il grande giorno regia di Massimo Venier Italia 2022
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

il grande giorno (2022)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film IL GRANDE GIORNO

Titolo Originale: IL GRANDE GIORNO

RegiaMassimo Venier

InterpretiAldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti, Antonella Attili, Elena Lietti, Lucia Mascino, Margherita Mannino, Giovanni Anzaldo, Pietro Ragusa, Francesco Brandi, Dina Braschi, Andrea Bruschi, Davide Calgaro, Marouane Zotti, Noemi Apuzzo, Matilde Benedusi, Jerry Mastrodomenico, Eleonora Romandini, Roberto Citran, Francesco Renga

Durata: h 1.40
NazionalitàItalia 2022
Generecommedia
Al cinema nel Dicembre 2022

•  Altri film di Massimo Venier

Trama del film Il grande giorno

In una grande villa sul lago di Como tutto è pronto per celebrare il matrimonio di Elio e Caterina. Sarà il giorno più bello della loro vita e anche di quella dei loro genitori, soprattutto dei rispettivi padri, Giacomo e Giovanni. Peccato che insieme a Margherita, l’ex moglie di Giovanni nonché madre della sposa, arrivi al matrimonio anche Aldo, il suo nuovo compagno. Simpatico, espansivo e soprattutto casinista in sommo grado. Giacomo e Giovanni provano ad arginarlo in tutti i modi, ma sotto i colpi di Aldo si aprono delle crepe da cui affiora un malessere nascosto, destinato a mettere in discussione l’amicizia tra Giovanni e Giacomo, i loro matrimoni e non solo. E che costringerà tutti a fare i conti con i propri dubbi e con il coraggio che ci vuole per concedersi la felicità.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,02 / 10 (23 voti)6,02Grafico
David dello spettatore
VINCITORE DI 1 PREMIO DAVID DI DONATELLO:
David dello spettatore
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il grande giorno, 23 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

TheLegend  @  24/03/2024 17:10:08
   6 / 10
Niente di indimenticabile ma tutto sommato intrattiene quanto basta.

Macs  @  16/11/2023 21:58:09
   6 / 10
Intrattiene discretamente senza infamia ne' lode. Non troppo riuscito il contrasto tra la prima parte, più sbarazzina, e la seconda in cu ile tinte si fanno più drammatiche e si avverte la pesantezza di una sceneggiatura non brillante. Buona l'ambientazione e la fotografia, vale comunque una visione anche se i fans rimangono con un sapore dolceamaro in bocca.

AMERICANFREE  @  08/11/2023 18:45:40
   7 / 10
Dopo odio l'estate un altro bel film dei trio comico. Storia semplice però ben fatta. Bello anche il messaggio finale del film. Consigliato

harlan  @  14/09/2023 17:06:45
   6 / 10
tipica commedia del trio sulla falsariga degli ultimi lavori cinematografici, ovvero andando a pescare piu' nella commedia che nella comicità. il risultato è però banale in quanto sa tutto di già visto.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  03/09/2023 12:59:51
   5½ / 10
Torna alla regia Massiomo Venier che ha diretto i piu' grandi successi del trio. Ma questo gradito ritorno non riesce a riesumare un trio comico ormai decaduto da tempo.

Eppure il precedente "Odio l'Estate" non era cosi male, un risultato buono dopo anni di sfraceli.
Cercando invece di fare una commedia "impegnata" non si ride quasi mai se non per qualche fesseria del buon Aldo. Ma proprio quest'ultimo insieme a Giacomom perdono credibilita' per il loro basso livello di recitazione.
Si salva solo Giovanni che pero' non ha praticamente una sola battuta degna di nota.

Prendendo spunto da varie commedie recenti sul tema del matrimonio non ne viene fuori nessuna idea degna di nota per un film che si dimentica in fretta.

Vuoto.

antoeboli  @  11/08/2023 11:59:58
   6 / 10
Difficile comprendere cosa sia accaduto ad Aldo Giovanni e Giacomo, oramai da tipo 15 anni a questa parte. Dopo Tu la conosci Claudia, il trio ha saputo andare avanti con teatro, riproposto in versione cinematografica, e film da valori alternati.
Da flop come il Cosmo sul Comò, o peggio Fuga da Reuma Park(che *io li fulmini), a pellicole non all'altezza dei tempi che furono, come la banda dei babbi natale, il ricco il povero e il maggiordomo.

Nel 2020, se ne escono con quel Odio l'estate, che non fu un ritorno assoluto, ma una via di mezzo tra la loro comicità e una pellicola dalla scrittura matura come mai vista prima nella loro carriera.

Appena due anni dopo, Paolo Guerra, storico produttore viene a mancare, e il trio, insieme al sempreverde Massimo Venier inizia a scrivere la sceneggiatura per Il grande giorno.
Uscito nel fine 2022, con quella locandina che recita 'a natale nei cinema' ma che di Natale non parla assolutamente, si può dire che si tratta di un nuovo passo indietro.
Se pensate di guardarvi un film comico del tipo, divano per terra e che vi si rigirano gli occhi, direi proprio di no. Perchè qui di comico ci saranno 2-3 battute contate su una mano monca.
Qui si è voluto optare per una storia matura che parla al pubblico, vuole mandare un messaggio ai giovani, e anche agli adulti. Di come per essere felici e contenti non sia importante i soldi, la convivenza o un matrimonio. Ma la libertà che fa rima con felicità nel riuscire nelle piccole cose quotidiane, senza dover per forza pensare solo a lavoro e soldi come un chiodo fisso.
Se la regia di Venier rimane ottima, con una fotografia ben messa su e buone recitazioni bisogna dire che alcune interpretazioni mi sono sembrate curate e azzeccate, altre no.
La coppietta di sposini è bocciata, perchè appena vengono inquadrati non vedi l'ora che vadano via. Lui con due espressioni facciali del classico belloccio, lei secondo me non adattissima nel ruolo, oltre che abbastanza piatta.
Cose che invece mi sono piaciute, è il personaggio di Margherita(Lucia Mascino), e quello del prete, di questo attore classe 82' (Francesco Brandi)che come maschera ricorda il cabarettista Vito (ormai fuori dalla tv da decenni).
Altra nota di merito, questo piccolo sodalizio post Bersani che si è aperto col trio, dove nuovamente troviamo alle musiche Brunori Sas, con un brano che rispecchia degnamente il mood di Il grande giorno.

DogDayAfternoon  @  11/07/2023 20:35:22
   6 / 10
Non seguo più la filmografia di Aldo Giovanni e Giacomo da decenni, quindi non so giudicare se siamo di fronte ad una ripresa rispetto agli ultimi anni o se il declino è costante. Di certo (e non c'erano dubbi) siamo molto al di sotto dei loro lavori migliori di fine anni '90: il trio non si è mai rinnovato, ognuno ha il suo personaggio tipico sempre con le stesse caratteristiche, le battute ormai sono ripetitive e poco divertenti. "Il grande giorno" ha però il merito di affrontare un argomento che ha colpito tutti almeno una volta nella vita (in prima persona o come invitati), quindi ci si sente quantomeno coinvolti e partecipi agli avvenimenti. La storia è piacevole anche se come detto prima le battute sono poche e abbastanza scontate; molto invecchiati Aldo e Giovanni, Giacomo invece è l'unico sempre uguale.

Sono stati forse il miglior trio comico italiano, ma come per ogni comico è difficilissimo rinnovarsi una volta che si è legati ad un certo tipo di personaggio e comicità, non parliamone se sei sulla scena da trent'anni.

Sufficienza molto risicata.

weareblind  @  03/07/2023 22:01:48
   5½ / 10
Veramente spento, trito e ritrito. Ma è possibile avere un po' di gag per ridere di pancia? Al posto dei soliti sentimenti incasellati.

Goldust  @  28/06/2023 17:43:13
   7 / 10
Dopo "Odio l'estate" noto con piacere che il trio si riconferma su buoni livelli con questo loro ultimo lavoro, lontano ormai dalle commedie impetuose da crasse risate dei primi tempi ma efficace nel proporre una storia semplice a metà strada tra il sorriso e la riflessione drammatica. Un'ora e mezza di film sostenuta da un ritmo deciso dove la seconda parte, piena di eventi seriosi e colpi di scena, si lascia preferire ad una prima più leggera. Cast corale come sempre molto affiatato in cui spicca la simpatia bonaria del parroco di Francesco Brandi.

daniele64  @  13/06/2023 13:01:04
   6½ / 10
Due mobilieri brianzoli organizzano per i figli un mega matrimonio sul Lago di Como , ma non tutto andrà come previsto .... Dobbiamo farcene una ragione , il magico trio Aldo , Giovanni e Giacomo è invecchiato e non può più girare spassosissimi film comici come quelli che lo hanno reso celebre . Hanno capito da un paio di anni che per loro è molto meglio dedicarsi alla commedia leggera , più matura e meno ridanciana . Il necessario cambio di direzione artistica è cominciato ( tardivamente ! ) con il loro precedente lavoro " Odio l' estate " , che era risultato la loro pellicola migliore degli ultimi quindici anni ed aveva trovato un felice riscontro di pubblico . E siccome squadra che vince non si cambia , una buona parte del cast tecnico ( regista e sceneggiatori ) è stata qui confermata in blocco . I caratteri dei tre protagonisti sono sempre gli stessi , affinati in trent' anni di fortunato sodalizio artistico : Giovanni è il pignolo , Giacomo il complessato ed Aldo il giullare . E quest' ultimo sarà la vera e propria mina vagante che farà deflagrare una situazione al limite , che andava avanti da troppo tempo senza che nessuno avesse il coraggio di prendere l' iniziativa della sincerità . Anche stavolta i tre ex mattatori hanno l' intuizione di rendere la pellicola più corale , facendosi affiancare da bravi comprimari come Lucia Mascino , Antonella Attili , Elena Lietti , Roberto Citran e Pietro Ragusa . Fondamentale per la buona riuscita del film è poi la capacità di dirigere gli attori dimostrata dal bravo Massimo Venier . Bella la location da favola fornita da Villa Melzi di Bellagio ed efficaci le musiche di Brunori Sas . In definitiva è una commedia gradevole , mai volgare , anche un po' malinconica e riflessiva . In una parola sola , divertente . E secondo me si merita un buon 6,5 .

GreatJohn96  @  06/06/2023 16:55:08
   6 / 10
Una sufficienza alquanto stiracchiata, per un film che reputo alquanto distante dallo stile tipico e spensierato del Trio. Se con il precedente "Odio L'estate", un loro ritorno un minimo più "in forma" era plausibile, nonchè percepibile (tralasciando le storielle di contorno dei vari co-protagonisti, piuttosto inutili e soporifere), con questo "Grande Giorno" proseguiamo su una strada invece più mediocre, alquanto già vista e decisamente non necessaria. La mano di Massimo Venier dietro la cinepresa si vede, si sa che c'è un professionista a dirigere la baracca e per fortuna questa cosa non svanisce fino al finale, però il tutto è infarcito da un'atmosfera becera, spesso irritante, monotona e alquanto kitch. Il fatto che loro tre passano per essere per l'ennesima volta dei personaggi e non delle persone, è una cosa che inizialmente poteva starci, ma che alla lunga ha notevolmente esposto il trio in un totuoso vortice di piattezza generale, che davvero ha poco a che fare con chi essi sono sempre davvero stati. Questo sfocia infatti in momenti comici imbarazzanti (Aldo su tutti, ormai qui è il fratello perduto di Fabio De Luigi) e rimanda inaspettatamente ad un'aria viziata da cinepanettone. Io non so se questa scelta possa essere farina del loro sacco, ma se così fosse, io mi chiedo perchè abbiano dovuto non identificarsi più come se stessi, ed è un peccato.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  03/06/2023 18:26:39
   6½ / 10
Dopo un inizio col botto al cinema, il trio aveva offerto varie pellicole di scarso valore. Questo film, invece, è una buona commedia, divertente e ben fatta, mai volgare e nemmeno sciocca. Il film giusto per un'oretta e mezza di svago.

enigmista  @  30/04/2023 07:01:55
   7 / 10
Siamo al cospetto di un buon film. Mi è piackuta molto la scelta del cast, e la storia non mi ha annoiato per nulla, regalandomi un'ora e 40 di buonumore. A questo trio voglio bene e spero continui a fare film per sempre.

Jokerbona  @  25/04/2023 04:34:28
   3 / 10
Non son stato capace di arrivare alla fine...
Ormai a.g.g. dei bei tempi non esistono più, ormai sono anni che son cambiati, e stanno svernando, non proprio dignitosamente, privati di personalità.
Giovanni recita alla Boldi, caricatura, senza più fame, consapevole della benevolenza del suo pubblico, ridacchia, e par quasi estraneo a ciò che sta facendo.
Giacomo ripete all'infinito la parte del cinico (ma che caz... fai... Ma dove caz...vai.... Ma chi caz...sei.... Ecc ecc)
Aldo che prova a mantenersi giovane e a fare il burlone sentimentale stravagante facendoci due sorrisini li, due balletti la.
La genialità è completamente persa, non oso immaginare cosa si possa pensare se non avessero un passato...
Per quanto riguarda il film... Bo... forse lo riguarderò e capirò...

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  15/04/2023 17:21:30
   6½ / 10
L'inizio del grande giorno va su binari ben consolidati del trio comico. Personaggi riconoscibili con i loro tic e le loro paranoie che nella prima parte predomina e diverte con un certo gusto. Il twist, se così si può definire, a metà film cambia le carte in tavola. C'è l'effetto nostalgia ma anche una certa maturazione dei loro personaggi. Dalla stilizzazione della prima parte, abbiamo una seconda in cui i caratteri si fanno sfaccettati e questo anche la buona scelta di casting dei caratteri femminili. La seconda parte sicuramente è meno divertente, ma più compatta e più matura a livello attoriale. Odio l'estate mi era piaciuto maggiormente, ma anche Il Grande Giorno è un lavoro che merita.

Mauro@Lanari  @  11/04/2023 20:12:31
   5 / 10
Avrebbero quasi l'età per riproporre reinventati i personaggi de "i tre vecchietti", invece scelgono il pupazzo vomitino e il predicozzo interminabile e inconcludente d'un prete com'io narrante, ancor più gravato dai retorici testi di Brunori Sas. Teneri, crepuscolari, lacrimosi, autoreferenziali, innocui.

topsecret  @  09/04/2023 19:13:58
   6 / 10
Un trio più dimesso dal lato comico, che pure c'è e si vede, e più maturo nel voler trasmettere sentimenti e stati d'animo che portano a riflettere sulla vita personale di ognuno, fatta di ricordi, di cose iniziate e di cose finite, di rinascite e di consolidamento.
Non mi ha particolarmente convinto il finale, così come non mi ha particolarmente entusiasmato la parte inerente ai giovani protagonisti, letteralmente subissati dal cast più esperto (Aldo, Giovanni e Giacomo in primis), forse un po' troppo ingenua e superficiale.
L'intrattenimento è comunque assicurato e IL GRANDE GIORNO, seppure meno divertente rispetto al precedente ODIO L'ESTATE, offre una visione sufficientemente gradevole, da gustare a piccoli sorsi ma senza troppa fatica.

jason13  @  09/04/2023 07:34:32
   1 / 10
Ecco qui...la morte professionale del Trio. Con Odio l'estate mi ero illuso che fossero tornati in forma. Con questa ultima fatica sono riusciti a fare uno dei peggiori film della loro cinematografia. Scialbo noioso interpretato da tutti malissimo non si ride mai e si cade in banalita' imbarazzanti. Sceneggiatura scritta da un ragazzino di 8 anni a mio avviso.
Da dimenticare al piu' presto.

fragolo1980  @  03/01/2023 10:05:26
   7½ / 10
Altro ottimo film del trio,ottima prima parte e buona la seconda.Anche i co-protagonisti sono in buona forma.Da vedere

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

il ciakkatore  @  31/12/2022 00:49:00
   7½ / 10
Altro pezzo da 90 del trio,dall'esordio con tre uomini e una gamba ad oggi ho visto una gran maturazione e profondità nei loro film. Si ride e si riflette,insomma si passano 100 minuti bene

pak7  @  30/12/2022 21:15:04
   7½ / 10
Mi è piaciuto perchè il trio ha capito che reggere un film da solo non lo può più fare, ma con tanti bravi comprimari può venire fuori qualcosa di molto interessante, come un analisi sul matrimonio da non sottovalutare. Riesce a strappare anche belle risate, mantenendo una malinconia e una nostalgia non indifferente, richiamando battute molto simili ad altre del passato, ormai stampate nella mente di tutti. Ho trovato verosimili i tre personaggi, i due amici d'infanzia diventati poi soci e Aldo, completamente scollegato a loro, ma decisamente in parte. Regista direi molto coraggioso per lo sviluppo e l'approfondimento di alcuni sentimenti, che molto spesso tra i giovani vengono volutamente (o no) scambiati per amore. Bello.

Wilding  @  30/12/2022 10:53:29
   7 / 10
Divertente e piacevolissima la prima parte, inevitabilmente poi le acque si pacificano nella seconda parte, arrivando alle conclusioni naturali pur se per nulla scontate, e mantenendo alti quei "Valori" in cui il Trio ha sempre creduto.

Oibaf  @  23/12/2022 00:29:30
   6½ / 10
Il Trio non si discute o si ama o si ama. Nell'ultimo loro lavoro la trama è carina, i personaggi di contorno sono ben inseriti, le mogli/compagne ancora una volta, dopo "odio l'estate", riescono ad essere credibili, quello di cui manca il film sono le gag, quei siparietti che rimangono impressi e che diventano parte della storia del Trio. Il film scorre bene, regia senza fronzoli e finale che fa riflettere, com'è giusto che sia per un Trio che ha abbandonato per motivi anagrafici i ritmi serrati e sganascianti di un tempo ma che rivedi sempre con piacere per quello che hanno rappresentato e che continuano a rappresentare.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

ancora un'estateanother end
 NEW
augure - ritorno alle originiautobiography - il ragazzo e il generale
 NEW
back to black
 NEW
brigitte bardot forever
 NEW
cattiverie a domicilio
 NEW
challengers
 NEW
civil warcoincidenze d'amore
 NEW
confidenzadamseldicono di tedrive-away dollsdune - parte duee la festa continua!ennio doris - c'e' anche domanieravamo bambinifino alla fine della musicaflaminiaforce of nature - oltre l'ingannoghostbusters - minaccia glacialegli agnelli possono pascolare in pacegodzilla e kong - il nuovo imperoi delinquentii misteri del bar etoile
 NEW
il caso josette
 NEW
il cassetto segretoil diavolo e' dragan cyganil mio amico robotil teorema di margheritaimaginaryinshallah a boykina e yuk alla scoperta del mondokung fu panda 4
 NEW
la moglie del presidentela seconda vitala terra promessala zona d'interessel'estate di cleolos colonosmay decembermemory (2023)monkey manneve (2024)
 NEW
non volere volareomen - l'origine del presagio
 HOT R
povere creature!priscillarace for glory - audi vs lancia
 NEW
rebel moon - parte 2: la sfregiatricered (2022)ricky stanicky - l'amico immaginarioroad house (2024)se solo fossi un orsoshirley: in corsa per la casa biancasolo per mesopravvissuti (2022)
 NEW
spy x family code: whitesull'adamant - dove l'impossibile diventa possibiletatami - una donna in lotta per la liberta'the animal kingdomtito e vinni - a tutto ritmototem - il mio soleun altro ferragostoun mondo a parte (2024)
 NEW
vita da gattovite vendute (2024)zafira, l'ultima reginazamora

1049792 commenti su 50680 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

7 BOXESCHAINED FOR LIFEDISAPPEAR COMPLETELYDOUBLE BLINDFABBRICANTE DI LACRIMETHE BELGIAN WAVETHE DEVIL'S DOORWAYTHE GLENARMA TAPES

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net