mary e il fiore della strega regia di Hiromasa Yonebayashi Giappone 2017
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

mary e il fiore della strega (2017)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film MARY E IL FIORE DELLA STREGA

Titolo Originale: MEARI TO MAJO NO HANA

RegiaHiromasa Yonebayashi

InterpretiHana Sugisaki, Ryunosuke Kamiki, Yuki Amami, Fumiyo Kohinata, Hikari Mitsushima, Jir˘ Sat˘, Ken'ichi End˘, Eri Watanabe, Shinobu Ōtake

Durata: h 1.42
NazionalitàGiappone 2017
Genereanimazione
Al cinema nel Giugno 2018

•  Altri film di Hiromasa Yonebayashi

Trama del film Mary e il fiore della strega

Mary e il Fiore della Strega, il film di Hiromasa Yonebayashi, racconta la storia di un singolare fiore azzurro, che sboccia una volta ogni sette anni tra gli alberi di una foresta incantata. E della piccola Mary Smith, che trascorre le vacanze in campagna, nei pressi di quella magica foresta, esattamente nel periodo della miracolosa fioritura. Pur di sfuggire all'ennesimo pomeriggio sonnolento in compagnia della vecchia prozia Charlotte, la sconsiderata Mary insegue un gattino randagio nel folto di una foresta minacciosa. Perse immediatamente le tracce del fuggiasco, l'attenzione della ragazzina viene catturata da un bellissimo fiore azzurro che risplende tra le erbacce. Il fiore conferisce a Mary incredibili poteri magici...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,42 / 10 (6 voti)6,42Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Mary e il fiore della strega, 6 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Testu  @  23/10/2018 16:54:47
   6½ / 10
Grazioso e forse un po troppo criticato, semplicemente perchè libero dal nome Ghibli lo si vede per quello che è, un prodotto imperfetto, come era Arriety, di cui condivide il regista.

Dopo la riscoperta del genere fantasy e due generazioni cresciute a pane e J.k Rowling, la storia, tratta un romanzo breve per l'infanzia (scritto 47 anni fa da Mary Stewart ), non potrà evitare di sembrare oggi un tantino banale e scontata. Il problema maggiore del film è che ci sono vari elementi poco approfondite e la magia non è mai desiderata dalla protagonista, inoltre, il modo in cui funziona questa forza misteriosa, appare poco curato. La scopa, nel suo funzionamento, non sembra legata saldamente all'energia della piccola Mary, mentre il libro magico è semplicemente una trovata paracula per risolvere le situazioni in modo rapido, ma la sua presenza è forzata.

Scuola e studenti/docenti rimarranno solo sullo sfondo, evitando da un lato un'inevitabile sapore "potteriano" ma rendendo un tantino fredda l'intera avventura. La storia si concentrerà solo sullo scontro per il possesso del fiore tra Mary, la direttrice dell'accademia ed un professore di scienze magiche, questi due pericolosamente ossessionati dalla ricerca sulla trasmutazione, ma mossi in questo da intenti nobili. Vi è poi un personaggio femminile, le cui origini avrebbero dovuto consentire alla coraggiosa Mary una maggiore autonomia dal punto di vista magico e di questo legame non si può dubitare, vista l'estrema somiglianza tra le due... andava approfondito il passato invece di mettere quell'introduzione.

Tra gli elementi resi meglio vi è l'amicizia tra Mary e Peter, un legame affrontato e consolidato con la giusta gradualità, durante cui Mary esprime adeguatamente, ma senza scadere nel pesante, il suo disagio, tipicamente giovanile, per non piacersi sul piano estetico. Il film alla fine tenta, come molti altri prodotti prima di lui, di mettere in guardia l'essere umano dal giocare con forze troppo pericolose, invita lo spettatore più giovane a contare sulle sue sole forzee vi si può trovare anche un intento ecologista con gli esperimenti sugli animali, con la natura che diviene più rigogliosa in certi frangenti econ l'aver accostato l'energia elettrica alla magia.

Insomma il lungometraggio appare un prodotto a tratti confuso e condensato, ma tecnicamente è di buon livello, con rimandi inevitabili allo Studio Ghibli, visto il suo stile grafico. Per quel che mi riguarda, come primo, acerbo tentativo, pur non riuscendo a risaltare per originalità, rimane un lavoro discretuccio.

topsecret  @  14/10/2018 14:35:10
   6 / 10
E' l'adattamento animato del romanzo di Mary Stewart "La Piccola Scopa" ma deve molto ai film dello Studio Ghibli, in quanto si possono notare evidenti rimandi ad alcuni dei suoi lavori più noti e soprattutto perchè lo Studio Ponoc, produttore del film, incorpora parecchi "reduci" dello Studio Ghibli.
MARY E IL FIORE DELLA STREGA è graficamente apprezzabile ma, a livello emotivo, non sembra poter garantire un grande coinvolgimento, peccando di staticità nel racconto e di una certa mancanza di entusiasmo e fantasia nelle scene e nelle situazioni che propone.
Per essere un film d'esordio è comunque un prodotto sufficiente.

horror83  @  30/06/2018 19:35:50
   7½ / 10
Mi è piaciuto molto ma i film dello Studio Ghibli li trovo più belli (parlo di quelli che mi sono piaciuti). Però anche in questo film hanno curato molto i colori e i disegni, sotto questo punto di vista è una gioia per gli occhi, ma la trama non è più di tanto approfondita e l'ho trovata un po' sempliciotta, anche se cmq parla di magia ed io ci vado a nozze con queste cose dove ci sono incantesimi, pozioni magiche, libri magici, scope volanti, ecc. Vale la pena vederlo.

adrmb  @  26/06/2018 10:12:35
   5 / 10
Sarò franco: a me 'sto film non è piaciuto per nulla, ma non tanto perché sia un brutto film. Intendiamoci: nel panorama dell'animazione giapponese più "leggera" e fanciullesca rimane che non è un granché laddove grandi esponenti si possono trovare in un film a caso di Miyazaki o nel Wolf Children di Mamorou Hosoda. Questo rimane un film fondamentalmente banalozzo e con caratterizzazioni debole ma fluido e intrattenitore, in definitiva più che sufficiente. Insomma avrei potuto dare il solito 6 senza infamia nè lode giustificandolo con la carineria grafica del prodotto.

La cosa vergognosa a mio avviso è proprio l'assenza di pudore nel mascherare la derivazione miyazakiana (a cominciare dal logo palesemente ricalcato): sembra quasi che la trama sia costruita in modo tale da permettere di citare scene dei suoi millemila film, dal gatto nero e la scopa di Kiki al rimando di Howl

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER (E io addirittura vedo un rimando ad Anna dai capelli rossi, ma lì potrei essere di parte, o comunque potrebbe essere, questa sì, un'influenza involontaria e assorbita). Insomma boh mi è proprio risultata indigesta e abominevole come cosa, non che poi io sia un estimatore di Yonebayashi ma Arrietty per quanto "miyazakiano" manteneva una sua certa personalità, idem Marnie che potrei definire loffio ma non carente di spunti interessanti o "personali" (la protagonista femminile che sembra un Shinji in gonnella e si discosta dalle eroine miyazakiane), questa invece è la fiera del riciclo, sciatteria e della ruffianeria, tutto ciò che io NON ricerco quando guardo un film, da qui la stroncatura.

Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  22/06/2018 09:17:27
   7 / 10
Film di animazione carino anche se molto derivativo: c'è molto della città incantata, c'è molto di Kiki, c'è molto di Miyazaki in generale ma senza la delicatezza ed il gusto per la meraviglia dell'originale. Per fortuna l'influenza dello studio Ghibli si estende anche alla qualità dei disegni, magnifici.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

jek93  @  18/06/2018 10:17:08
   6½ / 10
Animazione e musiche da 10, ma la storia e la caratterizzazione dei personaggi sono molto deboli. Nel complesso un film d'animazione godibile, ma niente di straordinario.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#ops - l'evento1938 diversi7 sconosciuti a el royalea private warachille taralloalmost nothing - cern: la scoperta del futuroalpha - un'amicizia forte come la vita
 NEW
amici come prima (2018)anatomia del miracoloangel faceanimali fantastici: i crimini di grindelwaldarrivederci saigona-x-l: un'amicizia extraordinariabaffo & biscotto - missione spazialeberniniblack tide
 HOT
bohemian rhapsodycalcutta - tutti in piedichesil beach - il segreto di una nottecoldplay: a head full of dreamscolette (2018)conta su di me (2018)conversazione su tiresia. di e con andrea camilleri
 NEW
conversazioni atomichecosa fai a capodanno?dinosaurs (2018)disobediencee' nata una stella (2018)euforiafriedkin uncut - un diavolo di registafuoricampoghostland - la casa delle bamboleguarda in alto
 HOT
halloweenhell fest
 NEW
hepta. sette stadi d'amorehunter killer - caccia negli abissii spit on your grave: deja vui villaniil banchiere anarchicoil castello di vetroil complicato mondo di nathalieil destino degli uominiil grinch (2018)il mistero della casa del tempoil presidente (2018)il primo uomo (2018)il ragazzo piu' felice del mondoil salutoil sindaco - italian politics 4 dummies
 NEW
il testimone invisibileil verdetto - the children actil vizio della speranzaimagine (2018)in guerrain viaggio con adeleisabellejohnny english colpisce ancoraklimt & schiele - eros e psichela diseducazione di cameron postla donna dello scrittore
 NEW
la donna elettricala fuitina sbagliatala morte legalela prima pietrala scuola seralela strada dei samounil'albero dei frutti selvaticil'ape maia - le olimpiadi di mielel'apparizionele ereditierele ninfee di monet: un incantesimo di acqua e lucelo schiaccianoci e i quattro regni
 NEW
lo sguardo di orson welles
 NEW
lontano da quilook awayl'uomo che rubo' banksy
 NEW
macchine mortalimalerbamenocchiomillennium - quello che non uccideminicuccioli - le quattro stagionimiraimorto tra una settimana... o ti ridiamo i soldimuseo - folle rapina a cittÓ del messiconessuno come noinon ci resta che vincerenon dimenticarmi - don't forget menon e' vero ma ci credonotti magicheoltre la nebbia - il mistero di rainer merzopera senza autoreotzi e il mistero del tempoovunque proteggimipapa francesco - un uomo di parolapiccoli brividi 2 - i fantasmi di halloweenpupazzi senza gloriaquasi nemici - l'importante e' avere ragionered land (rosso istria)red zone - 22 miglia di fuocorenzo piano: l'architetto della luceride (2018)robin hood - l'origine della leggendaroma (2018)santiago, italiase son rosesearchingseguimisenza lasciare traccia (2018)sick for toysslaughterhouse rulezsmallfoot - il mio amico delle nevisogno di una notte di mezza eta'soldadostyxsulle sue spallesummer (leto)terror take awaythe barge peoplethe domesticsthe other side of the windthe predatorthe reunionthe wife - vivere nell'ombrathis is maneskinti presento sofiatre voltitroppa graziatutti lo sannoun giorno all'improvvisoun nemico che ti vuole beneun peuple et son roi
 NEW
un piccolo favoreuno di famigliaup&down - un film normaleupgradevenom (2018)widows: eredita' criminale
 NEW
wine to lovezanna bianca (2018)zen sul ghiaccio sottilezombie contro zombie - one cut of the dead

982054 commenti su 40582 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net