the belko experiment regia di Greg McLean Usa 2016
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

the belko experiment (2016)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film THE BELKO EXPERIMENT

Titolo Originale: THE BELKO EXPERIMENT

RegiaGreg McLean

InterpretiJohn Gallagher Jr, Tony Goldwyn, Michael Rooker, Mikaela Hoover, John C. McGinley, Melonie Diaz, Sean Gunn, Adria Arjona, Steve Agee, Owain Yeoman, Brent Sexton, David Dastmalchian, Josh Brener, Abraham Benrubi

Durata: h 1.28
NazionalitàUsa 2016
Generehorror
Al cinema nel Marzo 2017

•  Altri film di Greg McLean

Trama del film The belko experiment

Una compagnia americana in Sud America viene misteriosamente isolata e i suoi impiegati cominciano a mostrare la loro vera natura quando gli viene ordinato di uccidersi a vicenda o di farsi uccidere.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,38 / 10 (4 voti)6,38Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su The belko experiment, 4 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  11/07/2017 10:10:01
   6½ / 10
Il film che segna il ritorno alla regia dell'australiano Greg MacLean (quello dei "Wolf Creek" e di "Rogue") è ambientato negli uffici di un grattacielo posizionato in una zona desolata della Colombia, dove va in scena un brutale esperimento finalizzato allo studio del comportamento umano. Dopo il breve incipit, in cui gli impiegati dell'azienda no profit Belko interagiscono più o meno amabilmente, scoppia il finimondo: porte e finestre blindate, telefoni isolati e l'esortazione a uccidersi vicendevolmente, in caso di rifiuto eliminazione immediata tramite un microchip esplosivo installato nel cranio.
La riflessione alla base della pellicola è sicuramente abusata, ovvero cosa potrebbe accadere se l'uomo venisse abbandonato in un contesto sociale privo di regole, in cui l'unico obiettivo è quello di sopravvivere. Fortunatamente al succo della questione ormai un po' datato fa eco una lotta per la sopravvivenza davvero avvincente, ricca di scene crude e di caratteri tutto sommato apprezzabili anche se definiti alla chetichella considerati tempo limitato e numero dei personaggi. Lo scontro ovviamente si scatena tra due fazioni ben distinte, manichee se vogliamo, ma tutto sommato funzionali ad un gioco al massacro che ci porta sino ad un finale in cui prevedere chi sopravvive non è certo ostico. Resta l'amaro in bocca per spiegazioni superficiali, seppur ci si possa consolare con l'ultima inquietante ripresa.
Da un prodotto sceneggiato dall'ex Troma James Gunn (autore di chicche come "Slither", "Super" e dei "Guardiani della Galassia") e da un regista tosto come MacLean pretendere qualcosa di più non sarebbe stata una follia, tuttavia il giudizio è positivo in quanto l'intrattenimento non manca.

VincVega  @  06/07/2017 11:15:20
   6 / 10
"The Belko Experiment" non sarà originalissimo, ma se visto con la giusta prospettiva, divertirà. Relativamente interessante e godibile, questo "studio sociale" presto si trasformerà in violenza a raffica e bagni di sangue. Sinceramente mi aspettavo di più, soprattutto dalla parte finale, a mio parere non abbastanza esplicativa, però una visione si può dare, soprattutto per gli appassionati di film splatter e sul genere "ad eliminazione".

topsecret  @  05/07/2017 14:20:49
   6 / 10
L'idea non è certamente nuova ma appare abbastanza interessante...almeno inizialmente. Già, perchè tutto questo interesse che la storia sembrava promettere, man mano che si va avanti si riduce in un classico bagno di sangue, niente di più e niente di meno, realizzando uccisioni a go-go, con ogni mezzo a disposizione. Il finale, che avrebbe dovuto dare un'impronta più marcata, con qualche dettaglio e approfondimento in più, invece non offre nessuna parvenza di logica programmata, riducendosi in un confuso e inconcludente "gioco psicologico" che nulla apporta alla storia e certamente non soddisfa chi si attendeva qualcosa di più ragionato.
Non mancano alcuni momenti ironicamente macabri, non manca il sangue (come già accennato) e non mancano le varie sfaccettature caratterizzanti di personaggi purtroppo però (per forza di cose) prevedibili e stereotipati.
THE BELKO EXPERIMENT è una visione liscia e senza tanti fronzoli, un mero prodotto ludico per un pubblico avvezzo al gore, ma in quanto a originalità e presenza scenica non sembra poter ambire a qualcosa in più di una sufficienza politica.

albert74  @  05/07/2017 03:02:54
   7 / 10
80 impiegati si recano, come sempre, al posto di lavoro, un grigio edificio governativo nel mezzo del nulla sperduto nella campagna vicino Bogotà in Colombia.
Nel mezzo di una qualsiasi giornata lavorativa inizia l'incubo. Una voce in microfoni nascosti nei vari piani dell'ufficio avverte tutti che inizia il test... a loro insaputa.
Ognuno dei presenti deve uccidere almeno 2 persone se non lo farà un microchip impiantato nel loro cranio esploderà. Sono sorvergliati, le finestre vengono prontamente sbarrate da zaracinesche blindate, e il palazzo si trasforma in un grande cubo da cui è impossibile uscire.
Inizia così questo particolare film, non originale ma girato magnificamente, molto scorrevole e incalzante fin da subito. Certo il tema come già detto non è nuovo (vedi the cube, stanford preason experiment, il giorno prima).
Anche qui è presente quell'entità anonima (governativa? militare?), quella sorta di grande fratello che tutto controlla. Gli impiegati sono carne da macello, pezzi sacrificabili, criceti in un labirinto pronti ad essere uccisi.
Non ci sono trappole, non ci sono misteriosi oggetti di tortura come in the cube. Ci sono delle persone che - per sopravvivere - si trasformano in macellai, altri in prede.
Volendo è possibile ricercare anche una certa dose di ironia, di sarcasmo nel vedere degli impiegati soccombere a colpi di ascia, o uccidere con tutto ciò che gli capita a tiro, trasformarsi in bruti, in assassini.
Il film prosegue in questo modo. L'uomo alienato si trasforma in bestia feroce.
Eticamente e moralmente ripugnante quanto si vuole ma il messaggio è chiaro: è in gioco la vita di ognuno, ognuno pensi a se. Alcuni vanno oltre e sono disposti a mettere in gioco i propri valori morali nel tentativo disperato di rimanere in vita.

Vale la pena (nello spoiler) raccontare il resto del film che vi consiglio caldalmente.
Non so se si possa definire un triller o uno splatter (certo di sangue ce n'è parecchio) ma devo dire che - malgrado non sia un capolavoro e i dialoghi siano ridotti all'osso, funziona e mi è piaciuto molto.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


958474 commenti su 37525 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net