american hustle - l'apparenza inganna regia di David O. Russell USA 2013
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

american hustle - l'apparenza inganna (2013)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film AMERICAN HUSTLE - L'APPARENZA INGANNA

Titolo Originale: AMERICAN HUSTLE

RegiaDavid O. Russell

InterpretiBradley Cooper, Christian Bale, Jennifer Lawrence, Robert De Niro, Amy Adams, Jeremy Renner, Jack Huston, Louis C.K., Michael Pe˝a, Alessandro Nivola, Dawn Olivieri, Colleen Camp, Anthony Zerbe, Erica McDermott, Adrian Martinez, Melissa McMeekin

Durata: h 2.18
NazionalitàUSA 2013
Generethriller
Al cinema nel Gennaio 2014

•  Altri film di David O. Russell

Trama del film American hustle - l'apparenza inganna

Ambientato nel seducente mondo di uno dei pi¨ sbalorditivi scandali che hanno scosso gli Stati Uniti, American Hustle racconta la storia di un brillante impostore, Irving Rosenfeld (Christian Bale), che, insieme alla sua scaltra amante britannica Sydney Prosser (Amy Adams), viene obbligato a lavorare per un agente dell'FBI fuori controllo, Richie DiMaso (Bradley Cooper). DiMaso li catapulta in un mondo di faccendieri, intermediari del potere, mafiosi... un mondo tanto pericoloso quanto affascinante. Jeremy Renner Ŕ Carmine Polito, un volubile e influenzabile politico del New Jersey, stretto tra la morsa dei truffatori e dei federali, mentre l'imprevedibile moglie di Irving, Rosalyn (Jennifer Lawrence), potrebbe essere l'elemento che farÓ crollare il castello di finzioni.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,93 / 10 (151 voti)6,93Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su American hustle - l'apparenza inganna, 151 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

Spotify  @  18/07/2019 00:15:02
   7 / 10
Thriller a tinte grottesche con un cast stellare diretto da David O. Russell. Avendo ottenuto 10 candidature ai premi oscar, mi aspettavo un grandissimo film, ma, non è stato così. American Hustle è un buon prodotto, intrattiene bene malgrado la corposa durata, però alla fine, non è nulla di eccezionale.
Ho faticato sinceramente a comprendere molte delle candidature. Alcune ci stanno, ma altre, come "miglior film" e "miglior regista" non stanno ne in cielo ne in terra.
La trama è ambientata durante la fine degli anni 70 ed ha per protagonisti Irving Rosenfeld e Edith Greensly. I due compiono svariati imbrogli ai danni di persone qualunque che si ritrovano con l'acqua alla gola. In più, vendono anche quadri falsi al miglior offerente. Un giorno vengono scoperti da Richie DiMaso, un agente dell'FBI, e sono costretti ad interrompere la loro attività di truffa. DiMaso promette a Edith (la quale, per l'attività da truffatrice, ha assunto l'identità di Sydney Prosser) e Irving la libertà se i due avessero aiutato lui ad incastrare membri corrotti del governo. Irving e Edith accettano ma non sanno che stanno per mettersi in una situazione troppo grande anche per loro.
Dunque, la pellicola racconta un fatto reale, ovvero "l'operazione Abscam", creata dall'FBI alla fine degli anni 70. Russell tuttavia, non analizza più di tanto il film per quel che concerne i fatti realmente accaduti, ma si concentra a dare un taglio quasi grottesco al lavoro. Diciamo che la vicenda è rivisitata sotto un'ottica più easy, di facile presa nei confronti del pubblico. E l'altra cosa della quale si preoccupa Russell, e che funziona anche, è sottolineare lo sfarzo che proprio durante quel periodo dominava in certi ambienti. Ciò lo si può notare nei toni che il film assume, molto accesi, oppure nella scenografia, colorata, variopinta e rivestita di svariati addobbi luccicanti.
Quello in cui secondo me il film non eccelle, è che spesso si trova in bilico tra thriller e commedia nera. Si vengono a creare diversi contesti interessanti ma che poi non esplodono o che alla fine sfociano in battute e quant'altro. Poi secondo me, c'è qualche situazione ripetitiva. Ciò fa si che a volte, la pellicola si incarta un po' su se stessa e ci vuole qualche minuto prima che riparta. Ok che in un film dei momenti di stallo possono capitare, ma in questo caso, erano tranquillamente evitabili. Inoltre ho avuto un'impressione, ovvero che Russell, in alcuni frangenti, tenda a compiacersi un po'. Gli attori li dirige benissimo, vero, però pare che al regista gli basti quello, non vuole andare oltre perché è come se non ne sentisse il bisogno.
Ma l'elemento che limita di parecchio la pellicola, è il finale. Incredibilmente sbrigativo, girato e spiegato male. Non si capisce proprio come si sia arrivati a quel punto. E il film l'ho visto due volte. Davvero un peccato.
Dal punto di visto etico, Russell ci dice che naturalmente la truffa non soddisfa davvero una persona. E' solo un mezzo dietro al quale nascondere un'esistenza disagiata.
La direzione degli attori, come detto, è ottima. Tutti i personaggi sono credibili e Russell è bravo a far assumere un po' a tutti, quello spirito libertino che c'era nei seventies. Tra i soggetti che intrigano di più ci sono: Edith, donna dal fascino irresistibile ma anche fragile; Rosalyn, moglie di Irving, apparentemente imbranata ma in realtà dotata di una gran bella testa; infine c'è Irving, dall'improbabile capigliatura, uomo che sa bene come imbrogliare la gente ma che vuole fare le cose come dice lui e come vuole lui. Forse Richie DiMaso non è proprio un soggetto interessantissimo, personaggi come lui si sono visti tante volte, ma alla fine, fa la sua parte, complice un'ottima recitazione di Bradley Cooper. Trattandosi di un cast corale, Russell ha avuto modo di dare sfogo alla propria fantasia, caratterizzando ogni personaggio come voleva lui. E aggiungo che il regista aveva anche le idee ben chiare, perché ogni soggetto è ben delineato e distinto.
Il ritmo è ben sostenuto. Come detto prima, a causa di qualche scena ripetitiva, c'è qualche fase un po' più macchinosa ma nel complesso, la pellicola cattura l'interesse dello spettatore. Ci sono anche momenti di forte suspense, specie quello che vede Robert De Niro protagonista nel ruolo di uno spietato gangster.
Il cast è uno dei punti cardine dell'opera: tutti mettono anima e corpo nei rispettivi ruoli e, non a caso, sono fruttate diverse candidature agli oscar (anche qui però, qualcuna forse fin troppo generosa). Christian Bale lo troviamo ingrassato, elemento che da un tocco più significativo al suo personaggio. Recitazione di altissimo livello per l'attore britannico. Poi Bale dimostra ancora una volta la propria versatilità, passando dall'essere serio e incazzato all'essere quasi divertente in pochi attimi. Amy Adams è brava ed appariscente, sempre conciata con abiti sfarzosi e scollati. Ottima performance anche per l'attrice dai capelli rossi, malgrado credo che la candidatura all'oscar sia stata immeritata.
Bradley Cooper salva da solo il suo personaggio, non caratterizzato benissimo, con una recitazione di spessore. Anche per lui però, esageratissima la candidatura.
Invece, secondo me è straordinaria Jennifer Lawrence. Il suo è un personaggio strano, mezzo psicotico. La Lawrence riesce ad essere completamente imprevedibile, ai limiti del folle. Poi inscena certe sceneggiate davvero sensazionali. E pensare che nel 2013 aveva solo 23 anni! Stavolta, la candidatura ci stava tutta. Peccato poi non abbia vinto la statuetta.
Bel cameo di Bob De Niro, in un ruolo che gli è tanto caro, ovvero quello del gangster. Un chiaro omaggio ai vecchi film fatti insieme a Martin Scorsese.
Funzionale la colonna sonora, ovviamente in pieno stile anni 70. Rende il film più frizzante.
La sceneggiatura vanta dei dialoghi eccezionali che guidano tutta la pellicola. Poi sono sempre battute al limite tra il serio e l'ironia, quindi sono ancora più vivaci. A ciò si associa la perfetta stesura dei personaggi. Per il resto, c'è un impianto narrativo un po' difettoso, in quanto a volte risulta inutilmente contorto. Alcuni passaggi non si capiscono bene. Diciamo che in tante situazioni, lo screenplay poteva essere snellito.


Conclusione: un buon film che poteva essere molto di più. Il cast è il vero elemento che induce lo spettatore a vedere "American Hustle", altrimenti, la pellicola passerebbe tranquillamente inosservata. Peccato però perché gli ingredienti c'erano tutti.

il Grande Mao  @  04/03/2019 12:41:40
   7 / 10
Difficile catalogare un film così ricco di sfaccettature, che passa con disinvoltura da un genere all'altro a più riprese. Commedia, magari un po' nera, o forse dramma (ma di certo non thriller), con un cast ben assortito e di qualità.
Da apprezzare sono proprio le interpretazioni, in particolare di Bale, di una sorprendente Adams, calatissima nella parte, e soprattutto della solita maledettamente sexy e poliedrica Lawrence (un gioiellino la scena del microonde); gustosissimo il cameo di De Niro, mentre Cooper - e non è la prima volta - mi convince di meno.
D'altronde, è vero che il film quasi si adagia sulle ottime performance attoriali e su dialoghi di eccellente livello, perdendo a tratti (nonostante il buon montaggio) in fluidità, vista anche la trama non irresistibile.
Il vero problema è tuttavia che il tutto sembra più un grande esercizio di stile senza un'anima profonda: ecco, è proprio l'anima che manca a questo film per fare un salto di qualità e lasciare un segno, qualcosa dentro, che lo elevi a capolavoro.
Resta comunque godibilissimo.

Filman  @  04/01/2018 16:04:51
   5 / 10
In una indulgente critica, il termine "curioso" potrebbe riassumere quello che rappresenta AMERICAN HUSTLE e il suo essere al confine col gangster movie, col film su truffe e crimini economici, col noir e con la commedia. Se però il termine "curioso" può descrive imparzialmente una qualsiasi pellicola sui generis, tale particolare caso ne è un cattivo esempio incapace non solo di esprimere il singolo genere ma anche di stringere un legame tra un genere e l'altro: federali che si ergono al di sopra della giustizia ma privi di una struttura demagogica, criminali umanizzati ma privi di profondità, melodrammi tra legge e criminalità privi di pathos, tutto in un ambiente nostalgico privo di atmosfera. La vittoria del manicheismo e del moralismo sulla potenza emotiva segna la mal riuscita del film ancor prima che un particolarmente poco ispirato David O. Russell si limiti a dare importanza a pose e performance delle proprie star.

secondanatura  @  14/07/2017 12:46:46
   6½ / 10
Non mi ha entusiasmato. Non credo lo rivedrò. Si lascia guardare.

Spera  @  06/02/2017 11:36:02
   5½ / 10
Film davvero poco convincente: prolisso, verboso, noioso, a tratti irritante per il suo modo di voler essere forzatamente grottesco (senza mai esserlo) e sopra le righe, come tutti gli attori del cast, a parte un grandioso Bale e De Niro.
La Adams è carina ma può fare al massimo la spalla di Bale.
La Lawrence è una macchietta insopportabile.
C'è anche un altro attore ma al momento non ricordo il nome ((((:
Sul tema delle truffe, davvero inflazionato, ho visto troppi film di gran lunga superiori.
La trama, inutilmente complicata, non decolla mai e tramite la regia e il voice over tenta invano di imitare Scorsese...almeno così ho sentito dire...ma davvero?
Buona realizzazione tecnica anche se esteticamente gli anni 70 non mi sembrano poi ricreati così a dovere.
Piacevole fino ad un certo punto, poi si perde.
Trascurabile.

Paolo70  @  03/02/2017 10:07:48
   7½ / 10
Trama ben ideata, scorrevole. Buone le interpretazioni dei protagonisti che sono bene amalgamate. Da vedere.

ostix  @  16/01/2017 09:35:37
   7 / 10
Il sette lo merita tutto, tuttavia tra le avvertenze ci dovrebbe essere : "Film molto parlato , richiede buona dose di caffeina in corpo"

Buon cast, buone musiche , costumi, scenografie.
Tutto gira bene senza però entrare nell'ambito del capolavoro o pietra miliare.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Buba Smith  @  23/11/2016 19:27:09
   5 / 10
Ma... Non mi ha particolarmente convinto.

Ottima l'interpretazione di Bale.

fabio57  @  06/10/2016 09:39:48
   6½ / 10
Strano questo film, che s'ispira a un fatto vero, ma che procede con toni e situazioni al limite del grottesco. Forse anche prolisso e purtroppo a tratti anche noioso. Le interpreti femminili molto affascinanti, su tutte Jennifer Lawrence. La regia è in bilico tra la commedia farsesca e la spy-story.
Si può vedere senza aspettarsi molto

76mm  @  09/09/2016 09:20:15
   6½ / 10
Film gradevole.
Leggendo alcuni dei commenti sotto mi aspettavo una di quelle storie destrutturate e labirintiche che a fine visione lasciano interdetti e poi si passa tutta la notte a cercare di mettere insieme i pezzi.
Niente di tutto ciò...la storia, per quanto ben congegnata, è assolutamente semplice e lineare e alla fine tutti i pezzi vanno al loro posto senza sforzi interpretativi.
Gli attori sono tutti bravi, anche se un po' troppo sopra le righe...i personaggi maschili però non si elevano di molto sopra il livello della macchietta, in particolare quelli di Cooper e Renner, mentre i personaggi femminili risultano un po' più sfaccettati.
Di scorsesiano francamente non ci ho visto nulla, se non i 5 minuti dove appare De Niro (in gran forma).
La cosa più sbalorditiva è che sia stato tratto da una storia vera.

4 risposte al commento
Ultima risposta 09/09/2016 13.16.20
Visualizza / Rispondi al commento
ValeGo  @  29/02/2016 15:24:51
   7½ / 10
Ho trovato molto credibile l'interpretazione di Bale, è un attore incredibile. Brava anche la Lawrence, meno convincente Bradley Cooper. Nel complesso è un film interessante che ti fa appassionare alle avventure e alle vite di una coppia di truffatori che sono visti con un occhio positivo (sicuramente risulta più simpatico Bale del poliziotto-Cooper) e con una certa morale (vedi l'amicizia per Carmine).

DarkRareMirko  @  26/02/2016 01:26:21
   9 / 10
Imho il miglior film di Russell, a tratti impeccabile (costumi, fotografia, ecc.) e con un forte senso dei personaggi e della regia.

Ammetto di non aver capito proprio tutti i passaggi della trama, complicata e vasta, ma alla fine comunque tutto torna; eccezionale il trasformismo di Bale (qui all'opposto di The machinist), affascinanti le presenza femminili, bravi Renner e Cooper e notevole il cameo di De Niro, che avrei fatto vedere comunque di più.

Il film non ha molto da invidiare a Scorsese e Tarantino, sia tecnicamente, che come script e ricostruzione scenografica, e io ci ho visto anche una citazione a Welles (la scena del quadro, che rimanda a F for fake).

Un ottimo thriller (più classico di quello che si potrebbe pensare), accattivante e riuscito, che fa riflettere sugli inganni e sulle apparenze, con personaggi e situazioni ben congegnate, non anonime.

La collaborazione tra FBI ed imbroglioni mi ha fatto tornare alla mente Prova a prendermi...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento thohÓ  @  26/02/2016 00:43:17
   7½ / 10
"Lei era il mio karma per come trattavo le persone", così pensa della propria moglie un truffatore abituato, con cinismo, a fregare il prossimo con l'aiuto dell'avvenente socia, amante.
Insieme, con intelligenza, furbizia e molta arguzia riescono a truffare anche i più scettici.
"La cosa più assurda è che più dici no e più loro insistono" insistono per farsi turlupinare.
Da piccole, medie truffe si arriva a politici, mafiosi, gente importante.

Ritmo sostenuto, musiche perfette, arzigogoli e inventiva non comuni, recitazione ottima, cameo di Robert De Niro, nei panni di un mafioso, pressoché irriconoscibile.
"Quante possibilità ci sono che un italiano, nato a New York, mafioso, sappia parlare arabo?"

Prodotto molto buono.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 26/02/2016 00.48.39
Visualizza / Rispondi al commento
Wilding  @  25/02/2016 21:49:16
   5½ / 10
Così così... in fondo non si capisce se vuol far divertire o riflettere, e la storia si fa confusa e noiosa... mi aspettavo di più...

The BluBus  @  17/01/2016 22:14:16
   6½ / 10
Molto buono il cast e ottima colonna sonora, manca originalità.

Matteoxr6  @  30/09/2015 17:58:33
   6 / 10
Sei veramente risicato. Non mi sarei mai immaginato che potesse deludermi così. Nonostante il genere, ho avuto il tempo di annoiarmi più di una volta. Sarà che oramai il cinema è intasato di pellicole di questo stampo, ma non c'è un sussulto, uno spunto realmente originale, niente. C'è una buona recitazione, la storia alla fine si chiude senza sbavature, ma insomma, è un po' poco.

mainoz  @  07/09/2015 10:11:16
   7 / 10
Mi aspettavo qualcosa di piu'..troppo lungo e verboso. Stupenda Amy Adams e la scenografia

alesfaer  @  22/07/2015 16:29:25
   8 / 10
il film si regge su 3 persone, eccezionale amy adams. molto bello anche se manca quel qualcosa per classificarlo come top

ragefast  @  21/06/2015 00:34:25
   7½ / 10
Avevo buone aspettative su questo film e devo dire che sono state rispettate. Nonostante la durata di quasi due ore e mezza, la trama è in crescendo e col passare dei minuti non mancano imprevisti e momenti di tensione, tra cui segnalo...


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Forse alcuni passaggi sono non molto verosimili, ma alla fine tutto l'intrigo di personaggi, storie e obiettivi personali funziona.

Cast all'altezza, con un Bale che forse è una spanna sopra tutti, tra l'altro è incredibile come si sia ancora una volta immedesimato "fisicamente" nel personaggio, dopo "L'uomo senza sonno" e il repentino cambiamento verso Bruce Wayne di "Batman begins". Tra i personaggi femminili mi è piaciuto molto quello di Amy Adams, brava e anche molto affascinante.

Non entrerà nella storia del cinema come un capolavoro (che comunque a mio avviso non è), ma lo reputo un valido film soprattutto se consideriamo che gli ultimi anni sono alquanto deficitari di film decenti.

rebootboy  @  19/06/2015 00:34:49
   7 / 10
Mah,mi ha lasciato un leggero retrogusto amaro,peccato perchè i motivi per essere soddisfatti dopo la visione sarebbero molti,ma devo spiegare nel dettaglio:
1.Superba la prova di quasi tutto il cast,in particolare Bale e la Adams.
2.Buono il ritmo ed ottima è la scrittura dei dialoghi che fanno da buon collante(le due ore e passa trascinano tutto sommato ma non lasciano quel segno profondo che i capolavori sanno fare).
3.Ottime le scenografie e i costumi,più in generale grande cura nei dettagli.
4.La storia ha dei buchi ma,cosa ben più pesante,la sensazione finale è di bella e curatissima pellicola ma senza un cuore pulsante,quasi solo mero esercizio di stile.
Credo di aver sunto il mio pensiero nei quattro punti;ho cercato di sintetizzare il più possibile senza tralasciare.
In una parola:****ta

pernice89  @  04/05/2015 13:50:56
   7½ / 10
Non male. Storia interessante, anche se a tratti fin troppo intricata. Bravo tutto il cast, in particolare le donne, Amy Adams e Jennifer Lawrence; quest'ultima ha interpretato il personaggio a mio parare più enigmatico, Rosalyn.
Consigliato, ma fate sempre attenzione a quello che succede, se perdete qualche battuta potreste non capirlo!

sim2704  @  11/04/2015 13:52:00
   7 / 10
Bel film, trama interessante e bellissima interpretazione di tutti e 4 gli attori principali

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  19/03/2015 20:50:40
   7½ / 10
Attori bravi e bravissimi, costumi spaziali, gran colonna sonora, gli anni '70 ricostruiti magnificamente ed una storia realmente accaduta (in parte) garantiscono un sicuro intrattenimento. Ma il fatto stesso che in realtà il film sia soprattutto improvvisato serve a nascondere una trama pasticciata, confusa, palesemente secondaria rispetto alla messinscena. Se si è disposti a godersi lo show per quel che è, merita sicuramente. Non rimane però molto finiti i titoli di coda.

kingofdarkness  @  06/03/2015 09:01:02
   7 / 10
Non è un capolavoro, ma resta comunque un discreto film, ben sorretto dalle ottime performance di Bale (che si dimostra sempre più versatile come attore) e della bella Amy Adams.
Poco gradevole invece la Lawrence, irritante (seppur bravo) Cooper. Insopportabile Renner.
La storia in sè non si può dire che sia avvincente, ma perlomeno è sufficientemente intrecciata da riuscire ad intrattenere fino alla fine.
Anche sulla durata avrei le mie perplessità da esporre, ma lascio perdere....inutile dilungarsi troppo.
Nel complesso il film è più che sufficiente, ma vista la fama di cui gode era lecito aspettarsi qualcosa di più.
Metto mezzo punto in più solo per la fantastica scena con De Niro.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  01/03/2015 12:02:24
   6½ / 10
Film simpatico, ma anche molto semplice, che trova nei personaggi fuori dalle righe e nello stile scorsesiano adottato da Russell i suoi maggiori punti di forza.
La ricostruzione d'epoca e' lasciata al guardaroba ed ai brani in colonna sonora (come "I Feel Love" di Donna Summer).
Bravi gli attori, e per una volta, per quanto mi riguarda, sono le donne a vincere: Lawrence ed Adams fantastiche!

Carino.

Bartok  @  25/02/2015 00:26:11
   6 / 10
No, non mi ha convinto questo american hustle, a partire dalla trama che sembra non decollare mai, e per nulla originale, fino ai dialoghi da mal di testa, non bastano l ottimo cast e le buone recitazioni, misterioso come abbia ottenuto tante nomination agli oscar

Lagavulin70  @  16/02/2015 22:04:14
   8 / 10
Non avevo appieno apprezzato le opere precedenti di D.O. Russell, benchè premiato da critica e pubblico. Questa volta, invece, mi soddisfa appieno. Ottima sceneggiatura, eccellente il montaggio, grandi interpretazioni, bella la scenografia, i costumi e, a mio modo di vedere, regia maestrale. In un film corale, riuscire ad incastrare tutti i pezzi del puzzle, tendere i fili senza farli intrecciare, mantenere alta l'attenzione per oltre 2 ore in una pellicola dove il parlato soppianta l'azione, non è da tutti. Menzione anche per una valida colonna sonora.

Goldust  @  16/02/2015 16:52:30
   6 / 10
Nuovo film su truffe ed affini dove c'è poco da vedere, a parte un gruppo di attori in grande forma: Bale grasso è un portento, la Adams e la Lawrence sono bravissime e si sfidano a colpi di scollature vertiginose. Storia prolissa, confezione laccata e musica paracùla. Quando lo stile conta più del contenuto.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  06/02/2015 23:42:06
   6½ / 10
Questo lavoro di Russell conferma come dai suoi film c'è sempre una cosa da aspettarsi...un'ottima caratterizzazione dei personaggi unita a pregevoli prestazioni d'attore. Stavolta l'oscar non è arrivato ma il solo fatto che l'intero cast abbia ricevuto la nomination la dice lunga su chi tiene in piedi questo film fatto quasi esclusivamente di dialoghi.
Certamente anche la sceneggiatura fa il suo dovere.
Malgrado queste qualita' non è un film proprio imperdibile... prolisso, eccessive le oltre due ore, e privo di sequenze cult che possano invadere la memoria per lungo tempo.
Un buon esercizio di stile ma nulla di piu'...peccato, occasione persa di un altro "L.A. confidential"...

calso  @  25/01/2015 14:23:07
   8 / 10
Secondo me è veramente un bel film...intrigo dall'inizio alla fine sotto la spinta dei soldi che portano ad ingannare tutti con tutti fino a coinvolgere anche persone moralmente ineccepibili...cast stellare che regala una gran prova...da vedere

rnbspirit  @  23/01/2015 19:11:16
   6½ / 10
Film molto sopravalutato dalla critica. I punti a favore di questo film sono tre: La recitazione, la colonna sonora( che ottima) e i costumi che mi sono molto piaciuti. Ma ritengo la trama noiosa e senza brio. Secondo me il film prende ritmo quando entra in scena Jennifer Lawrence che è una signora attrice rende questo film ancora più godibile. Consiglio la visione, ma dipende dai gusti.

vale1984  @  06/01/2015 15:48:17
   6½ / 10
interessante, con un gran cast, eppure stranamente mi aspettavo comunque di più... sopravvalutato quasi quanto american beauty.

EsserePerfetto  @  06/01/2015 01:48:07
   6½ / 10
Leggere il commento sotto, esprime perfettamente il mio pensiero!

Nudols85  @  03/01/2015 09:02:01
   6 / 10
La storia, gli attori, l'epoca, buone colonne sonore sembrano spianare la strada per un filmda ricordare, ma la realtà è che il film viaggia in sordina e si ci aspetta sempre una svolta che non arriva lasciandoci alla fine della visione interdetti per le tanto attese svolte decisive che in realtà non arriveranno mai, attori e colonne sonore al di sopra delle righe, la regia invece a mio parere toppa alla grande mettendo tanta carne a cuocere senza mai girarla, incredibilmente facendo lentamente diventare il film piatto e poco emozionante. Finale poco illuminante e scontato. Poteva essere molto meglio ripetitivo e un pó noiosetto, rimane comunque guardabile.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento pompiere  @  30/12/2014 18:37:05
   7½ / 10
Considerare "American Hustle" come creazione di un passaggio da un'era di "piccoli sotterfugi felici" a un'altra che chiama in causa il raggiungimento della maturità e di una consapevolezza esistenziale la dice lunga sull'importanza che questa storia riveste.

Attraverso alcuni canonici step di stampo criminale, David O. Russell inventa un piccolo salotto relazionale che spazia dai tormenti amorosi all'arte di arrangiarsi, dalla politica all'arte, alla corruzione, in una giostra che forse è un po' troppo sopra le righe tuttavia interpretata magnificamente da un cast di attori strabiliante (su tutti un impagabile Christian Bale).

L'abilità della sceneggiatura incolla allo schermo per la trepidazione con la quale sono descritte le vicende, un inciampo si sussegue a un altro in un vortice meticoloso e avvincente benedetto da una serie di illuminanti flashback.

Una menzione particolare la meritano la colonna sonora, le scenografie e i costumi.

Da vedere, con brio.

kastalya  @  30/11/2014 00:49:48
   6½ / 10
Buon film ma abbastanza piatto.
Onestamente pensavo meglio.
Comunque passabile per una serata, se non avete altro da fare....

canepazzotanner  @  10/11/2014 20:52:34
   6 / 10
buon film dal punto di vista tecnico ma non regala mai un emozione

mikeP92  @  08/11/2014 14:56:46
   5 / 10
Assai deludente questo American Hustle, nominato all'Oscar per chissà quale motivo, debole eccetto che a livello di recitazione. L'ho visto al cinema e devo dire che la visione é trascorsa molto lentamente e scevra di particolari emozioni. Peccato.

genki91  @  17/09/2014 16:41:55
   7½ / 10
Io non l'ho trovato così indecente come lo si dipinge. La media adesso mi sembra buona, ma ricordo quando uscì che ci fu un'ondata di voti negativi.
Bale è incedibile. Ad oggi, credo sia uno dei miei attori preferiti, è un trasformista ed attore incredibile, davvero.
Detto questo, una buona trama, con dei bravi attori, un thriller con cui passare due ore, di certo non fra i migliori del genere, ma una bella storia, sostenuta da un grande cast.
Bello.

marco10  @  11/09/2014 23:46:28
   7½ / 10
non un capolavoro ma comunque un bel film

ZanoDenis  @  01/09/2014 18:48:24
   8 / 10
Ottimo caper movie, a partire dall'intreccio, che nella prima parte non è chiarissimo ma poi si riprende con ottimi colpi di scena, continuando con le scenografie e costumi che ricostruiscono perfettamente gli anni 70, e arrivando alle interpretazioni di un cast in formissima. E' da vedere.
PS: La Lawrence è bellissima.

davmus  @  17/08/2014 12:52:09
   6½ / 10
Normale.....si può vedere, ma non mi ha colpito particolarmente.

DogDayAfternoon  @  09/08/2014 20:23:46
   6½ / 10
Magnifiche interpretazioni (Bale e Adams in primis, coppia già ammirata in "The Fighter") e solita perfetta regia di David O.Russel, regista che apprezzo molto. Peccato che il film si perda in una storia davvero poco interessante, forse anche mal raccontata che praticamente non coinvolge mai e anzi arriva spesso ad annoiare; ogni tanto si salva qualche scena interessante, grazie soprattutto a dei dialoghi brillanti.

Un film che nelle premesse e nelle mie aspettative poteva e doveva essere migliore, occasione sprecata visti soprattutto cast e regia poteva saltare fuori qualcosa di veramente notevole.

Charlie88  @  09/08/2014 01:46:46
   7 / 10
Film sicuramente con una storia un po' diversa dal solito, con attori sicuramenti molto ben riusciti... Prima parte un po' noiosa, ma seconda parte ben riuscita.

steven23  @  21/07/2014 20:54:20
   7½ / 10
Tutto sommato direi che mi sono trovato davanti a un buon film... inferiore a quanto mi aspettavo, ma comunque meritevole di un voto ben più che sufficiente. L'ulteriore conferma che O. Russell, pur senza eccellere, ci sa fare... l'aveva già mostrato con "The Fighter" e "Il lato positivo" e lo fa anche qui nonostante un risultato leggermente inferiore.
Per quanto mi riguarda credo che il principale difetto di questo "American Hustle" sia la voglia dello stesso regista di strafare, di dare alla pellicola un'impronta drammatica e di commedia nera allo stesso tempo. Il continuo tentativo di saltare da un genere all'altro non mi ha affatto entusiasmato e penso sia anche poco riuscito... ok la parte drammatica, ma per quanto riguarda i momenti di commedia nera, beh, sono proprio pochi e neppure di chissà quale livello. E oltretutto l'alternanza non possiede la necessaria fluidità per impedire al tutto di apparire forzato.

Di contro ho particolarmente apprezzato l'ambientazione e una sceneggiatura tutto sommato piuttosto solida, che riesce anche a regalare qualche buon momento di tensione; ottima anche la fotografia. Purtroppo non posso dire lo stesso per la fluidità e la scorrevolezza della storia... il ritmo della pellicola risulta a tratti fin troppo statico e parte della colpa credo proprio sia da attribuire alle scelte di montaggio. E' soprattutto la parte centrale a dare l'impressione di durare il doppio della sua effettiva durata.

Ho lasciato per ultimo gli attori, credo il vero punto di forza del film. Qui O. Russell fa subito capire di non voler correre rischi e si affida esclusivamente alle sue "vecchie conoscenze"... attinge appunto da "The fighter" (Bale e Adams) e "Il lato positivo" (Cooper e Lawrence) aggiungendoci anche un convincente Jeremy Renner. E soprattutto dimostra, al di là di tutto, di saper dirigere alla grande gli attori.
Bale non lo scopriamo certo qui... è perfetto nella parte, costantemente sotto le righe come richiede il suo personaggio e allo stesso tempo estremamente sicuro di sé. La Adams sfoggia una bellezza non indifferente e, soprattutto, una delle sue migliori interpretazioni. Cooper (attore per me indigesto fino a poco tempo fa) è il meno convincente del quartetto ma mostra comunque una discreta abilità recitativa. E poi c'è lei! Jennifer Lawrence!
Tralasciando il fatto che quando entro nell'argomento Lawrence rischio sempre di essere di parte, posso dire che ha dimostrato ancora una volta di che pasta è fatta. Non regala la sua migliore interpretazione e alle volte sembra decisamente sopra le righe, ma la sua presenza si sente, e anche parecchio... questo nonostante si veda poco. I momenti più divertenti e grotteschi della pellicola guarda caso arrivano tutti quando lei è presente (la scena in camera con Bale è una delle migliori)... in sostanza è la scheggia impazzita del film, l'unica in grado di spezzare l'eccessiva staticità che a volte si viene a creare.
Ah, quasi dimenticavo De Niro. Il suo è un cameo, ma un cameo di grande impatto... fa piacere vederlo di nuovo a certi livelli dopo gli alti (pochi) e i bassi (troppi) che l'hanno accompagnato negli ultimi anni. Incredibile come riesca a incutere soggezione malgrado un tono compassato e sotto le righe... tra l'altro regala la scena nella quale si raggiunge il culmine della tensione

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

In conclusione ribadisco... si tratta di un buon film, non certo il capolavoro spacciato da molti ma un prodotto onesto la cui unica colpa, forse, è quella di aver preteso troppo da se stesso.

keisersoze  @  21/07/2014 13:15:51
   6½ / 10
Film carino, mi è piaciuto molto Bale e poco Cooper... pellicola che si lascia guardare in scioltezza, divertente. Niente di piu di una buona commedia americana. Piacevole

the saint  @  16/07/2014 15:24:36
   4½ / 10
...tutto molto bello: cast, scenografia, costumi, recitazioni etc etc,
ma una domanda: la trama dove sta?! che giallo è?! un film che non prende mai il via!

Kyo_Kusanagi  @  13/07/2014 20:01:39
   6½ / 10
Non male,tutta l'ambientazione anni 70/80 funzionano,merito anche delle belle canzoni scelte che accompagnano il film, bello il cameo di Deniro. Tutto sommato almeno una volta merita la visione

Trixter  @  25/06/2014 10:37:26
   6½ / 10
Su ambientazione e trucco nulla da dire: forse si è calcato un pò la mano, quasi da rendere i vari protagonisti più adeguati ad una posticcia festa in maschera che ad un thriller per giunta tratto da una storia vera.
Le interpretazioni mi sono piaciute, Bale e la Adams su tutti, non comprendo, invece, gli elogi alla Lawrence, il cui personaggio è reso solo relativamente funzionale allo sviluppo della trama. La trama, appunto.
Purtroppo il film sembra sempre lì pronto a partire ma non decolla mai. Per carità, non posso dire di essermi annoiato, ma sinceramente non mi ha mai veramente esaltato.
Anzi, la serietà dei dialoghi si scontrava con le ridicole acconciature dei protagonisti. Insomma, una sceneggiatura un pò più frizzante avrebbe regalato maggior brillantezza ad un film che, in fondo, resta godibile ma abbastanza piatto, fino ad un colpo di scena finale che poi, diciamocelo, tanto colpo di scena non è. Insomma, un film carino, molto lungo, mai noioso ma di certo non memorabile.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  03/06/2014 11:31:10
   7 / 10
Si respira una buona tensione nel nuovo film di David O. Russell, abile nel portare in scena fatti realmente accaduti a cavallo tra gli anni '70/'80 che condussero all'incriminazione diversi membri del congresso.
Non interessa però al regista una ricostruzione ineccepibile, e questo lo si comprende fin dalla definizione dei protagonisti spesso grotteschi nelle loro maschere scisse tra la simpatica canaglia e il detestabile doppiogiochista.
Il cast in grande spolvero fa pendere l'ago della bilancia dalla parte giusta; le trasformazioni fisiche stile fisarmonica di Christian Bale non fanno (quasi) più notizia ma è una goduria vederlo con pancia debordante e riporto patetico, poi ci sono il ciuffo rockabilly di Jeremy Renner infilato in abiti sgargianti più adatti ad un pappone che a un politico rappresentante dei ceti meno abbienti, quindi, a completare il pittoresco terzetto, c'è Bradley Cooper con ridicola permanente. Anche se poi a rubare la scena in misura maggiore è Irving (Christian Bale) , figura dolente e truffaldina, amara come pochi ma determinata, birbone capace dei peggio raggiri e al tempo stesso dotato di un'integrità tutta sua. Gli attori si divertono parecchio, al loro fianco due fulgide bellezze come Amy Adams, mai così sensuale, e una Jennifer Lawrence versione oca giuliva (ma non troppo), dominatrice del set nonostante il limitato numero di scene in cui è impegnata.
La storia non è sempre fluida, a tratti la narrazione in flashback arranca o lascia eccessivo spazio ai dialoghi, tutto però passa in secondo piano al cospetto di una natura umana così ingegnosa eppure fallace. Un microcosmo fatto di potenziali vincenti in bilico sul baratro del fallimento: complessivamente sfaccettati e realistici, molto credibili anche nella tendenza all'eccesso comunque mai fuori luogo.
La cura degli ambienti e la colonna sonora aggiungono punti, ed il gioco al massacro in cui ci si ritrova proiettati a tifare prima per l'uno poi per l'altro funziona bene al di là dei momenti prolissi.
Ottimo il cameo di Robert De Niro che nei panni del mafioso incute sempre un certo timore reverenziale. E lui l'emblema minaccioso di esistenze in cui il pericolo viene trattato con leggerezza, anche se alla fine a furia di scherzare col fuoco qualcuno si brucerà per bene.

Alex22g  @  03/06/2014 08:35:05
   9½ / 10
Altro bellissimo film di David O. Russell che spazia in diversi generi ma a parer mio fa sempre centro. Supportato da un cast stratosferico ( e dalla bellezza di Amy Adams incredibile ) una bellissima fotografia e musiche perfette, sforna un altra operazione pienamente riuscita. Il film intrattiene con piacere per tutta la durata, regalando momenti che difficilmente verranno dimenticati, e unisce il tutto ad una storia ( basata su fatti realmente accaduti) che viene sempre ben gestita senza particolari cali di ritmo. Insomma, per me è stato bellissimo come da aspettative

mauro84  @  01/06/2014 01:09:15
   7 / 10
Finalmente riesco a recuperare sto film, un film che mi ha preso subito bene dall'inizio, ti porta subito, poi rallenta e spiega i dettagli di stà vicenda, molto realistica, molto bella. Bel finale. Gli anni 80 mai visti così bene.

Ottimo cast, ottime intepretazioni. Cast di spessore!

Jennifer Lawrence, merita il premio top bellezza!!

Complimenti al regista per il lavoro svolto, un bel film, da rivedere.

Tango71  @  28/05/2014 15:38:27
   9 / 10
Gran film con un cast eccezionale, non avevo neanche riconosciuto la Lawrence, Bale sottotono. Bella la parte di De Niro. Bel film sotto tutti i punti di vista. Capolavoro

albyhfintegrale  @  24/05/2014 10:46:51
   7 / 10
Il solo vedere all'inizio come si è conciato per questo film quello straordinario trasformista di Bale (vedi a tal proposito anche "L'uomo senza sonno") varrebbe il voto.
Il cast poi è fenomenale e non dubito che a contribuire al voto che gli sto dando, oltre alla storia, che comunque non annoia, sono soprattutto la bravura degli attori e la straordinaria ambientazione fine anni '70.
A me è piaciuto, anche se non lo annovero tra i migliori film di sempre, è sicuramente una pellicola piacevole.

Charlie Firpo  @  19/05/2014 09:40:57
   7 / 10
American Hustle è un film con una trama che potremmo definire non proprio esageratamente eccitante ma che gode di un cast all' avanguardia, fra tutti risaltano le interpreti femminili Amy Adamas e Jennifer Lawrence, di seguito Christian Bale col suo lato ombroso è sempre una garanzia, invece ho visto molto meno bene Cooper, una sorta di bambinone scemo. Nota di merito speciale per i costumisti e per la scenografia davvero entrambe ben curate e reali punti di forza del film.

In quanto alla figura di Robert De Niro si poteva sfruttare un pò di più, un semplice cameo risulta poco incisivo.

Dovendo muovere una critica, manca qualche scena " Tarantolata" fuori di testa dove si poteva osare di più e si sente la mancanza di qualche dialogo tipico dei film di Quentin Tarantino, questo avrebbe reso i personaggi più emblematici e caratteristici.

Per gli amanti del genere è comunque un film da vedere.

MonkeyIsland  @  09/05/2014 22:13:58
   4 / 10
Già Il Lato Positivo non mi aveva fatto impazzire e mi chiedevo cosa avesse di speciale per suscitare tutti quegli elogi, allora ho dato un'altra chance a O'Russell e qui ho preso lo scotto come si suol dire.
E' tutto troppo posticcio dall'ambientazione, ai costumi che sembrano usciti da Starsky e Hutch alla prova del cast troppo sopra le righe e irritante.
Mi ha sorpreso infatti il golden globe vinto dalla Lawrence, ok quando si parla di oscar che sono più farlocchi di una banconota da quattro euro ma qui l'ho trovata improponibile ed è talmente sopra le righe che da un momento all'altro mi aspettavo sfondasse la quarta parete.
Gli altri nel cast convincono poco ad eccezione forse di Bale e la storia è pallosissima ed è tutto un pretesto per arrivare al gran finale che poi grande non è nemmeno.
Che altro dire? Brutto e incredibilmente sopravvalutato dalla critica come al solito mi sa che abbiamo un nuovo Soderbergh il classico tutto fumo e niente arrosto.

TheLory  @  27/04/2014 22:07:58
   4½ / 10
Mi dispiace solo perl l'immenso Bale, l'unico veramiente che pare uscito da una canzone degli America anni '70, ma il film lo stronco.
trattasi dell'ennesima variante frizzantina di "thrillerino" in cui si truffa a destra e a manca. manca di originalità, ecco.
la noia per tutta la famiglia è assicurata

Jim17  @  05/04/2014 14:47:35
   8 / 10
Un film meritatamente inserito nella lista delle nomination agli oscar che tuttavia non riesce a conquistare la tanto ambita statuetta , soffiata da Gravity che a mio parere avrebbe potuto condividere qualche premio con questo straordinario film.
American Hustle coinvolge sin dal primo minuto , convogliando in sè gli ingredienti essenziali per ottenere un film guardabile , non noioso, e soprattutto destinato a non essere dimenticato. La perfezione cinematografica è stata sfiorata , ma non raggiunta probabilmente per la presenza di alcuni "tempi morti" e dialoghi, a volte, troppo soporiferi. Gli attori sono in piena sintonia con il ruolo interpretato , soprattutto, spiccano sulla scena Amy Adams ,Bradley Cooper e l' immancanbile Christian Bale.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  15/03/2014 18:36:12
   4 / 10
Questo film appartiene al mio genere preferito, quindi la bocciatura è veramente colossale. Non riesco a capire cosa ci troviate di bello?
Trama volutamente confusa e ingarbugliata, per nulla suggestiva però. Lo considererei un film barocco, bello esteticamente ma totalmente privo di contenuti.
Attori incensati da tutti, altro punto che non riesco a condividere. Bravi Cooper e la Adams, Bale non mi ha detto molto, Jennifer Lawrence (che considero una grande attrice) completamente fuori parte.
In sintesi, una grandissima delusione questo thriller!

alberto9  @  15/03/2014 09:05:38
   8 / 10
Bello é bello: i tre attori principali sono tra i migliori in circolazione. Jennifer Lawrence é fantastica in tutti i sensi. Ho detestato la moglio di Irving (Bale) mentre ho adorato Jennifer. Bradley Cooper sempre in forma e Bale anche.

-Uskebasi-  @  14/03/2014 02:43:18
   8 / 10
David O. Russell va a prendere Christian Bale e Amy Adams dal suo The Fighter, poi Bradley Cooper, Jennifer Lawrence e Robert De Niro dal suo Silver Linings Playbook, e riunisce tutti nel mondo delle truffe anni '70.
Che dire, terzo filmone consecutivo per lui, del resto con questi attori anche Troppo Belli si salverebbe, ed è impossibile non parlare quasi esclusivamente di loro.
Amy Adams è un'attrice universale, può fare tutto e in qualsiasi tipo di film, capace senza la minima difficoltà di passare in un attimo e con la sola espressione dall'essere incredibilmente ****, al sembrare una casalinga disperata.
Christian Bale con Russell tira fuori sempre il meglio e in linea generale, anche se non è il mio attore preferito, è senza ombra di dubbio quello che stimo di più. Uno capace di perdere oltre 25 chili per L'uomo senza sonno, riacquistarli in muscoli per Batman, riperderli per The Fighter, riacquistarli per la fine del Cavaliere Oscuro e ingrassare a dismisura per questo film. Passione, dedizione, impegno. Chapeau.
Cooper migliora di film in film.
La Lawrence mi sta sulle palle ma anche qua se portava a casa l'Oscar non rubava niente.
E De Niro in ruoli come questo (purtroppo per pochi minuti) è insuperabile.
A mio parere l'unico neo per il quale tolgo mezzo punto, è la mancata conclusione con un ultimo dialogo a quella bellissima discussione tra Cooper e il collega, riguardo alla storia del lago.

1 risposta al commento
Ultima risposta 08/04/2014 01.17.12
Visualizza / Rispondi al commento
markos  @  28/02/2014 21:51:15
   7½ / 10
Non saprei dire chi è il più matto, Bale fenomenale come sempre, un bel raggiro di truffe con sorpresa. Ottimo stile anni '70.

BrundleFly  @  28/02/2014 12:09:36
   7 / 10
Un film dall'intreccio che strizza l'occhio, se vogliamo, al cinema di Scorsese.
Purtroppo gli manca quel tocco, o quella scena degna di nota, per renderlo memorabile e farlo spiccare nel mucchio di pellicole simili.
Vedere come Bale riesca a trasformare il suo corpo ha comunque sempre il suo fascino.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

NutriaDanzante  @  25/02/2014 19:25:39
   7½ / 10
Ci siamo: David O. Russel mi piace sempre di più come regista e i suoi cast sono davvero eccezionali. Jennifer Lawrence magnifica! Bradley Cooper che dimostra ancora una volta di valere una candidatura Oscar. Amy Adams sensuale nel protagonista forse più debole. L'unico che non mi convince troppo è Christian Bale, bravo si, ma gli altri a parer mio erano ad un livello superiore.
Nel complesso geniale. Fatto proprio bene!

Gruppo COLLABORATORI Invia una mail all'autore del commento ilSimo81  @  25/02/2014 10:38:16
   7 / 10
"American Hustle" è una storia intessuta sulla truffa: un'intricata e pericolosa rete di imbrogli, intessuta da arrivisti e doppiogiochisti, che si muovono come pedine impazzite tra FBI e mafia.

E' un film intrigante, che alterna tratti drammatici a una bella vivacità, alimentata dallo sfarzo che trasuda (nelle luci e nelle location) e da alcune situazioni persino divertenti.
Trucco e recitazioni straordinarie lo rendono bellissimo a vedersi, mascherando una storia vera ma invero non sorprendente, e un po' svilita da un finale affrettato. E questo è un peccato, perché l'elaborata trama di strategie è interessante e coinvolgente.

Decisamente ottima la prova di tutto il cast (arricchito dal divertente cameo di un altro big).
Affascinanti e convincenti le ottime Lawrence e Adams.
Un po' caricaturale il ruolo del pur bravo Cooper.
Ottimo Renner, eccellente Bale (peraltro dotato di straordinarie capacità "trasformiste", a livello di Oscar).

look  @  23/02/2014 03:28:26
   5 / 10
Non capisco il perché di tanto clamore per un film mediocre come questo che di particolare non ha nulla, se non un bravo Bale costretto a fare i conti con l'ennesima trasformazione. È il solito, banale e schematico ritratto di un'epoca evocata solamente dal relativo vestiario, curato più della caratterizzazione dei personaggi, e da una soundtrack che pare un'accozzaglia di brani presi a caso dalle hit di quegli anni. Fatta eccezione per il già citato Bale e per una Lawrence colta forse nel momento più glorioso della sua carriera passata e futura, la recitazione va dal pessimo al mediocre. Da una Amy Adams imbarazzante nelle vesti di sensuale (?!) truffatrice, dallo sguardo spento e dalle movenze meccaniche, ad un Cooper sornione nei panni del solito poliziotto babbeo e pure mammone. Un soggetto inflazionato alle stelle e una trama scontata come poche per un film che non decolla mai, che anzi inciampa in un grossolano groviglio di mosse doppiogiochiste, colpi bassi immotivati e tresche sentimentali camuffate da suadenti giochi d'amore ma degne solo della peggior telenovola. Regia discreta nei pochi virtuosisimi che offre. Presenza ininfluente di De Niro attore sempre più marginale nel panorama Hollywoodiano, mai più capace di sperimentarsi e sperimentare.
Dimenticabile.

gandyovo  @  19/02/2014 23:20:24
   7 / 10
il film è carino e scorre piuttosto piacevolmente. buone prove degli attori. non è un capolavoro ma lo consiglio

dannybag  @  17/02/2014 10:41:31
   7 / 10
Un buon film, un bale a mio avviso grandioso, nelle movenze e nei tic, ambientazione e fotografia convincenti. La trama non è cosi' eccelsa ma il film scorre via piacevole. buono.

benzo24  @  15/02/2014 14:06:58
   3 / 10
Il totòtruffa americano, purtroppo senza totò. Noioso, verboso e recitato male. Sceneggiatura elementare, qualsiasi bambino che guarda goldrake si emozionerebbe di più.

Kristkal  @  11/02/2014 09:33:48
   6 / 10
Qualche giorno dopo aver visto The Wolf of Wall Street questo American Hustle può risultare abbastanza sterile, a tratti noioso. Anche nei confronti fra gli attori stravincono gli interpreti di The Wolf of Wall Street. Mi è sembrato fin troppo lineare per essere un film che tratta di falsari, il colpo di scena finale non basta ad alzare il voto. Non è da oscar.

1 risposta al commento
Ultima risposta 13/02/2014 03.49.46
Visualizza / Rispondi al commento
FranBri  @  10/02/2014 17:49:40
   7 / 10
Strepitosi cast, fotografia, musica e costumi. Detto questo peccato che la trama sia un tantino scontata...mi ha delusa solo la storia che mi sembra sia stata già proposta più e più volte! Anche il finale mi sembra sappia di troppo buonismo...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

paride_86  @  10/02/2014 01:48:32
   7 / 10
Il tema della truffa non è nuovo al cinema, ma "American Hustle" è un film che funziona, soprattutto perché scritto bene.
La storia, parecchio intricata, gira attorno ad una coppia di truffatori incastrata dall'FBI e manipolata da un agente ambizioso e fuori controllo.
Ottimi gli attori e incredibile la trasformazione di Christian Bale da fotomodello a pelato sovrappeso.

hghgg  @  09/02/2014 12:50:07
   7 / 10
Con questo film ormai ho la certezza di due dati; primo dato: David O. Russell NON è un grande regista, quello che ha il genio, quello che innova, o quello che regala capolavori; secondo dato: David O.Russell è senza dubbio un bravo mestierante, un bravissimo mestierante, uno di quei registi che, nel suo piccolo, sai che ti regalerà molto probabilmente un bel film. Magari non riuscirà mai a spingersi oltre a dei prodotti di buon livello ma non eccelsi ma di sicuro non se ne esce con delle schifezze, almeno fino ad ora. Sono sempre bei film, prodotti buoni o più che discreti.
"American Hustle" ovviamente non si discosta da questa analisi anche se ritengo che per ora i due film più riusciti e completi di O.Russell siano stati "The Fighter" e "Il lato positivo" quest'ultimo nonostante un'ultima parte scadente rispetto al resto del film. E se per "Il lato positivo" ero arrivato ad un "7,5" allungandomi di mezzo voto per quest'ultimo lavoro del regista mi trovo a fare il contrario, sospeso tra il "bello" e il "più che discreto" alla fine ho deciso di spostare l'ago della bilancia verso quest'ultimo giudizio; perché credo che con "American Hustle" O. Russell abbia tentato di spingersi oltre i suoi standard di mestierante e l'abbia fatta fuori dal vaso. Oh certo, voleva creare ancora nulla più che un prodotto di ottimo intrattenimento ma l'aria imponente e ambiziosa del film si respira ad ogni inquadratura. Una Black-Comedy/Crime che potesse raggiungere in grandezza il modello base scorsesiano ("Goodfellas" in primis, poi "Casino") nello stile, utilizzando un tema caro al cinema Comedy-Crime fin dal 1973 anno de "La Stangata" di Hill. O. Russell però non è Hill e soprattutto non è Scorsese (non quello della prima metà degli anni '90 almeno, e ci mancherebbe) e si incarta su se stesso e l'obbiettivo gli scivola di mano.
Innanzitutto il film resta sempre sospeso tra commedia nera e drammatico senza mai prendere una strada precisa. E non intendo un'alternanza tra le due cose, come accadeva in modo sublime e rivoluzionario nel capolavoro di Scorsese del 1990, ma proprio le due cose fuse assieme in modo confuso, come un anziano che non si ricorda e non sa quale strada gli conviene prendere per tornare a casa dalla passeggiata. "Quei bravi ragazzi" era un gangster biografico-drammatico che risultava irresistibile per questioni di regia e montaggio e che in più ebbe l'intuizione di inserire numerose sequenze di pura commedia nerissima nel film, sequenze realmente divertenti, e il film restava "divertente" (ossia coinvolgente, in questo caso) anche finite quelle sequenze geniali (la maggior parte con Pesci protagonista, ma non tutte). L'intreccio e l'alternanza tra i due generi fu tremendamente riuscito e straordinario. "American Hustle" invece vorrebbe essere, nelle intenzioni, più incentrato sulla Black Comedy pura però non risulta alla fine così spassoso o divertente e da questo punto di vista quei momenti black-comedy di "Goodfellas" (che erano appunto solo dei momenti e non tutto il film) restano irraggiungibili, di un'altra galassia proprio per intuizioni comiche e per devastante Black Humor. E anche l'altro modello, quello tematico, "La Stangata" che come vorrebbe essere questo film era una commedia per intero, aveva un umorismo ben più fresco e riuscito. Ad "American Hustle" resta sempre quella patina drammatica che si confonde con la commedia e non fa uscire nessuna delle due, entrambi i generi rimangono chiusi in un limbo ed il film si trasforma in uno strano, irrisolto ibrido, che ben intrattiene ma che non si capisce mai, nemmeno alla fine, dove sia voluto andare a parare.
E a questo si collega il problema principale del film: lo stile. Lo stile tanto mutuato dallo Scorsese di "Goodfellas". Regia, montaggio, dialoghi, ritmo, uso dei flashback e della voce fuori campo, uso della colonna sonora, ambientazioni e fotografia, tutto è chiaramente ispirato al capolavoro scorsesiano così come al "fratello minore" "Casino", solo che più volte fallisce in pieno l'emulazione. Proprio la regia e il montaggio serratissimi davano a "Quei bravi ragazzi" quel ritmo fulmineo, inarrestabile, che fa volare due ore e venti e non ti fa mai tirare il fiato perché alla fine anche durante un momento più riflessivo sai che tra poco ricomincerai a correre. Questo film non ha nulla di ciò. Tutta la parte iniziale e intendo proprio la prima mezz'ora tenta di velocizzare il ritmo eppure risulta lenta e non troppo coinvolgente (senza citare "lo spararti già a metà film fin dalla prima scena" del suddetto film del '90 e poi lanciarti indietro al principio, ritmo-ritmo-ritmo-nessuna fermata) la regia di O.Russell si incastra e non riesce a dare al film il ritmo voluto, soprattutto in quella primissima parte e a volta tutte quelle voci fuori campo, quel lungo flashback, il montaggio danno la sensazione di "posticcio" e di poco riuscito non so mi hanno lasciato l'amaro in bocca così come la riproduzione delle ambientazioni anni '70 con una fotografia tra l'altro non eccelsa a mio avviso.
"American Hustle" ha palesemente dei modelli d'ispirazione che tenta a modo suo di emulare, ma O.Russell in questo fallisce, sotto ogni aspetto, non riesce a raggiungere quei livelli di ritmo e regia nemmeno per due minuti, solo il tono costantemente sopra le righe da la sensazione grottesca da Black Comedy parzialmente scorsesiana. Ciò che comunque riesce a fare è realizzare un più che discreto prodotto d'intrattenimento, di per se anche ben diretto (anche se la maggior qualità da regista di O.Russell sta forse nella direzione degli attori) fortunatamente sorretto da una sceneggiatura che si rischia più volte di ingarbugliarsi anch'essa ma che alla fine regge e risulta, almeno per me, di buon livello e facile da seguire nel suo svolgimento, contorto ma ragionato e sensato, e nei suoi colpi di scena e ribaltamenti di fronte, fino a quello finale. Certo non è una sceneggiatura di ferro, ci sono buchi e momenti poco chiari (ok, qualche nodo non sciolto e ingarbugliamento c'è) e pecca dei difetti di tutto il film ma nel complesso è una sceneggiatura riuscita e senza enormi schifezze al suo interno. I dialoghi sono tra le cose migliori del film, coinvolgenti e capaci di dare un ritmo, almeno loro, valido, secco e rapido al film, qualche volta poi risultano davvero divertenti anche se non si riesce mai a spingere davvero l'acceleratore su questo lato.
E poi gli attori. Perché come detto O.Russell è molto bravo a dirigere gli attori e in più si circonda qui di tutti i suoi volti più fedeli, per altro sicuri talenti e garanzie di ottime interpretazioni. "American Hustle" non è più che un buon prodotto d'intrattenimento, O.Russell voleva superarsi ma è rimasto inchiodato a terra, e film come questi sono film di attori, questo è un film di attori, quattro attori in gran forma che rendono la visione piacevole, valida, godibilissima. Sono loro che illuminano la scena con le loro performances, sono loro senza dubbio la cosa migliore del film.
I due protagonisti de "Il lato positivo" (Bradley Cooper e Jennifer Lawrence) e due dei protagonisti di "The Fighter" (Christian Bale e Amy Adams) O.Russell mette insieme i suoi prediletti e ne fa uscire ancora ottime cose. Un film di attori, e gli attori non deludono.
Bale non lo scopriamo adesso e non lo scopriamo grazie a O.Russell (nonostante quella in "The Fighter" sia stata una delle sue prove migliori), senza strafare o superarsi ci regala una buonissima interpretazione, impeccabile e coinvolgente (d'altronde poche ne ha sbagliate, credo che non mi abbia convinto solo vestito da pipistrello). Cooper dimostra ancora quanto sia migliorato negli ultimi anni, la sua è a mio avviso un'altra convincente interpretazione. Non è certo l'attore del secolo e nemmeno del decennio ma sta dimostrando di saperci fare davvero. Amy Adams è splendida, bellezza mozzafiato e probabilmente qui alla sua migliore e più convincente interpretazione, sofferta, ammaliante e sfaccettata. Ecco una dal quale O.Russell ha tirato fuori il meglio.
La Lawrence è il lato più grottesco e divertente del film, le gag e i momenti da commedia più pura sono in mano sua, appare poco ma sa catturare la scena come poche. Non è la sua migliore interpretazione, fin troppo sopra le righe forse, ma funziona ed è un'altra buona prova per lei che è la migliore attrice cinematografica americana della sua generazione (ok non è un gran complimento, c'è il deserto nella sua generazione in quanto a talenti). Ottima la scena nella parte finale tra lei e Bale in camera da letto, molto divertente.
E poi, oltre ai protagonisti, c'è una buona prova di Jeremy Renner nella parte del torbido sindaco Carmine Polito (protagonista nel finale di un bel momento da vera Black Comedy con Bale). E poi c'è il cameo del piccolo miracolo di O.Russell: Robert De Niro. Il più grande attore di tutti i tempi per il sottoscritto, persosi da tre lustri nei meandri di filmetti mediocri e commediucce da tre soldi, intendo a svendersi come macchietta per impegnarsi davvero solo dietro le quinte (il "Tribeca Film Festival" è roba sua). O.Russell con "Il lato positivo" era finalmente riuscito a rivitalizzarlo (parzialmente, ma è già tanta roba così) e adesso lo dosa e lo utilizza a meraviglia. Sapendo del cameo di De Niro come boss mafioso temevo già lo stereotipo, la macchietta. E invece è un gran cameo. De Niro è sotto le righe, quieto, parla senza mai andar sopra le righe e recita (e minaccia) con lo sguardo (certo non è quel virtuosistico capolavoro di espressività che si vedeva in una scena di "Goodfellas" ma ripeto bene così), uno sguardo finalmente vivo e di nuovo credibile.
Ah e De Niro ci regala anche un altro dei momenti migliori del film in quel teso dialogo (buona gestione della tensione, davvero) in cui lo vediamo parlare in arabo, altro bel momento black-comedy (avrà appositamente imparato un po' d'arabo come fece per il dialetto siciliano ne "Il Padrino parte II" ?). O.Russell ha fatto ricordare a De Niro come si recita e se Robert De Niro si ricorda come si recita... non ce n'è davvero per nessuno, tutt'ora.
Attori ottimi dunque, qualche sequenza divertente e riuscita, bei dialoghi e una buona anche se zoppicante sceneggiatura. Fosse solo per gli attori avrei dato un voto maggiore ma è un film che non manca di difetti e più che altro come detto fallisce nel riprende i modelli prefissati, non raggiunge il livello di ritmo e coinvolgimento che vorrebbe, almeno non con me. La regia di O.Russell è buona ma ciò che ho citato all'inizio resta davvero lontano, nemmeno sfiorato. Film non riuscitissimo per regia, stile e montaggio (che volevano essere ma non potevano essere...) come detto, ne per l'uso di trucchi quali flashback e voce fuori campo, o per le ambientazioni (meglio l'uso delle musiche comunque che almeno sono coerenti con l'aria patinata di tutto il film, tra Elton John e Bee Gees, poi certo spicca l'arte del Duca che apre e chiude il film ed è sempre un sentire meraviglioso).
"American Hustle" resta comunque un buon film, un più che discreto prodotto d'intrattenimento che con tali attori e con tale loro ottima gestione da parte del regista sarebbe potuto esser migliore se lo stesso regista fosse rimasto più ancorato a terra invece di perdersi in un progetto troppo ampio e ambizioso forse per le sue reali dote di bravo mestierante, che hanno reso il tutto non troppo coinvolgente nel complesso e un po' confuso.
Buon film comunque, senza dubbio e ottimi gli attori.

2 risposte al commento
Ultima risposta 09/02/2014 21.02.09
Visualizza / Rispondi al commento
darkscrol  @  09/02/2014 12:07:04
   6 / 10
noiosissimo per i primi 30 minuti, riesce poi ad attirarmi per il resto del film. mi spettavo di meglio.

Invia una mail all'autore del commento bart1982  @  03/02/2014 20:35:36
   7 / 10
Tema truffa trattato più volte e rivisto con l'occhio di Russell che da un buon ritmo alla narrazione.
Finale abbastanza telefonato, ma apprezzabile.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  03/02/2014 01:18:03
   6½ / 10
Il dramma tiene botta per tutta la durata, e le interpretazioni (Bale su tutti) sono di assoluto rispetto ma American Hustle è assolutamente il film più sopravvalutato della stagione.
Svogliatissimo nello svolgimento dell'intrallazzo, un pò meno nel raccontare le vicende amorose del protagonista, non si capisce come sia possibile che un film cosi modesto per quanto gradevole possa essere candidato a cosi tanti premi oscar e ricevere critiche entusiaste negli Stati Uniti a dispetto di altri film nettamente superiori (Wolf of Wall Street salta subito in mente).
Russell ha una fissa per i piedi di Amy Adams, lei certo è gradevolissima sempre mezza nuda.
La Lawrence è brava ma più che recitare a tratti sembra di guardare un'attrice che recita oltre i limiti consentiti. E' un difetto di tutto il film, altamente posticcio e dalle atmosfere anni '70 non proprio riuscitissime.
L'unico momento perfetto è quando entra in scena un super De Niro che in 5 minuti fa capire chi è il boss, in tutti i sensi.

argentilazio  @  01/02/2014 14:55:29
   8½ / 10
solo per l'interpretazione della moglie vale il costo del biglietto!
Lui è meraviglioso!

Bluesky  @  01/02/2014 14:04:36
   7½ / 10
Buon film, ormai sembrano tutti uguali però :/

osservator2000  @  31/01/2014 09:28:24
   8½ / 10
Straordinario, magnifico, divertentissimo - ma non è solo una commedia - con un cast di attori in forma smagliante e perfino un'apparizione di un De Niro da brivido. Il cinema USA al meglio. Da non perdere assolutamente.

danielsan910  @  30/01/2014 19:59:33
   9 / 10
Grandissimo film, con un cast in grandissima forma e con un ottima sceneggiatura. Molto belle anche le musiche anni '70 e la scenografia.

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

45 seconds of laughter47 meters down: uncaged5 e' il numero perfettoa herdadea mano disarmataa sonabout endlessnessadults in the roomall this victoryalla corte di ruth - rgbamerican animalsamerican skinandrey tarkovskji. a cinema prayerannabelle 3aquaslasharab bluesarrivederci professoreatlantis (2019)attacco al potere 3 - angel has fallenbaby gang (2019)babyteethballoonbarnbeautiful boy (2018)beyond the beach: the hell and the hopebirba - micio combinaguaiblanco en blancoblinded by the light - travolto dalla musicablue my mind - il segreto dei miei anniboia, maschere, segreti: l'horror italiano degli anni sessantabombay rosebring the soul: the movieburning canecarmen y lolacercando valentinacharlie says - charlie dicechiara ferragni - unpostedchristo - walking on watercitizen kcitizen rosicity hunter - private eyesclimax (2018)colectivcorpus christicrawl - intrappolatidaitonadelphinedi tutti i coloridiamantino - il calciatore piu' forte del mondodicktatorship - fallo e basta!dolcissimedomino (2019)due amici (2019)edison - l'uomo che illumino' il mondoeffetto dominoel principeelectric swanemaemilio vedova. dalla parte del naufragioescape plan 3 - l'ultima sfidafast & furious - hobbs & shawfellini fine maifiebre australfiore gemellofulci for fakegenitori quasi perfettigiants being lonelygive up the ghostgloria mundigodzilla ii - king of the monstersgoldstonegretaguest of honourhava, maryam, ayeshahotel artemishouse of cardini diari di angela - noi due cineasti. capitolo secondoi morti non muoionoil criminaleil flauto magico di piazza vittorioil grande saltoil mostro di st. pauliil pianeta in mareil prigionieroil re leone (2019)il regnoil signor diavoloil sindaco del rione sanitÓil varcoin fabricit: capitolo 2juliet, nakedjust 6.5kinkingdom comela bambola assassina (2019)la fattoria dei nostri sognila legge degli spazi bianchila lloronala mafia non e' piu' quella di una voltala mia vita con john f. donovanla piccola bossla prima vacanza non si scorda maila rivincita delle sfigatel'amour flou - come separarsi e restare amicil'angelo del criminele coup des larmesles chevaux voyageurslife as a b-movie: piero vivarellilingua francal'ospite - un viaggio sui divani degli altrilucania - terra sangue e magial'ultima orama (2019)mademoisellemadre (2019)marriage storymartin edenmaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmen in black: internationalmes jours de gloiremidsommar - il villaggio dei dannatimio fratello rincorre i dinosaurimoffiemondo sexymosulnever just a dream: stanley kubrick and eyes wide shutnevermindneviano.7 cherry lanepallottole in liberta'parthenonpasspartu': operazione doppiozeropelican bloodpets 2: vita da animaliphotographpolaroidpop black postapowidoki - il ritratto negatoprimula rossapsychosiaquel giorno d'estateraccolto amarorapina a stoccolmarare beastsrealmsred sea divingrestiamo amicirevenirrialtorocketmanroqaiasabbiasanctorumsaturday fictionscalesscherza con i fantise c'e' un aldila' sono fottuto: vita e cinema di claudio caligarisebergselfieserenity (2019)seules les betessh_t happensshadow of watershelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbaiskate kitchensolesoledadspider-man: far from homestate funeralstuber - autista d'assaltosubmergencesupereroi senza superpoteriteen spirit - a un passo dal sognotesnotathe boy 2the burnt orange heresythe deepthe diverthe elevatorthe great green wallthe king (2019)the kingmakerthe laundromatthe lodgethe long walkthe mirror and the rascalthe nest (il nido)the painted birdthe perfect candidatethe quake - il terremoto del secolothe rider - il sogno di un cowboythe scarecrowsthe truththey say nothing stays the sameti presento patricktony drivertoy story 4un monde plus granduna famiglia al tappetoverdictvita segreta di maria capassowaiting for the barbarianswake up - il risvegliowasp networkwelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marewomanx-men: dark phoenixyou will die at 20zerozerozero - stagione 1zumiriki

991721 commenti su 41956 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net