hannibal regia di Ridley Scott USA 2000
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

hannibal (2000)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film HANNIBAL

Titolo Originale: HANNIBAL

RegiaRidley Scott

InterpretiAnthony Hopkins, Julianne Moore, Ray Liotta, Gary Oldman, Giancarlo Giannini

Durata: h 2.08
NazionalitàUSA 2000
Generethriller
Tratto dal libro "Hannibal" di Thomas Harris
Al cinema nel Febbraio 2001

•  Altri film di Ridley Scott

Trama del film Hannibal

Seguito de "Il silenzio degli Innocenti". Sette anni sono passati da quando il Dott. Hannibal Lecter (Anthony Hopkins) sfuggì alla sorveglianza, dieci anni da quando l'agente FBI Clarice Starling (Julianne Moore) lo intervistò nell'ospedale di massima sicurezza per criminali psicotici. Ora il dr. Lectar si trova a Firenze sotto falsa copertura, ma una sua vecchia viittima, rimasta sfigurata, si rifa viva per vendicarsi...

Film collegati a HANNIBAL

 •  IL SILENZIO DEGLI INNOCENTI, 1991
 •  RED DRAGON, 2002
 •  HANNIBAL LECTER - LE ORIGINI DEL MALE, 2007

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,15 / 10 (183 voti)6,15Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Hannibal, 183 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  27/08/2019 17:32:29
   6½ / 10
Ridley Scott recupera il personaggio di Hannibal Lecter e lo pone al centro della pellicola, cambiando però registro, devia dal thriller all'horror. Il risultato è un film curato, in certo senso "colto", ma nettamente inferiore al suo predecessore. Un'opera, comunque, più che apprezzabile, con un sempre bravo Anthony Hopkins.

JohnRambo  @  07/05/2019 23:04:16
   5½ / 10
Interessante in alcuni punti, tiratissimo per le lunghe in altri.
Nel finale Julienne Moore si mostra una damsel in distress di eccellenza, con un tocco di erotismo in buona evidenza.
Hopkins è inarrivabile come pazzo furioso e devo ammettere di aver tifato per lui in qualche sequenza.
Mal sfruttata la parte iniziale, svolta in Italia, con attori nostri, che avrebbe meritato ben altro trattamento.

DitaAppiccicose  @  23/09/2018 21:46:06
   6½ / 10
"Hannibal" è un film che ho snobbato per tanti anni in quanto ero convinto che i sequel di pellicole di enorme successo ( di critica e di pubblico ) come era stato "Il silenzio degli innocenti" non potessero essere che operazioni commerciali. E' quasi sempre così, infatti, ma in questo caso c'è anche dell'altro ed il film nel complesso è discreto. Certo, l'aspetto psicologico che caratterizzava il capolavoro di Jonathan Demme ( e che contribuiva a renderlo il capolavoro che è ) qui manca o è appena accennato, però la storia è accettabile ed è condotta da degli attori di prim'ordine. Bravo quindi Hopkins, ovviamente, ma anche Giancarlo Giannini e Gary Oldman ( anche se il suo personaggio mi ricorda un po' troppo la sua versione di Dracula nel film di Coppola… ); al contrario mi è sembrata inadeguata Julianne Moore nella parte di Clarice Starling, troppo algida, troppo perfetta maestrina ai miei occhi…

antoeboli  @  03/10/2017 23:46:13
   4 / 10
Film uscito circa 10 anni dopo il primo eccezionale silenzio degli innocenti , che vede il ritorno del cannibale Lecter di nuovo con le vesti di Anthony Hopkins.
La regia passa da Demme a Scott, appena uscito trionfante dal successo nello stesso anno del Gladiatore .
Partiamo dai lati positivi : il trucco .
Una delle cose molto riuscite in questo film è il trucco . senza spoilerare cosa accade , credo che gli effettisti e truccatori si siano superati . ci sono almeno quelle 2 scene che si ricordano con piacere .
Ma purtroppo i lati positivi terminano qui secondo mio parere .
Il film messo in campo con questa sceneggiatura scritta durante un rhum di troppo , dimostra molti lati improponibili secondo me . (vedi spoiler)
Altra motivazione per cui il film non doveva proprio esistere è che senza la Foster il film si sente tanto tanto . Il personaggio di Starling è interpretato da una Moore del tutto svogliata che non lascia nessun paragone con la performance da oscar che valse a Jodie, l ambito premio .
MA in generale con la regia di Scott , manca tutta l atmosfera malata e strana che avvolgeva la pellicola . ok Firenze , le bellezze del rinascimento , e ok un G.Oldman che fa il suo figurone , ma tutto l insieme non regge per nulla , e si infrange in qualche buon momento nella noia .
Gia all epoca che lo guardai non mi piacque , ora con l occhio adulto e critico lo trovo come era all epoca .

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Filman  @  28/08/2016 23:18:51
   7½ / 10
All'ombra dell'acclamato serial killer movie sul personaggio del dottor Lecter, il sequel HANNIBAL assume un sentimento audace e autentico dichiarandosi come un thriller atipico e composito: una narrazione soave dall'atmosfera poetica è ricamata in un contesto noir, annoverando questo come uno dei film più caratteristici di Ridley Scott, per ciò che riguarda la forma, la quale parte dalla fredda e sottile psicopatia del protagonista per creare linfa nuova a questo seguito, musicato liricamente e arredato visivamente con altrettanta classicità, accentuando tagli di luce e ambienti suggestivi tipici del regista, che orchestra la tensione su note basse, drammatizzando questo thriller brillante e originale nello stile, spesso urtato da quegli elementi derivati dal giallo all'italiana che sembrano poter essere evitabili perché alla ricerca di una creatività inappropriata (nelle indagini e negli omicidi), mentre il senso dell'opera viene ritrovato nei suoi lunghi dialoghi romantici, spesso a distanza, tra i due fuochi della narrazione.

fabio57  @  06/04/2016 14:47:43
   7 / 10
Seguito del silenzio degli innocenti, non riesce ad eguagliare la grandezza del suo predecessore, tuttavia si mantiene su un buon livello, valore aggiunto la presenza di Giannini veramente bravo. Tensione e brividi non mancano. Però lo sviluppo della storia non è imprevedibile come nel primo capitolo.

enigmista  @  12/10/2015 16:52:56
   7½ / 10
Un buon sequel, secondo me molto riuscito. Ottimo il make-up di Mason :-)
Peccato per l'assenza di Jodie Foster!

vinicio  @  21/08/2015 00:09:06
   2½ / 10
spero che bruno Mattei ne faccia un seguito decente...

2 risposte al commento
Ultima risposta 21/08/2015 12.43.08
Visualizza / Rispondi al commento
mauro84  @  28/12/2014 21:18:15
   7 / 10
Mi decido a recuperar la saga, partendo da sto primo sequel, grande sequel come trama, azione, frenesia, la giusta violenza, ci son scene pesanti e molto sanguinose eppure donan quel tocco al film unico nel suo genere.

Anthony Hopkins, è difficile vederlo in un ruolo diverso dal cattivo, grande personalità, carattere, interpretazione! top attore!
Julianne Moore, bella presenza e brava attrice
Gary Oldman, be che dire, il suo lavoro lo fà egregiamente, interpretazione degna!

Caro, Ridley Scott, questo è il tempo, bello che facevi i film fatti bene, meritavano e nessuno o pochi ti criticavano.. uno dei maestri.. ora uno dei decaduti

Film consigliabile, meritevole. Chi è facilmente impressionabile meglio che non veda 2 o 3 scene. per il resto nulla di eccessivamente violento.

Bello! Hannibal è tornato!

alex94  @  31/07/2014 20:05:04
   7 / 10
Buon seguito diretto da Ridley Scott nel 2000.
La trama è molto buona,sviluppata anche discretamente e nonostante in alcuni punti è un po noiosa in linea di massima il film si segue con interesse,soprattutto grazie ad una buona regia,alla grande recitazione di Hopkins e grazie all'ambientazione italiana.
Carino il finale.
Insomma un seguito tutto sommato di buon livello meritevole di una visione.

LordWotton  @  05/04/2014 08:01:25
   5½ / 10
trama anche bella ma resa in modo un po' noioso e con poco mordente, attori eccezionali che però fan fatica ad emozionare, peccato poteva essere un bel film

TonyStark  @  09/02/2014 19:30:44
   6 / 10
mi aspettavo di più

horror83  @  10/12/2013 09:14:24
   6½ / 10
Un'altra mezza delusione. Questo Hannibal non è un brutto film, è carino, ma mi aspettavo decisamente di meglio. Alla fine, dei 4 film, è quello che mi è piaciuto di meno. Eppure doveva essere al secondo posto dopo "Il silenzio degli innocenti" perché qui c'era Lecter libero e ci si poteva sbizzarrire, e invece a tratti è pure noioso. Certo il fatto che l'agente Clarice è interpretato da un attrice diversa dalla Jodie Foster non aiuta il film, però anche la trama è soporifera. Carino il fatto che la prima parte del film è ambientato in Italia, che si parli di Dante, e che ci siano anche attori italiani (Giannini bravo). Di scene che mi sono piaciute in modo particolare solo 2

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gli do sei e mezzo perché mi piace il personaggio di Lecter e questo film fa parte della quadrilogia, ma preferisco di gran lunga gli altri film. La mia classifica è
1- il silenzio degli innocenti
2- red dragon
3- le origini del male
4- Hannibal
Anthony Hopkins sempre bravissimo. È il suo personaggio più riuscito.

Oh Dae-su  @  04/11/2013 13:35:06
   6 / 10
Sequel appena sufficiente, anche perchè l'originale in questione è quel capolavoro chiamato "Il silenzio degli innocenti"..
Non discuto la regia, la fotografia e l'interpretazione degli attori, però non mi ha pienamente soddisfatto la sceneggiatura e la serie di eventi non mi ha coinvolto più di tanto.. qualche scena degna di nota c'è, ma non ho notato molto di più.

hghgg  @  23/08/2013 21:08:10
   6 / 10
Concordo con la media, un sequel appena sufficiente, un compitino dignitoso che perlomeno non è un qualcosa di veramente imbarazzante come "Le origini del male". D'altronde alla regia c'è pur sempre Ridley Scott che è vero che dopo Blade Runner di buono ha fatto ben poco, ma la classe non è acqua e dal punto di vista della regia il film si mantiene su binari di dignitosa qualità e indiscutibile stile, con alcune soluzioni anche piacevoli, soprattutto nella prima parte, quella italiana, anche aiutata dalle sempre meravigliose ambientazioni dello stivale. Hopkins è ovviamente in parte e non c'è bisogno di dirlo, questo è il SUO personaggio e la sua interpretazione seppur non immensa come ne "Il silenzio degli innocenti" non ha particolari sbavature. Non m'è piaciuta la Moore forse perché nonostante la ritenga una buona attrice credo che la Foster sia qualche spanna buona sopra. Poi un trittico di grandi nomi che qui si limitano a comparire e timbrare il cartellino: Ray Liotta, Gary Oldman e Giancarlo Giannini, quest'ultimo il migliore dei tre offre una discreta prova. Insomma un thriller diretto e recitato con classe ma che non si schioda dalla sua condizione di banale compitino. Se non ci fosse stato sarebbe stato uguale, comunque guardabile senza troppi problemi. Caruccio.

3 risposte al commento
Ultima risposta 23/08/2013 22.12.11
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  17/08/2013 00:58:41
   6½ / 10
Un sequel carino, ma inferiore e di molto al suo predecessore.
Di quelli visti, Hannibal è il film di Ridley Scott che mi è piaciuto di meno.
Sicuramente, realizzare un sequel su uno dei migliori thriller della storia del cinema (Silenzio degli innocenti), come compito non era facile, e viene eseguito discretamente, però manca tutto il delirio psicologico del primo capitolo, i personaggi non sono studiati bene come nel silenzio degli innocenti, ci sono delle scene come quella dell'impiccato e quella finale molto violente e forti, ma a livello di impatto psicologico perde molto, era prevedibile, ma non pensavo fino a questi livelli!
Il film poi tiene dei ritmi non sempre costanti, in alcuni momenti è molto violento e adrenalinico, in altri invece è assolutamente piatto! quasi noioso direi.
Gli attori sono stati tutti molto in gamba, da Hopkins a Giannini, nessuno escluso! questo è un po' il punto forte del film, attori convincenti e bravi!
Insomma, Scott realizza un sequel discreto, ci può stare, ma il Silenzio degli innocenti è tutto un altro pianeta, si può guardare ma senza molte pretese.

Wen0m  @  02/08/2013 17:28:06
   5½ / 10
Non tutte le ciambelle vengono col buco.
Successore del Silenzio, il registro utilizzato é molto diverso: meno introspezione psicologica, più sangue: il dottor Lecter, nonostante la solita splendida interpretazione di Anthony Hopkins, diviene un tipico killer spietato e sanguinario, mentre la sua aura misteriosamente inquietante lascia il posto all' esplicita crudeltà che dimostra in più di un' occasione.
Peccato, perché il film in se è girato in modo eccellente, il nuovo agente Starling non fa rimpiangere il suo predecessore, il miliardario in cerca di vendetta è ben caratterizzato, la fotografia e la colonna sonora sono di buon livello, Firenze fa il resto rendendo le ambientazioni credibili e affascinanti; con questo materiale e queste competenze si poteva sicuramente fare meglio, e invece al solito ci si è piegati a rendere il film innanzitutto un prodotto commercialmente vendibile.

Woodman  @  27/07/2013 16:14:53
   7½ / 10
Film ineccepibile a livello tecnico, direzione ottima ed efficace del grande ma diseguale Scott. La Moore è degnissima erede della Foster ma è sfregiata da un doppiaggio atroce. Hopkins come sempre è divino. Meno cinema d'autore, più spettacolo. Appetibile, scorrevole, illuminato da una superba fotografia gelida e impreziosito da una manciata di momenti memorabili, come l'incipit mozzafiato, la cena "con" Liotta e tutta la parte finale, da brividi. Si arriva all'ultima scena in aereo con la conferma che si è assistito ad un prodotto mainstream, radicalmente diverso dal capolavoro di Demme. Lo si accetta e si torna a casa soddisfatti. In ogni caso dal primo incontro con Giannini ho avuto le palpitazioni, poi brividi su brividi sino all'apice del gore con "Budella dentro o budella fuori?"
Ottima caratterizzazione di Gary Oldman, che arricchisce un altro folle unico alla sua variopinta galleria di cattivi (penso al poliziotto corrotto di "Leon" o al misterioso figlio di Theresa Rusell in "Mille pezzi di un delirio").

sossio92  @  27/07/2013 15:52:39
   7 / 10
Di molto inferiore al ''silenzio degli innocenti'' ma comunque non mi è dispiaciuto , Hopkins sempre in forma smagliante fa tener il film in piedi per tutto il tempo :)

genki91  @  23/05/2013 12:46:46
   5½ / 10
Patetico, mi permettete? Patetico. Non lo ricordavo così brutto. In certi momenti cala l'imbarazzo perché è impossibile non fare paragoni col suo predecessore, di cui non è per nulla al mondo, il degno successore. E dire che, fra cast e regia, si sarebbe potuto sfornare un capolavoro.
Soporifero, lento. Pochissime le scene degne.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

mabumba77  @  20/05/2013 16:44:58
   10 / 10
Thriller di rara eleganza,girato da Dio e interpretato divinamente da tutti gli attori.Molti fanno l'errore di paragonarlo ad "Il Silenzio Degli Innocenti",ma questo e' un film diverso che conserva pero' la stessa potenza e grandezza del suo predecessore.Piu' violento del lungometraggio di Demme,cosa che gli ha attirato diverse critiche,ci presenta il Dottore come un essere che punisce chi reca danno alla societa',elevando la psicologia di Hannibal ad un livello ancora non esplorato fino in fondo.Note di merito ad un bravissimo Giannini che non sfigura affatto dinnanzi ad un mostro sacro come Hopkins ed alla Moore che conferisce alla Starling il giusto mix di fragilita' e rabbia. Fu un grande successo,meritatamente,al botteghino e poco dopo fu girato Red Dragon.Hannibal e' un grande film,il resto sono chiacchiere.

Dante69  @  14/04/2013 15:30:13
   5 / 10
Ed ecco il più grande passo falso mai fatto da ridley scott , subito dopo l'uscita nelle sale del Gladiatore il regista americano si cimenta infatti in questo sequel ideale del Silenzio degli Innocenti ma i risultati sono tutt'altro che soddisfacenti.
Per carità il film non parte male poichè ci vengono (ri)presentati i personaggi principali (alcuni dei quali interpretati da attori diversi da quelli del film precedente) e la messa in scena sembra convincente , abbiamo il fantastico anthony hopkins che interpreta hannibal lecter ,veramente molto bravo come al solito, poi abbiamo julianne moore , che interpreta il ruolo che era stato di jodie foster nel film precendente , e infine abbiamo un più che bravo ray liotta. La trama purtroppo è assai deludente , è semplicemente una vendetta fatta da un uomo sfigurato che era stato vittima del dr. lecter e già qui il plot narrativo è veramente scadente e banale , non si può vedere. Anche le musiche di hans zimmer non riescono a dare man forte al film (pur non essendo brutte ovvio ma semplicemente insapori). Il film prosegue lentamente abbandonando lo spettatore al sonno e sicuramente non accende alcun interesse verso chi lo guarda , non c'è nulla di nuovo , tutto è stato già visto nel film precedente e il finale è veramente squallido , sicuramente un film del genere dopo il (maestoso) Gladiatore avrà fatto incavolare non poco i fan del regista perchè c'erano molte aspettative , aspettative che non sono state soddisfatte purtroppo. Nonostante la lentezza e gli altri difetti che ho elencato però non voglio bocciare troppo questo film perchè in giro c'è molto di peggio sicuramente , sta di fatto però che ridley scott poteva risparmiarsela questa azione commerciale.
Regia:7
Attori:6,5
Trama:4,5
Musica:5
Evil Forces:5
Effetti Speciali:6
Longevità:4

Andrea Cisonkik  @  11/11/2012 02:41:08
   5½ / 10
un gran Anthony Hopkins,ma non basta.mi aspettavo di più.il film si svolge lentamente e noioso in certe scene,tuttavia carino il finale.non come il prequel IL SILENZIO DEGLI INNOCENTI

sagara89  @  24/10/2012 22:59:54
   8 / 10
La prima parte del film è, a mio avviso, perfetta..un interpretazione da brivido di Hopkins, un ottima colonna sonora e bellissimi scenari fiorentini..la seconda parte è risultata un po lenta (a parte la scena del cervello). Bellissimo

JOKER1926  @  02/10/2012 01:49:48
   6 / 10
"Hannibal" è, tecnicamente parlando, il sequel di un film celebre, cioè parliamo de "Il silenzio degli innocenti".
Il personaggio base, lo era stato anche nel primo, è un killer selvaggio, Hannibal Lecter, interpretato logicamente da un perfetto Anthony Hopkins.
"Hannibal" e "Il silenzio degli innocenti", presi in una lettura cinematografica analitica, risultano, sotto certuni aspetti, diversi. Ma , oltretutto, si ha la sensazione che queste due produzioni devono essere amate "simultaneamente", ovvero è difficile che al pubblico piaccia il primo e non il secondo, o il secondo e non il primo. Entrambi i film hanno lo stesso alone malato e gli stessi personaggi, fra le stesse dinamiche di narrazione. Chi vede il primo film (e lo apprezza) lo farà anche per il secondo.
Ma, alle volte, si estranea dalla massa spettatrice il critico, sincero ed onesto, che di questi film thriller a sfondo pseudo psicologico/filosofico/poliziesco proprio ne vorrebbe fare a meno.
"Hannibal" oltre una mastodontica confezione tecnica (siamo a strati elevatissimi) sembra vacillare senza pietà sul lato della storia, confusionaria, megalomane e apparentemente fine.
Però procediamo con ordine…
La fotografia che accerchia una Firenze spettrale e gotica è un qualcosa di esclusivo, di sublime. Le ambientazioni, le atmosfere, il sonoro donano un "marciume" visivo e sensitivo di primissimo livello.
Valutando a livello di tecnica cinematografica , e dunque parzialmente il prodotto di Scott c'è da applaudire, veramente.
Ma allungando la critica all'apparato narrativo, beh, lì qualcosa si sviluppa in modo poco ortodosso.
Anzitutto dietro una storia impegnativa e forzata si cela troppo sadismo degno, dopotutto, di ogni rispettabile film di nicchia. Ricordiamo, tuttavia, che "Hannibal" è una produzione commerciale. Quindi va bene la violenza ma, giunti ad un punto, alcune cose non sono più accettabili, o perlomeno, fanno smarrire la classe e la finezza che il film aveva acquisito. Persino per il cultore del genere assistere ad alcune scene fa effettivamente poco bene, insomma manca la predisposizione mentale.
La sceneggiatura adoperata dalla regia è promettente solo per quanto concerne le caratteristiche di alcuni personaggi, altri sono smodatamente forzati, tipo l'uomo sfigurato.
I fili narrativi si incespicano in passaggi troppo affrettati e un po' banali. Le maggiori critiche si riscontrano sempre più verso la fine e, per l'appunto, l'epilogo sdolcinato ed inutile del prodotto è un'altra batosta.

"Hannibal" fa certamente il suo effetto, ma lo deve alla sua farcitura tecnica. Quanto al resto gode di una sopravvalutazione generale non di poco conto.

Invia una mail all'autore del commento SPIZZDAVIDE  @  02/10/2012 01:15:21
   8 / 10
Ottimo sequel de "IL SILENZIO DEGLI INNOCENTI"
Sicuramente meno sanguinario e crudo rispetto ad esso, ma altrettanto avvincente e "psicologico" !

BlueBlaster  @  07/08/2012 17:15:40
   5 / 10
Evitabile a meno che non siate grandi appassionati del signor Lecter

elmoro87  @  01/06/2012 12:10:24
   7 / 10
Secondo episodio della saga di Hannibal Lecter, dopo l'inquietante "Il silenzio degli innocenti" la scena si sposta prevalentemente in Italia, dove il dottore si è rifugiato sotto mentite spoglie; la protagonista non è più la bravissima Jodie Foster ma la comunque brava Julianne Moore. Mettere a confronto i due film non sarebbe equo, perchè il primo si preoccupa di indagare a fondo sui motivi e sulle convinzioni di Lecter, mentre in questo secondo a Ridley Scott interessa di più confezionare un buon prodotto estetico e emozionale(riuscendoci) senza però dargli quell'importanza di fondo che ha fatto del silenzio degli innocenti un cult e senza dubbio un film di ben altro spessore rispetto a questo Hannibal. Bello comunque, e molto apprezzabili certi passi, in special modo l'omicidio di Pazzi.

pinhead88  @  24/05/2012 14:59:05
   6½ / 10
Sequel piuttosto pacchiano che distrugge per buona parte la meravigliosa atmosfera marcia e deprimente del suo predecessore.
La figura di Lecter non cambia poi molto dal capolavoro di Demme, ma nel complesso non riesce a prevalere a causa di situazioni poco coinvolgenti.
L'ultimo quarto d'ora è l'unico momento in grado di vivacizzare il film e renderlo più appetibile.

TheShadow91  @  26/04/2012 02:27:46
   6½ / 10
Nulla di che purtroppo.Il film per la maggior parte del tempo è decisamente noioso,con un diagramma di coinvolgimento che,per quanto ogni tanto si alzi,è orientato decisamente verso il basso.Lo stesso Hannibal nella prima parte del film è molto assente e meno carismatico del solito.Tuttavia,così come nel silenzio degli innocenti,Clarisse e Hannibal hanno un'alchimia perfetta e sono proprio le scene dove loro 2 interagiscono quelle che rappresentano i momenti in assoluto migliori del film,oltre le scene splatter e il simpatico finale(che rappresenta anche un ottimo colpo di scena).Ma per il resto è un film incredibilmente piatto e quasi senza trama.

speXia  @  27/01/2012 14:58:29
   6 / 10
La prima metà è noiosa e non suscita nessun interesse, ma dalla scena dell'impiccagione in poi il film si solleva abbastanza da portarsi alla sufficienza. Peccato, davvero peccato, per la mancanza di Jodie Foster ; per fortuna c'è ancora Anthony (ufficialmente il mio attore horror preferito) che, come già detto da qualcun'altro, regge l'intero film, nonostante per una buona parte sia solo nominato (posso assicurarvi che è una cosa alquanto fastidiosa). Il resto del cast non convince molto. Comunque, ottimo il comparto tecnico.
Assolutamente imparagonabile ad Il Silenzio Degli Innocenti, questo Hannibal è comunque un thriller mediocre....

The Steel Man  @  12/09/2011 01:10:47
   5 / 10


Non c'è dubbio, la mia regola dei sequel difficilmente si smentisce. I capitoli successivi, non riescono quasi mai ad essere belli quanto il primo episodio.


Di fatti questo Hannibal, è assolutamente inferiore al primo sotto tutti gli aspetti. Come al solito hanno voluto sfruttare l'idea vincente del primo capitolo.

Gli attori pietosi. Pessimo rimpiazzo della Foster (del quale si è notata tantissimo la mancanza).... La Moore è stata davvero penosa. Meno male c'era Hopkins a tenere un minimo stato di dignità a questo filmetto, il quale gli ha comunque impedito di esercitare al meglio il suo fantastico ruolo, rovinando così in parte un personaggio mitico che, per quanto mi riugarda, rimarrà unico ed inimitabile solo nel Silenzio degli Innocenti. Assolutamente irritante e inutile la parte del tizio defomato. Giannini per niente azzeccato, sempre lì a esagerare facendo + espressioni del necessario, come se stesse recitando a teatro...

Dialoghi nettamente inferiori e senza karisma rispetto alla pellicola precedente.


La prima metà del film tra l'altro, è di una noia davvero insostenibile.


Che dire... Dopo aver visto la superbia del primo, questo sequel lascia davvero l'amaro in bocca, e distrugge in parte il mito del personaggio Hannibal Lecter.

DarkRareMirko  @  15/05/2011 00:40:46
   7½ / 10
Desiderando che il film venisse minimamente rivalutato, ci tengo a dire che un'atmosfera del genere (alla So cosa hai fatto e utilizzo il suddetto discreto teen slasher solo per paragonare l'aspetto visivo dei due film) erano anni che non la vedevo. Certo, Hannibal in confronto al prequel non ha ragion d'essere, ma è comunque meno pessimo di quello che molti dicono. Il difetto principale del film (come del resto sottolineato dai pochi pareri seri circolanti per Internet) è che in sostanza è tutto sorretto dal "carisma" di Hannibal Lecter, ossia il sempre bravissimo Anthony Hopkins, che da mostro assassino diventa, manco a dirlo, il personaggio non dico più simpatico del gruppetto ma comunque quello per cui più si fa più il "tifo". Ciò è ancora reso più evidente dal fatto che tutti gli altri personaggi (Julianne Moore compresa) sono maledettamente antipatici; insomma, il paradosso regna sovrano. Altro errore, che questa volta però potrei anche riconoscere a Scott stesso, è che si voleva molto probabilmente fare un thriller ma, e con ciò mi collego anche al discorso dell'atmosfera citato all'inizio, a causa di vari elementi, proprio da horror/slasher, è venuto fuori un traculento e compiaciuto horror. Quindi il lungometraggio, se va preso per quello che è, ossia per l'appunto un horror, lo si apprezza molto di più. Altro aspetto che vorrei sottolineare è che la colpa principale della "non perfettamente riuscita" qualità del film sta anche nella sceneggiatura; del resto anche il libro alla base non è un capolavoro (ricordo ad esempio che il bravo disegnatore satirico Stefano Disegni lo apostrofò come "una brodaglia allungata") e che era molto meglio Il silenzio degli innocenti sotto questo punto di vista. Quindi magari un pò di responsabilità ce l'ha pure Thomas Harris. Quindi Hannibal risulta essere un mediocre (ma comunque coraggiosissimo, basta vedere la scena del brain eating o quella dei maiali, tutto fuorchè mainstrean) sequel, questo si (e non per colpa del bravo Scott ad ogni modo, che questa volta ha fatto tutto il contrario di quello a cui di solito è abituato, ossia ha saputo tirare fuori un film medio da una brutta sceneggiatura), ed un film più che discreto se preso come horror; bravissimi tutti gli (antipatici) attori comunque (non penso che comunque David Fincher, che avrebbe dovuto dirigere l'opera, sarebbe stato in grado di fare qualcosa meglio di Scott). L'anello debole della quadrilogia va quindi ricercato nel fiacco remake di quel gran film che è Manhunter, ossia Red Dragon, che ha come unico indiscutibile pregio quello di avere un cast che definire stellare e prestigiosissimo è poco. Interessante poi una delle varie possibili interpretazioni da parte degli esperti relative a questo cinematografico cannibalismo “mainstream”; evidenziato soprattutto nella cinica sequenza finale del lungometraggio (o anche quando Lecter frigge e poi mangia pezzi di cervello del personaggio interpretato da Ray Liotta), questo tipo di cinematografia quindi vorrebbe dare in un certo qualmodo un particolare ammonimento allo spettatore riguardo le sue abitudini alimentari.

kako  @  06/05/2011 15:44:18
   7½ / 10
ho apprezzato questo sequel firmato da Ridley Scott. L'ho trovato coinvolgente e sufficientemente adrenalinico. Niente di paragonabile al Silenzio degli Innocenti ma lo promuovo convintamente

guidox  @  20/04/2011 02:02:33
   4½ / 10
deludente.
manca tutto ciò che aveva reso indimenticabile Il silenzio degli innocenti, ci si annoia discretamente e si sente la puzza di commercializzazione lontano un km.
il mezzo punto in più perchè quando c'erano le riprese a Firenze, ero presente in zona. ;-)

albert74  @  24/03/2011 00:20:01
   6 / 10
Questo film va preso così com'è. Non è il caso di fare paragoni con il silenzio degli innocenti altrimenti occorrerebbe usare numeri negativi per dargli un giudizio. Preso a parte invece può essere inserito a metà strada tra un triller tv e un film drammatico con risvolti polizieschi.
La recitazione è buona, le atmosfere non mi hanno convinto troppo, tutto sommato non annoia ma potevano risparmiarsi un paio di scene decisamente ributtanti e truculenti degne del peggior film splatters.

Wally  @  17/03/2011 20:49:07
   4 / 10
La suspence sparisce e la noia prende il sopravvento!

Mio Dio che palle!!! Una rottura assurda! Il personaggio di Lecter perde quasi tutto quello che ha di interessante e viene reso a un semplice killer da due soldi! L unica scena che si salva è quella della cena... Dove Lecter spiccica 2 parole interessanti in più! cosa che per tutto il film non fa!!!

Buoni gli attori TUTTI! anche se non capisco perchè Starling è interpretata dalla Moore... Se la Foster si è rifiutata allora tanto vale che si cambi il personaggio principale! BAH!!!

Carina anche l idea di coinvolgere Giannini, la Neri e l anonima rapimenti Sarda!
Da evitare comunque... L ho guardato giusto per dare un filo logico... Speriamo che Red Dragon e l altro siano all altezza del primo e non al livello del secondo

Oskarsson88  @  24/01/2011 20:47:14
   6 / 10
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR pier91  @  19/12/2010 01:41:56
   5 / 10
Il silenzio degli innocenti fu il primo, unico e perfetto. Red dragon non fu altrettanto acuto, ma grazie alle grandi interpretazioni di Hopkins e Northon non perse di fascino. Le origini del male lo trovai inaspettatamente coinvolgente. Ma questo, questo è pressoché una bestemmia. Ridley Scott la butta sull'azione e sullo splatter e sacrifica ciò che rende davvero indimenticabile il personaggio di Lecter: la sua psicologia. Magistrale come sempre Hopkins.

ValeGo  @  20/11/2010 19:46:49
   6 / 10
Non brutto come l'ultimo ma troppo inferiore al primo capitolo!

Eratostene  @  17/11/2010 19:27:45
   7 / 10
Secondo me non è stato affatto male quest'altro film della saga. Anthony Hopkins sempre inquietante, una brava Julianne Moore, anche se ovviamente è molto meglio la Foster e poi molto intrigante la presenza del grande Giancarlo Giannini. Molto suggestiva l'ambientazione fiorentina e buona regia di Scott. Mi ha deluso però il finale, davvero troppo sbrigativo.

7219415  @  15/11/2010 00:25:36
   5 / 10
Proprio una gran bella schifezza

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  30/10/2010 11:47:39
   5 / 10
Non mi ha convinto per niente questo sequel, troppo vuoto e deludente con un Hannibal Lecter assolutamente non al livello di quello visto ne "Il silenzio degli innocenti". Devo dire, invece, non male l'ambientazione fiorentina.

Invia una mail all'autore del commento stuntman bob  @  17/10/2010 18:02:07
   6½ / 10
Mmh non male, un altro capitolo su Lecter è ben accetto, la mancanza della Foster si sente, gradita la presenza di Oldman e Giannini, da parte di Scott mi aspettavo qualcosini di più ma si guarda volentieri

bluestar  @  03/09/2010 20:31:48
   8 / 10
ottimo film.......mi è piciuto molto!!! adoro hannibal lecter.........una leggenda!!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Edgar Allan Poe  @  05/07/2010 13:44:29
   7 / 10
Degno seguito de "Il silenzio degli innocenti", diretto dall'affidabile Ridley Scott, la trama, molto elaborata, è stata sviluppata bene, bellissima anche l'interpretazione di Anthony Hopkins, che interpreterà il dottor Lecter anche nel seguito di Hannibal: Red dragon.

nevermind  @  19/05/2010 23:18:32
   6½ / 10
Come sequel, è indiscussamente inferiore al primo (a parte il fatto che già in partena non si può certo cambiare la Foster con Julianne Moore) ma è molto diverso, in questo nuovo capitolo, Hannibal viene reso più "umano", più vicino all'errare (vedi scena finale) cosa che invece nel primo capitolo non avveniva, dove infatti egli era il mentore dell'agente Starling.
L'ho trovato molto forzato ad attrare lo spettatore più per le scene macabre che per la storia in sè.

Suskis  @  12/05/2010 13:40:03
   5 / 10
Il problema di questo film sta nel libro da cui è tratto. E'orrendo. Non si spiega come dopo manhunter e il silenzio degli innocenti, Harris sia riuscito a sfornare un libro così assurdo, così vuoto, penoso. Tra l'altro è riuscito nell'impresa titanica di demolire uno dei cattivi più perfetti della storia del cinema, contraddendo e negando sè stesso e le sue geniali intuizioni.
Scott ha fatto il compitino (cosa che purtroppo fa ormai da 20 anni) ma il risultato è quel che è. Juliane Moore è molto al di sotto di quel che fu la Foster. Non c'è molto da dire se non che si vede tanto talento sprecato.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  12/05/2010 12:55:05
   6 / 10
Seguito sottotono ed inutile di uno dei più grandi thriller (forse il migliore) degli anni 90. Troppi dialoghi inutili, storia poco convincente e tensione pari a zero. Inoltre il personaggio di Lecter, nel primo inquietante come non mai, qui non è altro che la macchietta di sè stesso ed un gran fanfarone (reso quasi divino). Stessa cosa vale per l'agente Starling.

Salvano il film le buone interpretazioni, la comunque discreta regia di Scott e qualche scena gore. Per il resto, vive troppo nel ricordo del primo.
Interessante solo per completezza.

Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  27/04/2010 12:09:31
   5 / 10
Rendere banale un personaggio così maledettamente affascinante era un'impresa ardua, ma Ridley ce l'ha fatta, e molto bene direi. Peccato poi che ci siano anche delle scene involontariamente comiche, come quel Liotta dallo sguardo spento e la testa cabrio durante un succulento banchetto.

Giannini ridotto a macchietta, si ritrova a fare lo yoyo intestinale. Fegato spappolato.

Leonhearth87  @  10/04/2010 01:13:18
   6½ / 10
Secondo me, il peggiore della trilogia. Hopkins sempre grande, ma la storia non regge rispetto agli altri due capitoli. Comunque, da vedere.

-Uskebasi-  @  08/04/2010 00:25:07
   7 / 10
Non male. Ben lontano dal Silenzio degli innocenti, ma un thriller che si lascia guardare.

ROBZOMBIE81  @  20/03/2010 14:13:13
   5½ / 10
abbastanza deludente e noioso..

BrundleFly  @  14/12/2009 23:47:46
   4 / 10
Per me, il peggiore di Ridley Scott. Trama confusa, noioso e alcune scene troppo eccessive. Pessima Juliane Moore e Hopkins sotto tono.
Evitabile.

outsider  @  29/10/2009 00:00:05
   7½ / 10
molto ben fatto...bella la trovata del contrappasso ma peccato che accada...speravo lo....spoiler

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  27/09/2009 10:34:11
   6½ / 10
Film che è il seguito del Silenizo degli innocenti ma gia la mancanza di Jodie Foster è un brutto colpo. Ci si consola con Julianne Moore brava come empre ma non è la stessa cosa. Hopkins invece è come al solito il punto forte del film:la sua interpretazione è magistrale e anche la regia,firmata da un esperto (per quanto discontinuo) Ridley Scott non è da buttare via ma poteva essere fatto di più. Le scene splatter sono ottime ma era necessario far si che fossero cosi violentemente gratuite? Nel primo abbiamo scene veramente da accapponare la pelle,è vero,ma in questo sequel sembrano più forzate che altro. Anche Giannini fa il suo dovere ma il buco più grande è nella sceneggiatura che non è al'altezza del primo. Bisogna dire anche che se dal libro fu tratto un film forse più interessante dello stesso romanzo con questo seguito non si è riusciti nello stesso intento. Avendolo letto posso affermare che il finale del romanzo è nettamente migliore (e anche il romanzo nel complessivo) e che difficilmente si potrebbe fare un certo tipo di sequel se avessero messo il finale del romanzo,invece con il finale (aperto anche questo ma in maniera diversa) messo nel film sembra proprio che sia stato fatto per fare dei sequel con Hopkins. In realtà bisogna dre che fino ad oggi abbiamo avuto solamente dei prequel dopo Hannibal e che non sono tutti da buttare via,specialmente Red dragon.

francesco i.  @  02/09/2009 04:03:59
   6½ / 10
Ci sono vari motivi per cui questo film non mi ha convinto del tutto..in primis non si puo fare il sequel di un filmone come "Il silenzio degli innocenti" rimpiazzando l'attrice protagonista, visto che il punto forte del primo film era proprio la coppia Hopkins-Foster...la Moore è un'ottima attrice ma qui è assolutamente inadatta al ruolo..seconda ragione: nonostante il film sia meno lineare rispetto al primo, non riesce as appassionare nello stesso modo...la parte migliore è quella ambientata a Firenze, vero punto forte del film...punto terzo: non c'era bisogno di mostrare scene splatter che invece che terrorizzare provocano solo disgusto, mi va bene in un film come "Non aprite quella porta" ma bastano gli sguardi di Hopkins a rendere tutto inquietante...per non parlare del pessimo trattamento riservato a Ray Liotta, qui interprete di un personaggio piatto e quasi inutile. Il vero motivo per cui guardare questo film è la presenza di Hopkins (e perchè no anche quella di Giannini, che però è presente solo nella parte ambientata a Firenze), per il resto rimane un film con un ottima regia ma con una sceneggiatura deludente e che dimostra come il primo film, per quanto più lineare e apparentemente "semplice" sia ancora superiore nonostante sia stato girato 10 anni prima.

Englishbear  @  14/08/2009 10:55:09
   6 / 10
Non è male e alcune scene sono davvero disgustose. Ma la storia non regge molto ed è piuttosto noiosa. E poi l'agente Starling è solo Jodie Foster! Non ci possono essere sostitute.

edmond90  @  26/07/2009 23:15:38
   6 / 10
Un film di cui si puo fare tranquillamente a meno.Assolutamente niente a che vedere con lo straordinario prequel

mikeP92  @  22/07/2009 23:02:03
   6 / 10
Questa sorta di horror-thriller azzecca qualche scena, grazie alle magnifiche interpretazioni di Hopkins, di Oldman e di Giannini, ma scade troppo nel confronto col suo predecessore. Non solo i personaggi sono antipatici, ma dobbiamo assistere ad una vicenda poco interessante e con un finale alleggerito dal libro e di pessimo gusto. Certo, il film vanta tutti i pregi che una produzione miliardaria può avere (effetti speciali, fotografia, montaggio, scenografie), però poteva essere fatto meglio: le scene migliore sono quelle ambientate nel capoluogo toscano.

Invia una mail all'autore del commento monica83  @  21/07/2009 20:52:50
   4½ / 10
Sicuramente quello che mi è piaciuto meno della saga..della serie "se non lo vedi non ti perdi niente!!!!"

Invia una mail all'autore del commento RadicalGrinder  @  30/06/2009 03:04:16
   4 / 10
Allora che cosa facciamo? budella dentro o budella fuori? oh...è confuso...bene, deciderò io per lei...

madame_le_borge  @  13/06/2009 18:13:47
   2 / 10
Apparte l'inserimento di tetraedrocannabinolo il film si è comunque presentato lento e noioso a causa di scelte stilistiche inadeguate. I primi accenni di sonno si sono presentati dopo diciotto minuti di film a causa della noiosità. Non visto tutto.

Enry!!!!  @  06/06/2009 14:55:36
   6½ / 10
Un buon film...insomma nulla di speciale però dai...davvero non male!!!!

Invia una mail all'autore del commento Project Pat  @  12/05/2009 22:32:47
   7 / 10
Seguito dell'osannato "Il Silenzio degli Innocenti". Oltre ai vostri, ne ho sentiti altri di pareri negativi su di esso, ma vi dico: in effetti è un film strano, ma sicuramente curato nei suoi maggiori aspetti. Io stesso a fine visione mi sono ritrovato tra le mani un prodotto diverso dalle mie aspettative, ma non mi sono pentito d'averlo visto. A interpretare l'agente Clarice Starling non c'è più Jodie Foster, bensì Julianne Moore. Il dottor Hannibal Lecter, ancora latitante, s'è trasferito a Firenze (qui da noi, pensate un pò) ed è diventato un colto bibliofilo. A contrastarlo, ci sarà stavolta una sua ex vittima, miliardaria e orrendemente sfigurata, che ha messo una taglia su di lui.

Regia intensa e innovativa, cast anche italiano, la tensione e l'angoscia ci sono sempre...epperò si ride per certe scene troppo "caricate", e si è catturati allo stesso tempo dall'atmosfera generale. Certo non siamo ai livelli del primo film, ma invito tutti a vedere i rispettivi anni di produzione: era il 1991 quando fu girata la prima pellicola, non certo secoli fa ma neanche ieri, mentre invece questo seguito è del 2000. La netta differenza risente dei tempi si vede soprattutto per quanto concerne fotografia e, ovviamente, regia e location (chi ha visto il film l'avra sicuramente capito).

Non si può non dire che qualche taglietto quà e là sarebbe stato di generale gradimento...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

..., per debellare sia gli spiragli di noia, sia per rendere più chiara la trama cancellando alcune scene per sostituirle magari con delle altre; ma "Hannibal" resta innegabilmente un film con del buon materiale. Hopkins sempre magistrale (ed è il migliore in tutto il cast), tutti gli altri se la cavano egregiamente. Se siete fan sfegatati del capostipite probabilmente ne resterete delusi, perciò vi sufferisco di guardarla come una pellcola a sè stante: "speciale", nettamente diversa ma comunque interessante e innovativa.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  12/04/2009 15:00:12
   3 / 10
Mi piace Ridley scott ma questo "Hannibal" poteva evitarlo. E' toppo patetico il solo pensiero di ributtare su schermo un sequel di questo tipo. Il film è anche scadente e diretto male. Non mi e piaciuto nulla. Come al solito si punta più al Marketing che al resto.

winston-smith  @  20/01/2009 17:52:42
   6 / 10
Mah...se non ci fosse Dante a risollevare tutto questo film varrebbe molto poco...

Robgasoline  @  02/01/2009 19:19:07
   7 / 10
Non sarà come il primo ma a me è piaciuto anche per le interpretazioni.

topsecret  @  23/12/2008 15:36:34
   6½ / 10
Sicuramente mi aspettavo qualcosa in più da questo film, anche in virtù del successo del Silenzio degli Innocenti, che aveva gettato le basi per rendere il dottor Lecter una vera e propria icona del genere. Questo film forse contribuisce a rafforzarne il mito, ma perde il confronto con il predecessore non riuscendo ad incutere quella tensione al limite del claustrofobico. Quì l'azione regna sovrana tra uno sbudellamento ed un cervello fritto, mentre il primo appariva più ragionato. L'interpretazione di A.Hopkins è ancora una volta eccellente, il resto del nutrito cast si va valere e G.Giannini avrebbe meritato miglior sorte, ma nel complesso questa pellicola rimane al di sotto del primo episodio e delle mie aspettative.

zoscolo  @  01/12/2008 11:27:03
   6½ / 10
incentrato piu sul tema violento che psicologico rispetto al precedente capitolo...
cmq rimane pur sempre una pellicola interessante che prosegue il mito del cannibale piu famoso di sempre.

xxxgabryxxx0840  @  12/10/2008 19:35:12
   6½ / 10
Piuttosto deludente, mi aspettavo sicuramente di più

Gruppo COLLABORATORI peter-ray  @  08/10/2008 15:12:53
   7 / 10
Era pressoché impossibile creare un sequel degno del primo grande successo de "Il Silenzio degli Innocenti". Ridley Scott c'è riuscito in parte.

C'è da fare però un osservazione.

Nel "Silenzio degli Innocenti" la figura di Hannibal Lecter è una figura attanziale marginale e costituisce l'aiutante del protagonista (Agente Starling) che ha il compito di fermnare il terribile "Buffalo Bill" (L'antagonista).

Lo schema narrativo di "Hannibal" è diverso in quanto il protagonista è lui e l'agente Starling, la sua "cacciatrice", è in parte l'antagonista e quando subentra la vecchia vittima di Lecter (il vero antagonista) diventa aiutante.
Siamo di fronte a uno schema narrativo un pò atipico e più complesso.

Detto questo, anche se la storia comincia ripreso dalla fine del primo, non possiamo considerlarlo un vero e proprio Sequel.

La storia incentrata sull'evaso Lecter a Firenze è interessante in quanto è possibile fare un quadro più dettagliato della complessa personalità di questo personaggio.

Quindi bravissimo Hopkins nella sua interpretazione
Scialba invece Julianne Moore, a mio avviso non all'altezza del personaggio affidatogli magnificamente interpretato da Jodie Foster nel precedente film.

Nel complesso film fatto bene che delude un pò sul finale che andava bene al massimo per una puntata di Lupin III.

Vale la pena vederlo, ma è meglio se si considera film a sé piuttoto che un sequel.

spockino  @  28/09/2008 20:31:39
   8 / 10
bello, si rivede sempre volentieri, si vede che c' e' la mano di Scott....ma Julianne Moore e' una delizia per gli occhi....molto bravo anche Marescotti, e il grande Giannini...bella la musica e Firenze come sfondo....ma una cosa lascia perplessi: uno dei maggiori ricercati dall' f.b.i. gira per il mondo, si fa assumere dal comune di Firenze, prende aerei, gira come gli pare e piace, senza nemmeno una barba finta....va beh, questo e' il cinema....poi lui e' Hannibal, mica l' ultimo arrivato, eh eh..

JIGSAW  @  07/07/2008 23:30:44
   7 / 10
Non è il silenzio degli innocenti ma fa' la sua porca figura.Il finale è troppo irreale visto che ......

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
rED dRAGON mi piace di piu' di questo.

Gruppo COLLABORATORI julian  @  25/06/2008 13:15:15
   6 / 10
E con questo ho finito la serie del dottor Lecter (anche se mi manca Manhunter).
Forse è il meno bello anche perchè consta di una struttura narrativa che lascia a desiderare: all'inizio la protagonista è Clarice (interpretata da Julianne Moore invece che da Jodie Foster, il che già abbassa notevolmente il livello del film rispetto al predecessore), poi compare Hannibal che, insieme a Rinaldo Pazzi (Giannini), ruba tutta la scena e dà vita ai momenti più belli del film, infine ricompare Clarice a rigettarlo definitivamente tra i thriller da obliare.
Insomma è il personaggio di Clarice Starling a non funzionare, i rinnovati rapporti col professore che non sfiorano neanche la poeticità di quelli instaurati ne Il silenzio degli innocenti, e poi la trovata della vittima sfigurata miliardaria mah !
Si ok è tratto dal romanzo, forse gli è stato fedele, ma io avrei preferito che, come in Red Dragon, non si andasse ad intaccare la storia iniziata con Il silenzio degli innocenti.
Però giustamente il richiamo dei soldi vince su tutto...
Ripeto però, da salvare i bellissimi 20/30 minuti girati a Firenze con una coppia di tutto rispetto.

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  16/06/2008 19:08:56
   7½ / 10
eccheppalle! che voti per un film più che dignitoso!
Hannibal non è Il Silenzio degli Innocenti ok, ma non è neanche Red Dragon, anzi offre spettacolo come pochi altri thriller. Alcune scene sono da storia del Cinema, come quella del banchetto col cervello, oppure quella in cui Hopkins parla di Dante (vedere ASSOLUTAMENTE in inglese..."magggnifico"!). Scott è un regista discreto, ha raccolto un'eredità preponderante nel campo-thriller, ma se no ha assolto alle prerogative, perlomeno ci regala un bel film. Un pò macchinoso e un pò ripetitivo, ma mi ha convinto del tutto.
Adoro ovviamente il personaggio di Lecter e riesco a tollerare molto pur di vedere la sua magia su schermo, quindi mi accontento.

smellow  @  25/05/2008 10:17:46
   9 / 10
Maremma che finale stupendo. Sono orgoglioso che la mia città abbia fatto da sfonfo a questo thriller

Paride  @  03/03/2008 15:59:42
   8 / 10
Non al livello del Il silenzio degli innocenti, ma davvero un bellissimo film. Interpretazioni grandiose di Giancarlo Giannini e ovviamente di Antony Hopkins e una discreta Julianne Moore. Guardatelo

Predator  @  12/02/2008 00:13:56
   8 / 10
Ottimo seguito!! Da vedere!

mikland83  @  11/01/2008 13:29:49
   7 / 10
Ovviamente non all'altezza del silenzio degli innocenti(sarebbe un po' difficile)
Però ci fa apprezzare ancora una volta il grandissimo Antony Hopkins che nei panni di Hannibal mette i brividi e stimola l'intelligenza.In più abbiamo a che fare con un Giancarlo Giannini che trova finalmente un po' di spazio nel grande cinema.Lo merita davvero.
Film discreto

  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghiera
 NEW
antebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammerun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1005025 commenti su 43502 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net