la cura dal benessere regia di Gore Verbinski USA 2017
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

la cura dal benessere (2017)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film LA CURA DAL BENESSERE

Titolo Originale: A CURE FOR WELLNESS

RegiaGore Verbinski

InterpretiDane DeHaan, Mia Goth, Jason Isaacs, Celia Imrie, Susanne Wuest, Carl Lumbly

Durata: h 2.26
NazionalitàUSA 2017
Generehorror
Al cinema nel Marzo 2017

•  Altri film di Gore Verbinski

Trama del film La cura dal benessere

Dane DeHaan Ŕ Lockhart, giovane e ambizioso broker a Wall Street, mandato dal management della sua societÓ in una localitÓ remota sulle Alpi svizzere per riportare a New York Pembroke, l'amministratore delegato della sua azienda, il quale, dopo un lungo soggiorno in un idilliaco e misterioso centro benessere, ha informato il suo staff di non avere alcuna intenzione di andarsene. Quando sembra aver portato a termine il compito, un rovinoso incidente lo costringe a fermarsi qualche giorno al centro con una gamba ingessata. Nonostante il clima tra i pazienti in cura sia sereno, sembra che i trattamenti erogati dal sinistro Dottot Volmer (Jason Isaacs), i cui effetti dovrebbero essere miracolosi, li facciano stare sempre peggio. Lockhart Ŕ deciso a indagare pi¨ a fondo sulla struttura e scoprirne i segreti pi¨ oscuri. Mentra cerca di approfondire i misteri di quel luogo, incontra una ragazza, la bellissima e inquietante Hannah (Mia Goth), anche lei paziente della clinica, e conosce anche un'altra ospite del centro, l'eccentrica Signora Watkins (Celia Imrie), che ha condotto alcune indagini per conto proprio. In breve tempo, il direttore dell'istituto, diagnostica a Lockhart la stessa patologia di cui soffrono gli altri pazienti. Il giovane capisce di essere prigioniero nel ritiro alpino e inizia a perdere il contatto con la realtÓ. Cosa Ŕ vero e cosa non lo Ŕ? Non sa pi¨ dirlo. Non Ŕ nemmeno sicuro che la sua gamba sia davvero rotta... Durante la "cura" Ŕ costretto a subire prove inimmaginabili.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,69 / 10 (29 voti)5,69Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su La cura dal benessere, 29 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

wicker  @  15/11/2017 14:14:08
   5 / 10
unisce ottime cose ( attori,musica,fotografia) ad altre pessime (sceneggaitura, montaggio , tempi di regia ) . A me Verbinsky non piace granchè , qui è troppo dispersivo su troppi argomenti del film e alla fine se ne risente . Il finale ha un paio di buchi notevoli di sceneggiatura ed è telefonato e noioso.

il ciakkatore  @  03/10/2017 22:51:46
   6 / 10
Parte decisamente bene per poi perdersi nel finale. Sembra un po' shutter Island,ma il film non decolla mai veramente

john doe83  @  28/09/2017 09:10:10
   3½ / 10
Molto brutto questo film di Verbinsky, trama molto prevedibile, tensione pari a zero e storia banalissima. In più l'eccessiva durata per un film di questo genere lo rende anche noioso. Si salvano solo le location.

Invia una mail all'autore del commento kampai  @  19/09/2017 09:25:28
   6 / 10
Il film di per sé visivamente è molto bello, ha delle inquadrature che sono veramente mozzafiato e il luogo dove è girato aiuta parecchio, già quella di apertura col treno è meravigliosa. Già la luce e il luogo ti dice che la casa di cura non è quel che sembra, un posto idilliaco.il personaggio di De hann già ci appare un personaggio sgradevole e arrogante subito dall'inizio, cosa che perdura per tutto il film.la trama sarebbe anche molto bella e intrigante, ma sviluppata talmente male con delle lungaggini veramente pesanti... Chi sia hannah lo si intuisce quasi subito e il finale di un banale imbarazzante. Tutto sommato è un film che consiglierei di vedere , proprio per i suoi difetti. Sinceramente i film che fanno sobbalzare dalla sedia hanno stancato, qui si parla di tensione che si fa sempre più consistente col passare del tempo.

camifilm  @  17/09/2017 20:33:28
   7½ / 10
A parer mio il regista, che è anche co-sceneggiatore e co-produttore, ha creato un quadro gotico vecchio stile. Non ne possiamo più di vampiri alla twilight e horror da sobbalzi inutili.

Bella storia, triste, pesante quanto basta, intrigante...
Tecnica registica nulla da dire. Attori bravi.

Un bel film nel deludente panorama attuale.

CONSIGLIO: Visionare gli extra su dvd

Vi consiglio di recuperare la visione di questo genere che noi oggi inseriamo in horror ma sarebbe un gotico.

Procuratevi un vecchio film "il mulino delle donne di pietra"

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

the saint  @  17/09/2017 19:31:50
   6 / 10
Boh... non so sinceramente che voto dare a sto film...
Se Verbinski me lo spiegasse in ogni sua singola ripresa, potrei osannare al capolavoro e dargli anche 10!
Ma purtroppo so che i miei interrogatavi sono troppi e non troveranno alcuna risposta.
Premetto che non e' un film per tutti, e' un mega mix tra thriller psicologico, gotico e horror! Il risultato e' come scrivono in molti un mezzo pastrocchio!
Peccato perché il talento del regista c'è:
- scenografia/ fotografia/ ambientazioni
- attori
- idea di partenza fantastica
- musiche
Tutto da capolavoro!!
Il problema e' la Trama!
Vedere spoiler e in caso se vi e' piaciuto rispondere please....:-)

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 19/09/2017 16.33.10
Visualizza / Rispondi al commento
marfsime  @  16/09/2017 23:33:39
   8 / 10
Non concordo con la media voto..a me personalmente è piaciuto. Storia interessante..livello di tensione sempre alto..pian piano si capisce sempre di più della vicenda senza mai fornire troppi dettagli fino al colpo di scena finale (seppur intuibile). Magari la conclusione è un po troppo "fantasiosa"..ma ci può stare..nel complesso un ottimo film.

Scanlon  @  06/09/2017 12:41:54
   6½ / 10
Immaginate Shutter Island senza il colpo di scena finale che tutti conosciamo. Fatto ?
Quale sarebbe stato il risultato ? A dir poco deludente. E perché ? Non di certo per obbligo verso il genere thriller, perché l'obbligo non c'è, ma per mancato senso di coerenza verso le aspettative create nello spettatore sino a quel momento. Scorsese, che è soprattutto un regista intelligente, capiva benissimo che se per tre quarti di film sussurri al pubblico che "niente è come sembra" poi devi rivelare al pubblico "il motivo per il quale niente è come sembra". Verbinski salta totalmente questa regola di coerenza interna e dopo aver ampiamente instillato un pervasivo senso di mistero ed enigmaticità per buona parte de La cura del benessere, alla fine sembra quasi dire al pubblico "no, no, scusate...tutto è così come vi sembrava". E qui tralascio le numerose domande senza risposta che l'epilogo si butta alle spalle, veri e propri buchi che minano il senso di tutta la storia lasciando irrelati tra loro lo scioglimento finale con quanto visto fino a quel momento.

Intendiamoci: dal punto di vista formale, La cura dal benessere è ineccepibile. Ottima regia, ottimo comparto tecnico, ottima recitazione. E' la sceneggiatura confusionaria da B-movie anni settanta che rovina tutto ! Ricordiamoci che la sceneggiatura è lo scheletro di un film, quindi perché ? Perché disonorare tanto fascino visivo con un canovaccio da cinema infimo ? Questo è il vero mistero.

1 risposta al commento
Ultima risposta 21/09/2017 19.31.29
Visualizza / Rispondi al commento
mmagliahia1954  @  03/09/2017 21:26:14
   8½ / 10
Ho guardato ilfilm, mi e' piaciuto moltissimo e poi mi sono detta, leggendo alcuni voti bassi:" sara' perche' sono vecchia? Sono vecchia da sempre allora, perche' questo film mi sarebbe piaciuto anche 40 anni fa" .
Tutto e' studiato, la musica poi e' davvero eccellente e questo e' spiegato nel dvd, alla sezione dedicata.
Recitato benissimo, scenari stupendi, interni curati allo scopo, colori eccezionalmente curati, inquadrature ottime.

antoeboli  @  16/08/2017 16:18:56
   7½ / 10
Gore Verbinski come al solito riesce a sorprendermi . a 14 anni di distanza da the ring , è riuscito a tirar fuori un prodotto originale con una tecnica sopraffina e un livello di fotografia di primordine .
Un film che anche nelle sue due ore e mezza , riesce sempre a sorpreenderti ,senza avere un calo di tensione , sapendo che qualcosa prima o poi dovrà accadere per davvero .
Recitazione ottima , con un Dane DeHann in stato di grazie che regge benissimo la parte del giovinotto in carriera dal passato difficile .
Meno chiara invece , appare la trama che ti lascia qualcosa di insoluto , e vedi scorrere i titoli di coda lasciandoti più di qualche dubbio .
Forse qualcuno potrebbe storcere il naso pensando , si ritrova davanti ad un thriller horror che sembra durare quanto un kolossal , però ammetto che non mi ha mai annoiato un solo minuto .

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 16/08/2017 20.23.44
Visualizza / Rispondi al commento
Macs  @  13/08/2017 11:16:42
   5 / 10
Un pastrocchio troppo ambizioso questo lavoro di Verbinski, che tenta di rimettere in piedi i fasti dei thriller/horror anni '70, fuori tempo massimo. Non è un film esente da pregi, per esempio la fotografia desaturata, le inquadrature suggestive e l'eccellente colonna sonora - il motivetto cantilenante che fa il verso a quello di Rosemary's Baby è parecchio inquietante. Purtroppo i difetti sono però molti di più: l'impianto narrativo è lacunoso ovunque, manca di coerenza e di verosimiglianza. L'eccessiva lunghezza del tutto non aiuta: Lockhart come personaggio ha un'evoluzione, che (molto, troppo) lentamente lo porta a un certo grado di consapevolezza ma che manca di continuità. In una scena pare rinsavito, in quella successiva di nuovo vittima della "cura": alterna follia e lucidità senza un'apparente ragione. La storia zoppica da moltissimi punti di vista, impossibile elencarli tutti, e molti, troppi "dettagli" nemmeno marginali sono lasciati cadere nel vuoto mentre dovevano essere raccontati con più attenzione. Si gioca anche con l'ambiguità di qualche simbolo, come quello dell'acqua sorgente di (lunga) vita ma anche causa di morte, o quello della ballerina, che pervade tutto il film ma non ha uno sviluppo chiaro né un significato percepibile. E' come se Verbinski si fosse fatto prendere la mano dal materiale narrativo, senza riuscire più a controllarlo, mischiando generi e finendo solo per fare confusione. Perdendo lucidità nel corso della realizzazione del film - in un percorso molto simile a quello dei "pazienti" della storia, dal loro arrivo alla clinica in poi. Il film è pieno di citazioni e auto-citazioni, non ultime quelle a Gli Orrori del Castello di Norimberga nonché a The Ring stesso, e il finale, per quanto molto grottesco, potrebbe anche starci. Il problema principale è quello che è venuto prima: storia raccontata con approssimazione, ripetitività delle scene chiave, scarsa verosimiglianza fino a quando il film intende mantenersi sui binari del realismo.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

TheLory  @  13/08/2017 10:21:43
   7½ / 10
Capisco che sia troppo complicato da seguire per molti di voi, ma il limite è vostro e non certo di questo bel film!
Finale magari banalotto nel 2017 ma nemmeno pessimo come starnazzate.
Messinscena superlativa che ha il merito di evitare l'abbiocco nonostante la durata.
Senso di mistero che ti pervade fino al midollo.
Certo pare una citazione di Shutter Island, perfino il protagonista è un clone del Caprio, ma di fronte a tanta bellezza ci si deve levare il cappello senza fare troppe storie.
Di cinema ci capite poco, questo purtroppo è.
Tolgo un voto per l'epilogo che appunto delude un po', ma non troppo a dire il vero.

-Uskebasi-  @  28/07/2017 15:13:14
   6 / 10
Un comparto tecnico degno delle più grandi produzioni cinematografiche prestato a una sceneggiatura da film di Serie C. Una storia che non ha senso che però ha la palese presunzione di apparire come il thriller del decennio. E che dire, per parte del film potrebbe anche illuderci, ma poi si rivela una discesa in picchiata che stupisce per la sua costanza e precisione chirurgica. Quella che poteva essere per DeHaan la svolta nella carriera potrebbe invece trasformarsi in un'onta difficile da liberarsi, e non certo per demeriti propri, è una vittima innocente al centro di uno sviluppo che fa acqua da tutte le parti (in tutti i sensi). Imbarazzanti le comparse, fintissime e teatrali, coerenti per anticipare il pessimo finale col fantasma dell'opera.
E' davvero incredibile l'investimento effettuato per un prodotto così mediocre, eppure è proprio questo sforzo monetario che salva il film. Una location meravigliosa, fotografia di prim'ordine, inquadrature bellissime (quella del treno su tutte), protagonista degno... l'aspetto tecnico porta la valutazione ad una sufficienza altrimenti immeritatissima. E pure l'idea iniziale non era niente male, intrigava molto questo abbandono della società dei ricchi per una misteriosa spa, ma poi...
Del resto non c'è picchiata senza un punto altissimo da cui partire.

2 risposte al commento
Ultima risposta 06/09/2017 17.40.06
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  19/07/2017 20:43:12
   6½ / 10
Possibili spoiler
In generale il film di Verbinski mi è piaciuto. Secondo me si è sfiorata l'eccellenza, ma non è un film banale. Ciò che maggiormente manca è la coesione solida fra il sociale di un male oscuro che ha preso ormai la civiltà occidentale, persa tra profitti ed assets con la parte più gotica del racconto. I malati del centro di benessere in fondo non sono tali, incapaci di migliorare la propria salute perchè sono essi stessi la malattia da cui prendere tossine come per la fabbricazione di un vaccino. Visivamente è una pellicola valida perchè dalla bellezza da carolina degli esterni delle alpi svizzere, c'è il contrasto della cupezza degli interni della clinica che sebbene sia dominata dal bianco e dalla onnipresenza dell'acqua, acquisisce tonalità sinistre. Tonalità che diventano ancora più cupe non appena si scende nei livelli sotteranei del maniero.
Ricco di rimandi cinematografici, la cura del benessere riesce a tenere un ritmo costante, magari lento, ma che non mi ha per nulla annoiato. Gli indizi vengono incastonati con estrema precisione nei momenti giusti per rilanciare l'azione e mantenere costante l'attenzione, senza ricorrere ai soliti trucchetti da sobbalzo sulla sedia. Qaulche perplessità sul finale, ma tutto sommato, sia pure con i suoi difetti, mi è sembrato un film abbastanza coraggioso se non altro poco allineato a tendenze commerciali consolidate.
Vivamente sconsigliato ai bimbominkia.

luke76bg  @  16/07/2017 18:05:31
   1½ / 10
Semplicemente atroce, irrealistico oltre ogni possibile immaginazione, lento, noioso dopo che si intuisce dove vuole andare a parare, sembra un horror degli anni 70, con un atmosfera onirica che però non sta nè in cielo nè in terra, oltre a non essere stata spiegata bene, e poi...



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

jason13  @  18/06/2017 15:17:18
   8 / 10
Veramente affascinante questo film una piacevole sorpresa.
Consigliatissimo.

TheLegend  @  08/06/2017 19:58:08
   5½ / 10
L'inizio è promettente e abbastanza interessante ma pian piano risulta sempre più pesante e noioso.
Oltretutto esageratamente lungo.

TheGame  @  06/06/2017 12:06:57
   5 / 10
Fila via senza particolari intoppi, seppur scivolando velocemente nel derivativo e il giochino di Verbinski diviene inevitabilmente prevedibile e sciocco senza tanti complimenti.

halflife  @  31/05/2017 20:56:20
   2 / 10
VEDENDO QUESTO FILM MI CHIEDO............perche?--------l 'attore e' promettente....ma perche...........perche fanno questi film? budget, impegno, stress etc etc, ore e ore di lavoro per????

1 risposta al commento
Ultima risposta 16/07/2017 18.06.40
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento williamdollace  @  29/04/2017 13:22:53
   7 / 10
Verbinski si conferma dal primo minuto un grande visionario. Collagene per collage. Poi la sceneggiatura si trasforma in un Lannister-Movie low cost.

InvictuSteele  @  24/04/2017 21:37:29
   7 / 10
Uno di quei film che ti fa bestemmiare, e tanto anche. Fino agli ultimi venti minuti è un gioiello, regge benissimo, ricco di tensione e mistero nonostante il ritmo blando, e minuto dopo minuto ti chiedi a cosa voglia portare... la regia è eccellente, la fotografia pure, l'attore principale ci sta a pennello, magari con qualche sforbiciata in più in fase di montaggio il ritmo avrebbe accelerato, ma tutto sommato l'esoso minutaggio si sopporta tranquillamente senza annoiare. Quando poi si sta per gridare la miracolo per un thriller psicologico con molte immagini surreali e suggestive, si scade in un epilogo francamente poco riuscito, virando su un horror banale che fa crollare tutto il mistero della casa di cura. Un peccato, sarebbe potuto essere eccellente, invece resta soltanto buono.

1 risposta al commento
Ultima risposta 25/04/2017 00.41.11
Visualizza / Rispondi al commento
daaani  @  14/04/2017 11:03:03
   5 / 10
Film strano... Alla inizio mi è sembrato molto simile a shutter island quindi bello...ma poi prende una piega brutta e non si capisce più niente... Scene impossibili...

Giovans91  @  13/04/2017 18:39:15
   7½ / 10
Con "La cura dal benessere" Verbinski confeziona un bel thriller-horror, dal ritmo lento ma pieno di tensione. La sceneggiatura è ben scritta e coinvolgente. Grande interpretazione da parte di Dane DeHaan che è riuscito ad immedesimarsi molto bene nel personaggio di Lockhart. Il film è tecnicamente molto valido, di grande impatto visivo.
Se siete amanti di questi thriller alla Shutter Island pieni di mistero e fan del visionario regista Verbinski allora questo è il film che fa per voi. Uscirete dalla sala soddisfatti.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  13/04/2017 16:30:47
   8 / 10
A me Verbinski piace. Sa come creare tensione psicologica che ti scava dentro e conosce le qualità tecniche della cinepresa, vedere ad esempio:
- la ripresa del treno con il riflesso delle montagne;
- le persone riflesse nell'occhio della testa del cervo.
La trama psicotica è davvero malata, difficile dimenticare il nervosismo che provoca, anche se alcune scene lasciano troppo un senso di violenza fine a se stessa, ad esempio

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Tantissime sono anche le auto-citazioni a The Ring:
- il sangue che cola dal naso
- la mosca
- il bambino che disegna i cerchi
- il salto nel vuoto; ma un sacco di molte altre ancora più palesi.
Io voglio premiare questo tesissimo thriller dal sapore horror, anche se effettivamente c'è molta carne sul fuoco.
Non badate ai commenti sciocchi sotto: guardatelo se amate le sensazioni forti. Dopo un inizio un pochetto verboso il film prende forma.

3 risposte al commento
Ultima risposta 19/04/2017 16.13.57
Visualizza / Rispondi al commento
faluggi  @  31/03/2017 05:39:46
   1 / 10
M3rdoso filmaccio che mi è capitato di vedere con amici... stiamo pur sempre parlando del regista del pessimo remake di The Ring no? Verbinski prima ci rovina un capolavoro giapponese e poi ci tritura le palle con questa cura del benessere... no questa non è una cura ma una malattia!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

kosŔ82  @  30/03/2017 12:13:25
   5 / 10
Il film parte bene. La vicenda della casa di cura è misteriosa e mantiene alta la tensione. Quando però si dipana la matassa, per altro piuttosto telefonata, il film crolla miseramente. L'epilogo è in Hammer style, ma senza il fascino di quelle gloriose produzioni. Alcune scene sono disturbanti (vedi spoiler), ma questo non può bastare per la sufficienza.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Wilding  @  27/03/2017 21:04:13
   5 / 10
Fossi andato via al termine della prima parte o poco più avrei espresso un giudizio assolutamente positivo: trama affascinante, giallo ben diretto e ottimamente interpretato. Invece sono rimasto sino alla fine, deluso di minuto in minuto sempre più... un vero peccato a mio avviso!!

1 risposta al commento
Ultima risposta 27/03/2017 23.00.38
Visualizza / Rispondi al commento
venetoplus  @  25/03/2017 22:36:27
   5 / 10
Peccato.. prima parte molto interessante, atmosfera alla Wyward Pines e ottima fotografia supportata da un panorama affascinante. La trama si ingarbuglia fin da subito ma, anziché dipanare una matassa Verbinsky finisce presto con il perderne il filo finendoci attorcigliato. Ultimo quarto d'oro semplicemente inutile.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Tautotes  @  25/03/2017 20:36:59
   3 / 10
Uno dei film più ridicoli e banalmente pretenziosi che abbia mai visto. Parte anche bene ma si rivela un flop pazzesco. Il regista da spernacchiare, cambiasse mestiere.

1 risposta al commento
Ultima risposta 16/07/2017 18.11.05
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

120 battiti al minuto19222 biglietti della lotteria40 sono i nuovi 20addio fottuti musi verdi
 NEW
agadahalibi.comall eyez on meammore e malavitaappuntamento al parcoauguri per la tua mortebaby driver - il genio della fugababylon sistersbarry seal - una storia americana
 HOT
blade runner 2049borg mcenroebrutti e cattivicapitan mutanda: il filmcars 3chi m'ha vistocold groundcome ti ammazzo il bodyguardcosi' parlo' de crescenzocure a domiciliodavid gilmour - live at pompeii
 NEW
death ward 13dementia 13dove cadono le ombredove non ho mai abitatoearth - one amazing dayemoji - accendi le emozioniferrante feverfinche' c'e' prosecco c'e' speranzafottute!franca: chaos and creationfuori c'e' un mondogatta cenerentolageostormgifted - il dono del talentogli asteroidiglory - non c'e' tempo per gli onestigood timehouse on elm lakehuman flowibiil colore nascosto delle coseil contagioil culto di chuckyil mio godardil palazzo del vicere'
 NEW
i'm - infinita come lo spazioin dubious battle - il coraggio degli ultimiin questo angolo di mondo
 HOT
it (2017)ivory. a crime storyjohnny gruesomejukai - la foresta dei suicidi
 NEW
justice leaguekingsman: il cerchio d'orokoudelka fotografa la terra santalĺordine delle cosela battaglia dei sessi (2017)
 NEW
la casa di famigliala forma della vocela fratellanza (2017)la ragazza nella nebbia
 NEW
la signora dello zoo di varsavial'altra meta' della storialbjleatherfacelego ninjago - il filml'equilibriol'esodo
 NEW
lezione di pittural'incredibile vita di normanl'inganno (2017)l'intrusa (2017)loving vincentl'uomo dal cuore di ferrol'uomo di nevemade in china napoletanomadre!malarazzamanifestomarrowbonemazinga z - infinitymiss sloane - giochi di poteremistero a crooked housemonster familymr. ovemy name is adilmy name is emilynemesi
 NEW
never ending man - hayao miyazakinico, 1988noi siamo tuttonon c'e' camponove lune e mezza
 NEW
ogni tuo respirootherlifepaddington 2party bus to hell
 NEW
pipý, pup¨ e rosmarina in il mistero delle note rapitepokemon: scelgo te!renegades - commando d'assaltoritorno in borgognarock paper deadsaw: legacyterapia di coppia per amanti
 NEW
the big sick
 NEW
the broken keythe devil's candythe midnight manthe night watchmenthe paris operathe placethe ritualthe square (2017)the teacherthe third murderthor: ragnaroktiro liberotragedy girlsuna di noiuna donna fantasticauna famigliauna questione privata (2017)una scomoda verita' 2valerian e la citta' dei mille pianetivampirettovelenivelenovita da giungla: alla riscossa! - il filmvittoria e abdulwalk with mewe are x

964360 commenti su 38302 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net