memento regia di Christopher Nolan USA 2000
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

memento (2000)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film MEMENTO

Titolo Originale: MEMENTO

RegiaChristopher Nolan

InterpretiGuy Pearce, Carrie-Anne Moss, Joe Pantoliano, Mark Boone Junior, Stephen Tobolowsky, Callum Keith Rennie, Russ Fega, Harriet Sansom Harris, Larry Holden, Jorja Fox, Thomas Lennon, Marianne Muellerleile, Buzz Visconti, Kimberly Campbell

Durata: h 1.53
NazionalitàUSA 2000
Generethriller
Al cinema nel Gennaio 2001

•  Altri film di Christopher Nolan

•  Link al sito di MEMENTO

Trama del film Memento

Leonard Shelby ha un'unica missione nella vita: rintracciare e punire l'uomo che ha violentato ed ucciso sua moglie. La difficoltÓ nel rintracciare l'assassino di sua moglie Ŕ aggravata dal fatto che Leonard soffre di una rara, incurabile forma di perdita della memoria.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,40 / 10 (461 voti)8,40Grafico
Voto Recensore:   9,00 / 10  9,00
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Memento, 461 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 6   Commenti Successivi »»

jek93  @  11/12/2017 17:34:33
   8 / 10
Film MOLTO difficile da seguire alla prima visione, ma abbiate pazienza, merita di esser visto.

daaani  @  14/08/2017 20:53:55
   8½ / 10
grazie marcogiannelli!
ottimo consiglio, un bel trip mentale! per gustarmelo meglio e carpire tutti i dettagli alla perfezione me lo riguarderò al contrario XD

yeah1980  @  04/07/2017 11:13:35
   10 / 10
Geniale: poche volte si può usare con tale cognizione di causa questo aggettivo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  25/12/2016 23:21:38
   8½ / 10
Memento è un puzzle che si risolve a ritroso e scopre tutti i suoi inganni. La percezione viene messa sotto scacco. La memoria è un contenitore che svuota e si riempie di continuo attraverso un flusso di informazioni che possono manifestare tutta la loro natura di inganno. Il film di Nolan è affascinante e complesso e nella sua complessità è fonte di continue sorprese e rielaboraioni per lo spettatore al pari del suo stesso protagonista. Paradossalmente non è un film che scorda con facilità.

Jolly Roger  @  09/05/2016 11:25:03
   8½ / 10

------------SPOILEROSO, AMMAZZAFILM----------NON LEGGERE SE NON LO SI E' GIA' VISTO

Non so quanto cervello bisogna avere per scrivere un soggetto così complesso ed intelligente.
Nolan è un genio, punto.

Memento è la perfetta sintesi tra film thriller di intrattenimento e perfezione stilistica, che si esprime nell'aver mantenuto compatta, solida, credibile e fruibile fino in fondo una struttura terribilmente complessa. Complessità che nasce dalla stessa malattia del protagonista Lenny: egli ha subito un'aggressione e sua moglie è morta. Da quel momento, Lenny, a causa del trauma, ha perso la memoria a breve, ovvero la capacità di assimilare nuovi ricordi – ogni frazione di tempo (non si capisce bene, ma all'incirca ogni mezz'ora) i suoi nuovi ricordi, assimilati dopo l'incidente, svaniscono. L'unico modo di mantenere un filo comune nella propria vita è essere metodico: tatuarsi messaggi sulla pelle, fare fotografie, scriversi note – raccogliere indizi e trovare il miglior modo per registrarli nella propria vita in modo alternativo, sapendo che a breve spariranno dalla propria memoria.
Il tutto con un unico fine: scovare l'assassino della propria moglie.

Detta così, può già sembrare complessa. In realtà, lo è molto di più.
La genialità di questo film sta infatti nella capacità di faci immedesimare completamente nel protagonista, creando contemporaneamente un fortissimo climax nella storia - una cosa che, visti gli elementi sopra, parrebbe impossibile...Come può farci immedesimare in un aspirante investigatore principiante che, ogni mezz'ora, perde la memoria e deve ricominciare tutto da capo? Come si può creare una storia interessante ed un crescendo di tensione se, ogni venti minuti, il protagonista subisce un "reset" cerebrale destinato inequivocabilmente a frenare il ritmo della narrazione, come un muro che, improvvisamente, si pari davanti ad un'autovettura in corsa facendola impattare?

Nolan ci riesce con uno stratagemma geniale: ci mostra un film a singoli spezzoni, tra un intervallo di perdita memoria e l'altro, al contrario, a ritroso.
Sì, perché nella condizione di Lenny, ogni periodo di mezz'ora, per lui, è un comparto stagno, dato che all'inizio di ogni periodo non ha i ricordi del periodo precedente e le cose che sta facendo in questo periodo non le ricorderà nel prossimo. Nolan trova in maniera geniale il modo di farci vivere come lui, di farci provare ciò che sente. Vediamo il film e sappiamo che le cose "devono" seguire un certo corso, ma non sappiamo il perché, dato che, come lui, non abbiamo i ricordi del periodo accaduto in precedenza (perchè non abbiamo visto la scena immediatamente precedente, quindi siamo esattamente come lui, ignoriamo l'antefatto) - ma abbiamo fiducia, anzi - DOBBIAMO avere la fiducia - che l'altro "noi stesso" del periodo precedente ci abbia fornito le indicazioni corrette e ci abbia detto quel che è giusto fare nel periodo successivo. E' una fiducia estrema in sé stessi, che si deve sposare anche laddove si trattasse di uccidere una persona "anonima", della quale non abbiamo alcun ricordo.

Siamo esattamente nei panni di Lenny: percorriamo a ritroso questa storia che ci conferma che non sono soltanto i ricordi a determinare gli eventi, se non in via funzionale – perché esistono fili conduttori più importanti, la personalità, la ragione, l'istinto, che intimamente tirano le fila e regolano il corso degli eventi, seppur limitati nel loro agire dalla mancanza di ricordi mnemonici.

L'omicidio del poliziotto corrotto si compie, come evento effettivo, all'inizio del film – ma, in realtà, è all'inizio della storia – e cioè nel finale del film a ritroso – che esso viene pianificato, anzi, viene determinato. E' in quel momento che la mente di Lenny uccide il poliziotto, gettando quelle basi di causa – effetto che, inevitabilmente, ne determineranno la morte: egli, in quel momento, uccide consapevolmente, sceglie di uccidere, uccide con la mente, scegliendo di ingannare sé stesso e sfruttando proprio le lacune della sua stessa mente.
Quella biro con la quale Lenny scrive su un foglio il numero di targa del poliziotto John G. ha la pesantezza di una fucilata, è una sentenza di condanna a morte.

Memento è un film complesso, che necessita di una doppia visione per l'assoluta comprensione. L'ho visto una volta fino alla fine e poi l'ho riguardato al contrario, spezzone per spezzone. Questo mi ha permesso di capire a fondo il film e di apprezzarne la perfezione dei particolari – un cerchio che si chiude in modo magistrale.

5 risposte al commento
Ultima risposta 14/05/2016 17.28.19
Visualizza / Rispondi al commento
mainoz  @  11/11/2015 20:30:00
   6½ / 10
E' un film incredibilmente complesso,

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Nolan resta un visionario, originale in ogni suo film, qui probabilmente ispirato da Lynch. Resta un buon film, ma un capolavoro mancato

1 risposta al commento
Ultima risposta 12/11/2015 08.01.44
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento luca986  @  14/09/2015 23:58:13
   8½ / 10
Film geniale, estramemente complesso. Pochi soldi, ma idea bomba. Cult assoluto. Guy Pearce strepitoso. Un difetto: davvero difficile da seguire, ma il montaggio scelto è il migliore possibile.

Palestrione  @  02/06/2015 00:02:43
   9 / 10
L'essenza stessa del cinema. Christopher Nolan allo stato puro.
Impossibile perdersi una pietra miliare del genere. Geniale.
Non si può aggiungere altro.

Hana Tsukishima  @  03/05/2015 02:40:41
   8½ / 10
Il mio film preferito di Nolan. Il tipo di montaggio é geniale e tiene incollati alle vicende nel tentativo, da parte dello spettatore, di ricostruirle per bene, anche se con una certa fatica a una prima visione.
Ad ogni modo, a ciò si aggiunge un buon cast di attori, dei colpi di scena davvero buoni, e dei dialoghi evocativi in certi frangenti, che conferiscono altro spessore al prodotto.
Un piccolo gioiello.

Invia una mail all'autore del commento Schuldiner  @  19/04/2015 03:34:49
   3 / 10
Alle persone che hanno dato voti alti, dicendo che questo film è un capolavoro, ma non è che avete sbagliato film?!?!
Il film in questione non arriva neanche all'insufficienza, per quanto è lento e di una noia mortale...sconsiglio vivamente!

10 risposte al commento
Ultima risposta 19/04/2015 13.55.02
Visualizza / Rispondi al commento
Dick  @  22/01/2015 12:58:13
   8 / 10
Interessante riflessione sull' ossessione attraverso un noir-thriller raccontato quasi in forma di puzzle.

Strix  @  24/12/2014 03:35:27
   7½ / 10
Chiariamo subito che il montaggio con sfasamento temporale è un espediente già utilizzato in passato, e inoltre dopo un po' il film si fa pesante e noioso, pertanto io non lo reputo un capolavoro.

E' indiscutibilmente un bel film, ci sono un paio di colpi di scena che mi han fatto rabbrividire


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

ma il problema che avendo un ritmo mooolto lento, ed essendoci troppi elementi nella trama, la visione più che un piacere diventa un impegno non indifferente.

Mi è molto piaciuta l'osservazione dell'utente sotto, che crea un parallelismo tra il protagonista e lo spettatore:


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Alla fin fine è un bel film, ha il suo perchè, ma sicuramente non è questo il vero capolavoro di Nolan.

2 risposte al commento
Ultima risposta 25/12/2014 22.53.50
Visualizza / Rispondi al commento
souldoubt85  @  15/12/2014 08:29:51
   9½ / 10
Rivisto ieri dopo anni.
Un film pazzesco che tiene lo spettatore incollato allo schermo, cercando di ricostruire a ritroso le azioni di un uomo che soffre di un disturbo della memoria dovuto ad un trauma.

Un film fantastico.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Light-Alex  @  26/11/2014 18:25:32
   7½ / 10
Una trama molto elaborata ed originale che si svela solo nel finale; un thriller coi fiocchi.
Il perno forte di questo film è la sinergia tra sceneggiatura e regia. Sceneggiatura basata sul racconto del fratello del regista, Jonathan Nolan, che narra una fase della vita di un uomo affetto da un disturbo da perdita di memoria a breve termine. Nolan regista ci ritaglia intorno un film in cui è ottima la scelta di far correre tutto il racconto sui binari del presente-passato-futuro, mostrandoci la realtà per come la percepisce il protagonista: caotica, disconnessa, inquietante, e solo dopo ci mostra il preambolo chiarendoci volta per volta lo svolgersi della vicenda.
Sta qui la sinergia: storia su un uomo incapace di ricordare alcunché = film destrutturizzato, senza concatenazione di causa effetto, senza regolare sviluppo cronologico
Belle anche alcune scelte di girare in bianco e nero delle scene chiave.
Piaciuta molto anche la colonna sonora.

L'unica cosa è che resta un thriller un po' fine a sé stesso. Nel finale mostra qualche pretesa di volerci dire come tutti quanti noi in realtà siamo legati a una successione temporale per mandare avanti la nostra vita, successione che talvolta mistifichiamo, ci inganniamo pur di proseguire sereni. Sarebbe un tema interessante ma in fondo è solo accennato, il film credo vada preso solo come un gran bel thriller noir.
Comunque il film colpisce e rimane impresso.

A differenza poi di molti altri utenti non ho trovato incomprensibile la trama. Solo il finale si presta a qualche interpretazione differente (anche se secondo me quella spiegata da Teddy è quella corretta), ma in questi casi sono diatribe inutili, perché ognuno lo può leggere come vuole. Per il resto, alla fine del film, risulta tutto più o meno chiaro il corretto susseguirsi dei fatti. Per cui non rivedrei il film per capirlo meglio, forse per godermelo, ma comunque avrebbe perso il finale ad effetto. Quindi non è uno di quei film che mi lascia col desiderio di rivederlo a breve. Il che è un po' poco dato che partivo con la speranza di vedere un filmone.

Filmaster95  @  25/11/2014 11:57:06
   9 / 10
Se fosse stato montato e diretto in un altro modo,sarebbe risultato uno dei film piu noiosi mai realizzati,ma cosi risulta invece un film intrigante e coinvolgente con un guy pearce veramente bravissimo.
Come detto,un plauso va anche a nolan il quale grazie alla sua maestria ha reso questo film una vera perla del genere.

venetoplus  @  13/11/2014 11:37:57
   9 / 10
Beh.. che dire.. Peccato mortale non vederlo, veniale non riguardarlo in versione "forward"..
Che film ragazzi.. che film!!!

Nic90  @  03/10/2014 20:53:56
   10 / 10
Mi sono accorto che ancora lo dovevo commentate,vabbè c'è poco da commentare.

albert74  @  07/09/2014 02:26:22
   9 / 10
la prima volta che ho visto memento è stato circa 5 anni fa e lo volevo stroncare impietosamente perché non ci avevo capito un'acca.
Poi ho deciso di rivederlo qualche giorno fa e tentare di comprendere la logica di questo film. Devo dire che è un film che merita di essere visto per vari motivi che fra poco elencherò e che merita di essere compreso a pieno, di essere visto in condizioni di calma, di tranquillità.
NOn è un film semplice: o lo si ama o lo si odia. Fate conto che una persona contragga, per cause traumatiche o per altri motivi, una sorta di amnesia nella memoria breve e perda il ricordo di tutto ciò che ha fatto nel corso della giornata. IN questo caso ogni cosa viene dimenticata in pochi minuti a partire da un incidente in cui - sembrerebbe - sia morta la moglie di questo individuo.
come reagisce questa persona? cosa fa per fissare i ricordi?
il film è incentrato su questo genere di patologia e già di per se la cosa è complicatissima da trasporre cinematograficamente.
la cosa però rivoluzionaria è il modo in cui questo viene fatto: non tramite flashback ma tramite un perfetto meccanismo ad incastro seguendo uno svolgimento in ordine cronologico inverso.
si parte ciò dalla fine degli eventi presi in considerazione, quindi da quello che potrebbe essere l'epilogo del film, vino all'inizio. alternando in questo sistema di montaggio delle scene (alcune delle quali in bianco e nero) in ordine cronologico tradizionale. è un meccanismo difficile da spiegare ma che non mi pare sia mai stato usando in un film prima d'ora.
alla fine i pezzi di questo mosaico si incastrano alla perfezione e quell'idea di caos, di spaseamento, diminuisce. Certo non subito probabilmente occorre rivedere il film. già dopo due volte alcuni pezzi mi sono tornati a posto!
forse dovrò rivederlo.
altra punto a favore del film: non annoia, non ci sono punti morti, non ci sono pause fuori luogo, non c'è prolissità. tutto ha un senso preciso, tutto serve alla ricostruzione degli eventi seguendo in prima persona la patologia del protagonista. il film coinvolge e spinge lo spettatore ad essere guardato fino in fondo.
sicuramente con questo film Nolan da vita ad un nuovo genere cinematografico e lo fa con una regia possente, poderosa, senza lasciare nulla al caso. con una recitazione ottima ricreando su pellicola tutto nei minimi particolari.
qualcuno ha definito questo film cervellotico. In realtà lo spaesamento è grande ma soprattutto perché è impossibile fare dei paragoni con altri film.
i nostri giudizi di solito derivano da paragoni con film dello stesso genere in cerca di errori. qui non si possono fare paragoni. o si accetta questo genere di film di avanguardia, di sperimentazione oppure lo si rigetta completamente.
Per quanto mi riguarda è un lavoro notevole, di grande spessore e mi auguro ci siano dei seguiti in futuro (inception lo è per molti aspetti ma per altri mi ha convinto pochissimo e se ne discosta per quanto riguarda il coinvolgimento!).

non è un capolavoro ma ci è molto vicino, un tanto dall'esserlo.

e poi la trama: la trama è quella tradizionale di un uomo che vuole vendicarsi dell'assassino della moglie. In realtà le cose sono ben diverse da come crede; le persone sono diverse; la realtà stessa è manipolabile, non c'è nulla di chiaro né di fisso. la memoria cancella le esperienze e queste vengono quindi fissate su dei foglietti, sulla pelle, ovunque, prima che svaniscano. ma quelle frasi che conducono il nostro protagonista alla vendetta, alla soluzione del suo dramma interiore sono manipolate dagli altri co-protagonisti che non sono come sembrano.
niente è come sembra.
abbiamo quindi un meccanismo di svolgimento particolarmente originale e una trama con risvolti addirittura filosofici sulla labilità della mente umana e sulla psicologia dei personaggi in cui la verità si presta ad interpretazioni in cui ogni cosa non è come sembra.

un grande film. un'esperimento cinematografico che pone le basi di un genere particolare a cui non so dare precisamente un nome.
per molti versi è una pietra miliare.

2 risposte al commento
Ultima risposta 07/09/2014 17.45.40
Visualizza / Rispondi al commento
Buba Smith  @  28/08/2014 00:46:24
   4½ / 10
Mi spiace ma... Bocciato. Non una schifezza, per˛ l'ho trovato noioso e contorto, senza essere nemmeno cosý speciale:





Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  11/07/2014 18:45:45
   7½ / 10
Film molto buono. La storia, di per sé originale, è resa accattivante da un montaggio molto particolare, che è poi il vero pregio, ed elemento caratterizzante, della pellicola.
Bravo Nolan.

LoPsichedelico  @  07/07/2014 20:46:25
   8 / 10
Maestoso, geniale, unico.
Uno sprizzo di genio quasi inarrivabile (quasi!!)
Un grande film, anche se forse un pò troppo arzigogolato, che deve essere visto da ogni cinefilo appassionato!
Peccato che Nolan non abbia continuato su questa strada

alberto9  @  11/05/2014 10:10:47
   8 / 10
Film geniale. é incredibile la qualità dei film prodotti da Nolan. E il finale che non t'aspetti proprio.

help  @  04/03/2014 13:19:30
   9½ / 10
Film visto due volte per capirlo appieno e che dire, GENIALE !!
Incasinato, contorto, complesso, psicologico ma ha una sua logica ;)

marcogiannelli  @  10/02/2014 09:02:56
   9½ / 10
Chemako  @  01/12/2013 12:07:36
   6 / 10
Troppo incasinato....

benzo24  @  13/11/2013 10:34:04
   7 / 10
probabilmente è osannato più di quel che merita, come spesso succede ai film di Nolan. Comunque ottima regia e ottimi attori. La trama troppo contorta però non porta da nessuna parte.

Manu5296  @  09/11/2013 12:59:15
   8 / 10
Un thriller psicologico particolarissimo e complesso, con un finale alquanto inaspettato. Nel complesso Nolan ha fatto un buon lavoro.

horror83  @  01/11/2013 18:41:06
   8 / 10
è difficile fare un commento su questo film perchè l'ho visto solo una volta ed ha una trama molto contorta, ma il fatto che il protagonista abbia una malattia che gli fa perdere la memoria e che deve ricostruire come è stata uccisa la moglie rendono il film molto interessante! e anche il regista è stato bravo a metterlo in pratica. per capire meglio questo film, secondo me bisogna guardarlo 2-3 volte, cmq un buon film. Nolan mi sembra un regista molto contorto, psicologico e macchinoso, (cioè fa di quei film che sono dei rebus da risolvere) e a me piace abbastanza.
questo lo consiglio!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

eliolu7  @  22/10/2013 21:51:49
   7 / 10
Film sicuramente originale! anche se tolta la "costruzione" particolare perde MOLTO del suo fascino...

genki91  @  09/10/2013 02:14:06
   7½ / 10
Che Nolan sia un genio è indubbio.
Detto questo, il film è una bella storia adattata bene sullo schermo. Non eccellente, ma senza dubbio più che buono, che riesce nell'intento di tenere attaccato lo spettatore, seppur il film non scorra particolarmente veloce.
L'idea è senza dubbio geniale, i colpi di scena non mancano, ma gli manca qualcosa, quel non-so-ché che lo renda pressoché ottimo.
Un peccato perché poteva essere un capolavoro.

CyberDave  @  08/09/2013 12:23:35
   9 / 10
Che dire, era da tanto che volevo vederlo e mi sono trobvato davanti ad un film che è qualcosa in più di un film.
Ho dovuto rivedere alcuni pezzi per capirci qualcosa sul momento e soprattutto dopo che è finito ho cercato in rete un pò di spiegazioni che sono state date, devo dire che la più gettonata è quella che anche io reputavo più credibile.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

In sostanza penso che Nolan abbia volutamente creato questo caos in modo da lasciare a tutti noi una sorta di interpretazione libera.
Un film dunque geniale, che ti tiene incollato dall'inizio alla fine e che ti trasforma in un detective vero e proprio per provare a far luce sulla vicenda.
Assolutamente da vedere e rivedere se si vuole apprezzarne a pieno lo svolgimento.

2 risposte al commento
Ultima risposta 20/10/2013 13.45.25
Visualizza / Rispondi al commento
debaser  @  11/07/2013 15:45:33
   9 / 10
Finalmente sono riuscito a vederlo. Un film che ti tiene incollato allo schermo dal primo all' ultimo minuto con un ritmo di narrazione incalzante. Fantastica la recitazione del protagonista e geniale il montaggio inverso della pellicola. Da vedere e rivedere piu' volte.

MonkeyIsland  @  30/06/2013 23:49:11
   8 / 10
Gran film, molto originale vista l'evoluzione della trama al contrario come l'interessante studio dei personaggi che vengono poco a poco col trascorrere del film ridimensionati.

ZanoDenis  @  10/06/2013 02:13:28
   9 / 10
L'ho dovuto vedere due volte per permettermi di commentarlo, la prima non ho capito quasi nulla, con una seconda visione invece è tutto più chiaro, film come non si ci aspetta di vederlo mai, montaggio supremo, storia che va intrecciandosi pian piano, stiamo parlando di un quasi capolavoro.

giovielory  @  09/06/2013 13:25:23
   8½ / 10
film veramente bello,un po lento, ma non annoia mai.
girato in un modo diverso dai soliti film, e poi il finale e stupendo.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Matteoxr6  @  02/06/2013 18:47:36
   7½ / 10
Non facile realizzare il montaggio di questo film.
La riflessione che si evince è chiara:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER. Qui si arriva all'assurdo, chiaramente.
Mi faccio sfuggire mezzo voto in più per l'originalità dell'idea.

ostix  @  20/03/2013 17:05:26
   4 / 10
Troppo sopravvalutato, film che si basa sul niente, non capisco come possa appassionare ed essere considerato pietra miliare.
Cervellotico e fine a se stesso, a me é sembrata una grande masturbazione auto compiaciuta del regista , per altro molto dotato, ma non é questo il punto.
Per carità, sicuramente un cult per chi si diverte a vedere e rivedere, dissezionare, ristabilire l'ordine degli eventi e i rapporti di causa effetto...
Per tutti gli altri, me compreso , due ore basate sul niente, che mi hanno lasciato ancora meno.

Cosa positiva è che , credo, il film abbia in qualche modo ispirato il superlativo "Uomo senza sonno".
Ma siamo su altri livelli narrativi, di regia e sopratutto di recitazione.

Dracula  @  18/03/2013 13:18:37
   9½ / 10
Assolutamente geniale! Una delle prime opere di Nolan è un vero e proprio colpo di genio.
Una sceneggiatura originale e allettante supportata da un montaggio strepitoso che la rende ingegnosa, probabilmente mai visto prima un lavoro simile. A tratti difficile da seguire, ma mai noioso o lento!
Da non perdere per nessun motivo!

clint 85  @  05/03/2013 03:55:44
   6½ / 10
Ho apprezzato moltissimo Nolan in The Prestige ma in questo Memento più che talento è messa in atto l'astuzia del regista.
Sia chiaro, il film inchioda allo schermo...ma quello che mi chiedo è: basta montare al contrario la trama di un semplice thriller per gridare al capolavoro? Per me no.

werther  @  21/02/2013 18:44:29
   8 / 10
Certo di film cosi non se ne vedono tutti i giorni, il pezzo forte è assolutamente il montaggio (e non voglio dire altro), mi ha fatto pensare a un bel libro dove i capitoli sono brevi e ben scritti e svelano a poco a poco ogni cosa mantenendo sempre viva l'attenzione. Il film è un thriller con un giallo a tenere banco e dove si concentrano i pensieri dello spettatore, la trama è articolata ma comunque seguibile senza troppa difficoltà (anche se si notano tentativi di sviamento). Una sola visione probabilmente non basterà a capire il tutto ma ci si rende conto, guardandolo, che è un film di spessore elevato.Non a caso è Nolan il regista. Garanzia.

mauro84  @  04/01/2013 19:41:11
   8 / 10
eggià son giunto alla visione di questo ottimo film per puro caso.. o forse.. ricordavo la sua esistenza ma non ero così invasato di un certo Nolan, che mi ha dato quella convinzione totale post trilogia di batman.. e così mi metto comodo e me lo guardo.. . siam dinnanzi ad un puzzle, chiamata per l'occasione sotto voce di trama, ben montato, e sceneggiato e reso reale! ottima fotografia.

ottime prove per un semplice cast!

quando ho sentito il monologo finale ho capito tutto il film! Geniale Nolan!


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

scabo  @  02/01/2013 23:32:14
   6 / 10
Visto oggi con aspettative da "filmone"... devo dire che per me e' stato una delusione! Niente contro Nolan che reputo un grande regista ma io non ci ho capito nulla! Il gioco dei flash-back e della narrazione al contrario non è nuovo nel cinema ma qui ripeto si esagera in una trama sconclusionata al massimo. Ottima prova dI Guy Pearce

3 risposte al commento
Ultima risposta 02/01/2014 09.41.58
Visualizza / Rispondi al commento
kadhia  @  20/12/2012 18:48:59
   9 / 10
Semplicemente geniale

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Blutarski  @  13/12/2012 20:07:54
   10 / 10


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 15/06/2013 00.21.20
Visualizza / Rispondi al commento
*Oscar*2005  @  07/12/2012 23:02:53
   8½ / 10
Che mente "pazzesca" ha Nolan??? Al solito, geniale: quando pensi di aver capito tutto, non hai capito proprio niente.

Invia una mail all'autore del commento Don Callisto  @  27/11/2012 23:35:26
   8 / 10
veramente ORIGINALE.

TonyStark  @  21/11/2012 20:50:34
   9 / 10
che film incredibile, tutto girato al contrario, Nolan geniale!

1 risposta al commento
Ultima risposta 21/11/2012 21.02.37
Visualizza / Rispondi al commento
ferzbox  @  12/11/2012 18:10:29
   7½ / 10
Un uomo che perde la memoria ogni pochi minuti che si ritrova a dover capire cosa è successo a sua moglie nel passato,per quale motivo è morta e cosa centra lui con tutto quello che è accaduto....un incredibile vicenda appassionante e coinvolgente grazie alle trovate del protagonista per poter ovviare al suo Handicap....
La vera genialata?...raccontare il tutto al contrario,rendendo lo spettatore confuso quanto il protagonista ...
Una regia che si basa molto sull'interazione dello spettatore con il film.
Particolare nella sua struttura, con l'unico difetto che lo si gusta davvero solo la prima volta.
Uno dei film più belli e caratteristici di Nolan.

Gruppo COLLABORATORI Harpo  @  05/11/2012 19:33:15
   9 / 10
Fucking masterpiece, forse ancora ad oggi il migliore di Nolan. No, dai, Prestige è meglio, ma rimane comunque un fucking masterpiece.

Cianopanza  @  20/10/2012 12:54:36
   8½ / 10
Richiede attenzione, ma ha una logica ferrea. E per fortuna (ma il rischio c'era) non è ne lezioso, ne pretenzioso. Decisamente originale!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento AcidZack  @  17/10/2012 21:34:06
   7½ / 10
Difficile da seguire, ma particolare

Andrej -AAA-  @  15/10/2012 16:57:49
   9½ / 10
Veramente veramente unico nel suo genere. QUESTO è il vero capolavoro di Christopher Nolan, non i vari Batman 1/2/3/4/...12 per i quali in questi tempi è tanto acclamato

1 risposta al commento
Ultima risposta 15/10/2012 16.59.54
Visualizza / Rispondi al commento
Risa  @  11/10/2012 19:58:20
   10 / 10
.orovalopaC otseuq eracitnemid non id òredrocir iM

5 risposte al commento
Ultima risposta 25/11/2012 18.44.08
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  17/09/2012 15:31:06
   5 / 10
Sopravvalutato oltre ogni limite solo per il nome del regista, infatti Nolan è un'artista che a livello visivo può anche essere accostato al re James Cameron, ma in quanto a storie e sceneggiature, a parte pochi casi ("Insomnia"), lascia davvero a desiderare.
"Memento" non fa eccezione. Un film manipola-tempo confuso, ripetitivo, irritante e pretenzioso, che gioca molto sul suo voler essere criptico ed enigmatico (con un espediente originale come un montaggio incasinatissimo) ma che in realtà non riesce a nascondere (almeno ai più attenti) la pochezza di contenuti sia a livello di storia che di personaggi, tutti senza spessore.
E fare leva solo sullo stile registico (che ovviamente ha ingannato gran parte della massa) o sul fatto che lo spettatore è poi costretto apposta a rivedersi tutto più volte per capire (dando appunto la soddisfazione all'autore) non fanno nè di Nolan un gran regista nè di "Memento" un grande film. Molto furbo, quello sì, ma grande assolutamente no.
Veramente, fa venire affanno per come procede freneticamente senza darti il tempo o la possibilità nè di capire nè di pensare. Addirittura in certi momenti quasi ti manca il respiro dalla quantità di informazioni che ti arrivano!
Che poi in certi momenti sia spettacolare e che la bellezza di certe immagini ti cattura per forza è indubbio, ma non basta.

Mi è stato detto di dargli una seconda chance per capirlo meglio; non me la sento proprio... non mi ha preso per niente la prima volta, difficile che cambi opinione alla seconda. Anche perchè non è che mi ha lasciato addosso quella curiosità del tipo "un'altra visione mi aiuterà a cogliere dettagli che prima mi erano sfuggiti"; no, per il semplice fatto che non sono riuscito a cogliere nessun dettaglio già al primo colpo! Una seconda visione non risolverebbe di certo le cose.

L'unica speranza che possa rivalutare un film del genere è che pure io venga colpito dal disturbo del protagonista, così almeno se qualcuno me lo ripropone io non ricorderò nè di averlo visto nè di averlo stroncato.
Ma la vedo dura, molto molto dura...

14 risposte al commento
Ultima risposta 19/02/2013 12.23.19
Visualizza / Rispondi al commento
blackdragon3  @  04/09/2012 00:32:22
   10 / 10
Pietra miliare nel mondo dominato dai blockbuster da budget infiniti.
Capolavoro imperdibile.Christopher Nolan geniale.

gustavone  @  23/08/2012 14:17:02
   10 / 10
Film da urlo.. sceneggiatura leggendaria per un'idea geniale..

.assolutamente "MEMORABILE".. :)

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

BlueBlaster  @  23/07/2012 16:07:03
   9 / 10
Questo film è una bomba!

Japotino  @  21/07/2012 15:52:47
   8 / 10
Si, per quanto si vede meriterebbe probabilmente di più, storia avvincente e attori perfetti nel loro ruolo, per la regia... va da sè,basta dire Nolan...Tuttavia per me un film deve essere anche godibile...e invece alla fine ti senti stanco di ricostruire la storia a ritroso, di unire due storie che si svolgono cronologicamente in maniera antitetica, di non lasciare nessun dettaglio al caso per non fare un torto a chi ha strutturato una trama così elaborata. E alla fine, con tutte le buone intenzioni non riesci a gridare al capolavoro.

DarkRareMirko  @  16/07/2012 20:44:40
   9½ / 10
Eccezionale film di Nolan, in assoluto uno dei migliori di quel decennio.

Una volta tanto il flashback smette di essere strumento atto ad una migliore comprensione del narrato, incasinando ulteriormente una storia difficile già di suo (che comunque è affascinante).

Incredibili attori (Pearce, la Moss e Pantoliano - già visti assieme in Matrix l'anno prima -, qualche figurante famoso), regia moderna e anticonformista, fotografia cupa ed indicata, colonna sonora funzionale, morale finale poco originale ma che comunque ci stava ("Siam quel che siamo anche considerando il nostro passato").

Non posso proprio dire di averlo compreso appieno, ma lo ritengo comunque un film storico.

Ne esiste anche una versione cronologicamente corretta, negli extra del dvd (anche se corretta è una parola grossa, visto che a quanto ne so i tempi del film, seppur sparpagliati, non siano comunque completi; nel senso, manca sempre qualcosa, credo).

KRIS.K  @  05/07/2012 00:13:55
   8½ / 10
Nolan ha uno stile unico nulla da dire, gli ultimi suoi lavori non mi hanno colpito come i primi però. Memento , noir-thriller girato alla perfezione non molto elogiato alla sua uscita tanto per cambiare , comunque, questi generi di film o si amano o si odiano, io lo ammiro per tutto ciò che ha voluto rappresentare il regista inglese, dalla regia alla trama originale e ad un grande Guy Pearce. Notevole.

Ciaby  @  08/06/2012 14:01:50
   3 / 10
Concedetemi il lusso di sputare su uno dei film + registi più sopravvalutati di sempre.
Concedetemi il lusso di definire Nolan un grandissimo sborone senza spessore. Un superficiale che infarcisce le sue storie di psicologia da quattro soldi di montaggi frenetici, di ghirigori stilistici, di auto-fellatio, di applausi rivolti a sé stesso. Uno che crede di aver inventato la narrazione all'inverso nel cinema, dopo che è giù stata ampliamente utilizzata. Uno che crede di aver inventato la non-linearità della storia, cosa già ampliamente utilizzata.
E per cosa? Per un thrillerino scadente come pochi, proprio alla Cristopher Nolan: con il solito disturbo psichico approfondito come una ricerchina di wikipedia.

Con i soliti personaggi-macchiette senza alcuna profondità (lui è da prendere a schiaffi), con una regia anonima, ma che ama adularsi, correlandosi con una fotografia che alterna bianchi e neri e colori, per darsi un tono autoriale.

I dialoghi sono spesso imbarazzanti, da filmetto hollywoodiano come tanti altri. Salverei solo l'interpretazione, quella sì notevole, di Carrie Anne-Moss.
Ma per il resto è un film che vorrebbe rivoluzionare tutto con l'inganno. Purtroppo, ce l'ha fatta.

5 risposte al commento
Ultima risposta 04/09/2012 00.29.02
Visualizza / Rispondi al commento
C.Spaulding  @  05/06/2012 12:47:06
   6½ / 10
Sicuramente geniale....un film diverso dal solito un po intricato forse ma la trama cattura abbastanza lo spettatore. Non è il mio genere però sono riuscito lo stesso a godermelo. Due ore piacevoli tutto sommato.

Wen0m  @  19/05/2012 01:24:06
   7½ / 10
Contorto ma geniale. Uno sguardo nei meandri della memoria umana, l'incapacità di un uomo di ricordare che lo spinge a diventare una sorta di agenda vivente. Unico nel suo genere, a volte è oggettivamente difficile seguire i passaggi logici e lo spettatore si trova in uno stato di confusione, nell'attesa del passaggio che risolva finalmente l'enigma.

Non su livelli d'eccellenza, ma un ottimo film

MaxN  @  05/05/2012 00:14:28
   8 / 10
Pazzesco... :) grandioso.....

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Ciumi  @  19/04/2012 13:05:12
   7 / 10
Il film è strutturato come una sorta di cruciverba della memoria: ogni scena rappresenta un enigma, per arrivare alla soluzione bisogna risolverne uno per volta. La destrutturazione narrativa apportata fraziona la trama in vari segmenti, di misura più o meno simile, sistemati secondo una sequenza temporale inversa. Ogni prima lettera di una parola definisce l'ultima della successiva (ogni scena inizia con il fatto con cui finisce quella seguente che però si è svolto in precedenza), dopodiché da una parola si risale alla sua definizione, per poi passare a mano a mano alla parola precedente. Un gioco di logica astratta, in cui non conta il significato di ogni singolo elemento ma la loro concatenazione: solo una volta completato il quadro sarà possibile leggere la frase chiave. Questa (il senso della storia) sembra essere rappresentata dalle sequenze in bianco e nero che vedono il protagonista al telefono; la soluzione è di là dal ricevitore ma si è impossibilitati a vederla prima della fine.
Stilisticamente i Nolan congegnano un meccanismo perfetto, nel quale anche le imperfezioni (un appunto non scritto, una nota falsificata, l'intervento di un agente esterno) servono all'insieme come le caselle nere nella logica di un cruciverba. Il tema principale della memoria si adatta inoltre alla struttura, ma l'estrema precisione di questa comporta anche a una imprecisione sostanziale dei suoi contenuti. I vari fattori che il tema del film si porta dietro (disturbo della memoria, crisi d'identità, trauma psichico) vengono elaborati come i dati di un calcolatore: essi sono parole come le sono le altre, utili a completare il congegno ma svuotate dei loro complessi risvolti psicologici.
Alla fine il protagonista più credibile è lo spettatore, irretito nel gioco e costretto a risolvere l'enigma strutturale assieme agli autori.

5 risposte al commento
Ultima risposta 03/05/2012 14.38.33
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Project Pat  @  10/04/2012 17:15:53
   8½ / 10
Film che, per apprezzarlo e comprenderlo pienamente, va visto almeno due o tre volte: la prima così com'è e le altre in ordine cronologico. Si capisce allora come la pellicola sia studiata nei minimi dettagli, a partire dalla sceneggiatura per arrivare alla regia, quest'ultima la quale, anche se appunto non lineare, se "rimontata" in ordine cronologico dallo spettatore non lascia spazio a quasi nessun dubbio e perplessità, al contrario invece della versione originale.
A mio parere, la cosa eccezionale del film è che lo spettatore si trova nella stessa condizione di spaesamento del protagonista, non ricordando ciò che ha visto prima e non riuscendo quindi a costruirsi un iter. In sintesi, "Memento" è un film dove nulla è lasciato al caso, ma è tutto studiato da Nolan con cura che non esiterei a definire maniacale (in senso buono).
Quasi capolavoro.

baskettaro00  @  09/04/2012 13:27:56
   7½ / 10
se gli si leva la struttura diversa il film non è un granchè,in effetti così è un po' confusionario ma ci mette nella sessa situazione del protagonista,inoltre se proprio non v'è chiaro è uscita una versione che segue l'ordine cronologico.
come film è indubbiamente interessante,e la struttura anticonvenzionale ha il suo fascino.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Sbrillo  @  11/03/2012 17:25:27
   9½ / 10
film girato in maniera magistrale....che tiene incollato il telespettatore per tutto il tempo senza stancare e mai annoiare... su Nolan non ho più aggettivi... GENIO!

Andrea Cisonkik  @  09/03/2012 03:14:55
   9 / 10
Il film sta tutto nel come le scene girate vengono mescolate tra loro secondo un ordine logico.Favoloso!Nolan strepitoso

2 risposte al commento
Ultima risposta 27/05/2012 23.45.01
Visualizza / Rispondi al commento
Crazymo  @  26/02/2012 18:28:39
   9 / 10
Bellissimo, ti tiene attaccato alla poltrona fino alla fine, senza permetterti mai di distrarti, ogni passo avanti (o meglio, indietro) aggiunge pezzi alla storia, sorprendendoti con colpi di scena d'altissimo livello. Poi, quando si arriva al finale (che cronologicamente sarebbe il centro della storia) si capisce che si ha appena visto un capolavoro. Il montaggio è geniale (seppur sia simile a quello di altri film), ci si sente praticamente come il protagonista... un pizzico di informazioni per scena. Bellissimo. Da vedere almeno una volta, anche se io ho gia voglia della seconda...

pakoesse  @  23/02/2012 12:31:51
   8½ / 10
ATTENZIONE! IL SEGUENTE COMMENTO CONTIENE SPOILER

Nel mondo del cinema: tra i meandri di trailer spettacolari che valgono molto più dei film che rappresentano; tra pellicole che narrano storie… o meglio, pretesti per rappresentare personaggi al suo interno sui quali pesa l'ingiusto (ma comunque voluto) compito di intrattenere il pubblico; talvolta giungono film in sordina (poco pubblicizzati) che entrano timidamente nel panorama cinematografico per poi imporsi prepotentemente nell'olimpo odierno, futuro e per giunta quello passato.

È il caso di "Memento": La pietra miliare dell' allora esordiente Christopher Nolan che seppur attualmente vanti un repertorio modesto nel numero ma eccellente nella sostanza, rappresenta non solo l'apice raggiunto dal regista britannico; ma bensì il lungometraggio di cui sopra senza mezzi termini entra a far parte della schiera dei più grandi capolavori cinematografici di ogni tempo!

Seppur non sia pioniere nel genere in cui vi sia una linea temporale volutamente sfasata l'opera di Nolan brilla più di un faro nella notte per la sua originalità.
Parliamo di Leonard Shelby, ex agente assicurativo che in seguito ad un' aggressione subita in casa propria da due malviventi perde la moglie e subisce dopo una violenta colluttazione un trauma irreversibile che gli causa la perdita di memoria a breve, ovvero la possibilità di immagazzinare nuovi ricordi ma di conservare comunque quelli precedenti all'incidente; comincia cosi la crociata di Leonard volta a vendicare la morte della moglie uccidendo il suo assassino.

L'incipit rappresenta un punto di partenza interessante di per se, ma ciò viene amplificato ancora di più venendo a conoscenza del grave impedimento di cui è affetto Leonard; seppur tutto ciò non è chiaro sin dalle prime enigmatiche battute, i risvolti della trama sono stati piazzati in modo sapiente se non addirittura geniale in modo tale da intrigare ed incuriosire per una scena apparentemente inspiegabile per poi sbalordire poco tempo dopo.

Ma non è soltanto la condizione del protagonista o le motivazioni che lo spingono a fare la grandezza di questo film, bensì il montaggio che non poteva spiccare nell'eccellenza più assoluta se non in una sceneggiatura del genere; le scene che ci si parano davanti infatti cominciano dalla fine della storia che ci viene narrata; per intenderci meglio ad esempio in una storia che è articolata in cinque giorni, col montaggio particolare di cui sopra si osserveranno in sequenza prima il quinto giorno poi il quarto poi il terzo e così via.
Sta proprio qui la genialità di fondo che è tale da immedesimare la mente dello spettatore in quella del protagonista, che ad ogni "reset" non sa mai dove si trova e per quale motivo; angoscia mistero e rivelazione sono racchiuse in ogni singola scena, dove quasi nulla è lasciato al caso ed ogni azione ha un senso, e che stimola al massimo l'attenzione e le curiosità anche per i particolari insignificanti e non… del tipo come ha fatto a rompersi il vetro della macchina, come ha fatto Leonard a procurarsi quei vistosi graffi sul volto.

Del tutto enigmatiche almeno inizialmente sono le scene in monocromatico che inframezzano gli avvenimenti della trama, ma che rivelano particolari tutt'altro che trascurabili, qui il lavoro sulla fotografia è ineccepibile mostrando un ambiente spento asettico ed angosciante racchiuso in un anonima stanza d'albergo dove è rappresentato un uomo esile e trasandato volto a sottolineare lo stress accumulato anche se dimenticato da lui stesso nell'assurdo cammino di vendetta… anzi, di redenzione da lui intrapreso.
Ma ci si rende conto che le scene in monocromatico non colpiscono soltanto per l'assurda storia di Sammy Jankies e per i dialoghi al telefono di Leonard, ma soprattutto perché altro non sono che l'inizio della storia (cronologicamente parlando) che intrecciandosi con il resto delle scene in tutt'uno creano una linea temporale ben definita che va da un punto A ad un punto B senza tralasciare nulla delle vicende di Leonard;
Un piccolo pezzo di storia narrata che sintetizza la triste realtà che ruota intorno al povero malcapitato; perché Leonard non è altro che un anima dannata che per continuare a dare senso alla proprio vita nasconde il fatto di essere stato egli stesso l'artefice della morte della moglie che in realtà era sopravvissuta all'incidente, di nascondere che l'assassino (in realtà solo stupratore) fosse già stato giustiziato, di plasmare la storia di Sammy per estranearsi dal senso di colpa che nel suo inconscio riesce a ricordare perfettamente, geniali infatti le sequenze finali in cui i flashback pervadono la sua mente con immagini che vuole cambiare per cancellare le colpe commesse.

Non mancano alcune lievi forzature nella trama anche se si tratta di andare a cercare il cosiddetto pelo nell'uovo; tralasciandone alcune davvero poco significative, il particolare che colpisce maggiormente è il fatto che ad ogni risveglio il protagonista si trovi a proprio agio con il contesto in modo piuttosto immediato; forzatura comunque necessaria che ci evita battute ripetitive del tipo: dove mi trovo? perché sono qui?
Non mancano comunque piccole genialità in un opera che già di per se ne raggiunge il culmine; quella di maggiore spicco è senza dubbio rappresentata dal fotogramma in cui al posto di Sammy rinchiuso in una clinica psichiatrica appare Leonard…

Ottima la prova del cast, tra i più bravi spicca senza dubbio proprio Guy Pearce, capace di enfatizzare i momenti di tranquillità, quelli di agitazione ma soprattutto quelli drammatici; davvero toccanti gli attimi trascorsi con Natalie in cui la disperazione lo affligge, proprio come se il tempo per lui non si fosse affatto fermato.

Anche se questo vale per tutte le pellicole in circolazione, Memento non è un film per tutti, anzi in questo caso lo è per pochi; lo sfasamento temporale che ha comunque un ordine ben definito può confondere lo spettatore meno attento che magari desidererebbe la visione in ordine perfettamente cronologico, ma dato che il film è stato concepito in un certo modo la soluzione di cui sopra risulterebbe molto più confusionaria della versione originale.

Il genio di Christopher Nolan confeziona la sua più grande opera cinematografica, risparmiando gli elogi appena citati, l'unica cosa sensata da dire è…………

GRAZIE

3 risposte al commento
Ultima risposta 23/02/2012 14.15.48
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento fabry85  @  20/02/2012 09:43:20
   10 / 10
Un film stupendo, l'ho visto 3 volte quasi in un giorno, la prima volta a ritroso la seconda volta in ordine cronologico per capirlo meglio nei passaggi e soprattutto nei dettagli e la terza volta di nuovo a ritroso!! Appena visto l'ho ordinato subito su amazon perchè un capolavoro del genere deve essere tenuto nella propria videoteca personale

TopoXL  @  14/02/2012 11:30:30
   9 / 10
idea incredibile.
film da applausi anche da soli sul divano!

TheShadow91  @  14/02/2012 02:07:36
   9 / 10
Ancora una volta Nolan non si smentisce!!Geniale idea di fondo di un film sviluppato da due punti che partono agli estremi di un segmento fino ad incontrarsi e perlopiù sviluppata benissimo.

alescar84  @  13/02/2012 15:54:10
   8 / 10
Fantastico montaggio. Fa veramente perdere la testa, togliendoti ogni certezza. IMPERDIBILE.

gantz88  @  08/12/2011 03:10:14
   6½ / 10
non mi è piaciuto tanto ma il finale vale mezzo voto in più

Invia una mail all'autore del commento Elly=)  @  20/11/2011 18:40:50
   9½ / 10
Memento dal latino ricordo. Un film noir fatto di ricordi, una trama spezzata e raccontata all'indietro tramite flashback e periodicamente rimandata nel tempo reale. Una scelta artistica che sta alla base di questo capolavoro, una scelta che rende il film originale, avvincente, rompicapo, guai se lo spettatore si dovesse distrarre: perderebbe tutta la magia che sta in MEMENTO.
Guy Pearce é favoloso nel ruolo di Leonard così adorabile nel perdersi nella sua amnesia..(mi chiedo perché non fosse stato nemmeno nominato).
Cmq sia la bavura e la genialità risiedono tutte in Christopher Nolan al suo secondo film nell'esprimere in maniera complicata una logica che alla base era piuttosto semplice.

gemellino86  @  13/11/2011 13:21:11
   9 / 10
Un thriller costruito su misura per Nolan. Non c'è da stupirsi che critica e pubblico considerino questa perla del cinema il suo capolavoro. Un film che lascia stupiti per la sua capacità di coinvolgere lo spettatore.

cr0w90  @  10/11/2011 18:33:31
   9½ / 10
capolavoro assoluto....da vedere e rivedere

whereIsMyMind  @  30/10/2011 20:41:38
   9 / 10
Molto originale, coraggioso e accattivante. Un puzzle che si compone passo per passo che coinvolge e tiene sospesi fino alla fine. Montaggio geniale. Ci si immedesima in Leonard e, come lui, si deve combattere non solo contro i limiti che la memoria gli impone, ma anche nei confronti delle persone che lo circondano (forse con una visione un po’ cinica, ma non troppo..).
La vendetta non è una semplice ossessione; per Leonard è l’unica ragione per vivere un’esistenza profondamente segnata dal dramma sentimentale e mentale. Leonard comprende che non ha più certezze e forse più neanche una vita. Il desiderio di trovare John G. è l’unica forte sensazione che lo fa sentire vivo, un desiderio su cui ha l’unica e profonda certezza.

  Pagina di 6   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1968 gli uccelli45 seconds of laughter5 e' il numero perfettoa herdadea son
 NEW
a spasso col pandaabout endlessnessad astraadults in the roomall this victoryamerican skinandrey tarkovskji. a cinema prayerangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagiearab bluesatlantis (2019)attacco al potere 3 - angel has fallenbabyteethballoonbarnbeyond the beach: the hell and the hopeblanco en blancoblinded by the light - travolto dalla musicaboia, maschere, segreti: l'horror italiano degli anni sessantabombay rose
 NEW
brave ragazzeburning - l'amore bruciaburning cane
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcercando valentinacharlie says - charlie dicechiara ferragni - unpostedcitizen kcitizen rosicity hunter - private eyescolectivcorpus christicrawl - intrappolatidelphinediego maradonadora e la citta' perdutadrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampirieffetto dominoel principeelectric swanemaemilio vedova. dalla parte del naufragiofellini fine maifiebre australfulci for fake
 NEW
gemini mangenitori quasi perfettigiants being lonelygive up the ghost
 NEW
gli angeli nascosti di luchino viscontigloria mundigretaguest of honourhava, maryam, ayesha
 NEW
hole - l'abissohouse of cardini diari di angela - noi due cineasti. capitolo secondoi migliori anni della nostra vita (2019)il colpo del caneil criminaleil mostro di st. pauliil pianeta in mareil piccolo yetiil prigionieroil re leone (2019)il regnoil signor diavoloil sindaco del rione sanita' (2019)
 NEW
il varcoio, leonardoit: capitolo 2
 HOT R
jokerjust 6.5kingdom comela fattoria dei nostri sognila legge degli spazi bianchila lloronala mafia non e' piu' quella di una voltala rivincita delle sfigate
 NEW
la scomparsa di mia madre
 NEW
la verita' (2019)la vita invisibile di euridice gusmao
 NEW
la voce del marel'amour flou - come separarsi e restare amicile coup des larmesles chevaux voyageurslife as a b-movie: piero vivarellilingua francal'ospite - un viaggio sui divani degli altrilou von salome'l'uomo che volle vivere 120 annimademoisellemadre (2019)
 NEW
manta raymarriage storymartin edenmes jours de gloiremio fratello rincorre i dinosaurimoffiemondo sexymosulnato a xibetnever just a dream: stanley kubrick and eyes wide shutneviano.7 cherry lanenon si puo' morire ballando
 NEW
non succede, ma se succede...of fathers and sons
 NEW
oltre la buferaparthenonpelican bloodphotographpop black postapsychosiarambo: last bloodrare beastsrevenirrialtoroger waters us + themroqaiarosa (2019)sabbiasanctorumsaturday fictionscalesscherza con i fantise c'e' un aldila' sono fottuto: vita e cinema di claudio caligari
 NEW
searching evasebergselfie di famigliaseules les betessh_t happensshadow of watershaun, vita da pecora - farmageddonsolestate funeralstrange but truestuber - autista d'assaltosubmergencesupereroi senza superpoteriteen spirit - a un passo dal sognothanks!the burnt orange heresythe diverthe great green wallthe king (2019)the kingmakerthe laundromatthe lodgethe long walkthe nest (il nido)the painted birdthe perfect candidatethe rider - il sogno di un cowboythe scarecrowsthey say nothing stays the sametolkientony drivertorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostoun monde plus grandverdictvivere (2019)vox luxwaiting for the barbarianswake up - il risvegliowasp networkwomanyesterday (2019)you will die at 20zerozerozero - stagione 1zumiriki

993012 commenti su 42181 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net