italiano medio regia di Maccio Capatonda Italia 2015
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

italiano medio (2015)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film ITALIANO MEDIO

Titolo Originale: ITALIANO MEDIO

RegiaMaccio Capatonda

InterpretiMaccio Capatonda, Herbert Ballerina, Lavinia Longhi, Barbara Tabita, Rupert Sciamenna, Gabriella Franchini, Francesco Sblendorio, Rodolfo D'Andrea, Matteo Bassofin, Anna Pannocchia, Ivo Avido, Nino Frassica

Durata: h 1.30
NazionalitàItalia 2015
Generecommedia
Al cinema nel Gennaio 2015

•  Altri film di Maccio Capatonda

Trama del film Italiano medio

Giulio Verme è un ambientalista convinto in crisi depressiva, che alla soglia dei 40 anni si ritrova a fare la "differenziata" in un centro di smistamento rifiuti alla periferia di Milano. Avvilito, furioso, depresso è ormai totalmente incapace di interagire con chiunque: con i colleghi di lavoro, con i vicini, con la famiglia e con Franca, la compagna di una vita. L'incontro con l'agguerrita anche se poco credibile associazione ambientalista dei "Mobbasta" lo convince a combattere fervidamente contro lo smantellamento di un parco cittadino, ma per Giulio è l'ennesimo fallimento. Non ci sono più speranze per il nostro protagonista fino a quando incontra Alfonzo, un suo vecchio e odiato amico di scuola che ha però un rimedio per tutti i suoi mali: una pillola miracolosa che gli farà usare solo il 2% del proprio cervello anziché il 20%, come si dice comunemente. Ed è proprio così che Giulio supera la depressione: non pensa più all'ambiente ma solo a sé stesso, alle donne, ai vizi, passioni e virtù di ogni italiano medio. Una battaglia senza esclusioni di colpi si consuma nel cervello e nella vita di Giulio tra l'Italiano Medio e quello impegnato ma inconcludente che lo porterà non solo a diventare il Vip più famoso d'Italia ma anche a cambiare gran parte della sua vita...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,27 / 10 (114 voti)6,27Grafico
Voto Recensore:   8,00 / 10  8,00
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Italiano medio, 114 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI julian  @  26/02/2015 19:37:35
   8 / 10
Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando Maccio lanciava i suoi primi finti trailer nei programmi della Gialappa's, anzi ne è passata anche troppa considerata la velocità con cui ultimamente i vari "fenomeni" del web e del piccolo schermo sono passati al grande (Zalone, Matano, quel fesso di Ruffini, I soliti idioti, Pio e Amedeo ecc.).
La pretesa di fare un film ormai sembra dovuta a chiunque diventi virale su internet o ingarri una battuta in televisione e quel che è peggio è la complicità dei produttori, che pur di mettere qualcosa in tasca violano senza ritegno la sacralità di quella che considero ancora un'arte.
Questo discorso - e altri ancora - si può applicare anche al nostro Marcello Macchia, che col suo gruppo sgangherato di non attori ha da sempre sbugiardato la banalità del cinema di intrattenimento e ne ha fatto la sua forza.
Di sicuro neanche lui, mentre lavorava ai suoi primi poverissimi finti trailer, si sarebbe aspettato un giorno di doverne fare uno per un suo film; la contraddizione è la stessa di un'opera dada che finisce in un museo.
Maccio però è un italiano medio intelligente: già nel trailer avverte che Fellini si sta rivoltando nella tomba - riconosce di essere un estraneo al cinema - e in generale sembra aver capito che prendersi sul serio - è evidente da come si comporta nei talk show ai quali è invitato - è l'ultima cosa da fare.

Venendo al film, la curiosità di tutti stava nel capire cosa potesse esserci in un lungometraggio in più a quanto avessimo già visto. Può la comicità di Maccio, fatta di strafalcioni linguistici e paradossi logici, inserirsi in una trama convenzionale da commedia e non uscirne banalizzata ?
Premettendo che il progetto era qualcosa di ancora meno "commerciale", la risposta alla domanda è, straordinariamente, si.
Italiano Medio fa del nonsense la regola fondamentale e della demenzialità il motore dell'azione, con dei colpi di genio assolutamente degni del genere e nonostante non possa svincolarsi dallo schema parabolico del protagonista, lo fa in un modo tutto suo, facendo coincidere la vittoria sociale con la condizione moralmente più disumana e declinando, infine, nel comodo compromesso etico su cui tutti ci adagiamo.
In mezzo a questo c'è una - che può essere considerata facile, populista o quello che volete - condanna dei costumi a tutti i livelli, dalla quale pochi, o forse nessuno viene risparmiato. Non giudicherei di secondo piano, ad esempio, una serie di questioni rilevate dalla trama: il fatto che ci si interessi alle cause solo quando esse salgono alla ribalta dei media, o l'immoralità dei reality e talent i cui partecipanti vengono portati a sputare nel piatto in cui hanno mangiato fino ad allora o ancora la geniale ironia che si volge ai reality stessi - che manda quegli individui vogliosi di sfondare in tv letteralmente a zappare la terra - i quali ormai riescono a spettacolarizzare e a confezionare per lo schermo qualsiasi tipo di attività.
Mi rendo conto tuttavia dei limiti del film, del suo essere "di nicchia" ossia esclusivamente riservato ai fan secolari di Maccio e troppo legato al suo mondo già ampiamente caratterizzato (una buona parte delle battute non si colgono se non si è a conoscenza dei suoi precedenti): è per questo che non mi meravigliano i commenti scandalizzati di chi, non conoscendolo, considererà Italiano medio nient'altro che spazzatura, ritenendolo eccessivamente volgare, quando in realtà è piuttosto un ritratto iperbolico della volgarità.
Bè che dire ? Lo tratterò sempre come un trailer allungato, un qualcosa che è finito al cinema per sbaglio, consapevole di essere assolutamente fuori posto; già commentarlo e votarlo su Filmscoop mi sembra cosa alquanto insensata.
Voto simbolico, perchè fa ridere continuamente.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place iia riveder le stelleafter midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandalobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecercando valentina - il mondo di guido crepaxcharlie's angels (2019)criminali come noida 5 bloods - come fratellidoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofamosafantasy islandgamberetti per tuttighostbusters: legacygli anni piu' belligretel e hanselgreyhound: il nemico invisibileil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil principe dimenticatoil re di staten islandil richiamo della foresta (2020)impressionisti segretiin the trap - nella trappolala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la sfida delle moglila vita nascosta - hidden lifel'agnellol'anno che verràl'apprendistatol'hotel degli amori smarritilontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marianne e leonard. parole d'amoremarie curie
 HOT R
memorie di un assassinomorbiusnel nome della terranon si scherza col fuocoonward - oltre la magiaoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiaqua la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrun sweetheart runsaint maudshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspiral - l'eredita' di sawstar lightstay stillthe boy - la maledizione di brahmsthe gentlementhe grudge (2020)the new mutantsthe old guardthe other lambthey shall not grow oldun figlio di nome erasmusun lungo viaggio nella notteuna intima convinzionevivariumvolevo nascondermivulnerabiliwaves

1007246 commenti su 43880 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net