pinocchio (2019) regia di Matteo Garrone Italia, Francia 2019
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

pinocchio (2019)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film PINOCCHIO (2019)

Titolo Originale: PINOCCHIO

RegiaMatteo Garrone

InterpretiFederico Ielapi, Roberto Benigni, Gigi Proietti, Massimo Ceccherini, Rocco Papaleo, Matilda De Angelis, Alessio Di Domenicantonio, Marcello Fonte, Davide Marotta, Paolo Graziosi, Gianfranco Gallo, Massimiliano Gallo, Alida Baldari Calabria, Maurizio Lombardi, Teco Celio, Maria Pia Timo, Enzo Vetrano, Nino Scardina

Durata: h 2.05
NazionalitàItalia, Francia 2019
Generefantasy
Al cinema nel Dicembre 2019

•  Altri film di Matteo Garrone

Trama del film Pinocchio (2019)

Geppetto, un vecchio intagliatore, riceve un pezzo di legno perfetto per il suo prossimo progetto: un burattino. Una volta terminata l'opera, accade qualcosa di magico: il burattino prende vita e inizia a parlare, camminare, correre e mangiare, come qualsiasi bambino. Geppetto lo chiama Pinocchio e lo alleva come un figlio. Per Pinocchio, però, non è facile essere un bravo bambino: lasciandosi portare facilmente sulla cattiva strada, capitombola da una disavventura all'altra in un mondo popolato di fantasiose creature. La sua più cara amica, la Fata Turchina, cercherà di fargli capire come il suo sogno di divenire un bambino vero non potrà mai avverarsi fino a quando non cambierà modo di vivere.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,55 / 10 (21 voti)6,55Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Pinocchio (2019), 21 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

farfy  @  14/02/2020 19:10:51
   7½ / 10
Non so se è un film che vorrei rivedere, ma in generale mi è piaciuto. La storia di Pinocchio la conosciamo tutti, darle un'impronta originale è quasi impossibile. Diciamo che il regista ci ha provato e per molte parti ci è riuscito. La desolazione della solitudine di Pinocchio l' ho avvertita tantissimo. Mi piace perché ha sia dei lati fiabeschi che grotteschi.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  06/02/2020 10:10:05
   6½ / 10
Comprensibile il problema di riassumere un'opera così stratificata e ricca di eventi senza perderne il senso, Garrone in questo riesce abbastanza bene, come è lodevole nell'ideare ambientazioni fiabesche molto azzeccate -ed esaltate dall' ottimo lavoro fotografico- simili a quelle già viste ne " Il racconto dei racconti". Qualche volta si tende al grottesco eccessivo o al comico involontario ma la pecca maggiore sta nell' assenza della magia e dell' emozione; questa nuova versione di Pinocchio purtroppo ruba lo sguardo, non il cuore.
Nota di merito a parte per Geppetto, interpretato da un Benigni che riscatta così il suo sciagurato omaggio al mondo inventato da Collodi e risalente ad ormai a quasi vent'anni fa. Rivedibili la maggior parte dei comprimari, mentre il burattino non riesce a bucare lo schermo nonostante effetti speciali all' altezza. Film passabile, salvato parzialmente dall' abilità del regista e dalla nobile messa in scena.

Jokerizzo  @  28/01/2020 11:41:51
   6½ / 10
Freak, decadente, grottesco e parzialmente fuori target: il Pinocchio di Matteo Garrone è la più respingente e autoriale delle trasposizioni dell'opera di Collodi. È in tutto e per tutto una favola di matrice garroniana pur restando in ogni singolo passaggio il Pinocchio che tutti noi conosciamo, che è poi il limite stesso del film, quello che rende il passion project del regista capitolino riuscito soprattutto dal punto di vista estetico ma narrativamente e concettualmente poco virtuoso, a "impatto zero" dal punto di vista emotivo. Roberto Benigni è un Geppetto di miracolosa miseria, delicato e toccante, mentre il "figliolo" di legno interpretato da Federico Ielapi è molto meno incisivo e macchiettistico. Il parterre di personaggi secondari è più o meno funzionale alle esigenze del cineasta e al suo stile fiabesco tra realismo magico e rovinosa povertà, che bene si adatta in fondo all'anima stessa di Pinocchio. Se solo non fosse una delle storia più famose, riproposte e abusate al mondo.

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  11/01/2020 15:57:35
   6 / 10
Mi spiace, ma non mi ha convinto. Il racconto dei racconti era un film di altro livello.

minut  @  08/01/2020 16:17:28
   7 / 10
Pinocchio è ormai un affresco, bisogna vedere chi lo dipinge meglio, e Garrone mostra di aver fatto un buon lavoro, specialmente quando si tratta di descrivere la tristezza che anima qualche personaggio in alcuni frangenti.
mi sarebbe piaciuto vedere la parte relativa al cane Melampo, ma tant'è.

Prof  @  06/01/2020 00:14:32
   6½ / 10
Certo, su Pinocchio c'è ben poco di nuovo da scrivere, proiettare o rappresentare. Eppure io all'edizione che curai qualche anno fa per la Kollesis Editrice apposi un trafiletto finale sulle versioni latine di Enrico Maffacini e Ugo Enrico Paoli, rispettivamente del 1950 e 1962, in modo da corredare il testo di un elemento di novità rispetto all'intramontabile capolavoro del Collodi. Anche l'artista Lilia Bevilacqua mi fece il dono dei suoi tratti e dei suoi colori, per impreziosire ancor più quella perlina colorata.
Questo film, invece, a parte i ruoli azzeccati dei personaggi, in primis quelli dello stesso Benigni (Geppetto), Proietti (uno straordinario Mangiafoco) e Ceccherini (Volpe turpe e ignominiosa), resta fisso sui binari del classico, con il serio rischio di un incedere sbiadito e monocorde, anche in nome di un forte rispetto dell'originale. Restano tuttavia un pregio indiscutibile i toni romantici con cui Garrone ha saputo offrire la sua policromia, diffusa e soffusa, tanto nei paesaggi quanto nei personaggi.

VincVega  @  05/01/2020 00:14:09
   6 / 10
Garrone svolge il compitino e non riesce a dare anima a questa trasposizione. Manca la magia, che in questo tipo di film è tutto. Sembra tutto troppo costruito e da un regista come lui ci si aspetta quel tocco che qua manca. Sufficienza stiracchiata rimediata giusto per i primi 15 minuti, che sono più che buoni e per il casting indovinato di Benigni.

piripippi  @  03/01/2020 22:52:04
   6½ / 10
siamo lontani anni luce dal pinocchio di comencini, ma questo secondo di benigni almeno e guardabile e da far vedere ai bambini. il cast è ottimo e benigni fa un buon geppetto. la figura di pinocchio è senza eccessi. i bambini lo possono guardare

Invia una mail all'autore del commento elvis84  @  03/01/2020 01:17:18
   6½ / 10
Avendo visto il primo Pinocchio con Benigni ho pensato che difficilmente avrei visto un altro film così brutto così ho deciso di vedere questa pellicola che sicuramente è piacevole anche se alcuni personaggi e alcune scene lasciano a desiderare.

djciko  @  30/12/2019 02:26:37
   5 / 10
Il film nel complesso non è male, soprattutto gli effetti e la fotografia.
Ciò che davvero non va è la recitazione, davvero dilettantistica, tranne Benigni. Sembra di vedere la recita della scuola.
E poi, l'aiutante di mangiafuoco che parla in Napoletano?
Un grillo nano ? Mah.

FABRIT  @  28/12/2019 19:40:52
   6 / 10
Le cose belle di questo Pinocchio di Garrone sono i primi 20 minuti con Benigni, gli ultimi 5 minuti, sempre con Benigni, e la splendida fotografia. Tutto il resto non mi ha emozionato, il film è veramente troppo piatto.
Tra l'altro Papaleo e Ceccherini sono davvero pessimi nel gatto e la volpe.
Un Pinocchio poco riuscito.

Truman84  @  27/12/2019 08:40:41
   9 / 10
Garrone ha la capacità di creare inquadrature bellissime, in questo pinocchio poi la fotografia è splendida e ci restituisce immagini che sembrano quadri. Tutto è bello è piacevole. Benigni è misurato e poetico nell'interpretare Geppetto.

ciucio  @  26/12/2019 23:28:13
   6½ / 10
Garrone non ha coraggio, segue fedelmente la storia, non si discosta di una virgola, per questo il film risulta un po' piatto e senza emozioni, insomma non decolla mai veramente. Gradevole ma niente piu'.

130300  @  26/12/2019 23:22:35
   5 / 10
a mio avviso non serviva fare un altro Pinocchio di questo tipo. film inutile

Er pomata  @  25/12/2019 00:40:48
   6½ / 10
Il Pinocchio di Garrone è un film che segue fedelmente il libro di Collodi. Bella la fotografia, anche se il film scorre un pò lento. Bravo e convincente Benigni nel ruolo di Geppetto. Simpatici Ceccherini e Papaleo nel ruolo del Gatto e la Volpe. Bravo anche Gigi Proietti nel ruolo di Mangiafuoco. Operazione a mio avviso astutamente commerciale, che sicuramente riuscirà ad attirare specialmente i più piccoli in sala(ovviamente accompagnati dai genitori). La versione televisiva di Comencini è inarrivabile, ma questo film di Garrone si difende bene.

Bert  @  23/12/2019 14:55:21
   6 / 10
E' l'equivalente cinematografico di leggere il libro di Collodi pagina per pagina, con tutti i pro e i contro di una scelta di questo tipo. Un film che sembra uscito da un tempo lontano, tradizionale e ricercato dal punto di vista artistico, molto dettagliato ma anche, forse, fin troppo "normale", talvolta addirittura piatto e prolisso. Da un autore come Garrone era forse lecito aspettarsi un adattamento più incisivo e memorabile, sebbene il risultato finale non sia del tutto da buttare.

jiko  @  22/12/2019 21:15:40
   6 / 10
Garrone non vuole rischiare e confeziona una versione di Pinocchio molto tradizionale. Peccato, speravo che spingesse di più sull'acceleratore, invece nulla, in alcuni momenti sembra di vedere la versione di Comencini, e non è un complimento. Tutto prevedibile, mai nessun picco, attori comprimari sottotono, Ceccherini giogioneggia, come prevedibile, ma nulla di più. A margine di tutto, il Paese dei Balocchi...ehm, really? Vabè, forse è solo una questione di stile e di gusti personali.

Wilding  @  22/12/2019 11:15:09
   7 / 10
L'interpretazione di alcuni personaggi (il grillo, il maestro, la piccola fatina, il vicino del paese, persino lo stesso Pinocchio...) è assai mediocre, e il contrasto con Benigni è troppo forte a palese. La favola di Pinocchio poi, così ricca di metafore e insegnamenti, personaggi e situazioni, non si presta molto ad un'unica soluzione cinematografica (lo stesso Benigni ne sa qualcosa in merito), pur se Garrone riesce comunque a confezionare un discreto prodotto.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  22/12/2019 01:14:16
   7 / 10
Visivamente è un film molto bello, con una fotografia che cita i Macchiaioli e Magritte, cenni sulla Commedia dell'Arte, Pasolinismi Fellinismi Pirandellismi etc. Tutto così attraente da diventare Maniera. Eticamente Garrone ne fa un'apologo sull'ingiustizia (vai in galera solo se sei onesto), sulla miseria (pensando magari a Dickens, tanta la somiglianza con la dubbia moralita' di Fagin in Oliver Twist di Mangiafuoco) e i tentativi che fa per persuadere tutti noi che il Pinocchio di Collodi diceva qualcosa di più della metafora sui bambini obbedienti, che forse Lucignolo è il primo vero Anarchico, che i Maestri sembrano ottusi e fascisti, sono ammirevoli, ma resta tutto in superficie. Grande talento visivo, intendiamoci, specialmente lo spettacolo delle Marionette, il resto un amaro Carnevale dove soccombe proprio la nobile Arte del Cuore. Con un Benigni che riscatta se stesso (anche se il suo Pinocchio non era disastroso come molti pensano), bravo, Zavattiniano e forse necessariamente edificante Geppetto. Tra i comprimari di lusso, sembra di vedere qualche famoso scrittore che recita in un film la prima volta, tanto è destabilizzante e "scordato" (Rocco Papaleo su tutti). Insomma Garrone è uno dei migliori cineasti italiani, ma qualcosa stavolta non ha funzionato. Una festa per gli occhi, ma dialoghi e personaggi spesso non si possono vedere né sentire. Epilogo da Never ending story che la dice lunga un fantasy mancato che non aggiunge molto al genere. Stavolta non sarà nella mia top list dei migliori film del 2019 malgrado una stima immensa

marlin  @  22/12/2019 01:02:31
   8 / 10
film da non perdere.ottimo benigni.

adrmb  @  21/12/2019 20:42:00
   6½ / 10
Mh, boh, mah, cioè sì, caruccetto come ennesimo adattamento di una storia che a furia di sentirla, risentirla, vederla e rivederla ci è uscita fuori dalle orecchie. Il punto è che secondo me è tutta poggiata sul mestiere suo come regia, per il resto l'ho trovato nient'altro che un compitino ben infiocchettato ma tutto lì, a 'sto punto mi rivolgo ad attamenti meno fedeli ma più personali (il Pinocchio Disney) e all'inarrivabile sceneggiato di Comencini (lì vabbè, c'è da togliersi il cappello sia per l'impronta neorealista sia per le musiche splendide). Questo rimane nel mezzo, finisce per non brillare nè in positivo nè in negativo, secondo me.

Comunque bellissima la scenografia polverosa del palazzo della fata bambina (oh, finalmente una vera bambina ad interpretarla)
Malissimo le figure di grillo, giudice e maestro, eccessivamente grottesche da rasentare il fastidioso per me.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinn
 NEW
bombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittle
 NEW
doll housedoppio sospettofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segreti
 NEW
in the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnol'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodgethey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1000738 commenti su 43091 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net