assassinio sull'orient express (2017) regia di Kenneth Branagh USA 2017
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

assassinio sull'orient express (2017)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film ASSASSINIO SULL'ORIENT EXPRESS (2017)

Titolo Originale: MURDER ON THE ORIENT EXPRESS

RegiaKenneth Branagh

InterpretiKenneth Branagh, PenÚlope Cruz, Willem Dafoe, Judi Dench, Johnny Depp, Josh Gad, Leslie Odom Jr., Michelle Pfeiffer, Daisy Ridley, Derek Jacobi, Lucy Boynton, Sergei Polunin, Olivia Colman, Tom Bateman, Manuel Garcia-Rulfo, Marwan Kenzari, Miranda Raison, Hayat Kamille, Joseph Long, Adam Garcia, Honey Holmes, Alaa Safi, Lasco Atkins, Bernardo Santos, Bern Collaco, Jason Matthewson, Ziad Abaza, Jill Buchanan, Nick Owenford, James Pimenta, Tony Paul West, Asan N'Jie, Alan Calton

Durata: h 1.54
NazionalitàUSA 2017
Generegiallo
Tratto dal libro "Assassinio sull'Orient Express" di Agatha Christie
Al cinema nel Novembre 2017

•  Altri film di Kenneth Branagh

Trama del film Assassinio sull'orient express (2017)

Il baffuto detective belga, creato da Agatha Christie, riflessivo e ironico, ha la capacitÓ di rendere rassicuranti racconti di delitti, tradimenti e varie nefandezze del genere umano. Nelle ricostruzioni di Poirot tutto diviene astrazione, una dolente riflessione sulla natura umana, una maniera unica di inquadrare vizi e virt¨ della borghesia.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,24 / 10 (60 voti)6,24Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Assassinio sull'orient express (2017), 60 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

floyd80  @  08/05/2018 09:29:33
   4 / 10
Andrò contro corrente, soprattutto perché il genere mi sta sullo stomaco come una peperonata all'ora di cena, però dai... ok i grandi attori però il film è davvero piatto ed è di una noia mortale.
Ho faticato ad arrivare al finale.
Sarà colpa mia...sarà colpa mia.

Juza21  @  05/05/2018 11:29:55
   7 / 10
Non ho visto l'originale e quindi mi toccherà vederlo considerando i voti degli altri utenti. Di fatto questa pellicola mi è piaciuta, non particolarmente intrigante ma comunque gradevole.

testadilatta  @  11/04/2018 11:09:13
   4½ / 10
Inutile remake. Sinceramente speravo di divertirmi vedendo nuovi attori, un cast che prometteva bene, magari una rilettura, una rimodernizzata, una nuova lettura... e invece piattume dall'inizio alla fine, regia televisiva e attori sfruttati veramente male.
Qualsiasi carta è giocata mediocramente, mistero, comicità, pericolosità, colpi di scena, tutto superficiale e sotto la sufficienza.
Un grosso flop.
Lo possono vedere giusto gli spettatori che si accontentano di niente.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  03/04/2018 14:33:28
   6½ / 10
Buon remake. Film ben confezionato. Ottimo intrattenimento. Cast stellare un po' sacrificato.

Chemako  @  03/04/2018 07:17:54
   7 / 10
Remake o no il film è fatto bene...

jason13  @  02/04/2018 23:21:33
   3 / 10
Era proprio necessario un remake?? questa e' l'unica domanda che mi sono posto alla fine di questo lento lento e lento film...per fortuna che l'ho visto a casa ed ho potuto piu' volte mettere in pausa per dormire.

camifilm  @  31/03/2018 21:36:12
   5½ / 10
Non mi ha entusiasmato per lunghezza e lentezza.
Non mi pare ci siano interpretazioni memorabili, non lo metto a confronto col predecessore. Può piacere, ma anche annoiare. Manca un pizzico di azione e intrigo, che poteva essere inserito per dare un tocco diverso rispetto al libro e al film precedente.
Passabile, ma avrei tentato un rischioso remake più moderno.

biagio82  @  18/03/2018 23:30:04
   7 / 10
ottimo film confezionato benissimo, con splendidi interpreti ed una splendida regia.
Kenneth Branagh rispolvera un grande classico della narrativa gialla, cercando di ammodernizare quanto basta per far appassionare i giovani ad una storia arcinota ai più navigati (davvero, tra il film vecchio ed il libro solo i ragazzini non potevano conoscere la storia)
Branagh si deve essere divertito molto nel dare spessore al suo poirot, e si! io ho apprezzato anche gli esageratissimi baffi.
secondo me il film è promosso ed aspetto il seguito, già confermato

albert74  @  18/03/2018 22:27:58
   6 / 10
Rifacimento più o meno fedele del film del 1974. Eccellente confezione, bellissime e superbe riprese e una regia solida e di mestiere non bastano a fare di questo film un'opera di un certo livello.
Purtroppo il problema è nella sceneggiatura e - di conseguenza - nell'impianto narrativo del romanzo.
Agatha Christie è una geniale scrittrice ma questa sua opera appare inutilmente cervellotica, densa di nomi, di falsi indizi, e molto lenta.
Non poteva fare diversamente il film che - a differenza di quello del Lumet, appare più ordinario, lento e noioso.
L'interpretazione di Poirot (Branagh) è di buon livello ma rigida, alla Sharlock per capirci (parlo della serie tv).
I colpi di scena sono quasi assenti e lo svolgimento è interrotto, saltuariamente, da qualche scena di moderata azione.
Si parla molto, si sciorinano nomi che, quasi subito, si dimenticano. Si recita seguendo rigidamente un copione prestabilito.
Tanti attori, molti famosi, alcuni che si limitano a delle comparsate, altri non molto convincenti.
Complessivamente è un film discreto ma senza spessore e senza personalità. Un remake algido nell'esecuzione e sontuoso nella fotografia e nelle ottime riprese.
Consiglio l'originale per l'interpretazione umoristica e raffinata di Finney.
Personalmente ho trovato superiori persino alcuni episodi di Colombo.
Nel campo investigativo si vira sul macchinoso (e la colpa è della Christie che non da il meglio di se' nel romanzo) con un finale che non stupisce e, alla fine, se si segue attentamente il film, prevedibile.

Sestri Potente  @  17/03/2018 15:24:55
   5 / 10
Non mi è piaciuto: mi aspettavo più tensione, più pathos, invece il film risulta piatto e noioso.
Leggermente irritante l'umorismo di Poirot... Ma ci sta considerando che l'opera originale è degli anni '30 e a quel tempo gli standard erano diversi.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  07/03/2018 21:27:40
   6 / 10
Credo che lo scopo principale dell'avventura di Branagh nel riproporre il più famoso romanzo della Christie su grande schermo è probabilmente offrire questo lavoro alle nuove generazioni. E' un restyling cui poco lavoro deve essere fatto in fase di sceneggiatura, visto che il romanzo in fondo è una sceneggiatura fatta e finita. Le varianti offerte rispetto al film di Lumet, è un minore equilibrio dei personaggi, molto più Poirotcentrico nel caso di Branagh. Il risultato è che non tutti i personaggi hanno lo spazio che Lumet concedeva. La Cruz francamente è sacrificata quasi al pari della Dench e di Defoe. Il prologo in Palestina mi è sembrato fine a sè stesso. Tuttavia il valore del cast è indiscutibile con un Depp che non fa rimpiangere Widmark, la regia molto dinamica ed il risultato viene portato a casa. Discreto intrattenimento.

BlueBlaster  @  06/03/2018 15:06:52
   6 / 10
Sapevo non mi sarebbe piaciuto granché perché lo pensavo pieno di action e quindi snaturata l'opera ed invece il motivo del mio basso gradimento è molto più generico...non mi hanno fatto impazzire le interpretazioni ma nemmeno i tempi scelti da Kenneth Branagh, così come la colonna sonora e gli effetti grafici.
Unica cosa buona è la regia ma nel confronto il film di Lumet è avanti anni luce e dire che il Poirot di quel film (Albert Finney) neanche mi piaceva rispetto a Peter Ustinov...Kenneth Branagh è così così ma quel baffo non si può vedere!
Non credevo mi annoiasse ma così è stato perché il ritmo proprio non c'è ma si riduce tutto ad un esercizio di stile ed a uno sfoggio di star.

Gruppo REDAZIONE Cagliostro  @  02/03/2018 12:42:35
   7 / 10
Un pasticciaccio narrativo causato da una sceneggiatura troppo rispettosa delle nuove e "infrangibili" regole narrative imposte dagli schemi hollywoodiani moderni che voglio trasformare Hercule Poirot, un personaggio sacro della narrativa, in un uomo d'azione... no comment!
Al di là di questo, a salvare il film è la qualità complessiva della messa in scena a partire dall'eccellente regia alla sontuosa fotografia e al buon gioco degli attori.

La cosa che mi disturba invece profondamente è che per quel ossequioso rispetto di ridicole regole di scrittura cinematografica (manco fossero assiomi matematici) si perde l'emozione del racconto, si rende confusa un trama complessa ma in realtà lineare e si perde completamente di vista il principio etico su cui si fonda l'intera storia. E che non mi si racconti come pretesa scusa che la grammatica cinematografia è diversa da quella narrativa perché, per quanto questo sia vero, Sidney Lumet nel suo omonimo film del 1974 scritto da Paul Dehn aveva saputo coniugare perfettamente la grammatica cinematografica ai contenuti narrativi del romanzo di Agatha Christie.

E poi:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

TheLegend  @  23/02/2018 22:36:58
   4½ / 10
Estremamente noioso.

Invia una mail all'autore del commento bart1982  @  03/02/2018 22:57:05
   7 / 10
Ho visto un paio d'anni fa l'originale e avevo storto il naso vedendo il trailer, ma confermo altri giudizi: lo hanno rifatto senza fare danni anzi molto bello grazie alla computer grafica il viaggio dell'orient express.
Complimenti a Kennet Branagh sia per il ruolo di Poirot che alla regia.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  30/01/2018 21:08:12
   7½ / 10
Bellissima ricostruzione di un grande classico fatto in grande stile.
La grandiosità della messa in scena, il suo gusto patinato ed i suoi attori così caratterizzati rendono il film un gioiellino.
E' evidente che questo remake nulla aggiunge al grande classico e forse potrà sembrare un'opera fine a se stessa, eppure la sua potenza visiva gli dà un senso.

Veppe96  @  29/01/2018 20:28:33
   5 / 10
Dal momento in cui non ho mai letto l'opera di Agatha Christie, per me risulta decisamente difficile poter dare un giudizio su questa pellicola. Alla fine mi accorgo che le uniche cose che mi hanno realmente colpito, ossia il personaggio di Poirot, l'ambientazione particolare ed il colpo di scena finale, sono una invenzione dell'autrice e non di certo di Kenneth Branagh che, anzi, è riuscito a rendere di una noia mostruosa la microstruttura della trama. E se presenti sul grande schermo la trasposizione cinematografica di un Detective baffuto ed irriverente, non puoi farmi sbadigliare durante la qualsiasi indagine. Quel che funzione è solo grazie ad Agatha Christie, il cast eccezionale si rivela essere decisamente sprecato per quello che hanno offerto al prodotto finale. Lento, arrugginito e superfluo.

Bene, ma non benissimo. Anzi, forse un po' male. Evitabile.

Fratuck89  @  28/01/2018 14:24:44
   3½ / 10
Da evitare, brutto, tutto fatto al computer, poirot sembra una spece di supereroe che si diletta pure in un inseguimento ridicolo. Dialoghi demenziali che sembrano scritti da un bambino dell'asilo. Come diamine è possibile che per vedere delle mostruosità simili bisogna pure pagare? volevo uscire dalla sala ma mi sono trattenuto.

topsecret  @  24/01/2018 18:58:20
   6½ / 10
Branagh, a mio avviso, non riesce nell'impresa di ricreare un coinvolgimento, un'atmosfera affascinante e una dovizia narrativa simile a quella che Lumet riuscì a fare con l'originale del 1974.
Le piccole differenza aggiuntive che il regista e attore britannico offre nella sua versione del celebre romanzo della Christie hanno avuto un peso specifico minore rispetto alla più complessa elaborazione narrativa che c'era nel primo film. Con questo, non voglio dire che ASSASSINIO SULL'ORIENT EXPRESS targato Branagh sia una delusione totale, ma per quelle che erano le mie aspettative si è rivelato un discreto film e nulla più.
Il nutrito cast di volti noti fa la propria parte, la regia è lineare e anzi impreziosisce la storia con inquadrature di un certo livello, il ritmo degli eventi è discreto e la storia mantiene una sua gradevolezza di base, ma risulta decisamente inferiore al sontuoso film di Lumet che mi aveva colpito di più e regalato un maggiore coinvolgimento.
La dura legge del remake anche questa volta non perdona.

mabumba77  @  23/01/2018 00:18:14
   7½ / 10
Cast all star per un remake decisamente riuscito.Branagh nei panni di Poirot convince

bridgediego  @  22/01/2018 16:48:41
   6 / 10
fin troppo lungo e lento. non guizza rispetto anche a quello vecchio

polarsun  @  10/01/2018 02:43:34
   8½ / 10
Visto pochi giorni dopo dall'originale. L'ho trovato coinvolgente e ben fatto, con buona recitazione da parte di tutti. Fedele all'originale con qualche azione svolta in differenti location giusto per variare un po'. L'investigatore Poirot nello svolgere i serissimi compiti che gli vengono affidati mantiene un velo di ironia e spasso durante tutto il film, prima, durante e dopo ogni scena

paolo__r  @  04/01/2018 23:11:37
   4 / 10
Tutti coloro che si possano definire appassionati di Agatha Christie non possono definire questo film meritevole. Un Poirot che si discosta troppo dall'originale. Qualche buona interpretazione - di certo non quella del regista e protagonista - non salvano un flop simile. Personaggi che non c'entrano nulla con la trama originale. Il finale, poi...

jek93  @  04/01/2018 01:06:24
   7 / 10
Godibile, buone interpretazioni da parte del cast di attori. Unica pecca: manca del fascino e dell'atmosfera del film degli anni 70, inarrivabile.

Danielsky  @  03/01/2018 20:30:47
   4 / 10
Un film brutto, niente di più niente di meno.

Da appassionato di Agatha Christie trovo l'interpretazione di Kenneth Branagh brutta, deludente e non rispecchiante nè l'aspetto nè il personaggio di Hercule Poirot.

L'ambientazione non è male ma l'uso eccessivo della computer grafica fa sembrar il film finto più volte e gli attori sono semplicemente non all'altezza nel ricreare l'atmosfera degli anni 30, i dialoghi poi sono brutti, senza spessore, mai avvincietni nè caratterizzanti i personaggi e gli avvenimenti.

Peccato visto il calibro del regista/protagonista, ma stavolta il risultato è un film senz'anima, con sciocche concessioni alla modernità e al politicamente corretto per giusta.

Sconsigliato a chiunque, statene alla larga mille miglia se siete appassionati dei romanzi di Poirot!

Goldust  @  03/01/2018 11:01:36
   5½ / 10
Un remake forse non necessario, entusiasmante nella ricostruzione d'epoca ma non nello svolgimento, che anzi si rivela a volte essere farraginoso. Cambia qualcosina dal precedente di Lumet e dal romanzo della Christie, ed anche la chiusa finale con tutti i sospettati radunati ( in una galleria! ) perde nel confronto. Bravo Branagh con baffoni nel non facile ruolo di Poirot ( anche se un pochino in più di ironia avrebbe giovato ), poco incisivo invece il pur ricco cast di supporto.

dagon  @  02/01/2018 18:21:12
   6 / 10
Questo è uno di quei gialli di cui, una volta vistili, è impossibile non ricordarsi il finale, cosa che leva molto pathos e curiosità al rivederne una versione "aggiornata".
Branagh si piace e si costruisce su misura un Poirot che, fisicamente, non c'entra assolutamente nulla con quello della Christie, cosa che si può digerire benevolmente o meno. Cast di ottimo livello, anche se un po' ingessato, alcuni passi di Computer Grafica piuttosto scadenti, ritmo mediamente blando (ma, ripeto, forse anche il conoscere bene la storia non mi ha fatto scattare un interesse particolare). Nettamente inferiore alla versione di Lumet che contava, fra l'altro, su un cast di classe nettamente superiore.

Gruppo COLLABORATORI peter-ray  @  02/01/2018 17:48:24
   7 / 10
Non avendo visto quello del 74 di Lumet devo dire che ne è valsa la pena
ma come tutti i gialli visto una volta lo si mette in cantina
Ottima Michelle Pfeiffer

the saint  @  02/01/2018 17:21:52
   5 / 10
la storia è quella..
ma cavolo pensavo fosse un po' meno soporifero

daaani  @  30/12/2017 14:39:44
   6 / 10
In effetti, avevo grandissime aspettative ma alla fine posso dire che non è imperdibile. A parte quel fi gac cione di Deep.

pak7  @  28/12/2017 21:19:10
   5½ / 10
Mi ha stupito per l'affluenza di pubblico, in quanto hanno dovuto aprire un'altra sala aggiuntiva, con inizio straordinario mezz'ora dopo l'orario indicato. È stata, sicuramente, una bella operazione commerciale, quella di sfruttare un grande successo degli anni 70, e farne un remake o, quantomeno, un qualcosa estrapolato dai gialli di Agstha Christie. I fan del primo film, come me, potrebbero però non aver apprezzato appieno l'operazione, in quanto il fascino di un assassinio su un treno e La sua storia potrebbe venir meno, come è ststo. In definitiva, un film godibile per chi non ha visto il film di Lumet, per gli altri probabilmente un po' di amaro in bocca.

david briar  @  27/12/2017 20:42:57
   7 / 10
Branagh fa uno dei film più autocompiaciuti che abbia mai visto: la (sua)regia indugia su di lui con una morbosità notevole, la sceneggiatura lo rende un supereroe, e quando Poirot non è al centro dell'inquadratura la cinepresa si diverte a fare long take e movimenti "virtuosistici" molto gratuiti: funziona quello in cui Poirot percorre l'intero treno alla ricerca della sua cabina, ma alcuni sono semplicemente un modo per muovere la macchina da presa e dire "guardate che oltre ad essere il grande attore al centro del film, sono anche un regista non banale". Per come la vedo io ha fatto bene a tentare qualche azzardo in regia in un film commerciale, ma o ti chiami Orson Welles e Dario Argento, o altri virtuosi nomi di questa portata, o il tutto appare uno sfoggio fine a se stesso. Meglio alcune soluzioni di montaggio, che risulta essere abbastanza ritmato.
Nel complesso trovo sia un bel film: soprattutto la prima parte è di buon livello, con scelte ottime, come quella di "attualizzare" alcuni dettagli della trama. La scelta di puntare su un franchise e su Poirot come se fosse un supereroe da seguire può anche essere criticata, ma visto il contesto attuale dell'industria cinematografica economicamente è la cosa più intelligente che si possa fare. Branagh punta maggiormente, rispetto al film del 1974, sul dilemma etico e su una caratterizzazione a tutto tondo del personaggio: non ci riesce del tutto, ma è un buon inizio, e soprattutto, preferisco vedere una trilogia di Poirot che saghe arrivate all'ottavo capitolo e si tengono in vita per pura rendita nei confronti di un pubblico che va al cinema comunque. Sempre cinema commerciale, ma almeno non cerca di prendere in giro lo spettatore e non lo considera un decerebrato che va al cinema come se andasse al circo o al luna park, ma lo porta a seguire un ragionamento, in questo caso, abbastanza efficacemente. Se si apprezza la recitazione di Branagh, come è successo per me, il suo autocompiacimento non è così fastidioso, anche se è una deriva pericolosa assolutamente da spezzare per il prossimo film ambientato in Egitto. 
Generalmente, gli altri attori sono bravi, anche se i personaggi sono meno forti rispetto al film del 1974( in particolare Gad scompare rispetto a quello che creava Perkins). Eppure, Depp e la Pfeiffer sono davvero notevoli: il primo ha poco spazio a disposizione in cui salva una scrittura non particolarmente eccelsa, la seconda è scritta abbastanza bene, e riesce ad essere credibile in una scena madre alla fine in cui era semplice andare sopra le righe. Dafoe è un po' sprecato, mentre la Dench fa sempre un'ottima impressione.

Nel complesso, l'ho preferito al film del 1974, per cui non sono mai andato matto: Branagh mostra comunque una certa personalità, molto solida, e ha comunque più spessore della maggior parte dei film commerciali che ho visto ultimamente, nonostante il calo nella seconda parte, dovuto sia ai momenti d'azione non necessari che a forzature nella risoluzione dell'intreccio e nella scelta che fa Poirot. Consigliato se volete un buon intrattenimento, di sicuro è meglio della maggior parte dei film adesso in sala..

ragefast  @  18/12/2017 10:51:34
   7 / 10
Un po' scettico prima di andare a vederlo, perché conoscere la storia di un giallo già finito sul grande schermo sicuramente non contribuisce a creare un desiderio di curiosità.

Detto questo, il film è assolutamente ben confezionato, tra scenari e fotografia magnifici e una minuziosa cura dei dettagli, elementi che lo trainano verso una più che sufficienza. Nulla di nuovo sulla trama, che per me quindi non ha generato un valore aggiunto, ma comprendo il discreto entusiasmo di chi è entrato in sala senza saperne lo sviluppo.

Cast di grandi nomi che non deludono le attese, certo non al top della loro carriera (in particolare un Depp che vive di rendita). Nel complesso un film consigliato soprattutto a chi non ha visto quello degli anni '70.

farfy  @  17/12/2017 19:08:18
   8½ / 10
Ho seguito la serie di Agata Christie fin da piccola. Questa versione cinematografica è strabiliante per regia, colori, ambienti, coralità dei personaggi. L'interpretazione più precisa e accattivante è quella di jhonny Depp. Il personaggio di poiret è identificato in modo magistrale, e Branagh ha saputo cogliere, nella limpidezza dei suoi occhi azzurri, tutta la carica emotiva del famoso detective. La prima parte mi è piaciuta di più.

Mattia100690  @  17/12/2017 12:30:16
   6 / 10
Trasposizione cinematografica del classico di Agatha Christie senza infamia nè lode: ottima l'interpretazione - su tutti - di Michelle Pfeiffer e di Kenneth Branagh. Si guarda con piacere, niente di più.

Amanda Young  @  16/12/2017 21:24:57
   7 / 10
Film interessante, anche se non sono amante della saga di Poirot, mi è piaciuto.
Però il finale l'ho trovato un pò inverosimile.

Kit Carson  @  16/12/2017 20:58:20
   7½ / 10
Mi è piaciuto. Vietato qualsiasi confronto con il superbo film di Lumet del '74, ma il cast funziona (bravissima la Pfeiffer), la regia di Branagh non difetta di personalità e carisma ma c'è rispetto per il romanzo ed in genere per il classico giallo, ed alla fine risulta elegante. Avevo letto molte critiche impietose prima di vederlo: beh, per quello che mi riguarda, non sono assolutamente d'accordo con queste, e lo consiglio.

simonssj  @  15/12/2017 14:57:19
   6½ / 10
Fermo restando la libera interpretazione data da Branagh sul personaggio-Poirot, non malvagia anche se un pò troppo sopra le righe e, cone già detto, troppo "sherlock Holmes" ultima maniera, il film é godibilissimo anche se risente di troppa velocità nella parte centrale (quella dell'indagine pura), in cui é difficile tenere il passo delle intuizioni del detective laddove; se il film fosse stato più lungo di una mezz'oretta, ne avrebbe sicuramente giovato l'accompagnamento dello spettatore al districarsi della trama, a scapito però del ritmo. Nel complesso buono, mi rimarrà impresso il duetto tra poirot e ratchett nato da due grandi caratteristi

Alex22g  @  13/12/2017 18:59:14
   8½ / 10
Bellissimo thriller dalle atmosfere ricercate e dal cast strepitoso. Adoro l'originale degli anni 70 ma ho apprezzato molto anche questo nuovo adattamento del romanzo. Branagh ha fatto un grandissimo lavoro sia in regia che come protagonista. Spero che,visto il successo che sta avendo il film, continuino ad adattare le storie di Poirot . Da vedere

DogDayAfternoon  @  13/12/2017 13:50:41
   7 / 10
Pur essendo un fan di Lumet, ho rivisto poco tempo fa il suo "Assassinio sull'Orient Express" e devo dire che effettivamente una rispolveratina a questo film ci sta. Buonissima pellicola quella di Lumet, ma che vista oggi sa parecchio di vecchio, molto più di altri suoi film anche precedenti a questo.

Il lavoro di Branagh, nonostante i pregiudizi che avevo, è soddisfacente. Non concordo con chi diche che il Poirot di Agatha Christie è un'altra cosa, o meglio concordo perché effettivamente poco ci assomiglia ma per quale motivo un film che si ispira ad un libro deve riportarne fedelmente la trama e le caratteristiche dei personaggi? Essendoci già un precedente film fedelissimo al libro, ho trovato una scelta giusta quella del regista di portare delle variazioni anche alla trama, anche perché l'effetto sorpresa era sicuramente vanificato dal fatto che o per il libro, o per il film del 1974, o per sentito dire, in pochi sono andati al cinema senza conoscere già l'epilogo.

Buona regia con delle riprese davvero niente male e dei paesaggi suggestivi, ed ottimo cast in primis lo stesso regista-protagonista, ma un grande riconoscimento va dato all'immensa Michelle Pfeiffer. Depp è vero che caratterizza tutti i personaggi nella stessa maniera ormai in tutti i film, non sarà certo un attore poliedrico ma la sua parte la fa ancora abbastanza bene.

Lo definirei un remake sensato, ma pur sempre di un remake stiamo parlando.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gardner  @  13/12/2017 12:13:20
   3 / 10
Allora. Se vuoi smontare il perfetto orologio svizzero di Agatha Christie poi devi saperlo rimontare, sennò lascia perdere. Stendiamo un velo pietoso sugli inseguimenti di Poirot tra impalcature e neve stile Sherlock di Robert Downey Jr. e anche sull'antefatto stile ruota della fortuna a Gerusalemme, una domanda sorge spontanea: se si scopre a metà film che tutti gli occupanti del treno sono in qualche modo collegati al rapimento della bambina che c....zzo c'è da scoprire?

TheGame  @  11/12/2017 16:16:16
   6 / 10
Revisione umanizzata, emotiva e sfarzosa del classico di Christie, insomma un cinepanettone all'inglese cui Branagh mostra comunque rispetto al romanzo pur concedendosi licenze poetiche e qualche s*****ttata di troppo.

Trixter  @  11/12/2017 15:58:00
   7 / 10
Branagh confeziona un buon film dove a primeggiare sono le gustose atmosfere e l'interazione tra i personaggi. E' una pellicola corale dove, indubbiamente, primeggia il singolare detective baffuto, accuratamente tratteggiato dallo stesso Branagh. Il film non annoia, regala paesaggi e fotografia di ottimo livello e si lascia apprezzare per ritmo e colonna sonora. Insomma, merita senz'altro una visione e sarà apprezzato dagli amanti del giallo e della penna della Christie.

ilgiusto  @  11/12/2017 09:54:04
   6½ / 10
Nuova edizione di un classico dei whodunnit? della Christie, abilissima creatrice di omicidi inutilmente complicati, compiuti da personaggi plausibili sebbene improbabili, in affascinati location reali quanto basta. Miscela assai 'sempliciotta' ma perfetta per le letture da spiaggia.
E la fine è nota, qui, anche senza spoiler, più che mai data la celebrità del soggetto.
Dunque, perchè guardare, riguardare, rivivere questa vicenda?
Ma perchè la compagnia di tanti volti truccati ma noti e familiari, circondati da cromie intense ed appaganti, con il delizioso commento sonoro del sempre ottimo Patrick Doyle, trasforma la perfetta lettura da spiaggia nella perfetta visione per lo 'spigozzo' sdraiati sul divano la domenica dopo pranzo.
Dunque, pollice alzato.
Film 'spigozzoso' come pochi.

4 risposte al commento
Ultima risposta 12/12/2017 15.01.25
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento marlamarlad  @  10/12/2017 14:30:31
   4½ / 10
Non bastano ottimi attori per fare un bel film. Hercules Poirot sembra più Sherlock Holmes, non gli somiglia affatto, ma quale libro hanno letto prima di girare il film?

2 risposte al commento
Ultima risposta 12/12/2017 13.44.11
Visualizza / Rispondi al commento
marcogiannelli  @  09/12/2017 19:33:40
   7 / 10
Film carino e dalle buone interpretazioni.
E' un film molto schematico, anche nella regia, che impone una certa teatralità. Mi sono piaciute giusto 2-3 inquadrature (la carrellata per farti vedere la disposizione dei passeggeri nei vagoni iniziale e quella dall'alto nel post omicidio), ma appunto, il film è prettamente teatrale.
Nonostante duri poco per il genere, è troppo ripetitivo, si ripete sempre il canovaccio dell'interrogatorio, mi aspettavo qualche colpo di genio, soprattutto per come presentano Poirot all'inizio, che sembra un pò lo Sherlock Holmes di Robert Downey Jr., un pò stravagante e ironico. Questo si è perso a lungo andare. Però per il resto si lascia guardare, sicuramente non è qualcosa di semplice da trasporre.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Leonardo76  @  09/12/2017 09:25:53
   7 / 10
Storia classica, grandi attori e in fondo " il treno è sempre il treno, il treno è sempre bello". L'originalità sta altrove ma per chi non ricorda bene la storia originale sono due ore ben trascorse.

FABRIT  @  07/12/2017 18:50:40
   6 / 10
atmosfera e personaggi curati, ma a parte gli ultimi 20 minuti il film è molto noioso...

David94  @  06/12/2017 23:03:46
   7 / 10
Buona trasposizione cinematografica di un capolavaro della Christie che ho amato molto. Onestamente, si poteva far meglio e puntare sulla qualità del prodotto piuttosto che sui nomi altisonanti e sulla commercialitá del tutto. Comunque, intrattiene per un paio d'ore e lo fa discretamente.

guidox  @  06/12/2017 22:08:01
   7 / 10
quando ho visto il trailer ho pensato che potesse essere un capolavoro.
quando ho visto le prime recensioni da parte della critica ho pensato che fosse un flop eclatante.
alla fine è un buon prodotto, che vive di vita propria e che non mi sento di paragonare ad altre pellicole precedenti, perchè dal momento che si rispolvera un grande classico della letteratura, bisogna tener conto del fatto che i tempi cambiano, così come il cinema e il gusto degli spettatori; ogni film è proprio della sua epoca.
buone le interpretazioni, anche se in un film corale che attinge da un cast stellare, è lecito aspettarsi qualcosa di più, specie come amalgama.

Wilding  @  06/12/2017 21:04:30
   7 / 10
Per coloro che hanno letto il libro o visto una delle precedenti versioni cinematografiche la pellicola sarà risultata mediocre, in caso contrario è più che soddisfacente, anche per via dei personaggi affascinanti, di bravissimi interpreti e di scorsi paesaggistici davvero belli.

julius422  @  05/12/2017 13:01:24
   7½ / 10
ottimo remake, atmosfera e personaggi curati, buon ritmo.... non me lo aspettavo, merita veramente la visione !!

Cianopanza  @  05/12/2017 00:59:01
   7 / 10
Belle atmosfere sull'Orient Express, anche se è un remake inferiore al film del 74. Alcune buone prove attoriali del nutrito cast, ottima la Pfeiffer, perfetta Judi Dench, Branagh è ok. La peggio tocca a Penelope Cruz che deve confrontarsi con Ingrid Bergman. (Ardua anche per chi gli è toccato il ruolo di Sean Connery). Johnny Depp è come al solito troppo sopra le righe. In tutta l'introduzione a Istanbul e finche' c'è lui risulta tutto un po' troppo farsesco. Poi si torna ai canoni alla Agatha Christie... Alcuni scivoloni e un po' di fumosità, riscattati da alcuni bei momenti di riflessione sulla natura umana. 6/7 che arrotondo in su

76mm  @  04/12/2017 13:24:31
   6½ / 10
Premetto che il romanzo della Christie da cui il film è tratto è per me uno dei migliori gialli mai scritti e che pertanto ogni trasposizione, anche la più pedestre, merita comunque di essere vista solo per apprezzarne una volta di più il perfetto meccanismo (a maggior ragione da chi non conosce già la storia, ammesso che esista qualcuno).
Oltre alla trama gialla, già di per sé geniale, l'opera in questione allarga infatti l'orizzonte e travalica il genere, ponendosi come un'acuta riflessione sulla giustizia e la vendetta, la colpa e il rimorso…il bene e il male in definitiva.
Pertanto non riesco a non essere indulgente con questa nuova trasposizione, anche se ovviamente perde nettamente il confronto con il film di Lumet.
Poi si può dire ciò che si vuole...che Branagh nei panni di Poirot è credibile come Belen in quelli di una missionaria, che le smorfiette di Depp hanno rotto i cog*ioni a tutti, che la CGI risulta troppo evidente ed invadente, che non si sentiva il bisogno di riproporre una storia basata fondamentalmente sul whodunit dato che mezzo mondo la conosce già…
Tutto vero, per carità…però rimane sempre piacevole.

djciko  @  04/12/2017 01:06:11
   7½ / 10
Mi è piaciuto molto, soprattutto per i ritmi che non calano mai.
È ovvio che per affetto molti dicono che l'originale è meglio, ma secondo me questo è un ottimo lavoro, anche emozionante dal punto di vista visivo e nei dialoghi. Promosso.

Oibaf  @  03/12/2017 22:41:18
   7 / 10
Non mi va di osannarlo, nemmeno di stroncarlo. Premesso che non conoscevo il racconto di Agatha Christie e nemmeno l'originale film del 1974, ma questo si lascia vedere per trama, ambientazione e cast.

gemellino86  @  03/12/2017 17:34:49
   6½ / 10
Un remake prolisso da cui mi aspettavo sinceramente qualcosa di più. Mi è piaciuta l'ambientazione innevata. Bene la regia ma la sceneggiatura ha lasciato un po' a desiderare. Finale ovvio.

mmagliahia1954  @  03/12/2017 12:55:55
   7 / 10
Una vecchia Signora come me, appassionata di Poirot, delle cellule grigie ed innamorata delle letture della grande Agatha Christie non poteva non vedere questo remake.
Purtroppo questo lavoro odierno, nonostante il validissimo cast e le soluzioni costose ed elaborate di oggi è buon lungi dall'essere solo lontanamente paragonato al capolavoro del 1974, interpretato dall'eccezionale Martin Balsam, molto più somigliante al personaggio costruito dalla grandissima scrittrice amante dei bagni lunghi e soporiferi, delle famose ispirazioni nella vasca da bagno.
Insomma, non ci sono assolutamente paragoni, questo film è un prodotto a sé stante. Il protagonista ha ben poco di Poirot, lo dico da anziana Signora che può apprezzare un anziano affascinante come questo, non può in nessun modo essere vicino nemmeno un attimo al celebre investigatore per aspetto, mimica, accento, vezzi e movenze. Mi dispiace, non hanno saputo costruire il personaggio. Inoltre Sean Connery nel film interpretava un personaggio qui scomparso. Alla fine questo è un film per ragazzi digiuni di Agatha e adolescenti cui può piacere un bel film, perchè comunque il film non è affatto male come lavoro in sé

Strix  @  02/12/2017 15:14:41
   7½ / 10
Da profano che non ha letto il racconto nè visto i film precedenti, l'ho trovato un bellissimo film.
Tecnicamente ben fatto, con una bella regia, e bravi attori, per non parlare dei meravigliosi campi lunghissimi.

Il ritmo è buono e il film non annoia (quasi) affatto, nonostante la carenza d'azione.

Branagh perfettamente in parte, anche se con un look rivisto e più cool rispetto al Poirot classico, mentre nel resto del cast spicca la Pfeiffer (ma che ve lo dico a fare).
Piccola nota di demerito per Johnny Depp, ormai macchietta di se stesso: non riesce a fare un'interpretazione senza quelle sue solite smorfie da ceffo stralunato, ormai viste e straviste in tutti i suoi recenti personaggi.

Insomma, un film con un finale incredibile per chi non sa come va a finire la storia, ma godibile anche per chi la conosce.

TheSorrow  @  01/12/2017 12:11:42
   4½ / 10
Mediocre adattamento questo, anni luce lontano dal capolavoro di Lumet del '74. Branagh stravolge l'essenza del Poirot originale ma senza rielaborarne la personalità per renderlo più moderno, così come fatto da Ritchie nel suo riuscito "Sherlock Holmes", ma appiattendolo e privandolo dei propri tratti distintivi, baffi (e qualcuno potrebbe aver da ridire anche di questi) a parte.

Suppongo Branagh abbia fatto determinate scelte dettate da una propria coerenza stilistica, come l'eccessiva teatralità, un paio di riferimenti biblici buttati qua e là e una serie di virtuosismi registici che ho trovato francamente inutili: c'è da dire però che tali decisioni non fanno altro che restituire una costante senzazione di posticcio, cui francamente non può porre rimedio neppure il treno, anonimo mezzo qualunque incapace di rendere lo spettatore passeggero, che va ad inficiare completamente anche quei brevi momenti in cui sembra poter emergere un pizzico di atmosfera "gialla".
A quanto detto si aggiungano dei dialoghi privi di mordente, nei quali manca completamente quella sagacia ed eleganza che li contraddistingueva nell'illustre predecessore, pronunciati da una serie di personaggi senza volto, macchiette cui una serie di attoroni e attorini presta svogliatamente la faccia, simbolo dei quali è un Johnny Depp/Mr. Ratchett che non riesce a destare nello spettatore nè sdegno nè tantomeno odio, autentici motori del racconto della Christie, qui assenti ingiustificati.

Vorrei dire che è davvero un peccato che questo Orient Express abbia imboccato un binario morto ma sinceramente mi sorge più naturale domandarmi, ancora una volta, se si sentisse davvero il bisogno che ricominciasse a correre..

4 risposte al commento
Ultima risposta 04/12/2017 09.29.27
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

10x102030 - fuga per il futuro
 NEW
77 giorni8 minutia beautiful daya quiet place - un posto tranquillo
 NEW
abracadabraarrivano i prof
 HOT
avengers: infinity warbad samaritanbenvenuto in germania!bob & marys - criminali a domiciliocharley thompsonci vuole un fisicocontromanocosa dira' la gente
 NEW
deadpool 2
 NEW
dogmandopo la guerradoppio amoreearth - un giorno straordinarioera giovane e aveva gli occhi chiariescobar - il fascino del maleeva (2018)ex libris: new york public library
 NEW
famiglia allargatafixeurfoxtrot - la danza del destinogame night - indovina chi muore stasera?garden partyghost stories
 NEW
giu' le mani dalle nostre figliegualtiero marchesi - the great italianhappy winterhostiles - ostilii segreti di wind riveri, tonyaicaros: a vision
 NEW
il codice del babbuinoil cratereil dubbio - un caso di coscienzail giovane karl marxil mio nome e' thomasil mio uomo perfettoil mistero di donald c.il prigioniero coreanoil sole a mezzanotte (2018)il tuttofareil viaggio delle ragazzeillegittimoinsyriatedio c'e'io sono tempestala banalitÓ del criminela casa sul marela melodiela stanza delle meravigliel'amore secondo isabellele grida del silenzio
 NEW
le meraviglie del marel'isola dei caniloro 1loro 2lovers (2018)l'ultimo viaggio (2018)manuelmaria by callasmaria maddalenametti la nonna in freezermolly monstermolly's gamenato a casal di principenella tana dei lupinelle pieghe del temponick cave - distant sky - live in copenhagenoh mio dio!oltre la nottepacific rim 2 - la rivolta
 NEW
parigi a piedi nudiparlami di lucypertini il combattentepeter rabbitpetit paysan - un eroe singolarequando arriva l'amorequanto bastarabbit school - i guardiani dell'uovo d'ororachelrampage - furia animaleready player onerimetti a noi i nostri debitirudolf alla ricerca della felicita'rumble: il grande spirito del rocksea sorrow - il dolore del malesherlock gnomesshow dogs - entriamo in scenasi muore tutti democristiani
 NEW
slender mansotto il segno della vittoriasuccedesurbilesterra bruciata! il laboratorio italiano della ferocia nazistathe constitution - due insolite storie d'amorethe happy prince - l'ultimo ritratto di oscar wildethe silent manthe titanthe wicked gift
 NEW
theytomb raider (2018)tonno spiaggiatotremors 6: a cold day in helltu mi nascondi qualcosaun amore sopra le righeun sogno chiamato floridauna festa esageratauntitledvan gogh - tra il grano e il cielovisages, villageswajib - invito al matrimonioyoutopiazerovskij - solo per amore

973736 commenti su 39399 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net