benedetta follia regia di Carlo Verdone Italia 2017
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

benedetta follia (2017)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film BENEDETTA FOLLIA

Titolo Originale: BENEDETTA FOLLIA

RegiaCarlo Verdone

InterpretiCarlo Verdone, Ilenia Pastorelli, Lucrezia Lante della Rovere, Paola Minaccioni, Maria Pia Calzone

Durata: h 1.49
NazionalitàItalia 2017
Generecommedia
Al cinema nel Gennaio 2018

•  Altri film di Carlo Verdone

Trama del film Benedetta follia

Lui è Guglielmo, uomo di specchiata virtù e fedina cristiana immacolata, proprietario di un negozio di articoli religiosi e alta moda per vescovi e cardinali. Uno di quelli che "una moglie è per sempre". Se non fosse che la sua Lidia, devota consorte per 25 anni, decide di mollarlo proprio nel giorno del loro anniversario, stravolgendo il suo mondo e tutte le sue certezze. Ma poi nel suo negozio arriva un'imprevedibile candidata commessa: Luna, una ragazza di borgata sfacciatissima e travolgente - volenterosa ma altrettanto incapace - e adatta a lavorare in un negozio di arredi sacri come una cubista in un convento.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,21 / 10 (38 voti)6,21Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Benedetta follia, 38 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  25/09/2018 16:37:01
   6 / 10
Il verdone comico riesce quasi sempre nel suo intento confezionando alcune sequenze divertenti, rese tali anche dalla sua indubbia bravura attoriale. Insomma strappa qualche risata.
Purtroppo è ben lontano da questi livelli il Verdone malinconico che vuol scrivere qualcosa facendo riflettere o commuovere. Il finale delude sotto tutti i punti di vista per banalita'.
Per passare un'oretta spensierata ma niente di piu'.
Bellissimo il trip dopo aver preso la pillola.

Slich  @  07/08/2018 23:18:53
   2 / 10
Caduta di stile clamorosa.
Da Verdone mi posso aspettare film minori, discreti o quasi sufficienti, come gli ultimi.
Non mi posso però aspettare non solo una bruttezza del genere ma anche un cattivo gusto ridicolo.
La fotocopia della ramazzotti, che prova a recitare uguale a lei, è da prendere a cestinate in testa.
trash allo stato puro, non solo non salvato, ma anche peggiorato, da un contorno ancora più trash
Salvo solo la donnina veneta che è l'unica che strappa un sorriso.
2 per me è anche troppo

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  10/06/2018 16:56:19
   6 / 10
Il Verdone degli ultimi film con qualche trovata divertente ma nel complesso lineare.

Mike91  @  04/06/2018 20:04:43
   6 / 10
Un Verdone discreto ma lontano dalle sue pellicole migliori. Non originalissimo ma più che guardabile e con qualche trovata divertente.

BlueBlaster  @  07/05/2018 18:00:16
   6 / 10
Il tipico Verdone degli ultimi decenni ossia un film guardabile e nulla di più...
Una buona metà mi era anche piaciuta abbastanza ma certe cadute nel patetico-banale che permeano la pellicola se le poteva risparmiare come si poteva risparmiare quell'osceno intermezzo psichedelico alla "Grande Lebowski".
Lui è sempre bravo come attore e (stranamente) pure Ilenia Pastorelli non mi è dispiaciuta.
Appena sufficiente...

the saint  @  07/05/2018 11:34:02
   5 / 10
mah....comunque ormai è sempre più difficile trovare una commedia dove si ride e non si sorride come questa.

nazgul  @  06/05/2018 10:51:30
   6 / 10
il film verrà ricordato solo per lo spoiler, per il resto di vede la mano esperta di verdone nel traghettare lo spettatore tra le vicissitudini del malcapitato protagonista ma ci riesce solo in parte. Carino niente di +

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

freddy71  @  06/05/2018 09:53:50
   6 / 10
un pelino meglio degli ultimi film di verdone....ma non certo un film di alto livello

Macs  @  04/05/2018 20:32:59
   5 / 10
Ma che davero ci sono voluti 2 anni per scrivere sta roba? Una notte era anche troppo. Nessuno pretende si ritorni ai livelli di "Un sacco bello" o "Viaggi di nozze", ma qualcosa di simile a "L'amore è eterno finché dura" non mi sembra così difficile da realizzare. Un po' di impegno, Carletto. Vedendo questo film ho l'avuto l'impressione si cercasse disperatamente di allungare il brodo con scene psichedeliche senza senso o balletti estemporanei sulla spiaggia per sopperire al barile talmente raschiato che ormai è tutto un buco. Con "L'abbiamo fatta grossa" c'erano stati segnali di risveglio, qui sono due passi indietro. La storia praticamente non esiste, e il romanesco della Pastorelli non è così divertente da salvare 100 minuti di vuoto.

peppe87  @  03/05/2018 10:51:48
   6 / 10
carlone ormai è rimasto con poche idee, comincia ad avecce anche na certa come si dice, ma non posso mettere meno del 6, due risate me le ha fatte fare

jason13  @  01/05/2018 10:56:55
   6 / 10
Da ammiratore di Carlo Verdone resto, alla fine di questa sua ultima fatica, molto rattristato. Il tempo e' inesorabile per tutti. La sufficienza gliela do' ma resta un film ripetitivo a volte imbarazzante dove non si ride quasi mai.

maxi82  @  29/04/2018 22:07:08
   6 / 10
Qualche gag divertente ,in parte veritiero in altre esagerato come spesso succede nei suoi ultimi film...si lascia vedere ma nulla piu

topsecret  @  28/04/2018 19:38:19
   7 / 10
Non propriamente originale l'ultimo lavoro di Verdone ma, per certi versi, nuovo nel proporre quel senso di malinconica comicità da sempre suo marchio di fabbrica. Il film scorre bene, tra momenti di poetica riflessione e altri di classica leggerezza, con inserti psichedelici che fanno parte di quel nuovo accennato prima. L'intesa con la Pastorelli è decisamente buona e i due riescono a regalare simpatia, dinamicità, freschezza e fascino, senza rinunciare a quel genuino tocco coatto che rende il tutto meno serio e più frizzante.
Il finale è di quelli alla volemose bene ma, anche in questo caso, non sembra poter inficiare la riuscita di un prodotto molto gradevole che non sfigura certamente nella eccellente filmografia del Carlo nazionale.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  08/03/2018 02:59:15
   7 / 10
Ma certo che il film e' divertente, è spesso fa ridere tanto (il defile' delle spasimanti di Guglielmo tutte fuori di testa per es.) anche se lo script non e' originale ne' perfetto. Verdone e' credibile pure nella coreografia Camp di Tommasini che si crede Bob Fosse (?!).
Peccato per un finale banalissimo ma e' una buona commedia

Cinquantenne  @  18/02/2018 05:32:45
   6½ / 10
La Pastorelli è un gran pezzo di f**a che mi farei volentieri. Comunque il film è caruccio niente di esaltante, se si spogliava nuda era meglio. Comunque, non male.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

L_INKre@dibile  @  08/02/2018 02:17:10
   6½ / 10
Divertente. Non uno dei migliori di Verdone, ma gli attori sono bravi e qualche gag strappa più di una risata.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  30/01/2018 21:12:39
   4½ / 10
C'era una volta Verdone adesso non c'è più e oramai, dopo ****** come Sotto una buona stella e l'abbiamo fatta grossa si sperava in un film più pensato.

Tre indizi fanno una prova. Verdone non c'è più e va abbandonato, un ritiro sarebbe cosa saggia ma vedendo gli alti incassi dei suoi pur pessimi film c'è da preoccuparsi per il futuro.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  24/01/2018 09:46:00
   6½ / 10
In apparenza pilota automatico per il buon Carlo adagiato su un campionario di cose già viste spesso nei suoi film, in realtà non si disdegnano, a sorpresa, inserti sorprendenti a partire dalla scena psichedelica (davvero notevole). Il solito dualismo tra comico e nostalgico/malinconico è facilmente riconoscibile, come la trama sviluppata tra equivoci, sconfitte e morali edificanti, abile nel cogliere tic e nevrosi italiche come pochi altri autori della nostra epoca sono stati in grado di fare.
Ironia e spirito critico stanno alla base del riuscire a giocare coi malfunzionamenti di una società in cui ad incepparsi è un uomo alle soglie dell'anzianità, rigido ed integralista, abituato ad un tran tran immutabile, Verdone, solita maschera amabile, prova a creare una sorta di conflitto col suo alter ego di celluloide.
Tra omaggi al proprio passato e tipiche ossessioni del suo essere, una spalla romanesca decisamente all'altezza della situazione (Ileana Pastorelli) -capace di evocare Claudia Gerini, uno dei personaggi femminili indiscutibilmente più amati e rappresentativi della sua lunga carriera- l'autore diverte generalmente col solito garbo, utilizzando tuttavia a tratti la scappatoia della sguaiataggine (riuscitissima la scena del cellulare).
Allo stesso tempo sfrutta come da prassi con sapidi siparietti in cui la figura femminile è enfatizzata per difetto (per poi essere elevata ad angelo salvifico), riuscendo come al solito a coordinare un inevitabile happy end miscelato con la solita leggera amarezza.

farfy  @  23/01/2018 11:58:48
   6½ / 10
Ritorna Verdone, con un film che rievoca molto delle sue trame passate. Il protagonista rimane affascinato da una figura ingenua e coatta, che gli fa riesumare lati nascosti del suo carattere.
La scena psichedelica del ballo è geniale, mi ha ricordato "Dumbo".
Alcuni dialoghi non sono incastrati con altri. Film piacevole, ma, se vuole, può fare di meglio.

mabumba77  @  23/01/2018 00:03:14
   7 / 10
Molto carino e divertente.Non tra i migliori di Verdone ma comunque da vedere

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  22/01/2018 22:54:35
   6½ / 10
La scena in cui Guglielmo sotto effetto di exstasi guarda allo specchio se stesso venticinque anni prima, rende l'idea del tono malinconico di Benedetta follia. Il coatto dei suoi primi film pur nella sua ingenua superficialità viveva la vita, mentre Guglielmo si limita ad esistere e subire la vita attutale. Rimettersi in gioco alle soglie della terza età non è mai facile e per rimettersi in qualche modo in carreggiata lo script parte dal canovaccio di tanti suoi film passati, cioé quando il mondo femminile piomba nella sua vita fino a sconvongerla. E' un film dove non mancano situazioni divertenti, ma il tono malinconico è predominante e molte risate sono a denti stretti. Non mi è dispiaciuto complessivamente, ma di sicuro Verdone sapeva essere più pungente in altre occasioni.

gabriele  @  22/01/2018 10:32:34
   4½ / 10
Mi dispiace tanto perché Verdone rimane un mito, ma con questo film ha davvero toccato il fondo. Sceneggiatura di una banalità sconcertante, non si ride mai e anzi si fa fatica a non sbadigliare. Carlo ti prego, per il prossimo film fatti venire un'idea strepitosa altrimenti chiudila qui.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 22/01/2018 10.46.59
Visualizza / Rispondi al commento
BaroneRampate  @  19/01/2018 16:08:47
   7 / 10
Dai ovviamente non è un capolavoro e Verdone non vuol fare capolavori, ma è un film molto più piacevole dei soliti cinepanettone. Io amo Verdone perchè so che film fa e me li vedo quando voglio rilassarmi e sorridere un po'. In questo Carletto non sbaglia.

enigmista  @  19/01/2018 14:35:26
   7½ / 10
Bravo Verdone!
Non è certo uno dei suoi migliori film (per me "Compagni di Scuola", "Perdiamoci di vista" e "Maledetto il giorno..." sono inarrivabili), ma è decisamente un buon film. Si ride molto e Verdone è sempre bravissimo, capace di farti scompisciare anche solo un'espressione. Io credo che quando (spero il più tardi possibile) il buon Carlo smetterà lo rimpiangeremo tanto, essendo uno dei pochissimi grandi autori di commedie di qualità in Italia. Consigliato.

pak7  @  18/01/2018 19:17:07
   8 / 10
1995. Viaggi di Nozze. Primo film di Carlo Verdone visto al cinema. Avevo 9 anni. Non ne ho perso uno, tranne "L'abbiamo fatta grossa", che, mi dicono sia uno degli apici negativi della filmografia, insieme a "Grande, grosso e ..Verdone".
Ne è passata di acqua sotto i ponti, siamo cambiati noi, sono cambiati i nostri figli che un tempo si divertivano con le bambole e con le automobiline, ora sbattono la testa contro il muro se non hanno l'ultima tecnologia tra le mani.
Carlo, è rimasto il migliore, è rimasto uno dei pochi a creare storie che alla fine chiedono una riflessione allo spettatore. Negli ultimi anni, nei suoi film abbiamo trovato un cinema molto più realista, vicino alle problematiche della gente, vicino a quello che potremmo essere tutti noi. E scrivere una sceneggiatura di un film con tematiche nuove non è per nulla facile. Soprattutto per la commedia.
Quanti sono i registi attivi che hanno iniziato negli anni '80 e che ancora oggi riempiono un cinema con una commedia?. Contateli. Tra chi fa politica, chi non c'è più, chi ha capito che più di tanto non potrà fare, non vi servirà una seconda mano.
Cosa non è cambiato di Carlo? Cocciante parlava di "Celeste Nostalgia". Ebbene sì.
La sua nostalgia, la sua malinconia, quella ,è rimasta lì. E' teneramente rimasta incollata ad ogni suo film, è rimasta ancorata in fondo ai nostri cuori.
E mi dispiace per chi non la sa cogliere, per chi non riesce a vederla, perchè in fondo "l'essenziale è invisibile agli occhi" come disse un vecchio piccolo principe.
"Benedetta follia" è probabilmente il suo miglior film degli ultimi 10 anni, forse anche di più.
Tempi comici assolutamente perfetti per una storia che regala parecchie risate, ma come sempre tante riflessioni (una su tutte: serve davvero un telefono per incontrare nuove persone? Serve tutta questa tecnologia per trovare l'amore?)
Bene le donne del film, su tutte una sorprendente Maria Pia Calzone.
Straordinario, per me, il momento trip post pastiglia, sperimentale, nuovo e che mi ha davvero sorpreso.

Everts76  @  18/01/2018 13:19:55
   7 / 10
Premetto che Verdone è il mio mito cinematografico e un tutor che mi ha fatto crescere, sognare, divertire e che anche oggi mi rimane nel cuore e nella mente per tutto quel che ha fatto e i vari ricordi che riesce a suscitarmi. Ma sono anche un critico e quindi ammetto candidamente che dopo una flessione iniziata tra fine anni 90 (diciamo da gallo cedrone) ai primi anni 2000 e secondo me interrotta dai picchi molto piacevoli e meritevoli come Il mio miglior nemico, e soprattutto Posti in piedi in paradiso che adoro, non ha piu' saputo dare quel qualcosa in piu' che facesse di lui un rinnovamento o un evergreen degno di nota. Con l'eta' che avanza era ovviamente fisiologico non poter proporre certi personaggi e affrontare le stesse tematiche della sua prima fase, anche perche' anche la societa' è cambiata molto...quindi non lo biasimo, ma sicuramente mi aspettavo di piu'. In questa ottica Benedetta Follia è da considerarsi tra i suddetti picchi ma anche con una bella dose di evoluzione e freschezza, autoironia e sapienza. Il film è molto godibile, molto divertente, giostrato bene e liscio...e offre anche 2 o 3 gag che possono rimanere nella storia per quanto sono divertenti e caratteristiche. Anche se il tema affrontato e la trama erano abbastanza prevedibili, Verdone ha saputo enfatizzare le attrici e i vari passaggi della storia, con ottimi tempi comici (che gli mancavano da un po'...) e una verve rinnovata. Su tutte ovviamente la bravissima e supercoattavera Ilenia Pastorelli, che è stata una spalla eccezionale e perfettamente calata nella parte...sicuramente la vera protagonista del film, e a mio avviso una compagna che rivedremo con verdone in futuro....Nel film non mancano molte citazioni al passato, in ordine da Oscar Pettinari, al Feroci, a Ivano e al grande lebowski , a harry ti presento sally, o se preferite a io e mia sorella.... Un lieto fine dolce e un omaggio a Roma e alle moto non mancano...in definitiva un film che va visto non solo per la grande riconoscenza che dobbiamo a quest'uomo, ma anche per la indubbia qualita' di questa commedia. Bravo Carlo e spero che in futuro saprai riprendere questa strada anche con film piu' impegnati. ciao a tutti e buona visone

Wilding  @  17/01/2018 21:05:21
   7½ / 10
Storie sempre molto semplici quelle di Verdone, meno profonde di un decennio fa senz'altro, ma sempre molto molto piacevoli e rilassanti.

daaani  @  17/01/2018 19:02:54
   4 / 10
Aberrante. Quelli che hanno dato la sufficienza o più, si sono fatti della pastiglia di Verdone?

marimito  @  16/01/2018 07:20:12
   6½ / 10
Una commedia italiana dai tratti grottescamente esilaranti e ricca di retorica e luoghi comuni, ma il mio voto è al di là di questo e di tanto altro. Il mio voto è perchè Verdone, alla sua solita maniera, è riuscito a farmi ridere ed un pò anche a guardare in faccia la tristezza di questi tempi, in cui si corre dietro a tette, culi, all'amore mordi e fuggi, consumato attraverso uno screen, scorrendo immagini di chi si mette in vetrina, perchè dal vivo tutto è diventato complicato.
Lui ci sta dicendo che la vita è quella che ti capita mentre ti preoccupi di fare programmi, quella reale, quella in cui amanti diventano coloro che s'incontrano per caso o per stratagemma, ma poi si scelgono guardandosi negli occhi, dopo aver buttato via tutti i personaggi scomodi che affollano inutilmente le nostre vite.
Insomma un pò di follia può aiutare a realizzare che ciò che conta è vivere.

romrom  @  15/01/2018 11:34:13
   4 / 10
No dai non ci siamo proprio ...non si ride mai ed il film è di una banalità imbarazzante, mi dispiace perché Verdone mi piace, ma i voti positivi che vedo sono evidentemente di 'tifosi' incalliti e/o 'alla memoria' ...brutto brutto brutto .

gringo80pt  @  15/01/2018 07:55:36
   7 / 10
Prima parte del film da 6.5; alla ripresa dopo la pausa gran bei 5 minuti artistici per poi chiudere in bellezza. Verdone che rimane di buon livello come ci aveva abituato.
Godibilissimo e senza pretese.

LEGGERO

dagon  @  14/01/2018 21:03:21
   5 / 10
Forse sono invecchiato io...ma Verdone ora mi mette tristezza. Un tempo era un mio mito, ora lo trovo una stanca automacchietta. Non sarei voluto andare a vederlo, stavolta, ma, visto che alcuni amici mi avevano detto "è migliore degli ultimi, è tornato lui", gli ho voluto dare una possibilità. Macché: solito campionario delle stesse faccette, gesti e smorfiette ormai stantie, con la differenza che, rispetto al glorioso passato, non sembrano mai spontanee. Francamente mi sono pure rotto le scatole del romanesco "caricato", come espediente facilone per strappare la risata e mi innervosisce. La Pastorelli fa (?) ancora una volta la coatta... bah... mestizia assoluta. Non ci casco più.

Scuderia2  @  14/01/2018 20:02:31
   5 / 10
Commedia abbastanza anonima con Verdone che prova a ricavare qualche situazione divertente dalle nuove app di incontri.
Ci prova.
Ma oltre a fare cilecca con le battute perde di vista anche quel poco di storia familiare che ha allestito: i figli dove sono finiti?
Carlo continua a proporre il suo uomo di mezza età timorato di Dio e ipocondriaco che rimane sempre ad un passo dal diventare qualcun altro.
Ilenia Pastorelli ha dimostrato di saper fare la coatta ma fuori dal raccordo anulare ha qualcosa da offrire?
Fastidiose le inserzioni pubblicitarie (corriere espresso e sistema di pagamento), assolutamente inutili ai fini della storiella.
Agghiacciante la gita al mare nelle acque torbide di Ostia.
Locandina e titolo tristissimi.
Verdone prova a ridare gas al suo personaggio ma la sua verve è ormai una vecchia moto ingolfata in un garage.
Interessante solo lo stacchetto lisergico con coreografie di monache e il Signor Guglielmo che balla.

polarsun  @  14/01/2018 18:27:44
   8½ / 10
Le ultime opere senili di Verdone, tranne forse la prima, lo riportano all'apice del suo stile. Un film pensato e vissuto, assolutamente da vedere. La sala apprezza molto i momenti da plebe, ma il film offre molti altri aspetti interessanti

venetoplus  @  14/01/2018 01:14:47
   7½ / 10
Bello bello... Un Verdone davvero in forma in commedia tutto sommato leggera ma veramente spassosa..

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Pianetasud  @  14/01/2018 00:22:49
   8 / 10
Bello e divertentissimo... con un Verdone in grande spolvero e una sorprendente e brava Ylenia Pastorelli. Alcune scene rimarranno cult... da vedere!

FABRIT  @  12/01/2018 19:03:29
   8 / 10
finalmente ho ritrovato un grande Verdone circondato da 4 attrici bravissime... per me è il suo film più riuscito degli ultimi anni senza dubbio.

Cinemaworld  @  12/01/2018 00:19:10
   7 / 10
Divertente e spassoso. Davvero un bel ritorno per il grande Verdone. Ottime tutte le attrici presenti nel cast. Da vedere! Io mi sono davvero divertito, e con me tutta la sala.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#ops - l'evento1938 diversi7 sconosciuti a el royalea private wara voce alta - la forza della parolaachille taralloalmost nothing - cern: la scoperta del futuro
 NEW
alpha - un'amicizia forte come la vitaanatomia del miracoloangel faceanimali fantastici: i crimini di grindelwaldarrivederci saigona-x-l: un'amicizia extraordinariabaffo & biscotto - missione spazialeberniniblack tideblackkklansmanbogside storybohemian rhapsodyboxe capitale
 NEW
calcutta - tutti in piedichesil beach - il segreto di una nottecoldplay: a head full of dreams
 NEW
colette (2018)conta su di me (2018)conversazione su tiresia. di e con andrea camillericosa fai a capodanno?country for old men
 NEW
dinosaurs (2018)disobediencedog dayse' nata una stella (2018)euforiafriedkin uncut - un diavolo di registafuoricampo
 NEW
ghostland - la casa delle bambolegirlgotti - un vero padrino americanoguarda in alto
 HOT
halloweenhell festhunter killer - caccia negli abissii spit on your grave: deja vui villaniil banchiere anarchicoil bene mio
 NEW
il castello di vetroil complicato mondo di nathalieil destino degli uominiil grinch (2018)il mistero della casa del tempoil presidente (2018)il primo uomo (2018)il ragazzo piu' felice del mondoil salutoil sindaco - italian politics 4 dummiesil verdetto - the children actil vizio della speranzaimagine (2018)in guerrain viaggio con adeleisabellejohnny english colpisce ancorajust charlie - diventa chi seiklimt & schiele - eros e psichela banda grossila casa dei librila diseducazione di cameron postla donna dello scrittorela fuitina sbagliatala morte legale
 NEW
la prima pietrala profezia dell’armadillola scuola seralela strada dei samounil'albero dei frutti selvaticil'ape maia - le olimpiadi di mielel'apparizionele ereditierele ninfee di monet: un incantesimo di acqua e lucelo schiaccianoci e i quattro regnilola + jeremylook away
 NEW
l'uomo che rubo' banksyl'uomo che uccise don chisciottemalerbamandymenocchiomichelangelo - infinitomillennium - quello che non uccideminicuccioli - le quattro stagionimio figliomiraimorto tra una settimana... o ti ridiamo i soldimuseo - folle rapina a città del messiconessuno come noi
 T
new york academy - freedance
 NEW
non ci resta che vincerenon dimenticarmi - don't forget menon e' vero ma ci credonotti magicheoltre la nebbia - il mistero di rainer merzopera senza autoreotzi e il mistero del tempoovunque proteggimipapa francesco - un uomo di parolapiazza vittoriopiccoli brividi 2 - i fantasmi di halloweenpupazzi senza gloriaquasi nemici - l'importante e' avere ragionered land (rosso istria)red zone - 22 miglia di fuocorenzo piano: l'architetto della lucericchi di fantasiaride (2018)robin hood - l'origine della leggendaroma (2018)
 NEW
santiago, italiasaremo giovani e bellissimise son rosesearchingseguimisei ancora qui - i still see yousembra mio figliosenza lasciare traccia (2018)separati ma non tropposick for toysslaughterhouse rulezsmallfoot - il mio amico delle nevisogno di una notte di mezza eta'soldadostyxsulla mia pelle (2018)
 NEW
sulle sue spallesummer (leto)suspiria (2018)terror take away
 NEW
the barge peoplethe domesticsthe equalizer 2 - senza perdonothe islethe little strangerthe milk system - la verita' sull'industria del lattethe nun - la vocazione del malethe other side of the windthe predatorthe reunionthe wife - vivere nell'ombrathis is maneskinti presento sofiatouch me nottre voltitroppa graziatutti in pieditutti lo sannoun affare di famiglia (2018)un amore così grandeun figlio all'improvvisoun giorno all'improvvisoun nemico che ti vuole beneun peuple et son roiuna storia senza nomeuno di famigliaup&down - un film normaleupgradevenom (2018)widows: eredita' criminalezanna bianca (2018)zen sul ghiaccio sottilezombie contro zombie - one cut of the dead

981786 commenti su 40516 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net