la foresta di smeraldo regia di John Boorman USA 1985
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

la foresta di smeraldo (1985)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film LA FORESTA DI SMERALDO

Titolo Originale: THE EMERALD FOREST

RegiaJohn Boorman

InterpretiDira Pass, Charley Boorman, Meg Foster, Powers Boothe

Durata: h 1.53
NazionalitàUSA 1985
Genereavventura
Al cinema nel Maggio 1985

•  Altri film di John Boorman

Trama del film La foresta di smeraldo

Bill Markham cerca da dieci anni il proprio figlioletto Tommy, che gli fu rapito da una tribù di Indios quando era direttore di un cantiere sul Rio delle Amazzoni. Lo ritrova ma questi, cresciuto nella tribù e ormai adulto, sta per sposarsi e non vuole tornare a casa; anzi coinvolge il padre in una sanguinosa guerra contro il popolo dei "Feroci" e nello scontro con avventurieri speculatori.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,71 / 10 (12 voti)7,71Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su La foresta di smeraldo, 12 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Filman  @  09/10/2023 15:58:20
   8½ / 10
Un film molto classico dal punto di vista dell'avventura, filtrato dal tocco di John Boorman che lascia raccontare le immagini ai suoni della natura e indirizzato verso il futuro con tematiche ambientali e di salvaguardia delle specificità.
THE EMERALD FOREST fa viaggiare come solo il cinema può fare mettendo in scena un incontro/scontro tra i selvaggi e la civiltà, e già solo questo vale il prezzo del biglietto.

stratoZ  @  18/07/2023 14:41:35
   7½ / 10
ATTENZIONE POSSIBILI SPOILER

Boorman, che già al tempo ci aveva regalato diverse pellicole cult - di cui quasi tutte erano in qualche modo correlate all'avventura, che sia a sfondo storico, fantasy, bellico o sociale - con "The emerald forest" dirige l'ennesima perla, forse l'ultima a questi livelli.

Il film si dipana su due sottotesti, o se vogliamo significati, principali:
Il primo è l'ecologismo, trattato in maniera più corale, che coinvolge più fazioni, dall'uomo civilizzato, alle tribù in conflitto tra di loro. A proposito di questo è interessante la struttura narrativa del film che inizia dal punto di vista dell'uomo civilizzato, il costruttore di dighe, facendo passare i nativi come i cattivi rapitori del figlio e gradualmente ribalta la concezione di bene e male, passando dal punto di vista dei nativi, o più in particolare della tribù degli invisibili. A proposito di questo è emblematico il soprannome che da Wanadu, il capo tribù degli invisibili da all'uomo bianco, ovvero "Popolo delle termiti", perché a detta sua "invadono il mondo e distruggono gli alberi degli antenati, proprio come le termiti"

Nello sviluppo della narrazione sarà sempre l'uomo civilizzato a causare i danni maggiori, importando le armi in un contesto in cui fino a quel momento erano rimaste estranee, causando, anche se indirettamente, morte e distruzione.

La seconda tematica riguarda due personaggi, ed è il rapporto tra padre e figlio. Inizialmente prendendo sempre in considerazione il punto di vista del padre lo spettatore è portato a sperare in un ritorno a casa del figlio. Ma pian piano vi sarà un accrescimento della consapevolezza, con i dieci anni passati tra i nativi il figlio avrà una sua vita totalmente nuova lì, e nonostante un'iniziale riluttanza, il personaggio del padre, così come lo spettatore, riusciranno a comprendere ed accettare le scelte del figlio, per quanto dolore possano portargli.

E in effetti la crescita del personaggio del padre è uno degli aspetti più interessanti della trama, da costruttore di dighe e abbattitore di alberi, grazie al figlio, ma anche ad un contatto ravvicinato con la civiltà del posto, riuscirà gradualmente a cambiare idea, a non sposare, ma comunque accettare gli ideali dei nativi ed infine ad aiutarli.

The emerald forest si racchiude in questi due dualismi, uomo/natura e padre/figlio, e a mio parere il punto di vista del film non è tanto estremo, in quanto lascia intendere che entrambi possano coesistere a patto di un rispetto reciproco.

Per il resto, c'è anche parecchia avventura e una discreta azione, molto bello visivamente con una fotografia che alterna il verde della foresta amazzonica ai caldi tramonti tropicali, una regia ottima nello gestire i tempi anche se Boorman non tocca le vette di tensione che vi erano in "Deliverance".

Una non troppo celebrata perla di Boorman che vale la pena vedere.

BlueBlaster  @  09/07/2013 12:56:02
   6½ / 10
E' un buon film ma dal canto mio la media è di un punto superiore al reale valore della pellicola...
Avevo qualche buon ricordo di quando lo avevo visto da bambino e di certo all'epoca risultava più affascinante per lo spirito d'avventura che regna in ogni bambino!
Visto ora posso dire che il messaggio ecologista, valido tutt'oggi come quasi 20 anni fa, è di grande importanza ed esplicitato chiaramente ma senza intaccare troppo la trama di avventura e quella familiare oltre che quella sociale...è proprio la sotto-trama che ci mostra la società indios quella realizzata con più cura e fedeltà .
Il film è tecnicamente molto buono con una regia di qualità che sa muoversi tra la giungla (non deve essere ami cosa facile anche per gli operatori girare un film tra rami ed insetti a 35° più umidità ai massimi), una discreta colonna sonora ed una valida fotografia.
Il cast invece non l'ho trovato irresistibile...Tommy (il ragazzino rapito) poteva essere interpretato meglio se John Boorman non avesse voluto mettere suo figlio e neanche Powers Boothe l'ho trovato una buona scelta perché poco espressivo.
Mi viene poi difficile credere che questa sia una storia vera, ci può stare il rapimento ed il ritrovamento ma tutta la parte finale mi sembra più che romanzata per animare il film!
Alla fine un film più che guardabile con delle location fantastiche e piuttosto impegnato ma senza dimenticare la vena d'avventura...una breve esperienza cinematografica in Amazzonia.

Oskarsson88  @  06/12/2012 23:56:26
   7 / 10
Bellissimo per le ambientazioni e per il messaggio. La trama di per sè, se pur con una sua logica, svolgimento e validità, non l'ho trovata entusiasmante. Gli attori passabili ma non eccezionali. Insomma, non lo considero fenomenale, però ho trovato piacevolissime, oltre ai primi due punti, anche le musiche tribali e il misticismo, esoterismo nonchè i viaggi animaleschi grazie alle polveri verdi...suggestivo!

Invia una mail all'autore del commento DjAlan78  @  14/11/2012 13:36:57
   8 / 10
Assolutamente da vedere. Fotografia splendida di posti meravigliosi e magici, una trama ben realizzata, delle musiche tribali molto suggestive. L'aspetto "tecnico" passa comunque in secondo piano rispetto al messaggio forte e chiaro che il regista lancia. Quelli del "mondo dei morti" (noi tutti, per intenderci) stiamo distruggendo quanto di meraviglioso la natura ha saputo creare nel corso di milioni di anni e rovinando per sempre equilibri tanto perfetti quanto delicati.
Boorman riesce a farci riflettere...

dagon  @  15/04/2011 12:04:25
   7½ / 10
Bella pellicola di Boorman, solido regista che difficilmente tira bidoni. Forte messaggio ecologista: l'uomo "civilizzato" visto come un virus che contamina e devasta tutto in una incosciente pulsione autodistruttiva.
Fotografia meravigliosa di Philippe Russelot.

Koral  @  27/03/2011 16:53:26
   8 / 10
Veramente un bel film, una storia emozionante e purtroppo reale. Ben fatto, bravi gli attori, spettacolare l'ambientazione. Fa riflettere duramente su come la società sta sbagliando... un Avatar senza effetti speciali!

rob.k  @  29/08/2010 16:34:39
   7½ / 10
Film di cui corservo un lontano ricordo, molto suggestivo e commovente.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  03/05/2009 22:16:38
   7 / 10
Molto suggestivo questo film di Boorman dalla fotografia bellissima e con la regia sugli scudi. La storia è coinvolgente quanto basta e il messaggio ecologista è evidente ma non è invasivo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  06/04/2009 14:39:17
   7 / 10
Film accusatorio verso l'uomo nei confronti della natura e di ciò che essa offre. Un regista, John Boorman, che ha sempre delle idee particolari e interessanti tutte da scoprire. Fotografia da brividi.

PetaloScarlatto  @  08/05/2007 22:04:01
   10 / 10
CHE FILM!!!


da piccolo, quando lo facevano il pomeriggio, lo guardavo sempre. POi, dopo averlo registrato, me lo sarò pappato in altre dieci occasioni...


E' uno splendido documento contro l'imbecillità dell'uomo che distrugge la natura...

Affascinante,,, Affascinante... Un film da riscoprire, così come da riscoprire è il grande regista John Boorman

1 risposta al commento
Ultima risposta 08/05/2007 22.05.14
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  02/05/2007 22:17:42
   8 / 10
Per quanto poco ricordi di questo film, è certo che lo trovai splendido, con un forte messaggio ecologista e una fotografia letteralmente insuperabile. Non credo purtroppo che tutte le intenzioni di Boorman, che eccede in calligrafismo, siano riuscite a realizzare il Capolavoro a cui aspirava, e forse la seconda parte del film, un poco demagogica, perde qualche punto.
Tuttavia resta uno straordinario apologo sulla natura e sulla bellezza di un mondo incontaminato che forse, oggigiorno, esiste sempre di meno

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place: giorno 1abigail (2024)accattaromaacidamen (2024)
 NEW
animale umanoanimali randagianna (2023)arrivederci berlinguer!bad boys: ride or die
 NEW
cult killer - la vendetta prima di tuttodall'alto di una fredda torreeileenel paraisofantastic machinefederer: gli ultimi dodici giorni
 NEW
fly me to the moon - le due facce della lunafremontfuga in normandiafuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghost: rite here rite nowgirasoligli immortali
 NEW
gli indesiderabili (2023)
 R
hit man - killer per casoholy shoeshorizon: an american saga - capitolo 1hotspot - amore senza retei dannatiif - gli amici immaginariil caso goldmanil coraggio di blancheil gusto delle coseil mio posto e' quiil mio regno per una farfalla
 NEW
il mistero scorre sul fiumeil regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoin a violent natureinside out 2io & sissiio e il seccoio, il tubo e le pizzejago into the whitekinds of kindnessl’amante dell'astronautala memoria dell’assassinola morte e' un problema dei vivila profezia del malela stanza degli omicidila tartarugala treccial'esorcismo - ultimo attol'impero
 NEW
longlegsmade in dreams - l'italiano che ha costruito l'americamarcello mio
 NEW
matrimonio con sorpresa (2024)me contro te: il film - operazione spiemetamorphosis (2024)mothers' instinctnew lifeniente da perdere (2024)noir casablanca
 NEW
non riattaccareprima della fine - gli ultimi giorni di enrico berlinguerquattro figlie (2023)quell'estate con ireneracconto di due stagioniricchi a tutti i costiritratto di un amorerobo puffinroma bluessamadsaro' con tesei fratellishoshana
 NEW
shukransuperlunathe animal kingdomthe bikeridersthe boys - stagione 4the fall guythe penitent - a rational manthe rapture - le ravissement
 NEW
the strangers: capitolo 1the tunnel to summer, the exit of goodbyesthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretroppo azzurroun piedipiatti a beverly hills: axel funa spiegazione per tuttouna storia neraunder parisunfrosted: storia di uno snack americanovangelo secondo mariavincent deve morirewindlesswoken - nulla e' come sembra

1052250 commenti su 50929 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ALL YOU NEED IS DEATHANCHE I CINESI MANGIANO FAGIOLIBAG OF LIESBLOODLINE KILLERBUTT BOYCINDERELLA'S REVENGEDR. CHEON E IL TALISMANO PERDUTOE IL CASANOVA DI FELLINI?EASTER BLOODY EASTERI DUE TORERII SAW THE TV GLOWIL MIO CORPO PER UN POKERIL MONDO DI ALEXIL SIGNORE DEL DISORDINEINSOSPETTABILE FOLLIAIP MAN: IL RISVEGLIOISLAND OF THE DOLLSK9 - SQUADRA ANTIDROGALA FORZA DELLA VENDETTALA STRANA SIGNORA DELLA PORTA ACCANTOLA TOTALE!L'APPRENDISTA DELLA TIGREMIO FIGLIO (2018)REFUGERINGO E GRINGO CONTRO TUTTISATAN'S SLAVE (1980)SPOONFUL OF SUGARSWIMTHE MONKEY KINGTHE MOONTHE PRINCESS (2022)THE SHE-CREATURETHE SOUL EATERUFO SWEDENUN AMORE IN PERICOLOWOMAN WALKS AHEAD

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

in sala


HIT MAN - KILLER PER CASO
Locandina del film HIT MAN - KILLER PER CASO Regia: Richard Linklater
Interpreti: Glen Powell, Adria Arjona, Austin Amelio, Retta, Sanjay Rao, Molly Bernard, Evan Holtzman, Gralen Bryant Banks, Mike Markoff, Bryant Carroll, Enrique Bush, Bri Myles, Kate Adair, Martin Bats Bradford, Morgana Shaw, Ritchie Montgomery, Richard Robichaux, Jo-Ann Robinson, Jonas Lerway, Kim Baptiste, Sara Osi Scott, Anthony Michael Frederick, Duffy Austin, Jordan Joseph, Garrison Allen, Beth Bartley, Jordan Salloum, John Raley, Tre Styles, Donna DuPlantier, Michele Jang, Stephanie Hong
Genere: azione

Recensione a cura di The Gaunt

POVERE CREATURE!
Locandina del film POVERE CREATURE! Regia: Yorgos Lanthimos
Interpreti: Emma Stone, Mark Ruffalo, Willem Dafoe, Ramy Youssef, Jerrod Carmichael, Christopher Abbott, Margaret Qualley, Suzy Bemba, Kathryn Hunter, Hanna Schygulla, Vicki Pepperdine, Jack Barton, Charlie Hiscock, Attila Dobai, Emma Hindle, Anders Grundberg, Attila Kecskeméthy, Jucimar Barbosa, Carminho, Angela Paula Stander, Gustavo Gomes, Kate Handford, Owen Good, Zen Joshua Poisson, Vivienne Soan, Jerskin Fendrix, István Göz, Bruna Asdorian, Tamás Szabó Sipos, Tom Stourton, Mascuud Dahir, Miles Jovian
Genere: fantascienza

Recensione a cura di The Gaunt

archivio


THE DEVIL IN MISS JONES
Locandina del film THE DEVIL IN MISS JONES Regia: Gerard Damiano
Interpreti: Georgina Spelvin, John Clemens, Harry Reems
Genere: erotico

Recensione a cura di The Gaunt

MERCOLEDI' - STAGIONE 1
Locandina del film MERCOLEDI' - STAGIONE 1 Regia: Tim Burton, Gandja Monteiro, James Marshall
Interpreti: Jenna Ortega, Gwendoline Christie, Riki Lindhome, Jamie McShane, Hunter Doohan, Percy Hynes White, Emma Myers, Joy Sunday, Georgie Farmer
Genere: fantasy

Recensione a cura di Gabriele Nasisi

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net