il gatto dagli occhi di giada regia di Antonio Bido Italia 1977
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

il gatto dagli occhi di giada (1977)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli! Condividi su Facebook

Seleziona un'opzione

locandina del film IL GATTO DAGLI OCCHI DI GIADA

Titolo Originale: IL GATTO DAGLI OCCHI DI GIADA

RegiaAntonio Bido

InterpretiCorrado Pani, Paola Tedesco, Franco Citti, Fernando Cerulli

Durata: h 1.50
NazionalitàItalia 1977
Generethriller
Al cinema nel Febbraio 1977

•  Altri film di Antonio Bido

Trama del film Il gatto dagli occhi di giada

Mara, giovane attrice di carbaret, mentre si sta recando dal farmacista Biagio, assiste al suo assassinio e intravede il colpevole. La donna subisce le minacce dello sconosciuto e spaventata a morte decide di rivolgersi a Lukas, al quale si rivolge un altro uomo che si sente perseguitato da misteriosi individui. Nel frattempo viene uccisa anche un'innocua insegnante che non aveva nemici. Lukas indagando scopre che le due vittime avevano fatto parte della giuria popolare che aveva condannato un innocente. Lukas scopre che l'uomo è fuggito dal carcere e comunica i suoi sospetti al giudice che aveva condotto il processo.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,50 / 10 (8 voti)6,50Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il gatto dagli occhi di giada, 8 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

JOKER1926  @  23/08/2014 23:28:28
   7½ / 10
Negli anni in cui il thriller all'italiana metteva le basi per diventare eterno, Antonio Bido sfodera da un estro che non ti aspetti un grande lavoro, "Il gatto dagli occhi di Giada".
In quei periodi andava di moda dare al film un titolo che riprendesse il mondo degli animali, Dario Argento si fece grande (anche) attraverso la sua celeberrima trilogia, iniziata con successo negli anni settanta con "L'uccello dalle piume di cristallo". Con l'indiscusso Argento i titoli generalmente divenivano, lungo il corso narrativo, carne e sostanza. Con Antonio Bido, nella circostanza de "Il gatto dagli occhi di Giada", il titolo appare essere solo una fanatica imitazione. Una sorta di must e di moda, contemporaneamente.

Ma, ad esser sinceri, oltre questa intaccatura nel film del 1977 seguono freneticamente una serie di copiose positività che portano il prodotto italiano a meritare l'attenzione dei ricercatori. Logicamente l'invito alla visione, come sempre, è dedicato a chi sa apprezzare determinate cose, specifiche cose che oggi, ahimè, hanno solo un modo di rinascere, ossia attraverso il ricordo.

Antonio Bido fa partire a mille il suo lavoro; il tutto gira intorno ad una serie di criptici omicidi; la musica è subito protagonista, si inizia a respirare un'area malsana; l'atmosfera è impeccabile, specie per i nostalgici.
La narrazione tiene audacemente botta, anche gli esperti "inquisitori", quelli che denudano qualsiasi passaggio di una trama si troveranno a dover accettare le prassi del gioco. Ovvero qualche piccola forzatura ci sarà, ma nel complesso, non vanno a muovere nulla. La sceneggiatura è ottima, non ci sono particolari punti da criticare. Esaltante la miscela, nei codici del thriller all'italiana. Ossia polizia messa un po' da parte e unione di coppia, nel frangente Lukas, incarnato da un buonissimo Corrado Pani, è la mente pensante. Lukas è accompagnato da una donna di nome Mara che un po' rammenta la Nicolodi di "Profondo Rosso".

"Il gatto dagli occhi di Giada" prosegue, per tutto il tempo, la sua marcia trionfale. Si fa seguire e non delude a livello di ritmo; l'interesse cresce sempre di più; la tensione non è un fattore da sottovalutare in questo prodotto cinematografico italiano, saranno vari i momenti suggestivi ove lo spettatore, irrimediabilmente, sbalzerà dalla poltrona.
Le grandi manovre poi sono svolte da una musica accattivante, molto simile a quella proposta dai Goblin con Argento. Dalla musica alle ambientazioni (vedere quelle nella tenebrosa Padova) sono una festa di percezioni e di cose d'autore racchiuse e cristallizzate su pellicola.
Antonio Bido raggiunge il vertice artistico durante una sequenza in cui Lukas è ritratto in una deserta Padova (all'alba), i colori della fotografia allegati ad uno scenario idoneo rappresentano uno dei punti più poetici di questo specifico genere.

Il consiglio finale del critico è lapalissiano, questo è stato un prodotto passato, purtroppo, inosservato. Per chi ama il thriller d'autore "Il gatto dagli occhi di Giada" è praticamente un obbligo; in una virtuale classifica, questo di Bido si colloca ad un posto di tutto rispetto, viene dopo solo una serie di film più famosi, se la gioca con più di una produzione di Argento.

Leonardo76  @  26/10/2013 22:51:37
   5½ / 10
Giallo piuttosto banale e scontato e il movente si intuisce quasi subito. Non è un brutto film ma non ha nulla che meriti d'essere ricordato.

CyberDave  @  24/05/2012 00:00:46
   6½ / 10
Film che prende molto molto spunto dai gialli di Argento, che si conferma maestro per chiunque.
Un classico giallo all'italiana dove gli ingredienti base ci sono tutti, dagli omicidi seriali alle indagini portati avanti dal protagonista senza polizia (cosa sempre ottima e molto più coinvolgente a mio avviso).
In quasi tutti gli omicidi ho trovato dei riferimenti ai film di Argento (su tutti quello del ballerino) e le musiche molto molto somiglianti a quelle dei Goblin.
Insomma un buonissimo film, molto incerto fino all'ultimo che ha, forse proprio nel finale, le sue pecche più grandi, sicuramente molto toccante e di grande impatto visto le motivazioni ma forse un pò pretenzioso, non l'ho particolarmente apprezzato, per il resto un film che merita di esser visto da tutti gli appassionati del genere.
Film cosi difficilmente deludono.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  01/04/2012 11:25:14
   6 / 10
si può affermare una certa spudoratezza della matrice argentiana e in parte di Bava di questo giallo di Bido, piuttosto evidente nelle sequenze di alcuni delitti e tutto sommato in quasi tutta la prima parte dove la trama sembra portare in tante direzioni e nessuna contemporaneamente. La storia tuttavia acquisisce una sua precisa fisionomia nella seconda parte dove le tematiche argentiane diminuiscono in maniera sensibile, ritornando ad una forma più classica e volendo più lineare. Il cast non è niente male e curioso il look di Corrado Pani, quasi un Charles Bronson con il sigaro perennemente in bocca.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  19/02/2011 15:22:07
   5 / 10
Giallo quasi del tutto privo di tensione con una musica di sottofondo che non ho particolarmente apprezzato. Voto 5.

76eric  @  24/12/2010 15:45:05
   7½ / 10
Davvero un onesto thriller per Bido della seconda metà degli anni '70, che ricorda molto da vicino le prime opere del grande Dario Argento a cominciare dal titolo. Vero e proprio specchio per le allodole.
I riferimenti più espliciti infatti riguardano L' uccello dalle piume di cristallo, Il gatto a nove code ovviamente e soprattutto Profondo Rosso.
Certo anche qui il vedere gli occhi del gatto nelle scene di maggior tensione è fuorviante e se nel lavoro argentiano l' attinenza poteva essere data dagli esperimenti genetici, in questo caso non ha nulla a che vedere.
Interessante ed originale la vicenda di fondo che si lega a fatti accaduti nell' epoca storica più atroce ed ottime in particolare 2 o 3 sequenze nella loro totalità che riguardano l' entrata in scena del killer, che ammiccano chiaramente al più famoso film di Dario.
Nel cast da segnalare l' ottima prova di Corrado Bronson/Pani il quale col suo investigare "farà venire a galla i fantasmi del passato", e la presenza di Paolo Malco che fin dalla prima sequenza dei titoli di testa, non me la racconta giusta.
Non mancano momenti frivoli o magari assurdi come da routine però se vi piace il mitico "giallo all' italiana" anche questo una visione la merita assolutamente.

GodzillaZ  @  10/03/2010 16:07:00
   7½ / 10
Mi è piaciuto proprio... forse perchè adoro Argento :-D
Infatti il film è molto argentiano, e anche abbastanza gobliniano nelle musiche.
Bel thriller!

HGWells  @  10/03/2008 17:32:51
   6½ / 10
Giallo senza infamia e senza lode, con un paio di idee interessanti e delitti spesso "innovativi" (specialmente la donna con la faccia cotta nello spezzatino!). Noiosino in alcuni punti.
Va beh, si lascia guardare senza problemi, ma sicuramente non è indimenticabile.
C'è da dire che il gatto c'entra poco con la storia. Il titolo è solo un sistema per attirare l'attenzione del pubblico.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 NEW T
...e fuori nevica! (2014)
 T
amore, cucina e curry
 T
amoreodio
 T
anime nere
 T
annabelle
 T
arance e martello
 T
barbecue
 T
bastardi in divisa
 T
belluscone, una storia siciliana
 T
boxtrolls - le scatole magiche
 T
capitan harlock - l'arcadia della mia giovinezza
 T
class enemy
 T
colpa delle stelle
 T
comportamenti molto... cattivi
 T
cristiada
 T
everyday rebellion
 T
frances ha
 T
fratelli unici
 NEW T
guardiani della galassia
 T
i due volti di gennaio
 HOT T
i mercenari 3
 T
i nostri ragazzi
 NEW T
il giovane favoloso
 T
il regno d'inverno - winter sleep
 T
io sto con la sposa
 T
jimi: all is by my side
 NEW T
joe
 NEW T
la banda dei supereroi
 T
la buca
 NEW T
la moglie del cuoco
 T
la nostra terra
 T
la preda perfetta
 T
la trattativa
 T
la zuppa del demonio
 T
l'ape maia
 R T
le due vie del destino
 T
l'incredibile storia di winter il delfino 2
 HOT T
lucy
 T
maze runner - il labirinto
 T
medianeras, innamorarsi a buenos aires
 T
necropolis - la citta' dei morti
 T
party girl
 T
pasolini
 T
perez.
 NEW T
piccole crepe, grossi guai
 T
pongo il cane milionario
 T
poshpostman pat
 T
resta anche domani
 T
se chiudo gli occhi non sono piu' qui
 T
senza nessuna pieta'
 T
sex tape - finiti in rete
 R T
si alza il vento
 HOT T
sin city - una donna per cui uccidere
 NEW T
soul boys of the western world: spandau ballet - il film
 T
take five
 T
tartarughe ninja
 T
the equalizer - il vendicatore
 R T
the giver - il mondo di jonasthe green inferno
 R
the look of silence
 T
the protector 2
 T
tutto molto bello
 NEW T
tutto puo' cambiare
 NEW T
un milione di modi per morire nel west
 T
un ragazzo d'oro
 T
una promessauscio e bottega
 T
vinodentro
 T
walking on sunshine
 T
winx club: il mistero degli abissi

878136 commenti su 31299 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net
Division: Workless