race: il colore della vittoria regia di Stephen Hopkins Francia, Germania, Canada 2016
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

race: il colore della vittoria (2016)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film RACE: IL COLORE DELLA VITTORIA

Titolo Originale: RACE

RegiaStephen Hopkins

InterpretiStephan James, Jason Sudeikis, Carice van Houten, Jeremy Irons, Amanda Crew, William Hurt, Eli Goree, Giacomo Gianniotti, Jonathan Aris, Jon McLaren, Moe Jeudy-Lamour, Shamier Anderson, Shanice Banton, Tim McInnerny, Nina Lauren, Jesse Bostick, Tim Post, Barnaby Metschurat, Larry Day, Arthur Holden, Karl Graboshas, Jeff Burrell, Anthony Sherwood, Alexander Yassin, Jonathan Higgins, Jaa Smith-Johnson, Jeremy Ferdman, Bruno Bruni Jr., Steffen Mennekes, Manuel Sinor, Chantel Riley, Daniel Harroch

Durata: h 1.24
NazionalitàFrancia, Germania, Canada 2016
Generedrammatico
Al cinema nel Marzo 2016

•  Altri film di Stephen Hopkins

Trama del film Race: il colore della vittoria

A 35 anni dalla sua morte, Race - il colore della vittoria racconta la storia di Jesse Owens, l'atleta vincitore di quattro medaglie d'oro alle Olimpiadi di Berlino del 1936 attraverso la voce di sua figlia Marlene, promettendo di smentire alcune falsità sulla vita del campione come, ad esempio, di quando il Führer non volle stringergli la mano. Ambientato tra Berlino e Montreal, Race rivela al mondo la versione del suo protagonista, non ascoltato in vita, su come a evitarlo non fu il cancelliere tedesco quanto l'allora presidente americano Franklin Delano Roosevelt, che non lo ricevette mai alla Casa Bianca, timoroso della reazione che avrebbero avuto gli Stati del Sud in piena campagna elettorale. Nato e cresciuto nell'America della grande depressione, permeata dal razzismo e dall'immobilismo sociale, Owens divenne leggenda nel 1936, quando, nello stadio Olimpico di Berlino vinse i 100 metri, il 3 agosto, il salto in lungo, il giorno dopo, ancora il 5 i 200 metri e, il 9 agosto, la staffetta 4x100. Quattro medaglie d'oro che azzerarono la fama del beniamino di Adolf Hitler, l'atleta tedesco Luz Long, e che sconvolsero l'opinione pubblica, annebbiata dal mito della supremazia della razza ariana.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,96 / 10 (23 voti)6,96Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Race: il colore della vittoria, 23 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Schmitt  @  02/04/2016 13:54:06
   9½ / 10
Film davvero emozionante con un bel spirito sportivo, che mette in luce la coesione tra lo sport e razzismo di quell'epoca. Mezzo punto in meno, per aver scelto l'attore che interpreta la parte di GOEBBELS: Non gli assomiglia neanche a 100 km di distanza, rendendolo poco credbile come figura.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1008501 commenti su 44050 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net