Recensione marpiccolo regia di Alessandro Di Robilant Italia 2009
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione marpiccolo (2009)

Voto Visitatori:   7,39 / 10 (14 voti)7,39Grafico
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film MARPICCOLO

Immagine tratta dal film MARPICCOLO

Immagine tratta dal film MARPICCOLO

Immagine tratta dal film MARPICCOLO

Immagine tratta dal film MARPICCOLO

Immagine tratta dal film MARPICCOLO
 

Uscito nel 2009 con la regia di Alessandro Di Robilant, "Marpiccolo" Ŕ un esempio di cinematografia d'impegno, squarcio di sole nel mondo dove regna solo l'apparire.
Interpreti poco noti a parte il bravo Michele Riondino (giÓ visto tra l'altro nella trasposizione filmica del romanzo di Gianrico Carofiglio "Il passato Ŕ una terra straniera"), uso del dialetto, quasi un ritorno alle antiche tradizioni del neorealismo, vicino al docufilm e allo stile di "Gomorra", il film Ŕ ambientato a Taranto, cittÓ pugliese che ha visto in pochi anni il sogno industriale tradursi in un incubo di malattia e di morte.

Siamo a Paolo VI, quartiere periferico affacciato sull'Ilva, la grande fabbrica che avrebbe dovuto dare soldi e lavoro e che invece ha ammorbato l'aria portandosi appresso degrado e malattie.
Tiziano, il giovane protagonista di questo moderno bildungsroman ha sedici anni, Ŕ intelligente, potrebbe andare bene a scuola e la sua insegnante di lettere lo intuisce regalandogli quel "Cuore di tenebra" di Conrad che potrebbe voler dire molto, ma lui non comprende: Ŕ preso dalla voglia di affermarsi. Innamorato della sua sorellina da proteggere, legato a una madre giovanissima e sola e preso da Stella, una che abita dove l'aria Ŕ buona e le case sono luminose non come dove abita lui con l'aria pesante e quella strana polvere che si posa dappertutto.
Suo padre ci prova coi videopoker, perde tutto, scappa e Tiziano si ritrova a fare da capofamiglia.
Sua madre prova a far guerra a un ripetitore di telefonia che farebbe ancor pi¨ male a chi ormai non ha pi¨ fiato per ribellarsi, lui ruba prima al boss locale e poi Ŕ costretto a fare da esecutore per un delitto. Il riformatorio gli porterÓ la giusta illuminazione, la famiglia invece prende un'altra strada...

Dopo "Lacapagira", film barese che si occupa in chiave autoironica della mala locale e "Gomorra" , film drammatico a tutto tondo che scruta con occhio spietato i mali profondi di un sud troppo comodamente lasciato in balýa di altri poteri forti, "Marpiccolo" esamina la realtÓ di una cittÓ lacerata e sacrificata.
Taranto ospita da circa cinquanta anni uno stabilimento industriale che avrebbe dovuto dare nuova linfa ai suoi abitanti, al contrario ne ha avuto in cambio solo lacrime e sangue: l'inquinamento ha portato malattie nuove e sempre pi¨ gravi, la riconversione industriale, la crisi ha portato disoccupazione e "professioni" alternative, i quartieri costruiti per ospitare gli operai sono invece diventati simbolo di degrado, abbandono e miseria.

Il regista percorre la strada verso gli inferi di Tiziano con crudo realismo: il ragazzo sceglie liberamente il suo cammino. Sulla strada incontra l'insegnante disposta a capirlo e a difenderlo, l'educatore rude ma dal cuore tenero, la ragazzina di buona famiglia che sa cogliere il suo lato migliore per˛ il giovane boss con la splendida villa e i soldi facili sono fonte di tentazione e per molti una maniera per uscire dalla cloaca della vita.
Di Robilant porta il ragazzo all'inferno, ma sceglie di condurlo verso la redenzione e la scelta di una nuova vita. Il finale Ŕ aperto: l'incubo di un tragico epilogo Ŕ sostituito da un futuro diverso. Non Ŕ il solito lieto fine ma uno spiraglio che non fa uscire dal cinema col groppo in gola: lottare si pu˛, si deve.
Da vedere assolutamente .

Commenta la recensione di MARPICCOLO sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di peucezia - aggiornata al 05/08/2010 17.02.00

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

5 cm al secondoa haunting at silver falls 2a mano disarmataa spasso con willya.n.i.m.a.after (2019)aladdin (2019)alive in franceamerican animalsancora un giornoasbury park: lotta, redenzione, rock and rollattacco a mumbai - una vera storia di coraggioattenti a quelle dueavengers: endgamebangla
 NEW
beautiful boy (2018)bene ma non benissimo
 NEW
blue my mind - il segreto dei miei annibook club - tutto puo' succederebutterfly (2019)cafarnaoche fare quando il mondo e' in fiamme?
 NEW
christo - walking on water
 NEW
climax (2018)cyrano, mon amourdagli occhi dell'amoredentro caravaggio
 NEW
dicktatorship - fallo e basta!dilili a parigidolceromadolor y gloriafiore gemelloforse e' solo mal di marego home - a casa lorogodzilla ii - king of the monstersgordon & paddy e il mistero delle nocciolehellboy (2019)i figli del fiume gialloi fratelli sisters
 NEW
i morti non muoionoil campione (2019)il corpo della sposa
 NEW
il grande saltoil grande spiritoil museo del prado. la corte delle meraviglieil ragazzo che diventera' reil traditore (2019)il viaggio di yaojohn mcenroe - l'impero della perfezionejohn wick 3 - parabellumjuliet, nakedkarenina & ikurskla caduta dell'impero americanola citta' che curala llorona: le lacrime del malel'alfabeto di peter greenawayl'angelo del criminel'angelo del male - brightburnle grand balle invisibilil'educazione di reylo spietatol'uomo che compro' la lunal'uomo fedelema cosa ci dice il cervello
 NEW
maryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmo' vi mento - lira di achillenoinon ci resta che riderenon sono un assassinonormaloro verde - c'era una volta in colombiapalladio - the power of architecturepallottole in liberta'pet sematarypets 2: vita da animalipokemon detective pikachupolaroidprimula rossaquando eravamo fratelliquel giorno d'estatequello che i social non dicono - the cleanersrapiscimired joanrocketmansarah & saleem - la' dove nulla e' possibileselfiesharon tate: tra incubo e realta'shazam!
 NEW
shelter: addio all'eden
 NEW
soledadsolo cose bellestanlio e olliotakara - la notte che ho nuotatoted bundy: fascino criminalethe brink - sull'orlo dell'abissothe intruder (2019)
 NEW
the mirror and the rascaltorna a casa, jimi!tutti pazzi a tel avivtutto lisciouna vita violenta (2019)un'altra vita - mugunfriended: dark webwonder parkx-men: dark phoenix

988757 commenti su 41438 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net