veloce come il vento regia di Matteo Rovere Italia 2016
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

veloce come il vento (2016)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film VELOCE COME IL VENTO

Titolo Originale: VELOCE COME IL VENTO

RegiaMatteo Rovere

InterpretiStefano Accorsi, Matilda De Angelis, Paolo Graziosi, Roberta Mattei, Lorenzo Gioielli, Giulio Pugnaghi

Durata: h 1.59
NazionalitàItalia 2016
Generedrammatico
Al cinema nell'Aprile 2016

•  Altri film di Matteo Rovere

Trama del film Veloce come il vento

La passione per i motori scorre da sempre nelle vene di Giulia De Martino. Viene da una famiglia che da generazioni sforna campioni di corse automobilistiche. Anche lei Ŕ un pilota, un talento eccezionale che a soli diciassette anni partecipa al Campionato GT, sotto la guida del padre Mario. Ma un giorno tutto cambia e Giulia si trova a dover affrontare da sola la pista e la vita. A complicare la situazione il ritorno inaspettato del fratello Loris, ex pilota ormai totalmente inaffidabile, ma dotato di uno straordinario sesto senso per la guida. Saranno obbligati a lavorare insieme, in un susseguirsi di adrenalina ed emozioni che gli farÓ scoprire quanto sia difficile e importante provare ad essere una famiglia.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,44 / 10 (67 voti)7,44Grafico
Migliore attore protagonista (Stefano Accorsi)Migliore autore della fotografia (Michele D'Attanasio)Migliore truccatore (Luca Mazzoccoli)Migliore montatore (Gianni Vezzosi)Miglior suono (Angelo Bonanni, Diego De Santis, Mirko Perri, Michele Mazzucco)Migliori effetti digitali (Artea Film & Rain Rebel Alliance International Network)
VINCITORE DI 6 PREMI DAVID DI DONATELLO:
Migliore attore protagonista (Stefano Accorsi), Migliore autore della fotografia (Michele D'Attanasio), Migliore truccatore (Luca Mazzoccoli), Migliore montatore (Gianni Vezzosi), Miglior suono (Angelo Bonanni, Diego De Santis, Mirko Perri, Michele Mazzucco), Migliori effetti digitali (Artea Film & Rain Rebel Alliance International Network)
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Veloce come il vento, 67 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

wicker  @  01/05/2019 07:43:21
   8 / 10
Bel film , anche tenuto conto di quanto sia difficile fare un film sulle corse senza annoiare e sul classico rapporto fratello con problemi / sorella in difficoltà da aiutare senza scendere nel retorico e nel melenso ..
Rovere riesce a fare un buon film mischiando bene le due parti , con l'aiuto di buone musiche e di una grandissima interpretazione di Accorsi .

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  07/04/2019 11:54:09
   7 / 10
Storia di redenzione (a meta') di un ex corridore sulle quattro ruote diventato tossico che vuole essere un lontano omaggio a quella figura misteriosa e ribelle che è stato nel passato Carlo Capone.
Accorsi ruba la scena alla vera protagonista, la sorella in cerca di successo per ricompensare la fiducia del padre appena morto.
Il finale non è gia' scritto come si penserebbe, non mancano le sorprese.
Un buon film, girato con una certa tecnica che rende credibili anche i momenti di alta velocita'.
Buon prodotto italiano giustamente premiato dalla critica.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  04/04/2019 18:42:25
   7 / 10
Buona produzione che unisce lo stile cinematografico italiano (si denota in tutto, dai personaggi ai luoghi) al mondo delle quattro ruote.
Regia di Rovere giustamente aggressiva in accordo a quanto si vuol mostrare, il tutto però senza voler strafare oltre i limiti di quanto attualmente consentito dai mezzi del "nostro" cinema. Personaggio di Loris/Accorsi forse non totalmente credibile nelle sue metamorfosi ma comunque ben interpretato; anche la giovane De Angelis se la cava bene.

Norgoth  @  30/03/2018 21:37:54
   8 / 10
Ben fatto e piacevole da guardare.
Attori bravi, soprattutto Accorsi nella sua migliore interpretazione, a mio parere.
L'Italia ha bisogno di più film così.
Anche le scene delle corse sono belle da vedere e ben rese, cosa non sempre semplice.
L'ho davvero apprezzato.

daniele64  @  27/01/2018 20:13:27
   7½ / 10
Curioso ma ben riuscito film italiano . Lo definisco " curioso " perchè appartiene ad un genere ( quello delle corse automobilistiche ) che certamente è stato poco sfruttato dal nostro cinema , al contrario di quello americano . Persino le scene delle gare sono ben girate e convincenti , a maggior merito del giovane regista Matteo Rovere . Come ciliegina sulla torta , le interpretazioni dei due protagonisti : la giovane Matilda De Angelis , molto brava nel difficile ruolo della pilota adolescente , e l' ottimo Stefano Accorsi , che fornisce una grande prestazione attoriale nella parte dello strafatto fratello maggiore . Bella prova da importante spalla di Paolo Graziosi , famoso in teatro ed in TV negli anni '60 / '70 . Ribadisco che è una storia semplice e pure semplificata da qualche leggerezza di sceneggiatura , ma nel complesso molto gradevole , che lascia un buon sapore in bocca ed un sorrisetto sulle labbra . Merita un bel 7,5 .

markos  @  10/01/2018 23:29:27
   7½ / 10
Buona interpretazione di Accorsi. Il film non annoia e scorre bene. Liberamente ispirato alla vita del pilota di rally Carlo Capone.

polbot  @  27/10/2017 16:55:59
   6½ / 10
Un film italiano un po' diverso, anche con buone scene di corse in auto.. un po' acerbo, ma sinceroo e genuino. Per una volta Accorsi mi è piaciuto.

ragefast  @  10/10/2017 14:45:18
   7 / 10
Pellicola gradevole e con sequenze molto belle girate sui principali tracciati italiani. La storia è scorrevole, abbastanza emozionante e sicuramente "coraggiosa" se consideriamo che affronta un ambito non proprio tipico del cinema italiano.

Buone le interpretazioni dei protagonisti e sicuramente Accorsi è quello che rimane più impresso per essersi calato perfettamente in un personaggio difficile, il che ha oscurato un pochetto la De Angelis, pur sempre brava soprattutto se consideriamo che era al primo vero banco di prova sul grande schermo.

In conclusione, un po' come accaduto con "Lo chiamavano Jeeg Robot", altro film italiano che rischia su un terreno dove pullulano prodotti americani, ma che si fa apprezzare. Non un capolavoro, sia chiaro, ma forse quel che più conta è l'aver vinto sui pregiudizi di buona parte del pubblico.

EddieVedder70  @  17/09/2017 21:45:02
   6½ / 10
Inusuale prodotto italiano che strizza l'occhio a produzioni americane, raccontando uno spaccato di tradizione emiliana fatta di motori, passione e dramma. Ottimo Accorsi, buoni dialoghi e sceneggiatura fluida, il fatto che sia tratto da una episodio reale aggiunge quel qualcosa di più. Credibili e ben realizzate le scene in pista

C_0_  @  21/08/2017 18:46:04
   8 / 10
veramente un bel film. Non so come si faccia a magnificare di continuo il cinema americano visto che ultimamente stanno sfornando una serie di ciofeche mentre in italia ci stiamo migliorando. Accorsi di sicuro non è il mio attore preferito ma qua fornisce un'interpretazione veramente ottima. Le corse automobilistiche sono solo il contorno che serve per parlare di qualcos'altro. Bel film.

daaani  @  26/07/2017 17:02:51
   7 / 10
Mi è piaciuta molta la recitazione di Stefano accorsi. La storia mi ha tenuta sveglia per tutta la durata del film, cosa molta importante :D

teozaffo  @  01/07/2017 14:03:09
   8 / 10
Personaggi fantastici, Accorsi su tutti.
Dialoghi azzeccatissimi, anche se tutto questo accento bolognese all'inizio può tendere un po' al trash.
Colonna sonora indimenticabile.
Nel complesso un film da vedere assolutamente!!!

topsecret  @  22/06/2017 15:51:51
   7 / 10
Un buon film italiano, costruito molto bene sia per quanto riguarda i dialoghi e sia per le scene su strada, molto funzionali e di discreto impatto visivo. Il cast se la cava bene e Accorsi, pur non essendo tra i miei preferiti, sforna una prova coraggiosa e credibile.
Ritmo fluido e storia abbastanza lineare, per una visione discreta che merita la giusta considerazione.

Spera  @  14/06/2017 09:53:07
   6½ / 10
Concordo con Ferzbox, sorpresa fresca e interessante, stranamente targata Italia.
Un Accorsi molto convincente "guida" questo film verso sei David di Donatello.
Qui da noi mancano prodotti di questo tipo a cui si dovrebbe puntare di più.
Solo due cose non mi sono piaciute: un paio di passaggi un pò troppo telefonati e romanzati della sceneggiatura e l'attrice che interpreta Giulia, non all'altezza.
Bene così comunque, bisogna osare un pò di più e questo film, insieme a "Lo chiamavano jeeg robot", da buone speranze, anche se ancora c'è molta strada da fare.

davmus  @  12/06/2017 09:11:04
   7½ / 10
Buon film italiano, talvolta "esagerato", ma ben fatto

gemellino86  @  06/06/2017 22:58:48
   7½ / 10
Bel film sul tema delle corse automobilistiche. Meglio la prima parte della seconda. Molto bravo Stefano Accorsi. Consigliato.

ferzbox  @  06/06/2017 17:00:04
   8 / 10
Cavoli, bellissima sorpresa questo "Veloce come il vento"; devo dire che sto cominciando a vedere sempre più spesso produzioni italiane che si discostano dalle solite tematiche che ci hanno fracassato i maroni per anni; come le commediole con comici quasi sempre molto discutibili e più cabarettisti che attori; soliti conflitti melodrammatici da forzatissimi film d'autore o qualche poliziesco urbano con la camorra di mezzo......finalmente il cinema nostrano sta cominciando a togliere un pò di polvere da quello che avevamo lasciato in cantina.....
"Veloce come il vento" è una pellicola che sa dare un pò di tutto; non solo l'adrenalina giusta e non eccessivamente esagerata del mondo delle gare GT, ma anche una dose massiccia di sentimenti genuini e sinceri, come difficilmente erano visti nelle nostre pellicole; senza troppe pretese, quasi naturali per come bene amalgamati con il tutto il resto.
Altra cosa bellissima è stato riscontrare come si siano ispirati fedelmente alla storia vera da cui è tratto il film; non tanto per la sequenza di eventi, ma per la totale mancanza delle usuali correzioni della sceneggiatura che vengono utilizzate per rendere il prodotto più appetibile ai soliti clichè da botteghino.
Stefano Accorsi poi è uno di quegli attori che vengono dal cinema italiano anni 90, quindi risulta sempre una migliore garanzia rispetto a tanti altri osannati oggi....
Mi è piaciuto, bella produzione made in Italy......dai che se continuiamo così piano piano ci riprendiamo cazzò.....un pò di originalità e voglia di sperimentare è quello di cui ha bisogno il nostro cinema....

lampard8  @  06/06/2017 13:31:11
   9 / 10
Una sera ti ritrovi solo, disperato e senza nulla da fare. Inizi a vedere un film con poche pretese, dici tu, un film sulle corse automobilistiche, che due maroni!

E invece, boom, folgorazione.

Piccolo capolavoro, tutto si incastra nella storia in maniera magistrale. Un gioiello assoluto e per Accorsi, il ruolo perfetto, calzato a pennello, interpretazione clamorosa!

Miglior film che ho visto nell'ultimo anno, senza se e senza ma.

Invia una mail all'autore del commento franx  @  03/06/2017 12:43:57
   7½ / 10
Una piacevolissima sopresa. Realistico. Descrive anche, ed in maniera pressoché perfetta, usi e costumi in Pianura Padana (indipendentemente dal mondo delle corse).

Hannibal  @  17/05/2017 08:35:04
   7 / 10
Davvero un bel film! Stefano Accorsi straordinario nel ruolo del fratello tossico. Brava anche la giovane protagonista.

ZanoDenis  @  04/05/2017 13:58:05
   7 / 10
Non mi ha fatto strappare i capelli, però è un bel film, ben realizzato, con uno Stefano Accorsi perfettamente in parte e sopra le righe, che regala una performance stupenda. Purtroppo a mio parere mancano spunti originali nella sceneggiatura, che avrebbero di certo reso il film molto più avvincente. Nonostante questo rimane un discreto dramma, abbastanza apprezzabile che non scade nemmeno troppo nel retorico/melenso/banale se non davvero raramente.

benzo24  @  29/03/2017 12:45:02
   6 / 10
L'americanata all'italiana piace, ed in effetti è godibile, ma non esageriamo nionete di pià che un semplice passatempo

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  28/03/2017 12:03:17
   8 / 10
Veloce come il vento rappresenta uno spartiacque per la rinascita del cinema di genere in Italia. Un cambiamento necessario di cui francamente si sentiva il bisogno.
Il talento sprecato di un uomo alla deriva in cerca di redenzione e la grande impresa sportiva: temi classici del cinema hollywoodiano affrontati dignitosamente da Matteo Rovere, grazie anche alle performance della De Angelis e soprattutto di Accorsi (straordinario nel plasmare un personaggio da zero). Un film che va premiato nonostante i difetti.

Biasx  @  06/02/2017 23:05:35
   9 / 10
Uno dei film italiani più belli degli ultimi anni e che, forse, sancisce finalmente il ritorno del nostro Paese nel cinema che conta (penso anche a Perfetti Sconosciuti e Lo Chiamavano Jeeg Robot, tanto per dirne un paio). Possibile che facciamo così fatica a distribuire prodotti come questo? Emozionante, divertente, sempre scorrevole e che per il solo Stefano Accorsi meriterebbe il 10 pieno vaccaboia! Molto valida anche la colonna sonora

VincVega  @  31/01/2017 00:00:25
   7 / 10
Uno dei film simbolo di una grande annata, quella del 2016, per il cinema italiano.
Accorsi si cuce addosso il personaggio, ispirato al pilota di rally Carlo Capone, di un tossico e lo fa alla grande, riuscendo ad allontanarsi dai ruoli di film generazionali degli anni '90 e da quelli dei grandi successi degli anni 2000 (sarÓ un caso, ma sempre in "Radiofreccia" interpretava un tossicodipendente e anche li ha offerto una delle sue migliori prove).
Un film che scorre bene, godibile, non annoia, un buon prodotto, niente di sconvolgente, ma si vede che Ŕ fatto con impegno e che si vuole discostare da certi film tipo "Fast & Furious", che io personalmente non apprezzo.
"Veloce come il vento" mescola con criterio dramma, commedia e azione (non sparatorie, ma scene di corse di automobili), nonostante si percepisce che il budget non Ŕ di quelli enormi, ma il regista riesce a dosare bene gli elementi, puntando molto, come detto, sulle riuscite interpretazioni dei protagonisti.

Invia una mail all'autore del commento NotoriousNiki  @  18/01/2017 18:18:17
   7½ / 10
Gli esordi di Rovere aleggiavano pericolosamente di Albakiara e della prima Asia Argento, avevan l'arroganza di fotografare l'oziosa generazione del 2000 tra perversioni e miti hollywoodiani da imitare ed inseguire, negli anni dimostra di essere cresciuto, lascia intravedere un talento da regista di genere anche se la tesi a cui mira il suo cinema resta ben precisa quella dell'adolescenza femminile.
Bilanciate le sequenze di gare e di inseguimento da una buona sceneggiatura che confeziona un gran personaggio ad Accorsi (recitato spingendo il pedale del sopra le righe salvato dal suo autentico accento emiliano) ma conseguentemente tarpa un po' troppo le ali a quello della De Angelis che alla distanza serbava il materiale più interessante, ella compensa con low profile e sobrietà la recitazione del collega.
Sceneggiatura che al pronunciare la parola 'Italian Racing' avvisa lo spettatore più smaliziato che bene o male si finirà lì, diciamo che non evita le curve del cliché altrettanto bene come Accorsi e la De Angelis al volante ma l'epilogo risulta inaspettato, tra i prodromi nefasti all'introduzione in un cimitero.
Una rondine non fa primavera ma nel 2016 un paio di titoli che han rivitalizzato il nostro cinema di genere ci son stati e dato il successo di pubblico e di critica potrebbero prefigurarne altri in avvenire.

anthony  @  02/01/2017 19:15:53
   8 / 10
Matteo Rovere firma il film italiano più bello sulle corse d'auto.
Una pellicola incredibile, un'ottima regia, una buona atmosfera, quadrata e sorprendente la messa in scena; la provincia emiliana si presta alla grande per lo sfondo scenografico.
''Veloce come il vento'' è un film di cuore, scritto benissimo, interpretato alla grande (anche da Accorsi), sentimentale e non sentimentalista..con una protagonista femminile forte.. finalmente scevra dalle macchiette dell'ormai morto cinema italiano (sia esso drammatico che commedia).
Molto consigliato.

TheLory  @  18/10/2016 20:36:53
   8½ / 10
Ho sempre rimandato la visoione di sto film perchè detesto le macchinette che girano intorno quanto i babbuini che tirano calci a una palla. Male! Il film è una perla rara prodotta in questo sciagurato paesucolo chiamato itaglia.
Storia che emoziona e soprattutto che regala grassi sorrisi per merito di un finalmente attore Accorsi, che levatasi dalla faccia quella cera da cazzotto borghese, fa il botto.
Imperdibile davvero

2 risposte al commento
Ultima risposta 18/10/2016 20.38.40
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  08/10/2016 14:00:04
   6 / 10
A leggere i commenti entusiastici, mi sarei aspettato di meglio da questo film. Promuovo Accorsi nel ruolo dell'ex pilota tossicodipendente, mi sarei aspettato di più dalla trama, che in alcuni punti è poco veritiera e non eccessivamente curata.

09dream  @  03/10/2016 00:31:44
   8 / 10
Memorabile, adrenalinico, toccante.
Accorsi straordinario !

the saint  @  28/09/2016 12:52:24
   6 / 10
pensavo qualcosina meglio!

antoeboli  @  26/09/2016 13:17:05
   7 / 10
M.Rovere dirige un film italiano sulle corse di auto tutto sommato godibile , con un Accorsi da persona senza mimica facciale , che ben ci sta col ruolo di tossico degradato.
Alla fine il film , anche se sembra dar per protagonista Matilda de angelis , rivela che la vera colonna portante è proprio lui.
Tecnicamente è girato bene , specialmente le scene con le gare , di cui qualche immagine ogni tanto è presa da gare vere e proprie , funziona alla grande.
Non mi è piaciuto invece il prosieguo della trama , che gia si percepisce dove vuole andare a parare , fino a un finale che ho dovuto leggerlo su wikipedia per comprenderlo fino in fondo.
Qualcuno si è lamentato non fosse in lizza per presenziare gli oscar italiani , ma è una scelta azzeccata perchè film del genere ,stranieri, ne esistono diversi .
Certo fa comunque sorridere che ci troviamo con un prodotto ben fatto .

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Burdie  @  22/09/2016 20:41:40
   6½ / 10
...troppe cose non tornano sul team...cmq sforzo apprezzabile

Giovans91  @  20/09/2016 19:50:37
   8 / 10
Questo è un grande film d'azione italiano, ma non solo, soprattutto di personaggi ispirati a fatti e incontri reali.
Veloce come il vento riesce a costruire una storia di legami familiari miscelando sapientemente un non facile rapporto tra fratello e sorella, la tossicodipendenza e l'universo delle corse automobilistiche. Miscela resa efficace grazie anche alle interpretazioni di un irriconoscibile ma bravissimo Stefano Accorsi e da una lodevole Matilda De Angelis.
W il cinema italiano.

fabri70  @  14/09/2016 23:19:27
   8 / 10
Qui per me accorsi da il meglio di se......il film è girato a imola( la mia città).e le scene pericolose di corse sono recitate da lui senza contro figure...

TheLegend  @  05/09/2016 15:14:53
   7½ / 10
Buon film italiano con un ottimo Accorsi,capace di reggere da solo il film.
Buona anche la realizzazione tecnica,ma,come già detto da altri,peccato per la gara finale che sarebbe potuta essere curata meglio.

cinematografo  @  29/08/2016 09:52:17
   8½ / 10
Film del genere, fatti in italia sull'argomento corse se ne vedono raramente, anzi mai.....perciò merito al regista, agli sceneggiatori(il film si ispira ad una storia vera), alla produzione e a tutto il cast di attori!!!...Accorsi in questo film da il meglio di sè, probabilmente la sua miglior interpretazione!!....il suo personaggio è davvero ben costruito ed interpretato......brava anche la giovane protagonista, che penso sia all'esordio. Ottime le musiche e le sequenze delle c varie corse. Peccato er la corsa finale, che probabilmente, andava spettacolarizzata un pò di più!!!

Alberto091  @  19/08/2016 19:06:50
   7 / 10
Brava e bell'attrice e un bravo accorsi....un bel film italiano!

InvictuSteele  @  18/08/2016 14:18:46
   7½ / 10
Buonissimo film incentrato sulle corse automobilistiche ma anche sui drammi famigliari. Una sceneggiatura non sempre perfetta o priva di sbavature ma che regala grandi momenti, accompagnata da una buona regia e ottime prove attoriali, in particolare Accorsi, molto bravo nel ruolo del reietto. Data la sconfortante penuria del nostro cinema dall'inizio degli anni 90 ad oggi, un film del genere è oro colato... Suburra, Lo chiamavano Jeeg Robot, La migliore offerta, Non essere cattivo, che sia una nuova era per il cinema italiano? Lo spero tanto.

Alex22g  @  06/08/2016 11:55:08
   8½ / 10
Un altro bellissimo film italiano con una strepitosa coppia di protagonisti (e pensare che la De Angelis è un esordiente ). Rovere a livello registico se la cava alla grane nonostante sia soltanto il suo secondo film da regista. le sequenze di corsa sono ottimamente messe in scena ed i personaggi vengono approfonditi come si deve facendoti appassionare alla storia. Insomma una piacevolissima sorpresa questo film ed ennesimo segnale di ripresa del cinema Italiano. Speriamo bene.

Marco247  @  03/08/2016 19:41:16
   7 / 10
ottimo prodotto italiano, buona la prova degli attori con un accorsi in gran forma.
2 ore che passano via in fretta nonostante qualche forzatura ed un finale un po' telefonato


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

visione comunque consigliata

peppe87  @  30/07/2016 18:44:31
   8½ / 10
quando vogliamo ci sappiamo fare
accorsi da oscar

Lucone  @  30/07/2016 00:34:34
   9 / 10
Che perla ragazzi... Altro che le schifezze Zaloniane ... vaaaaacca Boia ...
Non metto 10 perchè a mio avviso mancano delle cosette .. Questo film merita di entrare nella classifica dei migliori film italiani contemporanei... Interpretazione quasi perfetta per Accorsi , personaggio difficile da imitare .. Cast buono e parti azzeccate.. Se fosse un film Americano, sarebbe acclamato per mesi .. Il cinema italiano guadagna punti con queste chicche.... Ancoraaaaa ancoraaaa ...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Arkantos  @  29/07/2016 11:28:34
   7½ / 10
VELOCE COME IL VENTO

"Le mani strette
gli occhi chiusi
la bocca ferma muto
solo come un cane, come un orso... come un lupo!
il cuore sbatte trattenuto contro l'armatura
congela il corpo clinico, sanguina e s'indurAAAAAaaaah...

Riapro gli occhi al buio e mi infilo nella sera
a un passo lento e dopo un passo lenta è l'andatura
palude la sostanza dei pensieri di chiusura
sfinita la deriva del cervello nella golAAAAAaaaaaah…"

Molti (se, nessuno direi) mi hanno chiesto perchè non abbia mai guardato questo film, data la mia passione per i motori: rileggete le righe precedenti. Vi ricordano qualcosa? Se non mi conoscete, siete nuovi sul sito o non avete voglia, vi spiego "brevemente": queste sono le righe della canzone finale di VELOCITA' MASSIMA, uno dei film drammatici più terribili che abbia mai visto nella mia intera esistenza, un film spacciato come una sorta di Fast and Furious, e in effetti ti veniva o di andartene alla svelta o di picchiare furiosamente tutti coloro che hanno partecipato in quella sorta di film mocciano, vuoto, lento, noioso, senza senso, montato peggio e, soprattutto, con tre garettine una più brutta dell'altra! Quella visione mi faceva sentire dannato, avevo paura di rientrare in un girone dell'inferno creato appositamente per chi perde inutilmente tempo col film in questione; addirittura, nella relativa recensione, avevo citato i Crystal Castles (gran musica) e, subito un paio di giorni dopo la sua pubblicazione, si sono sciolti: in quel momento mi sono sentito una *****! Purtroppo esperienze del genere sono delle ferite che non si rimarginano e, anche vedendo i trailer veramente convincenti di "Veloce come il vento" e le recensioni positive, dicevo tra me e me:
"Vorrei vederlo, ma se fosse un film mocciano come Velocità Massima? SE FOSSE BRUTTO COME VELOCITA' MASSIMA?! Ffffffu, non so, ho una paura immensa!"
Quindi, non sono andato al cinema, ma dandogli comunque la possibilità di vederlo a noleggio.

In poche parole, Veloce come il vento mi ha riportato sulla strada giusta, è stato come un cammino di redenzione, mi ha liberato da una catena che mi immobilizzava da anni (caz.zo, mi sono iscritto 4 anni fa? Mi sento vecchio…), FINALMENTE UN FILM DI CORSE!!! Era quello che desideravo e bramavo da molto tempo!

ATTENZIONE SPOILER!!!

Molti hanno paragonato questo film a Fast and Furious, ma penso che sia più giusto paragonarlo a Rush, anche se non riguarda la Formula 1.
Comunque, è fatto molto bene, specialmente se lo rapportiamo con la maggior parte dei film italiani che escono, ma ha comunque i suoi piccoli difetti, anche se incidono poco: prima di tutto c'è qualche piccolo calo di ritmo e in alcuni momenti gli attori perdono un po' di spontaneità, ma è questione di un paio di minuti. Inoltre c'è qualche stupidata, come la ragazza che per fuggire dai tossici in macchina decide di andare contromano zigzagando (poteva stare da una parte della corsia opposta anzichè fare lo slalom), ma non voglio fare il puntiglioso, anche perché lo noto frequentemente nei vari film che presentano una scena simile, se dovrei criticarlo per questo, non finirei mai e, ricordandomi che si tratta di un prodotto italiano che vuole dare qualcosa di diverso, vorrei incoraggiare altri registi a scegliere questa strada.
Passando ai pregi: ha una regia molto buona, che si impegna più che egregiamente nel dare la sensazione di velocità ai veicoli che si muovono abbastanza lenti (per il basso budget) utilizzando un montaggio rapido, senza effetti di merd.a come inquadrature specchiate o robe da videoclip di Mtv. Il ritmo è alto e in generale gli attori sono buoni: molto simpatico Accorsi, la ragazza è molto giovane, ma già con questo film ha dato un interpretazione migliore di quella di Irene Vetere in Zeta (Giovanna 2.0 o "la gatta morta", anche se lì penso che sia colpa del regista…) grazie alla sua empatia, bisogna solo aspettare e vedere ciò che farà in futuro.
Inoltre vorrei proporre un nuovo trend: c'è chi si orga.sma "acchiappando la fi.ga" (i passatisti), chi si orga.sma "acchiappando i Pokemon", io vorrei proporre il trend di coloro che si orga.smano col rombo dei motori ruggenti GRRRRWWGRRWWW GRRRRRRRUUUUUAAAAAAH STUP WWWUUUUAAAAAAAAHH SHRRRRIIIIIIIIIN STUMP STUMP STUMP!!!... Quanto mi manca la vita sociale… E anche una compagna d'avventure… Tutta colpa dell'estate e delle relative mestru.azioni feriali!…

Un attimo, mi sono perso, continuiamo col film: le gare mi sono piaciute, pimpanti, adrenaliniche e con una colonna sonora decente (altro che orsi, armature e cervella), il reparto tecnico è buono, la trama è equilibrata, sviluppando contemporaneamente il rapporto tra il tossico e la pilota (che per fortuna non si risolve tutto in un attimo come in gran parte dei drammoni italiani, ma si vede lo stato del loro rapporto in maniera progressiva) e la carriera di quest'ultima nel campionato, che deve vincerlo, altrimenti perderà la casa.

Lo devo ammettere, questo film è stata una boccata d'aria fresca: nonostante non sia conosciuto quanto "Il ragazzo invisibile" o Jeeg Robot (che devo ancora vedere, ma lo farò, state tranquilli) ve lo consiglio caldamente, anche a chi di solito si è ritrovato deluso dai film italiani.
E per una volta sono riuscito a capire buona parte delle frasi in Dialetto dell'Incrocio, almeno qua non fanno i miscugli.

marcogiannelli  @  26/07/2016 17:26:03
   7 / 10
il "The Fighter" nostrano con le corse come sfondo piuttosto che la boxe. Un film con un'ottima regia e un superbo montaggio nelle scene delle corse, con un Accorsi mai così bravo, ma con una trama che sa di già visto e un po' banalotta, ma che comunque può interessare a tutti.

freddy71  @  24/07/2016 12:10:13
   6 / 10
trovo i voti molto esagerati per questo film...che seppur spettacolare ha molte carenze nella trama...come si fa dai...solo per dirne una :un tossicodipendente non fa una gara da 20 anni ...con una macchina altrettanto vecchia a competere con piloti e auto ben superiori.???

ringhio  @  06/07/2016 16:46:01
   9½ / 10
Chi e' un romagnolo come me non se lo puo perdere.
Divertente, commovente, sempre vivo.
Mai visto un accorsi cosi. E a me piace veramente poco solitamente.

Film fantastico.

Karlo1200S  @  04/06/2016 22:18:28
   8½ / 10
Veramente un bel film; ottimo Accorsi

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  17/05/2016 01:04:15
   7½ / 10
Ottimo film. Un anno di cinema di genere finalmente: la strada giusta e non quella sbagliata di Perfetti sconosciuti. Accorsi davvero in grandissima forma.

LucaT  @  03/05/2016 18:36:03
   7½ / 10
questo film celebra la vera rinascita del film italiano
e non quelle ca**o di boiate come l.c.j.r. ecc
sono concorde con i commenti positivi al 100%
anche se non è perfetto è veramente un ottimo film

pernice89  @  02/05/2016 22:01:09
   8 / 10
Davvero una bella sorpresa. I miei complimenti a Stefano Accorsi, che qui è stato davvero ma davvero bravo. Brava anche la giovane De Angelis.
Insomma, finalmente un bel film italiano che esce un po' dai suoi cliché, dove anche una non appassionata di motori come me è riuscita ad appassionarsi a questa storia. Consigliato.

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/05/2016 01.16.20
Visualizza / Rispondi al commento
Elmatty  @  01/05/2016 11:11:59
   8 / 10
Davvero una bella sorpresa.
Un film sulle corse automobilistiche italiano credo che non si sia mai visto, almeno non così raccontato.
Questa pellicola trasmette adrenalina, passione per il mondo dei motori, tradizione motoristica della terra romagnola dove è ambientata la vicenda.
Di per se la storia non è niente di originale, anzi ma è tutto il resto a rendere questo film unico nel suo genere: Accorsi lo trovato finalmente stupendo e calato nella parte , anche la De Angelis è stata una piacevole sorpresa.
Le inquadrature delle corse sono davvero ben fatte anche se ogni tanto si nota che sono state girate con un budget ridotto (si notava la bassa velocità delle vetture durante le riprese).
Davvero molto ma molto bello questo film e mi fa piacere che il cinema italiano si stia riprendendo bene, distaccandosi dalle solite commedie.

Leonardo76  @  01/05/2016 00:11:03
   8 / 10
Film italiano+che parla di corse+protagonista una ragazzina 17enne che deve vincere un campionato di macchine dove corrono i grandi+un bambino che ricorda in maniera sinistra Salvatore Cascio nel Nuovo cinema paradiso+Stefano Accors ancora più tossico che in Radiofrecciai=meglio dormire.

Poi leggo qualche commento qua e là e non sembra quel disastro che era logico prevedere allora provo ad investire 6 euro (cinema dei preti) anche perchè grazie a certi cartoni animati sportivi giapponesi (A tutto gas, holly & Benji, Tutti in campo con Lotti,etc.) riesco a sopportare qualche assurdità e devo dire che è delle rare volte che mi sono divertito ed emozionato con un film italiano recente: scene d'azione girate in maniera dignitosa, battute divertenti, Stefano Accorsi in parte, la ragazzina ed il bambino non fastidiosi. Ovviamente qualche difetto c'è ma non di tale gravità da rovinare il film.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Jumpy  @  25/04/2016 22:56:38
   7 / 10
Un Fast and Furious casereccio e ruspante, ambientato nella mia terra di origine.
La storia non è originalissima, ma affascina ed appassiona al punto giusto, è un film che si segue con piacere fino alla fine....

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Il cast complessivamente se la cava, Matilda De Angelis non bravissima, ma molto spontanea... Accorsi... mah... poco credibile.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  24/04/2016 21:48:04
   7½ / 10
Indovinato il contesto, quell'Emilia Romagna luogo dove si è instaurato con il tempo e per tradizione un rapporto particolare e privilegiato sia con le due e le quattro ruote. E' proprio questa dimensione provinciale che riesce a dare una certa umanità ai personaggi, fuori da qualsiasi monodimensionalità del ruolo, che arricchisce un film che sfrutta bene il genere delle corse automobilistiche, legali o meno, grazie anche alla regia Rovere molto attenta a non eccedere in inutili formalismi ed anzi regalando belle sequenze d'azione come l'ultima corsa fra i Sassi di Matera. Una gradevola sorpresa.

pak7  @  22/04/2016 10:42:39
   8 / 10
Non faccio paragoni con i vari Fast and Furious, anche perchè non ne ho il titolo non avendoli visti tutti (mi sono fermato al quarto). Io credo che bisognerebbe premiare questo genere di lavori italiani, che ovviamente strizza l'occhio alla categoria giovani, e che nasconde comunque una storia non innoavtiva ma interessante. Ovviamente c'è qualche difetto, non è un film perfetto, però riesce a tenere incollati alla poltrona fino alla fine, come se fossimo seduti noi al volante della Porsche o della 105. Felice inoltre che sia in ancora in programmazione, a due settimane dall'uscita, in molte sale (di solito "i pesci piccoli" fanno spesso spazio alle produzioni commerciali, insomma alle boiate americane); peccato non averlo fatto uscire nel periodo natalizio, avrebbe certamente richiamato maggior pubblico.
Ottima interpretazione di Accorsi, benissimo anche la De Angelis, in una pellicola di imprinting totalmente italiano, che riesce nel suo intento.

gringo80pt  @  16/04/2016 16:41:15
   8 / 10
Che interpretazione da parte di Stefano Accorsi..a tratti hai la pelle d'oca per la sua magnifica prestazione, a cui seguono altrettante scene molto simpatiche.
Ci sono un paio di falle nella trama, ma sia il gran ritmo, sia le colonne sonore, ti prendono e ti strascinano fino alla fine. Complimenti davvero.

ROBOANTE

lukef  @  16/04/2016 12:47:05
   7½ / 10
Partendo dalle dolenti note.. Non è proprio un'opera matura e presenta alcune lacune. In primis la regia è spesso frettolosa, forse anche a causa dei limiti di budget che altri hanno osservato. Di questo ne risentono soprattutto i dialoghi più drammatici che sembrano forzati e "spezzettati", sia per l'immaturità di certa recitazione che a livello di regia e montaggio.
Ciò detto, non si può neanche andare al cinema con la penna rossa... mentre i personaggi secondari sono spesso inesistenti, tutt'altra musica per il protagonista interpretato da Accorsi che è il vero plus del film. Il suo personaggio è davvero forte e riesce a dare un tocco decisamente personale a tutto.
Gli effetti speciali sono pochi ma ben calibrati e tengono alto il livello di coinvolgimento, mentre la colonna sonora aiuta a "dare la carica" nelle scene più concitate.
Nel complesso lo ho apprezzato e, per certi versi, in misura maggiore dei 100.000 sequel dei vari fast & furious e compagnia bella con i loro incassi miliardari. Un film italiano e si sente... nonostante la banalità della trama (solito cocktail di corse in auto + storia tragica), riesce ugualmente a scostarsi dalle solite produzioni trite e ritrite sugli stessi temi.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 27/04/2016 00.10.43
Visualizza / Rispondi al commento
Edredone  @  16/04/2016 10:16:06
   7½ / 10
Bel film e bravissimi attori. Mezzo voto in più per premiare il cinema italiano di qualità.

Kitiara31  @  15/04/2016 23:19:17
   3 / 10
La trama è molto povera; Accorsi poco convincente nella parte del tossico e lei molto acerba come recitazione, anche se si è impegnata molto.
L'ultima gara sembra durare 10 ore: partono di giorno e arrivano di notte.
ho trovato pesante anche la musica, sempre eccessiva e male abbinata alle scene.
Comunque questo film detiene un RECORD : nei primi 5 secondi, appare due volte il marchettone alla Pirelli . Magneti Marelli e Pirelli saranno onnipresenti e ben visibili in tutto il film. Cosa c'entra? Poco, ma non mi è piaciuto.

5 risposte al commento
Ultima risposta 17/04/2018 18.30.23
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  15/04/2016 01:37:29
   7 / 10
Il fatto che sia il miglior film sui motori del cinema italiano non e' da Pole Position perche' non ha mai avuto grandi avversari. Ma, sorprendentemente, funziona alla Grande, tanto che si assurge gia' a piccolo Cult nel suo genere. Rovere si muove dignitosamente, grazie a una fotografia molto efficace e agli ottimi interpreti - si segnala in particolare la disperazione "tossica" di Roberta Mattei - anche se l'impressione generale e' che il cinema Nostrano migliore cerchi la Redenzione , la "via di fuga" citando in tutto e per tutto i modelli stranieri. Buon pro gli faccia, comunque, se "Veloce come il vento" stimola e appassiona riuscendo anche a svelare qualcosa in piu' del mondo delle corse automobilistiche. Certo che lo script svela un contorno sociale ben diverso da quello a cui siamo abituati, e l'epilogo furbetto la dice lunga sul fatto che il cinema italiano debba ancora liberarsi da certe "tossicita'" nazional-popolari prima di far gridare al capolavoro a destra e a manca...così la parte centrale, quella delle gare, sembra un tipico spottone da diretta televisiva. Ma, ripeto, e' un film che funziona, e Accorsi-Loris offre finalmente una buona prova attoriale, facendo filtrare una vera e propria empatia per il personaggio. Un altro film italiano da promuovere a pieni voti, insomma, meglio ancora sarebbe stato se - lontano dai modelli prestabiliti ("Fast and furious") avesse cercato una sua identita' personale, un suo Podio. La prestazione e' comunque tutta in ascesa, per Rovere e il nostro cinema

Wilding  @  14/04/2016 22:14:51
   8½ / 10
Bellissima pellicola. Mai un calo, sempre veloce, molti spunti. Ispirato ad una storia vera peraltro.

dgdrfg  @  13/04/2016 11:58:37
   7½ / 10
A me è piaciuto molto questo film, sono contento di essere andato a vedere una pellicola italiana al cinema e di esserne uscito pienamente soddisfatto. A mio parere ci sono le giuste dosi di emotività, umorismo, dramma ed adrenalina, senza eccedere in nessuna di esse. Stefano Accorsi bravissimo, anche la giovane attrice Matilda de Angelis mi ha colpito positivamente. Lo consiglio vivamente a tutti! L'ultimo film che avevo visto al cinema era Batman vs Superman: budget opposti e qualità opposte!

Pashat97  @  13/04/2016 01:33:25
   8 / 10
Sicuramente una pellicola italiana da non perdere, davvero ti fa sperare in un lieto fine, ti rende partecipe in ogni gara!Bellissimo film!

Scuderia2  @  11/04/2016 20:23:29
   7 / 10
PRESENTI SPOILER POSTERIORI

La mia passione.
La mia terra.
Il mio dialetto.
Vacca boia Loris che roba!
Uno Stefano Accorsi monumentale torna alle cadenze del Maxibon,ma in versione EVO.
Il suo personaggio scamiciato in ciabatte tossiche regala momenti da pelle d'oca e riesce a diventare idolo di casa sua.
Sorprendentemente il film si rivela azzeccatissimo fin quando si rimane al Campionato GT.
Purtroppo quando il volante passa da Giulia a Loris e la competizione passa dalla pista alla strada,il film perde aderenza di brutto.
Con questa fantomatica Italian Race-una sorta di Targa Florio clandestina-che non si capisce come abbia acquisito questa aura di esclusività e pericolosità.
Non basta certo qualche frase in russo a renderla speciale quando poi ci troviamo in gara 5 macchine in croce,di dubbia qualità tra l'altro (Peugeot esclusa).
Peccato perché la storia regala buone emozioni corsaiole e familiari.
Il Motorsport è pericoloso e può portare al camposanto.

tavullia86  @  09/04/2016 14:19:19
   6 / 10
l'idea è sicuramente buona, ne esce però un film acerbo e che avrebbe potuto e dovuto essere migliore. le scene di corse automobilistiche anche se non sono un fan del genere) lasciano un po' a desiderare (posso capire i problemi di budget, ma alcune sono un po' ridicole) e la sceneggiatura è un po' zoppa. Il film viene tenuto in piedi dal personaggio tragicomico interpretato da Accorsi, e anche lui fa quel può.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Oibaf  @  09/04/2016 02:09:53
   6½ / 10
Il trailer fa presupporre un prodotto di livello, purtroppo alcune scene fanno capire chiaramente il basso budget ed una sceneggiatura poco sviluppata. Peccato, tratto da una storia vera, poteva rappresentare un cult del genere.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

5 cm al secondoa haunting at silver falls 2a mano disarmataa spasso con willya.n.i.m.a.after (2019)aladdin (2019)alive in franceamerican animalsancora un giornoasbury park: lotta, redenzione, rock and rollattacco a mumbai - una vera storia di coraggioattenti a quelle dueavengers: endgamebanglabeautiful boy (2018)bene ma non benissimoblue my mind - il segreto dei miei annibook club - tutto puo' succederebutterfly (2019)cafarnaoche fare quando il mondo e' in fiamme?
 NEW
christo - walking on waterclimax (2018)cyrano, mon amourdagli occhi dell'amoredentro caravaggiodicktatorship - fallo e basta!dilili a parigidolceromadolor y gloriafiore gemelloforse e' solo mal di marego home - a casa lorogodzilla ii - king of the monstersgordon & paddy e il mistero delle nocciolehellboy (2019)i figli del fiume gialloi fratelli sistersi morti non muoionoil campione (2019)il corpo della sposail grande saltoil grande spiritoil museo del prado. la corte delle meraviglieil ragazzo che diventera' reil traditore (2019)il viaggio di yaojohn mcenroe - l'impero della perfezionejohn wick 3 - parabellumjuliet, nakedkarenina & ikurskla caduta dell'impero americanola citta' che curala llorona: le lacrime del malel'alfabeto di peter greenawayl'angelo del criminel'angelo del male - brightburnle grand balle invisibilil'educazione di reylo spietatol'uomo che compro' la lunal'uomo fedele
 NEW
ma (2019)ma cosa ci dice il cervellomaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmo' vi mento - lira di achillenoinon ci resta che riderenon sono un assassinonormaloro verde - c'era una volta in colombiapalladio - the power of architecturepallottole in liberta'pet sematarypets 2: vita da animalipokemon detective pikachupolaroidprimula rossaquando eravamo fratelliquel giorno d'estatequello che i social non dicono - the cleaners
 NEW
rapina a stoccolmarapiscimired joanrocketmansarah & saleem - la' dove nulla e' possibileselfiesharon tate: tra incubo e realta'shazam!shelter: addio all'edensoledadsolo cose bellestanlio e olliotakara - la notte che ho nuotatoted bundy: fascino criminalethe brink - sull'orlo dell'abissothe intruder (2019)the mirror and the rascaltorna a casa, jimi!tutti pazzi a tel avivtutto lisciouna vita violenta (2019)un'altra vita - mugunfriended: dark webwonder parkx-men: dark phoenix

988892 commenti su 41438 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net