hostiles - ostili regia di Scott Cooper USA 2017
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

hostiles - ostili (2017)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film HOSTILES - OSTILI

Titolo Originale: HOSTILES

RegiaScott Cooper

InterpretiChristian Bale, Rosamund Pike, Wes Studi, Ben Foster, Jesse Plemons, Timothée Chalamet, Stephen Lang, Q'Orianka Kilcher, Adam Beach, Rory Cochrane, Paul Anderson, Scott Wilson, Bill Camp, Peter Mullan, Robyn Malcolm, Scott Shepherd, David Midthunder, Jonathan Majors

Durata: h 2.07
NazionalitàUSA 2017
Genereavventura
Al cinema nel Marzo 2018

•  Altri film di Scott Cooper

Trama del film Hostiles - ostili

Sulla soglia della pensione, riceve una richiesta direttamente dal presidente degli Stati Uniti: scortare il capo Cheyenne Falco Giallo (Wes Studi), malato terminale di cancro, e la sua famiglia, da un isolato avamposto in New Mexico fino al Montana, dove si trova la riserva della loro tribù. Nonostante la riluttanza iniziale, Blocker viene costretto ad accettare per non perdere la pensione. Oltre alle vecchie ferite ancora aperte e ai pericoli del tragitto, ci sono altri due problemi da considerare. Il primo è che Blocker ha combattuto a lungo contro gli indiani e nel corso di questi scontri ha visto morire molti amici e commilitoni, alcuni proprio per mano di Falco Giallo. Il secondo è l'incontro con la vedova Rosalie Quaid (Rosamund Pike), che ha assistito alla morte di tutti i suoi cari, massacrati da una banda di ladri di cavalli Comanche. Per sopravvivere al viaggio e sconfiggere le ostili tribù indiane, saranno tutti costretti a mettere da parte i dissapori e i pregiudizi, unendo le forze e scoprendo il valore della compassione e della tolleranza.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,14 / 10 (21 voti)7,14Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Hostiles - ostili, 21 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Clint Eastwood  @  02/08/2018 10:59:33
   8 / 10
Mi ha preso molto. Girato con classe da Cooper. Ottimi interpreti. Finale struggente. Non c'è molto da aggiungere.

topsecret  @  28/07/2018 14:50:05
   6½ / 10
Violento e duro quanto basta, HOSTILES però, vista la sua durata, poteva essere orchestrato meglio, soprattutto per quello che concerne i rapporti tra i vari personaggi: il capitano dei soldati e il capo indiano, oppure lo stesso capitano con la donna sopravvissuta. Insomma, il regista avrebbe potuto dedicare un po' di tempo in più per approfondire queste relazioni, piuttosto che mettere ogni momento l'accento sulle brutture che gli uomini sono costretti a fare in tempo di guerra.
Detto questo, comunque, il film di Cooper ha un suo perchè, visivo ed emozionale, racconta una storia interessante e coinvolgente, nella giusta misura per meritare la visione e una piena sufficienza.

TheLegend  @  26/05/2018 19:54:58
   7 / 10
Western solido e ben interpretato.
Peccato che rallenti un pò troppo in alcune parti.

dagon  @  13/05/2018 17:18:28
   7½ / 10
Ottimo western che alterna lunghi momenti intimisti a esplosioni di brutale violenza. Approccio estetizzante, un po' sulla falsariga de "l'assassinio di Jesse James" con un solido cast. Fa piacere rivedere Wes Studi.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  08/05/2018 21:58:25
   8 / 10
Il western con Hostiles si rivela come il genere americano per eccellenza. Scott Cooper in questo suo viaggio verso le terre del nord del Montana ci propone ad un secondo livello il viaggio di un intero genere cinematografico. Dalla classicità di John Ford con l'uso dei paesaggio e quei campi lunghissimi di silhouette all'orizzonte, passando per il revisionismo di Soldato blu e Piccolo Grande Uomo, fino alla crepuscolarità di Eastwood. Non c'è un particolare effetto nostalgico in questo, ma diventa veicolo per una storia di uomini e donne lacerati dal dolore, dai propri morti, dalla propria coscienza. L'anima assassina insita nello spirito umano come evidenziato nella citazione iniziale di Lawrence.
Si percepisce l'odio all'inizio del viaggio, ma sarà fondamentale la compagine femminile dei rispettivi gruppi: le prime a creare quel lento ma progressivo disgelo che condurrà ad una nuova presa di coscienza. Vedere non solo i propri morti, ma anche quelli di un popolo pressochè sterminato. Fare in modo che il passato non condizioni il futuro.
Scott Cooper secondo me firma il suo film migliore, con cast pienamente all'altezza dove Bale offre un'interpretazione di assoluta eccellenza con un personaggio che non riesce a liberarsi dal proprio passato violento. Vede gli indiani solo come nemici. Bravissima anche la Pike, intensa e con un personaggio tuttaltro che facile nel rendere credibile la propria evoluzione. Un film con i fiocchi, non c'è che dire.

Jumpy  @  05/05/2018 20:21:00
   7½ / 10
Un western granitico e solido come una roccia, rude, violento, molto lento in alcuni passaggi, ma intenso come un pugno nello stomaco che cattura fin dalla primissima, violentissima, scena.
Fotografia splendida, panorami mozzafiato, cast di tutto rispetto, a parte Bale, spicca l'interpretazione di Pike che si trova in un ruolo veramente difficile da calibrare nel corso del film.
Ci son un po' tutti i cliché del western, ma ben inseriti ed amalgamato come i grandi western di una volta.
A chi piace il western più classico e tradizionale ma di spessore, se ne innamorerà, altri, forse, abituati ad un cinema dai ritmi più veloci potrebbero annoiarsi

Spotify  @  28/04/2018 13:45:06
   7 / 10
--- PRESENTI SPOILER ---

Non male questo "Hostiles", western moderno con protagonista il buon Christian Bale.
Tra i film in uscita quest'anno, devo dire che, tale pellicola, era uno di quelle che attendevo di più, e così, appena uscita, sono accorso al cinema.
Come ho detto, il film in se è discreto, te lo vedi con piacere, ma, tuttavia, mi sarei aspettato qualcosina in più.
A conti fatti, è una pellicola che si svolge nella più classica delle maniere, riesumando alcune caratteristiche dei vecchi western.
La trama si svolge nel 1892 e vede protagonista il capitano dell'esercito Joseph Blocker. Questi, un ex eroe di guerra, prossimo al congedo, riceve l'ordine di accompagnare il pellerossa "Falco Giallo", nella sua terra nativa, in Montana. "Falco Giallo", essendo malato terminale di cancro, desidera tornare nella propria terra prima di morire, insieme alla sua famiglia. Il clan di indiani tra l'altro, è tenuto prigioniero da sette anni. Blocker inizialmente non accetta, in quanto per "Falco Giallo" e quelli come lui, prova il più totale disprezzo. Difatti, per mano dell'indiano, il capitano ha perso molti suoi amici. Comunque, per evitare di essere sottoposto alla corte marziale, Joseph alla fine è costretto ad accettare e così, mette su una squadra e si mette in marcia. Sarà un viaggio pieno di insidie in un territorio ostile.
Dunque, siamo di fronte al più classico dei western che si producono oggi. Nulla di originale. Eppure, il regista Scott Cooper, non punta a girare il miglior film della storia, no, piuttosto, tende a calcare la mano sulla crudezza dell'uomo.
E' molto interessante come Cooper analizza questo tema: il regista crea un curioso dualismo tra Blocker e "Falco Giallo". I due, in passato, hanno entrambi ucciso e massacrato decine di persone. Ad inizio film, ci viene mostrato come il capitano sia riluttante nell'eseguire il compito ordinatogli, visti i suoi precedenti col pellerossa. Vediamo Blocker descrivere l'indiano con parole forti, quali macellaio o tagliagole, non tenendo conto però, che anche lui non ha esattamente utilizzato metodi più ortodossi per sbarazzarsi dei suoi nemici.
Siamo quindi di fronte a due carnefici, due uomini che, pur avendo ucciso per motivi differenti, risultano alla fine, estremamente simili, ma, non hanno il coraggio di ammetterlo.
Cosa ci vuole dire Cooper con tutto ciò? Che la violenza risiede nell'uomo, di qualsiasi razza esso sia. Quindi, questa efferrattezza non ristagna soltanto nei selvaggi, come, appunto, i pellerossa, ma anche in quegli uomini che all'apparenza, possono sembrare sempre dalla parte della ragione, come Blocker.
Alla fine l'indiano è violento quanto il bianco e viceversa.
La caratterizzazione dei personaggi è buona, specialmente quella di Rosalie Quaid. La donna è un soggetto molto interessante e che più di una volta, ruba l'attenzione dello spettatore. Rosamund Pike diretta benissimo da Cooper.
Blocker e "Falco Giallo" fanno la loro figura e sono amalgamti bene sia tra di loro che nel contesto della vicenda.
Il ritmo non è dinamicissimo, c'è qualche momento un po' troppo lungo, ma nel complesso, le due ore trascorrono in maniera piacevole e la tensione non cala mai. Poi capitano sempre al momento giusto le sequenze più convulse.
L'atmosfera è molto fredda, nonostante l'ambientazione calda della pellicola. Si respira un clima gelido, Cooper ci mostra un'America barbara e crudele, che non risparmia nessuno.
Qualche scena violenta non manca, come ad esempio quella iniziale, davvero cruenta. Molto ben diretta.
Il finale rimanda ai western classici, e non è una cosa che in quelli attuali si vede spesso. Un bell'omaggio da parte del director. Anche qui, epilogo ben girato e con tanta suspense.
Scenografia splendida, valorizzata al massimo dal regista. Uno dei motivi per cui la pellicola va vista al cinema.
La fotografia si sposa alla perfezione con la location, colori brillanti e che mettono in risalto l'ambiente circostante.
Bella la colonna sonora. Si tratta di un soundtrack dai toni fortemente drammatici. Tema musicale perfetto che carica di pathos molte scene.
Il cast è di primo livello: chi spicca tra tutti è Rosamund Pike. L'attrice britannica è autrice di una prova davvero grintosa e carismatica. Riesce a far percepire all'astante, il dolore di una donna straziata per aver perso tutta la sua famiglia in pochissimi istanti per mano di indiani pellerossa. Espressioni convincenti e interpretazione dei dialoghi senza sbavature. Una performance da ricordare.
Bale non l'ho visto al suo meglio qui. Non sono riuscito a vederlo completamente a suo agio. Un po' mono-espressivo oltretutto. Nonostante ciò, l'attore inglese recita una prova di indubbio valore.
La sceneggiatura invece è l'elemento malfunzionante. Trama fin troppo lineare, alcuni passaggi vengono spiegati male o tralasciati, diverse situazioni scontate e così via.
Poi altra cosa che proprio non mi è scesa giù è stata:


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Poi, molte delle situazioni che accadono, specie quelle dove i nostri protagonisti sono in pericolo, risultano fini a se stesse, non hanno un seguito ai fin della trama.
I dialoghi forse non sono male, ma è troppo poco per salvare lo screenplay.

Conclusione: buon prodotto, anche se non aggiunge nulla al genere. Poteva riuscire meglio, ma in fin dei conti, non si resta delusi. Un'occhiata la merita, soprattutto per quanto riguarda l'etica che Cooper immette.
Un sette, stiracchiato, lo merita.

alberto9  @  22/04/2018 23:26:25
   7½ / 10
Film molto bello con un ottimo Christian Bale

VincVega  @  18/04/2018 17:38:43
   7 / 10
Un bel western crudo e duro, forse leggermente retorico, ma assolutamente coinvolgente ed emozionante, grazie anche all'ottimo cast (Un grande Chritian Bale). Stupende le ambientazioni e la fotografia.

gringo80pt  @  01/04/2018 21:14:25
   9 / 10
Somiglia tanto a Quel treno per Yuma, ma la pellicola è una delizia. Ambientazione fantastica cosi come un Bale che dove lo metti il suo lo fa ed anche molto bene. Gigantesco l'amore / odio tra i due protagonisti che si rispettano fino alla loro ultima ora. Colonna sonora di alto livello.

RICONOSCENZA

Manticora  @  01/04/2018 11:19:09
   8 / 10
Un western vecchia maniera che fà degli interpreti il suo punto di forza. Se Bale interpreta un uomo disilluso, negativo e privo di qualunque prospettiva l'altro punto di forza e in Rosamude Pike, attrice versatile che qui dimostra ancora una volta di preferire i ruoli drammatici(Gone girl) e di sapere cosa dare alla sua interpretazione. Una donna che ha perso tutto( la casa, i figli e il marito) ma nonostante lo shock riesce a riprendersi, lentamente durante il viaggio. Che fondamentalmente è soltanto un pretesto per riunire dei personaggi che attraversano un odissea fatta di ostilità, violenza, dolore e ancora ostilità. Il tutto per permettere ad un altro uomo sconfitto ma non disilluso di morire in pace. Scott Cooper costruisce un film non facile, che non cerca compromessi, in cui il cambiamento nonostante tutto si avverte nel finale

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Wes Studi ha lo stoicismo e la calma del capo indiano, che ha fatto cose indicibili contro i bianchi, e alla fine il suo nemico sarà stato anche il suo miglior amico. In un mondo di violenza e sopraffazione è forse l'unica cosa che conta. Paesaggi magnifici, silenzi carichi di significato, la frontiera che sta per scomparire, nonostante tutto il mondo rimane OSTILE. Cooper riesce a riprendersi dopo il poco convincente Black Mass, con un film più personale e più difficile. Per i nostalgici del western.

Wilding  @  01/04/2018 11:15:45
   6½ / 10
Se si riesce a seguirlo sino alla fine senza addormentarsi (il ritmo è fin troppo lento) si è visto un bel film.

lucasssss  @  01/04/2018 09:23:22
   5½ / 10
Maledettamente lento, più di 2 ore con numerosissimi tempi morti, dialoghi lunghi, spesso inutili e lenti, insomma maledettamente lento............. peccato

Dico peccato perchè il film vale, ottima la fotografia, scenari stupendi ed anche le musiche molto coinvolgenti, un Christian Bale al top, un film duro, a tratti violento ma......... maledettamente lento!!!!!!!!

valutazione del film in base alla lentezza............ 3
valutazione del film trascurando la lentezza........ 8
MEDIA......... 5,5

ragefast  @  31/03/2018 01:11:18
   6½ / 10
Un film introspettivo, ma avaro di mordente, che racconta come la convivenza forzata tra prigionieri pellerossa e soldati americani durante un delicato e rischioso viaggio risulti essere un'occasione per vincere alcuni pregiudizi e superare l'odio che è alla base della serie di svariate carneficine tra le due fazioni (ma non solo). Sicuramente molto interessante e ben realizzato quest'aspetto, tuttavia il resto sconta il ritmo troppo lento: non doveva essere un'americanata, ma nemmeno una roba per vari tratti inutilmente soporifera.

Nulla da dire su scenografie e cast, di cui in particolare mi ha sorpreso l'ottima Rosamund Pike, che quasi ruba la scena ad un evergreen Christian Bale. Vederlo o non vederlo? Direi la prima opzione, con qualche riserva.

Michele131104  @  29/03/2018 19:51:58
   6 / 10
L inizio è folgorante,la storia scorre poi in maniera lenta e prevedibile.
Fotografia Maestosa,vera protagonista di un film che regala pochi sussurri e molti sbadigli.
Un vero peccato, Bale e La Pike bravi come sempre!

FABRIT  @  29/03/2018 19:46:53
   6 / 10
Peccato, senza i tantissimi tempi morti poteva anche essere un buonissimo film di 60 minuti!

Sepuldeath  @  28/03/2018 22:47:55
   9 / 10
Boh, a me è piaciuto tanto

jimclark82  @  28/03/2018 12:20:10
   7½ / 10
Coraggioso intraprendere un progetto western ai giorni nostri, film indubbiamente girato bene, come sempre superlativa l'interpretazione di C. Bale,
complessivamente il film merita un voto più che positivo ma che pecca un po' proprio nella fase della scrittura della storia (troppi "incontri" e combattimenti contro "tutto e tutti"...)
Qualche tempo morto poteva essere tagliato.
Film che in ogni caso merita di essere visto (per chi non è troppo sensibile alla violenza..)

ValeGo  @  27/03/2018 17:11:40
   6½ / 10
Il film scorre bene, la storia è interessante, però alla fine cosa rimane? Diciamo che le tematiche sono un pò scontate e Bale in queste parti da duro solitario ci sguazza alla grande! Nel complesso vale la pena vederlo.

Sestri Potente  @  25/03/2018 20:09:32
   6 / 10
Una sola parola: pesantezza.
Ben vengano i momenti intensi e struggenti in un genere emozionale come il western, ma quella che poteva diventare una storia epica si è rivelata di una pesantezza unica.
Troppe pause, troppi tempi morti e un personaggio carismatico (Falco Giallo) che però poteva essere sfruttato meglio.
Soddisfacente, ma non aspettatevi un film movimentato e a tratti spettacolare come Quel Treno per Yuma.

john doe83  @  24/03/2018 13:40:15
   7½ / 10
Western cupo, violento, che fa vedere la vera natura umana. I protagonisti così diversi e allo stesso tempo così simili. Un bravissimo Bale e una regia sapiente ci regalano un ottimo film.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

12 soldiers14 cameras211 - rapina in corso77 giornia beautiful daya modern familya quiet passionabracadabraamiche di sangueanna (2018)
 NEW
ant-man and the wasparrivano i profbad samaritanbent - polizia criminalebenvenuto in germania!big fish & begoniablu profondo 2blue kidsbreaking inchiudi gli occhici vuole un fisicocosa dira' la gente
 NEW
crazy & richdark halldead triggerdeadpool 2dei
 NEW
die in one day - improvvisa o muoridiva! (2017)
 HOT
dogmandopo la guerradoraemon il film - nobita e la grande avventura in antartidedue piccoli italianiequilibrium - the film concertestate 1993eva (2018)famiglia allargatafavola (2018)fino all'inferno (2018)fotografgame night - indovina chi muore stasera?giu' le mani dalle nostre figliegli ultimi butterihappy winterhereditary - le radici del malehostilehotel gagarinhurricane - allerta uraganoil codice del babbuinoil dubbio - un caso di coscienzail sacrificio del cervo sacroil tuo ex non muore maiinterruptionio sono valentina nappiio, dio e bin ladenippocratejurassic world - il regno distruttokedi. la citta' dei gattila banalità del criminela bella e le bestiela guerra del maialela prima notte del giudiziola settima musala settima ondala stanza delle meravigliela terra dell'abbastanzala terra di diola truffa dei loganla truffa del secolol'affido - una storia di violenzal'albero del vicinol'arte della fugal'atelierlazzaro felicele grida del silenziole meraviglie del marele ultime 24 orel'incredibile viaggio del fachirol'isola dei canilords of chaosloro 2luis e gli alienimacbeth neo film operamalati di sessomanuelmary e il fiore della stregamektoub, my love: canto unomontparnasse femminile singolaremuse: drones world tournel nome di anteanobili bugienoi siamo la mareaobbligo o verita'ocean's 8office uprisingogni giornoour houseoverboardpapillon (2018)parigi a piedi nudipeggio per mepitch perfect 3prendimi! - la storia vera più assurda di sempreprigioniero della mia liberta'rabbia furiosa - er canaroresinarespiririmetti a noi i nostri debitirudy valentinosea sorrow - il dolore del maresergio e sergei - il professore e il cosmonauta
 NEW
shark - il primo squaloshow dogs - entriamo in scenasi muore tutti democristianiskyscraperslender mansolo: a star wars storysposami, stupido!stato di ebbrezzastronger - io sono piu' fortesuper troopers 2
 NEW
the darkest minds
 NEW
the end? l'inferno fuorithe escapethe mermaid: lake of the deadthe nun - la vocazione del malethe strangers 2: prey at nightthe toyboxthelmatheytito e gli alienitoglimi un dubbiotonno spiaggiatotremors 6: a cold day in helltullytuo, simonulysses: a dark odysseyuna luna chiamata europauna vita spericolataunsanewonderful losers: a different world

977089 commenti su 39879 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net