il superstite regia di Paul Wright Gran Bretagna 2013
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

il superstite (2013)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IL SUPERSTITE

Titolo Originale: FOR THOSE IN PERIL

RegiaPaul Wright

InterpretiGeorge MacKay, Kate Dickie, Nichola Burley, Michael Smiley, Brian McCardie, Conor McCarron, Gavin Park, James Cunningham, Jordan Young, Lewis Howden

Durata: h 1.24
NazionalitàGran Bretagna 2013
Generedrammatico
Al cinema nel Marzo 2014

•  Altri film di Paul Wright

Trama del film Il superstite

Aaron, un giovane disadattato che vive in una sperduta comunità di pescatori scozzesi, è l'unico sopravvissuto di uno strano incidente di pesca che ha causato la scomparsa di cinque persone, tra cui anche il suo fratello maggiore. Spinti dalle superstizioni locali e dalle leggende del mare, gli abitanti del luogo accusano Aaron di essere il responsabile di quanto accaduto, emarginandolo dalla società. Rifiutando fermamente di credere che il fratello sia morto, Aaron si propone di riuscire a ritrovarlo e di riportarlo a casa con il resto degli uomini scomparsi.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,58 / 10 (6 voti)6,58Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il superstite, 6 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  22/01/2017 12:09:36
   5½ / 10
Il difetto principale di questo film, oltre al cast, sta nella lentezza e nella poca azione presente, per cui 5,5 è il massimo che riesco a dare.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  04/11/2016 10:13:26
   6½ / 10
Aaron è l'unico superstite di un tragico naufragio. Il mare ha reclamato cinque vite, compresa quella di suo fratello maggiore. La piccola comunità di cui i morti facevano parte non la prende bene. Vecchie superstizioni sono colte al volo per non perdonare e punire chi è riuscito a scamparla.
Considerato responsabile della morte dei suoi compagni di pesca il giovane superstite viene sempre più emarginato, finendo col cominciare a sprofondare in un vortice di follia all'interno del quale i pochi momenti di equilibrio sono racchiusi nei rapporti con la madre e con la fidanzata del defunto.
Paul Wright mostra buona personalità nel dar forma al dolore tramite un approccio narrativo e stilistico in crescente frammentazione, per meglio cogliere la discesa nell'alienazione totale del suo protagonista, scisso tra felici ricordi infantili e l'amore per il fratello inghiottito dalle onde.
Diversi sono i linguaggi visivi adottati per dare spessore al mondo tormentato di Aaron, oscillante tra dura realtà e dolci memorie, dalle quali emerge una vecchia fiaba con protagonista un famelico mostro degli abissi. Questo leggendario essere diviene il pretesto perfetto per attaccarsi alla speranza di un ritorno, nel quale Aaron ha sempre sperato.
Il finale originale e spiazzante è il punto più alto della pellicola, comunque ben realizzata ma anche basata su un'evidente reiterazione. Sono infatti centellinati gli avvenimenti che punteggiano l'esistenza post-trauma del protagonista, non sempre poi così imprescindibili o determinanti per fornire una comprensione più esaustiva dello strazio.
Senso di colpa ed elaborazione del lutto si rincorrono in un film asciutto a livello di trama e intimamente molto complesso, a tratti non proprio risolto.
Tuttavia la principale magagna è da individuarsi nel voler strafare da parte del regista, difetto purtroppo comune a tante opere prime.

Estonia  @  27/05/2015 10:54:33
   8½ / 10
Sfuggito alla morte per miracolo durante un misterioso naufragio in mare in cui tutti gli altri membri dell'equipaggio compreso il fratello maggiore hanno perso la vita, Aaron sperimenta suo malgrado l'isolamento colpevolizzante del sopravvissuto e sconta l'incomprensione e il sospetto degli abitanti del piccolo villaggio di pescatori in cui vive. Il suo senso di colpa e il disagio in cui si perde sono resi oltremodo gravosi da una personalità disturbata, infantile e fragile.
Il film delinea efficacemente lo smarrimento e la confusione del suo orizzonte esistenziale frammentato, operando una serie di scelte visive che rendono emotivamente percepibile il flusso ininterrotto di sensazioni, visioni oniriche e moti angosciosi dell'animo, mutando frequentemente la prospettiva tanto da spezzare ininterrottamente la linearità della narrazione, utilizzando il digitale con immagini sgranate, opache e distorte, fornendo sequenze di spazi desolati e di cieli lividi e opprimenti. E infine materializzando nel contesto conclusivo quella scena incredibilmente sconcertante e spiazzante dall'intenso valore simbolico che disvela l'approdo di un percorso folle ma lucidamente catartico verso una sorta di epilogo surreale: sarà la stessa madre del ragazzo, superato l'iniziale stupore e ponendo le mani sul mostro marino, ad allineare la sua percezione al sogno prodigioso del figlio.

eruyomè  @  06/05/2015 18:34:38
   7 / 10
Per l'atmosfera angosciante e l'inquietudine profonda che mi ha lasciato a fine visione.

Il finale non sono nemmeno sicura di averlo capito, comunque immagino ci siano tantissimi piani di lettura, simbolici, allegorici, psicologici, e le tematiche affrontate sono così tante e vaste che è difficile trovare davvero il punto; forse in parte è voluto, in parte si è strabordato, e l'inesperienza registica avrà giocato un ruolo.

Da vedere per l'interpretazione disturbante e notevole di MacKay, quasi irriconoscibile rispetto a Pride, e comunque per l'originalità della pellicola, non è del tutto riuscita né compiuta in sè, ma ci può stare, come opera prima mostra parecchio di interessante.

TheLegend  @  23/03/2014 23:21:10
   5½ / 10
Film che ci prova ma non ci riesce.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  12/03/2014 00:52:24
   6½ / 10
Colpevole di essere sopravissuto, Aaron è preda dell'anatema colletivo di un villaggio incapace di eleborare collettivamente il lutto di una tragedia, trasferendolo su un ragazzo dal carattere sensibile e che subisce questo ostracismo spingendosi oltre la superstizione fino alla cattiveria pura.
Un'opera prima che si delinea su piani narrativi differenti dove al centro c'è la complessità del rapporto tra i due fratelli, la felicità spezzata dell'infanzia e la voglia di ricercare il riscatto personale. Molto bravo il protagonista, ma il film dato lo stile frammentario della narrazione non è facilissimo da seguire. Sconta infatti difetti da opera prima, generalmente una voglia strafare e di creare immagini d'impatto a tutti i costi, a volte riuscendoci come nel finale.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#annefrank - vite parallele1968 gli uccellia proposito di rosea spasso col pandaad astraailo - un'avventura tra i ghiacciangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagie
 NEW
aspromonte - la terra degli ultimiattraverso i miei occhibrave ragazzeburning - l'amore brucia
 HOT
c'era una volta a... hollywood
 NEW
cetto c'e', senzadubbiamentechiara ferragni - unposted
 NEW
citizen rosi
 NEW
countdown (2019)deep - un'avventura in fondo al mare
 NEW
depeche mode: spirits in the forestdiego maradonadoctor sleepdora e la citta' perdutadownton abbeydrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampiriermitage - il potere dell'artefigli del setfinche' morte non ci separi (2019)gemini mangli angeli nascosti di luchino viscontigli uomini d'orograzie a diohole - l'abissoi migliori anni della nostra vita (2019)il bambino e' il maestro - il metodo montessoriil colpo del caneil giorno più bello del mondoil mio profilo miglioreil pianeta in mareil piccolo yetiil segreto della minierail sindaco del rione sanita' (2019)il varcoio, leonardoit: capitolo 2jesus rolls - quintana e' tornato!
 HOT R
jokerla belle epoquela famiglia addams (2019)la famosa invasione degli orsi in siciliala mafia non e' piu' quella di una voltala scomparsa di mia madrela verita' (2019)la voce del marele mans '66 - la grande sfidale ragazze di wall streetl'eta' giovane
 NEW
light of my lifelou von salome'
 NEW
l'ufficiale e la spial'uomo che volle vivere 120 annil'uomo del labirintol'uomo senza gravita'maleficent 2: signora del malemanta raymetallica and san francisco symphony: s&m2mio fratello rincorre i dinosaurimisereremotherless brooklyn - i segreti di una citta'nato a xibetnell'erba altanon si puo' morire ballandonon succede, ma se succede...of fathers and sonsoltre la buferaone piece: stampede - il filmpanama papersparasite (2019)pavarotti
 NEW
ploipupazzi alla riscossa - uglydollsrambo: last bloodroger waters us + themrosa (2019)scary stories to tell in the darkse mi vuoi benesearching evaselfie di famigliashaun, vita da pecora - farmageddonsolesono solo fantasmistrange but trueterminator - destino oscurothanks!the bra - il reggipettothe gallows act iithe informer - tre secondi per sopravviverethe irishmanthe kill team
 NEW
the reporttolkientorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostotutto il mio folle amoreuna canzone per mio padrevicino all'orizzontevivere (2019)vivere, che rischiovox luxweathering with you - la ragazza del tempoyesterday (2019)

994464 commenti su 42432 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net