euforia regia di Valeria Golino Italia 2018
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

euforia (2018)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film EUFORIA

Titolo Originale: EUFORIA

RegiaValeria Golino

InterpretiRiccardo Scamarcio, Valerio Mastandrea, Isabella Ferrari, Valentina Cervi, Jasmine Trinca

Durata: h 2.00
NazionalitàItalia 2018
Generedrammatico
Al cinema nell'Ottobre 2018

•  Altri film di Valeria Golino

Trama del film Euforia

Il titolo Ŕ stato scelto dalla Golino in riferimento a quella sensazione tanto potente quando pericolosa che coglie i subacquei quando si trovano a grandi profonditÓ: si sentono pienamente liberi e felici. In realtÓ, Ŕ un campanello di allarme: indica il momento in cui devono risalire immediatamente, prima che sia troppo tardi e rimangano persi per sempre nelle profonditÓ del mare. Ma i due protagonisti del film ignorano questo segnale e, in qualche modo, decidono di perdersi...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,00 / 10 (6 voti)6,00Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Euforia, 6 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  10/03/2019 22:08:23
   7 / 10
Una buona conferma della Golino, non ai livelli di Miele, ma oltre ad essere una delle nostre migliori attrici dimostra una bella sensibilità dietro la macchina da presa. Il tema della malattia non è affatto facile da affrontare, ma grazie a tale sensibilità riesce a renderlo così semplice e realistico. Merito soprattutto ai due attori principali: Scamarcio che diventa sempre più maturo come attore dopo Loro e Pericle il Nero, è il motore del film, mantre Mastrandrea è il metronomo, dettando i tempi del rapporto che si rinsalda con un fratello così lontano da se stesso e offrendo un ritrato di malato così umano e lontano da ogni tipo di pietismo. Qualche figura collaterale mi è sembrata superflua, come tutta la pletora di amici di Matteo, ma il film rimane comunque solido, grazie alla buona alchimia tra i due fratelli.

marimito  @  21/11/2018 23:40:31
   5½ / 10
Non so quanto questa volta il vero tema della Golino sia la malattia o piuttosto il rapporto fra fratelli, praticamente inesistente, dove la malattia rappresenta solo il modo per fare i conti con esso.
I due fratelli rappresentano due personalità ben distinte e ben interpretate dai due protagonisti, che però da soli non bastano a far decollare il film, il quale spesso indugia troppo nella classica commedia all'italiana con qualche tinta tragica.
Non troppo chiari gli intenti della regista nemmeno alla fine.
Forse così dev'essere, ma il senso in un film non può mancare!

michael star  @  07/11/2018 21:18:03
   5 / 10
Non basta una bella prova di recitazione di Scamarcio a rendere piacevole un film
completamente privo di trama, di una storia, di una sceneggiatura decente.
Solo un collage di scene dall'inizio alla fine, l'una slegata dall'altra (giusto per far vedere qualche virtuosismo con la cinepresa della Valeria Golino) che trova l'apice (negativo) di assenza di idee con l'ingresso nel film della Jasmine Trinca, in un quadretto privo di senso (si vedono addirittura i protagonisti che giocano a ping pong, della serie: non so come riempire i 120 minuti di film).
Semplicemente noioso.
Molto bravo Scamarcio, un pò meno Mastrandrea, ma non deve essere facile recitare se non ci sono idee.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  04/11/2018 00:36:22
   7 / 10
Un passo avanti e due indietro nella regia della Golino, dopo il bell'esordio di "Miele". Diciamo allora che è un film che rischia molto, e per questo merita un gesto di generosità da parte mia. La fotografia anche negli esterni è notevole ma un film si giudica per altre ragioni. E il problema è che sembra nato, questo film, con la voglia di abbracciare lo spettatore e inviarlo a casa sua, effetto Ozpetek.
L'altra ragione é la buona direzione degli attori, perfino Scamarcio risulta più espressivo del solito. Il problema sono scelte stilistiche che diventano compiaciute, come quando segue infantilmente lo stormo di gabbiani. E allora Golino dimostra una sensibilita'femminile non comune, ma non sono certo del tutto che ne avevamo bisogno. Ripeto, resta un film che cozza in molti rischi emotivi, e per questo va segnalato, insomma va visto. Credo del resto che se una storia potrebbe riguardarmi da vicino l'emotivita' finisce per violare i suoi vincoli

suzuki71  @  01/11/2018 11:41:28
   5½ / 10
SPOILER PRESENTI
La scena iniziale fa ben sperare ma è solo quella: un film abbastanza piatto che non evolve ed è scritto piuttosto malino: non si capiscono le reali motivazioni dei due protagonisti, non si capisce se Matteo/Scamarcio aiuti il fratello per reale affetto o no, non si capiscono i troppi siparietti gratuiti e completamente fuori climax (trenino sul ballatoio, il salto del mendicante, ecc...), non viene ben fuori la dipendenza tossica di Matteo e come questo influenzi le sue scelte, la scena della tavolata fa rimpiangere mille volte quelle di Ozpeteck per tenuta scenica. La regia è decente, attori sufficientemente calati ma poco credibili. Un film che non coinvolge e si dimentica.

Invia una mail all'autore del commento cupido78  @  30/10/2018 21:17:52
   6 / 10
una delle cose che mi ha accompagnato all'uscita della sala è sicuramente una serena malinconia che il finale contagioso trasmette inevitabilmente. il film è sostenuto da un'ottima regia, ma da un plot con tante imperfezioni. i personaggi principali pur in scena per due ore rimangono piatti. le interpretazioni sono buone, frutto di due attori di mestiere che si divertono in scena donando anche siparietti di spontaneo realismo. Purtroppo non basta. tranne che per pochi momenti non ho mai sentito che fossero fratelli, non c'era quel legame..ancora di più se si pensa che le due facce sono totalmente diverse. ma si sa, la scelta degli attori ormai è fatta nei salotti e si decide fra una rosa ristretta di persone libere da altri impegni cinematografici. la scelta di scamarcio è ovvia sia per i trascorsi ozpetekkiani sia per i momenti sicuramente biografici che la mamma-ex amante e compagna valeria ha ricamato sull'attore. Mastandrea come battiston e i vari altri forse era quello libero e a disposizione. via buttato dentro, ma un casting sensato non l'avrebbe mai preso come fratello di scamarcio. boh. al film manca anche la realtà. i personaggi si muovono in questo appartamento, sauna, ristorante, camera ospedale. se non nel finale non c'è un esterno un'interazione col mondo. con la vita. visto che il tema dovrebbe essere la morte, ma si è perso nei buchi nella scarsa messa a fuoco della scrittura

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

5 cm al secondoa haunting at silver falls 2a mano disarmataa spasso con willya.n.i.m.a.after (2019)aladdin (2019)alive in franceamerican animalsancora un giornoasbury park: lotta, redenzione, rock and rollattacco a mumbai - una vera storia di coraggioattenti a quelle dueavengers: endgamebangla
 NEW
beautiful boy (2018)bene ma non benissimo
 NEW
blue my mind - il segreto dei miei annibook club - tutto puo' succederebutterfly (2019)cafarnaoche fare quando il mondo e' in fiamme?
 NEW
christo - walking on water
 NEW
climax (2018)cyrano, mon amourdagli occhi dell'amoredentro caravaggiodicktatorship - fallo e basta!dilili a parigidolceromadolor y gloriafiore gemelloforse e' solo mal di marego home - a casa lorogodzilla ii - king of the monstersgordon & paddy e il mistero delle nocciolehellboy (2019)i figli del fiume gialloi fratelli sisters
 NEW
i morti non muoionoil campione (2019)il corpo della sposa
 NEW
il grande saltoil grande spiritoil museo del prado. la corte delle meraviglieil ragazzo che diventera' reil traditore (2019)il viaggio di yaojohn mcenroe - l'impero della perfezionejohn wick 3 - parabellumjuliet, nakedkarenina & ikurskla caduta dell'impero americanola citta' che curala llorona: le lacrime del malel'alfabeto di peter greenawayl'angelo del criminel'angelo del male - brightburnle grand balle invisibilil'educazione di reylo spietatol'uomo che compro' la lunal'uomo fedelema cosa ci dice il cervello
 NEW
maryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmo' vi mento - lira di achillenoinon ci resta che riderenon sono un assassinonormaloro verde - c'era una volta in colombiapalladio - the power of architecturepallottole in liberta'pet sematarypets 2: vita da animalipokemon detective pikachupolaroidprimula rossaquando eravamo fratelliquel giorno d'estatequello che i social non dicono - the cleanersrapiscimired joanrocketmansarah & saleem - la' dove nulla e' possibileselfiesharon tate: tra incubo e realta'shazam!
 NEW
shelter: addio all'eden
 NEW
soledadsolo cose bellestanlio e olliotakara - la notte che ho nuotatoted bundy: fascino criminalethe brink - sull'orlo dell'abissothe intruder (2019)the mirror and the rascaltorna a casa, jimi!tutti pazzi a tel avivtutto lisciouna vita violenta (2019)un'altra vita - mugunfriended: dark webwonder parkx-men: dark phoenix

988863 commenti su 41438 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net