vado a scuola regia di Pascal Plisson Francia 2013
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

vado a scuola (2013)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film VADO A SCUOLA

Titolo Originale: SUR LE CHEMIN DE L'╔COLE

RegiaPascal Plisson

Interpreti: -

Durata: h 1.17
NazionalitàFrancia 2013
Generedocumentario
Al cinema nel Settembre 2013

•  Altri film di Pascal Plisson

Trama del film Vado a scuola

Dalle vette delle Ande in Argentina alla savana pericolosa del Kenya, passando per il deserto marocchino e le paludi infide del sud dell'India, si seguono le vite di quattro bambini uniti dal desiderio irrefrenabile di andare a scuola e imparare. Come milioni di altri bambini al mondo, i piccoli sognano di sfuggire alla trappola della povertÓ grazie all'istruzione ma quotidianamente si ritrovano a dover superare ostacoli, insidie e pericoli, per raggiungere le scuole.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,50 / 10 (6 voti)8,50Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Vado a scuola, 6 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  28/09/2018 19:12:26
   9 / 10
Grande film. Idea semplice, sviluppata benissimo.

jolly  @  06/01/2015 19:46:47
   7½ / 10
Ottimo film documentario,appassiona e trasporta in mondi lontanissimi.da vedere e far vedere!

marimito  @  11/12/2013 20:58:08
   8½ / 10
Ho pianto a singhiozzi; meravigliosa la fotografia, splendide le musiche, teneramente assurde le storie; colpisce la tenacia, la forza di volontà, lo spirito di sacrificio dei bambini, la solidarietà di chi non ha nulla in relazione a chi ha tutto.. la capacità di sognare una condizione diversa e di inseguirla ad ogni costo. Nulla è fuori posto, tutto ha un proprio senso. Meraviglioso, non ci sono altre parole.

Kitiara31  @  02/11/2013 14:29:09
   9 / 10
Un meraviglioso affresco della vita di 4 ragazzini e del loro percorso quotidiano per andare a scuola. Assoluta assenza di pietismo e per niente stucchevole, riesce a trasmettere l'energia e la speranza di questi fantastici bambini che niente riesce a fermare. Se avete dei figli piccoli, portateli a vedere questo film.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento LukeMC67  @  17/10/2013 08:17:26
   9 / 10
Questo film e' riassumibile in una sola parola: bello. Anzi, bellissimo. Il Cinema ritrova la sua radice documentaria (così cominciò con i fratelli Lumière, no?) e ci offre un prodotto di rara maestria, intensità e gioia. Osannato (più che giustamente) al Festival di Locarno anche se fuori concorso, ha trovato una coraggiosa distribuzione in Italia. Una sola critica ai benemeriti distributori: forse era meglio non far doppiare i magnifici protagonisti delle incredibili storie che ci vengono mostrate. Per il resto non c'è una sola cosa che non funzioni in questo film: la scelta dei soggetti (4 storie esemplari ai 4 angoli del mondo i cui protagonisti sono dei bambini che affrontano cammini ardui, lunghissimi e pericolosi pur di andare a scuola e che sognano insieme alle loro famiglie un riscatto sociale e un futuro migliore grazie all'istruzione), la fotografia meravigliosa tanto nei suoi campi lunghissimi mozzafiato che nei dettagli struggenti (per non parlare delle soggettive straordinariamente coinvolgenti), un montaggio da vero e proprio film di finzione che ha saputo alternare le 4 storie narrate con un ritmo serratissimo e al contempo solenne giustapponendole fino al loro culminare con l'arrivo nelle scuole, un suono curatissimo con una suggestiva e descrittiva colonna sonora, una regia salda ma assolutamente attenta a non forzare nessuna situazione e soprattutto a non far recitare i piccoli protagonisti. Insomma, un'opera cinematograficamente vicina alla perfezione. E poi discorso a parte merita il messaggio di quel che ci viene mostrato: in un Paese come il nostro che ha deciso di buttare al macero l'istruzione pubblica, mi ha colpito molto l'ansia di riscatto e la speranza che invece i vitalissimi "popoli del Sud del mondo" affidano all'istituzione scolastica. Il parallelo tra questi coraggiosissimi bambini e bambine che sprizzano vitalità da ogni poro, circondati da famiglie che li amano ma non li adorano strangolandoli, anzi che permettono loro di responsabilizzarsi attraverso l'esperienza autonoma del lungo cammino, e i loro annoiati, capricciosi e scontenti omologhi occidentali è davvero impietoso. Mi vien da dire che saranno loro a portare avanti il mondo mentre noi è giusto che ci esauriamo nell'incipiente entropia che ci siamo costruiti grazie all'opulenza. Forse anche loro, se raggiungeranno il nostro livello di vita, diverranno come noi. Ma intanto coltivano sogni, sviluppano un senso sociale e una solidarietà (mirabile il caso del bambino indiano disabile) che nessuna esperienza virtuale potrà mai sostituire preparandoli a essere veri uomini e vere donne forgiati dall'esperienza della vita reale. Tutto ciò che è negato ai nostri figli, spesso soffocati dalle ansie di insicurissimi genitori. Col risultato di non generare futuro (mi chiedo, a mo' di puro esempio, come farebbero i nostri "premurosi" genitori a sopportare l'idea di non dotare di cellulare i propri figli quando affrontano situazioni ben meno ardue di questi loro coetanei!!). In tal senso acquista ancor più valore la dura esperienza che ci ha offerto Gianfranco Rosi che, per converso e con canoni comunicativi arditi, ha saputo descrivere l'altra faccia della medaglia di "Vado a scuola": infatti, all'estrema vitalità di questa pellicola si contrappone la terribile presa d'atto del nostro nichilismo in "Sacro Gra" (mi è balzato subito all'occhio come anche Rosi ci ha mostrato che nella squallida periferia romana sono solo gli "extracomunitari" ad esprimere una gioia di vivere ballando scompostamente in piazza). Non a caso si tratta di due documentari potentissimi nella loro descrittività di due parti di mondo e di due umanità perfettamente contrapposte nei destini che si sono scelti. Bravo davvero, Pascal Plisson. Un'ultimissima annotazione amara: questo film è stato prodotto, tra gli altri, da France 5 (il canale pubblico francese dedicato alla conoscenza) e dall'UNESCO; "Sacro Gra" è stata una produzione indipendente che solo dopo ha visto un "recupero produttivo" da parte pubblica... anche questo è un segnale (negativo) che ci dovrebbe far riflettere sulla china che abbiamo deciso di scendere in questo disgraziato Paese.

suzuki71  @  12/10/2013 02:49:37
   8 / 10
Il mondo salvato dai ragazzini.....

Per fortuna c'è ancora qualcuno che nutre il mondo di speranza, di amore e di onestà, e questo qualcuno molto spesso è adesso, ma nel nostro altrove.... Un docu-fiction in quattro racconti (veri) di bambini e delle loro famiglie, che ti entrano dentro e non se ne vanno più; bambini che per studiare e riscattare la povertà e l'ignoranza di partenza affrontano con sorriso e senso del dovere il loro cammino impervio di 20 o 30 km, o galoppi, pericoli sempre, che i nostri bimbi scorazzati in suv e merendine al solo pensarlo inorridirebbero inebetiti ma cui gioverebbe di sicuro una visione obbligatoria, proprio a scuola magari. Un intreccio registicamente sapiente di musiche e immagini di meravigliosa natura e umanità a parlare a tutti noi, gettando ponti di riduzione ai minimi essenziali che dovrebbero (meglio) caratterizzare le nostre opulente, ridondanti e spesso ingannevolmente vacue esistenze. Finale pieno della lucente speranza che solo bambini sani e integri possono donare al nostro cuore derelitto.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place iia riveder le stelleafter midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandalobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecercando valentina - il mondo di guido crepaxcharlie's angels (2019)criminali come noida 5 bloods - come fratellidoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofamosafantasy islandgamberetti per tuttighostbusters: legacygli anni piu' belligretel e hanselgreyhound: il nemico invisibileil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil principe dimenticatoil re di staten islandil richiamo della foresta (2020)impressionisti segretiin the trap - nella trappolala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la sfida delle moglila vita nascosta - hidden lifel'agnellol'anno che verrÓl'apprendistatol'hotel degli amori smarritilontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marianne e leonard. parole d'amoremarie curie
 HOT R
memorie di un assassinomorbiusnel nome della terranon si scherza col fuocoonward - oltre la magiaoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiaqua la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrun sweetheart runsaint maudshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspiral - l'eredita' di sawstar lightstay stillthe boy - la maledizione di brahmsthe gentlementhe grudge (2020)the new mutantsthe old guardthe other lambthey shall not grow oldun figlio di nome erasmusun lungo viaggio nella notteuna intima convinzionevivariumvolevo nascondermivulnerabiliwaves

1007227 commenti su 43880 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net