the interpreter regia di Sydney Pollack USA, Gran Bretagna, Francia 2005
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

the interpreter (2005)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film THE INTERPRETER

Titolo Originale: THE INTERPRETER

RegiaSydney Pollack

InterpretiNicole Kidman, Sean Penn, Catherine Keener, Jesper Christensen, Yvan Attal, Earl Cameron, George Harris, Michael Wright

Durata: h 2.08
NazionalitàUSA, Gran Bretagna, Francia 2005
Generethriller
Al cinema nell'Ottobre 2005

•  Altri film di Sydney Pollack

•  Link al sito di THE INTERPRETER

Trama del film The interpreter

Intrighi politici e inganni si rivelano all'interno delle Nazioni Unite, dove l'agente dell'FBI Tobin Keller viene assegnato per proteggere l'interprete delle Nazioni Unite Silvia Broome che è a conoscenza di un complotto per assassinare un importante leader africano.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,59 / 10 (163 voti)6,59Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su The interpreter, 163 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

JOKER1926  @  28/08/2018 12:44:54
   7½ / 10
Un film molto famoso di inizio millennio è stato "The interpreter", produzione diretta da una regia elegante, parliamo di Pollack.

Per gli "snob" del Cinema non è così semplice l'approccio al film; insomma all'apparenza , sbirciando anche alcuni prassi del plot, lo spettatore esigente potrebbe carpire qualcosa di tremendamente commerciale. Il nostro invito, questa volta, è di andare oltre le perplessità e di godersi un film che ha molto da offrire.

"The interpreter" sicuramente si vende ad un pubblico vario, forse anche commerciale, ma a noi la cosa non deve interessare. Il film di Pollack impiegherà poco a trasmettere emozioni al pubblico.
In questa produzione del 2005 non manca anzitutto l'intrattenimento e il ritmo, questi elementi infatti sono pilastri (fra pro e contro) del Cinema moderno . Però, oltre qualsiasi cerimonia estetica, "The interpreter" offre una storia tesa e commovente. A manovrare i fili del gioco due attori di un livello stratosferico.
Nicole Kidman e Sean Penn creano un binomio assurdo ed offrono una doppia prova di bravura sovrastante. Molte volte capita di vedere un paio di attori bravi insieme, magari uno recita meglio e l'altro meno. Con Pollack invece si ha una congiunzione astrale fragorosa. Gli sguardi, le smorfie e i dialoghi dei due protagonisti vanno al di là di qualsiasi trama. Vincono praticamente da soli. Aiuta ovviamente molto una sapiente sceneggiatura.
La storia invece, come già accennato, in primis potrebbe sembrare a dir poco commerciale, in seconda battuta riesce a snocciolarsi abbastanza bene. Non convincono solo alcune manovre di narrazione verso il finale, si ha la sensazione di entrare in cose troppo grandi, si perde la bussola. Parte finale dunque , fin troppo americanizzata (fantapolitica).
Per il resto il film non ha nulla da farsi rimproverare. "The interpreter" resta un gioiellino della cinematografia, successo scaturito da una regia compatta e da un duo attoriale di un livello unico. La differenza sembra esser tutta qui.

Wilding  @  27/05/2018 19:58:07
   7½ / 10
Pellicola più che discreta, con un ottimo cast, trama lineare e ben costruita, temi su cui riflettere.

Spotify  @  15/05/2017 00:03:34
   6 / 10
Thriller politico diretto da Sydney Pollack nel lontano 2005. La pellicola è quasi un omaggio ai vecchi film di spionaggio, dai quali questo "The Interpreter" trae parecchie influenze.
Non si tratta di un'opera indimenticabile, anzi, però pone uno sguardo interessante sulle dittature negli stati africani più poveri e sul coinvolgimento di forze speciali, come appunto l'ONU, in situazioni del genere.
La trama è ambientata a New York, nei palazzi delle "Organizzazioni delle Nazioni Unite". Silvia Broome, un'interprete, si ritrova in una situazione molto pericolosa, quando una sera, dopo essere rientrata negli edifici per prendere alcuni oggetti personali, ascolta per caso, da un microfono rimasto acceso, una conversazione tra degli individui, i quali parlando del piano per assassinare il capo di uno stato africano, il quale, giungerà nei palazzi a breve per discutere della difficile situazione politica e sociale nel suo paese. Tale presidente, è Edmond Zuwanie, dittatore senza scrupoli del Matobo. Il giorno seguente, i servizi segreti sono informati della cosa, e così, vengono a parlare con Silvia, alla quale però non credono. Questo perché la donna, ha un conto in sospeso con Zuwanie. Tanti anni fa lei visse proprio in Matobo, in quanto parzialmente originaria di quelle parti. Solo successivamente si era trasferita in America. Questo perché le truppe del feroce dittatore sterminarono l'intera famiglia della Broome, insieme a tantissime altre persone, la maggior parte innocenti. Quindi, tutto potrebbe essere solo una macchinazione di Silvia al fine di uccidere sul serio il despota africano.
A questo punto ci saranno una serie di depistaggi e colpi di scena, per far capire agli agenti, quale sia la verità.
Sydeny Pollack, qui al suo ultimo film, analizza il tema, attuale, della tirannia di molti paesi africani.
Il regista, specie attraverso il finale, ci fa capire quanto i dittatori siano meschini e soprattutto egoisti, bramosi solo della voglia di potere, la quale, secondo loro, si può raggiungere soltanto attraverso la violenza.
A questa tematica se ne collega subito un'altra, abbastanza classica e stereotipata, è cioè la vendetta di qualcuno contro chi ha fatto del male ai propri cari. L'argomento in questo caso, assume una forma più importante, in quanto, il sentimento di rivalsa, è nutrito nei confronti di un capo di stato. Questo tema, tuttavia, è una conseguenza di quello principale, si tratta di una semplice diramazione.
La vera riflessione di Pollack, come detto, guarda al dispotismo nei paesi del terzo mondo. Ovviamente non poteva mancare il coinvolgimento della politica americana e dei maggiori stati europei, e non c'era niente di meglio che girare buona parte della pellicola nei veri palazzi dell'ONU, proprio al fine di sottolineare questa cosa qui. Ovviamente, tale scelta tecnica, aumenta il realismo, già molto marcato, della pellicola.
Infatti, Pollack fa il minimo indispensabile nella valorizzazione della scenografia, in quanto essa, già da di per se, da quel tocco di eleganza in più. Pollack però, sempre attraverso la location, riesce a creare quel clima politico che serviva per rendere il prodotto finale ancora più veritiero.
All'ambientazione, si associa una buona fotografia. Ci sono bei giochi di luce e tinte tendenti all'azzurro che danno un tocco particolare all'ambientazione.
Buona la direzione della Kidman (non altrettanto quella di Sean Penn). L'attrice è ben inserita sia nel contesto del film che in quello di protagonista. Il regista fa un'interessante descrizione della personalità di Silvia Broome, la quale ci appare come una donna che, nonostante all'apparenza non desti alcun sospetto, ha in realtà parecchie cose da nascondere. Non male neanche l'analisi psicologica del personaggio, difatti notiamo come il suo stato mentale e, soprattutto, decisionale, cambi radicalmente:


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Il ritmo, sebbene non proprio incalzante, fa si che la pellicola si lasci guardare. Ci sono alcuni punti morti, ma infatti se il film fosse stato accorciato di una ventina di minuti, sarebbe stato meglio. Tuttavia, nel suo essere, l'opera coinvolge lo spettatore.
Il finale è ben girato, resta imprevedibile fino alla fine. C'è suspense, ha un gran colpo di scena, orchestrato in maniera impeccabile. Probabilmente il momento migliore del film.
Il cast registra i grandi nomi di Nicole Kidman e Sean Penn. La Kidman è brava, e poi, è maledettamente bella. Si adagia su qualche clichè classico del ruolo che interpreta, però, fa una recitazione di qualità, sofferta, grintosa e molto carismatica. Manifesta benissimo i sentimenti del suo personaggio. Espressioni ottime, specie quando si tratta di quegli sguardi sofferenti che solo l'attrice australiana riesce a fare. Esplicazione dei dialoghi valida.
D'altronde la Kidman è sempre la Kidman.
Sean Penn, benché non si diretto un gran che bene da Pollack, ci mette del suo per fallire quasi completamente la propria prova. Ho trovato l'attore di Santa Monica piatto, inespressivo, quasi svogliato. Si è limitato a svolgere il compitino basandosi sui classici stereotipi della propria parte, nient'altro. Da uno come lui, è lecito aspettarsi molto, ma molto di più.
La narrazione è uno dei punti dolenti. Perché, nonostante il ritmo non è malaccio, è proprio la narrazione in se che funziona male. Pollack si adagia sui classici modelli riguardanti questo tipo di pellicole qua. Il director non propone nulla di innovativo, nulla che valga la pena sottolineare.
Ma infatti "The Interpreter" non aggiunge assolutamente nulla al filone al quale appartiene. Con questo regista e con quel cast, poteva essere qualcosa di meritevole, ma non lo è stato affatto.
Poi, eccetto l'epilogo, la tensione manca e quelle scene dove dovrebbe esserci, sono scontatissime.
Altra cosa mal fatta da Pollack, è la gestione dei vari soggetti, a parte la Kidman ovviamente. Tutti gli altri personaggi sono gestiti male: chi non è assortito alla storia, chi non è un minimo intrigante, chi pare totalmente inutile e chi è basato sui soliti standard.
E come ho accennato prima, tra questi personaggi spicca quello di Penn. Banale, noioso e ripetitivo. Addirittura quasi superfluo. Non entra mai nelle "simpatie" dell'astante.
La sceneggiatura è mediocre. Gran parte dello screenplay è ripetitivo, le idee latitano e si avverte una certa lentezza nella struttura narrativa. Poi una cosa veramente fastidiosa, è che si gira intorno ai vari punti da risolvere, ma senza mai andare dritti al nocciolo, scadendo spesso in situazioni che servono poco ai fini della trama. Stesura dei personaggi scontata, sequenze lasciate a metà strada, approssimazione su parecchie altre cose. I dialoghi forse non sono malissimo, ma non salvano una sceneggiatura scadente.

Conclusione: un thriller che nonostante il gran cast ed un nome di spicco alla regia, non colpisce, anzi, si notano più i difetti che i pregi. Tuttavia, la sufficienza c'è, grazie specialmente alla scenografia e ad un finale peculiare. Lo consiglio solo agli amanti del genere.

Si poteva e doveva fare molto meglio.

VincVega  @  22/03/2017 00:52:47
   6½ / 10
Buon thriller politico di Sydney Pollack che dirige con mestiere, avendo già esplorato territori simili ne "I Giorni del Condor" e "Il Socio". "The Interpreter" si distingue anche per il fatto di essere stato girato nei Palazzi dell'ONU, eleva il film sicuramente di realismo ma probabilmente lievita in termini di budget. Bravi Nicole Kidman (in quel periodo ancora bella prima di riempirsi di botox) e Sean Penn in performance misurate. Nonostante qualche stereotipo nel personaggio di Penn, rimasto vedovo da poco passa i suoi momenti liberi ascoltando le registrazioni della voce della moglie defunta, il film ha il grande merito di creare un'interazione sempre più crescente senza non buttarsi sulla classica storia d'amore tra i due protagonisti, facendo leva sul loro passato e basandosi molto sui misteri e sulle vicissitudini che accadono dopo la scoperta del complotto. In definitiva, film godibile anche se forse nella parte finale perde qualcosa in termini di credibilità.

fabio57  @  04/04/2016 10:39:34
   6½ / 10
Pollack specializzato in pellicole politico-complottisti, stavolta non centra il bersaglio, girando un film ingarbugliato , inverosimile, tenuto a gallo solo dalla grandissima interpretazione dei due protagonisti, che ancora una volta dimostrano il loro talento e la loro versatilità.. Ci sono riusciti momenti di tensione, ma nel complesso il film risulta un pò indigesto.

davide corsico  @  07/12/2015 17:37:24
   7 / 10
bella pellicola di genere "politco-complottista". eccezionale sean penn e, rispetto al solito, non male anche la kidman...
interessante come le tessere del puzzle vengano mano a mano svelate, senza ricorrere al sistema "brutale" del colpo di scena, ma senza neanche svelare tutto sin dall'inizio. equilibrato, giusto e gradevole.

ZanoDenis  @  12/03/2015 16:09:04
   7 / 10
Buon thriller politico di Pollack, avvincente, ben ritmato e appassionante, spiccano le performance dei due protagonisti (ma di certo non c'era bisogno di me per dire che sono due grandissimi attori) . Vi é qualche parte poco realistica con situazioni abbastanza inverosimili, ma comunque la sceneggiatura funziona bene, è piena di mordente e vi sono ottimi colpi di scena.
Ho preferito i 3 giorni del condor ma questo rimane comunque un buonissimo thriller

halb  @  03/09/2014 07:52:27
   8 / 10
Buon thriller, inizia subito e la suspense perdura sino alla fine.
Veramente originale l'ambientazione nelle Nazioni Unite.
Brava e Bellissima Nicole Kidman!
Consigliato!

Matteoxr6  @  15/10/2013 14:10:43
   7 / 10
Tutto sommato mi è piaciuto e non mi ha mai annoiato nel corso della sua durata.
Qualche pecca a livello di sceneggiatura (ma non solo) c'è e si nota.

DarkRareMirko  @  06/08/2013 11:21:24
   7 / 10
Tra gli ultimi film del grande, grandissimo, Sidney Pollack, è da ricordare perlomeno per il fatto di essere stato il primo lungometraggio realizzato nelle sedi dell'ONU.

Sinceramente non mi ha fatto proprio urlare dalla felicità (Pollack ha fatto di meglio), però è comunque godibile e piacevole, seppur più arzigogolato di quello che possa sembrare.

Bella coppia di interpreti; un classicissimo thriller politico nobilitato da attori, location e regia.

outsider  @  21/01/2013 12:08:50
   8½ / 10
Film di elevatissimo spessore, dato l'argomento commovente e toccante e di altissimo livello qualitativo permerito delle interpretazioni. Che dire, tratta molto bene un tema di cose che purtroppo accadono nel mondo e nrssuno se ne preoccupa, se i paesi afflitti non sono fonti di ricchezze petrolifere. Ci vuole capacita' di riflessione e amore per la conoscenza per apprezzarlo.
Un ottimo prodotto, anche ben ritmato, tecnicamente ben fatto.

mauro84  @  21/01/2013 00:52:06
   7 / 10
come passare una piacevole serata in tv.. trovato subito rimedio con sto film.. in onda su raimovie.. una ottima trama thriller politica.. ottime location nella grande mela New York (spettacolare la parte ONU), non male le poche parti di azione, mirate, movimentate con il giusto hype reale.

Nicole Kidman & Sean Penn.. (follemente io innaorato della kidman..), bella magistrale, ottima interpretazione.. ottimo anche il cooprotagonista. sà quello che fà, magistralmente ed interpreta al meglio il richiesto. bel doppiaggio.. giuste colonne sonore.

in quanto al regista onore al suo ultimo film... una vera chicca! complimenti!

Non c'è un momento del film che si prende una pausa.. ti faccia riflettere sulla vicenda narrata in maniera quasi reale. (lavori sporchi che qualcuno nel silenzio deve far per la sicurezza del mondo). A riguardo mi basta ricordar le scene drammatiche dell'attentato del bus.. sequenze che fanno riflettere nel film e al suo finale. (per nulla banale)

son rimasto davvero felice e convinto di aver visto stà pellicola!

stella.la  @  05/01/2013 13:00:03
   6½ / 10
La storia e tutti i retroscena vengono svelati a poco a poco, ma se devo essere sincera qualche passaggio me lo sono perso e ho fatto fatica a cogliere tutti i risvolti della vicenda. In ogni caso film discreto da guardare, soprattutto per il messaggio che vuole trasmettere, cioè quello di saper guardare avanti, anche dopo i drammi della vita. Forse poco espressiva la Kidman, belle le ambientazioni di New York

daniele64  @  08/11/2012 10:06:29
   7 / 10
Thriller piuttosto avvincente con valido cast , buona regia e ottima ambientazione.Qualche debolezza qua e là ma tutto sommato consigliabile,anche pe r qualche colpo di scena finale. Adrenalinica la sequenza del bus.La Kidman è sempre algida e bella.Film d'addio del grande Pollack.

beppe.fadda  @  26/10/2012 15:07:28
   8½ / 10
Come thriller l'ho trovato piuttosto soddisfacente. Mi ha messo molta tensione. Mi piacerebbe poi sapere cosa dice la Kidman nel finale!! Il voto sarebbe 8, ma do in più un mezzo voto, per l'ottimo Penn, per la superba Kidman e per la simpatica Kenner.

dkdk  @  12/02/2012 18:44:30
   6½ / 10
il giudizio a mio parere è parecchio influenzato dalla coincidenza banale quando nicole kidman ascolta la conversazione dove si organizza l'attentato, guarda caso proprio lei si trova li in quel momento...considerando che quello è il punto chiave del film si poteva fare di più... oltre questa conisderazione penso che cmunque è venuto fuori un buon thriller influenzato positivamente dalla prestazione di penn

Invia una mail all'autore del commento anthonyf  @  11/02/2012 20:06:44
   8 / 10
Bel thriller di Sydney Pollack, raccontato in maniera convincente, con ottimi interpreti (Sean Penn e Nicole Kidman in gran forma) ed un compatto lato tecnico. La fotografia è splendida, specie nelle sequenze iniziali in Africa; le scenografie ed i costumi sono molto curati; il montaggio è fluido ed accurato; il sonoro è altrettanto calibrato; e la colonna sonora di James Newton Howard è, come sempre, epica e trascinante.
La pellicola in sè per sè, va detto, gode anche di alcune sequenze davvero spettacolari, come le uccisioni iniziali al campo da calcio (dove l'inquadratura si sofferma per alcuni secondi su un pallone con rete tutt'intorno... ovvia rappresentazione dei 'bambini soldato') e come i pedinamenti, tipicamente da spy-story. I punti deboli del film sono invece il tema della 'denuncia', piuttosto poco consistente (si punta più sull'azione... e si fa bene... che sulla tematica trattata) e alcune sequenze un po' lunghe che potevano essere tagliate (vedasi gli ultimi venti minuti, con la Kidman che sparisce e Penn che fa i salti mortali per ritrovarla... come colpi di scena, potevano comunque sfruttare la prematura sparizione, per poi farla riapparire nella sede dell'Onu).
Bella e molto ben realizzata anche la scena dell'autobus che, purtroppo, è un po' troppo simile al precedente "Attacco al Potere" di Edward Zwick.
In ogni caso, un film molto 'molto' bello, che merita pienamente il mio voto e che, se volete trascorrere spensieratamente 2 ore secche e adrenaliniche, va più che benissimo.

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  25/09/2011 00:48:10
   7 / 10
Credo che sia un film a cui vada concessa una seconda possibilità, io stesso non ne rimasi soddisfatto all'epoca della sua uscita, l'accoglienza della critica fu alquanto tiepida e neppure il pubblico sembrò gradire.
E' evidente che Pollack ci tenesse molto (è il primo film con intere sequenze girate nel Palazzo di vetro nell'Onu a New York), dopo tutto stiamo parlando del ritorno di un grande regista al thriller cospirativo che lo consacrò negli anni '70. Eppure ad un primo approccio "The interpreter" non funziona: troppo macchinoso, retorico e spicciolo nella sua denuncia.
L'ho rivisto, e apprezzato. Non solo per il superbo comparto tecnico e per alcuni momenti assolutamente strepitosi (su tutti, l'attentato all'autobus) ma anche perché, conoscendo la soluzione finale, ho potuto meglio comprendere le motivazioni della protagonista. Alla fine resta una sensazione di posticcio ma tant'è, probabilmente era inevitabile considerando i tempi post 11 settembre e le concessioni fatte al regista, ma il thriller è efficace, realizzato divinamente e con una suspense ininterrotta.
Ottimi sia la Kidman che Penn, fantastico il look minimal sfoggiato da lei (e la borsa Belstaff color fango da fotoreporter che ancora è tra i miei desideri irrealizzati...).
Da rivalutare, l'ultimo film di un regista indimenticabile.

kako  @  07/06/2011 23:02:07
   8 / 10
Thriller politico di alto livello che coinvolge e appassiona fino alla fine. Nicole Kidman e Sean Penn straordinari.

vehuel  @  01/03/2011 08:29:51
   7 / 10
Ottimo inizio, molto intrigante, ma poi man mano il film perde mordente e sembra dissolversi nel finale. Comunuqe merita almeno una visione e rimane un buon intrattenimento.

elmoro87  @  10/01/2011 18:10:24
   6½ / 10
Discreto film di Pollack, denso di terrorismo politico e sociale, ben interpretato da due colossi come Sean Penn, agente dell'FBI e Nicole Kidman, interprete dell'ONU che ascolta per puro caso (ma tu guarda che coincidenza...) una rara lingua africana che guarda caso lei conosce. Pollack riesce ad avere come palcoscenico il "tabù" ONU, negato anche ad Hitchcock per riprendere una scena di Intrigo Internazionale. Il film scorre bene ma a tratti risulta banale (vedi sopra) e fa perdere inevitabilmente credibilità allo stesso. Senz'altro sufficiente, che però visti gli intenti poteva pretendere qualcosa di più.

gemellino86  @  08/01/2011 23:32:26
   5½ / 10
Niente di nuovo all'orizzonte. Uno dei tanti thriller piscotici che cercano di far capire allo spettatore l'intreccio della vicenda. Banale.

dobel  @  16/11/2010 14:28:51
   6½ / 10
Buon film e buon prodotto artigianale. Nulla di nuovo, nessun interprete straordinario, ma tutto fila come sempre nei film di Pollack. Niente da aggiungere

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento thohà  @  09/05/2010 16:26:09
   4 / 10
Sarebbe stata anche una buona pellicola se non fosse che, a mio parere, le cose che non funzionano sono troppe. Solo che specificare sarebbe spoilerare troppo e poi non ho preso nota di tutti i punti deboli.
Mi riservo di scrivere qualcosa in più nello spoiler per giustificare un voto che è persino troppo alto.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Fita8589  @  06/04/2010 14:23:08
   7 / 10
Ho appena finito di vederlo. E' vero, alcune cose non sono spiegate esaustivamente e in alcuni punti la trama fatica a districarsi, ma nonostante cio' il film riesce ad incuriosire e ad avvincere lo spettatore.

1 risposta al commento
Ultima risposta 06/04/2010 14.44.04
Visualizza / Rispondi al commento
cippilippo  @  18/01/2010 21:08:08
   6½ / 10
Un buon film...buona storia di fondo ma non sviluppata in modo perfetto secondo me...alcuni pezzi un pò raffazzonati e poco chiari...
Probabilmente meriterebbe di meno però Sean Penn e Nicole Kidman sono due attori che gradisco molto...qui non passeranno certo alla storia ma in ogni caso fanno senz'altro bene il loro lavoro!

Englishbear  @  24/07/2009 19:45:32
   8 / 10
Bello. E poi la Kidman è sempre la Kidman. Brava. perfetta in ogni ruolo. Esiste in Italia un' attrice come lei??

Enry!!!!  @  24/07/2009 19:15:00
   8 / 10
Un buon film con una trama, a mio avviso, molto avvincente!!!!
Da vedere..

Gui80  @  31/03/2009 01:18:19
   5½ / 10
Un'occasione sprecata...
Il film, visto il tema e l'idea messa in campo, poteva tranquillamente essere sviluppato meglio. Peccato...
Come detto da altri, a tratti è anche un po' noiosetto...

FurFante9  @  25/03/2009 09:34:29
   3½ / 10
Tr lento e lungo. Pollack pasticcione a mio parere (cn tt il rispetto). Pessimo! E andai pure al cinema a vederlo...errore imperdonabile, già sapendo che N.Kidman nn mi entusiasma quasi mai nelle sue interpretazioni!

1 risposta al commento
Ultima risposta 07/01/2010 17.51.17
Visualizza / Rispondi al commento
topsecret  @  04/03/2009 18:03:38
   6½ / 10
Un thriller-politico abbastanza lineare che si tinge di giallo verso la fine, ben diretto da Pollack che si avvale di grandi interpreti come Sean Penn e Nicole Kidman. Forse un po' troppo flebile la caratterizzazione del personaggio della Kidman, che risulta meno credibile del suo collega Penn.
Tutto sommato è un film abbastanza gradevole, che però non ha nel gran ritmo il suo punto di forza, rischiando di risultare a volte leggermente pesante da seguire.

Invia una mail all'autore del commento monica83  @  04/03/2009 17:46:39
   6 / 10
Non è sicuramente una perla di thriller,anche perchè a tratti diventa noioso

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI Zero00  @  18/02/2009 09:44:32
   5 / 10
Niente di che, forse anche noioso, un thriller politico che ricalca il genere. Risultato: niente di originale, niente di eccezionale, anzi, un prodotto mediocre. Pollack non mi ha mai piaciuto, ma ha fatto sicuramente di meglio.

france  @  29/07/2008 15:52:08
   5 / 10
quanta sofferenza inutile e banale, lei ha sofferto molto, lui ha sofferto molto... il pallone con cui i bambini giocano all'inizio del film ha sicuramente sofferto molto anche lui...
5 xke la scena dell'autobus è veramente bella

1 risposta al commento
Ultima risposta 19/01/2009 00.08.30
Visualizza / Rispondi al commento
kappa832  @  10/07/2008 14:50:48
   7 / 10
Un buon thriller anche se un po prevedibile... Splendida e bravissima Nicole Kidman.. Finale irrealistico e un po forzato... Nel complesso non annoia ed è abbastanza piacevole..

Invia una mail all'autore del commento Mr Mandarino  @  09/07/2008 13:49:24
   7½ / 10
A me è piaciuto molto.
Trama molto ben sviluppata e ottima recitazione (probabilmente l'unico film azzeccato dalla Kidman), soprattutto del sempre straordinario Sean Penn.
Parecchi sentimentalismi che rallentano il film, ma necessari al fine del buon proseguimento della storia.

benzo24  @  08/07/2008 12:19:04
   1 / 10
film noioso e prolisso, banale e scontato nalla regia. fastidioso nelle interpretazioni.

Gruppo STAFF, Moderatore Invia una mail all'autore del commento Lot  @  08/07/2008 08:09:59
   5 / 10
Negli anni '70 probabilmente una decina di registi, a cominciare dallo stesso Pollack buonanima, ne avrebbero fatto un filmone, teso e problematico. Ora siamo fuori tempo massimo (sia dal punto di vista politico che cinematografico) e non si va al di là del compitino. Tra l'altro fa anche abbastanza ridere perché gli Stati Uniti non hanno mai riconosciuto la corte dell'Aia e mettono il vestitino della festa solo davanti alla telecamera. Imbolsito Penn, si salva la Kidman.

Gruppo COLLABORATORI ULTRAVIOLENCE78  @  08/07/2008 00:12:53
   5 / 10
Siamo lontanissimi dai livelli di film quali "I tre giorni del condor" e "Non si uccidono così anche i cavalli?". Si può dire che in questo caso Pollack si è limitato a fare il compitino, producendo un lavoro convenzionale nel quale si ripropongono certi clichè di genere ormai del tutto inflazionati. A ciò si aggiungano dialoghi spesso banali e una regia al limite del televisivo.
Insomma "The interpreter" è un film superfluo, che non presenta alcun elemento innovativo ma che, tuttavia, può essere indicato per una serata con amici e popcorn.

antonioba  @  22/05/2008 17:40:00
   5½ / 10
il regista non riesce a dare linearità alla trama che cmq ha spunti interessanti.
Il finale risulta di conseguenza un pò forzato

Giulio422  @  08/02/2008 03:00:00
   8 / 10
l'ho appena visto in dvd, devo dire che merita era da tempo che volevo vederlo.

Thriller a sfondo politico sono i miei film preferiti, c'è sempre un filone che li lega e in parte varie volte si somigliano, ma è sempre bello cercar di indovinare come andranno a finire.

Ottimi attori e sceneggiatura!!!

castoro79  @  07/02/2008 00:53:59
   7½ / 10
Il film è un classico film d'azione- spionaggio, intrigante ma senza inventare nulla dal punto di vista dello svolgimento della trama. Dialoghi molto serrati da seguire bene per capire a fondo il film. Allo stesso tempo apprezzo però lo spunto a cui si ispira la vicenda che diviene motivo di importante denuncia della situazione politica, delle guerre civili, che dilaniano molti Stati africani.
La psicologia dei personaggi è ben curata ma resta nei canoni classici della storia. Resta però la bella prova dei due attori principali:
- Kidman bellissima e molto intensa
- Penn penetrante e anche lui molto intenso.
Ma il merito assoluto del film va, a mio avviso, alla fotografia bella e curata, allo straordinario montaggio che dà incredibile forza emotiva ad alcuni passaggi, e alla regia che lascia dipanare le 2 ore del film senza intoppi e senza troppo caos (anche nelle scene di grande azione).

Curate anche le musiche tra afro e folk, ambientano in modo suggestivo le immagini.
A mio avviso un bel film, mai opprimente, molto dinamico e che, al tempo stesso, lascia riflettere su alcuni aspetti della politica internazionale. Da vedere senza aspettarsi un capolavoro!

Invia una mail all'autore del commento wega  @  12/01/2008 21:30:50
   7 / 10
Sarebbe stato davvero un ottimo film se non fosse per la poca credibilità della storia e di una drammaturgia più convenzionale che già vista: la chicca di lei detta a lui che alla fine salverà lei perchè sarà lui a dirglierla..
Ottimo perchè interpretato perfettamente da tutto il cast, Kidman sempre bella e un Penn che inutile, quando gli si gonfiano gli occhi a quest'uomo scatta automaticamente la lacrimuccia pure a me, regia ottimale, grandiosi movimenti di macchina e una eccelsa, sul serio, fotografia azzurro ghiaccio.
Un thriller politico, più fantapolitico forse.

MoRnInGloRy  @  01/01/2008 20:58:22
   8 / 10
Veramente un bel film, certo, non da top 25 sia chiaro, ma gli attori sono veramente da oscar e anche riguardo ai contenuti posso dire che è assolutamente sopra la media.

marfsime  @  11/09/2007 23:01:53
   6½ / 10
Un buon thriller con una buona trama e storia di fondo..tuttavia non m'ha entusiasmato particolarmente..soprattutto per l'eccessiva lentezza che caratterizza la maggior parte del film..comunque si può vedere.

Voto:6,5

rensu  @  13/08/2007 12:43:06
   8 / 10
bisogna alzare la media di questo film!
secondo me è fatto veramente bene .mi ha sorpreso nicole kidman in questo ruolo intellettuale . e cmq sempre un film di pollack!!!

mainoz  @  01/08/2007 14:09:33
   5½ / 10
noiosetto, succede davvero poco in questo film, mi aspettavo molto di +. Povero Penn, non dovresti incappare in questi filmetti

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  18/06/2007 00:26:15
   6 / 10
Siamo loooontani dai Tre Giorni del COndor, qui la storia è avvincente ma Pollack la dilunga troppo, inserisce troppi elementi e non riesce a coinvoglere lo spettatore che rischia di perdersi fra intrecci e colpi di scena.
Piacevole ma a tratti pesante e se un thriller annoia bhè è grave!

Gruppo COLLABORATORI martina74  @  14/06/2007 15:25:43
   6 / 10
Abbastanza elegante nella confezione, povero nei contenuti, questo "The Interpreter" si fa perdonare quasi solo per la sfolgorante bellezza di Nicole Kidman che sfreccia sul Vespino giallo per le strade di New York.
Purtroppo la trama zoppica un po', e l'effetto "coincidenza impossibile" lo rende in certe situazioni poco credibile.
Però ci si passa una serata senza troppo annoiarsi, sebbene...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento albatros70  @  17/05/2007 23:09:59
   7½ / 10
A me è paiciuto davvero tantissimo e non è poi così complesso nel suo evolversi, anzi risulta logico e conseguenziale. Una divina Nicole!!!

iosper  @  19/04/2007 17:16:59
   5½ / 10
Buona la storia, ma non riesce mai a prendere corpo.
Mi è piaciuta molto la Kidman.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR agentediviaggi  @  25/03/2007 16:07:19
   7 / 10
Ottimo thriller fantapolitico, forse un pò troppo complicato ma intelligente e avvincente fino all'ultimo. Lo sfogo della Kidman nei confronti del dittatore africano è quanto vorrebbero dire tutti coloro che hanno a cuore i destini di milioni di disperati che vivono in paesi non democratici e poverissimi, ma è la parte più inverosimile del film. Kidman e Penn bravi ma forse eccessivamente melodrammatici.

valerio1989  @  27/02/2007 20:33:50
   8 / 10
Media troppo crudele per un film come questo.

Tanto per cominciare è una pellicola supportata da ben 3 premi oscar.
Alla regia c'è un magistrale Sydney Pollak,
L'attrice protagonista è una Nicole Kidman DIVINA, in una delle sue migliori interpretazioni odierne,
"L'aiutante" (se così si può dire) è interpretato da un altrettanto bravo Sean Penn.
Il tutto sostiene una sceneggiatura intrigante, una buona fotografia e degli interni suggestivi.

Un film bello e ben fatto. NICOLE KIDMAN: UNA DIVINITA'.

enrico1057  @  01/01/2007 15:05:15
   6 / 10
Il film si fa guardare... la storia sembra veramente intigrante, poi però
la trama diventa macchinosa e solo l'interpretazioni delle due star la
tengono in piedi.
Dopo i primi venti minuti ero entusiasta... poi mi sono tranquillizzato e
alla fine quasi annoiato.
Da vedere (anche facendo qualcos'altro...) e niente di più.

Lory_noir  @  15/12/2006 10:55:50
   6½ / 10
Un buon film un pò troppo pesante però! Poteva durare benissimo mezz'ora in meno...

The Monia 84  @  07/12/2006 20:37:52
   8 / 10
Visto recentemente su Sky,
è un film elegante e ben costruito, dove la suspence funziona bene, anche grazie a due mirabili interpreti (splendido Sean Penn).

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR bellin1  @  28/11/2006 12:17:02
   5 / 10
Film che teoricamente potrebbe essere molto interessante come idea di fondo...ma la trama risulta a mio avviso troppo contorta .
In linea di massima qlk scena buona c'e' ma troppo poco. L' interpretazione di Sean Penn e' pessima, un po meglio quella dela Kidman ma piu per bravura sua che non per l esser adatta ad un ruolo in cui lei effettivamente non ci azzecca nulla...per cui mediocre.5.

1 risposta al commento
Ultima risposta 28/11/2006 17.58.56
Visualizza / Rispondi al commento
frangipani79  @  07/11/2006 18:00:56
   1½ / 10
Un tentativo tremendamente maldestro di fare un film di "grande" attualità, in "grandi" ambienti come il palazzo di vetro, con "grandi" attori e "grandi" sforzi per pubblicizzare quanto è stato difficile girarlo.
Il risultato è un patetico topolino partorito da una montagna di bla bla bla senza senso.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Il film è improbabile dall'inizio alla fine, considerando proprio l'inutilità di istituzioni come le Nazioni Unite, che sistematicamente si sono lavati le mani proprio a proposito dei genocidi in Africa.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Tutto procede a rilento, senza che succeda praticamente nulla, a parte qualche scena d'azione a metà e verso la fine. E poi dovrebbe trattarsi di un thriller politico, e invece scade in un dramma familiare sul fratello della Kidman.

Un aborto TOTALE (il mezzo punto è per la Kidman).

1 risposta al commento
Ultima risposta 12/01/2008 21.35.31
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  07/11/2006 13:28:38
   6½ / 10
un film che vive di alcuni buoni momenti di suspence soprattutto all'inizio e altri momenti invece in cui non accade quasi nulla e un po ci si puo annoiare...resta comunque la buona prova degli attori(soprattutto la kidman) e la citazione a "la finestra sul cortile"...il finale poteva essere migliore

Gruppo REDAZIONE K.S.T.D.E.D.  @  07/11/2006 01:14:59
   5 / 10
Un film che sembra non entri mai nel vivo; parte abbastanza bene.. perlomeno getta le basi per una storia intrigante.. che però, a conti fatti, di intrigante non ha niente... è del tutto priva di elementi che coinvolgano lo spettatore.
La visione è noiosa, i dialoghi scontati, le atmosfere anonime, la recitazione di Penn è a tratti stranamente irritante ed il finale oltre ad essere prevedibile..è piatto, maledettamente piatto.

John Carpenter  @  03/10/2006 19:55:54
   5 / 10
Thriller bruttino e molto lento.
La prima parte è bellissima, mi aspettavo un film con i fiocchi, ma più va avanti più diventa complicato e alla fine si esce dalla sala con l'amaro in bocca.
Peccato perchè la trama era originale e poteva essere molto più coinvolgente. Attori bravissimi (la Kidman per prima) e la regia è buona. Pochi colpi di scena. Comunque non posso proprio metterla la sufficienza.
Peccato, una buona occasione sfumata.
Comunque si può vedere!

SuperLucky  @  01/10/2006 11:48:49
   5 / 10
(per me) un po' troppo complesso. Troppi intrighi.

super zik  @  27/09/2006 00:15:39
   7 / 10
Molto bello, ma purtroppo, finale incomprensibile (almeno per me), in certe parti talmente oscuro da dover essere rivisto (ci è voluto tempo a capire se il fratello è morto o meno...!)

style  @  11/09/2006 23:00:26
   7½ / 10
Bel thriller, lento ma non annoia mai.
E' da seguire attentamente dato che a volte si rischia di andare in confusione (personaggi su personaggi, storie che si chiariscono solo alla fine, ecc...)

Brava la Kidman anche se un po' fuori ruolo, non è il massimo della credibilità come ragazza vissuta in un paese africano...


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Lillipuzziana  @  10/09/2006 14:21:51
   8½ / 10
Bellissimo film. Serio, introspettivo, che gioca molto anche sulle vite dei personaggi, lascia spazio alle emozioni. Ottime le inquadrature, il montaggio e la regia. Bella la storia, con la giusta dose di suspence e qualche piccolo colpo di scena.
Ottima la presenza della Kidman, sublime quella di Penn, che si sa, è uno dei migliori in circolazione.
Un film da non perdere.

JackSpammatore  @  02/09/2006 11:41:18
   8 / 10
Il film è bello e ben girato. Magari è un po' lento, ma è un difetto che a mio avviso viene oscurato dalla presenza di attori come Sean Penn e della Kidman.

Gruppo REDAZIONE Pasionaria  @  24/08/2006 09:51:55
   5 / 10
Mi sono annoiata, persa nella trama nodosa e intermittente, l'incuria con cui è diretto il film salta agli occhi ed anche la sua incongruenza. Non è sufficiente il fascino sempre carismatico della Kidman e il suo impegno nel rendere credibile il proprio personaggio per elevare la storia. Sean Penn sembra che abbia lavorato nei ritagli di tempo tra un impegno e l'altro, tanto è debole e abulica la sua interpretazione.
Insomma da vedere solo se non avete altro di meglio e possibilmente senza spenderci un euro.

Macs  @  23/08/2006 09:27:30
   2½ / 10
Trama sconclusionata e attori fuori ruolo. Troppo lento e lungo, il film vive di trovate estemporanee che non seguono un filo logico, ma servono solo a far numero. Si parla di ONU, politica internazionale e attentati, volete che non ci sia un bravo attentato su un autobus? Peccato che non c'entri niente con la trama, infarcita dall'inizio alla fine di inesattezze, errori, incongruenze. Pollack pretenderebbe di aver confezionato un giallo dove tutto si incastra, in realtà ha fatto un pasticcio. Non mi succede quasi mai: non sono riuscito a finire di vedere il film. Basta non ne voglio più vedere di schifezze simili!

carmus  @  14/08/2006 11:39:39
   5½ / 10
Un film verboso, confuso, costruito su una sola intuizione iniziale e che procede invece in modo svogliato e sonnolento, per poi movimentarsi (poco, molto poco), verso la fine.
Kidman carina come sempre ma anche lei, e soprattutto Sean Penn, sembrano svogliati e poco concentrati. Scarso anche il doppiaggio secondo me. Grossa delusione in particolare per Sean Penn, che negli ultimi film mi sembrava molto cresciuto professionalmente.........

Kyo_Kusanagi  @  08/08/2006 21:04:04
   6 / 10
un discreto thriller a sfondo politico,ma nulla di più...nn c'è troppa suspance e tutto è come ci si aspetta che finisse.buona l'interpretazione della splendida kidman

domeXna79  @  07/08/2006 23:58:03
   7 / 10
Un buon thriller.
Buona la trama di questa pellicola, che ha una buona idea di base per tale genere cinematografico, che andava sviluppata forse meglio durante il corso della narrazione.
A tratti può risultare un pò lento e complesso (ci si mette un pò ad entrare nel vivo della storia), con pochi sussulti ma con dialoghi ben curati, che provano a dare qualche spunto interessante..
Non sfruttate al meglio le capacità degli attori, soprattutto del bravo Sean Penn, che qui non ha modo di esprimere al meglio le sue ottime qualità.. buona la prova dell'esperto regista Sidney Pollack.
Film cmq godibile e ben curato ..da vedere!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Zazzauser  @  10/07/2006 03:05:21
   7 / 10
Sidney Pollack ci ha sempre saputo fare con i thriller a sfondo politico e con questo film non si smentisce, anche se sinceramente mi aspettavo un po' di più. D'altronde come tutti i thriller d'azione questo film si srotola su una trama per gran parte fine a sè stessa, giusto per tenere col fiato sospeso lo spettatore. Secondo me Pollack in questo caso non è riuscito a trovare quello spunto in più che lo avrebbe fatto diventare un bel film, come è riuscito a fare per esempio in I Tre giorni del condor. Forse complice il fatto che la Kidman e Penn non sono in forma perfetta.
Comunque consigliato senza particolari lodi.

Invia una mail all'autore del commento Noirsenzacielo  @  03/07/2006 14:22:22
   7 / 10
Dopo "Vita da strega" e "Birth" sn un pò restio nei confronti di Nicole Kidman ma questa volta nn mi ha deluso.

pablito83  @  26/06/2006 19:42:51
   6½ / 10
non male ma pensavo di meglio forse manca un po di azione

edo88  @  19/06/2006 09:53:28
   8 / 10
Giusto per alzare un pò la media...potevo anche dare 7 e mezzo.
Comunque me lo aspettavo più noioso invece parte da un punto che (io scemo) non mi sarei mai aspettato...cioè proprio dal lavoro (molto interessante) dell'interprete.
Da lì si sviluppa poi tutto, e la Kidman fa bene il suo gioco, come Penn che per me invece non è affatto sprecato.
Trama di contorno (o di base, dipende...l'Africa) originale.
Molto carino, abbastanza avvincente ma anche tranquillo.
Da vedere a cà...

DJ_Fetish  @  05/06/2006 11:15:37
   6 / 10
Partiamo col dire che il film si fa guardare, come al solito (per i film americani) ben confezionato.
Lascia il dubbio che potesse essere migliore, sopratutto perchè non è adeguatamente sfruttato Sean Penn, che sembra lavorare a scarto ridotto.
Niente di clamoroso ma godibile.
BELLA CONFEZIONE

Neptunes  @  04/06/2006 16:50:29
   7 / 10
Non male ... forse c'era bisogno di + azione ed è anche poco scorrevole.
Bella Matubana la Kidman ;)

ceci  @  04/06/2006 15:43:17
   7½ / 10
molto carino, ottimi Sean Penn e la Kidman e ottima la regia, come me lo aspettavo

Living Dead  @  24/04/2006 20:15:07
   9 / 10
The interpreter è un thriller interpretato alla grande dalla bellissima e bravissima Nicole Kidman.
Trama coinvolgente e ben studiata e attuale.
Sarà che il lavoro dell'interprete mi ha sempre affascinato ma questo è un ottimo film!

piernelweb  @  24/04/2006 20:01:02
   5½ / 10
Con un'accopiata di star quali Penn e la Kidman ed un regista come Pollack era lecito aspettarsi uno dei migliori Thriller della stagione. Purtroppo The Interpreter è invece un film che delude le aspettative, la regia non è mai convincente ma piuttosto convenzionale e a tratti frammentaria, e soprattutto manca quella tensione che la sceneggiatura imporrebbe ma che Pollack non riesce mai a creare. Si arriva alla fine senza sussulti e con qualche caduta di stile (il dialogo sull'Autobus tra Silvia e Kuman-Kuman è improbabile, il pianto di Keller alla notizia della morte del fratello di Silvia è eccesivo), la conclusione abulica è abbastanza scontata. Siamo lontani dai livelli de "I tre giorni del Condor", ma anche da quelli de "Il Socio", film nei quali il regista aveva mostrato le sue doti nel raccontarci intrecci spionistici. Per fortuna la baracca è in parte salvata dai due grandi "interpreti", che confermano tutta la loro bravura e che risollevano in parte il giudizio altrimenti decisamente più negativo: Penn e Kidaman a confronto valgono in ogni caso il biglietto. Occasione sprecata.

  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinn
 NEW
bombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittle
 NEW
doll housedoppio sospettofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segreti
 NEW
in the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnol'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodgethey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1000767 commenti su 43091 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net