ex drummer regia di Koen Mortier Belgio 2007
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

ex drummer (2007)

 Trailer Trailer EX DRUMMER

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film EX DRUMMER

Titolo Originale: EX DRUMMER

RegiaKoen Mortier

InterpretiDries Van Hegen, Norman Baert, Franšois Beukelaers, Gunter Lamoot, Sam Louwyck, Wim Willaert, Jan Hammenecker

Durata: h 1.30
NazionalitàBelgio 2007
Generecommedia
Al cinema nell'Ottobre 2008

•  Altri film di Koen Mortier

Trama del film Ex drummer

Tre musicisti mettono su un gruppo alquanto improbabile: il bassista ha un braccio rigido, il cantante non sa cantare e il chitarrista Ŕ sordo. In cerca di gloria e di un batterista, bussano alla porta di uno scrittore di successo per sfruttarne il nome. Ma, nel rispetto dello spirito del gruppo, anche lui dovrÓ avere un handicap: e infatti non sa suonare la batteria...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,45 / 10 (44 voti)6,45Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Ex drummer, 44 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

sweetyy  @  09/05/2016 01:06:50
   7 / 10
Davvero bizzarro e particolare. Colonna sonora notevole.

raniran  @  09/03/2016 10:49:21
   7 / 10
Surreale grottesco, amaramente divertente
un'umanità allo sfacelo, che persegue esclusivamente istinti primordiali, violenta e nichilista.
Non si salva nessuno
Doppiaggio penoso

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

vinicio  @  14/10/2015 22:13:54
   7 / 10
azzzzz questo film è stata una vera mazzata!! film maleodorante e lercio... guardandolo mi è venuto in mente trainspotting anche se questo è molto piu violento... la storia gira su una band punk-rock di handiccati violenti e disagiati che chiedono a uno scrittore di far parte della loro band come batterista e lui accetta... scene forti ce ne sono parecchie basti pensare che il cantante è uno schizzato violentatore, il chitarrista un cocainomane in condizioni pietose e il bassista ha un braccio bloccato e tiene il padre legato a un letto... devo dire che mi è piaciuto un sacco e il finale è assurdo!! consigliatissimo

GianniArshavin  @  26/09/2015 19:15:18
   5 / 10
Squallido,marcio,sporco e nichilista film belga del 2007, che per tematiche e atmosfera ricorda i romanzi dello scozzese Welsh.
Girato molto bene è,malgrado il basso budget,una pellicola tecnicamente valida, che si avvale di una colonna sonora dirompente e trascinante,di attori credibili che si impegnano al massimo e di alcune sequenze grottesche e metaforiche davvero indovinate. Da menzionare tutta la parte del concerto finale,registicamente pazzesca nella sua vorticosa follia.

Il punto debole di Ex drummer è però la trama,che gira gira non porta alla fine a nulla di concreto. Diciamo che le basi ci sono anche,ma la scelta del regista di portare tutto all'estremo,esasperando alcune situazioni,confondendone altre , mescolando il tutto con uno stile volutamente sopra le righe trascinano il titolo verso una dimensione nichilista si affascinante ma che sembra preferire oltremodo la confezione rispetto al contenuto.
è un peccato che Koen Mortier non sia riuscito a dare una forma coesa alla sua opera,che resta troppo indefinita e a tratti fastidiosamente gratuita.

Per quanto riguarda la violenza,elemento che ha dato notorietà al film,sicuramente siamo su livelli alti ma uno spettatore abituato al genere non troverà cose particolarmente efferate o estreme.

Dunque un'occasione persa questa qui,colpa di un involucro di valore che non è stato riempito a dovere.

MonkeyIsland  @  03/07/2013 21:57:36
   7½ / 10
Ottimo film belga incredibilmente portato pure in Italia.
Sicuramente non adatto a tutti, diretto veramente in modo impeccabile e interpretato molto bene.
Probabilmente non è stato apprezzato perché per molti è impossibile immedesimarsi nei tre musicisti che sono infimi nel loro modo di comportarsi.
Finale cattivo ma ben fatto.
Aggiungo il fatto che sia stato screditato da molti per una scena di stupro è ridicolo capisco fosse stato come Irreversible che era scollegato e si auto-compiaceva del suo sadismo ma qui il tutto ha un senso e serve per farci immedesimarsi nella psicologia di questi musicisti.
Grande sorpresa.

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  20/11/2012 00:39:53
   6 / 10
Si lascia guardare...il finale non mi ha soddisfatto. Buona prova degli attori, regia buona. Non lo consiglierei.

Spera  @  14/02/2012 18:43:43
   6 / 10
Ecco, a volte guardo per una settimana film degli anni 50 e poi ho bisogno di una scossa che mi risvegli dal torpore. Si perchè ragazzi questo film è un pugno nello stomaco. Esagerato, marcio, squallido e pulp questo film è una poltiglia degli ingredienti appena citati e in pochi spiragli si intravede qualche barlume di riflessione sui temi veri dell'esistenza che però mai vengono toccati e trattati con il giusto peso drammatico. Si perchè qui si parla dell'esistenza. Esistenza di persone totalmente disagiate, che vivono in condizioni socialmente terribili e che compiono gesti davvero efferati e grotteschi, ai limiti della plausibilità. Nonostante quindi sia realizzato in stile piuttosto reale a livello di trattamento dell'immagine e di scelte registiche, questo stile viene meno con l'andamento del film che a livello semantico diventa poi povero, troppo eccessivo e di conseguenza poco credibile per definirsi reale nei suoi deliri. Questo disconoscimento del reale porta quindi ad assimilare anche meno tutto quel marciume che è poi insito nella natura umana rendendo tutto più noioso,prevedibile e stancante. Trainspotting? beh a parte il trattamento dell'immagine che ne ricorda lontanamente la fotografia direi che non ha niente in comune con il capolavoro di Boyle. Attori bravi, colonna sonora pazzescamente incalzante e degenarata, ecco i punti forti. Peccato davvero per il significato globale che non viene espresso bene dal protagonista scrittore che vuole tentare di vivere quelle vite balorde per poterne estrarre l'essenza vitale squallida facendo in modo però di poterne uscire in qualsiasi momento. L'intento del regista però viene soffocato lentamente da troppa violenza, sesso e trovate da completo psicopatico/schizzoide che mi fanno ripiegare sul 6. Da vedere ma preparatevi al peggio.

elmoro87  @  25/03/2011 12:02:47
   4½ / 10
Non mi è piaciuto granchè a causa del contesto improbabile e della scelta registica di filmare tutto in modo semi-amatoriale che dà un tocco più artigianale e più malato al film... La storia fa ribrezzo, immersa nella mente malata e disagiata di persone borderline che mettono su una band... Non è tutto da buttare e ha i suoi pro, ma a me è prevalsa la mediocrità in cui il film stesso è confezionato...

DarkRareMirko  @  25/02/2011 02:40:01
   8½ / 10
Ansia, vera e propria, di schifare lo spettatore il più possibile con sesso strambo più o meno esplicito, sangue, colpi bassi e via dicendo.

Presuntuoso ma ben girato e ben montato, vede il suo principale difetto proprio nella sua stessa natura, troppo esagerata ed esagitata.

Gli attori sono ok, la storia è originale, il film è buono, ma si poteva mettere in mostra un pò meno ed un pò meglio.

chem84  @  23/11/2010 12:52:15
   5 / 10
Buona l'idea di fondo di questo "Ex drummer", con lo scrittore che decide di entrare a a far parte del classico ambiente "brutto, sporco e cattivo", di cui vuole prendere conoscenza, fino ad immedesimarsi anche fin troppo nella parte.
Peccato per˛ che la faccenda viene sbrigata in maniera troppo superficiale, con svariati momenti di assoluta noia e un paio di situazioni davvero "buttate" lý senza troppo senso; c'erano sicuramente le condizioni per poter far meglio.
Incompiuto

xanter  @  21/10/2010 14:51:38
   5½ / 10
Commedia = no
Per tutti = assolutamente no
Originale = abbastanza
Sceneggiatura = discreta
Fotografia = poteva essere migliore
Recitazione = appena sufficiente
Colonna sonora = abbastanza adatta
Splatter = un po'
Disgustoso = decisamente si

filmviewer  @  28/09/2010 20:42:57
   7½ / 10
ok!
grandi difficoltà nel dare un voto a questo film!

motivo?.....tante cose sono eccessive ......ma sono quelle che ti fanno pensare a questa pellicola per giorni e giorni!
dico solo che la visione di questo film è un pugno nello stomaco, al quale non si è pronti, ci si catapulta in realtà squallide e problematiche ma reali, forse troppo reali per non rimanere coinvolti!

lo consiglio.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR oh dae-soo  @  22/09/2010 13:16:40
   6½ / 10
ATTENZIONE. I commento potrebbe contenere anticipazioni.

Dopo Afterschool mi ritrovo per la seconda volta consecutiva nell'incredibile difficoltà di dare una giusta valutazione a un film. Questo perchè dietro la facciata sporca e cattiva, forse troppo sporca, forse troppo cattiva, Ex Drummer mi pare avere un'anima, un senso, un qualcosa da raccontare, un perchè.
Chi lo vede soltanto come film iperviolento, misogino, grottesco, squallido, vuoto, prende a mio parere un grosso abbaglio peccando di superficialità.
Il film racconta il Degrado, che sia fisico, psicologico, etico, morale o semplicemente delle condizioni di vita. Lo fa attraverso gli occhi e il racconto di uno scrittore famoso, ricco, affascinante e innamorato, il quale decide di calarsi in questo degrado, in questo squallore accettando di diventare il batterista di una band heavy metal (almeno credo...) per conoscere più che altro la vita dei suoi componenti: un sadico e assassino stupratore di donne, un mezzo sordo disadattato e cocainomane con moglie (anch'essa cocainomane) e figlia, un omosessuale con gravissimi prolblemi famigliari. Lo scrittore sarà semplice osservatore, non cercherà affatto di migliorare la vita dei 3 (anzi) ma, come fosse uno studio sociologico, acquisisce informazioni da poter mettere in un romanzo. Ex Drummer è un film di denuncia, denuncia di un mondo underground nel quale vive la peggio gioventù ma non per questo, grazie al suo "carattere" grottesco e surreale, sembra condannare tutto ciò. Sembra quasi che il regista sia lo stesso scrittore, semplice osservatore dei fatti. Per questo non ho sopportato nel finale (che altrimenti sarebbe stato bellissimo) le pseudointerviste ai corpi dei protagonisti morti, atte a svelare che dietro la loro squallida vita e a ciò che loro sono, ci sono violenze, incesti o schock adolescenziali. Queste giustificazioni erano a mio parere del tutto superflue e dimostrano un cedimento nel coraggio che il regista ha dimostrato per tutto il film. Regista, per inciso, che sa fare il suo mestiere alla grande. A partire dagli straordinari titoli iniziali, ci sono una serie di trovate, vuoi surreali (come le scene col misogino al contrario, vedi locandina) vuoi assurde e metaforiche (come la grotta-vagina) vuoi emotivamente fortissime (come il sordo che urla stringendo il materassino per la morte della figlia)vuoi semplicemente ottime cinematograficamente (come quando Dries, lo scrittore, si allontana dal palco del concerto) che testimoniano quanto Ex Drummer non sia un filmetto underground qualsiasi, ma sia un progetto cinematografico, condivisibile o no, scritto e portato a termine con tutti i crismi. Spesso e volentieri si eccede, è vero, e se solo avessi il minimo dubbio che il regista si schierasse dalla parte di tali aberrazioni, sarei il primo a condannarlo. Il finale però è in questo senso catartico, anche se trattasi di una purificazione occorsa attraverso sangue e violenza. Il padre dell'omosessuale, personaggio costretto legato a letto da anni dai familiari, viene liberato dallo scrittore e, pistola in pugno, fa fuori veramente tutti. In un montaggio alternato vediamo lo scrittore far sesso con la compagna in casa sua e, contemporaneamente, il padre massacrare chiunque gli capiti davanti. Il primo ha finito il suo compito, se ne può tornare finalmente e definitivamente nel suo attico e lasciare che qualcuno al posto suo (liberato da lui) ripulisca il mondo dalla feccia. Che poi la feccia si "crei" a causa di traumi infantili, come ho detto prima, era un'informazione che si poteva evitare. Nessuno nasce brutto, sporco e cattivo ma bello, pulito e innocente. Poi però c'è una cosa che ci cambia, e rispetto a quando nasciamo può farlo solo in peggio. Si chiama Vita.

4 risposte al commento
Ultima risposta 20/03/2012 10.07.08
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento baskettaro00  @  18/09/2010 13:25:27
   6½ / 10
Film schizzato e fuori di testa, con personaggi folli e stravaganti, da quello che ha legato il padre al letto fino al marito che picchia la moglie accusandola della morte della figlia.
L'aria che si respira nel film è "trucida e zozza", come del resto sono i protagonisti membri della band.
Geniali alcune inquadrature, come quella nella quale tutto è al contrario.
Un film abbastanza duro, che potrebbe"infastidire"qualcuno e divertirne altri.
Alcune situazioni son piuttosto spinte e toccano quasi la soglia del grottesco, un valido esempio ne è Big Dick, col suo...
Divieto massimo in parte meritato, anche se c'è di molto peggio.
Doppiaggio pessimo, tra i peggiori che abbia mai udito, tra l'altro le voci dei doppiatori m'eran del tutto sconosciute tranne quella dello scrittore.
Pazzo e delirante, un prodotto sicuramente non adatto a tutti ma che comunque, nel bene o nel male, mi è piaciuto nonostante il genere di musica che compone la colonna sonora non è tra i miei preferiti.
Buono il finale.

2 risposte al commento
Ultima risposta 08/01/2011 22.22.22
Visualizza / Rispondi al commento
pinhead88  @  07/09/2010 19:24:47
   3½ / 10
Film che trasuda squallore e marciume da ogni fotogramma, e nonostante non sia uno sforzo enorme nel ricrearlo, a parte questo si salva ben poco. Non c'è una trama, è un film che vive di episodi completamente surreali, che vanno per conto loro senza seguire un filo di logica, sequenze veloci e deliranti che non riescono a coinvolgere e a far immedesimare lo spettatore. Il concerto lunghissimo, i discorsi senza senso, il tipo col pisello enorme, ecc... Dopo un'oretta tutto ciò stanca, e anche tanto.

4 risposte al commento
Ultima risposta 08/09/2010 14.22.20
Visualizza / Rispondi al commento
despise  @  29/07/2010 17:12:17
   7 / 10
Ecco come esordisce il protagonista nell'incipit del film:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
davvero particolare questo film.
A me è piaciuto abbastanza, ma il paragone con Trainspotting mi sembra eccessivo. Però è surreale e la colonna sonora è davvero bella.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

TheLegend  @  28/03/2010 23:44:03
   6 / 10
Abbastanza noioso.
L'ho apprezzato solo per il concerto finale e per qualche bella trovata.
Belli i personaggi.
Mi aspettavo di più.
Niente a che vedere con Trainspotting.

muscida  @  17/03/2010 05:45:53
   7½ / 10
mi sembra piuttosto offensivo definire questo film come "il nuovo trainspotting". Siamo su due livelli differenti. Totalmente differenti.
Ciò nonostante Ex drummer mi ha convinto. Il film scorre liscio, i personaggi sono tutt'altro che banali e alcune idee sono fottutamente azzaccate. In particolare ho apprezzato il modo in cui viene rappresentato Koen, il cantante, il suo vivere capovolto e il male di cui è intrisa la sua persona, un male che quasi solo si deduce, alla fin fine. Stupenda anche la figura di Dries. Inaspettata, devo dire. E poi incredibili le musiche.
Però, scusate, da quale remoto cesso hanno pescato il doppiatore di Big Dick?
Cioè, per favore..

1 risposta al commento
Ultima risposta 03/05/2010 22.13.35
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI julian  @  27/02/2010 03:10:28
   8 / 10
Esattamente come fatto da Satyr, eccola la frase che rende appieno il senso del film:

"Volevo uscire dal mio mondo felice, calarmi nella profondità della stupidità umana, nella bruttezza dell'essere ottuso, sleale, falso. Comprendere la vita dei perdenti ma senza appartenere a quel mondo e sapendo di poter sempre tornare indietro, indietro... qui da te ".
Questa la risposta di Dries alla domanda della sua ragazza sul perchè volesse unirsi a un gruppo di perdenti handicappati e reietti. Lui, scrittore affermato, con attico da sogno, pieno di soldi e donne, rinchiudersi nel chiuso dell'inquinata e malfamata vita da emarginati, fatta di ogni sorta di squallore.

Questo simpatico film underground belga sta scavandosi pian piano una bella galleria di apprezzamenti, non mi sorprenderei se presto divenisse un piccolo cult. Qualcuno l'ha paragonato a Trainspotting, ma non so, qui non è solo discorso di droga, siamo ai margini della società, al di là dei confini dela civiltà, immersi in una comunità di diversi in tutto e per tutto, catalogati come tali fin dalla prima scena, gli spendidi titoli di testa, in cui i nostri percorrono il mondo all'indietro, al contrario, a ritroso.
La musica è, in qualche modo, il solo contatto con il mondo esterno, unico spazio aperto a simili individui, unica valvola di sfogo, un'attività che ha sempre accolto tutti, non dimentica nè discrimina nessuno e anzi ha dato fortune a molti casi disastrati.
Nel gruppetto, formato dal violento cantante beone, dal chitarrista cannibale-vampiro che vive a testa in giù come i suoi simili e dal bassista gay, si butta a capofitto Dries, lo scrittore, stanco della vita ovattata da vincente, pronto a riapprodare ad essa in qualsiasi momento.
Estraneo a questo mondo, non ha fatica ad abituarvisi ed anzi a farla quasi da maestro, diventando il più bastard.o di tutti a colpi di crudo sarcasmo e dimostrando che la peggiore sporcizia sta in alto, non in basso.
E' Dries ad innescare la reazione a catena finale, in cui le leggi che dominano il mondo vengono a galla: cane mangia cane, i perdenti perdono, i vincenti, tornati alla loro abituale e comoda routine dopo aver spazzato via gli insetti, vincono.
In tutto questo la sfilata di infamie e sozzure non è mai fine a sè stessa e, unita con i deliziosi momenti grotteschi, offre uno spettacolo vivido e allucinante di bruttura umana.

1 risposta al commento
Ultima risposta 03/05/2010 22.16.31
Visualizza / Rispondi al commento
RedPill  @  19/02/2010 21:05:11
   6½ / 10
Singolare proposta belga che mette un pò da parte trade mark e buone maniere, preoccupandosi esclusivamente di saturare il più possibile l'ambiente, dando vita così, con i suoi personaggi, ad un vero e proprio circo underground.Disagiati, tossici, disturbati di mente ... "freaks" ai margini della società inseguono il loro momento di gloria in questa scorretta ma divertente (a modo suo) pellicola, che svela la propria "matrice" sin dalla prime immagini e che prosegue in crescendo fino alla scene conclusive, crude, ma sicuramente in linea con tutto il resto del film.Senza troppi tempi morti, il regista si affaccenda su tutti i fronti per tentare di rendere il suo lavoro il più duro e diretto possibile, anche sotto l'aspetto tecnico - sperimentando in più di un'occasione - con un montaggio non troppo lineare e nella ricerca forzata di un'inquadratura particolare a tutti i costi; mentre, sulle note di un'interessante punk soundtrack, un vortice di vite al collasso investirà lo spettatore.Un pò al di sopra delle righe quindi ma nulla di particolarmente eccessivo o eclatante, semplicemente, una valida alternativa all'intrattenimento dozzinale.

ide84  @  18/01/2010 23:38:56
   6 / 10
Ex drummer parte alla grande, a suon di moviola all'indietro i primi 10 minuti son da cineteca. Poi calma piatta. Come in Ken Park tutto sembra finalizzato a scioccare lo spettatore medio. Violenze, pestaggi, abusi e via dicendo in un crescendo di siparietti trash. Gli attori son perfetti, le musiche ottime e la regia egregia, ma il senso di presa in giro alla fine rimane. Se siete in cerca di un vero capolavoro in questo stile visionate la trilogia di Pusher, dimostrazione concreta che senza troppi trip si può osare e riuscire.
Da castrazione chimica il doppiaggio, ma a chi è stato affidato a una crew di scuole medie?!

1 risposta al commento
Ultima risposta 19/02/2010 20.55.56
Visualizza / Rispondi al commento
spoonji  @  05/01/2010 17:08:01
   7 / 10
Un film decisamente disturbante e negativo, il degrado dei personaggi e del mondo che li circonda ti entra dentro, ti turba, ti da fastidio.
Clamorose le scene del concerto, la cosa più punk che abbia mai visto.
Non mi sento di dire altro... va visto per capire.

7HateHeaven  @  18/09/2009 11:58:24
   8½ / 10
Questo film è un cazz.uttissimo pugno nello stomaco....
E non per le scene splatter, che non ci sono, ma per il degrado estremo dei personaggi e delle situazioni... Per un commento più dettagliato rimando a quello di INAMOTO, con cui sono stradaccordo (eccetto che sia superiore a Trainspotting)...
Guardatelo assolutamente sto film, è qualcosa di raro, unica piccola pecca e che a momenti sperimenta troppo sul piano visivo...
Colonna sonora da 10..

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 18/09/2009 21.13.59
Visualizza / Rispondi al commento
benzo24  @  02/07/2009 18:16:29
   9 / 10
quoto il commento sottostante, non c'è altro da aggiungere.

1 risposta al commento
Ultima risposta 02/07/2009 20.14.49
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento INAMOTO89  @  01/07/2009 11:19:53
   9 / 10
prima di cominciare a commentare cè da dire 1 cosa importante :

IL FILM NON è AFFATTO ULTRAVIOLENTO COME HA DETTO QUALCUNO e le scene splatter sono pressoche' assenti ... in compenso è abbastanza violento a livello psicologico ma lungi dal definirlo disgustoso VI ASSICURO CHE SCENE DA VOMITO NON CE NE SONO NEANCHE A CERCARLE .
Se avete visto un qualsiasi film di takashi mike ( ma anche il cattivo tenente , crash , tetsuo ecc,,,, ) questo film non vi sconvolgera' di certo.

Detto questo , il film è STUPENDO : se è innegabile che per certi versi ricorda trainspotting ( bambina morta, koen ke cammina sul soffitto , allucinazioni ) cè da dire che i 2 film sono pero' totalmente differenti sotto ogni aspetto ( tematiche , personaggi , finale , messaggio ) e sebbene siano impossibili da paragonare io preferisco di gran lunga questo gioiellino belga !
La recitazione dei personaggi è sublime e le colonne sonore sono probabilmente le piu belle che abbia mai sentito in un film ( intendo a livello di canzoni vere e proprie senza considerare cioè le varie composizioni di morricone , badalamenti ecc...forse solo vanilla sky compete sul piano sonoro con ex drummer ) su tutti svetta la splendida ''haunt by a freak '' dei mogwai , vero e proprio gioiellino che koen mortier ci dona per ben 2 volte all interno della pellicola , dando al film quell ulteriore vena malinconica che accompagna l'ironia nerissima che lo avvolge per tutta la sua durata.
Basterebbero solo colonna sonora e recitazione per dare almeno un 7 a questa pellicola , ma il regista vuole fare molto di piu' facendo girare l'intera parabola distruttiva del film intorno alla figura di dries, genio senza scrupoli che non puo' non fare tornare alla mente il personaggio di lord henry wotton ( il ritratto di dorian gray ) vero e proprio diavolo tentatore che spingera' la storia e i suoi personaggi verso il tragico finale....

un film impossibile da dimenticare, i personaggi sono fenomenali , analizzati in ogni singola loro perversione , difetto e forma di disagio psikico / sociale e la storia , seppur come gia detto prima non è tutta questa eclatante violenza , trasuda marciume da ogni poro, ma è quel marciume affascinante,ipnotico che in ogni film dovrebbe essere presente ... datemi del pazzo ma io lo vorrei in top 25 dato che per me non ha nulla da invidiare a film che ci sono attualmente o che ci sono stati prima...anche se mi rendo conto che difficilmente vedro' 1 pellicola weird in top 25 .... (se eraserhead non fosse stato di lynch non ci sarebbe mai arrivato in classifica ).

dopo questo mio piccolo sfogo vi do solo 1 consiglio : GUARDATELO SUBITO ovviamente a patto che non siate dei bigotti , dei moralisti o dei benpensanti altrimenti questo non è affato il film che fa per voi...per il resto se non vi impressionate con

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
allora scene disgustose non ce ne sono.

non ho dato 10 perche alcune cose non mi hanno convinto del tutto :

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

6 risposte al commento
Ultima risposta 23/11/2009 01.21.34
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento RadicalGrinder  @  26/06/2009 05:17:14
   6½ / 10
Il nuovo "Trainspotting"? naah...

pat3  @  11/06/2009 14:31:08
   7 / 10
Dries: "Voglio uscire dal mio mondo felice, calarmi nella profondità della stupidità umana, nella bruttezza dell'essere ottuso, sleale e falso. Comprendere la vita dei perdenti, sapendo di poter tornare indietro, indietro con te".
E' così che inzia Ex drummer, con una confessione al pubblico da parte di Dries, famoso artista pieno di soldi con attico di lusso e donna un po' zoccola


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILERche accetta di suonare in una banda di "handicappati svitati" solo per il gusto sadico di sprofondare nella ***** e nel luridume di quella parte di società (tossici, gay, handicappati, disadattati, violenti...) sapendo benissimo di ritornare poi a vivere nel lusso e nell'agiatezza.
In un ambiente schifo e degradato Dreis tratta malissimo questi poveri disgraziati, li usa, li sfrutta e alla fine li mette spudoratamente uno contro l'altro cos' da poter raccogliere le esperienze vissute in un nuovo, difficile libro che porterebbe ancora più soldi e altrettanto successo.
Tutto questo viene diretto dal regista belga con esasperata e folle esagerazione: lo squallore delle ambientazioni, il sudiciume, il linguaggio, la violenza, il sesso, persino la musica, bella ma spinta all'eccesso.........
Un film duro, orribile, un pugno nello stomaco... ci vuole parecchio coraggio e molta determinazione per arrivare ai titoli di coda senza......

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

5 risposte al commento
Ultima risposta 09/03/2016 10.29.33
Visualizza / Rispondi al commento
Phelps  @  09/06/2009 15:13:17
   9 / 10
Orribile violento crudo ho rischiato di vomitare almeno tre volte.....al confronto trainspotting (anche se c'entrano poco) lo possono trasmettere al catechismo...da non perdere.

4 risposte al commento
Ultima risposta 01/08/2009 23.53.57
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento goat  @  08/06/2009 14:39:31
   7 / 10
un film con un'anima nera: cinico, oltraggioso e sordido come si vede raramente.
assolutamente da evitare la versione doppiata.

1 risposta al commento
Ultima risposta 01/07/2009 13.00.17
Visualizza / Rispondi al commento
videovicenza  @  05/06/2009 11:59:38
   8 / 10
e quindi questo film e' proprio una BOMBA!!!!
se vi piacciono i film violenti e fuori di testa non dovete perderlo.....
registicamente e' una vera chicca,grande,wow!!!
gli attori sono troppo giusti....
l'ambientazione e' lurida giusta con personaggi allucinanti....uno stupratore ultraviolento,un rozzo tossico finto sordo,un omosessuale con complessi materni e x ultimo l'incredibile furioso protagonista...un famoso scrittore!
eppoi una serie di personaggi pazzeschi....big dick in primis!!
colonna sonora doc e scene da ricordare (quello all'interno della vagiv....ma l'inizio del film al contrario e' superlativo.... e tantissime altre)
certo c'e' violenza gratuita eccessiva (mamma mia quanti film ne sono pieni)...la cosa assurda e' che il film e' x tutti,pazzesco! dovrebbe avere un bel divieto ai 18 anni,quello si!
qualche somiglianza con trainspotting l'ho trovata....ma questo viaggia x la sua strada di delirio...violenza e surrealismo!!!
grande!!!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  25/05/2009 14:14:55
   6 / 10
Ambienti degradati e luridi,una grigia cittadina belga e quattro folli personaggi scatenati in un turbine senza freni di violenza,sangue,sesso e musica.
Tre border line disabili,con illusorie e patetiche speranze di riscatto sociale sono alla ricerca di un batterista per la loro band.Lo troveranno in un affermato scrittore,che affascinato da un mondo tanto distante dal suo,deciderà di accettare motivato dall’idea di trovare nuovo bizzarro e scottante materiale per il suo prossimo romanzo.
Difficile da digerire,il film del belga Koen Mortier è un estremo spaccato sociale in cui turpiloquio e violenze di ogni genere si susseguono senza sosta trovando spesso nell’autocompiacimento dell’autore una valvola di sfogo piuttosto irritante.I toni aggressivi e politicamente scorretti sono spesso gratuiti ed eccessivi,si rimane spiazzati da continue soluzione weird a tratti divertenti,più di frequente fastidiose.La pellicola di Mortier trasuda un’anima punk ed anarchica non indifferente,la volontà di sfuggire gabbie e schemi precostituiti è palese già dalle scelte registiche, non innovative, ma dallo stile pertinente al contesto delirante.Allo stesso tempo “Ex Drummer” ricorda lo stile di Harmony Corine,per messa in scena ed attitudine pessimista.Mortier però non si ferma davanti a nulla,mette alla berlina gay ed handicappati,appare più volte radicalmente misogino e non si ferma neppure davanti ad esplicite scene di sesso.”Ex Drummer” è una fiera del cattivo gusto con qualche buona intuizione,a tratti non si capisce dove voglia andare a parare,in altri è ributtante,ma è innegabile che qualcosa di perversamente affascinante lo riesca a trasmettere, rifuggendo le tacite regole di un cinema ormai troppo ipocrita e spesso banalmente standardizzato.
Ottima la colonna sonora,anche se forse un po’ invasiva.Notevole il finale che non stonerebbe in uno splatter-movie.
Mostrare lo sprezzante ed influente dominio dell’uomo di potere nei confronti dei più deboli sta alla base dell’opera,il resto però si riduce ad un ammasso di putridume che francamente può infastidire.

2 risposte al commento
Ultima risposta 03/06/2009 15.56.53
Visualizza / Rispondi al commento
Nergal85  @  20/05/2009 16:07:21
   4 / 10
film cn violenza gratuita ed una carrellata di disagio sociale incredibile. non lo si può definire una commedia. da vedere soltanto per qualke ripresa ad effetto. per il resto trasmette ben poco.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  12/05/2009 13:22:23
   4 / 10
Una trama zozza e volgare che rappresenta un pò il modo di girare e fare cinema undergound del belgio e vicinanze. Alcune scene sono davvero di cattivo gusto, ma a tratti cerchi di capire che scopo abbia questo film. Per me è ridicolo e volgare, insufficiente dunque.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 19/09/2009 23.47.36
Visualizza / Rispondi al commento
Bathory  @  28/11/2008 20:08:27
   3 / 10
Un film inutile, pretenzioso e fastidioso.
La violenza eccessiva è unicamente fine a sè stessa, senza che i vari sproloqui tra un naso spaccato e una stupro diano uno spunto (dico uno) su cui riflettere..

Paragonarlo con Trainspotting mi sembra un vero oltraggio, dato che sono due film completamente diversi, eccezion fatta per qualche ambientazione che effettivamente ricorda il film di Boyle..

Fastidiosissimo il protagonista con quella perenne (forse voluta dal regista) puzza sotto il naso..

Ho effettivamente perso un'ora e mezza della mia esistenza..

1 risposta al commento
Ultima risposta 19/09/2009 14.36.12
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Andre85  @  22/10/2008 16:33:54
   6 / 10
un film eccessivo.
Le persone peggiori del mondo si trovano "magicamente" unite in questa storia, ci mancava un cannibale cosi c eran tutti

certe scelte e sequenze sono ad ogni modo degne di una visione

stica  @  21/10/2008 11:54:39
   6 / 10
Posso sottoscrivere quanto detto nel commento qui sotto?

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  20/10/2008 11:32:02
   6 / 10
" Volevo uscire dal mio mondo felice, calarmi nella profondità della stupidità umana, nella bruttezza dell'essere ottuso, sleale, falso. Comprendere la vita dei perdenti ma senza appartenere a quel mondo e sapendo ti poter sempre tornare indietro ".

Il film (tratto da un romanzo di Herman Brusselmans, scrittore mai tradotto all'infuori del Belgio) parte con una vera e propia dichiarazione d'intenti, ovvero rappresentare la manipolazione mentale di un uomo di potere ai danni di tre outsider...il parallelo con la società di oggi è forte e chiaro, lo spunto è interessante, il risultato, purtroppo, non va oltre un vortice di orrore e violenza fine a se stesso. Assolutamente fuoriluogo i paragoni con Trainspotting: della creatura di Boyle Ex Drummer conserva alcune soluzioni visive (e fino a qui Mortier dimostra di saperci davvero fare), l'ambientazione e ovviamente nient'altro...siamo anni luce lontani dalla (ex)genialità del regista inglese, qui sembra tutto una rincorsa alla frase più amorale o al personaggio più scorretto, ma oltre un paio di battute riuscite e qualche situazione estramamente divertente, il vuoto assoluto, niente da dire e troppi colpi a effetto sicuramente evitabili. Leggo in giro che il fim è stato un successone nei vari festival, ma franacamente mi aspettavo ben altro. Straordinaria la colonna sonora, una vera e propia boccata d'aria in mezzo a tanta violenza gratuita e stucchevole.

2 risposte al commento
Ultima risposta 12/02/2009 01.14.00
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento malocchio  @  15/10/2008 13:54:05
   6½ / 10
film sporco e scorretto da tutti i punti di vista,i protagonisti sono dei musicisti con svariati handicap nonchè feccie dela società,nel loro gruppo manca il batterista così si rivolgono ad uno scrittore di fama per sfruttarne il nome e lui accetterà.......
violenza stra-gratuita per un film che non sempre coinvolge come dovrebbe.
fuori luogo il paragone con trainspotting

iwsaa  @  15/10/2008 12:57:44
   4 / 10
zoscolo  @  14/10/2008 00:49:20
   7 / 10
questo film è una sorta di trainspossting molto piu violento e ha come base la musica e non la droga.
è un viaggio nell'oblio della pazzia dove la violenza si ritaglia il ruolo di protagonista acccanto ai vari personaggi.
non è un film facile e va visto con un occhio molto critico.

da vedere per riflettere

lupin 3  @  10/10/2008 18:33:11
   7½ / 10
Commedia/grottesca con attimi davvero divertenti...

Davide Van Rood  @  09/10/2008 22:33:19
   7 / 10
Vi avverto, guardatelo solo se avete voglia veramente di vedere il mondo dalla prospettiva di uno psicopatico.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

giumig  @  07/10/2008 23:04:48
   5 / 10
non è una commedia, il film è lento e noioso.

1 risposta al commento
Ultima risposta 15/07/2009 21.00.47
Visualizza / Rispondi al commento
ll.77  @  06/10/2008 20:44:45
   7 / 10
non è una commedia, una realtà descritta con continui atti di violenza, fra persone che della violenza fanno la loro vita comune...

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

about endlessnessafter 2after midnight (2019)alessandra - un grande amore e niente piu'alpsantebellumbalto e togo - la leggendabombshell - la voce dello scandaloburraco fatalecambio tutto!charlie's angels (2019)cosa resta della rivoluzione
 NEW
cosa sarÓcreators: the pastcrescendo - #makemusicnotwarda 5 bloods - come fratellidivorzio a las vegaseasy living - la vita facileel practicanteemaendlessenola holmesfamosafellini degli spiritigenesis 2.0ghostbusters: legacygreenlandgreyhound: il nemico invisibileguida romantica a posti perdutihoneyland
 NEW
i predatoriil caso pantani - l'omicidio di un campioneil condominio inclinatoil giorno sbagliatoil meglio deve ancora venireil primo annoil principe dimenticatoil processo ai chicago 7il re di staten islandimprevisti digitalijack in the boxla piazza della mia citta' - bologna e lo stato socialela prima donnala ruota del khadi - l'ordito e la trama dell'indiala vacanza (2020)la vita straordinaria di david copperfieldlaccil'anno che verrÓlasciami andarele sorelle macalusolockdown all'italianal'uomo delfinomai per sempremaledetto modigliani
 NEW
mi chiamo francesco tottimiss marxmister linkmolecolemorbius
 NEW
murdershownel nome della terra
 NEW
nomad: in cammino con bruce chatwinnon conosci papichanotturnoonward - oltre la magiaoutbackpadrenostro
 NEW
palazzo di giustizia
 NEW
palm springs - vivi come se non ci fosse un domanipaolo conte, via con meparadise - una nuova vitaparadise hillsproject powerqua la zampa 2 - un amico e' per semprequattro viterosa pietra stellaroubaix, una lucerun sweetheart runsemina il ventosola al mio matrimoniostar lightstay still
 NEW
sul piu' bello
 HOT
tenetthe book of visionthe gentlementhe new mutantsthe old guardthe secret - le verita' nascostetrash - la leggenda della piramide magicatutto il mondo e' paleseun divano a tunisiun lungo viaggio nella notte
 NEW
una classe per i ribelliuna intima convinzioneuna notte al louvre: leonardo da vinciundine - un amore per semprevivariumvulnerabiliwaiting for the barbarianswaves
 NEW
we are the thousand - l'incredibile storia di rockin'1000

1009560 commenti su 44247 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net