17:34:48
   6½ / 10
L'idea iniziale è una specie di rivisitazione di "E Venne il Giorno" di Shyamalan, leggermente migliore, ma non imprescindibile. Il film si segue bene ed ha delle buone trovate, ma non mancano i luoghi comuni di un film del genere. Finale che poteva (e doveva) essere migliore.

TheLegend  @  24/12/2018 01:19:20
   6 / 10
Non annoia e la tensione regge fino alla fine.

maxi82  @  23/12/2018 19:23:25
   7 / 10
Non si capisce bene cosa succede o cosa sia e perché??? Ognuno potrebbe pensare qualsiasi cosa ma intrattiene bene e ci si immedesima sui bravi protagonisti,la suspance non manca e consiglio di vederlo per gli amanti del genere

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

5 cm al secondoa haunting at silver falls 2a mano disarmataa spasso con willya.n.i.m.a.after (2019)aladdin (2019)alive in franceamerican animalsancora un giornoannabelle 3arrivederci professoreasbury park: lotta, redenzione, rock and rollattacco a mumbai - una vera storia di coraggioattenti a quelle dueavengers: endgamebanglabeautiful boy (2018)bene ma non benissimoblue my mind - il segreto dei miei annibook club - tutto puo' succederebutterfly (2019)cafarnaocarmen y lolache fare quando il mondo e' in fiamme?christo - walking on waterclimax (2018)cyrano, mon amourdagli occhi dell'amoredaitonadentro caravaggiodicktatorship - fallo e basta!dilili a parigidolceromadolor y gloria
 NEW
domino (2019)due amici (2019)escape plan 3 - l'ultima sfidafiore gemelloforse e' solo mal di marego home - a casa lorogodzilla ii - king of the monstersgordon & paddy e il mistero delle nocciolehellboy (2019)i figli del fiume gialloi fratelli sistersi morti non muoionoil campione (2019)il corpo della sposail flauto magico di piazza vittorioil grande saltoil grande spiritoil museo del prado. la corte delle meraviglieil ragazzo che diventera' reil segreto di una famigliail traditore (2019)il viaggio di yaojohn mcenroe - l'impero della perfezionejohn wick 3 - parabellumjuliet, nakedkarenina & ikurskla bambola assassina (2019)la caduta dell'impero americanola citta' che curala llorona: le lacrime del malela mia vita con john f. donovanla prima vacanza non si scorda mail'alfabeto di peter greenawayl'angelo del criminel'angelo del male - brightburnle grand balle invisibilil'educazione di reylo spietatolucania - terra sangue e magial'ultima oral'uomo che compro' la lunal'uomo fedelema (2019)ma cosa ci dice il cervellomaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmo' vi mento - lira di achillenoinon ci resta che riderenon sono un assassinonormalnureyev. il mondo, il suo palcooro verde - c'era una volta in colombiapalladio - the power of architecturepallottole in liberta'pet sematarypets 2: vita da animalipokemon detective pikachupolaroid
 NEW
powidoki - il ritratto negatoprimula rossaquando eravamo fratelliquel giorno d'estatequello che i social non dicono - the cleanersrapina a stoccolmarapiscimired joanrestiamo amicirocketmansarah & saleem - la' dove nulla e' possibileselfiesharon tate: tra incubo e realta'shazam!shelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbaisoledadsolo cose belle
 NEW
spider-man: far from homestanlio e olliotakara - la notte che ho nuotatoted bundy: fascino criminalethe brink - sull'orlo dell'abissothe elevatorthe intruder (2019)the mirror and the rascalti presento patricktorna a casa, jimi!toy story 4tutti pazzi a tel avivtutto liscio
 NEW
una famiglia al tappetouna vita violenta (2019)un'altra vita - mugunfriended: dark web
 NEW
welcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marewonder parkx-men: dark phoenix

989811 commenti su 41585 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net