la donna che visse due volte regia di Alfred Hitchcock USA 1958
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

la donna che visse due volte (1958)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film LA DONNA CHE VISSE DUE VOLTE

Titolo Originale: VERTIGO

RegiaAlfred Hitchcock

InterpretiJames Stewart, Kim Novak, Barbara Bel Geddes, Tom Helmore, Henry Jones, Raymond Bailey

Durata: h 2.08
NazionalitàUSA 1958
Generethriller
Tratto dal libro "D'entre les morts" di Pierre Boileau e Thomas Narcejac
Al cinema nel Gennaio 1958

•  Altri film di Alfred Hitchcock

Trama del film La donna che visse due volte

A causa delle sue vertigini, l'agente Ferguson è a riposo per non aver impedito un incidente mortale a un collega. Un amico gli chiede di sorvegliare sua moglie, che ha manie suicide. Di fronte a Ferguson, paralizzato dalle vertigini, la donna si butta da un campanile, o almeno così crede il povero agente. Ma un giorno un incontro casuale rimette tutto in gioco.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,71 / 10 (198 voti)8,71Grafico
Voto Recensore:   10,00 / 10  10,00
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su La donna che visse due volte, 198 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

JOKER1926  @  21/11/2018 14:34:18
   8 / 10
Alfred Hitchcock nella sua carriera di regista ha confezionato un corpus di opere notevole, molti film sono passati alla storia. Senza addentrarsi in analisi fin troppo antropologiche , possiamo affermare che il regista britannico /americano sia stato l'artefice di uno stile inconfondibile che lo ha portato ad avere fama specie post mortem. Parte delle sue opere, nella nostra concezione moderna, sono inesorabilmente invecchiate malaccio, altre , invece restano immortali. Per fortuna.
Questo nostro concetto di introduzione serve, essenzialmente, per infilare nel discorso "La donna che visse due volte" (o "Vertigo") , film del 1958. Questa produzione ricade, inderogabilmente, nella schiera dei film immortali.
Il film parte da un plot "normale", sembrerebbe essere il solito prodotto degli anni cinquanta, un giallo standard. Ma i dubbi circa la non originalità del prodotto, si frantumano in un giro di tempo assai breve.
"La donna che visse due volte" parte con le idee chiare, attorniato da una fotografia di terminale prominenza , il film già si assicura le lodi incondizionate per quanto concerne il suo apparato tecnico.
La fotografia adoperata da Hitchcock ha delle peculiarità abbastanza risapute, classificabili come "tipiche". Negli spazi chiusi i colori cangianti donano un 'aurea fumettistica, gli esterni sono praticamente delle fotografie senza tempo. In tutto ciò da notare (ma è una cosa appurata) i giochi di camera , le musiche e le location.
Le interpretazioni principali sono affidate a James Stewart e Kim Novak , parliamo di prove attoriali di livello alto . Il duo aggiunge inesorabilmente altra linfa al prodotto.
Per quanto invece concerne la storia e la sceneggiatura notiamo un lavoro eccellente che quasi diventa eccedente . La grandezza dei grandi film è che spesso , partendo da un canonico genere, si amplificano e totalizzano il proprio contenuto includendo più generi, o meglio ancora annullandoli tutti. "La donna che visse due volte" è amabilmente un film senza genere.
Amore, mistero, pathos , dramma sono le componenti che scavalcano i valicabili recinti del giallo e donano al lavoro del 1958 un qualcosa di più importante. La regia è bravissima a contornare il disegno con sfumature psicologiche molto freudiane , come in "Io ti salverò"; senza dimenticare, ovviamente, i richiami alla teoria dello specchio di Lacan. Questa idea ,ad esempio, dona un ulteriore colpo di classe al progetto.

"La donna che visse due volte" vive dunque nel suo ecosistema di misticismo, sogni e metafisica. Vien fuori un film che non fa parte del tempo, l'immortalità consiste nell'esser impermeabili al corso dei tempi.
Difficile trovare punti da analizzare negativamente in questo trattato d'arte, qualcosina sfugge sul versante della sceneggiatura (il nostro detective aveva un rapporto d'amore che scompare drasticamente dalla scena) , ma parliamo di cose davvero piccole. In chiusura da lodare anche il finale, è la classica ciliegina sulla torta, molto significativo e simbolico. Geniale.

Se il Cinema è considerato la settima arte , "La donna che visse due volte", forse rappresenta uno dei maggiori omaggi al concetto artistico di cui parliamo. Il film in questione racchiude, in linea di massima, tutti i sintomi che conducono ad una straordinaria affezione artistica.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place iia riveder le stelleafter midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandalobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecercando valentina - il mondo di guido crepaxcharlie's angels (2019)criminali come noida 5 bloods - come fratellidoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofamosafantasy islandgamberetti per tuttighostbusters: legacygli anni piu' belligretel e hanselgreyhound: il nemico invisibileil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil principe dimenticatoil re di staten islandil richiamo della foresta (2020)impressionisti segretiin the trap - nella trappolala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la sfida delle moglila vita nascosta - hidden lifel'agnellol'anno che verràl'apprendistatol'hotel degli amori smarritilontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marianne e leonard. parole d'amoremarie curie
 HOT R
memorie di un assassinomorbiusnel nome della terranon si scherza col fuocoonward - oltre la magiaoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiaqua la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrun sweetheart runsaint maudshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspiral - l'eredita' di saw
 NEW
star lightstay stillthe boy - la maledizione di brahmsthe gentlementhe grudge (2020)the new mutantsthe old guardthe other lambthey shall not grow oldun figlio di nome erasmusun lungo viaggio nella notteuna intima convinzionevivariumvolevo nascondermivulnerabiliwaves

1007106 commenti su 43880 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net