quella sera dorata regia di James Ivory Gran Bretagna 2010
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

quella sera dorata (2010)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film QUELLA SERA DORATA

Titolo Originale: CITY OF YOUR FINAL DESTINATION

RegiaJames Ivory

InterpretiAnthony Hopkins, Omar Metwally, Laura Linney, Charlotte Gainsbourg, Hiroyuki Sanada, Norma Aleandro, Alexandra Maria Lara, Kate Burton, Norma Argentina

Durata: h 1.58
NazionalitàGran Bretagna 2010
Generedrammatico
Tratto dal libro "Quella sera dorata" di Peter Cameron
Al cinema nell'Ottobre 2010

•  Altri film di James Ivory

Trama del film Quella sera dorata

Omar Razaghi è uno studente di origini iraniane diplomatosi all'università del Colorado al quale viene assegnata un borsa di studio per scrivere la biografia ufficiale dell'autore scomparso latino-americano Jules Gund. Ma, a sorpresa, la Fondazione Gund nega a Omar l'autorizzazione alle ricerche. Su consiglio della fidanzata Deirdre, il ragazzo si reca in Uruguay per incontrare gli eredi e chiedere all'esecutore testamentario di cambiare idea. Ma si ritrova coinvolto in un vespaio di intrighi, relazioni improprie e stravaganze. Prima produzione di James Ivory senza il partner Ismail Merchant.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,71 / 10 (14 voti)5,71Grafico
Voto Recensore:   6,00 / 10  6,00
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Quella sera dorata, 14 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

DarkRareMirko  @  17/06/2014 01:53:40
   7½ / 10
Mi è piaciuto molto, come spesso avviene per i film di Ivory; non ho letto il libro, ma il film mi è piaciuto comunque, vuoi per la solita eleganza che contraddistingue le opere di questo artista, vuoi per soggetto e location, molto riusciti.

Il finale è abbastanza aperto, visto che non chiarisce alcuni punti dell'opera, come alcune scene precedenti, cosa imho criticabile (così si lasciano aperti troppi dubbi:i 2 si metteranno davvero assieme, il libro come verrà, ecc.). L'inizio con l'arrivo del biografo è la parte migliore.

Buonissimo cast, anche se Hopkins non è troppo sfruttato; molto carina la Gainsbourg.

Troppo fuori dai canoni per piacere davvero, e quindi mi spiego i voti bassi e le incomprensioni; un buon film "a parte".

La sottotrama del contrabbando dei diamanti poi non è credibilissima a dire il vero.

paride_86  @  15/02/2012 00:58:11
   5 / 10
Lento, monocorde e insignificante, sia nella trama che nello spessore dell'inutile protagonista, oscurato dai personaggi di contorno.
Non mi è piaciuta nemmeno la fotografia, spenta e sonnolenta come tutto il film, de resto.
Per Ivory un clamoroso flop.

vale1984  @  31/05/2011 14:07:12
   6 / 10
film decisamente lento eppure devo dire che non mi è dispiaciuto...non ha piglio nè entusiasmo ma cela la vita dello scrittore di libri dietro le frasi e i sospetti, dietro la realtà...insomma è una storia piatta dove un autore vuole realizzare una biografia e va a chiedere il benestare dei familiari, trovandosi invischiato nelle loro vite, cercando di capire davvero l'autore e il suo contesto...la fotografia è bella ma la storia e i dialoghi per quanto scorrevoli restano lenti e piuttosto piatti.

calso  @  31/05/2011 09:49:14
   5 / 10
Cavoli che film noioso e banale...gli attori sono monocorda e non trasmettono nulla, la storia è veramente scontata fin dall'inizio e lo sperato colpo di scena non arriva mai...di conseguenza un film evitabile...direi bruttino...

Kitiara31  @  26/02/2011 18:26:07
   4 / 10
"Prima produzione di James Ivory senza il partner Ismail Merchant." James, ritorna da Merchant! Film lento, a tratti banale e certe volte pure noioso. Tutti i personaggi sembrano monodimensionali: Laura Linney è SOLO cattiva , la Gainsbourg SOLO hippy, Hopkins SOLO gay. Delusione su tutta la linea, per non parlare del finale scontato.

2 risposte al commento
Ultima risposta 02/11/2011 11.48.18
Visualizza / Rispondi al commento
Clint Eastwood  @  30/01/2011 09:40:07
   6 / 10
Aspettavo un film più profondo e sostanzioso visto il nome Ivory alla regia, alla fine ci si accontenta di quel che c'è. Di buona fattura sotto il profilo tecnico, attori e quant'altro. L'intoppo è la narrazione e l'ambiguo protagonista, due fattori ma soprattutto il primo a non portarci da nessuna parte. Scelte, crisi, segreti, desideri, ecc - buoni espedienti che svaniscono con un finale abbandonato alla peggior sorte come del resto l'intero film, distaccato quasi indifferente o girato da un aiuto regista "in vacanza" con la testa, privo d'ispirazione che realmente ha poco da dire.

SKULLL  @  07/01/2011 04:47:30
   6 / 10
Mi è piaciuto lo stile della regia e la recitazione è buona. Il film mi è piaciuto abbastanza, anche se ero in attesa dell'evento che non arriva...La parte finale, peccato davvero, è troppo sbrigativa e alla fine il film non lascia granchè. Peccato, c'erano tutti i presupposti per qualcosa di bello.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  29/10/2010 17:05:37
   5½ / 10
Stilisticamente impeccabile ma privo di qualsiasi pathos.
Ivory firma un bellissimo affresco, ben recitato e ben fotografato, ma privo di passione.
Troppo lento e quindi troppo pesante come visione.

willard  @  20/10/2010 15:19:20
   7½ / 10
Micidiale intreccio di sentimenti e sconvolgimenti personali magistralmente diretto con la consueta raffinata eleganza inglese da James Ivory, anche se la storia muove dagli Stati Uniti per svolgersi quasi completamente in Uruguay.

Ambientata in una recondita magione alle propaggini della foresta in Uruguay, una bella storia con un ottimo cast, a cominciare da Anthony Hopkins che non ha bisogno di alcuna presentazione, ai bravi Omar Metwally e Alexandra Maria Lara, ma soprattutto l'intrigante sensualità di Charlotte Gainsbourg e l'affascinante maturità di Laura Linney.

Per poter scrivere la biografia postuma di uno scrittore, Omar, professore in erba di origini iraniane che vive negli Stati Uniti, ha bisogno dell'autorizzazione dei familiari di costui.

Dopo un primo rifiuto per posta, insiste ulteriormente e raggiunge l'Uruguay, ultimo ritiro dello scrittore defunto, dove la ex-moglie, l'amante e la figlioletta, il fratello e il suo uomo vivono in una specie di ritiro paradisiaco (ma non troppo).

L'arrivo di Omar, che ha assolutamente bisogno della possibilità di scrivere il libro per ottenere la cattedra di insegnante di letteratura, sconvolgerà tutti gli equilibri, rivelerà i veri desideri di ognuno e porterà a cambiamenti positivi nella vita di tutti i protagonisti.

Alla ricerca della felicità che i protagonisti troveranno come conseguenza della chimica che si insinuerà nei loro cuori grazie alla presenza/assenza del defunto scrittore intorno alla cui biografia ruota tutta la vicenda.

Come al solito non si capisce cosa c'azzecchi il titolo italiano (o almeno io non ci arrivo, mah... forse va letto il romanzo da cui la storia è tratta per avere maggiori ragguagli) con l'originale "The City of Your Final Destination".

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  17/10/2010 19:28:44
   5 / 10
"Quella sera dorata" di Cameron è un piccolo capolavoro letterario: sarcastico, ironico, amaro, acutissimo, uno di quei romanzi che ti possono lasciare ricordi per molti molti anni. James Ivory, solitamente efficace nelle trasposizioni letterarie (v. quel che resta del giorno) appiattisce ogni cosa, confortato soltanto da una confezione impeccabile che nulla aggiunge o toglie a un cinema "vecchio" che non è neanche giustificabile per il suo formalismo neutrale.
Se l'unico momento accettabile di un film ingessato e insapore è un documento di repertorio (quello dei genitori nel loro esilio dall'Europa) occorre capire il perchè.
Il perchè è presto detto: i personaggi che hanno reso vibrante il romanzo di Cameron sono figure stilizzate - recitate fra l'altro con scarsa comunicativa, si veda una Charlotte Gainsbourg inaspettatamente priva di sensualità - che recitano verbosi dialoghi e vivono le attese e le vicissitudini della storia senza colpo ferire. Il protagonista appare uno sprovveduto che si adatta in modo fin troppo singolare al "nuovo ambiente", e il personaggio di Hopkins è privo dell'amaro sarcasmo che lo rese memorabile nelle pagine di Cameron.
"Quella sera dorata" doveva essere anche una forte riflessione sulle radici europee di una famiglia anomala in Uruguay, alla ricerca di quella serenità costante e al tempo stesso dal forte desiderio di fuggire da una realtà compressa nella sua statica serenità.
Niente di tutto questo emerge nel film. Il film di Ivory è solo un fumettone di lusso girato con stile (e qui mi pare ce ne sia in abbondanza) ma privo di qualsiasi anima. Un film girato senza amore tratto da un romanzo scritto con tanto (troppo?) amore.
I tempi si dilatano al massimo nei momenti più intimisti, quelli più sgradevoli, perchè se Ivory non è mai stato all'altezza davanti alle sfumature psicologiche, qui rende davvero al minimo.
Al contrario, momenti che dovrebbero essere più compìuti, come l'inizio del film, come il difficile (nel libro) inserimento del giovane biografo nella famiglia diventano rapidi espedienti per arrivare al "cuore" - si fa per dire - della vicenda.
E a parte un'epilogo odiosissimo, quello che emerge è soprattutto la ridondanza altezzosa di un film - si veda l'episodio delle api, trasformata in una gag comica - che tradisce tutto lo spirito del romanzo, e che soprattutto si dimentica di preparare lo spettatore a una doccia di amabile cattiveria - che non traspare mai, per inciso.
Solo la fidanzata del biografo è degna dell'epigono letterario, ma è talmente forzata nella sua antipatìa da perdere ogni minimo realismo.
Nel dubbio, se volete scegliere di vedere questo film o comprare il libro, non abbiate alcuna esitazione: correte in libreria a comprare Cameron.
Altrimenti lasciatevi appiattire da questi innoqui viveur depurati da Ivory, ma non dite che non vi avevo avvertito

2 risposte al commento
Ultima risposta 22/10/2010 19.08.59
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR jack_torrence  @  11/10/2010 15:45:38
   6 / 10
Un lavoro di mestiere.
Trasposizione di valore; senza inventiva.

Che poi si noti che il film perda qualcosa che il romanzo aveva, soprattutto se lo si è letto prima e lo si è amato, e questo qualcosa nel film non lo si ritrova, è inevitabile in questi casi, ed è inevitabile allora che si noti anche che tale assenza non è compensata dall'inventiva, visto che manca un surplus specificamente cinematografico.

Chi invece si accontenta delle belle storie ben recitate, è servito.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR quadruplo  @  22/10/2009 12:27:42
   5½ / 10
Bravi interpreti ma storia noiosa e prevedibile.
D'accordo con i miei compagni di visione..forse io mi sono rotto un pò più di loro.

2 risposte al commento
Ultima risposta 09/10/2010 10.06.12
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Gabriela  @  22/10/2009 12:12:40
   5½ / 10
Un viaggio in sudamerica, una biografia, uno scrittore ed uno strano menage familiare; è qui che Ivory crea la sua storia scontata nell'evoluzione, dispersiva e lenta.
Proprio no!

Il protagonista è poco comunicativo e insipido. Per fortuna troviamo un impeccabile Hopkins e una brava Gainsbourg, ma la scena la ruba la perfetta e bravissima Laura Linney!!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  21/10/2009 01:13:15
   5½ / 10
Scontatissima pellicola di Ivory, che al di là delle ottime location e dell'estrema eleganza di regia e attori, non coinvolge e non emoziona. Tutto sa di già visto, basta la sequenza iniziale per capire dove si vuole andare a parare, sprecando malamente un cast ben assortito e molto affiatato: stupenda Laura Linney padrona incontrastata della scena, bravi Charlotte Gainsbourg e Anthony Hopkins. Il resto purtroppo è di una noia infinita.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinn
 NEW
bombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segreti
 NEW
in the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnol'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodgethey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1001106 commenti su 43095 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net