cielo sulla palude regia di Augusto Genina Italia 1949
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

cielo sulla palude (1949)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film CIELO SULLA PALUDE

Titolo Originale: CIELO SULLA PALUDE

RegiaAugusto Genina

InterpretiAssunta Radico, Giovanni Martella, Mauro Matteucci, Ines Orsini

Durata: h 1.20
NazionalitàItalia 1949
Generebiografico
Al cinema nel Marzo 1949

•  Altri film di Augusto Genina

Trama del film Cielo sulla palude

Maria Goretti (Orsini) vive con i genitori e cinque fratelli in un casolare della paludosa e malsana zona di Nettuno, dove abitano anche i Serenelli, padre e figlio. Morto di malaria il padre, la famiglia Goretti Ŕ esposta alle prepotenze dei Serenelli, di cui il giovane Alessandro (Matteucci) nutre una morbosa passione per Maria, ancora quasi una bambina, finchŔ, esasperato dalla intransigenza con cui la ragazzina difende la propria virt¨, Alessandro la uccide.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,33 / 10 (3 voti)7,33Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Cielo sulla palude, 3 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

topsecret  @  20/03/2019 17:24:40
   7½ / 10
Un buonissimo film dall'ambentazione rurale che si ispira alla vita di Maria Goretti, ragazzina assassinata in seguito a un tentato stupro e canonizzata da Pio XII nel 1950.
Colpisce molto il realismo della pellicola: Genina si avvale di gente del posto, contadini e braccianti, non certo attori professionisti, che riescono a fornire delle prove molto sentite e convincenti, su tutte quella della giovane Orsini è davvero intensa, tanto che la parte emozionale dell'epilogo riesce, senza fatica, a prendere il sopravvento.
Tutto il film è girato ottimamente, il contesto sociale mette la sottolineatura sulla miseria, la fatica e la disperazione di una vita dura, ma anche l'ignoranza, la superstizione e la ferocia di gente che deve sbattersi per mettere insieme il pranzo con la cena.
Film interessante, coinvolge e non ammorba nè calca la mano con la retorica, facendosi apprezzare per impegno, realizzazione e intenti.

Niko.g  @  06/06/2012 12:32:55
   8 / 10
Fin da subito, la cinepresa ci proietta nelle desolanti paludi pontine di inizio '900, luoghi in cui si svolsero i fatti, servendosi di un efficace stile neorealista e del lirismo fotografico di Aldo Graziati (La terra trema, Umberto D.).
Il film ha diversi punti di forza, tra cui il candore sincero della protagonista e i momenti che precedono il tentato stupro, fatti di silenzi premonitori rotti solo dal canto delle cicale.
Ines Orsini e Mauro Matteucci sono il valore aggiunto della pellicola. Qualche debolezza nel finale, sul quale, a mio avviso, la regia avrebbe potuto soffermarsi di più, perché l'agonia di questa giovane santa non fu affatto breve e forse si poteva dare un risalto maggiore al suo valoroso sacrificio.
Resta comunque un'opera incisiva, fedele e lucida.

"Maria Goretti, ora santa, fu l'angelo buono che la Provvidenza aveva messo avanti ai miei passi. Ho impresse ancora nel cuore le sue parole di rimprovero e di perdono. Pregò per me, intercedette per me, suo uccisore." (Dal testamento di Alessandro Serenelli, 1961).

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  30/03/2007 23:17:56
   6½ / 10
Vincitore, credo, del Festival del Cinema di Venezia, il film di Genina esprime, nella vicenda di Maria Goretti, una sorta di "estasi universale", non meno effimera e retorica delle tante fenomenologie sulla fede imposte dai media di ieri e di oggi (v. statue che piangono sangue et affini). Oggi risulta nel complesso delirante, ma non privo di una certa rozza poesia: tratteggia l'assassino come un'uomo ignorante incapace di trovare la forza del sentimento "puro" e di reagire solo con la violenza, e la vittima come una sorta di aureola immacolata fin dall'inizio, con tutti i clichè misogini del caso.
Ma la vera forza del film è l'ambientazione, una sorta di "fabbrica rurale" dove il valore dei sentimenti è affidato allo sguardo, e non purtroppo ai gesti, anche i piu' efferati come in questo caso.
Sorprendente il candore nel volto della Orsini, che dopo un'altro film si ritiro' davvero in un convento: quel che si dice la divina provvidenza...

3 risposte al commento
Ultima risposta 07/06/2012 11.53.44
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place iia riveder le stelleafter midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandalobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecercando valentina - il mondo di guido crepaxcharlie's angels (2019)criminali come noida 5 bloods - come fratellidoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofamosafantasy islandgamberetti per tuttighostbusters: legacygli anni piu' belligretel e hanselgreyhound: il nemico invisibileil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil principe dimenticatoil re di staten islandil richiamo della foresta (2020)impressionisti segretiin the trap - nella trappolala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la sfida delle moglila vita nascosta - hidden lifel'agnellol'anno che verrÓl'apprendistatol'hotel degli amori smarritilontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marianne e leonard. parole d'amoremarie curie
 HOT R
memorie di un assassinomorbiusnel nome della terranon si scherza col fuocoonward - oltre la magiaoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiaqua la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrun sweetheart runsaint maudshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspiral - l'eredita' di sawstar lightstay stillthe boy - la maledizione di brahmsthe gentlementhe grudge (2020)the new mutantsthe old guardthe other lambthey shall not grow oldun figlio di nome erasmusun lungo viaggio nella notteuna intima convinzionevivariumvolevo nascondermivulnerabiliwaves

1007244 commenti su 43880 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net