epidemic regia di Lars Von Trier Danimarca 1988
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

epidemic (1988)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film EPIDEMIC

Titolo Originale: EPIDEMIC

RegiaLars Von Trier

InterpretiClaes Kastholm Hansen, Udo Kier, Cæcilia Holbek Trier, Svend Ali Hamann

Durata: h 1.46
NazionalitàDanimarca 1988
Generedrammatico
Al cinema nel Giugno 1988

•  Altri film di Lars Von Trier

Trama del film Epidemic

Un regista e uno sceneggiatore lavorano alla scrittura di un film, ma la sceneggiatura viene cancellata per errore. In pochi giorni i due devono così riscriverne un'altra che tratta della diffusione di una terribile epidemia in Europa. Ma il virus comincia a propagarsi veramente, in un'alternanza di fiction e realtà.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,53 / 10 (16 voti)5,53Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Epidemic, 16 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Oskarsson88  @  22/12/2016 19:32:57
   7 / 10
Von Trier è una garanzia che il film non sarà banale. La media è veramente irrispettosa, per un lavoro interessante come quello svolta dal regista (e qua anche attore danese). Una trama su doppia sponda, tra realtà e finzione, uso minimalista della telecamera e fotografia che più opaca e grigia non si può, e un risultato finale positivo. Certo, non è cinema per tutti, abituati ai bei colori e al blockbuster, ma questo è un ottimo prodotto di nicchia. Mi ha ricordato nell'ultima scena tantissimo due dei miei film preferiti: Eraserhead di Lynch e Possession di Zulawski.

DarkRareMirko  @  12/02/2015 01:17:37
   6½ / 10
In effetti non il miglior Von Trier, sia riguardo la E trilogy, sia in generale riguardo la sua filmografia.

Belle idee (come il marchio Epidemic che, perennemente, sta in alto a sinistra, sullo schermo, rimando ad un'ottica televisiva che tutto sottomette in virtù, per l'appunto, del marchio), buono lo spunto della metacinematografia con realtà e finzione che si mischiano, lodevole il fatto che il regista stesso partecipi come attore.

Di contro, confusione, lentezza, noia (e ciò nuoce anche all'atmosfera, discreta), sensazione perenne riguardo il fatto che il film, in fondo, non sappia bene cosa dire e come dirlo.

Comunque è un lungometraggio dramma/horror almeno in parte riuscito, originale, con potenzialità, apprezzabile più per gli spunti che per il risultato finale (e di certo non merita certe stroncature che ho visto, qua ed altrove).

Ottima la scena finale con la crisi isterica, paragonabile a quella della Adjani in Possession.

Vari omaggi a Romero.

Noir Jazz  @  25/12/2014 23:46:33
   8½ / 10
Film nel film in cui Lars Von Trier si diverte a prendersi gioco dell'industria cinematografica, delle autorità e del pubblico da "contagiare".
Anche se a tratti fin troppo didascalico, è un grande film, pieno dell'ironia tipica di questo regista e che costituisce uno snodo importante per capire il suo cinema.
Superlativa la sequenza dell'ipnosi finale. Un'ottima dimostrazione di come si possa fare grandi cose con un budget irrisorio. Il mio preferito della trilogia.

Filman  @  24/12/2014 22:10:18
   6 / 10
A fare di EPIDEMIC un film di decente elevatura è soprattutto il carattere volutamente postmoderno di un oggettivamene poco maturo Lars Von Trier, artefice di una costruzione e un'ideazione al limite della comprensibilità, il quale mette in scena una storia tanto piatta quanto naturale, sobria di idee narrative ma che trasporta e immerge in un racconto in bianco e nero (corretto da un trasgressivo e ambiguo marchio di fabbrica) tenebroso e conturbante ma mai veramente incisivo.
La fantomatica e inesplicabile situazione, che porta ad un'apocalisse inafferrabile, segno di un attivo e autoriale pessimismo, visiona sprazzi di realtà, con particolari ma frivoli accenni sul nazismo, e seleziona i momenti di una sceneggiatura che fa da protagonista e da ponte per la realtà stessa, citando così l'operato cinematografico come un'influenza sul mondo reale, metafora che risulta tirata e superficiale, culmine di una pellicola che non vuole andare oltre.

Invia una mail all'autore del commento NotoriousNiki  @  10/06/2014 17:58:22
   5 / 10
Valido ed imperfetto l'esordio, salvato da un affascinante (anche fuori luogo) formalismo, in 'Epidemic' viene meno anche l'estetica, la tavolozza del colore perde il giallo, schizofrenico anche il sovrapporsi dei 2 piani narrativo-metanarrativo, avvolte isterico, altre volte irritante come il pianto insopportabile della ragazza nel finale.
Troppo esperto, anche se non si direbbe dato che è il 2° film, ma fine conoscitore del cinema per non destare sospetti sulla volontà di realizzarlo così, uno trasgressivo scarabocchio stropicciato, ironico, non fruibile, autocitazionista (realizza nuovamente la suggestiva scena, la migliore dell'esordio, in cui nel contesto acquitrinoso l'uomo assorto nella calma placida, disteso nell'acqua, getta i fogli all'aria).
Neanche 'Europa' mi ha fatto impazzire, del primo Lars ho apprezzato paradossalmente di più il lavoro televisivo 'Medea', piccolo schermo che non gli impone la censura ma che gli confina l'esuberanza registica.

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  23/12/2011 01:33:38
   4 / 10
Toppata clamorosa per Lars che confeziona un film brutto, inutile e noioso. "Recitato" da cani e girato ancora peggio, "Epidemic" è un film che stento a ricollegare a quella grande opera che è "Medea", di pochi anni precedente. Un film a caso, come anche le scene iniziali confermano. C'è più von Trier che Cinema in questa pellicola. Sì, perché lui domina la scena insieme a un paio di soggetti inutili e fastidiosi: Niels, la donna che vive con loro, ma soprattutto la spiritata alla fine. Se c'è una cosa che odio nei film è quando un personaggio piange per un tempo prolungato. Lo detesto, mi viene da staccare il volume. La scena finale di questo film è insulsa e banale, nonché recitata come reciterebbero i cani. Che schifo. Un esperto come von Trier, soldi a parte, avrebbe potuto fare di meglio, di molto meglio. Comunque non tutto è da buttare sicuramente, alcune scene sono interessanti (poche) e in certi punti tutto sommato il film si fa guardare. Ma devo dire che questo regista è andato decisamente in crescendo, a volte mi chiedo se sia stato questo Von Trier a realizzare Melancholia. Bah.

paride_86  @  26/08/2011 01:53:39
   5 / 10
Dopo il brillante esordio con "L'elemento del crimine", Lars Von Trier gira "Epidemic", film disomogeneo che alterna qualche momento interessante a lunghi intermezzi di noia.
Molto carina la canzone che chiude il film.
Indigeribile.

Stuntman Bob 86  @  17/09/2010 14:41:55
   8 / 10
Storia di un'epidemia che decima l'umanità. Il migliore della trilogia completata da L'elemento del crimine ed Europa. Un docu-fiction imperniato di una tale tensione drammatica da assomigliare ad un film dell'orrore, ed è così che preferisco considerarlo. La prima parte del film è (provocatoriamente) fuorviante, "un elogio alla Bazzecola"; nella seconda l'inverosimile poco a poco diventa verosimile, plausibile... E terrificante! Il mondo sprofonda e, alla fine, il genere umano si estingue tra le quattro mura di una stanza

Dosto  @  18/08/2010 00:58:17
   3½ / 10
Lars è il mio regista preferito ma questo film è veramente orrendo, noioso come pochi, l'unica cosa che salvo è il Lars attore...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  14/04/2010 00:16:11
   5 / 10
Insomma un film di Lars Von Trier certamente scarso, peggiore di Europa.
Questo film di Von Trier onestamente mi ispirava molto dalla trama, ma la realizzazione purtroppo e stata pessima: noioso e praticamente inseguibile, l'unica parte che si salva abbastanza e stato il finale, molto forte e puggente.
L'unica cosa positiva e stata la scenografia e la decisione di girare questo film in bianco e nero, mi è piaciuta molto questa idea, e poi la scritta epidemic per tutto il film come trovata e stata semplicemente geniale!
Guardate, Von Trier a delle genialate in alcuni casi formidabili, ma il suo problema e che non riesce, nell'ottanta per cento dei casi, a concludere in meraviglia, purtroppo e già successo con Europa, l'unico che si può salvare per ora dei suoi film che ho visto e Dancer in the dark!
Debolissimo film e malfatto, non ve lo consiglio.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  11/10/2009 15:18:38
   1½ / 10
Di Von Trier ho commentato poco ma sempre con voti buoni e anche alti a volte. Questa volta proprio non riesco a salvarlo,mi dispiace. Posso immaginare cosa volesse far Von Trier con questo film,ovvero unire realtà e cinema,ma vedo anche che non è riuscito nell'impresa.
Sin dall'ininzio è tutto troppo confusionario e noioso,il film si trascina lento fino alla fine (questa però degna di nota)e personalmente è stata una tortura vederlo fino alla fine. Sembra più un modo per il regista di trovare un modo di stare anche davanti ala macchina da presa e visto il suo ego smisurato non mi stupirei se fsse veramente cosi. Il danese ha comunque le sue attenuanti:prima di tutto è uno dei suoi primi film e poi alcune scene mi sono piaciute anche se solo due(il finale e quella del prete di colore nell'acqua),non abbastanza per salvare il resto. è un pasticcio questi Epidemic,mi dispiace. Con the Kingdom 2 mi ero annoiato ma rispetto a questo siamo lontani anni luce.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  19/06/2009 18:35:08
   3 / 10
Oh mio Dio, mi dispiace ma questa volta mi tocca proprio dare questo votaccio a Lars… mi dispiace, mi dispiace, ma devo ancora capire cos’è sta roba!!! E’ proprio la fiera del nulla questo pseudo-film… ma c’è una storia? Sembra un documentario amatoriale più che un film. Dovrebbe parlare di una malattia, in teoria… non si capisce un tubo di quello che succede! Qual è la storia? E la regia esiste o Lars faceva i ca...i suoi? Gli attori erano normali? No perché sapete, c’è uno che continua a ridere per tutto il tempo e non si capisce se è down o cosa… giusto per svegliarsi verso la fine, c’è una che urla per tre minuti interi che sembra posseduta dallo spirito della Adjani… non si capisce niente, proprio niente! Il nulla! Non succede nulla… questo è un non-film.
Lars, ti perdono per questa volta perché eri alle prime armi e i tuoi veri capolavori partono dal 1996, però non voglio più vedere queste cose…

#Lou  @  06/06/2009 15:26:36
   6½ / 10
Niente di entusiasmante, a parte il finale che purtroppo dura pochi minuti.
Però si riconosce il marchio di Von Trier.
Un film da vedere senza molte pretese.

Gruppo COLLABORATORI bungle77  @  12/01/2009 16:10:42
   6 / 10
Film a sprazzi, che non convince mai pienamente... Von Trier ancora acerbo

Gruppo COLLABORATORI fidelio.78  @  05/05/2007 17:39:41
   6 / 10
Mhà... è un'antitrama curiosa, ma niente di più. I primi film di Lars non mi convincono molto.
Rozza, ma persistente nella testa la colonna sonora, buone le progressioni, ma le scene talvolta stagnano e il finale è un pò frettoloso.
Vabbè... il 6 ci può stare.

benzo24  @  05/07/2005 19:48:38
   7 / 10
inquietante e terribile, l'eneesima conferma che questo regista è veramente geniale.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#unfit - la psicologia di donald trump10 giorni con babbo nataleabout endlessnessaddio al nubilatoalessandra - un grande amore e niente piu'all my friends are deadamore al quadratobaby yaga: incubo nella foresta oscurabastardi a mano armatabliss (2021)burraco fatalecentigradecherry - innocenza perdutacome truecosa saràcreators: the pastcrisiselegia americanafino all'ultimo indiziogirl power - la rivoluzione comincia a scuolagodzilla vs. konggovernance - il prezzo del poteregreenlandhoneylandi am greta - una forza della naturai predatoriil cammino di xicoil caso pantani - l'omicidio di un campioneil mio corpo vi seppellira'il principe cerca figlioil talento del calabroneimprevisti digitali
 NEW
jakob's wifejudas and the black messiahla nave sepoltala prima donnala ruota del khadi - l'ordito e la trama dell'indiala stanzala vita straordinaria di david copperfieldl'amico del cuore (2021)lasciami andarel'incredibile storia dell'isola delle roselockdown all'italianal'ultimo paradiso (2021)ma rainey's black bottommadame claudemankminarimurdershownomad: in cammino con bruce chatwinnotizie dal mondooperazione celestinaoperazione varsity blues: scandalo al collegepalazzo di giustiziapalm springs - vivi come se non ci fosse un domaniparadise - una nuova vitaparadise hillspele' - il re del calcioqualcuno salvi il natale 2quello che non ti ucciderange runnersrebeccaroubaix, una lucesacrifice (2020)sola al mio matrimoniosonsotto lo zerosoul (2020)sul piu' belloten minutes to midnight
 HOT
tenetthe fatherthe mauritanianthe midnight skythe nights before christmasthe secret - le verita' nascostethe unholythe united states vs. billie holidaythunder forcetua per sempretutto il mondo e' palesetutto normale il prossimo nataleun divano a tunisiuna classe per i ribelliuna donna promettentewe are the thousand - l'incredibile storia di rockin'1000we can be heroes
 NEW
why did you kill me?wonder woman 1984wrong turnyes dayzack snyder's justice league

1016623 commenti su 45326 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net