sopravvissuto - the martian regia di Ridley Scott USA 2015
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

sopravvissuto - the martian (2015)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film SOPRAVVISSUTO - THE MARTIAN

Titolo Originale: THE MARTIAN

RegiaRidley Scott

InterpretiMatt Damon, Jessica Chastain, Kate Mara, Kristen Wiig, Sebastian Stan, Michael Pe˝a, Sean Bean, Mackenzie Davis, Chiwetel Ejiofor, Donald Glover, Jeff Daniels, Aksel Hennie

Durata: h 2.10
NazionalitàUSA 2015
Generedrammatico
Al cinema nell'Ottobre 2015

•  Altri film di Ridley Scott

Trama del film Sopravvissuto - the martian

Durante una missione su Marte, l'astronauta Mark Watney viene considerato morto dopo una forte tempesta e per questo abbandonato dal suo equipaggio. Ma Watney Ŕ sopravvissuto e ora si ritrova solo sul pianeta ostile. Con scarse provviste, Watney deve attingere al suo ingegno, alla sua arguzia e al suo spirito di sopravvivenza per trovare un modo per segnalare alla Terra che Ŕ vivo. A milioni di chilometri di distanza, la NASA e un team di scienziati internazionali lavorano instancabilmente per cercare di portare "il marziano" a casa, mentre i suoi compagni cercano di tracciare un'audace, se non impossibile, missione di salvataggio.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,73 / 10 (133 voti)6,73Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Sopravvissuto - the martian, 133 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  22/09/2017 14:01:35
   4½ / 10
L'inizio lasciava presagire bene, invece una volta che il bravo Matt Damon rimane su Marte...beh, da lì la noia inizia a farla da padrona. Aggiungiamo una trama scontata, un' infarcitura di americanate e l'eccessiva esaltazione degli USA in ogniddove (bandiere americane ovunque tanto per fare un esempio) è il 4,5 è spiegato! Peccato anche perché il regista è Ridley Scott!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR bellin1  @  22/09/2017 13:37:09
   7 / 10
Bel film, poco da dire, ricostruito nella fotografia in maniera ineccepibile. Se ne fanno sempre di meno di questa qualità con un matt damon in forma.
Buono 7+

1 risposta al commento
Ultima risposta 22/09/2017 14.23.26
Visualizza / Rispondi al commento
riobissolo  @  18/09/2017 14:22:38
   7½ / 10
E' un bel film. Consiglio senz'altro la visione, Matt Damon sempre molto bravo e credibile.

mauro84  @  12/08/2017 23:28:24
   8 / 10
Grazie alla serata free, recupero ora posso dirlo uno dei film sul genere fantascienza, drammatico, che a tratti, sebbene si poteva osare, emozionato e coinvolto. Avrei messo almeno 15 min in + per far si che si veda il rientro da Marte... forse e dico forse doveva andar così, ed aggiungo Bene^.

Ambientazioni e "realismo". Una bellissima fotografia del pianeta rosso.

Un felice dramma concluso bene, per dovere forse aggiungo. Nonostante l'uso di termini molto particolari, è stato reso tutto molto bene, si sono fatti capire. Ogni tanto quelle battute ci stavano anche bene. Musica presente, scelta giusta. Finale piaciuto, lo avrei reso meno prevedibile.

Matt Damon (cito solo lui), è lui il vero attore dell'intero film, il resto solo tante piccoli attori ed attrici che girano intorno a sto grande attore che sta volta ha dimostrato di saper fare, al centro di tutto, da solo. Grande dimostrazione che sto attore merita ancora un posto nel cinema che conta!!

Ridley Scott, ha dimostrato che basta che ci mette idee, soldi, riesce a disegnare un grande film, uno difficilmente dimenticabile, uno che può esser rivisto, che può emozionarti di nuovo. Fotografia, Effetti speciali, Scene.. ha disegnato in modo davvero egregio sta volta la sua pellicola!!

Film che entra nei top del genere dell'anno 2015, una grande prova che far film meritevoli si può! Consigliato a tutti!! Da vedere!!!

yeah1980  @  04/07/2017 10:05:57
   10 / 10
Questo film ha tutto quello che serve in un film del genere.
Precisione scientifica, ottima produzione, analisi psicologica, sdrammatizzazione con batutte/situazioni diverse, tutto.

topsecret  @  27/01/2017 14:51:23
   7½ / 10
CAST AWAY su Marte.
Un discreto lavoro di Ridley Scott che ritorna nello spazio per dare vita ad un survival movie intenso e di buona fattura visiva ed emozionale.
La durata è un po' eccessiva ma non si avverte, grazie alla buona costruzione della storia, dei dialoghi e dell'atmosfera ben caratterizzata. Simpatica la colonna sonora, buono il ritmo degli eventi, effetti speciali essenziali e concreti e cast degno di apprezzamento. Tutto questo per un film d'intrattenimento che pare funzionare bene, regalando una visione coinvolgente e precisa.

CyberDave  @  28/12/2016 15:14:54
   7 / 10
A mio parere un pò troppo lungo, secondo me sarebbe potuto essere leggermente più corto e rimanere comunque interessante.
Gestita bene la difficoltà di Mark nel procurarsi cibo e risorse per sopravvivere, giusta tensione e scelte azzeccate per non cadere nel banale e nel ridicolo. Al finale si arriva in modo quasi casuale però ha sicuramente avuto l'impatto giusto.
Mi è piaciuto e lo consiglio.

krystian  @  11/10/2016 09:05:39
   7½ / 10
Ecco qua la versione marziana di Revenant. Li ho guardati uno dopo l'altro e la vaga "somiglianza" mi è saltata all'occhio…
Vabbè, al di là di questa postilla, il film non mi è dispiaciuto anzi mi ha appassionato benché la prevedibilità facesse da padrona. Piuttosto il finale è stato una zappata sui piedi, frettoloso, banalissimo e buttato là a casaccio.

Filman  @  02/09/2016 16:49:13
   6½ / 10
Si presenta sulla scia di una corrente moderna, ispirato da blockbuster venuti prima, THE MARTIAN, che con audacia rifiuta l'emozione della suspance e quella del dramma, nonostante la space opera in questione abbia una netta accezione "survival". Il senso di questo film, che non rinuncia ad abbracciare il pubblico ma si risparmia una retorica fastidiosa ed imminente, si genera con la ricerca di quelle emozioni suggestionate dalla commedia, tipiche di un thriller drammatico meno teso di quello che mostra, ma a vantaggio del fantascientifico film di Ridley Scott, non esistono scene inopportune, le immagini spettacolari sono catalizzate da una accurata e matura elaborazione dello stupore e il genere non inflazionato permette di dar gusto anche a quelle idee più riciclate.

Max_74  @  23/08/2016 09:39:24
   6½ / 10
Ultimo film di Scott e probabilmente una spanna sopra rispetto alle sue produzioni degli ultimi anni ma non basta. Il dramma dell'isolamento e sopravvivenza del protagonista non trasmette il minimo pathos, complici anche le interpretazioni di Damon ma anche degli altri, quasi impassibili di fronte agli eventi.
La scelta di Scott vira quasi su un tono da commedia e non è un caso la scelta di utilizzare la discomusic con alcune tra le più famose tracce dei Settanta (non si capisce poi perchè tanto odiata dal protagonista) tanto per esaltare il contrasto tra queste e la drammaticità della situazione. Ma, per quanto alcune singole sequenze siano girate egregiamente (bella la sequenza sulle note di Starman del compianto Bowie) e gli effetti speciali notevoli, oltre il semplice intrattenimento, stereotipi e situazioni del 'già visto' non si va. Anche il prevedibile (SPOILER 1) e il finale lasciano perplessi e come un qualcosa di non risolto, per non parlare delle varie sviste sparse per tutto il film (SPOILER 2) non da poco, data l'impronta anche tecnica e pretenziosa che il film spesso propone. Piacevole ma non memorabile.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Sestri Potente  @  19/08/2016 15:22:38
   8½ / 10
Non mi aspettavo certo che mi piacesse così tanto.
Storia stupenda, per quanto forzata o inverosimile (siamo appunto nel genere fantascienza) c'è un finale in crescendo molto emozionante.
Matt Damon strepitoso, uno dei film migliori degli ultimi anni, anche per chi non ama il genere.

fabio57  @  27/07/2016 09:30:43
   6½ / 10
Da Ridley Scott ci si aspetta sempre qualcosa di speciale, ma questo film non è sicuramente uno dei più riusciti del nostro talentuoso regista. Forse il tono scanzonato che caratterizza questo lavoro , poco si addice a un thriller fantascientifico,che dovrebbe procurare tensione e suspense. In verità anche la fotografia del paesaggio "marziano" non è del tutto convincente, sembra il territorio texano al tramonto. Per tutto il resto il film non è male, scorrevole e piacevole.

cianci  @  26/07/2016 18:24:26
   7 / 10
Non commenterò più di tanto il film ,a me è paciuto molto nonostante qualche perplessità , ma voglio dare un consiglio : chi odia i film di fantascienza perchè non sono plausibili ,NON deve andare a guardare film di fantascienza.

chem84  @  05/07/2016 10:40:39
   8 / 10
Dopo aver finito di leggere ed apprezzare il romanzo di Andy Weir, non ho potuto esimermi dal vedere la sua trasposizione cinematografica, partendo in effetti un po' prevenuto date le esperienze precedenti (non ricordo casi recenti in cui il film abbia "battuto" il libro).
Già durante la lettura mi chiedevo se qualcuno avrebbe avuto il coraggio di cimentarsi in questa impresa e poi finalmente scopro che il challenge è stato accettato nientepopodimeno che da Ridley Scott.
Per cui mi ritrovo a commentare questo "The Martian" e lo faccio proprio nel giorno in cui la sonda Juno è arrivata su Giove, giusto per mantenermi in tema.
È chiaro che questa recensione rischia quasi di diventare più un "trova le differenze" con quanto letto precedentemente ed è inevitabile in questi casi, ma cercherò anche di immedesimarmi in uno spettatore che si ritrova per la prima volta a vedere le avventure di Mark Watney e che chiaramente potrebbe avere opinioni discordanti.
Si inizia subito in quarta e vengono immediatamente introdotti e presentati i membri dell'equipaggio ed effettivamente sono proprio come uno se li aspetta. Le prime fasi poi sono incredibilmente fedeli al romanzo (perfino la faccenda della disco music non viene tralasciata), solo che qui chiaramente si deve correre di più, tralasciando magari un po' di storie personali che avrebbero potuto caratterizzare meglio i personaggi, ma mi rendo conto che condensare tutto in poco tempo non deve essere stato facile.
Un fattore di cui avevo timore era sicuramente la possibilità che la noia potesse sopraggiungere da un momento all'altro, dato che in fin dei conti il grosso della storia riguarda le vicende di un uomo solitario su Marte che per la maggior parte del tempo non riesce ad avere contatti con nessuno. Ed invece noto con piacere che il regista ha saputo ben ovviare a questo problema, ben intervallando gli scenari Marte – Terra e le riprese in terza o prima persona del protagonista.
Apprezzabile anche come sia stato mantenuto per tutto il film il carattere burlone dell'uomo, anche in una situazione non proprio vantaggiosa (citando per esempio quando afferma di essere il miglior botanico del pianeta). Ed in questo senso sono convinto che Matt Damon sia riuscito ad interpretare molto bene la parte.
Uno dei punti più criticabili del film potrebbe essere la troppa facilità con cui vengono portate a termine le cose; effettivamente va quasi sempre tutto bene, fin troppo a mio avviso, e qui infatti alcune parti sono state eliminate per esigenze di copione. Certo che l'interruzione delle comunicazioni, la seconda tempesta o la disavventura nel cratere Schiaparelli avrebbero aggiunto un po' di pepe, ma nel complesso ritengo che le scelte sul cosa togliere e sul cosa lasciare siano state piuttosto equilibrate.
Apprezzabili le varie scenografie ricreate, che quasi fan venire voglia di farcelo un giretto su Marte, belli pure gli effetti speciali; si vede insomma che tecnicamente il prodotto è valido (anche perché non lo ha girato il primo scemo che passava da lì).
Molto interessante risulta essere anche l'alternanza di momenti drammatici e necessariamente seriosi con altri decisamente càzzaroni, come per esempio quando il giovane Rich Purnell sbeffeggia i grandi capi della NASA con tanto di spillatrice al seguito, risolvendo praticamente da solo l'intera situazione.
A questo va aggiunto che il film dura quasi due ore e mezza, ma dopo che inizia la visione si arriva alla fine in un attimo, risultando perfettamente funzionale allo scopo per cui è stato creato.

Per cui in definitiva:
• chi ha letto il libro, rimarrà soddisfatto di come è stato riportato sullo schermo, fugando tutti i dubbi che si potrebbero avere all'inizio;
• chi non ha letto libro, si gusterà un ottimo prodotto di intrattenimento, che non deluderà le aspettative.

In entrambi i casi ci siamo.

Zarco  @  09/06/2016 15:05:34
   4 / 10
Insopportabile americanata, stupida, senza spessore.

1 risposta al commento
Ultima risposta 11/10/2016 09.37.23
Visualizza / Rispondi al commento
David94  @  01/06/2016 13:58:34
   8½ / 10
Bellissimo film. Inizio spettacolare, poi c'é una parte un po'noiosa ma si riprende alla grandissima nella seconda metá e soprattutto nel finale. Grafica e effetti speciali ottimi, bravo Matt Demon. Consigliatissimo!

Cemmone  @  29/05/2016 19:57:48
   3½ / 10
Boiata intergalattica. Sceneggiatura assente, anzi...trovate qua e là assurde...troppo....Inizio già tutto dire: tempesta di sabbia, astronave inclinata di 15° per la potenza del vento, raffiche tremende che sollevano enormi detriti di metallo, sassi e quant'altro e i nostri eroi ci camminano dentro senza spostarsi di una spanna. Già con questa scena si potrebbe interrompere la visione. Purtroppo il seguito si mantiene fedele a questo incipit...con trovate da MacGyver, teloni di cellophane che separano ambienti a pressione e temperature diversissime, salvataggi millimetrici in orbita, bandierine americane a sventolare in ogni piazza del pianeta...con inserite batture scioviniste immancabili "noi questo protocollo lo seguivamo ai tempi di Apollo 13", ai cinesi.
Cast di supporto da C movie, humor americano nei momenti di tragedia, musica anni 80 infilata senza un senso, soliti richiami al "torna a casa dalla famiglia" o "ti riporteremo a casa".

Insomma, a parte qualche buona ambientazione marziana e qualche scena spaziale, il film è una CA-GATA astronomica. Noioso, insulso.

Alex89  @  16/05/2016 00:08:14
   7 / 10
Mi è piaciuto molto, giusto mix di dramma e ironica, nonostante la lunghezza si guarda con interesse.

Thorondir  @  28/04/2016 23:39:27
   5 / 10
Secondo me The martian è un film sbagliato, più o meno come Interstellar: stesse grandi volontà registiche, grande propensione artistica, tante (troppe) cose nel calderone e trionfo del nulla, tra clichè buonisti, cose già viste e riviste e espedienti narrativi improbabili. Io non ho mai amato troppo i film che stimolano più del dovuto la sospensione dell'incredulità, ma quì Scott va oltre e per due ore e mezza cumula cose improbabili e situazioni alla Bear Grylls che mai ci si aspetterebbe da un regista di talo calibro. Sceneggiatura traballante e che mostra tutta la sua pochezza ancor di più nelle scene sulla terra, con improbabili personaggi a scegliere improbabili soluzioni per risolvere monumentali problemi. La grande mano di Scott in regia c'è e a tratti si vede, la fotografia è inattacabile e la forma c'è tutta, così come c'era in Interstellar. Il problema è che manca totalmente sostanza e alla fine tutto questo grande afflato ipergalattico si trasforma in banalizzazione di attori e storia.

Soltanto pensare che un tentativo di salvataggio ai limiti dell'impossibile venga mostrato in mondo visione rende l'idea di un film che è semplicemente nato male.

Macs  @  26/04/2016 19:46:41
   5½ / 10
Non mi ha convinto, Scott utilizza uno stile registico inadatto a questo tipo di storie. Realizza un "dramma spaziale" ma con una regia e una colonna sonora da commedia. Se l'intento era ottenere un effetto artistico originale, fallisce perché l'andamento leggero del film contraddice il dramma in atto. Non sono due cose conciliabili. Tralasciando poi le castronerie sul piano scientifico. Matt Damon non se la cava neanche male, ma è la storia per come è scritta e per come è girata che non va bene. Buona solo la scena finale (quella con la fune per intenderci), ma il film non raggiunge la sufficienza e non mi ha messo alcuna voglia di rivederlo.

Beefheart  @  14/04/2016 09:57:55
   6½ / 10
Un film dalle grandi, grandissime pretese, ma senza pretese!
Com'è possibile? Lo è nel momento in cui non pretende che il pubblico creda ciecamente alle sue equilibristiche evoluzioni, ma confida decisamente sulla serena accettazione della fantascienza schietta intesa come ludico intrattenimento.
Un film che, senza dubbio, non aspira all'eternità ma si accontenta di un posticino tra i giochini divertenti e che, non per questo, debba essere severamente bocciato.
Si lascia guardare senza pretenderlo. Appunto.

Goldust  @  29/03/2016 18:35:08
   6½ / 10
Una storia francamente improbabile ( la gestione della missione da parte della Nasa in primis) con un epilogo senza sorprese; nel mezzo dello svolgimento, qualche passaggio action degno di nota e la solita, grande professionalità made in Hollywood. Come la si vuole mettere è comunque fantascienza di alto artigianato in cui, a livello tecnico e interpretativo, si fa fatica a trovare qualcosa fuori dal proprio posto. Tra i minori di Scott, eppure in netta controtendenza rispetto le sue ultime, deludenti uscite.

Kyo_Kusanagi  @  16/03/2016 11:00:33
   6½ / 10
La fantascienza di questo film sta nel come ci presenta la NASA come organizzazione umanitaria capace di utilizzare ogni risorsa umana e sopratutto economica pur di salvare una singola persona,la stessa che appena resasi conto della sua condizione da condannato in un pianeta deserto si mette allegramente a piantare patate e filmarsi in videodiario, senza disperarsi più di tanto.Nella realtà magari avrebbero insabbiato tutto e buonanotte,qui invece addirittura la rivale Cina si impietosisce e collabora alla missione.Detto questo il film resta godibile e regge bene per tutto il tempo.

Jolly Roger  @  07/03/2016 23:15:01
   7½ / 10
The Martian è fantascienza poco "fanta" e molto "scienza".
Infatti qui è giustamente classificato come genere "drammatico".
D'altronde è vicino a noi, a quello che verosimilmente saranno i prossimi passi della conquista del cosmo. Niente viaggi interstellari - per il momento ancora troppo fantasiosi - ma un'anticipazione verosimile di quello che accadrà nei prossimi trent'anni :-)
Siamo su Marte, in una base spaziale abitata da un equipaggio di astronauti. Un'improvvisa tempesta costringe l'equipaggio ad anticipare il viaggio di rientro verso la Terra. Tutti riescono a salire sul razzo di emergenza tranne uno, che resta lassù, su Marte, da solo. La prossima missione umana sul Pianeta Rosso sarà soltanto quattro anni dopo, ma le provviste di cibo si esauriranno ben prima…

Detto ciò, il film parte tutt'altro che bene: quando Mark (Matt Damon) capisce di essere rimasto solo su Marte e di essere condannato a morte, la totale assenza di drammaticità, insieme alla assenza di espressività del suo personaggio, lasciano davvero perplessi.
Non urla, non si dispera, non piange.
Resta lì, come se niente fosse, in una situazione dove anche l'essere umano più calmo della Terra, come minimo, avrebbe frantumato la base spaziale a colpi di cranio!
Lui invece no.
Accende il pc ed inizia un diario vocale, registrando una frase, tranquillamente, che suona più o meno così:

"Salve, sono l'ufficiale Tizio. C'è stato un incidente, sono tornati tutti sulla Terra, io sono rimasto solo. Tra sei mesi esaurirò le provviste e poi morirò di fame.
Ciao, saluti a tutti!"

Praticamente col tono di uno che ti sta inviando una cartolina dalle Isole Baleari.
Questa cosa lascia esterrefatti.
Mi sono chiesto che cosa stessi guardando. Dov'è il pathos? Dov'è la veridicità della reazione umana nel constatare una solitudine così terrificante?
Eppure, perplesso, ho continuato la visione. Ho cercato di giustificare tutto ciò…forse questa indifferenza è il risultato di un addestramento militare, che prepara questi astronauti a fronteggiare con spirito e con forza d'animo ogni eventualità, anche la peggiore, persino la morte. Effettivamente la storia prosegue: Mark, dopo molti tentativi, riesce ad ideare un sistema con cui contattare la Nasa, una specie di chat.
In quel momento succede qualcosa di gigantesco: Mark riceve un messaggio dalla Terra:
"ti stiamo osservando all'alba numero 54…" e il suo volto, mentre legge la frase, viene trasfigurato in un'espressione di emozione, di dolore e di speranza, una gioia intrappolata nel profondo della sua anima che finalmente si sprigiona.
In quel preciso momento, ho capito la grandiosità con cui Matt Damon ha interpretato il proprio personaggio: mai sopra le righe, mai vittima della disperazione e delle paure, bensì sempre sotto controllo, fino al momento in cui un barlume di speranza si fa breccia nel suo cuore e quella disperazione che aveva tenuto sottopelle viene infranta dalle lacrime di una commozione liberatoria.
Da lì in poi, ho capito che stavo visionando quel film che avevo presagito essere il mio capolavoro.

Eppure non è stato così.
Mi duole ammettere che questo film ha un enorme difetto: esso inframezza momenti di serietà e verosimiglianza straordinari, con altrettanti momenti di eccessiva leggerezza, potremmo dire di vergognosa demenzialità. Mi riferisco ai momenti in cui compaiono i grandi capi della Nasa. Praticamente, delle macchiette, delle caricature, degli scemi che giocano a fare i simpatici per un pubblico che diventerebbe indolente se per cinque minuti dimenticasse il cervello acceso.
Valga, a titolo di esempio, un nerd afroamericano che vive in un monolocale col suo amico rapper sovrappeso. Questo nerd sgi.gato, con le cicche appiccicate sotto la scrivania, è nientepopodimeno che un dio della cosiddetta "astrodinamica" e che, ovviamente, elabora da solo quella soluzione geniale che tutti gli sicenziati della Terra messi insieme non riescono a tirar fuori e che permetterà il recupero di Mark. Pur essendo uno sf.igato di vent'anni senza alcun merito, viene ricevuto direttamente dal capo della Nasa, al quale dimostra come uno shuttle può guadagnare velocità sfruttando il campo gravitazionale di un pianeta.
E lo fa brandendo una pinzatrice, fingendo che essa sia un'astronave e mimando il rumore del suo motore nucleare: "woooof - wooof".

The Martian è ingiustificabile perché ogni cinque minuti salta da una fantascienza seria ad un'amerikanata fantasy.
E' come se stai guardando un documentario scientifico su Marte, ma il canale cambia da solo ed inizia a proiettare quella cavolata fantascientifica di Indipendence Day. Film carinissimo che adoro, per carità, ma pensavo di star vedendo altro…
è come guardare un bel film drammatico di ambientazione spaziale, tipo Apollo 13, o fantascienza seria come Interstellar….
ma dopo un secondo ti trovi davanti i Transformers, o Battleship. Bello, per carità, ma questo indesiderato ed inaspettato cambiamento repentino ti scioglie la materia grigia.
E' come guardare Gravity e piombare su Armageddon.

E' come se guardi il film dove un povero uomo sta a 221 milioni di chilometri dalla Terra, su un pianeta dove non cresce niente, attaccato alla vana speranza di riuscire a sopravvivere, che in quel paesaggio spettacolare e desolato dedica, piangendo, una preghiera ai propri genitori che non rivedrà mai più…
ma un secondo dopo appare un nerd deficiente, che fa giro-giro-tondo attorno al presunto Capo della Nasa, con una ca.zzo di pinzatrice in mano, facendo "woooof- woooof" per mimare l'astronave che accelera grazie alla gravitazione terrestre, ma mentre accelera …inciampa!!!

Insomma, The Martian poteva essere il mio Capolavoro.
Lo è solo per metà.

La conquista di Marte è un sogno splendido per l'umanità – tutti noi siamo stati incollati ad internet quando circolavano le prime immagini della superficie di quel pianeta guerriero, catturate da Curiosity.
Vale allora la pena di ricordare che il film The Martian è stato girato nel deserto roccioso del Wadi Rum in Giordania, uno dei posti più spettacolari del nostro Pianeta.
Probabilmente, anzi sicuramente, molto più affascinante e molto più "marziano" dello stesso Marte.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  07/03/2016 16:47:28
   6½ / 10
Godibile. Si lascia vedere nonostante la durata leggermente eccessiva e una trama abbastanza improbabile anche per un film di fantascienza.

Invia una mail all'autore del commento mistress999  @  04/03/2016 15:35:07
   5 / 10
Questo "The Martian" è una di quelle piacevoli americanate che però generalmente eviti di guardare per non sorbirti i soliti eroi-macho-stereotipati, il buonismo ed il patriottismo random, frutto del più becero mainstream cinematografico made in Usa.

Il materiale di base ha un buon potenziale e nelle mani di un regista diverso (magari Nolan, se non avesse già diretto quel capolavoro completamente ignorato dall'academy che è Interstellar), ma viene parzialmente sprecato.
Le intenzioni con questo The Martian però sono completamente diverse da quelle di Nolan con il suo cinema, che pur avendo elementi che strizzano l'occhio all'intrattenimento in stile americano, possiede un intelletto ed una originalità completamente opposta.

Scott vuole dare chiaramente vita ad un prodotto che sia in parte d'intrattenimento e in parte drammatico e serio, secondo canoni abbastanza classici del genere.
Il mix a volte funziona, altre no, in un alternarsi comunque gradevole.

Matt Damon è un bravo attore, capace di creare una buona empatia, ma il suo personaggio manca di sentimento.
Un essere umano resta completamente solo su di un pianeta lontano anni dalla terra e non versa una sola lacrima nè mostra segni di cedimento psicologico neanche nei momenti più tragici.
È strano e divertente notare come lo stesso Matt Damon in Interstellar interpreti proprio un astronauta rimasto solo su un pianeta per molti e molti anni, ma che in quel caso, sotto la direzione di Nolan, il personaggio da sfogo a tutta la sua follia, disperazione e al più violento e selvaggio istinto di sopravvivenza. Ma parliamo di Scott, non di Nolan.
Solo nella seconda parte del film Damon da finalmente alcuni segni di cedimento ed è lì che il film diventa più interessante, dove la desolazione e la paura si fa più intensa ( e solo verso il finale si sfoga in un pianto, assafà!) Ma anche in quei momenti c'è un'ironia fuori luogo, insopportabilmente intervallata e accompagnata da musica pop e rock moderna.
In definitiva credo che sia dovuto in questi casi abbandobare ogni intellettualismo, cercare di sopportare gli stereotipi in american style della sceneggiatura e godersi una pellicola per nulla pretenziosa e tutto sommato guardabile.
Ma ancora una volta, non comprendo la scelta dell'academy per la candidatura.

markos  @  29/02/2016 14:34:04
   7½ / 10
Ottima la regia di Scott. Il film non annoia, scorre molto bene, anche se incentrato soprattuttto su Marte. Si è vero c'è l'americanata finale, ma chissenefrega.

gandyovo  @  28/02/2016 15:47:56
   6 / 10
Il film è tecnicamente ineccepibile ma non mi ha appassionato e a tratti mi ha pure annoiato.

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  28/02/2016 13:57:00
   7 / 10
The Martian è un bel film di un maestro della storia del cinema, che sicuramente poteva essere migliore. La storia è piaciuta anche a Clayton Conrad Anderson, ex astronauta della NASA che ha trascorso nello Spazio più di 166 giorni. Il punto di forza di questa sceneggiatura è di certo nell'aspetto tecnico: il film è stato lodato per aver puntato sull'apparato scientifico della missione su Marte, approfondendo le conoscenze del protagonista Mark Watney, distribuendo bene i momenti didascalici e quelli più propriamente narrativi. L'alternanza tra mondo terrestre e mondo marziano è ben riuscita, eppure il film molto spesso non va avanti. Nonostante si presenti come una miscela di molti generi narrativi, è molto lungo e lento, non riesce a colpire del tutto l'attenzione dello spettatore e la catarsi, quindi, non arriva. Il film non è quell'esperimento mal riuscito che molta critica descrive, ma non penso meritasse di stare in lizza con sceneggiature di ferro come La grande scommessa. Specie se pensiamo ai grandi esclusi.

guidox  @  21/02/2016 14:53:40
   7 / 10
un po' troppo prolisso nella sua parte centrale, parecchio USA-gift, discretamente improbabile in diverse cosette.
però è realizzato benissimo, alcune trovate sono veramente eccellenti e la storia si segue con piacere ed appassiona.
non un cult di fantascienza, ma un buon prodotto senz'altro.

The BluBus  @  17/02/2016 22:54:05
   5 / 10
Prevedibile nello svolgimento e con numerose cazz... lo scotch per riparare il modulo è il top!

Trixter  @  15/02/2016 09:27:44
   7 / 10
Riuscirà il malcapitato e coraggioso botanico/astronauta Mark Watney a sopravvivere in solitaria sull'inospitale superficie di Marte? è il titolo del film a darvi una risposta, per cui non avrete neppure il piacere di chiedervi come andrà a finire.
La pellicola, comunque, è molto ben fatta, Matt Damon è credibile e simpatico nell'interpretazione dello sfortunato scienziato e, a conti fatti, la lunghezza della pellicola è ben assorbita dall'ottima vena narrativa di Ridley Scott. Insomma, un buon film e un piacevole passatempo.

marfsime  @  08/02/2016 23:37:03
   7 / 10
Bello dal punto di vista degli effetti speciali e con una trama accattivante. Sinceramente però l'ho trovato veramente troppo "fantasioso" nelle volute esagerazioni e svolgimento delle vicende..soprattutto le sequenze finali.

davmus  @  07/02/2016 17:06:39
   8 / 10
Mssì americanata, ma quello cercavo...e cmq ben fatto!

TonyMontana  @  05/02/2016 06:58:46
   7 / 10
Si questi sono i film che vogliamo!

peppe87  @  31/01/2016 10:45:22
   7½ / 10
drobny85  @  30/01/2016 21:09:00
   7½ / 10
Fotograficamente e registicamente impeccabile questo lavoro ha solo un grande difetto, e cioè l'eccessivo patriottismo.
Inutile parlare della bravura di Matt Damon, la sua filmografia parla da solo, rimango più che altro basito come Michael Peña riesca sempre a trovare un ingaggio e rovinare in ogni film il personaggio che interpreta.

ferrogeo  @  25/01/2016 11:56:08
   7 / 10
Film dalla doppia faccia.
Le lodevoli scenografie, effetti speciali e recitazione degli attori non possono compensare alcune imbarazzanti trovate alla MacGyver che forse avrebbero funzionato sulla terra ma non certo su un pianeta inospitale come marte.
Nella fantascienza una minima, dico un minima, parvenza logica ci deve essere.
Passino gli ottimi sistemi messi in atto per

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER ma non possiamo sorvolare sulle enormi vaccate quali

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER che appaiono veramente ridicole.
Il film comunque è di ottima fattura ed è rovinato solo in parte da alcune (per fortune poche) trovate troppo inverosimili; intrattiene lo spettatore anche nelle fasi centrali dove il protagonista è solo con se stesso.
Da vedere una volta; buona visione.

kastalya  @  25/01/2016 10:49:49
   8 / 10
Bel film che non deluderà chi apprezza questo genere di film.

Le ambientazioni sono ben fatte e molto realistiche, la storia appassiona anche se forse in alcune scene è un pò troppo "forzata"...ma in fondo non è un documentario...ma un film basato su una storia di fantasia....quindi ci può stare.

Bravo Matt Damon nell'interpretazione.

Da vedere!

camifilm  @  22/01/2016 22:46:33
   6 / 10
Poteva essere un capolavoro ed invece è una americanata pazzesca.
Bella ambientazione e scenari, buona interpretazione del protagonista.
E' la storia a non reggere con i soliti dialoghi da U.S.A. può tutto...

Da vedere sicuramente per curiosità ma è quasi più un grottesco che un fantascienza.

BlueBlaster  @  19/01/2016 02:45:39
   7½ / 10
Gran bel film di fantascienza per Ridley Scott, sono riusciti a prendere una storia drammatica disperata e farne un qualcosa di fruibile da chiunque perché divertente e non troppo impegnativo nonostante il soggetto tutt'altro che simpatico.
Bravo Matt Damon, ottimi effetti speciali e sopratutto una fotografia eccellente che merita di essere premiata!
La solitudine la disperazione, le forze che si esauriscono e la lotta estenuante per la sopravvivenza con tutto l'ingegno che mente umana possa concepire.
La storia alla fine si è già vista cento volte in altre salse ma mai "esportata" su un pianeta a milioni di chilometri se non per alcune somiglianze con "Gravity".
Anche se ci sono delle forzature nella sceneggiatura alla fine il tutto potrebbe essere plausibile (non con le nostre tecnologie attuali ovviamente)...Mark Watney sembra un supereroe e la parte finale è abbastanza improbabile per non parlare proprio del finalone buonista all'americana ma in certi casi è anche bello così.
Per certi versi il voto è regalato (la sceneggiatura non proprio da incorniciare) ma la regia di Scott e la prova di Damon lo rendono un ottimo prodotto, molto migliore di altri blockbuster di fantascienza o colossal complicati!

mmagliahia1954  @  18/01/2016 21:32:29
   8½ / 10
Un bellissimo film davvero questo del grande regista Scott. Finalmente possiamo assistere a pellicole non scontate, forse si', con un finale un po' banale, se inserito nel contesto della storia, ma ovvia conseguenza del racconto. La scena della spiegazione nella scuola sarebbe davvero la realta' dell'epilogo, che giustamente non svelo.
Sapete, anni fa, le persone della mia eta', ricercavano la vera fantascienza e grazie al cielo ne troviamo ancora. Devo dire che le atmosfere spaziali mi hanno sempre affascinata moltissimo e, di conseguenza, anche i racconti in cui un uomo si trova solo, a fare i conti con se' stesso, comprendendo come la nostra vita sia " distante" dal senso che ad essa diamo, solo perche' inseriti in un quotidiano contesto sociale, come formiche che si muovono sul pianeta. E se ci ritrovassimo ad essere soli e dimenticati su Marte? Piu' facile a dirsi che ad immaginarselo davvero.

alberto9  @  17/01/2016 21:24:54
   6½ / 10
L'ambientazione del film é fantastica e con una bella TV o ancora meglio al cinema, il film rende parecchio. Anche la storia é passionante e Matt Damon é bravissimo come al solito. Ma il film c'ha un qualcosa che non m'ha convinto a pieno..

Danny85  @  17/01/2016 13:04:55
   8 / 10
Bel film. Ha un calo nella parte centrale, ma per il resto mi ha tenuto incollato allo schermo.
Mi sono piaciuti molto i paesaggi di Marte e anche la regia sobria di Scott, anche se ci sono alcuni momenti veramente ridicoli


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

La caratterizzazione di M.Damon poteva essere realizzata meglio. Non è accettabile che qualcuno disperso su Marte sia così positivo, tanto da fare addirittura battutine. Insomma, un po' di sconforto ci vorrebbe, anche se sei uno yankee ammeriggano.... Non dico tanto, ma almeno un accenno...

Ho letto anche il libro, prima di vedere il film, e devo dire che il film è clamorosamente più bello. Ammetto che il libro non mi è piaciuto affatto perché ha troppe, tantissime descrizioni tecniche basate su >problema>ideazione su come risolverlo>soluzione e nient'altro.
Ricordo che ho abbandonato il libro a metà, proprio perché mi sono detto che tutto sommato era meglio vedersi direttamente il film, almeno c'erano le immagini di Marte già pronte senza dover sforzare la mia fantasia!
Ho fatto bene!

Chastain praticamente non pervenuta.

antoeboli  @  17/01/2016 01:23:25
   7½ / 10
Ridley Scott nonostante spesso venga criticato perchè non è più allo stesso livello dei tempi del gladiatore , thelma e louise o perchè no.... di Alien , tira fuori un bel gioiello che pur avendo di per se un'idea gia usata troppo spesso(vedi cast away) ,accompagna molto piacevolmente lo spettatore per più di due ore senza annoiarlo .
The Martian non è solo una storia di sopravvivenza di un astronaura interpretato da un ispirato Matt Damon , ma è comunque un insieme di emozioni che incuriosisce lo spettatore , come il dover stare solo su un pianeta così come su un isola deserta , co pochi mezzi e ingegnarsi come ci si può .
Nonostante un futile pretesto Scott ci offre un livello di regia pulita e una fotografia eccezionale , che non si capisce dove abbiano girato le scene del pianeta rosso .
Inoltre chi è appassionto di gadget e utensili fantascientifici troverà qui pane per i suoi denti , visto che la pellicola offre numerosi spunti come nomi di veicoli strani e tante diavolerie che acculturano la persona .
Molto superiore a quello che mi sarei aspettato di principio , ma di certo non penso che questo film potrà valere l'oscar al buon Matt.

horror83  @  15/01/2016 16:46:53
   7½ / 10
Allora......come ormai dico in quasi tutti i commenti....mi aspettavo di meglio!!!!! O sono io che mi aspetto troppo o i registi non si impegnano abbastanza....non lo so...boh!!! va bè....
Da film di questo genere mi aspetto una trama coinvolgente, ed invece la trama di questo film non è che mi abbia molto entusiasmata....non dico che è una trama scadente perché in 2 ore e mezza di film non mi sono annoiata....e la trama l'ho trovata carina...ma poi il nulla cosmico....(come su Marte)! Riguardo il lato tecnico l'ho trovato fatto benissimo, l'ambientazione di Marte è stata fatta benissimo, sembrava veramente di essere su Marte, le navicelle spaziali fatte benissimo, bene anche le tecnologie, bene tutto dal lato tecnico.....ma lascia a desiderare la storia.....

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Dato che è uscito a distanza di un anno da Interstellar, mi viene da farci un paragone......Interstellar è molto, molto, molto più bello di questo film, appunto per la trama più articolata e complessa.....poi per il lato tecnico sono anche pari....

Ps: mi è piaciuto molto il finale di come lo hanno recuperato, un finale da cardiopalma!!!!!!

NB: Bravo Matt Damon, specialmente il suo dimagrimento mi ha lasciata un po' scioccata!

il voto che mi sento di dargli è 7 e mezzo, quindi è un buon film, ma poteva essere un filmone da 9.

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/01/2016 13.10.50
Visualizza / Rispondi al commento
Luca1977  @  12/01/2016 11:56:15
   9 / 10
Gran bel film,non vado matto per questi generi ma questa volta ne rimango sorpreso.Matt Damon una certezza ovviamente!!

2 risposte al commento
Ultima risposta 12/01/2016 23.33.05
Visualizza / Rispondi al commento
DogDayAfternoon  @  11/01/2016 13:44:49
   7 / 10
In quanto a effetti speciali, siamo a livelli altissimi. Ma pure la trama non è affatto male, non sono un gran appassionato del genere ma devo dire che ho visto questo film con molto piacere.

Non me ne intendo per nulla, ma sicuramente dal punto di vista scientifico sarà una mezza buffonata, ma per quanto mi riguarda poco conta. Dura forse un po' troppo, una mezz'ora in meno soprattutto nella parte centrale non avrebbe guastato.

Generalmente odio Matt Damon (fino ai titoli di coda ero convinto che il protagonista fosse Mark Wahlberg, ma quanto si assomigliano questi due??), ma questa è in assoluto la sua migliore interpretazione. Anche il resto del cast è comunque discreto.

Come è facile preventivare c'è più di qualche stereotipo, ma va dato il merito almeno questa volta di avere un po' limitato (non del tutto ovviamente) l'eroicità degli statunitensi immettendo anche qualche merito cinese. Qualche personaggio poi è abbastanza inutile, come il presunto genio di colore che in modo pittoresco trova la soluzione per salvare l'astronauta.

Assolutamente superiore all'ultimo film di Nolan. Appassionante.

Aztek  @  05/01/2016 17:58:24
   7 / 10
Film ben fatto con una storia che appassiona sin da subito e non fa pesare le quasi due ore e mezza di durata. Superlativa l'interpretazione del protagonista principale. Ho apprezzato molto la creazione dell'ambiente marziano, davvero ben fatto.
Finale abbastanza annunciato, ma non suffiente a rovinare una pellicola più che godibile nel complesso.

Invia una mail all'autore del commento bart1982  @  03/01/2016 22:32:12
   7½ / 10
Due ore volate, Matt recita in maniera perfetta gestendo alla grande il ruolo di Robinson Crusoe di Marte inoltre per me la storia vista dal team Nasa e dal resto dell'equipaggio é ben narrata e si é evitato sentimentalismi di parenti o robe simili!
Il pianeta rosso perfettamente riprodotto.

Curiosity  @  02/01/2016 22:33:34
   6 / 10
Ok per un malato di astronomia come me, tutto sto Marte digitale è una ****ta pazzesca.Da questo punto di vista il miglior film del genere.

Dopodichè fine. Cioè Ridley Scott ha partorito il topolino. Film che non rivedremo mai più diciamocelo. Finale TE LE FO NA TISSIMO!

E diciamo chiaramente anche che, dopo APOLLO 13, che tra l'altro è pure una storia vera, non ci sarà molto spazio(LoL) per le disgrazie spaziali nei film, leggi anche Gravity. Tutti muti e in coda.

jason13  @  31/12/2015 18:05:26
   5 / 10
Sorvolando sui sempre efficaci effetti speciali direi che mi ha annoiato a morte...un mattone difficile da digerire. Mi dispiace che lo abbia visto proprio oggi...saluto questo 2015 con un film che non mi e' piaciuto per niente.

albten92  @  30/12/2015 21:18:34
   6½ / 10
Sicuramente un film con un enorme potenziale, che però non cattura nè stupisce...peccato perchè il voto sarebbe potuto essere molto più alto.

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  26/12/2015 23:01:15
   5½ / 10
Un insieme di Castaway e di Apollo 13, inferiore ad entrambi, per lungaggine noiosa e gelida umanità. Sono proprio gli astronauti a restare anonimi per tutto il film (mentre quelli del team a terra risultano molto più reali). Damon fa un buon lavoro ma in quasi 2 ore e mezza di umanità ce ne regala pochina. E'principalmente un finto documentario di sopravvivenza, realistico finché si è disposti a crederlo, filmato e fotografato alla perfezione, segno che Scott, almeno questo, lo sa fare ancora. Qualche emozione riesce a darla nonostante gli imprevisti siano quasi telefonati. Il discorso della frontiera e della volontà dell'uomo è soltanto sfiorato, sepolto da tutto quel che si richiede ad un blockbuster. Colonna sonora divertente. Ma Scott per me resta un ricordo.

Mildhouse  @  26/12/2015 22:27:57
   5½ / 10
Non raggiunge la sufficienza nemmen per gli ottimi effetti speciali e la fotografia ( e questo è molto triste)
Noioso, molto noioso, un pò come il Robin Hood dello stesso regista.
La trama è piuttosto scontata e al personaggio non mi ci sono affezionato per niente, anzi avrei preferito che fosse morto perchè dopo un'ora di film cominciava a starmi sul *****.
Tre ore a parlare di stramaledetta fisica e astrofisica, tanto che spesso ho trovato difficile comprendere gli sforzi da parte dei protagonisti per riportare il tizio sulla Terra, perchè i discorsi che facevano erano tanto farciti di termini scientifici che sembrava di guardare un doc sulla routine della NASA.

wicker  @  26/12/2015 19:41:28
   7½ / 10
Prima parte molto buona,innovativa,autoironica,spiazzante,divertente.
Nella seconda cioè da quando scoprono che il povero Damon è rimasto lassù la storia diventa retorica per nulla originale pienamente annunciata e molto ma molto politicamente corretta.
in poche parole quello che poteva divatare un prodotto cult finisce per essere un blockbuster di mera qualità.
Salvato comunque da effetti speciali molto belli e da un'ottima recitazione da parte di tutti .
Si lascia vedere ed è avvincente sino alla fine ... ma le premesse erano per me ben diverse.

TheLory  @  20/12/2015 11:01:07
   7½ / 10
Anch'io a un certo punto temevo che avrei visto Matt Demon passeggiare per Marte bevendo una Peroni col cappellino da baseball sulla melona, tanto quel pianeta ci viene presentato come un ridente luogo di villeggiatura esotico! Io volevo vedere fuoco e fiamme, porca miseria!!!
Ciò nonostante, conta il fatto che il filmino intrattenga bene senza momenti di noia, quindi gli assesto una bella pacca sulla schiena, un 7 e mezzo e un arrivederci a mai più, che visto una volta basta.

1 risposta al commento
Ultima risposta 28/12/2015 12.01.15
Visualizza / Rispondi al commento
alanwake  @  16/12/2015 11:01:36
   6½ / 10
Preso così com'è, il film è abbastanza buono, anche se si poteva fare sicuramente di meglio in termini di emozioni e atmosfera, ma forse è anche colpa della recitazione
un po' "scolastica" di Matt. Detto questo non posso però esimermi dal confrontarlo col libro, e qui vengono le dolenti note (vedi spoiler).

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 16/12/2015 11.10.39
Visualizza / Rispondi al commento
marcogiannelli  @  15/12/2015 18:46:17
   7 / 10
indubbiamente un bel film, niente è sopra le righe, e a livello stilistico è impeccabile, insomma un buon prodotto ma non eccelso

Izivs  @  15/12/2015 17:43:55
   6½ / 10
Alla fine un film discreto ben recitato e con una trama apprezzabile. Manca un pò di ritmo nella parte centrale......ma la storia era quella.....forse di più non si poteva fare....

TheLegend  @  05/12/2015 18:05:10
   6½ / 10
Nulla di originale ma tutto sommato piacevole.

-Uskebasi-  @  16/11/2015 19:35:23
   7½ / 10
Film dalla bellezza accademica, non può sorprendere e non riesce a entrare in profondità, ma gode degli aspetti tecnici di altissimo livello. Non mi sorpenderebbe una sua pompatura alle prossime nomination per gli Oscar.
A mio parere sbagliata la colonna sonora, troppo diretta, non funziona.

Garal  @  11/11/2015 12:30:51
   7½ / 10
Bel film dai, lungo il giusto e con certe scene veramente belle, soprattutto la sequenza con le note di Starman. Ho avvertito alcune somiglianze con Interstellar (che secondo me è migliore) e credo che se fosse stato Nolan a girare un film così sarebbe stato un capolavoro.
In mio parere The Martian poteva fare la storia, e Scott poteva fare di meglio.....il perchè? In una parola: dialoghi (fondamentali). Le frasi sono piuttosto scontate, cosa che mi ha portato a considerare alcuni personaggi come irritanti, il protagonista su tutti.
Effetti speciali superbi, niente da dire.
Direi che questa pellicola è inversamente proporzionale all'opera di Nolan, che presentava una sceneggiatura meno interessante ma ti teneva su grazie alla profondità dei personaggi. Qui invece ci sono scene che fanno un pò perdere l'interesse allo spettatore, mentre alcune sono veramente ben fatte.
Bel lavoro quindi, ma poteva essere ancora meglio.


P.S. Per Matt Damon non stravedo affatto, soprattutto quando (inevitabilmente) si deve confrontare con il personaggio "interstellare" interpretato da un grande McConaughey

641660  @  07/11/2015 09:10:25
   8 / 10
Dedicato a chi è amante dello spazio e del genere. Impeccabile sotto ogni punto di vista.

fragolo1980  @  06/11/2015 22:46:33
   8 / 10
A me è piaciuto molto,ho trovato anche Damon nella parte
Personalmente non mi ha annoiato per niente anzi al contrario 2 ore e rotti passate molto velocemente.Secondo me da vedere assolutamente

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI peter-ray  @  06/11/2015 08:49:54
   5½ / 10
Un mattone, speravo in qualcosa di meglio

Giovans91  @  27/10/2015 11:49:00
   8 / 10
Un film spettacolare, in una confezione pregevole e con un protagonista che più azzeccato non si può. La vera marcia in più che il buon Ridley Scott ha innestato, è scegliere l'attore giusto. Ma oltre alla grandissima prova di Damon, troviamo anche un perfetta gestione delle situazioni da parte di Scott con l'inserimento di una colonna sonora tanto distante dal concetto di spazio, quanto calzante con quello che avviene sullo schermo. Non mancherà nemmeno l'azione, con una parte finale, tutta dedicata all'azione più pura in cui, nonostante la frenesia e la difficoltà del momento, il nostro protagonista non perde il vizio di sdrammatizzare.
La realizzazione di Marte è assolutamente credibile e grazie alle perfette riprese di Scott tutto risulta suggestivo e a tratti in grado di immergere e affascinare lo spettatore con panorami in grado di mozzare il fiato.
Sopravvissuto - The Martian, è un film coinvolgente in grado di intrattenere lo spettatore. Uno splendido scifi movie in grado di far sorridere tutti gli amanti del genere.

Lavezzi78  @  27/10/2015 11:39:40
   6 / 10
Purtroppo il Ridley Scott degli ultimi 10 anni è una delusione. Questo film non aggiunge nulla di nuovo e si salva giusto grazie al sempre bravo Matt Damon.....C'era una volta il regista di Blade runner, Alien e Hannibal......

lukef  @  26/10/2015 23:15:54
   7 / 10
Carino ma non lascia il segno.
Non coinvolge, non ti fa sentire alienato, non c'è quell'ansia o quell'asfissia che si possono trovare in film come Gravity o anche Below, per cambiare genere.
Si fa seguire, intrattiene, si sorride alle battute, anche se talvolta finiscono per smorzare l'atmosfera (cosa auspicabile se i personaggi fossero veri ma non certo per gli spettatori).
Consigliato per serata relax.

.Kia90.  @  20/10/2015 12:13:29
   7½ / 10
Mi accodo alla sfilza dei 7 e mezzo, davvero niente male. Ben fatto, si lascia seguire, non annoia e a suo modo è anche divertente.

pernice89  @  19/10/2015 13:44:21
   7½ / 10
Niente male. Non è una storia originale e l'esito è prevedibile, però è stata raccontata bene e coinvolge. I dialoghi sono brillanti, non puramente scientifici, e non manca una buona dose di ironia. Non male anche la colonna sonora. Il cast si è comportato bene ma senza surclassare. In ogni caso è una pellicola più che godibile, quindi consigliata.

ragefast  @  19/10/2015 01:07:55
   7½ / 10
Ridley Scott va sul "sicuro" e propone un film ambientato nello spazio, teatro di uno dei suoi maggiori lavori, se non il migliore ("Alien"). Un'ambientazione che negli ultimi due anni ha visto lo svolgimento delle vicende del meraviglioso "Interstellar" e di "Gravity".

Detto questo, "The martian" in alcune fasi mi ha dato un po' di film già visto, ma nel complesso l'ho apprezzato per la crescente tensione e per la sopravvivenza di Damon sul pianeta rosso. Il tutto comunque con delle riserve: per quanto riguarda il primo aspetto, nella prima parte del film si fa fatica a seguire il lento svolgimento, il cui ritmo fortunatamente decolla subito dopo; la sopravvivenza di Damon è sicuramente interessante sotto l'aspetto dell'ingegno, un po' meno sotto quello del realismo; per carità, avranno chiamato consulenti NASA e altri professionisti del settore per dare motivazioni scientifiche alle varie soluzioni proposte, ma il protagonista sembra quasi immortale e riesce a cavarsela ogni volta con stratagemmi che sfiorano il surreale.

Insomma un bel film, ma qualche gradino sotto i capolavori del genere.

vale1984  @  18/10/2015 19:01:42
   7 / 10
il film è particolare e all'inizio ero sicura che sarebbe stato noioso ma invece ha qualcosa di leggero e divertente...interessante.

Elmatty  @  18/10/2015 11:54:37
   7½ / 10
Il mio regista preferito torna alla fantascienza ed il risultato è davvero buono ma non eccelso.
The Martian è un film tecnicamente quasi perfetto, le ambientazioni della Giordania si sposano bene con l'ambiente marziano, anche se c'è troppa sabbia, su Marte la terra è più rocciosa ancora, inoltre ho trovato molto bella la colonna sonora anche le canzoni dance anni 80 che contribuiscono non poco a creare l'atmosfera della pellicola, la fotografia è eccellente.
Un suo punto a favore è la presenza di ironia, in un film così scientifico ci sta benissimo per non renderlo troppo noioso.
La regia di Ridley Scott qui si vede di meno del solito, forse il regista inglese ha voluto improntare uno stile più documentaristico.
La sceneggiatura è semplice e la storia certamente non è originale, ma è strutturata benissimo, non ha buchi evidenti ed è abbastanza coinvolgente, inoltre si è avvalsi della collaborazione della Nasa per rendere le situazioni più verosimili possibili. I dialoghi inoltre sono davvero ben scritti ed i personaggi sono abbastanza caratterizzati.
Adesso veniamo ai punti deboli: il personaggio di Matt Damon inizialmente mi è sembrato troppo sicuro di se:


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Il doppiaggio italiano non è poi dei migliori per alcuni protagonisti, ad ogni modo nemmeno gli attori donano un'interpretazione da ricordare: Matt Damon sembra un po' monoespressivo, la Chastain un po' sprecata per il suo ruolo, gli altri sono dimenticabili.
Inoltre la struttura del film non è omogenea, ci sono alcuni salti temporali, soprattutto nel finale, che sono troppo repentini giustamente per non far diventare la pellicola troppo lunga ma, secondo me, andavano gestiti meglio.
Poi il finale l'ho trovato troppo scontato, sapevo già da metà film che cosa poteva accadere alla fine nel classico stile Hollywoodiano.
Insomma ci troviamo di fronte ad una fantascienza molto voltata verso la realtà, la pellicola è davvero ben fatta e riesce anche a coinvolgere ma non tutto è stato fatto bene, Ridley Scott si conferma un'ottimo regista ma il suo picco massimo ormai l'ha raggiunto anni e anni fà ed adesso sembra che stia procedendo per inerzia, certe volte scegliendo sceneggiature non all'altezza della regia e del suo talento.
Ad ogni modo questo The Martian risulta tra i suoi migliori film degli ultimi anni.
Consigliato.

bood  @  18/10/2015 10:34:30
   7½ / 10
chiunque abbia dato meno della sufficienza è un demente . . . . . .
the martian è un gran bel film .. fatto e girato con i contro** , in tutte le sue parti ..è un po' morbido , manca di drammaticità e di un taglio scientifico piu' grave ( allora interstellar doveva prendere 2 ) . ma non per questo è meno bello e valido ..promosso a pieni voti . . . . .

1 risposta al commento
Ultima risposta 19/01/2016 17.43.47
Visualizza / Rispondi al commento
Light-Alex  @  17/10/2015 15:23:26
   6½ / 10
Buon film sullo spazio centrato decisamente più sull'azione e l'intrattenimento che sui contenuti (forse i grandi assenti di questo film). Effetti speciali, ambientazioni, costumi tutti di ottimo livello, probabilmente superiori al recente interstellar per fare un confronto su un prodotto contemporaneo. Le scene nello spazio valevano decisamente la pena di essere al cinema.

L'intrattenimento è buono anche se ammetto che avrei tolto forse una mezz'ora al film, si gira un po' troppo sulle stesse cose: le piantagioni, i segnali radio, l'ossigeno… avrei un po' snellito la questione perché a metà film il ritmo diventa lento, per poi fortunatamente riprendersi con un buon finale


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

La particolarità del film a mio modo di vedere è l'indole del protagonista: spaccone, ma brillante, goliardico, ironico, scanzonato. Siamo abituati a personaggi di caratura quando si parla di avventure nello spazio, spesso e volentieri personaggi epici. Qui invece il tono è molto canzonatorio, la colonna sonora una frivola musichetta anni '80. Da spettatore inizialmente ciò mi ha stranito ma poi ho capito che in fondo è la particolarità di questo film.

La nota sgradevole è che ripeto il protagonista empatizza poco con il pubblico. Famiglia, figli, amori, genitori, amici ci viene detto quasi nulla della sfera emotiva di questo ragazzo, ci viene mostrato poco anche delle sue reazioni. E' un robottino efficiente, intelligente, comico ma anonimo e freddo. Forse non aiuta nemmeno troppo Matt Damon che da quanto ho visto finora non mi ha mai trasmesso molto.
Il che fa di questo film un buon intrattenimento, ma senza spessore.

TheGame  @  17/10/2015 14:27:37
   5 / 10
La sindrome "Benny Hills Show" ci attende ovviamente dietro l'angolo ed è incredibile come si faccia di tutto pur di spezzare empatia e drammaticità, complice inoltre la moda musicale a' la guardian of the galaxy, ma l'onta della prevedibilità è in definitiva il decisivo colpo di grazia.

Ramha  @  17/10/2015 01:29:37
   5 / 10
Ho letto il libro di Weir di recente, e la curiosita' per vedere il film era forte.
Purtroppo non ci siamo, e' stata una grossa delusione.
Una delle cose meglio riuscite del libro ( che non e' un capolavoro, sia chiaro ), e' la meticolosa descrizione di Marte, del suo ambiente ostile, estremo, incompatibile con la vita umana. La forza della disperazione che muove l' essere umano ad ingegnarsi in qualsiasi modo pur di rimanere aggrappato alla vita, anche in condizioni impossibili. Le meticolose spiegazioni tecniche che permettono, anche a chi non e' uno scienziato, di capire quanto sia difficoltoso, e quante siano le variabili da tenere in considerazione prima di compiere un'azione che sulla terra si da' per scontata, ma che su Marte puo' risultare fatale o impossibile.
Questo doveva essere trasmesso allo spettatore.
Il film invece, riassume la spedizione su Marte a poco piu' che una gita fuori porta. Mancano moltissime spiegazioni tecniche, tutto e' stato semplificato all'eccesso.
Non c'e' mai tensione, il film e' estremamente superficiale, zeppo di americanate ( stendiamo un velo pietoso sul finale, ma quello c'era anche nel romanzo ), personaggi al limite del ridicolo, nessuna caratterizzazione, nessun approfondimento.
Peccato, occasione sprecata; il romanzo era gia' la sceneggiatura completa, c'era solo da seguirlo passo passo, per dar vita ad un bel film, e non al solito prodotto americano superficiale fatto solo per far soldi al botteghino .

sagara89  @  16/10/2015 18:19:09
   8½ / 10
Bellissima fotografia e scene molto ben curate nei dettagli. Storia originale che tiene sempre con il fiato sospeso. Ottimo come sempre Matt Damon

barone_rosso  @  16/10/2015 14:40:30
   5½ / 10
Poteva andare peggio, ma anche decisamente meglio, la sufficienza proprio non riesco a dargliela. Non è una *******ta stratosferica come Interstellar, qua non si ha la presunzione di salvare il mondo entrando nei buchi neri ecc ecc.. Ma il film soffre di due problemi fondamentali:

1) Non è originale: gravity, mission to mars, apollo 13, moon... E la lista potrebbe allungarsi tantissimo. Non un'idea nuova in tutto il film, tutto visto e rivisto.

2) Troppo frenetico e troppo privo di senso: missioni che vanno e tornano, missioni che si allestiscono in un tempo che sembra brevissimo, mentre intanto il buon Matt Damon passa mesi su marte come se fosse in vacanza... Problemi tecnici in realtà quasi insormontabili che vengono risolti nell'arco di pochi secondi stile MacGyver...

Insomma... Non se ne puo' più, dai *****!

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

addio fottuti musi verdiagadahamerican assassinamori che non sanno stare al mondoassassinio sull'orient express (2017)auguri per la tua mortebad moms 2 - mamme molto pi¨ cattiveborg mcenroecaccia al tesorocapitan mutanda: il filmcento annichiamami col tuo nomecold grounddaddy's home 2death ward 13detroitdirectionsdue sotto il burqaearth - one amazing dayegon schielefinche' c'e' prosecco c'e' speranzaflatliners - linea mortale
 NEW
free firegeostormgifted - il dono del talentogli asteroidigli eroi del natalegli sdraiatihappy end (2017)housewifei love... marco ferreriil culto di chuckyil domani tra di noiil figlio sospesoil libro di henryil mio godardil premio - non basta vincerlo devi anche ritirarloil senso della bellezzai'm - infinita come lo spaziojohnny gruesome
 HOT
justice leaguekeep watchingla botta grossala casa di famiglia
 NEW
la ruota delle meravigliela signora dello zoo di varsavia
 NEW
l'arte viva di julian schnabellbjl'esodol'eta' imperfettalezione di pittural'insultolovelessl'ultimo sole della nottel'uomo dal cuore di ferromalarazzamazinga z - infinitymistero a crooked housemr. ovemusemy little pony - il filmmy name is emilynever ending man - hayao miyazakinon c'e' camponut job - tutto molto divertenteogni tuo respiro
 NEW
once upon a time at christmaspaddington 2
 NEW
patti cake$pipý, pup¨ e rosmarina in il mistero delle note rapitepokemon: scelgo te!prince- sign o' the timesriccardo va all'infernosami bloodsaw: legacyseven sisterssingularityslumber - il demone del sonnosmetto quando voglio: ad honorem
 NEW
star wars: gli ultimi jedisuburbiconthe big sickthe broken keythe night watchmenthe paris operathe placethe square (2017)
 NEW
the void - il vuotothe wicked giftthor: ragnarokuna questione privata (2017)una scomoda verita' 2vasco modena park - il filmwe are x

965284 commenti su 38430 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net